Roma, città digitale?

Una Capitale delle nuove tecnologie descritta in un convegno al Campidoglio. Interrogativo principale: quale digitale terrestre senza una buona banda larga

Roma – Una Silicon Valley tutta italiana. È questa la speranza per il futuro di una Roma centro nevralgico dell’innovazione tecnologica, illustrata dal recente incontro Roma digitale, capitale delle nuove tecnologie presso i Musei Capitolini. Il convegno ha fatto da apripista al prossimo BBF/EXPO COMM , appuntamento italiano con l’ICT in programma alla Fiera di Roma il 24 e 25 novembre.

Sfide cruciali. Le speranze mostrate dalla prossima Roma digitale si sono concretizzate guardando al successo del Consorzio Sardegna Digitale , che ha diffuso nell’isola coperture come macchie d’olio. In questo, le televisioni locali hanno iniziato a lavorare con fatica, soprattutto per aumentare la produzione dei contenuti in vista di un piccolo schermo sempre più interattivo e multicanale. Eppure, queste sfide già ardue di loro sembrano attualmente vivere con un’ombra, che poi è quella raccontata verso la fine del convegno stesso.

È un digitale quasi monco senza l’apporto fondamentale di una banda larga che vada a coprire in modo efficiente tutto il territorio provinciale. Questo lo scenario non troppo idilliaco illustrato da Francesco Loriga, dirigente del Sirit della Provincia di Roma, che ha parlato di numeri che non convincono in relazione all’accesso di smartphone e computer alla Rete. I cittadini avrebbero, cioè, segnalato un panorama certamente diverso da quello dipinto dagli operatori : ovvero che il 96-97 per cento del territorio è ben irrorato dalla banda larga.

Un paese, tutta l’Italia, che sarebbe ancora notevolmente indietro rispetto alle medie degli altri paesi europei, soprattutto considerato – come ha raccontato lo stesso Loriga – che persino una sperduta isoletta greca possiede un punto d’accesso wireless gratuito in un ristorante del centro. Il progetto, o sfida, della Provincia si è quindi mostrato duplice: abbattere il divario digitale sia a livello culturale che infrastrutturale, per aumentare gli attuali 120 hot spot, fino ai 500 previsti entro il 2010 .

Il WiFi gratis deve essere uno stimolo per i cittadini, ha detto Loriga, che attualmente possono contare sul servizio fornito da zerodigitaldivide.it : trovare la propria abitazione ed eseguire un test di velocità della connessione. Potendo contare su una rete wireless estesa, lo sviluppo del digitale terrestre avrà un senso reale, soprattutto nei suoi servizi interattivi online. Per realizzare quel “dono divino” di cui ha parlato addirittura il Pontefice, stando alle dichiarazioni entusiaste di Roberto Napoli, commissario Agcom e vicepresidente del Comitato Nazionale Italia Digitale .

18 milioni i decoder già venduti, stando ai dati illustrati dal commissario dell’autorità garante per le comunicazioni, per altri 11 milioni di cittadini che a breve getteranno l’analogico nel cestino. Il 31 dicembre 2012 ci sarà lo switch-over completo di tutti i paesi europei: Roma è sembrata ricca di buoni propositi per l’inizio di quel nuovo anno.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • acquaviva domenico scrive:
    antivirus gratis
    cerco un antivirus gratis per il mio computer
  • barbato giuseppe scrive:
    antivirus
    grazie del vostro aiuto
  • marini giovanni scrive:
    antivirus
    cacciatemi i virus....dai.
  • federico rossi scrive:
    comento su anti virus
    cosa vuole che le dica spero che funzioni grazie
  • federico rossi scrive:
    antivirus
    ottimo
  • Romano Scuri scrive:
    Il download non funziona con IE8
    Ho provato a scaricarlo da due pc differenti provvisti di windows Vista e IE8. Curiosamente compare una pagina che dice che non è disponibile nel paese selezionato. Se si fa la stessa cosa con Firefox la cosa va naturalmente a buon fine.Curiosa questa cosa...
    • Romano Scuri scrive:
      Re: Il download non funziona con IE8
      Caspiterina! Dopo averlo segnalato a Microsoft in meno di 24h hanno sistemato la cosa.Questo comunque la dice lunga di come in MS usino IE8...
  • Luigi Cubyx scrive:
    E' peggio di un sacco di cemento
    Meno male che, grazie al miracoloso Drive Image, avevo preparato un backup col caro e vecchio Avast. Ho notato che dopo l'installazione del Microsoft Security Essential il sistema era meno reattivo e pesante come un sacco di cemento. Molte applicazioni si aprivano con difficoltà (Office 2007, O&O defrag ecc.) persino Windows update finivo col non connettersi mai. Non posso attribuire la colpa ad altro, se non al MSE; peraltro avevo disinstallato a fondo Avast con Revo Uninstaller ed ho persino rimosso manualmente tutte le chiavi di registro (cercando sia le voci Avast che Alwil software). Nonostante ripetuti riavvii, il problema si presentava continuamente. Soluzione: sempre con Drive Image, ho ripristinato il sistema e il mio XP è tornato scattante e reattivo come prima.Attendo eventuali soluzioni al problema
    • Andrea Kalaris scrive:
      Re: E' peggio di un sacco di cemento
      Io invece l'ho trovato leggero, secondo me è meglio di Avast che ho disinstallato. Penso che gli utenti che si lamentano per ogni cosa faccia la Microsoft lo facciano solo per partito preso, criticano tanto e alla fine si tengono stretto il S.O. microsoft e tutti gli applicativi sempre del tanto vituperato Bill. Ovviamente il tutto possibilmente piratato.
  • Pino Pini scrive:
    Bill the Gate
    Non ci sipavi già abbastanza Bill? Porcino curioso!
  • Pino Pini scrive:
    Bill the Gate
    Non ci sipavi già abbastanza Bill? Porcino curioso!
  • karmicsystemist scrive:
    Ennesima sola
    Esultate, il padrone, o meglio uno dei padroni, di oggi ha deciso di proteggerci... ma da chi? Da quei brutti ceffi che ogni giorno leggono gli annunci di sicurezza micro$oft e "assaltano" quel meraviglioso SO di Vista? O finalmente ci proteggerà da se stesso? Il risultato alla fine è uno solo: che io vivo in uno stato che non ha diritto a essere protetto dal nuov antivirus... evidentemente noi italiani siamo così bravi da non beccare virus... Bravo Bill.
  • jfk scrive:
    che sia l'inizio della fine...
    degli antivirus?Ora gli fara' concorrenza alla grande. Tutte falliranno e finalmente i virus caleranno di un buon 80% (senza paura di smentite).Poi fallira' anche lei e saremo al 100% :-))
    • pabloski scrive:
      Re: che sia l'inizio della fine...
      magari fosse così semplicela realtà è che i virus sono un business per le organizzazioni criminali e anche per le società di antivirus ovviamenteperò i trojan come zeus non sono farina del sacco di symantec, questo è certoms col suo antivirus farà la stessa magra figura che hanno fatto gli altri, nè più nè meno
  • steonet scrive:
    Ha la scansione euristica?
    Ha la scansione euristica? Perche' se si basa solo sulle "firme virali" mi tengo stretto Avira...
    • a campione scrive:
      Re: Ha la scansione euristica?
      Anche io. Comprato la versione Premium a soli 15 euro. Grazie al popup che mi ha avvisato che se volevo passare alla versione Premium mi scontavano 4 euro ;)Una volta tanto i popup servono a qualcosa.
  • Emoticon e video scrive:
    IO CON LINUX...
    io con linux non prendo virus perchè linux è così sicuro che non prende manco i programmi così non si inkioda mai. Insomma ci gira solo quello che compilo io!usate Linux
  • TuttoaSaldo scrive:
    SpyNet
    Il vero problema sono le impostazione per la privacy, figurati si chiamano impostazioni SpyNet. Al livello più alto comunicano a MS tutte le applicazioni installate, la configurazione, e, loro dicono, forse anche dati personali. Al più basso ti fanno la rettoscopia.
  • Funz scrive:
    Miglior AV free?
    A parte Linux, ovviamente.Sono passato da AVG free di Grisoft (sempre sul punto di sparire.. c'è ancora?), ad Avira (fastidiosi popup all'avvio), ora uso Comodo Internet suite (o come si chiama), che ha AV e firewall software integrati.Consigli?
    • Uau (TM) scrive:
      Re: Miglior AV free?
      Senza dubbio Avira ed elimini i popup....Devi proibire all'eseguibile AVNotifier (o qualcosa del genere) di essere eseguito: lo puoi fare con una policy locale a livello di SO (Local Security Settings -
      Software Resctrictions Policies -
      Additional Rules -
      New Path Rule). Non funziona su SO home: in quel caso ti consiglio Avast che negli ultimi test di settembre si è comportato davvero bene (http://www.av-comparatives.org/).Comodo come Firewall è spettacolare ma come antivirus fa pena tanto che nemmeno viene considerato nelle comparative più famose (troppi falsi positivi ed euristiche completamente inutili). Poi si aggiorna tra si e no una volta al giorno e questo per un antivirus è troppo poco ad oggi.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Miglior AV free?
      Un buon antivirus free, deve avere, aggiornamenti automatici frequenti e pochi falsi positivi, in quest ottica, consiglio Avast Home.Per il Firewall, su Vista e Win7 quello di default è discreto puoi lasciarlo, su Xp ti consiglio Online Armor Free, opera a livello kernel e filtra il traffico in entrata e uscita.
      • a campione scrive:
        Re: Miglior AV free?
        - Scritto da: gnulinux86
        Un buon antivirus free, deve avere, aggiornamenti
        automatici frequenti e pochi falsi positivi, in
        quest ottica, consiglio Avast
        Home.Per esperienza personale, Avast mi ha dato qualche grattacapo negli uffici dove era installato. Sono passato ad Avira e mi trovo benissimo, l'ho regolarmente acquistato (versione premium), è economico, affidabile e gira su tutte le macchine, in quanto non è un succhiarisorse come il ben noto Storton o Macaffè. L'ho sostituito ad Avast e non ho avuto più beghe (nei pc dei clienti), ovviamente la versione di prova (free), suggerendo fortemente il suo acquisto (anche perchè la licenza della versione free degli antivirus proibisce l'installazione in macchine destinate ad un uso commerciale).Inoltre le versioni free non sono complete, nel senso che ovviamente non hanno le feature del prodotto commerciale, come per esempio l'engine per la navigazione web.In genere quelli che si beccano più virus sono quelli che vanno avanti con le versioni free o sono alla perenne ricerca di un antivirus da scaricare a scrocco e craccare... Ma dico io, per 20 euro! Poi l'intervento te ne costa 50... Vabbe, facciano un po loro eh?Bhe, mi spiace se ho fatto un po di pubblicità ad uno piuttosto che a un'altro, ma ho riportato solo la mia esperienza.Ciauz.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Miglior AV free?
          Sulla tua esperienza personale nulla da dire, io mi sono limitato, a dare un consiglio su esplicita richiesta.
      • Funz scrive:
        Re: Miglior AV free?
        Grazie anche a te
  • Trollissimo scrive:
    M$ se la suona e se la canta
    Come al solito si fa una grande confusione: M$ produce software non sicuro (il sistema operativo) e ci mette sopra un altro software (l'antivirus) per cercare di chiudere i buchi... E' entrato nella testa di tutti gli utenti che CI VUOLE l'antivirus; ma siamo matti?!E visto il livello di sicurezza dei sistemi operativi, quanto sarà sicuro (ed efficente) l'antivirus?Quello che ci vuole è del software sicuro, non certo aggiungere spazzatura alla spazzatura.
    • Ios scrive:
      Re: M$ se la suona e se la canta
      Nessun sistema operativo è sicuro, solo che i virus vengono scritti per Windows che è il più diffuso.Non c'è interesse a scrivere virus per mac o linux che hanno una diffusione irrisoria: per questo che sono sicuri.Esistono virus per tutti i sistemi operativi, credevo che questo concetto fosse chiaro.
      • trollissimo scrive:
        Re: M$ se la suona e se la canta
        E io credevo che il concetto di 'security through diversity' fosse ormai entrato in testa a tutti...Credevo anche che ormai anche il concetto di 'insecure by design' fosse generalmente accettato. Guarda caso la maggior parte dei server web di internet è Unix/Linux/BSD con Apache.Comunque chi crede ancora alla fiaba dei virus scritti per Windows e non per Linux per via della sua minore diffusione, gode di tutta la mia simpatia.Come gode della mia simpatia il bambino che crede a Babbo Natale, per intenderci.
  • gnulinux86 scrive:
    Software non altezza.
    Utilizzare la tecnologia delle "Signature" non ha senso, metodo vecchio, non viene utilizzato più, perchè facilmente bypassabile dal malware attuale( che muta ogni 20 minuti) tutti gli antivirus(moderni) puntano su aggiornamenti periodici delle definizioni antivirus con un maggiore frequenza sopratutto rispetto al passato.Il mercato dei software antivirus free o a pagamento è saturo, a che pro creare un software antivirale che reinventa la ruota??
    • OldDog scrive:
      Re: Software non altezza.
      - Scritto da: gnulinux86
      Il mercato dei software antivirus free o a
      pagamento è saturo, a che pro creare un software
      antivirale che reinventa la
      ruota??Perché saturo? Chissenefrega se abbiamo un prodotto in più, basta che NON sia preinstallato e "incistato" nel sistema operativo, lasciando quindi libera concorrenza.Microsoft non è specializzata in antivirus, ma così facendo crea un ulteriore ostacolo a chi scrive malware, dovendo tener conto di un altro possibile "nemico" da eludere.Certo, meglio avere un s.o. con meno vulnerabilità possibili, però preso atto che sulla piattaforma Win miracoli non ce ne saranno, o il mondo applicativo sterza decisamente supportando un'altra piattaforma tipo Linux (non succederà, ovviamente) con diversa architettura, oppure meglio un antivirus (oltretutto gratuito) che niente. Certo che IMHO sarebbe bene qualcuno si facesse carico di "passare allo scanner" i PC connessi in rete per vedere quali hanno vulnerabilità macroscopiche (potenzialmente zombie da botnet) e cercare di sollecitarli alla bonifica. Invece bisognerebbe sollecitare le aziende a farsi carico dell'aggiornamento dei sistemi vecchi, quando la nuova architettura promette maggior sicurezza.Microsoft da tempo annuncia che Windows 7 sarà più sicuro di XP e di Vista, però PER CHI HA LICENZA REGOLARMENTE PAGATA non è economicissimo aggiornare il sistema ai prezzi Microsoft, quindi anche se l'HW lo permetterà, molti NON aggiorneranno il sistema.Apple ha avuto il buon senso di proporre l'aggiornamento a Snow Leopard a prezzi decisamente più accessibili. NON VOGLIO DIRE CHE APPLE SIA MEGLIO DI MICROSOFT o viceversa: solo dire che certe politiche concrete possono realmente portare beneficio indiretto anche sul fronte sicurezza. :)
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Software non altezza.
        MSE non è nient'altro che una versione meno funzionale e free di One Care(pessimo antivirus), quale difficoltà creerebbe??Il punto cardine è quello che ho scritto prima:
        • Uau (TM) scrive:
          Re: Software non altezza.
          - Scritto da: gnulinux86
          MSE non è nient'altro che una versione meno
          funzionale e free di One Care(pessimo antivirus),
          quale difficoltà
          creerebbe??

          Il punto cardine è quello che ho scritto prima:

          ha senso, metodo vecchio, non viene utilizzato
          più, perchè facilmente bypassabile dal malware
          attuale( che muta ogni 20 minuti) tutti gli
          antivirus(moderni) puntano su aggiornamenti
          periodici delle definizioni antivirus con un
          maggiore frequenza sopratutto rispetto al passato


          Come al solito sbagli:http://www.computerworld.com/s/article/9134753/Antivirus_testing_outfit_Microsoft_Security_Essentials_makes_the_gradeSecurity Essentials RIMPIAZZA OneCare e (fortunatamente) non ha nulla a che vedere con questo. A giugno (quindi non ancora la versione definitiva) era già stato giudicato come "very good". Ad agosto, se non sbaglio (ora non trovo il riferimento), è stato addirittura uno dei migliori in quanto a detection rate.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Software non altezza.
            Da quando RIMPIAZZARE significa non avere nulla a che fare??Hai mai utilizzato Onecare?? MSE manca di molte funzionalità rispetto quest ultimo.Dove hai letto che il motore antivirale è stato riscritto?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2009 12.34-----------------------------------------------------------
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Software non altezza.
            Voglio il link, dove si parla della riscrittura del motore antivirale.MSE è più leggero rispetto Onecare ma meno funzionale, One care era sorta di suite completa.MSE puoi confrontarlo con antivirus free, non quelli a pagamento, se un giorno, avrà una difesa proattiva, un blocco script, aggiornamenti delle firme antivirali frequenti, potrai confrontarlo, ma allo stato attuale no.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Software non altezza.

      Il mercato dei software antivirus free o a
      pagamento è saturo, a che pro creare un software
      antivirale che reinventa la
      ruota??Semplicemente perchè cosi' i vari kasperski labs, etc smetteranno di scrivere virus per vendere il prodotto.
    • angros scrive:
      Re: Software non altezza.

      Utilizzare la tecnologia delle "Signature" non ha
      senso, metodo vecchio, non viene utilizzato più,Per il software proprietario, forse il futuro è usare le "signature" per il software valido, e considerare virus tutto il resto (hijackthis fa già una cosa del genere, indicando come "da controllare" tutti i files sconosciuti). I sistemi di certificazione Microsoft dovrebbero fare proprio una cosa del genere.Ovviamente questo sistema non può funzionare con il software libero, perchè ce ne sono troppe varianti diverse (in certi casi, il file viene addirittura compilato su misura per il computer usato)... è il sogno dei produttori di software proprietario.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Software non altezza.
        Peccato che chi produca antivirus proprietari, reputi tale metodo obsoleto.http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?id=5554Hai idea, della frequenza dei mutamenti del software malevolo?Ti sei mai chiesto, perchè le SoftwareHouse antivirus, abbiano aumentano la frequenza degli aggiornamenti delle definizioni antivirali sui loro prodotti?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2009 12.33-----------------------------------------------------------
    • paolo scrive:
      Re: Software non altezza.
      - Scritto da: gnulinux86
      Utilizzare la tecnologia delle "Signature" non ha
      senso, metodo vecchio, non viene utilizzato più,
      perchè a si? Strano allora che voi linari opensorciari avete sviluppato quello schifo di ClamAV che è basato su firme e basta ed oltretutto è penoso e non ha nemmeno un motore di protezione on-line. Quindi prima di giudicare gli altri, guardate voi stessi!
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Software non altezza.
        Sei un po troppo frustrato, Clam AV è un semplice antivirus gratuito, che serve per scansioni on-demand.Scusa quanti anni hai?? 12?? Te lo chiedo, visto la qualità dei tuoi commenti, la domanda sorge spontanea.Ma se preferisci posso utilizzare, un linguaggio simile al tuo, ok "utonto winaro".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2009 16.27-----------------------------------------------------------
      • Vault Dweller scrive:
        Re: Software non altezza.
        - Scritto da: paolo
        - Scritto da: gnulinux86

        Utilizzare la tecnologia delle "Signature" non
        ha

        senso, metodo vecchio, non viene utilizzato più,

        perchè

        a si? Strano allora che voi linari opensorciari
        avete sviluppato quello schifo di ClamAV che è
        basato su firme e basta ed oltretutto è penoso e
        non ha nemmeno un motore di protezione on-line.
        Quindi prima di giudicare gli altri, guardate voi
        stessi!Sai su cosa si basano tutti gli antiviurs dal 1915 ad oggi?? Hai indovianto, proprio sulle signature!! Solo che a questa hanno affiancato algoritmi di analisi complementare, principalmente l'analisi euristica.Fondamentale nel primo sistema è l'aggiornamento dele firme, nel secondo la qualità dell'algoritmo; e sebbene l'algoritmo euristico di clam non sia un gran che, le firme digitali vengono aggiornate svariate volte al giorno.
    • pippo75 scrive:
      Re: Software non altezza.

      Utilizzare la tecnologia delle "Signature" non ha
      senso, metodo vecchio, non viene utilizzato più,
      perchè facilmente bypassabile dal malware
      attuale( che muta ogni 20 minuti) tutti gli
      antivirus(moderni) puntano su aggiornamenti
      periodici delle definizioni antivirus con un
      maggiore frequenza sopratutto rispetto al
      passato.dei virus mutaformi ne parlava McAfee in un intervista su McMicrocomputer dicendo che non erano un problema. ( inizio anni 90 ).Il motivo che diceva:- sono mutaformi, ma hanno una base fissa, il codice può cambiare, ma deve rispettare certe regole ( i miracoli.bas non esistevano ).- bastava cercare virus con codice che tendeva a modificarsi.


      Il mercato dei software antivirus free o a
      pagamento è saturo, a che pro creare un software
      antivirale che reinventa la
      ruota??
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Software non altezza.
        Non mi riferivo ai virus mutaforma, quelli se non hai un antivirus utilizzato difesa proattiva ovvero analisi euristica, è difficile rilevarli, MSE non ha nulla di tutto ciò.Io mi riferivo, alla scarsa frequenza dell aggiornamento delle firme antivirali, dovuto alla pessima scelta di puntare solo sulle "Signature".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 ottobre 2009 10.18-----------------------------------------------------------
  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    L'articolo citato dell'Avtest é vecchio
    http://www.virusbtn.com/news/2008/09_0202 September 2008é un'era geologica nel campo della sicurezza
  • paolo scrive:
    ho messo in pensione AVG
    bye bye AVG!
    • Vault Dweller scrive:
      Re: ho messo in pensione AVG
      - Scritto da: paolo
      bye bye AVG!Sono contento che tu abbia abbandonato un antivirus vecchio e tecnicamente poco avanzato per uno in fase alpha basato sulla tecnologia del "rinomato" Windows Defender...
      • Megas Alexandros scrive:
        Re: ho messo in pensione AVG
        Sarà anche come dici tu, ma la mia esperienza è questa:Io ho sempre avuto F-Secure con licenza, però veramente a me non riconosceva neanche più quei maledetti virus che girano con le pendrive.Ho tolto tutto e installato One Care. Problema risolto.Anche io non nutrivo grande fiducia in questo AntiVirus.Però i fatti parlano da soli.E anche l'ultimo rapporto di comparazione dei virus mette One Care (o quello che è diventato) tra i primi posti.Staremo a vedere. Per ora, se funziona, l'importante è anche risparmiare.Saluti
  • iRoby scrive:
    Sfiducia
    Panorama, in USA dopo l'11/9 è stata fatta una legge scellerata il Patriot Act, che obbliga i produttori di apparati di rete e sistemi operativi a inserire backdoor di stato per la fantomatica lotta al terrorismo.Ora avremo l'antivirus che potrebbe non identificare i virus e i trojan di Stato progettati per spiare mezzo mondo...Ed è la legge del suo paese ad imporre a Microsoft di fare quello che vuole il governo, non si scappa.Con che criterio si possono usare ancora i prodotti Microsoft specie in grandi banche e aziende non americane?
    • Blackstorm scrive:
      Re: Sfiducia
      - Scritto da: iRoby
      Panorama, in USA dopo l'11/9 è stata fatta una
      legge scellerata il Patriot Act, che obbliga i
      produttori di apparati di rete e sistemi
      operativi a inserire backdoor di stato per la
      fantomatica lotta al
      terrorismo.

      Ora avremo l'antivirus che potrebbe non
      identificare i virus e i trojan di Stato
      progettati per spiare mezzo
      mondo...
      Ed è la legge del suo paese ad imporre a
      Microsoft di fare quello che vuole il governo,
      non si
      scappa.

      Con che criterio si possono usare ancora i
      prodotti Microsoft specie in grandi banche e
      aziende non
      americane?A me risulta che la corte suprema abbia dichiarato il patriot act incostituzionale.
  • Attonito scrive:
    i conti non tornano
    scusate, ma Vista non aveva AVC o come cavolo si chiama il controllo? e Windosws 7 non doveva essere meglio, piu' stabile, veloce, sicuro, impenetrabile del gia' perfettamente impenetrabile, sicurissimo velocissimo stabilissimo Vista? E allora sto antivirus a che serve? non e' che forse il marketning di microsoft ci prende per il deretano? no, eh? Pero' e' gratuito e allora grazie mamma microsoft che ci vuoi bene enon ci fai paare....massa di pecoroni che leccano la mano al pastore che sta per sgozzarle..... bah!
    • Utente scrive:
      Re: i conti non tornano
      UAC è comodo. Nessuno (spero) ha detto che risolve ogni problema di Win. Per risolvere ogni problema ci sarebbe da riscrivere il kernel...
      • bbo scrive:
        Re: i conti non tornano
        - Scritto da: Utente
        UAC è comodo. Nessuno (spero) ha detto che
        risolve ogni problema di Win. Per risolvere ogni
        problema ci sarebbe da riscrivere il
        kernel...Il kernel è la cosa migliore di Windows Vista. UAC è brutto ma per risolvere ogni problema bisogna cambiare la mentalità degli utenti.....!
        • Vi email scrive:
          Re: i conti non tornano


          Il kernel è la cosa migliore di Windows Vista.
          UAC è brutto ma per risolvere ogni problema
          bisogna cambiare la mentalità degli
          utenti.....!E già visto che il prodotto non incontra il favore dei clienti cambiamo i clienti non il prodotto...Una bella pensata.
        • AntonyStar scrive:
          Re: i conti non tornano
          Sto leggendo un libro: "perchè il software fa schifo". Scritto da un programmatore e al di là del titlo è secondo me un ottimo libro per i programmatori.Onestamente concordo con l'autiore del libro e delle analisi che fa su software e siti: il programmatore programma senza conoscere l'utente, ma conoscendo la macchina, questo fa si che in un software si chieda all'utente di sopperire alle limitazionid i una macchina, ma se io sono un contabile e uso il PC per la contabilità io devo potermi concentrare sui problemi di contabilità e non debbo saper necessariamente come funziona il PC per poterlo fare. Io sono interessato a come funziona un PC e ai suoi limiti solo se mi interesso di tecnologia, se no il PC è (o dovrebbe) essere un elettrodomestico come tutti gli altri.Poi ovvio i limiti delle macchine a volte non sono aggirabile e all'utente è chiesto lo sforzo di mettersi nei panni del PC, ma la tua affermazione su: cambiamo la testa alle persone, indica che non c'è nemmeno la buona volontà a provare a fare i programmi devvero più eser friendly.
        • a campione scrive:
          Re: i conti non tornano
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: Utente

          UAC è comodo. Nessuno (spero) ha detto che

          risolve ogni problema di Win. Per risolvere ogni

          problema ci sarebbe da riscrivere il

          kernel...

          Il kernel è la cosa migliore di Windows Vista.
          UAC è brutto ma per risolvere ogni problema
          bisogna cambiare la mentalità degli
          utenti.....!UAC è la bruttacopia del prompt di Linux, sudo o come diavolo si chiama.Con l'ennesimo scopiazzamento, M$ pensava di rendere sVista più sicuro, ma vedo che il malware gira forte anche li sopra (rotfl)
    • Blackstorm scrive:
      Re: i conti non tornano
      - Scritto da: Attonito
      scusate, ma Vista non aveva AVC o come cavolo si
      chiama il controllo?UAC. E cosa diavolo c'entra? E' un'opzione di sicurezza in più, ma non è certo la panacea di tutti i mali. UAC serve per evitare che applicazioni indesiderate accedano con privilegi da admin alle risorse. Ma non è necessario che un malware acceda con privilegi da admin, per far danni.
      e Windosws 7 non doveva
      essere meglio, piu' stabile, veloce, sicuro,
      impenetrabile del gia' perfettamente
      impenetrabile, sicurissimo velocissimo
      stabilissimo Vista? E questo l'hai letto dove? Trovami un os esente da bug.
      E allora sto antivirus a che
      serve? non e' che forse il marketning di
      microsoft ci prende per il deretano? no, eh?
      Trovami la dichiarazione di MS dove dicono che vista o 7 sono impenetrabili.
      Pero' e' gratuito e allora grazie mamma microsoft
      che ci vuoi bene enon ci fai
      paare....Ti faccio notare che prima OneCare era a pagamento. Ed era a pagamento mentre c'era vista. Se non trovi una certa incoerenza nei tuoi sproloqui, sarà il caso che dai una ripassata alla logica.
      massa di pecoroni che leccano la mano al pastore
      che sta per sgozzarle.....
      bah!Si, si. Sono quanto, 20 anni che MS sta per sgozzarci tutti facendoci improvvisamente pagare quello che fino al giorno prima era gratuito?
    • paolo scrive:
      Re: i conti non tornano
      eliminare i virus è impossibile in quanto un virus non è nient'altro che un programma che va in esecuzione e su qualunque sistema operativo, gli utenti mandano in esecuzione programmi per ovvie ragioni.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: i conti non tornano
        Il malware per penetrare all'interno di un sistema ha bisogno di falle aperte, per entrare in esecuzione ha bisogno dei privilegi necessari, salvo "privilege escalations".Il tuo esempio, va bene per i trojan, che io definisco virus per utonti, dato che hann bisogno dell'assistenza dell'utente per essere eseguiti.
        • AntonyStar scrive:
          Re: i conti non tornano
          - Scritto da: gnulinux86
          Il malware per penetrare all'interno di un
          sistema ha bisogno di falle aperte, per entrare
          in esecuzione ha bisogno dei privilegi necessari,
          salvo "privilege
          escalations".

          Il tuo esempio, va bene per i trojan, che io
          definisco virus per utonti, dato che hann bisogno
          dell'assistenza dell'utente per essere
          eseguiti.Eggià.
        • paolo scrive:
          Re: i conti non tornano
          - Scritto da: gnulinux86
          per entrare in esecuzione ha bisogno dei privilegi necessarise linux è più sicuro è semplicemente per il fatto che è TOTALMENTE INUSABILE in quanto se vuoi mette qualsiasi cosa in esecuzione devi flaggare il file. Anche Microsoft se vorrebbe potrebbe farlo, peccato che poi scoppierebbe la rivoluzione in quanto nessuno saprebbe più come lanciare i propri programmi e ogni volta dovestri dire "permetti questo programma", sarebbe una rottura di c....
          • gnulinux86 scrive:
            Re: i conti non tornano
            Tratto dal libro "L'informatica secondo i Puffi" (rotfl)
          • individuo scrive:
            Re: i conti non tornano
            - Scritto da: gnulinux86
            Tratto dal libro "L'informatica secondo i Puffi"
            (rotfl)MUAHAHAAHHAHAHAHHAHAHAHHAHHAHAHHAHAHAHHAHA XD XD XD Stima+++ =°D
          • xxx scrive:
            Re: i conti non tornano
            Ha parlato l'esperto...- Scritto da: gnulinux86
            Tratto dal libro "L'informatica secondo i Puffi"
            (rotfl)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: i conti non tornano
            Grazie... ;)
        • pippo75 scrive:
          Re: i conti non tornano
          - Scritto da: gnulinux86
          Il malware per penetrare all'interno di un
          sistema ha bisogno di falle aperte, per entrare
          in esecuzione ha bisogno dei privilegi necessari,
          salvo "privilege escalations".la falla si chiama "Utonto" ed è pronto a tri-cliccare su "SonoTuttaTua.Doc.Jpg.Exe" e a compilare anche 10 livelli di password.
          Il tuo esempio, va bene per i trojan, che io
          definisco virus per utonti, dato che hann bisogno
          dell'assistenza dell'utente per essere
          eseguiti.Appunto quelli, comunque personalmente gli ultimi virus che mi sono stati segnalati sono script Javascript e virus colpisono anche Ubuntu: le email di phishing.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: i conti non tornano
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: gnulinux86

            Il malware per penetrare all'interno di un

            sistema ha bisogno di falle aperte, per entrare

            in esecuzione ha bisogno dei privilegi
            necessari,

            salvo "privilege escalations".

            la falla si chiama "Utonto" ed è pronto a
            tri-cliccare su "SonoTuttaTua.Doc.Jpg.Exe" e a
            compilare anche 10 livelli di
            password.


            Il tuo esempio, va bene per i trojan, che io

            definisco virus per utonti, dato che hann
            bisogno

            dell'assistenza dell'utente per essere

            eseguiti.

            Appunto quelli, comunque personalmente gli ultimi
            virus che mi sono stati segnalati sono script
            Javascript e virus colpisono anche Ubuntu: le
            email di
            phishing.Pippo75 ma cosa scrivi, ho appena spiegato la differenza tra un virus e un trojan, e non hai cpaito nulla! :|Te lo rispiego portandoti degli esempi:
    • Funz scrive:
      Re: i conti non tornano
      - Scritto da: Attonito
      scusate, ma Vista non aveva AVC o come cavolo si
      chiama il controllo? e Windosws 7 non doveva
      essere meglio, piu' stabile, veloce, sicuro,
      impenetrabile del gia' perfettamente
      impenetrabile, sicurissimo velocissimo
      stabilissimo Vista? E allora sto antivirus a che
      serve? non e' che forse il marketning di
      microsoft ci prende per il deretano? no, eh?oh, sono vent'anni che lo diciamo, adesso te ne accorgi? :p
  • Screwdriver er scrive:
    Doveva succedere prima o poi
    Siamo ai vertici della follia informatica. Era da un po' che se ne parlava di questa cosa, ma ora ci siamo: l'antivirus di Microsoft, il controsenso finale. Ragioniamo: microsoft crea il sistema più vulnerabile della storia e invece di migliorarlo e renderlo più sicuro pensa a un programma per tappare i suoi stessi buchi. Come dire: ti vendo la casa che, per contratto, dopo un anno crolla di sicuro e poi, a parte, ti do un kit di resine, stucchi e cacciaviti per cercare di tenerla insieme il più possibile.E la cosa più desolante è che la gente è ormai indissolubilmente convinta che tenere un antivirus sul sistema sia "normale" e "necessario", senza rendersi conto dell'abominio e dell'assurdità che ci sta dietro.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      Qualche collega ha accolto la notizia con molta enfasi (grida) perchè così non deve più craccare il solito antivirus di marca.Poi gli ho fatto un discorso simile al tuo e dopo qualche minuto si è accorto che la cosa non aveva alcun senso.Vendo un sistema operativo e vendi un programma percercare di impedire che qualcuno te lo attacchi. Già che ci sei, fai un buon programma che impedisca di essere attaccato no?Io ormai mi sono dimenticato di quesi problemi e vivo sereno da qualche anno con la mia distro Linux preferita: non funziona tutto alla perfezione ma quello che mi interessa lo faccio senza virus.
      • paolo scrive:
        Re: Doveva succedere prima o poi
        eliminare i virus è impossibile in quanto un virus non è nient'altro che un programma che va in esecuzione e su qualunque sistema operativo, gli utenti mandano in esecuzione programmi per ovvie ragioni.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Doveva succedere prima o poi
          contenuto non disponibile
          • bibop scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            il tuo discorso vale per i malware che richiedono l'interazione piu' o meno utontica per far danno... li non c'e' os che tenga all'utonticita' puoi solo creare "blacklist intelligenti" e avvisi piu' o meno utili che l'utente puo' o meno considerare... ma il discorso di base era ... ms invece di tappare i buchi di design e di programmazione ti da il programma antivirus... che e' cosa diversa da un trojan o da un "utonto scrivi rm -rf ~/ per avere acXXXXX ai filmini XXXXX della canalis"
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            contenuto non disponibile
          • bibop scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            mi sembra che tu la faccia un po' troppo facile... il post al quale hanno risposto e al quale tu hai puntualizzato parlava di virus non di altro genere di malware... le buone abitudini nella gestione/uso sono cosa sacrosanta ma appiattire la gestione e sicurezza di un sistema windows a quella di un *nix e' volersi nascondere dietro ad un dito...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            contenuto non disponibile
          • bibop scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            io nn ho scritto che e' facile.. ho scritto che LA FAI facile si parlava di virus... e ci hai infilato di mezzo gli exploit appiattendo la sicurezza e le diversita' e resistenze intrinseche dei vari os ad un tutti uguali...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            contenuto non disponibile
          • bibop scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            perche' in pratica, e forse non te ne sei accorto, dici che i virus non sono piu' pericolosi, solo gli exploit lo sono, e contro quelli l'antivirus non serve...e poi ci infili in mezzo a tutto questo l'ingegneria sociale.. insomma fai un bel minestrone per appiattire il discorso, se nn capisci questo estranei come prima
    • Utente scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      La gente non sa cos'è un virus. I virus 'cercano di entrare' non si sa come. La gente non sa che un ''virus'' non è nient'altro che un malware, ossia un software. Però ha bisogno di un antivirus prima di sapere questo... Incredibile l'impatto sulla società dell'OS di Redmond e dei suoi bug...
    • Paolo scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      Non sono d'accordo..... se vuoi mantenere la similitudine edile, un conto è fornire la casa, un conto è fornire l'antifurto.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Doveva succedere prima o poi
        Molto meglio vista così.Però se la casa ha le porte che non si chiudono o le "finestre" con qualche spiffero, l'antifurto non potrà di certo fare molto per preservare la sicurezza interna...
        • Blackstorm scrive:
          Re: Doveva succedere prima o poi
          - Scritto da: Nome e cognome
          Molto meglio vista così.
          Però se la casa ha le porte che non si chiudono o
          le "finestre" con qualche spiffero, l'antifurto
          non potrà di certo fare molto per preservare la
          sicurezza
          interna...Certo, ma anche una finestra chiusa si può spaccare. Una porta blindata si può scardinare. Poi che chissà perchè a tutti sfugge il fatto che la sicurezza della "casa" windows è molto aumentata con vista.
          • AntonyStar scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            - Scritto da: Blackstorm
            Certo, ma anche una finestra chiusa si può
            spaccare. Una porta blindata si può scardinare.
            Poi che chissà perchè a tutti sfugge il fatto che
            la sicurezza della "casa" windows è molto
            aumentata con
            vista.Ehm, io ho XP e vista, su portatili simili... su XP tutto va bene, avendo un firewall fisico e un firewall software e poi anche un antivirus (ovviamente non microsoft) su vista invece le cose vanno veramente male (siccome io sono amministratore di entrambe le macchine, posso pure essere un pessimo amministratore, ma lo sarei su entrambe, quindi la cosa non si spiega con: tu sbagli qualcosa e questo senza dover citare il mio cv di studi e lavori nel campo).Vista non ha bisogno di virus per bloccarsi, semplicemente si frizza, a volte riesce a riprendersi, altre si deve premere l'avvio per i magici 7 secondi. Non riesco a capire perchè ma a volte l'antivirus e il firewall disattivano una qualche loro parte, mentre su XP non succede mai. Per endere stabile defender (volevo provarlo) ho penato le pene dell'inferno. Onestamente andare sui registri di sistema è come andare in una caverna buia senza torce: defender ha rivelato una modifica da parte di un software controllare il software (e non dice quale software, quale modifica, quale proXXXXX, se è di registro o di qualsiasi altera diavoleria... il nulla più assoluto, nella spiegazione mette: NULL).Forse non sono il top degli amministratori di sistema, ma per poter amministrare un sistema la prima cosa che una ha bisogno è di informazioni, anche criptiche (errore 800765) ma che consentono di provare a capire che diavolo succede. Senza informazione sugli errori, senza poter capire cosa accade (i freeze di sistema non lasciano tracce degli errori) è impossibile attuare una qualsiasi sorta di sicurezza.
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            - Scritto da: AntonyStar
            - Scritto da: Blackstorm


            Certo, ma anche una finestra chiusa si può

            spaccare. Una porta blindata si può scardinare.

            Poi che chissà perchè a tutti sfugge il fatto
            che

            la sicurezza della "casa" windows è molto

            aumentata con

            vista.

            Ehm, io ho XP e vista, su portatili simili... su
            XP tutto va bene, avendo un firewall fisico e un
            firewall software e poi anche un antivirus
            (ovviamente non microsoft) su vista invece le
            cose vanno veramente male (siccome io sono
            amministratore di entrambe le macchine, posso
            pure essere un pessimo amministratore, ma lo
            sarei su entrambe, quindi la cosa non si spiega
            con: tu sbagli qualcosa e questo senza dover
            citare il mio cv di studi e lavori nel
            campo).

            Vista non ha bisogno di virus per bloccarsi,
            semplicemente si frizza, a volte riesce a
            riprendersi, altre si deve premere l'avvio per i
            magici 7 secondi. Non riesco a capire perchè ma a
            volte l'antivirus e il firewall disattivano una
            qualche loro parte, mentre su XP non succede mai.
            Per endere stabile defender (volevo provarlo) ho
            penato le pene dell'inferno. Onestamente andare
            sui registri di sistema è come andare in una
            caverna buia senza torce: defender ha rivelato
            una modifica da parte di un software controllare
            il software (e non dice quale software, quale
            modifica, quale proXXXXX, se è di registro o di
            qualsiasi altera diavoleria... il nulla più
            assoluto, nella spiegazione mette:
            NULL).

            Forse non sono il top degli amministratori di
            sistema, ma per poter amministrare un sistema la
            prima cosa che una ha bisogno è di informazioni,
            anche criptiche (errore 800765) ma che consentono
            di provare a capire che diavolo succede. Senza
            informazione sugli errori, senza poter capire
            cosa accade (i freeze di sistema non lasciano
            tracce degli errori) è impossibile attuare una
            qualsiasi sorta di
            sicurezza.Sei sicuramente un pessimo amministratore vai tranquillo ;-)E se non capisci cosa diavolo succede lascia stare, evidentemente non è per te: è incredibile quanto si possa capire su ciò che succede in win anche solo usando i semplici tools Sysinternals/NirSoft (non parliamo poi di kernel debuggers...).Non sto a farti l'elenco delle mie macchine ma ho sia XP, Vista e Seven (a 32 e 64 bit). Inutile dire che non ricordo da quanti anni non prendo più un virus. Ah si, ora ricordo: da quando ero ancora un adolescente che non capiva una mazza d'informatica quindi più o meno 15 anni fa.Poi ho comprato il miglior antivirus sul mercato: il cervello.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi

            Poi ho comprato il miglior antivirus sul mercato:
            il
            cervello.Fatti rimborsare(idea)(troll)
          • AntonyStar scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            - Scritto da: Cobra Reale

            Poi ho comprato il miglior antivirus sul
            mercato:

            il

            cervello.

            Fatti rimborsare(idea)
            (troll)Che poi i virus sono come le corna, chi ce le ha è sempre l'ultimo a saperlo ;-)
          • AntonyStar scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            - Scritto da: Uau (TM)

            Sei sicuramente un pessimo amministratore vai
            tranquillo
            ;-)
            E se non capisci cosa diavolo succede lascia
            stare, evidentemente non è per te: è incredibile
            quanto si possa capire su ciò che succede in win
            anche solo usando i semplici tools
            Sysinternals/NirSoft (non parliamo poi di kernel
            debuggers...).
            Non sto a farti l'elenco delle mie macchine ma ho
            sia XP, Vista e Seven (a 32 e 64 bit). Inutile
            dire che non ricordo da quanti anni non prendo
            più un virus. Ah si, ora ricordo: da quando ero
            ancora un adolescente che non capiva una mazza
            d'informatica quindi più o meno 15 anni
            fa.

            Poi ho comprato il miglior antivirus sul mercato:
            il
            Uhm prima di trarre conclusioni da quello che uno non scrive forse chi legge dovrebbe... leggere.Non sono in panico con i miei sistemi (tanto più che mi occupo di PLM in multinazionali e sarebbe grave se non riuscissi a far funzionare due PC in rete con wireless a casa). Quello che provavo a spiegare è che proprio perchè non sono tutti come te che debaggano software dalla mattina alla sera (ma poi mi chiedo se hai una vita ;-)) come debbono fare sti poveri cristi se girando direi in maniera un po' più esperta di utente normale, comunque si fatica a trovare informazioni.Non tutti gli utenti di PC fanno gli amministratori di rpofessione e si debaggano il kernel (altri semplicemente non en hanno voglia e soprattutto a casa vorrebbero trovare una risposta veloce ai loro problemi senza scartabbellare). Che Vista si frizzi da solo appena acceso e appena installato, non sono io a dirlo, credo che sia stato notato da tutti quelli che hanno avuto la sfiga di averlo installato. Poi ovvio tutto si fa, anche autopatcharsi i sistemi. Ma è una cosa che va bene per gli utenti normali? Rileggi il mio intervento sotto questa luce e ti sarà tutto più chiaro.
          • italiano scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Nome e cognome

            Molto meglio vista così.

            Però se la casa ha le porte che non si chiudono
            o

            le "finestre" con qualche spiffero, l'antifurto

            non potrà di certo fare molto per preservare la

            sicurezza

            interna...
            Certo, ma anche una finestra chiusa si può
            spaccare. Una porta blindata si può scardinare.
            Poi che chissà perchè a tutti sfugge il fatto che
            la sicurezza della "casa" windows è molto
            aumentata con
            vista.CONCORDO!!! Ma giustamente il diffondersi di virus/malware ecc. ecc. ecc. per Windows piuttosto che per Linux o Mac, NON è derivato dal fatto che olre il 90% utilizza sistemi MS... no no. Se fossero più diffusi sistemi linux, ci sarebbero più "virus" per linux, cerchiamo di essere realistici ogni tanto e non difendere solo a spada tratta il proprio SO preferito...
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Doveva succedere prima o poi

            Se fossero più diffusi sistemi linux, ci
            sarebbero più "virus" per linux, cerchiamo di
            essere realistici ogni tanto e non difendere solo
            a spada tratta il proprio SO
            preferito...Di sicuro c'è un "contributo" basato su quello che dici. Ovviamente, anche un utente linux se lancia un file eseguibile da root potrebbe eseguire codice malevolo ma l'utente linux deve lanciarlo dandogli i permessi di esecuzione, per fare danni seri deve lanciarlo da root, quindi è consapevole che sta lanciando un eseguibile. Già arrivare a questo è una barriera molto valida per evitare l'esecuzione di virus.Inoltre, una cosa è un file eseguibile e l'utente idiota che lo esegue. Una cosa è un file che arriva sul sistema dopo 2 secondi dal collegamento a internet (sasser e blaster hanno insegnato) senza che tu abbia fatto ancora alcuna operazione. Questo non credo potrebbe succedere facilmente su linux... O almeno a me, in 12 anni di utilizzo, non è mai sucXXXXX. L'antivirus è una delle più grandi pazzie della storia dell'informatica.
        • Funz scrive:
          Re: Doveva succedere prima o poi
          - Scritto da: Nome e cognome
          Molto meglio vista così.
          Però se la casa ha le porte che non si chiudono o
          le "finestre" con qualche spiffero, l'antifurto
          non potrà di certo fare molto per preservare la
          sicurezza
          interna...Mettiamola così:Ti vendono una casa con le porte che si sfondano con un calcio, le finestre si aprono spingendo, i muri di cartongesso. Adesso però ti danno un antifurto.Altri produttori invece ti danno porte e finestre blindate e muri di pietra, alcuni persino gratis :p
    • BluEdoG scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      - Scritto da: Screwdriver er
      Siamo ai vertici della follia informatica. Era da+1 non posso che quotare, purtroppo.
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      - Scritto da: Screwdriver er
      Siamo ai vertici della follia informatica. Era da
      un po' che se ne parlava di questa cosa, ma ora
      ci siamo: l'antivirus di Microsoft, il
      controsenso finale.


      Ragioniamo: microsoft crea il sistema più
      vulnerabile della storia e invece di migliorarlo
      e renderlo più sicuro pensa a un programma per
      tappare i suoi stessi buchi. Come dire: ti vendo
      la casa che, per contratto, dopo un anno crolla
      di sicuro e poi, a parte, ti do un kit di resine,
      stucchi e cacciaviti per cercare di tenerla
      insieme il più
      possibile.

      E la cosa più desolante è che la gente è ormai
      indissolubilmente convinta che tenere un
      antivirus sul sistema sia "normale" e
      "necessario", senza rendersi conto dell'abominio
      e dell'assurdità che ci sta
      dietro.Inventa un sw SENZA bachi e ne riparliamo...Il resto sono solo chiacchere da bar. Anche Apple avrà a breve problemi coi virus, è solo questione di tempo. Stessa cosa per Linux.Ma si sa siamo tutti buoni a criticare il lavoro degli altri.Ciao.
      • Funz scrive:
        Re: Doveva succedere prima o poi
        - Scritto da: Nome e Cognome
        Inventa un sw SENZA bachi e ne riparliamo...
        Il resto sono solo chiacchere da bar. Anche Apple
        avrà a breve problemi coi virus, è solo questione
        di tempo. Stessa cosa per
        Linux.Mi sto rotolando dal ridere.Il 2010 sarà l'anno dei virus su Linux e mac, me lo sento! (rotfl)
        Ma si sa siamo tutti buoni a criticare il lavoro
        degli
        altri.quando il lavoro è fatto di mer*a, noi ci lamentiamo eccome. Tu puoi continuare a subire in silenzio, che ce ne fo**e :p
      • bibop scrive:
        Re: Doveva succedere prima o poi
        problemi con i tojan... problemi con i malware da ignegneria sociale... forse...i virus sono un'altra cosa..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2009 15.03-----------------------------------------------------------
    • AntonyStar scrive:
      Re: Doveva succedere prima o poi
      Concordo... i virus si intrufolano nei buchi dell'SO.... è come se una banca prende i tuoi soldi, lascia el porte aperte e poi ti propone un'assicurazione contro i furti... siamo al ridicolo! :-)
  • angros scrive:
    Sarà incluso in Windows?
    Sarebbe ora, ma cosa dirà l' antitrust?
    • nome cognome scrive:
      Re: Sarà incluso in Windows?
      no, non sara incluso, lo dovrai scaricare a parte.una volta installato pero sostituisce interamente windows defender (che e' di default)io e' da un po che provo la beta, e mi trovo benissimo: non rompe con messaggi e avvisi, e' leggerissimo e fa il suo dovere coi malware
      • vavava scrive:
        Re: Sarà incluso in Windows?
        - Scritto da: nome cognome
        no, non sara incluso, lo dovrai scaricare a parte.
        una volta installato pero sostituisce interamente
        windows defender (che e' di
        default)

        io e' da un po che provo la beta, e mi trovo
        benissimo: non rompe con messaggi e avvisi, e'
        leggerissimo e fa il suo dovere coi
        malwareVisto quanto funziona "windows defender" è consigliabile disattivarlo (mangia energie spaventosamente) e affidarsi ad un VERO antivirus!Poi non ti ricordi degli altri antivirus di produzione Microsoft! Tutti abbandonati per incapacità !Ciao
        • angros scrive:
          Re: Sarà incluso in Windows?

          Poi non ti ricordi degli altri antivirus di
          produzione Microsoft! Tutti abbandonati per
          incapacitàIo mi ricordo il MSAV incluso nel DOS, quello è stato il primo ed ultimo antivirus di marca Microsoft con cui ho avuto a che fare (l' aveva comprato dalla Central Point? non ricordo... però mi pare che l' avesse comprato)
          • Anonymous scrive:
            Re: Sarà incluso in Windows?
            Utente in modalità "User" (non Administrator), MSE e via.Ditemi un pò, siete tutti là ad installare e levar via driver tutto il giorno per caso?In azienda va bene. A casa, che s'arrangino pure. Sono dell'idea che, per farsi una navigata e vedere la posta basti un OS ridotto con sole tali funzioni. Idem per i videogiochi, ma ci sono le console.
          • Claudio Schiassi scrive:
            Re: Sarà incluso in Windows?
            "In azienda va bene"mmmmh ,nella licenza io leggo 1.INSTALLATION AND USE RIGHTS. a.Use. You may install and use any number of copies of the software on your devices in your household for use by people who reside there or for use in your home-based small business. Mi sembra che un uso aziendale non sia consentito salvo che per piccoli business "casalinghi".Qualcuno può cortesemente indicarmi documenti che affermino che l'uso è gratutito anche su reti aziendali?
    • Blackstorm scrive:
      Re: Sarà incluso in Windows?
      - Scritto da: angros
      Sarebbe ora, ma cosa dirà l' antitrust?Niente, finchè una società di mentecatti come potrebbe essere opera spaccherà i maroni perchè ci vogliono anche il loro av di default. E visto che l'opera di opera era apprezzabile finchè non han preteso la luna, e visto che glie l'hanno data, ms dubito che abbia anche solo pensato di includerlo. Purtroppo.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Sarà incluso in Windows?
      No, ma sarà presente nel pachetto Windows Live Essentials.
Chiudi i commenti