Sawiris compra anche Dada SpA

Non si ferma l'appetito digitale del patron di Libero e Virgilio. Acquisita da RCS anche la maggioranza dell'azienda fiorentina, in attesa di un OPA sul resto del pacchetto azionario

Roma – Dopo ItaliaOnLine , risultato della fusione tra i due portali Virgilio e Libero , il miliardario egiziano Naguib Sawiris ha messo a segno un’altra importante acquisizione in Italia: con una cifra che si aggira attorno ai 55 milioni di euro si è portato a casa Dada SpA, storica dotcom fiorentina fondata da Paolo Barberis , rilevando le quote in mano a RCS pari al 54,6 per cento del capitale e in vista di un’OPA da lanciare sulle restanti.

Con la cessione di Dada SpA, RCS si libera di un assett non strategico per l’azienda, mentre Orascom TMT Investments (OTMTI) irrobustisce il proprio portafogli italiano tutto improntato a servizi e business online. Dada conta circa mezzo milione di clienti, e le sue attività si concentrano soprattutto sulla registrazione di domini (oltre 1,7 milioni quelli gestiti) e l’offerta di hosting ai professionisti. Attiva in Italia, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Francia, Portogallo e Olanda con diversi marchi (Register.it, Namesco, Poundhost, Nominalia, Register365, Amen), Dada gestisce anche il circuito di advertising Simply .

Negli obiettivi di OTMTI e Sawiris c’è l’espansione delle attività ad altre aree geografiche e il rafforzamento dell’offerta professionale. RCS dal canto suo esce da un settore in cui il suo interesse era marginale, e intasca circa 58 milioni di euro circa grazie al deconsolidamento di tutta la posizione finanziaria della ormai ex-controllata che affluiranno nelle sue casse. Per RCS si tratta di un nuovo capito del programma di cessioni e consolidamento avviato dall’amministratore delegato Pietro Scott Jovane, che tra i propri obiettivi ha senz’altro quello di provvedere a riportare in salute il gruppo milanese. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Ma cos'è la santa inquisizione?
    A me ricorda tanto l'abiura di Galileo Galilei... eppur si muove!
    • Sussi & Biribissi scrive:
      Re: Ma cos'è la santa inquisizione?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      A me ricorda tanto l'abiura di Galileo Galilei...
      eppur si
      muove!Peccato che quella frase Galileo Galilei non l'abbia mai pronunciata.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Ma cos'è la santa inquisizione?
      Ma stiamo scherzando? Con tutti i problemi che abbiamo oggi, fanno causa ad una donna per aver scaricato degli mp3? Ma che si sono rinc...niti tutti???????!!!!!!!C'è gente che uccide, stupra e violenta, evade il fisco, pedofili e tant'altro e si chiedono 222mila dollari per dei maledetti mp3????
      • petrosino scrive:
        Re: Ma cos'è la santa inquisizione?
        - Scritto da: Pinco Pallino
        Ma stiamo scherzando? Con tutti i problemi che
        abbiamo oggi, fanno causa ad una donna per aver
        scaricato degli mp3? Ma che si sono rinc...niti
        tutti???????!!!!!!!
        C'è gente che uccide, stupra e violenta, evade il
        fisco, pedofili e tant'altro e si chiedono
        222mila dollari per dei maledetti
        mp3????Ma quelle uccise, stuprate, ecc. sono solo persone normali, mica intoccabile e sacre multinazionali... :-(
  • prova123 scrive:
    RIAA le ha teso la mano
    "uno sconto sui danni da risarcire in cambio della sua abiura. Da propagandare come un esempio che incuta timore, come la luce in fondo al tunnel di una vita di abusi del copyright." (Padre Comstock, Bioshock Infinite)Ho vinto qualchhe cosa? :D
    • sgabbibbo scrive:
      Re: RIAA le ha teso la mano
      - Scritto da: prova123
      Ho vinto qualchhe cosa? :D(cylon)(cylon)(cylon)
    • Funz scrive:
      Re: RIAA le ha teso la mano
      - Scritto da: prova123
      <i
      "uno sconto sui danni da risarcire in cambio
      della sua abiura. Da propagandare come un esempio
      che incuta timore, come la luce in fondo al
      tunnel di una vita di abusi del copyright." </i

      (Padre Comstock, Bioshock
      Infinite)Un preclaro esempio di rettitudine morale! (rotfl)
      Ho vinto qualchhe cosa? :DUn pupazzetto di Songbird, l'alato protettore del Copyright, della Patria e della Razza! :p
  • tucumcari scrive:
    Re: L'onore non ha prezzo.
    - Scritto da: panda rossa
    Questa donna sara' il loro incubo e il loro
    becchino!Mamma jammie forever!
    • Leguleio senza avatar scrive:
      Re: L'onore non ha prezzo.
      Oppure, con parole schiette:"Non ci hai capito un tubo come al solito vero?Ma questa è tutto fuorché una novità come la tua abitudine alle figure di m...;-)"Ecco qua:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3354739&m=3355512#p3355512
  • Panda Rosa scrive:
    Re: L'onore non ha prezzo.
    ahahhhahahahahah
  • Nome e cognome scrive:
    Re: L'onore non ha prezzo.
    - Scritto da: panda rossa
    Loro si estingueranno e lei pubblichera' un libro
    sulla sua vicenda, mettendolo in download a
    libera offerta, e fara' i
    miliardi!In quel caso lei dimostrerebbe di non essere migliore di loro.
    • FAPFAP scrive:
      Re: L'onore non ha prezzo.
      - Scritto da: Nome e cognome
      - Scritto da: panda rossa

      Loro si estingueranno e lei pubblichera' un
      libro

      sulla sua vicenda, mettendolo in download a

      libera offerta, e fara' i

      miliardi!

      In quel caso lei dimostrerebbe di non essere
      migliore di
      loro."mettendolo in download <b
      a libera offerta </b
      ".Quindi?
      • videospace scrive:
        Re: L'onore non ha prezzo.
        - Scritto da: FAPFAP
        "mettendolo in download <b
        a libera
        offerta </b

        ".
        Quindi?Quindi che vada a lavorare che è meglio!
        • tucumcari scrive:
          Re: L'onore non ha prezzo.
          - Scritto da: videospace
          - Scritto da: FAPFAP


          "mettendolo in download <b
          a libera

          offerta </b


          ".

          Quindi?

          Quindi che vada a lavorare che è meglio!GIÀ[img]http://digilander.libero.it/romakebab/valenziani.jpg[/img]
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: L'onore non ha prezzo.
            E per metterci il carico da undici:"Eggià poverello indovina perchè?... ah a proposito....booombdaBOOM! (e sai perchè)...http://www.youtube.com/watch?v=5AWnwnQ-W9I"tucumcari, e sai cosa bevi: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3354739&m=3354812#p3354812
        • Izio01 in trasferta scrive:
          Re: L'onore non ha prezzo.
          - Scritto da: videospace
          - Scritto da: FAPFAP


          "mettendolo in download <b
          a libera

          offerta </b


          ".

          Quindi?

          Quindi che vada a lavorare che è meglio!Ottimo consiglio, hai mai pensato di provare a seguirlo trovandoti un lavoro vero?
          • tucumcari scrive:
            Re: L'onore non ha prezzo.
            - Scritto da: Izio01 in trasferta
            - Scritto da: videospace

            - Scritto da: FAPFAP




            "mettendolo in download <b
            a
            libera


            offerta </b



            ".


            Quindi?



            Quindi che vada a lavorare che è meglio!

            Ottimo consiglio, hai mai pensato di provare a
            seguirlo trovandoti un lavoro
            vero?Magari può fare il kebabbaro!
  • Sg@bbio scrive:
    Il ridicolo
    Sinceramente questa storia che va avanti da anni, sta andando sempre più nel ridicolo. Se fossi stata nella Riaa, avrei rinunciato.
  • Sussi & Biribissi scrive:
    Peccato non sapere
    Peccato non sapere l'entità dello sconto: la Thomas ha notoriamente mezzi limitati, e abbassarle la multa da 222 mila dollari a (per dire) 50 mila dollari non le avrebbe cambiato nulla. Non aveva i primi, e non ha nemmeno i secondi.È facile apparire coraggiosi quando le offerte sono di una tale meschinità...
  • lavos scrive:
    Che se ne faceva dello sconto?
    Se chiedi un risarcimento che tanto l'altro non potrà pagare, non lo pagherà e basta. E quando hai dei debiti che non puoi pagare, cosa ti cambia sapere a quanto ammontano?Oltre tutto, cosa si aspettavano che dicesse? Quali sarebbero "i mali della condivisione"? E la "retta via" sarebbe quella della riaa? Sarebbe l'estorsione e l'oscurantismo?
    • Allibito scrive:
      Re: Che se ne faceva dello sconto?
      - Scritto da: lavos
      Se chiedi un risarcimento che tanto l'altro non
      potrà pagare, non lo pagherà e basta. E quando
      hai dei debiti che non puoi pagare, cosa ti
      cambia sapere a quanto
      ammontano?

      Oltre tutto, cosa si aspettavano che dicesse?
      Quali sarebbero "i mali della condivisione"? E la
      "retta via" sarebbe quella della riaa? Sarebbe
      l'estorsione e
      l'oscurantismo?Ti cambia eccome uno sconto del genere su una sentenza definitiva, non avere i soldi per pagare non è sempre una via d'uscita, non devi possedere nulla e anche in quel caso non c'è da dormire solli tranquilli... e se domani muoiono i tuoi e diventi inaspettatamente erede di una casa?? la perdi prima di averla...La retta via è quella di pagare per ciò che si vuole... come avviene per qualsiasi altro bene/merce o servizio.
      • Sussi & Biribissi scrive:
        Re: Che se ne faceva dello sconto?
        - Scritto da: Allibito
        Ti cambia eccome uno sconto del genere su una
        sentenza definitiva, In che senso "uno sconto del genere"? Sai a quanto ammonta? Nessun giornale lo ha scritto.
        non avere i soldi per pagare
        non è sempre una via d'uscita, non devi possedere
        nulla e anche in quel caso non c'è da dormire
        solli tranquilli... e se domani muoiono i tuoi e
        diventi inaspettatamente erede di una casa?? Jammie Thomas, non molto l'hanno ricordato, è una nativa americana. Un'indiana, come si direbbe nei western. È una madre single, ed è poco probabile abbia qualche parente ricco.
        la
        perdi prima di
        averla...Non automaticamente. Non so se nella legge laggiù è così, ma in Italia, a essere veloci, si può fare una rinuncia all'eredità. La proprietà va allo Stato, il che non significa che qualcuno incassi la multa, visto che è destinata alla RIAA, soggetto privato. Se si vogliono puntare i piedi, insomma, i mezzi ci sono.
        La retta via è quella di pagare per ciò che si
        vuole... come avviene per qualsiasi altro
        bene/merce o
        servizio.Il passo dalla retta via alla via del retto è breve. :-D
        • Acol Acrop scrive:
          Re: Che se ne faceva dello sconto?
          - Scritto da: Sussi & Biribissi


          Non automaticamente. Non so se nella legge laggiù
          è così, ma in Italia, a essere veloci, si può
          fare una rinuncia all'eredità. La proprietà va
          allo Stato, il che non significa che qualcuno
          incassi la multa, visto che è destinata alla
          RIAA, soggetto privato.

          Se si vogliono puntare i piedi, insomma, i mezzi
          ci sono.

          Non importa essere veloci. Finchè non viene accettata, l'eredità non può essere toccata dagli eventuali creditori.In caso di rinuncia l'eredità passerebbe per "rappresentazione" ai propri eredi legittimari (figli o coniuge) e in quel caso, non essendo loro i debitori, l'eredità sarebbe inattaccabile da qualsiasi creditore.
      • tucumcari scrive:
        Re: Che se ne faceva dello sconto?
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: lavos

        Se chiedi un risarcimento che tanto l'altro non

        potrà pagare, non lo pagherà e basta. E quando

        hai dei debiti che non puoi pagare, cosa ti

        cambia sapere a quanto

        ammontano?



        Oltre tutto, cosa si aspettavano che dicesse?

        Quali sarebbero "i mali della condivisione"? E
        la

        "retta via" sarebbe quella della riaa? Sarebbe

        l'estorsione e

        l'oscurantismo?
        Ti cambia eccome uno sconto del genere su una
        sentenza definitiva, non avere i soldi per pagare
        non è sempre una via d'uscita, non devi possedere
        nulla e anche in quel caso non c'è da dormire
        solli tranquilli... e se domani muoiono i tuoi e
        diventi inaspettatamente erede di una casa?? la
        perdi prima di
        averla...
        La retta via è quella di pagare per ciò che si
        vuole... come avviene per qualsiasi altro
        bene/merce o
        servizio.non conosci molto della giurisprudenza del fallimento individuale in USA vero? ;)Sono anni che la RIAA ci prova e il risultato è sempre identico...Solo di legali ha speso un patrimonio e con quale risultato?(rotfl)(rotfl)Mamma Jammie forever!
        • Leguleio senza avatar scrive:
          Re: Che se ne faceva dello sconto?
          Ah, il ritorno delle faccine che ridono. Meno male: pensavo avesi perso l'uso dell'organo, una paresi capita.
      • Izio01 in trasferta scrive:
        Re: Che se ne faceva dello sconto?
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: lavos

        Se chiedi un risarcimento che tanto l'altro non

        potrà pagare, non lo pagherà e basta. E quando

        hai dei debiti che non puoi pagare, cosa ti

        cambia sapere a quanto

        ammontano?



        Oltre tutto, cosa si aspettavano che dicesse?

        Quali sarebbero "i mali della condivisione"? E
        la

        "retta via" sarebbe quella della riaa? Sarebbe

        l'estorsione e

        l'oscurantismo?
        Ti cambia eccome uno sconto del genere su una
        sentenza definitiva, non avere i soldi per pagare
        non è sempre una via d'uscita, non devi possedere
        nulla e anche in quel caso non c'è da dormire
        solli tranquilli... e se domani muoiono i tuoi e
        diventi inaspettatamente erede di una casa?? la
        perdi prima di
        averla...
        La retta via è quella di pagare per ciò che si
        vuole... come avviene per qualsiasi altro
        bene/merce o
        servizio.La retta via sarebbe anche quella di avere qualcosa in cambio di ciò che uno paga, ma l'equo compenso la nega completamente. Tu compri un telefono, non ci metti su un solo brano musicale, ma intanto hai dovuto pagare il pizzo a SIAE, SCF e altre società mafiose del giro. Idem per schede di memoria, dischi rigidi e tutta una serie di dispositivi elettronici.Visto che rubano impunemente soldi alla gente con l'aiuto di politici compiacenti, questi parassiti si meritano mamma Jammie e un altro miliardo di persone come lei.
      • lavos scrive:
        Re: Che se ne faceva dello sconto?

        Ti cambia eccome uno sconto del genere su una
        sentenza definitiva, non avere i soldi per pagare
        non è sempre una via d'uscita, non devi possedere
        nulla e anche in quel caso non c'è da dormire
        solli tranquilli... e se domani muoiono i tuoi e
        diventi inaspettatamente erede di una casa?? la
        perdi prima di
        averla...No. Informati meglio:http://www.fallimento.it/redazione/Esdebitazione/ESDEBITAZIONE.htmNegli stati uniti è possibile il fallimento personale (che, a quanto pare, è quello che vuole chiedere la signora). In pratica, una volta pagato quello che poteva pagare (molto poco, apparentemente), il tribunale dichiara la inesigibilità dei debiti non soddisfatti.In italia tale legge si applica solo agli imprenditori, ma negli stati uniti è diverso:http://indebitati.it/il-fallimento-del-debitore-consumatore-e-la-cancellazione-dei-debiti-una-soluzione-al-sovraindebitamento-delle-famiglie/?singlepage=1
        La retta via è quella di pagare per ciò che si
        vuole... come avviene per qualsiasi altro
        bene/merce o
        servizio.Quale sarebbe il servizio, in questo caso? L'estorsione?
      • poiuy scrive:
        Re: Che se ne faceva dello sconto?

        La retta via è quella di pagare per ciò che si vuole... come avviene per qualsiasi altro bene/merce o servizio.La retta via, come il nome stesso dice, è quella via che passa dai retti di tanti per favorire il lucro di pochi.
  • tucumcari scrive:
    you wouldn't steal
    you wouldn't steal a television..No!..... but in case... I would steal something more modern that the one in your video. :D
    • tucumcari scrive:
      Re: you wouldn't steal
      - Scritto da: tucumcari
      you wouldn't steal a television..
      No!..... but in case... I would steal something
      more modern that than the one in your
      video.
      :DFixed! :$
Chiudi i commenti