Samsung, acquisti per la TV connessa

Il colosso coreano rileverà gli asset della startup per un totale di 30 milioni di dollari. Samsung integrerà nei suoi dispositivi connessi software e hardware dedicati allo streaming televisivo
Il colosso coreano rileverà gli asset della startup per un totale di 30 milioni di dollari. Samsung integrerà nei suoi dispositivi connessi software e hardware dedicati allo streaming televisivo

Confermata dai vertici di Samsung, l’acquisizione del produttore di set-top-box Boxee permetterà al gigante asiatico di migliorare le esperienze di consumo multimediale fornite a milioni di utenti attraverso dispositivi connessi.

L’azienda sudcoreana dovrebbe sborsare un totale di 30 milioni di dollari per rilevare gli asset della startup con doppia base in Israele e Stati Uniti.

Alla ricerca di un compratore o di nuove iniezioni di liquidità, i responsabili di Boxee hanno accolto con grande entusiasmo la succulenta offerta di Samsung. Le funzionalità in beta del videoregistratore digitale Cloud DVR saranno disabilitate a partire dal prossimo 10 luglio . Le strategie di sviluppo della Internet TV passeranno nelle mani del produttore asiatico, per una migliore personalizzazione del consumo in streaming sui suoi dispositivi connessi al web.

Fondata e guidata da Avner Ronen, Boxee venne lanciata sotto forma di piattaforma software che permetteva ai suoi utenti di accedere allo streaming di contenuti televisivi direttamente da PC. Nel novembre 2010, in collaborazione con D-Link, la startup israelo-statunitense produceva un dispositivo hardware capace di connettere gli apparecchi televisivi tradizionali allo streaming degli stessi programmi via web. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 07 2013
Link copiato negli appunti