Se Quanta denuncia AMD

Il colosso dei computer ha citato in giudizio Advanced Micro Devices per la fornitura di chip grafici che considera difettosi. Eppure altrove funzionavano...

Roma – I rapporti tra Quanta Computer e AMD si sono appena incrinati. Il produttore hardware con sede a Taiwan ha denunciato Advanced Micro Devices per un difetto riscontrato sul vecchio chipset grafico ATI RS600ME, finito in alcuni notebook assemblati per la NEC.

Secondo Quanta, dietro ai problemi di surriscaldamento riscontrati nei computer NEC ci sarebbe proprio il chip AMD. Il colosso asiatico dei computer pretende ora un risarcimento per “l’importante danno subito” e ha fatto partire una causa contro il chipmaker USA.

AMD, dal canto suo, contesta le accuse ed è convinta della bontà degli ATI perché gli stessi chip sono stati utilizzati senza problemi di sorta da Quanta e da altri produttori hardware, all’interno delle piattaforme PC più disparate.

La stessa Quanta avrebbe del resto ammesso di aver utilizzato i chip RS600ME su altri notebook, sempre realizzati sempre per conto di NEC nel 2009, senza alcun tipo di problema. Toccherà quindi ai giudici californiani stabilire se si è trattato di un errore di progettazione dei computer imputabile a Quanta, o se è stata AMD a peccare di negligenza. Il chip in questione è comunque fuori produzione da tempo.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • JohnBlack scrive:
    pa pa pa paaaaam
    Uhm...non vorrei fare la solita battuta del caso, ma stavolta devo dire che è proprio d'obbligo: ma nel film, SkyNet non era stato creato esattamente a questo scopo?
  • ninjaverde scrive:
    SeRicordo
    Non so se ricordo male ma mi pare che anche Microsoft abbia parlato di "virus buoni" tempo fa.Quindi non è una gran novità se anche i giapponesi ci hanno pensato.MA MANDATELI AL @^Invece di creare un SO stabile e non vulnerabile strutturalmente loro fanno i VIRUS?Che poi li diffondano con gli aggiornamenti o tramite rete o con altre modalità, oppure mettendoli direttamente nel dvd di installazione che differenza fa?E per tracciare che cosa? Le "infezioni virali"? o per tracciare l'utente?Poi quando qualcuno lo scova, con qualche modifica lo utilizzerà per i suoi scopi. Mi pare ovvio. :@Questa è demenza, anzi idiozia pura, o per meglio definirli "scienziati pazzi".
    • Boh scrive:
      Re: SeRicordo
      - Scritto da: ninjaverde
      Non so se ricordo male ma mi pare che anche
      Microsoft abbia parlato di "virus buoni" tempo
      fa.
      Quindi non è una gran novità se anche i
      giapponesi ci hanno
      pensato.
      MA MANDATELI AL @^
      Invece di creare un SO stabile e non vulnerabile
      strutturalmente loro fanno i
      VIRUS?
      Che poi li diffondano con gli aggiornamenti o
      tramite rete o con altre modalità, oppure
      mettendoli direttamente nel dvd di installazione
      che differenza
      fa?
      E per tracciare che cosa? Le "infezioni virali"?
      o per tracciare
      l'utente?
      Poi quando qualcuno lo scova, con qualche
      modifica lo utilizzerà per i suoi scopi. Mi pare
      ovvio.
      :@
      Questa è demenza, anzi idiozia pura, o per meglio
      definirli "scienziati
      pazzi".Quoto tutto.
    • collione scrive:
      Re: SeRicordo
      no, ms parlava di uso da parte delle forze dell'ordine di trojanqui invece abbiamo un sistema di protezione reattivo, che risponde al fuoco nemico attaccando le macchine degli avversaritecnologicamente è una cosa 10 anni avanti a tutto ciò che ms ha detto in passato
      • ninjaverde scrive:
        Re: SeRicordo
        - Scritto da: collione
        no, ms parlava di uso da parte delle forze
        dell'ordine di
        trojan

        qui invece abbiamo un sistema di protezione
        reattivo, che risponde al fuoco nemico attaccando
        le macchine degli
        avversari

        tecnologicamente è una cosa 10 anni avanti a
        tutto ciò che ms ha detto in
        passatoSicuramente sarà tecnicamente migliore, ma il problema è che l'SO continua ad avere una base obsoleta e strutturalmente vulnerabile (andava bene per i vecchi Pc monoutente. Adesso di fatto la rete espone i computer a maggiori pericoli (oltre al fatto innegabile della insufficiente informazione esperienza degli utenti (utoni).Strumenti del genere, sono armi per chi li immette sui computer.... ossia ci fidiamo ciecamente di chi li stà creando?A parte eventuali problemi che a volte sorgono anche con le migliori intenzioni, è per lo meno probabile che qualcuno modifichi questi virus-troyan per ben altri scopi....Insomma prima c'è il troyan per le forze dell'ordine (che poi lo usi anche qualcun'altro non credo sia una ipotesi remota), poi i virus-antivirus (ossia anti-virus perfezionati?) e poi la Microsoft che ci racconta che per proteggere gli utoni (pardon utenti) potrà cancellare anche le applicazioni dai computer!Quindi la strada è aperta per il controllo, la cancellazione di programmi e magari anche dati...!!!Comincio a pensare che forse occorra tenere il computer lontano dalla rete... :sO per lo meno cercare di impedire certe soluzioni che aggraveranno solo i problemi.
        • grubbolo scrive:
          Re: SeRicordo
          - Scritto da: ninjaverde
          Sicuramente sarà tecnicamente migliore, ma il
          problema è che l'SO continua ad avere una base
          obsoleta e strutturalmente vulnerabile (andava
          bene per i vecchi Pc monoutente. Adesso di fatto
          la rete espone i computer a maggiori pericoli
          (oltre al fatto innegabile della insufficiente
          informazione esperienza degli utenti
          (utoni).
          Strumenti del genere, sono armi per chi li
          immette sui computer....

          ossia ci fidiamo ciecamente di chi li stà creando?
          A parte eventuali problemi che a volte sorgono
          anche con le migliori intenzioni, è per lo meno
          probabile che qualcuno modifichi questi
          virus-troyan per ben altri
          scopi....
          Insomma prima c'è il troyan per le forze
          dell'ordine (che poi lo usi anche qualcun'altro
          non credo sia una ipotesi remota), poi i
          virus-antivirus (ossia anti-virus perfezionati?)
          e poi la Microsoft che ci racconta che per
          proteggere gli utoni (pardon utenti) potrà
          cancellare anche le applicazioni dai
          computer!
          Quindi la strada è aperta per il controllo, la
          cancellazione di programmi e magari anche
          dati...!!!
          Comincio a pensare che forse occorra tenere il
          computer lontano dalla rete...
          :s
          O per lo meno cercare di impedire certe soluzioni
          che aggraveranno solo i
          problemi.E allora chiuditi in casa, perché queste tecniche si sperimentano anche coi virus veri
          • ninjaverde scrive:
            Re: SeRicordo

            E allora chiuditi in casa, perché queste tecniche
            si sperimentano anche coi virus
            veriSapete dove ve li dovete (devono mettere) i virus?Prova ad indovinare...... :p
          • grubbolo scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: ninjaverde

            E allora chiuditi in casa, perché queste
            tecniche

            si sperimentano anche coi virus

            veri

            Sapete dove ve li dovete (devono mettere) i virus?
            Prova ad indovinare...... :pTi ringrazio per la stima, ma io e il Padreterno non siamo nemmeno vicini di casa...
          • ninjaverde scrive:
            Re: SeRicordo


            Ti ringrazio per la stima, ma io e il Padreterno
            non siamo nemmeno vicini di
            casa...Forse non hai capito la battuta....Ad ogni modo se mi parli di assembly ti posso dare ragione, ma queste sperimentazioni non hanno nulla a che vedere con virus o troyan.E' ovvio che un antivirus è anche intrinsecamente un virus che invece di cancellare files utili cancella quelli dannosi.Quini o i giapponesi hanno scoperto l'acqua calda o stanno sperimentando semplicemente un sistema di basso livello che può cambiare o modificare i setup di sistema o qualcosa del genere. A quel punto però il PC è nelle "mani" di questo "virus" che potrà mandare messaggi a qualcuno o comunque alterare le funzioni standard del Pc o fare chissà cosa...Se poi "becca" i virus dannosi o no, di sicuro è l'utente che dovrà fidarsi... Ma sappiamo bene che non fidarsi è meglio.
          • grubbolo scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: ninjaverde
            Forse non hai capito la battuta....E tu forse non hai capito che i virus veri non sono quelli informatici.E che mutano e cambiano strategia anche senza l'aiuto dell'uomo
            Quini o i giapponesi hanno scoperto l'acqua calda
            o stanno sperimentando semplicemente un sistema
            di basso livello che può cambiare o modificare i
            setup di sistema o qualcosa del genere.Hanno "semplicemente" sviluppato un tool che risale la china dell'infezione, sacrificando macchine già infette per la sicurezza di una sola che sia stata attaccata o di altre che potrebbero esserlo in futuro.
            A quel punto però il PC è nelle "mani" di questo
            "virus" che potrà mandare messaggi a qualcuno o
            comunque alterare le funzioni standard del Pc o
            fare chissà
            cosa...tanto è già nelle mani della botnet attaccante...
            Se poi "becca" i virus dannosi o no, di sicuro è
            l'utente che dovrà fidarsi... Ma sappiamo bene
            che non fidarsi è
            meglio.L'utente è già tagliato fuori nel momento in cui il suo computer è stato zombificato.
        • Decco scrive:
          Re: SeRicordo
          Se come OS obsoleto parli di Windows (dal 2000 in avanti) ti devo contraddire. È ben progettato ed è nato per ambienti multiutente (dopotutto il kernel NT deriva dall'esperienza di VMS).
          • Fiber scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: ninjaverde
            Col Linux se vogio avviare un virus-troyan o
            "XXXXXccia" qualsiasi devo installarlo da Root
            con una certa procedura, idem per
            Mac.
            Con Windows al massimo vi è il solito
            avvertimento minaccioso, e come succede a chi
            grida "al lupo al lupo" anche quando non c'è, ad
            un certo punto non servono a niente, e forse per
            i troyan non compare nemmeno il solito
            avvertimento.
            Questo perchè concettualmente la tecnologia
            Windows non ha una nascita sui multitasting, ma è
            solo un successivo
            adattamento.
            E poi quello che mi fa innervosire le poche volte
            che uso Windows sono i suoi automatismi inutili e
            fastidiosi oltre al fatto che qualcuno mi dica
            che a "lui" sarà concessa la possibilità di
            cancellare dal mio computer i programmi "che non
            gli piacciono".
            :@si vede che non hai la minima idea di cosa sia l'account Limitato su Xp o Standard su Windows 7 dove in UAC per elevare i privilegi ed installare un spoftware bisogna inserire la password + considerando il fatto che un software una volta installato puo' essere aperto in ram ed usato per lavorare o capzeggiare anche da account Limitato = non serve piu' loggarsi al computer con account Administrator solo per usare un software esponendo la macchina al tonto di turno come amministrastore senza che nemmeno sappia cosa diavolo fa quando clicca a destra ed a manca come un allocco studiate almeno qualcosa prima di scrivere le solite XXXXXte
          • Maestrina scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: Fiber
            - Scritto da: ninjaverde

            Col Linux se vogio avviare un virus-troyan o

            "XXXXXccia" qualsiasi devo installarlo da
            Root

            con una certa procedura, idem per

            Mac.

            Con Windows al massimo vi è il solito

            avvertimento minaccioso, e come succede a chi

            grida "al lupo al lupo" anche quando non
            c'è,
            ad

            un certo punto non servono a niente, e forse
            per

            i troyan non compare nemmeno il solito

            avvertimento.

            Questo perchè concettualmente la tecnologia

            Windows non ha una nascita sui multitasting,
            ma
            è

            solo un successivo

            adattamento.

            E poi quello che mi fa innervosire le poche
            volte

            che uso Windows sono i suoi automatismi
            inutili
            e

            fastidiosi oltre al fatto che qualcuno mi
            dica

            che a "lui" sarà concessa la possibilità di

            cancellare dal mio computer i programmi "che
            non

            gli piacciono".

            :@


            si vede che non hai la minima idea di cosa sia
            l'account Limitato su Xp o Standard su Windows 7
            dove in UAC per elevare i privilegi ed installare
            un spoftware bisogna inserire la password +
            considerando il fatto che un software una volta
            installato puo' essere aperto in ram ed usato
            per lavorare o capzeggiare anche da account
            Limitato = non serve piu' loggarsi al computer
            con account Administrator solo per usare un
            software esponendo la macchina al tonto di turno
            come amministrastore senza che nemmeno sappia
            cosa diavolo fa quando clicca a destra ed a manca
            come un alloccoVeramente lo sa benissimo visto che su linux si fa fin dalla nascita; piu' che altro fa piacere che finalmente ci siate arrivati anche voi.Pian piano arriverete anche ad apparmour e forse prima o poi ad eguagliare il record di non bucabilita'.
          • Fiber scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: Maestrina
            Veramente lo sa benissimo visto che su linux si
            fa fin dalla nascita; piu' che altro fa piacere
            che finalmente ci siate arrivati anche
            voi.

            Pian piano arriverete anche ad apparmour e forse
            prima o poi ad eguagliare il record di non
            bucabilita'.veramente se ha scritto tutte quelle inesattezze vuol dire che non lo sa altrimenti non le avrebbe scritteimpara a far 2+2-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 gennaio 2012 18.36-----------------------------------------------------------
          • ninjaverde scrive:
            Re: SeRicordo

            il resto che hai scritto asserendo che ci sono
            software che per essere usati dopo esser stati
            installati da account Admin chiederebbero diritti
            Admin con UAC sempre di mezzo sono software
            portati da Xp a Vista compilati col kulo sempre
            per Vista & WIndows 7 come quelli alle "prime
            armi" di 3 anni fa ..o proprio compilati coi
            piedi per sempre senza piu' esser stati adeguati
            agli standard di Windows
            VIsta/7


            sei rimasto indietro nel tempoE in effetti è un pò di anni che non ho più voglia di approfondire le tematiche di windows.... seppure ogni tanto qualcuno mi chiede di fare qualcosa pochè ha dei problemi....Ma non facendo il lavoro da tecnico informatico, preferisco appunto lasciare ad altri l'onere....
          • Fiber scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: ninjaverde
            E in effetti è un pò di anni che non ho più
            voglia di approfondire le tematiche di
            windows.... seppure ogni tanto qualcuno mi chiede
            di fare qualcosa pochè ha dei
            problemi....
            Ma non facendo il lavoro da tecnico informatico,
            preferisco appunto lasciare ad altri
            l'onere....ok, se rispondi cosi' allora si comincia a capire e "ragionare" sul perchè hai paventato cose inesatte oramai in generale e' un dato di fatto che il 50% della gente parla sul web andando a parare sempre e solo nello stesso angolo in merito a Windows solo perchè non conosce le cose .. l'altro 50% perche' sono spudorati piccoli fan 15 enni che anche se conoscono come stanno le cose come ti ho scritto sopra, pur di spalar letame su M$ negherebbero anche un loro parente, ovvero la realtà saluti
          • krane scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: Fiber
            - Scritto da: ninjaverde


            E in effetti è un pò di anni che non ho più

            voglia di approfondire le tematiche di

            windows.... seppure ogni tanto qualcuno mi
            chiede

            di fare qualcosa pochè ha dei

            problemi....

            Ma non facendo il lavoro da tecnico
            informatico,

            preferisco appunto lasciare ad altri

            l'onere....


            ok, se rispondi cosi' allora si comincia a capire
            e "ragionare" sul perchè hai paventato cose
            inesatte


            oramai in generale e' un dato di fatto che il
            50% della gente parla sul web andando a parare
            sempre e solo nello stesso angolo in merito a
            Windows solo perchè non conosce le cose ..E' Microsoft che in anni ed anni di impegno si e' costruita quell'immagine fatta di schermate blu e buchi grandi come case, nessuno si e' inventato niente.
      • Boh scrive:
        Re: SeRicordo
        - Scritto da: collione
        no, ms parlava di uso da parte delle forze
        dell'ordine di
        trojan

        qui invece abbiamo un sistema di protezione
        reattivo, che risponde al fuoco nemico attaccando
        le macchine degli
        avversariE secondo te sarebbe una cosa nuova (e "a fin di bene")? :| Cose del genere i gruppi che creano malware le facevano già 20 anni fa. L'unica ragione per cui adesso lo fanno molto meno è che in termini monetari conviene infettare gli "utonti" senza badare senza stare a fare a gara con altri gruppi che creano malware.
        • Lucio, addome cianciugliante scrive:
          Re: SeRicordo
          - Scritto da: Boh
          - Scritto da: collione

          no, ms parlava di uso da parte delle forze

          dell'ordine di

          trojan



          qui invece abbiamo un sistema di protezione

          reattivo, che risponde al fuoco nemico
          attaccando

          le macchine degli

          avversari

          E secondo te sarebbe una cosa nuova (e "a fin di
          bene")? :| Cose del genere i gruppi che creano
          malware le facevano già 20 anni fa. L'unica
          ragione per cui adesso lo fanno molto meno è che
          in termini monetari conviene infettare gli
          "utonti" senza badare senza stare a fare a gara
          con altri gruppi che creano
          malwareRicordo che Netsky e MyDoom, per esempio, quando infettavano la macchina si rimuovevano l'un l'altro (nel senso che se la macchina già era infettata rimuovevano il "rivale" prima di cercare altre macchine da infettare). Niente di nuovo sotto il sole, quindi.
          • grubbolo scrive:
            Re: SeRicordo
            - Scritto da: Lucio, addome cianciugliante
            Ricordo che Netsky e MyDoom, per esempio, quando
            infettavano la macchina si rimuovevano l'un
            l'altro (nel senso che se la macchina già era
            infettata rimuovevano il "rivale" prima di
            cercare altre macchine da infettare). Niente di
            nuovo sotto il sole,
            quindi.Ai tempi di Amiga c'era un antivirus che si replicava autonomamente e senza chiedere niente all'utente nei boot record, in modo da eliminare in modo trasparente eventuali virus lì annidati.Mi ricordo del file readme di un altro antivirus che sentenziava "anhthing that replicates without consent is a virus, so we remove it"
    • Matteo scrive:
      Re: SeRicordo
      UsabilitàSe poi qualcuno di voi riesce a realizzarne uno che soddisfi entrambi i criteri lo dica pubblicamente, avrà il Nobel.La strada seguita dai Nipponici è audace e rischiosa, sicuramente interessante.
      • ninjaverde scrive:
        Re: SeRicordo
        -A te come a molti altri è sfuggito un particolare. Questo non è un virus -di DIFESA, bensì di REAZIONE.-Le normali procedura di difesa di un OS si limitano a "chiudersi" -all'attacco, questo invece è un virus che viene lanciato non appena -viene rilevato il tentativo per scovare e disabilitare la rete -attaccante... le normali procedure di chiusura scattano immediatamente -dopo.Non mi sfuggito il fatto...Ma non mi pare proprio una novità in assoluto, ovviamente mi parli di "rete" quindi il discorso cambia in merito, rispetto alla macchina singola.-Per la serie "liberate i cani".-1) Un OS assolutamente sicuro non esiste e non è possibile realizzarlo.-2) Il livello di sicurezza è inversamente proporzionale all'usabilità.-Sicurezza <----------+----------
        Usabilità-Se poi qualcuno di voi riesce a realizzarne uno che soddisfi entrambi i -criteri lo dica pubblicamente, avrà il Nobel.Mi pare proprio che il Nobel qualcuno se lo sia già meritato, magari non tra di noi che scriviamo su IP.Tuttavia ti ricordo che il Nobel nasce dall'invenzione della dinamite.E a parte la considerazione "poetica" ci sono da considerare gli interessi delle multinazionali. Quindi è improbabile che il premio venga assegnato, poichè se lo assegnassero ad una multinazionale che ha solo scopi di businneess la scelta sarebbe immorale, se lo assegnassero a chi ha creato l'SO concorrente le multinazionali sarebbero danneggiate a livello di immagine.Rispondendo direttamente alla tua tesi ti dirò che io preferisco un SO più sicuro che è altrettanto usabile, e non uso quello che la sicurezza la vede solo col binocolo, e che per renderlo usabile ha bisogno di software per la sicurezza da acquistare a parte. Nelle poche eccezioni che lo devo usare, lo uso rigorosamente staccato dalla rete.-La strada seguita dai Nipponici è audace e rischiosa, sicuramente -interessante.Appunto qui hai azzeccato il problema.Un'arma è utile per proteggerti da una aggressione, ma può anche essere usate per aggredire. Che poi anche i mitragliatore o i missili siano macchine interessanti lo condivido, peccato che siano macchine studiate per uccidere la gente. :s
  • Boh scrive:
    La solita scemenza che esce ogni tanto
    Bruce Schneier ha scritto almeno 3 articoli in proposito:http://www.schneier.com/blog/archives/2005/12/benevolent_worm.htmlEvidentemente certa gente (inclusi alcuni qui) non impara mai.
    • grubbolo scrive:
      Re: La solita scemenza che esce ogni tanto
      - Scritto da: Boh
      Bruce Schneier ha scritto almeno 3 articoli in
      proposito:

      http://www.schneier.com/blog/archives/2005/12/bene

      Evidentemente certa gente (inclusi alcuni qui)
      non impara
      mai.Credo che ti sfugga una cosa: Schneier parla di "bene" e "male" per la rete, e scrive che non è pensabile di implementare la sicurezza di una rete distribuendovi dei worm che attuino questa strategia all'insaputa dell'utente.Invece questo tool si preoccupa solo della sicurezza e del bene di chi lo lancia e degli altri computer che lo attaccano non gliene può XXXXXXX di meno.Non è un tool per la sicurezza delle rete, ma per la sicurezza dell'attaccato e risponde pienamente alle 4 caratteristiche indicate da Schneier
  • ingiurioso scrive:
    Mai sentito XXXXXXX del genere
    Quindi per "tracciare-identificare-disinnescare i più svariati attacchi informatici" si utilizza un virus, che guarda caso anch'esso potrebbe solo diffondersi solo in reti vulnerabili.Mai sentito XXXXXXX del genere.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
      ai tempi del dos lo facevano
      • ingiurioso scrive:
        Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
        - Scritto da: uno qualsiasi
        ai tempi del dos lo facevanoFacevano COSA?A parte che questo sicuramente non è un virus ma un worm (i virus infettano gli eseguibili inserendo il proprio codice al loro interno, io dubito FORTEMENTE che questo faccia una cosa del genere, al limite si copierà autonomamente da un computer all'altro, senza andare a infettare gli eseguibili, e quando si diffondono da un computer all'altro sono worm).E poi, come si diffonde? Se sfrutta le vulnerabilità della rete allora significa che la rete è vulnerabile in partenza, a questo come a un altro worm... Altrimenti come fa? Se invece viene lasciato installare aprendo un servizio apposito sui computer non ha proprio niente nè del virus nè del worm, è un programma come un altro.
        • pinco pallino scrive:
          Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
          - Scritto da: ingiurioso
          - Scritto da: uno qualsiasi

          ai tempi del dos lo facevano

          Facevano COSA?

          A parte che questo sicuramente non è un virus ma
          un worm (i virus infettano gli eseguibili
          inserendo il proprio codice al loro interno, io
          dubito FORTEMENTE che questo faccia una cosa del
          genere, al limite si copierà autonomamente da un
          computer all'altro, senza andare a infettare gli
          eseguibili, e quando si diffondono da un computer
          all'altro sono
          worm).

          E poi, come si del worm, è un prmma come un
          altro.hai fatto un sacco di ipotesi, ad ogni modo un worm è un virus dato che ladefinizione di virus implica almeno la caratteristica di replicare se stesso per la diffusione.
          • Legione scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: pinco pallino
            - Scritto da: ingiurioso

            - Scritto da: uno qualsiasi


            ai tempi del dos lo facevano



            Facevano COSA?



            A parte che questo sicuramente non è un virus ma

            un worm (i virus infettano gli eseguibili

            inserendo il proprio codice al loro interno, io

            dubito FORTEMENTE che questo faccia una cosa del

            genere, al limite si copierà autonomamente da un

            computer all'altro, senza andare a infettare gli

            eseguibili, e quando si diffondono da un
            computer

            all'altro sono

            worm).



            E poi, come si del worm, è un prmma come un

            altro.

            hai fatto un sacco di ipotesi, ad ogni modo un
            worm è un virus dato che
            la
            definizione di virus implica almeno la
            caratteristica di replicare se stesso per la
            diffusione.Ma che rispondi a fare ad uno che non ha capito 'na cippa ...
          • Fai il login o Registrati scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            Che le sue siano solo ipotesi non si discute, ma non si discute neppure che un virus NON è un worm e viceversa.
          • huels scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: Fai il login o Registrati
            Che le sue siano solo ipotesi non si discute, ma
            non si discute neppure che un virus NON è un worm
            e
            viceversa.invece dovresti prendere in considerazione l'ipotesi dato che i virus sono natiprima dei worm (per ragioni tecnologiche) e che le definizioni dei vari malwaresono cambiate nel tempo per tenere conto delle nuove tecnologie software/hardware.Nello specifico un virus è un software che si autoreplica con lo scopo di diffondersi. Questa è la definizione,poi sono nati i worm che sono virus particolari. Non tutto quello che c'è su wikipedia tiene conto della storia dell'informatica.
          • Boh scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: Legione
            - Scritto da: pinco pallino

            - Scritto da: ingiurioso


            - Scritto da: uno qualsiasi



            ai tempi del dos lo facevano





            Facevano COSA?





            A parte che questo sicuramente non è un
            virus
            ma


            un worm (i virus infettano gli
            eseguibili


            inserendo il proprio codice al loro
            interno,
            io


            dubito FORTEMENTE che questo faccia una
            cosa
            del


            genere, al limite si copierà
            autonomamente da
            un


            computer all'altro, senza andare a
            infettare
            gli


            eseguibili, e quando si diffondono da un

            computer


            all'altro sono


            worm).





            E poi, come si del worm, è un prmma
            come
            un


            altro.



            hai fatto un sacco di ipotesi, ad ogni modo
            un

            worm è un virus dato che

            la

            definizione di virus implica almeno la

            caratteristica di replicare se stesso per la

            diffusione.
            Ma che rispondi a fare ad uno che non ha capito
            'na cippa
            ...Secondo me ha capito più di te.
          • Boh scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: Boh

            Ma che rispondi a fare ad uno che non ha capito

            'na cippa

            ...

            Secondo me ha capito più di te.Secondo me tu hai capito meno di tutti. Come sempre ...
          • Boh scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: pinco pallino
            - Scritto da: ingiurioso

            - Scritto da: uno qualsiasi


            ai tempi del dos lo facevano



            Facevano COSA?



            A parte che questo sicuramente non è un virus ma

            un worm (i virus infettano gli eseguibili

            inserendo il proprio codice al loro interno, io

            dubito FORTEMENTE che questo faccia una cosa del

            genere, al limite si copierà autonomamente da un

            computer all'altro, senza andare a infettare gli

            eseguibili, e quando si diffondono da un
            computer

            all'altro sono

            worm).



            E poi, come si del worm, è un prmma come un

            altro.

            hai fatto un sacco di ipotesi, ad ogni modo un
            worm è un virus dato che
            la
            definizione di virus implica almeno la
            caratteristica di replicare se stesso per la
            diffusioneAssolutamente no, un virus infetta gli eseguibili e si replica quando questi (dopo essere infettati) vengono eseguiti, un worm non infetta gli eseguibili, o almeno non è necessario che infetti gli eseguibili per diffondersi. Un virus non necessariamente si diffonde da computer a computer autonomamente, semplicemente si diffonde se un eseguibile infetto viene eseguito sul computer, il che potrebbe richiedere l'intervento manuale (io utente lo copio sul mio computer). Un worm si diffonde da computer a computer autonomamente, sfruttando vulnerabilità di rete o altri sistemi (esempio: un autoexec su una chiave USB).
          • huels scrive:
            Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
            - Scritto da: Boh
            - Scritto da: pinco pallino

            - Scritto da: ingiurioso


            - Scritto da: uno qualsiasi



            ai tempi del dos lo facevano





            Facevano COSA?





            A parte che questo sicuramente non è un virus
            ma


            un worm (i virus infettano gli eseguibili


            inserendo il proprio codice al loro interno,
            io


            dubito FORTEMENTE che questo faccia una cosa
            del


            genere, al limite si copierà autonomamente da
            un


            computer all'altro, senza andare a infettare
            gli


            eseguibili, e quando si diffondono da un

            computer


            all'altro sono


            worm).





            E poi, come si del worm, è un prmma come un


            altro.



            hai fatto un sacco di ipotesi, ad ogni modo un

            worm è un virus dato che

            la

            definizione di virus implica almeno la

            caratteristica di replicare se stesso per la

            diffusione

            Assolutamente no, un virus infetta gli eseguibili
            e si replica quando questi (dopo essere
            infettati) vengono eseguiti, un worm non infetta
            gli eseguibili, o almeno non è necessario che
            infetti gli eseguibili per diffondersi. Un virus
            non necessariamente si diffonde da computer a
            computer autonomamente, semplicemente si diffonde
            se un eseguibile infetto viene eseguito sul
            computer, il che potrebbe richiedere l'intervento
            manuale (io utente lo copio sul mio computer). Un
            worm si diffonde da computer a computer
            autonomamente, sfruttando vulnerabilità di rete o
            altri sistemi (esempio: un autoexec su una chiave
            non è sempre stato così (anche se le due definizioni che hai dato sono parzialmente sovrapponibili) le definizioni cambiano.Pensa ai virus nei settori di boot dei floppy nei computer di una decina di anni fa.
        • grubbolo scrive:
          Re: Mai sentito XXXXXXX del genere
          - Scritto da: ingiurioso
          E poi, come si diffonde? Se sfrutta le
          vulnerabilità della rete allora significa che la
          rete è vulnerabile in partenzaE certo, altrimenti come sei stato attaccato in primo luogo?Ma l'hai letto l'articolo?Si tratta di una tecnica di contrattacco che risale la corrente attraverso la botnet che ti ha attaccato, quindi attraverso computer che per definizione sono già vulnerabili e sfruttati.
Chiudi i commenti