Riccione, hotel a portata di cellulare

La stagione estiva volge al termine, ma Riccione si prepara alla prossima con il varo di un sistema di prenotazione via WAP

Riccione – A Riccione, la “perla” dell’Adriatico, qualcuno sembra intenzionato a vestire di tecnologia le proprie soluzioni turistiche: dopo aver promosso nel 2006 Riccione Mobile, per fornire sui cellulari tutti i contenuti del sito web www.riccione.it , ecco il telefonino del consorzio degli albergatori.

Centocinquanta alberghi riccionesi, grazie al Consorzio Promhotels Riccione hanno infatti promosso e sostenuto il progetto www.italiavacanze.mobi , portale di promozione turistica e prenotazione alberghiera accessibile da telefono cellulare. “L’accesso al portale – spiega una nota diffusa dal consorzio – consentirà in modo facile, veloce e interattivo di verificare direttamente sul proprio cellulare la disponibilità delle migliori strutture alberghiere riccionesi e di prenotare da qualsiasi parte del mondo e in ogni momento tramite la semplice compilazione di un form o grazie a una telefonata”.

L’iniziativa è stata presentata dalla società Italia Holiday di cui il Consorzio Promhotels è promotore e capofila. “Il progetto Italiavacanze.mobi – fanno sapere i promotori – annovera tra le sue fila i maggiori consorzi che operano nel settore turistico di sette regioni italiane” e si pone l’obiettivo di ramificarsi in tutto il resto dello Stivale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DuDe scrive:
    Scoperta
    Ed io che pensavo al linguaggio dei segni come ad una specie di esperanto, invece da piu' parti e letto qui, mi dicono che i segni variano con la lingua , peccato!
    • Vday buona notte scrive:
      Re: Scoperta
      - Scritto da: DuDe
      Ed io che pensavo al linguaggio dei segni come ad
      una specie di esperanto, invece da piu' parti e
      letto qui, mi dicono che i segni variano con la
      lingua ,
      peccato!sai cosa succederà? la tecnologia porterà queste novità per i sordi solo in lingua inglese, tutti i sordi del mondo dovranno studiare la lingua inglese!l'esperanto lo impari in pochi giorni, la grammatica in un'ora, l'inglese in anni.però l'inglese è più fiko, vuoi mettere.
      • livio scrive:
        Re: Scoperta
        - Scritto da: Vday buona notte
        - Scritto da: DuDe

        Ed io che pensavo al linguaggio dei segni come
        ad

        una specie di esperanto, invece da piu' parti e

        letto qui, mi dicono che i segni variano con la

        lingua ,

        peccato!

        sai cosa succederà? la tecnologia porterà queste
        novità per i sordi solo in lingua inglese, tutti
        i sordi del mondo dovranno studiare la lingua
        inglese!
        l'esperanto lo impari in pochi giorni, la
        grammatica in un'ora, l'inglese in
        anni.
        però l'inglese è più fiko, vuoi mettere.no l'inglese e'la lingua oggettivamente piu' semplice.... poi essendo sviluppato li'.... ops dimenticavo che noi abbiamo dirottato i fondi destinati alla ricerca per l'aumento degli stipendi del governo....
  • Lorenzo Raimondi scrive:
    Il cell insegna linguaggio dei segni
    Notizia strepitosa, pero` vorrei sapere se é possibile anche in lingua dei segni italiana. GRAZIE
    • Vday e non e' ancora finita scrive:
      Re: Il cell insegna linguaggio dei segni
      - Scritto da: Lorenzo Raimondi
      Notizia strepitosa, pero` vorrei sapere se é
      possibile anche in lingua dei segni italiana.
      GRAZIEsi, ogni lingua ha i suoi segni, quindi i sordi di paesi diversi non si capiscono fra loro. un'inculata pazzesca, non trovi?un ambito in cui l'esperanto potrebbe sfondare, ma per questo ci sarebbe bisogno di gente intelligente, ed esperanto o no, scarseggia sempre.
Chiudi i commenti