Robbie Williams se gira non gira su Mac

Lettera alla EMI di un lettore di Punto Informatico che non può effettuare la copia personale dell'ultimo CD del celebre artista né ascoltarlo sul proprio sistema Mac


Roma – Gentile EMI Records Italia, circa tre ore fa ho acquistato una copia di “Escapology”, il nuovo album di Robbie Williams, da voi distribuito. Solo dopo l’acquisto ho notato un bollino praticamente invisibile (trasparente, con piccolissime scritte bianche su sfondo chiaro) attaccato in basso a sinistra sul case del CD, che indica che il disco è “Copy controlled” e che sul retro della copertina si trovano maggiori informazioni.

Le indicazioni sul retro della copertina non sono leggibili tanto sono stampate in piccolo, e solo dopo vari sforzi e con l’uso di una lente di ingrandimento sono riuscito a scoprire che il disco sarebbe compatibile con Windows, NON con Mac.
Sono utente Mac, perché non supportate Mac? Se volete sviluppare una tecnologia usatela solo quando potete dare compatibilità a tutti, per favore.

Arrivato a casa ho scoperto che il disco non mi permette di farne una legale copia in mp3 per mio uso personale: dopo 9 secondi il brano si interrompe. Non ho ancora provato un ascolto completo del disco, cosa che comunque non mi interessa molto dal momento che, a causa del lavoro che faccio, ascolto i dischi che compero in mp3.

Trovo estremamente disonesto il fatto che l’avviso che avete messo in copertina non sia visibile e che i dettagli che si dovrebbero leggere sul retro non siano affatto leggibili: se avessi potuto notare la cosa, leggere qualcosa delle informazioni fornite, non avrei comperato il disco.

Trovo estremamente disonesto il fatto che, in quanto possessore di un lettore mp3 iPod (Apple) che mi permette di ascoltare soprattutto in ufficio la musica che regolarmente acquisto, mi venga impedito di ascoltare questo disco che ho pagato la (vergognosa) cifra di ?20 (anche come contributo ad una inutile e disonesta tecnologia come questa).

Trovo estremamente disonesto il fatto che mi si impedisca di effettuare una mia copia per uso personale in altro formato digitale, dal momento che per ora la legge ancora prevede e permette tale cosa: questo è un mio legittimo diritto, ho pagato dei soldi e pretendo di esercitarlo.

Trovo estremamente disonesto che abbia speso dei soldi per acquistare un CD che è molto probabilmente fuori standard e che quindi non è quello che avrei dovuto acquistare.

Per il momento richiedo a EMI Italia un rimborso di ?20,00 che ritengo mi sia dovuto per aver venduto un prodotto che non è quello che dovrebbe essere e che non mi permette di esercitare i diritti per i quali ho pagato.

Alessandro Di Gangi
Firenze

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La promozione sta nella protezione
    Sono promozionali, allora serve che si parli di loro e mettere una protezione fantasiosa anche se assurda servirà adeguatamente allo scopo. Chi se ne frega se la violate, se non serve a nulla l'importante e che ora se ne parli.
  • Anonimo scrive:
    Che pena...
    Basta duplicarlo, ma che problema c'è? NOn conoscono decrypter e programmi simili? Mah... se non si decidono ad abbassare i prezzi, le major rischiano di chiudere davvero.
  • Anonimo scrive:
    Se ci pensate....
    Esistono degli adesivi protettivi che si possono applicare ad ambedue le parti della superficie del disco in modo da evitare che si graffino.Beh una volta messi bene senza bolle d'aria sopra(che ci vuole anke un minuto) la superficie del disco non sarà più esposto all'aria e quindi il prodotto si potrà conservare piu a lungo :-D.Ma come fanno questi babbei a non rendersi conto che ci sono mille metodi (e anke di poki minuti)per mandare in fumo tutti i miliardi che hanno speso di ricerche inutili.Purtroppo vale il seguente detto: "La mamma dei CRETINI è sempre INCINTA!"ByezD3VILm4N
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci pensate....
      effettivamente è meno stupido arrampikarsi sugli spekki :) ke progettare una teknologia simile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci pensate....

      Beh una volta messi bene senza bolle d'aria
      sopra(che ci vuole anke un minuto) la
      superficie del disco non sarà più esposto
      all'aria e quindi il prodotto si potrà
      conservare piu a lungo :-D.Cosa ne sai che poi la superficie non reagira' anche con quel prodotto e magari il DVD prende fuoco gremandoti la mano?Tutti ingegneri nucleari qui...
  • Anonimo scrive:
    E poi?
    Tonnellate di supporti illeggibili che andranno a riempire le discariche?molto ecologica, la proposta...
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi?
      Già.E a parte questo aspetto, a che serve un supporto che ragionevolmente puoi ascoltare due o tre volte in una giornata e basta?Lo paghi 20 euro e dopo otto ore lo butti? Chi mai comprerà un prodotto simile? A che serve? A chi serve?Se è per le anteprime radiofoniche allora il tempo di decadenza è troppo lungo; se è per uso domestico è troppo corto.Davvero, l'articolo avrebbe dovuto approfondire l'argomento, perché questo aggeggio, almeno apparentemente non ha alcuna utilità. Quali sarebbero le strategie commerciali della major in questione?
  • Anonimo scrive:
    Prima di parlare
    Non dico che il sistema sia intelligente e protetto da copie e simili, ma almeno leggete quello che c'è scritto sull'articolo (non è così difficile: basta spostare l'occhio di parola in parola da sinistra a destra, scendendo di qualche millimetro ogni tanto, magari prestando un po' di attenzione).Si parla di DVD audio...Saluti
  • Anonimo scrive:
    Bastano 30min max...
    ...Giusto il tempo di rippare e trasferire i .vob sull'hd.
  • Anonimo scrive:
    In otto ore hai voglia a copiare su divx!
    Mah. Idee bislacche...
    • Anonimo scrive:
      Re: In otto ore hai voglia a copiare su divx!
      - Scritto da: Piratone
      Mah. Idee bislacche...già mi stavo illuminando: cose tipo incelofanare il case e sparaci dentro nitrogeno oppure con un lettore scsi utilizzare le macchinette che mettono sotto vuoto, magari con del ghiaccio secco dentro :)o magari spruzzarci sopra del liquido ritardante
      • Anonimo scrive:
        Re: In otto ore hai voglia a copiare su divx!

        già mi stavo illuminando: cose tipo incelofanaresi dice *cellofanare*
        il case e sparaci dentro nitrogeno oppure con unil "nitrogeno" non esiste in italiano. Esisteinvece l'azoto, se può interessarti.
        lettore scsi utilizzare le macchinette cheperchè proprio scsi?
        mettono sotto vuoto, magari con del ghiaccio
        secco dentro :)
        o magari spruzzarci sopra del liquido ritardantedeve esseri andato un po' di quel liquido nel cervello quando studiavi italiano alle elementari.
        • Anonimo scrive:
          Re: In otto ore hai voglia a copiare su divx!
          - Scritto da: Cruscotto

          già mi stavo illuminando: cose tipo
          incelofanare

          si dice *cellofanare*


          il case e sparaci dentro nitrogeno oppure
          con un

          il "nitrogeno" non esiste in italiano. Esiste
          invece l'azoto, se può interessarti.Mi sa che ha visto di recente "Terminator 2"...TAD since 1995
        • Anonimo scrive:
          Re: In otto ore hai voglia a copiare su divx!
          - Scritto da: Cruscotto

          già mi stavo illuminando: cose tipo
          incelofanare

          si dice *cellofanare*l'hai deciso tu? guarda che sono due cose diverse, sveglia!


          il case e sparaci dentro nitrogeno oppure
          con un

          il "nitrogeno" non esiste in italiano. Esiste
          invece l'azoto, se può interessarti.l'azoto ha poco a che fare con il nitrogeno studia professorino

          lettore scsi utilizzare le macchinette che

          perchè proprio scsi?quando sarai piu' grande lo capirai

          mettono sotto vuoto, magari con del
          ghiaccio
          secco dentro :)

          o magari spruzzarci sopra del liquido
          ritardante

          deve esseri andato un po' di quel liquido
          nel cervello quando studiavi italiano alle
          elementari.
Chiudi i commenti