Retrocomputing, l'expo di Brusaporto

A fine mese l'esposizione che si annuncia come una delle maggiori del settore. Per curiosi, geek ed esperti

Bergamo – Appassionati, esperti e ingegneri sono attesi insieme ad un pubblico variegato a quello che si annuncia come uno dei maggiori eventi italiani legati al Retrocomputing , indagine ed esposizione sulle tecnologie che furono.

Brusaporto Retrocomputing , questo il nome dell’evento, si articolerà nel corso di domenica 28 ottobre su 630 metri quadrati e numerosi espositori, presso presso il Centro Polivalente (in via Roccolo – Brusaporto, BG).

L’invito all’esposizione è aperto a tutti coloro che vogliano far vedere “qualunque oggetto riguardante il retrocalcolo e l’intrattenimento”, ad esempio workstation, computer da ufficio, home computer, postazioni grafiche storiche, calcolatrici, terminali e console da gioco vintage.

Gli organizzatori assicurano che saranno già disponibili in sede tavoli, sedie e la corrente necessaria (230
e 400 volts) per il funzionamento delle apparecchiature. “Unica raccomandazione è quella di portare con sé prolunghe e prese multiple”.

Tutte le info sull’evento sul sito dedicato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mak77 scrive:
    Più carcere in carcere
    Il titolo dice tutto, diamo più carcere ai carcerati, invece di pensare all'informatica e vederli correre beatamente liberi per le strade con indulti, sconti di pena, buona condotta... Se sei condannato a 10 anni ti fai 10 anni, poi se produci e ti ripaghi la permanenza, allora ti becchi il corso di informatica e tante altre belle cose, se non fai niente non ti becchi niente, punto.Un aiuto andrebbe dato SOLO a chi non è colpevole di reati di violenza, chi ha commesso violenza a qualsiasi livello non dovrebbe MAI avere sconti di nessun tipo.Smettiamola di confondere chi è dentro con chi è fuori, escludendo i pochi casi di errato giudizio e di custodia cautelare preventiva, chi è dentro ha commesso un crimine per cui DEVE pagare. Evitiamo i discorsi ipocriti, potevano e dovevano pensarci prima.
    • gerry scrive:
      Re: Più carcere in carcere
      - Scritto da: mak77
      Smettiamola di confondere chi è dentro con chi è
      fuori, escludendo i pochi casi di errato giudizio
      e di custodia cautelare preventiva, chi è dentro
      ha commesso un crimine per cui DEVE pagare.
      Evitiamo i discorsi ipocriti, potevano e dovevano
      pensarci
      prima.Ma un po' di pragmatismo non farebbe male.Se tu sai che un condannato un giorno tornerà libero può anche convenirti insegnarli un mestiere. Se torna dentro sono costi anche per la società, non dico che sia certo ma magari funziona e alla fine ti fa risparmiare dei soldi.E anche un altro tipo di pragmatismo.. forse fanno corsi di informatica perchè vedono meno pericoloso un detenuto davanti a un Pc che un detenuto con un martello da 10 chili per spaccare pietre... non vi pare?
  • Bex scrive:
    Mettiamoci anche la Spa in carcere...
    Cosi i poveri e bravi detenuti potranno rilassarsi con massaggi, solarium, e trattamenti di aromaterapia...e perchè non fare un carcere itinerante che fa rotta tra le maggiori isole dei caraibi sulla QueenMary II ?Ma si dai... i poveri detenuti mica devono soffrire dietro le sbarre per i crimini commessi... il carcere è una vacanza dalla vita reale pagata dallo stato...
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...

      Ma si dai... i poveri detenuti mica devono
      soffrire dietro le sbarre per i crimini
      commessi... il carcere è una vacanza dalla vita
      reale pagata dallo
      stato...Crimini?Lo sai che una buona fetta di carcerati è dentro in attesa di processo?Lo sai che una percentuale minore, ma non insignificante, è probabilmente dentro per errori giudiziari?Lo sai che un'enorme fetta di carcerati è dentro per "reati" che sarebbero comodamente depenalizzabili, legati alla droga o alla prostituzione?
      • No Razzisti scrive:
        Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...
        E lo sai che sei un razzista della peggior specie?Si, che lo sai. E te ne vanti pure... :(
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...
          - Scritto da: No Razzisti
          E lo sai che sei un razzista della peggior specie?
          Si, che lo sai. E te ne vanti pure...
          :(Razzista sei tu che pretendi che siano le persone oneste a spaccarsi la schiena con lavori pesanti. E te ne vanti pure!
      • ... scrive:
        Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...
        Se saranno giudicati innocenti verranno risarciti diversamente hanno già scontato una dose.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito[CUT]
        Lo sai che una buona fetta di carcerati è dentro
        in attesa di
        processo?
        Lo sai che una percentuale minore, ma non
        insignificante, è probabilmente dentro per errori
        giudiziari?
        Lo sai che un'enorme fetta di carcerati è dentro
        per "reati" che sarebbero comodamente
        depenalizzabili, legati alla droga o alla
        prostituzione?Perché ripeti? Basta applicare la pena ai condannati in via definitiva. Non è difficile, esistono delle cose che si chiamano sentenze che ti dicono chi sono questi condannati.
    • ... scrive:
      Re: Mettiamoci anche la Spa in carcere...
      Ca--- nn ci vado io alla spa...
  • Joliet Jake scrive:
    La funzione del carcere
    La funzione del carcere è quella di rieducare le persone (e su questo forum ce ne sono parecchie che ne hanno bisogno).Se non lo fa, queste appena uscite commetteranno di nuovo dei crimini.Fare delle attività che non siano lo spaccio di sigarette o l'incisione dei tatuaggi col coltello di plastica, non può che fare dle bene. Quindi ben vengano corsi per imparare a usare il computer, corsi di teatro, corsi di lingua, etc. Tanto più che in questo caso ad esempio sono pure offerti da volontari.La maggior parte di quelli che sono dentro, vorrebbe fare qualcos'altro...IMHOJ.J.
    • Bex scrive:
      Re: La funzione del carcere
      è sbagliata. il carcere deve PUNIRE.
    • ... scrive:
      Re: La funzione del carcere
      Se prendi un criminale che rubando incassa 10000 euro al mese (quando gli va male) che razza di educazione pensi di trasmettergli mettendolo di fronte alla scelta di una vita da operaio a 1000 euro al mese e nessun futuro garantito ?Certa gente va presa, buttata in galera per tutto il tempo necessario (è ora di finirla con sta cazzata di fare condanne esemplari che tra uno sconto e l'altro si riducono a 0) e messa a lavorare coattivamente. Se si rifiutano, invece delle legnate (e se ne meriterebbero tante) in quanto incivili gli si sostituiscono il piatto di pasta e la caraffa di tavernello con una manciata di pane secco ed un bicchiere d'acqua nel quale bagnarlo.Questo trattamento per tutti gli anni della loro condanna e vedi come dopo ci pensano non una ma infinite volte prima di rifare qualcosa di illegale.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: La funzione del carcere
      - Scritto da: Joliet Jake
      La funzione del carcere è quella di rieducare le
      persone (e su questo forum ce ne sono parecchie
      che ne hanno[CUT]Tentare di far capire a dei detenuti che andando in carcere si imparano lavori poco faticosi non è educativo, semmai diseducativo.Si vede che non hai mai fatto un lavoro faticoso, altrimenti non parleresti così.Vai a lavorare, guadagnati il pane e ritorna un po' più educato dopo questa esperienza.
  • rocco tanica scrive:
    piu' AGRICOLTURA in carcere
    gia' il mercato dell'informatica e' inflazionato , se proprio volete formare i rumeni pardon.. i detenuti puntate su mestieri faticosi e che nessuno vuole piu' fare. Detenuti con la ZAPPA, detenuti usati come BUOI per arare i campi e detenuti che corrono su RUOTA per attivare il mulino o produrre energia
    • Andrea scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      Dalle modalità con cui ti esprimi, direi che hai semplicemente elencato i lavori che TU quotidianamente compi.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
        - Scritto da: Andrea
        Dalle modalità con cui ti esprimi, direi che hai
        semplicemente elencato i lavori che TU
        quotidianamente
        compi.Forse, ma almeno lui è onesto e gente come te vedo che non si lamenta, ma lo fa quando si vogliono far fare lavori pesanti a dei criminali.
    • Paolo Ferron scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      - Scritto da: rocco tanica
      gia' il mercato dell'informatica e' inflazionato
      , se proprio volete formare i rumeni pardon.. i
      detenuti puntate su mestieri faticosi e che
      nessuno vuole piu' fare. Detenuti con la ZAPPA,
      detenuti usati come BUOI per arare i campi e
      detenuti che corrono su RUOTA per attivare il
      mulino o produrre
      energiaMITICUS!!!
    • nec scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      - Scritto da: rocco tanica
      gia' il mercato dell'informatica e' inflazionato
      , se proprio volete formare i rumeni pardon.. i
      detenuti puntate su mestieri faticosi e che
      nessuno vuole piu' fare. Detenuti con la ZAPPA,
      detenuti usati come BUOI per arare i campi e
      detenuti che corrono su RUOTA per attivare il
      mulino o produrre
      energiaritengo che la perdità della libertà sia una punizione anche troppo severa per chiunque. quindi smettila di infierire su 'sta gente e se hai voglia di fare qualcosa di buono vai a montecitorio e fai quello che devi fare.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
        - Scritto da: nec[CUT]
        ritengo che la perdità della libertà sia una
        punizione anche troppo severa per chiunque.Vallo a dire alle vittime.
    • Bex scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      - Scritto da: rocco tanica
      gia' il mercato dell'informatica e' inflazionato
      , se proprio volete formare i rumeni pardon.. i
      detenuti puntate su mestieri faticosi e che
      nessuno vuole piu' fare. Detenuti con la ZAPPA,
      detenuti usati come BUOI per arare i campi e
      detenuti che corrono su RUOTA per attivare il
      mulino o produrre
      energiaQuoto al 1000%Altro che carcere... LAVORI FORZATI !!! A SPACCARE LE PIETRE ! cosi la sera sono troppo stanchi per evadere o commettere atti di sodomia.Avete presente quanti ricchioni producono le carceri ?
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      - Scritto da: rocco tanica
      gia' il mercato dell'informatica e' inflazionato
      , se proprio volete formare i rumeni pardon.. i
      detenuti puntate su mestieri faticosi e che
      nessuno vuole piu' fare. Detenuti con la ZAPPA,
      detenuti usati come BUOI per arare i campi e
      detenuti che corrono su RUOTA per attivare il
      mulino o produrre
      energiaLo sai che una buona fetta di carcerati è dentro in attesa di processo?Lo sai che una percentuale minore, ma non insignificante, è probabilmente dentro per errori giudiziari?Lo sai che un'enorme fetta di carcerati è dentro per "reati" che sarebbero comodamente depenalizzabili, legati alla droga o alla prostituzione?
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito[CUT]
        Lo sai che una buona fetta di carcerati è dentro
        in attesa di
        processo?
        Lo sai che una percentuale minore, ma non
        insignificante, è probabilmente dentro per errori
        giudiziari?
        Lo sai che un'enorme fetta di carcerati è dentro
        per "reati" che sarebbero comodamente
        depenalizzabili, legati alla droga o alla
        prostituzione?E' sufficiente far fare i lavori forzati ai condannati in via definitiva.
        • gerry scrive:
          Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
          - Scritto da: Pinco Pallino
          E' sufficiente far fare i lavori forzati ai
          condannati in via
          definitiva.secondo me sottovalutate una cosa.Se io fossi un direttore di carcere preferirei vedere i detenuti davanti a dei PC che con un martello da 10 chili in mano.In lavori forzati sono in un certo senso più costosi, perchè devi anche prevedere un regime di sorveglianza più stretto e più pericolo per i sorveglianti.
    • ... scrive:
      Re: piu' AGRICOLTURA in carcere
      No no, quella per i nostri laureati. A quelli invece un bel posto da manager, dirigenti... politici e/o professori all'uni se ex terroristi e 68tiini in prima linea con la molotov...
  • Tasto scrive:
    Un bel giardino con piscina?
    Ma no cosa dico....perchè non anche una pizzeria e un centro commerciale all'interno? Un solarium e minigolf....non saranno camere d'albergo ma in galera hanno tutti vitto, alloggio, riscaldamento, televisione, sala pesi, biblioteche, ora diamogli pure un corso su internet, php, flash e vattelapesca...e chi non infrange le leggi e non riesce a campare vive nelle stazioni centrali, pregando di riuscire a mangiare almeno un panino il giorno dopo, o di non morire il prossimo inverno per il gelo! In Italia il crimine paga!
    • Testo scrive:
      Re: Un bel giardino con piscina?
      Se paga perche' non vai in carcere?Se e' cosi' bello... ma evidentemente non e' bello come la vuoi far figurare.
    • Bex scrive:
      Re: Un bel giardino con piscina?
      però in carcere ti spaccano il cuxetto...se te lo fai spaccare fuori dal carcere qualche soldo lo prendi lo stesso...quindi cuxo spaccato per cuxo spaccato tanto vale prosituirsi.
  • ... scrive:
    Quando gli facciamo
    Un bel corso non troppo accelerato di rispetto delle leggi ?Oramai puoi anche ammazzare 4 ragazzi col furgone e venire "rinchiuso" in un residence vista mare...
    • pinco pallino qualunque scrive:
      Re: Quando gli facciamo
      - Scritto da: ...
      Un bel corso non troppo accelerato di rispetto
      delle leggi
      ?Questo almeno sarebbe un corso valido!
    • Bex scrive:
      Re: Quando gli facciamo
      Io per tale individuo avrei preferito il pubblico linciaggio... siamo un paese democratico no ?allora perchè certi criminali che colpiscono particolarmente l'oppinione pubblica tipo pedofili, stupratori, gente come questo che ammazza 4 ragazzi per una bevuta ...non li mettono sulla pubblica piazza legati a un palo e lasciano la gente esprimere liberamente la propria oppinione su di loro ?
      • ... scrive:
        Re: Quando gli facciamo
        Vedi ? Hai dimostrato che troppa democrazia è male...
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Quando gli facciamo
          - Scritto da: ...
          Vedi ? Hai dimostrato che troppa democrazia è
          male...Ciao "..."Vorrà dire che in futuro applicheremo la tua dittatura, quella di "...".
  • pinco pallino qualunque scrive:
    Un reato = un corso gratuito ?
    Quindi, fatemi capire bene, uno che non abbia interesse a fare il vigile urbano o qualche altro lavoro per il quale una fedina penale pulita è necessaria, ma che sia a digiuno di conoscenze informatiche, può, scegliere di compiere un reato diciamo "minimale", in modo da stare in carcere con vitto ed alloggio pagati dalla comunità di lavoratori ed ottenere un corso di informatica gratuito?Se fosse così meriterebbero una offesa, solo per l'idea, fornita da chi cerca lavoro ma non ha i soldi (o semplicemente è stato escluso dalle selezioni) per dei corsi di informatica.
    • ... scrive:
      Re: Un reato = un corso gratuito ?
      E non è tutto. Quando avranno finito il corso, tra uno sconto e l'altro saranno fuori sulla fiducia e troveranno fior di cooperative che daranno loro un posto di lavoro.Gli altri invece, con i stessi corsi, si vedranno rifiutare perfino a mediaworld e se conoscono pi possono sempre inviare l'ennesima lettera di denuncia (definite da svariati cul..toni raccomandati, "piagnistei")
    • FabioDeep scrive:
      Re: Un reato = un corso gratuito ?
      Questa tua frase me la segno, è la più stupida che ho sentito negli ultimi anni, complimenti.
      • pinco pallino qualunque scrive:
        Re: Un reato = un corso gratuito ?
        - Scritto da: FabioDeep
        Questa tua frase me la segno, è la più stupida
        che ho sentito negli ultimi anni,
        complimenti.Quando uno non ha valide argomentazioni offende.
        • FabioDeep scrive:
          Re: Un reato = un corso gratuito ?
          Guarda, devo per forza aver frainteso. Ho capito che sostieni che promuovere corsi di informatica in carcere sarebbe una cosa negativa e che ci sarebbe gente disposta a finire in prigione per farli. E' tardi, ti prego dimmi che ho capito male.
          • pinco pallino qualunque scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            - Scritto da: FabioDeep[CUT]
            E' tardi, ti prego dimmi che ho capito male.Hai capito benissimo, ma invece di offendere potresti argomentare con una tua opinione sul perché il ragionamento dovrebbe essere in qualche modo sbagliato.
          • FabioDeep scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            Innanzitutto perchè finire in carcere non è una cosa piacevole, non è una gita a spese della comunità, viene negata la libertà, devi condividere una microcella con diversi estranei e il cibo che mangi lo compri e lo paghi, quello che passa la mensa non lo mangia nessuno. Ciò che non paghi è l'alloggio, ma viste le condizioni è meglio vivere sotto i ponti. Solo un pazzo sceglierebbe di stare in cella. Figuriamoci poi per seguire un corso di informatica, con tutti quelli che ci sono sovvenzionati dallo Stato.Per quanto riguarda l'insegnamento, se i carcerati imparano qualcosa di diverso dal delinquere, magari quando escono non vengono tutti insieme a rubare a casa tua.
          • pinco pallino qualunque scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            - Scritto da: FabioDeep
            Innanzitutto perchè finire in carcere non è una
            cosa piacevole, non è una gita a spese della
            comunità, viene negata la libertà, devi
            condividere una microcella con diversi estraneiCi mancherebbe pure che fosse piacevole. Diciamo che questi piccoli sacrifici un povero disgraziato potrebbe anche farli se gli danno degli incentivi (come corsi gratuiti) ma personalmente non lo trovo giusto.
            e
            il cibo che mangi lo compri e lo paghi, quello
            che passa la mensa non lo mangia nessuno.Pure! Fammi capire, alla faccia della legge uguale per tutti, quindi mi stai dicendo che un ricco alla fine starà meglio di un povero in carcere perché si potrà permettere cibi migliori??
            Ciò che
            non paghi è l'alloggio, ma viste le condizioni è
            meglio vivere sotto i ponti.Forse in un posto caldo ci si riesce pure, ma quando fa freddo è meglio il carcere.
            Solo un pazzo
            sceglierebbe di stare in cella. Figuriamoci poi
            per seguire un corso di informatica, con tutti
            quelli che ci sono sovvenzionati dallo
            Stato.Sono a numero chiuso...e non mi piacerebbe vedere uno che compie dei piccoli reati per fare un corso di informatica solo perché non ha superato le selezioni di quelli sovvenzionati.
            Per quanto riguarda l'insegnamento, se i
            carcerati imparano qualcosa di diverso dal
            delinquere, magari quando escono non vengono
            tutti insieme a rubare a casa
            tua.Perché non un corso per muratore? Troppa fatica? Ma si,lasciamo i lavori pesanti per chi non vìola la légge.Il fatto che facciano un corso di informatica, al massimo gli potrebbe dare delle idee per compiere reati più raffinati usando le nuove tecnologie.
          • Tasto scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            Vedo che non conosci le patrie galere, molta gente delinque proprio per andare in galera visto che fuori non riesce a campare (sentito di quelli, dopo l'indulto, che volevano tornare in cella????)...e vedo che dimentichi un particolare importante! Se sei in galera UN MOTIVO ci sarà! Oppure vuoi infrangere le leggi e avere una settimana all'hilton di parigi e un premio in denaro?? CHI SBAGLIA PAGA..o almeno così dovrebbe essere!
          • Testo scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            - Scritto da: Tasto
            Vedo che non conosci le patrie galere
            molta
            gente delinque proprio per andare in galeraE li invidi?
            (sentito di
            quelli, dopo l'indulto, che volevano tornare in
            cella????)Ma tanti altri no. Evidentemente non e' poi cosi' meraviglioso.
            ...e vedo che dimentichi un particolare
            importante! Se sei in galera UN MOTIVO ci sarà!Si sei stato condannato o sei in attesa di condanna. E per questo non puoi studiare?
            Oppure vuoi infrangere le leggi e avere una
            settimana all'hilton di parigi e un premio in
            denaro?? CHI SBAGLIA PAGA..o almeno così dovrebbe
            essere!Ci risulta che chi sta in galera non vada all'Hilton di Parigi in vacanza... ah scusa, tu sei quello che dice che conosci le patrie galere, dovresti gia' saperlo. Almeno dovresti sapere che la punizione e' la mancanza di liberta', paghi in questo modo per i tuoi sbagli, non con la forzata ignoranza. Per cui sudiare e stare in carcere non sono due cose incompatibili.
          • Testo scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            - Scritto da: pinco pallino qualunque
            - Scritto da: FabioDeep
            [CUT]

            E' tardi, ti prego dimmi che ho capito male.

            Hai capito benissimoAllora non meriti offese, meriti solo cortesia e comprensione.
          • Testo scrive:
            Re: Un reato = un corso gratuito ?
            - Scritto da: pinco pallino qualunque
            potresti argomentare con una tua opinioneNo, questo invece non te lo meriti. Vorrebbe dire che in quello che dici c'e' qualcosa da discutere. Ma non c'e'.
Chiudi i commenti