Raccomandata online anche da MS Office

Accordo tra Poste Italiane e Microsoft per infilare in Office un menù dedicato: con pochi clic sarà possibile trasformare i documenti aperti in raccomandate e spedirle pagando con carta di credito


Roma – Alcune agenzie nazionali l’hanno subito raccontata come una rivoluzione, un’esagerazione almeno parzialmente comprensibile visto che l’accordo appena stretto tra Microsoft e Poste Italiane mette più a portata di mano lo strumento della “raccomandata online” per i milioni di utenti che utilizzano la suite da ufficio Microsoft Office.

Ben lungi dal rappresentare una novità assoluta – lo strumento della raccomandata online su Poste.it viene utilizzato da tempo – l’intesa annunciata ieri prevede l’integrazione del servizio online nel software del big di Redmond. Per il futuro si parla già di raccomandata dal telefonino .

In sostanza, una volta scaricato il software apposito messo a disposizione da Poste Italiane, comprensivo di manuale d’uso, nella barra dei comandi di Word ed Excel apparirà il menù dedicato alle Poste. Da quel menù in qualsiasi momento, 24 ore su 24, sarà possibile avviare la procedura di spedizione della raccomandata, trasformando così direttamente in una lettera di questo tipo il documento aperto con quei programmi. Per pagare la spedizione si potrà usare la carta di credito o Postepay: il costo per una normale raccomandata è di 3,50 euro, qualcosa in più dei 2,80 richiesti tradizionalmente dagli uffici postali.

“Poste Italiane – si legge in una nota – provvederà alla conferma della data e dell’ora dell’accettazione, alla stampa, all’imbustamento e alla consegna, con i tempi e le modalità della tradizionale Posta Raccomandata cartacea. La ricevuta della spedizione sarà inviata all’indirizzo di posta elettronica “postemail” che Poste Italiane offre gratuitamente ai clienti”.

In particolare, il servizio di Poste permette di:
– chiedere l’Avviso di Ricevimento con Posta Ordinaria o Posta Prioritaria
– predisporre liste di indirizzi di destinatari utilizzando l’apposita rubrica di Microsoft Windows
– inviare raccomandate ai titolari di caselle postali
– disporre, sul proprio computer, di un archivio elettronico con tutte le raccomandate spedite on line
– verificare, al momento dell’invio, la correttezza del codice di avviamento postale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giack scrive:
    Diamo a Telecom quello che di Telecom
    Negli ultimi anni, le battaglia contro Telecom ed a vantaggio dei consumatori le ho trovate tutte corrette ed oggettivamente motivate.Ma questa volta, non sono d'accordo con Adiconsum che ritiene che una 640kb o 56k siano formule ormai preistoriche.Il problema è la BMG ovvero a quanto in realtà è garantito che viaggiano.Certo se pensiamo che una 56k è garantita quanto una 640, ovvero attorno ai 20k allora il futuro è lontano !Se la fama di banda deve servire a scaricare sempre più files o avere lo streaming video, la 640k può essere insufficiente, ma per posta e web, i dati dei soliti americani, hanno provato che la capacità di assorbimento di testi ed immagini del nostro cervello è ancora più lente di una 640k.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diamo a Telecom quello che di Teleco
      - Scritto da: giack
      Negli ultimi anni, le battaglia contro Telecom ed
      a vantaggio dei consumatori le ho trovate tutte
      corrette ed oggettivamente motivate.
      Ma questa volta, non sono d'accordo con Adiconsum
      che ritiene che una 640kb o 56k siano formule
      ormai preistoriche.
      Il problema è la BMG ovvero a quanto in realtà è
      garantito che viaggiano.
      Certo se pensiamo che una 56k è garantita quanto
      una 640, ovvero attorno ai 20k allora il futuro è
      lontano !
      Se la fama di banda deve servire a scaricare
      sempre più files o avere lo streaming video, la
      640k può essere insufficiente, ma per posta e
      web, i dati dei soliti americani, hanno provato
      che la capacità di assorbimento di testi ed
      immagini del nostro cervello è ancora più lente
      di una 640k.Io quando scarico della posta di grandi dimensioni con la 56Kb, con qualsiasi provider, noto delle frequenti pause di diversi secondi.Come fai a dire che il minimo garantito è 20Kb?Il download della posta non dovrebbe mai interrompersi....
  • Anonimo scrive:
    domande..
    si accettano scommesse suòl quanto durerà l'offerta... succederà che:1: la telecom raccoglierà parecchie adesioni.2: così cominceranno i guai perchè ben presto non basteranno più le linee quindi nasceranno problemi di velocità o pegggio di linea occupata.3: ecco che la telecom si accorgerà che gli utenti stanno troppo a lungo connessi non stop ed allora....4: prima metterà un limite al tempo di connessione.5: poi rispunterà il fiore all'occhiello di casa telecom: LO SCATTO ALLA RISPOSTA già quello basta per far fuggire un po di gente.6: poi aumenterà il prezzo della flat: 10 euro.. ma dai chi ci crede?7: una ritoccata agli orari magari con la nascita di 2 flat una notturna ed una giornaliera.8: poi chiuderanno tutto.E' già successo succederà ancora...
  • Anonimo scrive:
    e il servizio pubblico chi lo svolge?
    Mi chiedo che fine abbia fatto il concetto di Servizio Pubblico! Meno male che Telecom è stata privatizzata solo qualche anno fa, perchè se lo fosse stata nell'immediato dopo guerra, vastissime zone geografiche del territorio nazionale oggi non potrebbero usufruire nemmeno del telefono... figuariamoci del dial-up! Oggi tutto viene visto in termini di "guadagno commerciale" ed anche un'azienda che teoricamente dovrebbe svolgere servizio pubblico, tira i remi in barca ed investe in teconologia solo nelle aree ritenute "redditizie". Si può capire che questa sia la mentalità dell'impresa che nasce "privata" ma non di chi deve garantire appunto il Servizio Pubblico, cioè un servizio per TUTTI. Nelle aree redditizie si crea sviluppo e cultura, mentre nel resto della Nazione si crea sottosviluppo. Cittadini di serie A e cittadini di serie Z. Con la buona faccia di Autority e Governi vari. Per quale motivo devo continuare a svenarmi economicamente per stare connesso in internet? Alle condizioni più vantagiose presenti sul mercato, pagherei una dial-up circa 100,00 euro al mese per non poter comunque fare minimamente ciò che può fare un cittadino di una grande città con 20,00 euro al mese. E qualcuno ha ancora la faccia tosta di disquisire su banda larga e banda stretta? Allora facciamo che svuotiamo le migliaia di Comuni d'Italia, che stando al di sotto dei 5.000 abitanti e trovandosi fuori dai perimetri serviti dalla linea ADSL non possono che accontentarsi della dial-up, e ci trasferiamo tutti in città? Facciamo anche in Italia le megalopoli sudamericane? E' una vergogna! Pago le tasse anch'io... ed anch'io in varie epoche del passato ho contribuito, alla pari dei milanesi, dei romani, dei fiorentini, bolognesi, palermitani etc..., a risollevare le sorti finanziarie ed economiche del gestore nazionale delle telecomunicazioni... per poi vedermelo ragionare con il senno del profitt.
  • Anonimo scrive:
    Se pensiamo per quanti anni...
    ... telecom ha evitato un offerta del genere succhiando miliardi ai poveri cittadini non coperti dalla banda larga, fa certo sorridere che un offerta del genere arrivi oggi, nel 2005, quando l'adsl c'e` da quanti anni? 6? 7?
  • Anonimo scrive:
    I "contratti per internet"
    "Adiconsum più volte ha chiesto nelle varie sedi istituzionali che i contratti per internet vengano venduti in base ai vari servizi ottenibili (radio, Immagini, tv, film, sport...), indipendentemente dalla velocità[...]"stento a credere di aver capito quello che ho... capito.
  • Anonimo scrive:
    Sempre meglio di un calcio sui maroni...
    D'accordo che l'offerta non sara' il massimo, ma tutta questa corsa ai mega di banda e' un po ridicola. al 99% dell' utenza ADSL casalinga 640kb bastano e avanzano e se posso pagare 19,95 ?uro invece di 36 ne sono ben felice. Inoltre le flat analogice e isdn saranno si obsolete ma i mancanza di ADSL perlomeno si ha la possibiltà di usufruire di internet senza avere bollette astronomiche, in fin dei conti a parte flat limitiate fino ad ora chi non era coperto da ADSL non solo navigava peggio ma apgava pure di più alla fine della fiera. Non e' molto, e' piu' un atto dovuto ma perlomento e' stato fatto.P.S.Vedrete che presto alzeranno anche la banda di alice flat.. se vogliono vendere i servizi di rosso alice ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre meglio di un calcio sui maroni...
      MI sembra chiaro però che connessione 56 k e adsl sono mondi diversi: quello che con un ora riesci a fare con adsl con 56k non lo fai nemmeno con un giorno! Bisogna che tutti possano avere le stesse possibilità pagando tutti lo stesso canone a mamma telecom!!!
  • Anonimo scrive:
    Un paliativo ma mi mancava
    Che dire, a parte tutti i discorsi sulla lentezza dell'espansione dell'adsl, a me fa un gran comodo. Si spera che nel frattempo l'upgrade delle centrali e i progetti di eliminatione dei mux continuino.Una nota: il prezzo per il 56K e' piu' o meno accettabile, quello per l'ISDN no. Avrei preferito il prezzo distinto per canali: 1x12?, 2x20 ... cacchio, fate almeno uno sconto quantita'!Saluti,Mold
  • localhost scrive:
    Fondi di magazzino....
    Da un lato aumenta i canoni di affitto delle linee per gli altri provider. E lo stato non dice niente.Dall'altro tenta di rifilarti un ADSL 640 al prezzo a cui dovrebbe far pagare una 4 Mega (vedi Wind). Ma scusate, ma vi rendete conto che dare 1,2 mega o 640k o 128k in ADSL dal lato della rete non cambia praticamente niente??????? I DSLAM sono gli stessi, la dorsale è la stessa, è tutto uguale! E' una presa per i fondelli, è come se ti stessero vendendo una Ferrari, invece che a 250.000 euro a 200.000 euro, ma con dentro il motore di una Punto. E' apprezzabile la flat telefonica a 12 euro, prezzo onesto per il tipo di connettività. Però è un fondo di magazzino e misero palliativo dato che ADSL dovrebbe essere portato a tutti entro breve, considerati i soldi che lo stato ha investito negli anni per colmare il digital divide.
  • Anonimo scrive:
    bah
    5 anni fa (CINQUE ANNI FA), vedendo come andavano le cose per quanto riguarda la copertura a banda larga, pensai "beh, se telecom va avanti con questo ritmo e con questa 'logica', penso avrò l'adsl per fine 2006".Ora siamo nel 2005, e l'adsl non mi è ancora arrivata.Spero che questa nuova offerta di connessione a 56k a 10 euro al mese (che per un 56k di me**a SONO ANCORA TROPPI :@ rispetto ad una adsl), non stia ad indicare che telecom italia non proseguirà a coprire il paese...Vi ricordate? A inizio di quest'anno avevano detto che avrebbero coperto il NOVANTA (e più) PERCENTO DELLA POPOLAZIONE.Sì, come no. :@ :@Per di più, mi vien da ridere, quando vengono pubblicate certe statistiche sull'avanzamento di copertura qui in Italia, sui prezzi degli abbonamenti, e su tante altre cose: sembra quasi che queste statistiche se le facciano loro, senza rigor di logica, e poi le sparino su qualche rivista.
  • Anonimo scrive:
    saldi di fine stagione
    ormai il wi-fi è alle porte, quindi alla Telecom non resta altro che giocare le ultime carte delle flat dial-up e adsl in offerta speciale.... è una mossa molto furba questa, ha tenuto nascoste queste carte per metterle in gioco adesso, appena prima che l' utente si accorga dell' altrnativa wi-fi che sta per nascere..... sempre che non arrivi ulteriormente qualche legge-bastone che blocchi tutto quanto un' altra volta.
    • Anonimo scrive:
      Re: saldi di fine stagione
      - Scritto da: Anonimo
      sempre che non
      arrivi ulteriormente qualche legge-bastone che
      blocchi tutto quanto un' altra volta.noooo ma cosa vai a pensare, questo è un paese libero e democratico! Nessuno, in quel fulgido crogiuolo di adamantine coscienze che è il nostro parlamento, approverebbe mai un decreto salva-telecom!Figuriamoci se quei virtuosi rappresentanti degli elettori permetterebbero che si perpetri un simile scempio, in spregio all'altissima morale della Società Civile e dei suoi migliori esponenti. Chi ci governa lo fa col massimo rispetto delle leggi e in maniera equa, democratica e trasparente, senza mai tradire il vero spirito dei padri della Patria!!! : ...Venghino siori venghino! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: saldi di fine stagione
      - Scritto da: Anonimo
      ormai il wi-fi è alle porte, quindi alla Telecom
      non resta altro che giocare le ultime carte delle
      flat dial-up e adsl in offerta speciale.... è una
      mossa molto furba questa, ha tenuto nascoste
      queste carte per metterle in gioco adesso, appena
      prima che l' utente si accorga dell' altrnativa
      wi-fi che sta per nascere..... sempre che non
      arrivi ulteriormente qualche legge-bastone che
      blocchi tutto quanto un' altra volta.aspettiamo invece il wi-max e vediamo cosa succederà qua in Italia, magari questa tecnologia non la vedremo mai :|
  • TurboWilly scrive:
    Ma figurati
    Se Telecom può far soldi in barba a tutti, di certo non si fa aspettare. Figuriamoci poi se per caso dovesse fare qualcosa con SENSO LOGICO: un pò come dire che Berlusconi ha resuscitato Lazzaro...Bisogna togliere il backbone a Telecom e metterlo in mano allo Stato, oppure dividerlo tra 3 o 4 carrier che vendano SOLAMENTE connessioni all'ingrosso. E vedrete che tronchetto provera farà una brutta fine.(ghost)(ghost)(ghost)
  • Anonimo scrive:
    ...
    "A noi di Adiconsum non ci sembra corretto"sì ma ragazzi se non imparate l'italiano avoja che vi ascoltino...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...
      (rotfl)- Scritto da: Anonimo
      "A noi di Adiconsum non ci sembra corretto"

      sì ma ragazzi se non imparate l'italiano avoja
      che vi ascoltino...
Chiudi i commenti