Ritirato uno spot WinXP. Offende Apple?

Microsoft conferma la rimozione dal proprio sito di un breve spot che raccontava come una scrittrice è passata da Macintosh a Windows. Tasto caldo
Microsoft conferma la rimozione dal proprio sito di un breve spot che raccontava come una scrittrice è passata da Macintosh a Windows. Tasto caldo


Roma – Non senza un certo imbarazzo, Microsoft ha confermato il ritiro del breve spot di Windows XP pubblicato sul proprio sito . Ne aveva recentemente parlato anche Slashdot e raccontava il passaggio dai sistemi Macintosh a quelli Windows da parte di una scrittrice.

“Confessioni di un convertito da Mac a PC”, questo il titolo dello spot, era imperniato su una breve frase pronunciata dalla presunta scrittrice. “Sì, è vero – affermava – il sistema operativo Microsoft Windows XP mi piace abbastanza per cambiare il mio ambiente di computing. Windows XP mi dà più scelte e flessibilità e maggiore compatibilità con il resto del mondo dei computer”.

Uno spot, dunque, che ribaltava integralmente il concetto di “Think different” e degli altri slogan con cui Apple ha sempre promosso i propri Macintosh, come “alternativi” e “diversi” dai PC targati Windows.

Ma se Apple ha scelto, com’era scontato, di non commentare l’episodio, va detto che la campagna Microsoft altro non era che la risposta allo sforzo promozionale Apple che negli USA si profonde nel far vedere tante persone comuni che passano al Mac perché non ne possono più di Windows…

E va anche ricordato che di recente un altro spot Microsoft dedicato alla versione della suite Office per Mac pone invece Mac e PC per la prima volta in armonia…

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 10 2002
Link copiato negli appunti