Se Sun denuncia Microsoft

L'azienda del sole potrebbe procedere contro quella di Redmond

Roma – “Non posso dire cosa faremo ma posso assicurare che consideremo con attenzione quale decisione prendere” – così il consigliere generale di Sun Microsystems, Mike Morris, commenta l’ipotesi che la sua azienda si scagli contro Microsoft per i motivi per i quali l’azienda sta subendo un procedimento antitrust.

Secondo Sun, l’accordo raggiunto tra Microsoft e il Dipartimento di giustizia, “non è neppure debole, è proprio del tutto inefficiente. E’ pieno di problemi, di buchi e di vaghezze”. Prima di procedere contro Microsoft, spiega Morris, Sun voleva vedere come finiva col procedimento in corso. “Ora sappiamo” – ha spiegato Morris. Il consigliere generale non è spaventato da uno scontro giudiziario con l’azienda di Bill Gates: “Ci siamo abituati, li abbiamo già denunciati in passato”.

Alcuni dettagli sull’accordo Microsoft-DOJ sono disponibili qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Notizia esagerata
    Se leggete il form 10-Q originale, vedreteche il risparmio c'è stato sì, ma non è cosìeclatante come spiegato nell'articolo, seconfrontato con il volume di affari di Amazon.Resta di fatto che i vantaggi economci delsoftware open-source sono ormai innegabili.Il link è il seguente:http://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1018724/000103221001501248/d10q.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Notizia esagerata
      Già. Ma dimentichi dove siamo... Non scrivo di più se no mi censurano.- Scritto da: aaa

      Se leggete il form 10-Q originale, vedrete
      che il risparmio c'è stato sì, ma non è così
      eclatante come spiegato nell'articolo, se
      confrontato con il volume di affari di
      Amazon.

      Resta di fatto che i vantaggi economci del
      software open-source sono ormai innegabili.

      Il link è il seguente:

      http://www.sec.gov/Archives/edgar/data/101872
  • Anonimo scrive:
    ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?
    se un'azienda come Amazon riesce a risparmiare così tanto usando software open source (e con tanto di analisi positiva della IDC), e vista la scarsità di pericoli virali o verminosi in LINUX, e visto l'uptime mediamente doppio dei sistemi LINUX+Apache contro quelli di M$,...perché punto-informatico non ci fa un pensierino sopra? Che vi fa schifo RISPARMIARE il 20 % ?Meditate, gente. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?
      Ma hai letto bene? idc dice anche che il risparmio che si usando linux piuttosto che windows non è molto.. il risparmio si riceriva all'uso di linux invece che di unix.. - Scritto da: zap
      se un'azienda come Amazon riesce a
      risparmiare così tanto usando software open
      source (e con tanto di analisi positiva
      della IDC), e vista la scarsità di pericoli
      virali o verminosi in LINUX, e visto
      l'uptime mediamente doppio dei sistemi
      LINUX+Apache contro quelli di M$,...

      perché punto-informatico non ci fa un
      pensierino sopra?

      Che vi fa schifo RISPARMIARE il 20 % ?

      Meditate, gente. :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?
        - Scritto da: luca
        Ma hai letto bene? idc dice anche che il
        risparmio che si usando linux piuttosto che
        windows non è molto..affatto, sei tu a non aver letto bene, infatti l'articolo dice: unix.. e tu credi che usare un sistema LIBERO e GRATUITO non sia MEGLIO che usarne uno VINCOLATO e STRACOSTOSO ? Si noti che win2000server costa 2MILIONIe300MILA + iva a POSTAZIONE, mentre una distribuzione LINUX è LIBERAMENTE COPIABILE e INSTALLABILE OVUNQUE e GRATUITAMENTE.

        - Scritto da: zap

        se un'azienda come Amazon riesce a

        risparmiare così tanto usando software
        open

        source (e con tanto di analisi positiva

        della IDC), e vista la scarsità di
        pericoli

        virali o verminosi in LINUX, e visto

        l'uptime mediamente doppio dei sistemi

        LINUX+Apache contro quelli di M$,...



        perché punto-informatico non ci fa un

        pensierino sopra?



        Che vi fa schifo RISPARMIARE il 20 % ?



        Meditate, gente. :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?
          sai alle aziende uindows lo regalano gratis...e anoi poveri utonti che ce la fanno pagare tanto...barboni;-0)
          e tu credi che usare un sistema LIBERO e
          GRATUITO non sia MEGLIO che usarne uno
          VINCOLATO e STRACOSTOSO ? Si noti che
          win2000server costa 2MILIONIe300MILA + iva a
          POSTAZIONE, mentre una distribuzione LINUX è
          LIBERAMENTE COPIABILE e INSTALLABILE OVUNQUE
          e GRATUITAMENTE.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?

          e tu credi che usare un sistema LIBERO e
          GRATUITO non sia MEGLIO che usarne uno
          VINCOLATO e STRACOSTOSO ? Si noti che
          win2000server costa 2MILIONIe300MILA + iva a
          POSTAZIONE, mentre una distribuzione LINUX è
          LIBERAMENTE COPIABILE e INSTALLABILE OVUNQUE
          e GRATUITAMENTE.
          vedi le cose da un lato solo...e per questo valuti in maniera errata.Per un sito il costo maggiore e' sviluppo e manutenzione, non certo i 10 milioni fra HW/SW.Quelli si pagano una tantum.Non mi verrai a dire che su linux lo sviluppo e' piu' rapido e il ciclo debug/testing meno oneroso, perche' allora sei in malafede.Ciaop.s.: non mi fare la solita filippica su come e' fico php, su quanto e' bello mysql, su come emacs spacchi il BIIIP ai passeri...non li schifo affatto, dico solo che su un sistema windows hai molte piu' facilitazioni.Il che non vuol dire wizard, vuol dire strumenti di sviluppo che funzionano e ti velocizzano il lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?

            non li schifo affatto, dico solo che su un
            sistema windows hai molte piu'
            facilitazioni.
            Il che non vuol dire wizard, vuol dire
            strumenti di sviluppo che funzionano e ti
            velocizzano il lavoro.eggia...solo quelli che iniziano a programmare hanno bisogno di pacchetti all-inclusive...e poi fatti un giro sui prodotti borland...poi mi dici...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma PUNTO-INFORMATICO ci ha pensato?

            eggia...solo quelli che iniziano a
            programmare hanno bisogno di pacchetti
            all-inclusive...e poi fatti un giro sui
            prodotti borland...poi mi dici...
            decidetevi...non bisogna reinventare ogni volta la ruota, e quindi viva l'open source.Poi dici un vero programmatore non usa software all-inclusive (e quindi deve reinventarsi ogni volta la ruota)Borland la conosco dai tempi del turbo C 1.0 e del turbo pascal...ottimi prodottiInesistenti su linux, fatta eccezione per Kylix, che non e' open source e che ancora deve dimostrare l'affidabilita' dei suoi fratelli windowsianiCiao
  • Anonimo scrive:
    Hihi.. povera Intel :-)
    Sviluppa CPU fantascientifiche e poi ha bisogno di attaccarsi al telefono per problemi di manutenzione con Linux??Ma tutti gli scienziati e i geni laureati in informatica che stipendia che ci stanno a fare in Intel??
    • Anonimo scrive:
      Re: Hihi.. povera Intel :-)
      Scusami, ma la tua affermazione e' fuori luogo.I costi di manutenzione per un'azienda non si calcolano solo quando questa e' costretta a telefonare all'assistenza, come dici tu.Gli scenziati di Intel, se impiegati in manutenzione, rappresentano un costo di manutenzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hihi.. povera Intel :-)
        - Scritto da: acca
        Scusami, ma la tua affermazione e' fuori
        luogo.
        I costi di manutenzione per un'azienda non
        si calcolano solo quando questa e'
        costretta
        a telefonare all'assistenza, come dici tu.
        Gli scenziati di Intel, se impiegati in
        manutenzione, rappresentano un costo di
        manutenzione.Dai.. una mega azienda come Intel ha di sicuro una sua intranet.. e una intranet, per quanto grande e' amministrabile da 1 o 2 system administrator, figure che dovrebbe tenere in ogni caso, Linux o Win.. di sicuro un sysadmin non costa quanto uno scienziato pazzo che crea le CPU e mi parrebbe alquanto pidocchioso da parte di una megacompany preoccuparsi dello stipendio di due tecnici!
        • Anonimo scrive:
          Re: Hihi.. povera Intel :-)
          E poi ci dite che non siete una banda di mocciosi brufolosi.Da quello che hai appena scritto si evince che il massimo che hai gestito è la rete tra il tuo PC e il tuo palmare.Svegliati il mondo fuori è grande.- Scritto da: *.*
          Dai.. una mega azienda come Intel ha di
          sicuro una sua intranet.. e una intranet,
          per quanto grande e' amministrabile da 1 o 2
          system administrator, figure che dovrebbe
          tenere in ogni caso, Linux o Win.. di sicuro
          un sysadmin non costa quanto uno scienziato
          pazzo che crea le CPU e mi parrebbe alquanto
          pidocchioso da parte di una megacompany
          preoccuparsi dello stipendio di due tecnici!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hihi.. povera Intel :-)
            eggia per un sistema linux di 10.000 macchine 2 admin sono piu che suffciienti...e m$ che v'insegna male...- Scritto da: Darth Vader
            E poi ci dite che non siete una banda di
            mocciosi brufolosi.

            Da quello che hai appena scritto si evince
            che il massimo che hai gestito è la rete tra
            il tuo PC e il tuo palmare.

            Svegliati il mondo fuori è grande.

            - Scritto da: *.*


            Dai.. una mega azienda come Intel ha di

            sicuro una sua intranet.. e una intranet,

            per quanto grande e' amministrabile da 1
            o 2

            system administrator, figure che dovrebbe

            tenere in ogni caso, Linux o Win.. di
            sicuro

            un sysadmin non costa quanto uno
            scienziato

            pazzo che crea le CPU e mi parrebbe
            alquanto

            pidocchioso da parte di una megacompany

            preoccuparsi dello stipendio di due
            tecnici!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hihi.. povera Intel :-)
            Per un sistema linux di 10.000 macchine non ci vuole nessun amministratore.Perché non esiste.- Scritto da: blah
            eggia per un sistema linux di 10.000
            macchine 2 admin sono piu che
            suffciienti...e m$ che v'insegna male...

            - Scritto da: Darth Vader

            E poi ci dite che non siete una banda di

            mocciosi brufolosi.



            Da quello che hai appena scritto si evince

            che il massimo che hai gestito è la rete
            tra

            il tuo PC e il tuo palmare.



            Svegliati il mondo fuori è grande.



            - Scritto da: *.*




            Dai.. una mega azienda come Intel ha di


            sicuro una sua intranet.. e una
            intranet,


            per quanto grande e' amministrabile da
            1

            o 2


            system administrator, figure che
            dovrebbe


            tenere in ogni caso, Linux o Win.. di

            sicuro


            un sysadmin non costa quanto uno

            scienziato


            pazzo che crea le CPU e mi parrebbe

            alquanto


            pidocchioso da parte di una megacompany


            preoccuparsi dello stipendio di due

            tecnici!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hihi.. povera Intel :-)
            - Scritto da: Darth Vader
            Da quello che hai appena scritto si evince
            che il massimo che hai gestito è la rete
            trail tuo PC e il tuo palmare.

            Svegliati il mondo fuori è grande.Hai evinto bene..ma da quello che ho studiato sui miei manualettiil sysadmin e' "il signore e padrone" del sistema..cio' non toglie che possano esserci altre figure collaboranti come i tecnici di manutenzione, ma il sysadmin e' sempre uno.. poi sono io quello che dorme.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hihi.. povera Intel :-)
            Quindi la FIAT è Agnelli. Pirelli è Tronchetti Provera.Ma fammi il piacere.- Scritto da: *.*
            - Scritto da: Darth Vader

            Da quello che hai appena scritto si
            evince

            che il massimo che hai gestito è la rete

            trail tuo PC e il tuo palmare.



            Svegliati il mondo fuori è grande.
            Hai evinto bene..
            ma da quello che ho studiato sui miei
            manualetti
            il sysadmin e' "il signore e padrone" del
            sistema..
            cio' non toglie che possano esserci altre
            figure collaboranti come i tecnici di
            manutenzione, ma il sysadmin e' sempre uno..
            poi sono io quello che dorme.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hihi.. povera Intel :-)
      Questa estate sono passato vicino ad uno dei laboratori di intel a Colorado Springs, ti assicuro che non gli mancano i soldi per pagarsi dei sistemisti in gamba.
  • Anonimo scrive:
    cazzo dice...
    Dov'e` stato Mr. Busch negli ultimi anni, quando virulenti worm hanno infestato la rete diffondendosi attraverso i server NT??Manutenzione la mia minkia...Il piu` scemo dei sistemisti sa che la manutenzione necessaria a un server Unix (qualsiasi) e` minore rispetto alle cure che vanno date a Uindous, per non parlare dei tempi di fermo macchina dovuti ai continui crash e ai reboot.
  • Anonimo scrive:
    prrrrrr......
    Doug Busch, vice presidente per l'IT di Intel, ha però sottolineato come Linux non sia molto più economico di Windows 2000: "Se è infatti vero che Linux è free - ha detto Busch - è altrettanto vero che i veri costi sono relativi al supporto e alla manutenzione". Ed allora, meglio Wintel o Lintel?ma son talmente intelligenti a fare i processori; non riescono a gestirsi da soli dei server linux(cosa che qualsiasi persona riesce a fare dopo un po do gavetta, sempre che sia sano di mente).tra parentesi, il supporto linux costera' sempre meno di quello di win, comunque sia.....
    • Anonimo scrive:
      Re: prrrrrr......
      se tanto win e lin sono uguali a prezzo, perche' intel ha scelto lin? ha tirato il dado del comando?forse, ammesso che costino uguale, lin da comunque di piu'= costa di meno rispetto a quello che da? se alla intel scelgono col dado, allora non bisognerebbe molto fidarsi di loro; spero che nascondano piu' di quello che dicono.forse e' meglio per la intel essere falsa che stupida.poi, mentre per avere uan assistenza di un certo livello alla microsof si paga oro, per avere lo stesso livello per lin si paga una miseria, perche' molta piu' gente puo' autoinsegnarsi linux, funzionamento e programmazione ad hoc del kernel compreso.io ringrazio il cielo che ci sia almeno linux a fare vedere come un moderno sistema operativo e' strutturato.
    • Anonimo scrive:
      Re: prrrrrr......
      Il fatto che abbiano (figurati se non li hanno) dei tecnici, non vuol dire che la manutenzione sia gratuita: stranamente, quei tecnici vogliono uno stipendio...E no, i tecnici Linux non si accontentano di uno stipendio minore dei tecnici Unix/Windows...
  • Anonimo scrive:
    Come volevasi dimostrare
    Linux sta mangiando più mercato a Unix di quanto stia facendo con Windows. Se c'è qualcuno che deve aver paura di Linux sono soprattutto Sun, HP (per HP-UX) e IBM (per AIX). Leggete anche qui: http://www.wininformant.com/Articles/Index.cfm?ArticleID=23086Sarà un caso che tutte e tre le aziende stanno cercando di cavalcarlo per prenderne il controllo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare
      Scusa, ma mi sembra normale, era anche atteso, che Linux "mangiasse" seppur non del tutto, d'apprima gli altri UNIX, poi win*nt (nt tecnologia).Questa previsione era stata fatta anche dalla M$ nel 98, quando alcuni hacker-linuxiani, penetrarono nel sito M$ di Redmond la sera del 31/10, prelevando dei documenti riservati ai dirigenti di I° livello (Bill & C.).In essi, la M$ riportava come Linux, aveva le capacità per "mangiarsi" non solo win*, ma anche gli altri UNIX. E la M$ ammettendo il trafugamento, disse che "era vero, anzi Linux aveva le capacità di "mangiarsi" d'apprima gli altri UNIX".Il perchè è ovvio: il sistema Linux è lo UNIX più user-friendly, ha un maggior parco programmi che s'ingrossa ogni giorno di più, è il più flessibile, continua a supportare arrivando a migliorare rispetto ai win*, l'hw più datato (la mia scheda grafica ATI 3D Rage Pro con Mach 64, era nata con i soli driver win* dell'ATI. Il gruppo di Xfree e linux poi, l'ha portata ora ad avere una risoluzione, una fluidità ed prestazioni superiori a quelle sotto win* con driver ATI. Il perchè è ovvio: nell'open source si continua a svilupparla migliorandola, in win* da molto tempo non si migliorano i driver, perchè ATI non la produce più).Ciò unito al fatto di essere il più facile UNIX, quindi un'ottima palestra , essendo free, per la formazione dell'utente, dell'operatore e dei sistemisti UNIX a vari livelli. Le altre case made-UNIX, fanno (facevano si può dire ora) pagare dei corsi, anche stupidi sulle loro piattaforme, costi eccessivi, ora molte come Sun spingono il loro o.s. verso l'open source.Le ditte si ritrovano così personale formato senza pagare la formazione, o pagarla di meno, con un costo quindi inferiore; ma soprattutto si ritrovano personale per Linux.Unito al fatto di essere uno UNIX, di avere prestazioni, sicurezza e stabilità ottime, in alcuni casi vicino o in qualche caso sup. ai *BSD, che rimangono gli o.s. di punta; né hanno decretato il successo che sta riscuotendo, d'apprima in ambito UNIX ovv.Le ditte sostituiscono i loro UNIX con Linux ma inizia (da tempo) anche la migrazione da win* (server) a Linux.D'altronde non c'è da credere che Linux (né lo vuole l'open source) sostituirà completamente gli UNIX commerciali.Per ora la migrazione o l'adozione , è massiccia in ambito embededd; un terreno su cui l'unico concorrente è M$ con il suo win*ce; e lì M$ sta perdendo velocemente! Nei dati, bisognerebbe far entrare anche quest'ultimi: un mercato da svariati ml nei prossimi anni, più grande di quello PC, si prospetta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        Sono d'accordo.bravo!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        Ah, quanto mi mancavano post che difendessero Linux in maniera intelligente e obiettiva (a differenza di quelli di chi so io ¬__¬). Complimenti ;¬)byez
      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        - Scritto da: BSD_like
        Le ditte sostituiscono i loro UNIX con Linux
        ma inizia (da tempo) anche la migrazione da
        win* (server) a Linux.Mi sa che è meglio che continui a parlare di quello che sai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        BSD_like ha scritto:
        Per ora la migrazione o l'adozione , è
        massiccia in ambito embededd; un terreno su
        cui l'unico concorrente è M$ con il suo
        win*ce; e lì M$ sta perdendo velocemente!
        Nei dati, bisognerebbe far entrare anche
        quest'ultimi: un mercato da svariati ml nei
        prossimi anni, più grande di quello PC, si
        prospetta.In realta` windows CE non sta perdendo, ha un aumento inferiore a quello di Linux. Probabilmente linux il prossimo anno sara` il sistema operativo piu` utilizzato in ambito embedded. Attualmente i sistemi operativi usati di piu` nel campo embedded sono il DOS (si`, proprio lui) e VxWorks.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ottica DEFORMATA di dart vader
      - Scritto da: Darth Vader
      Linux sta mangiando più mercato a Unix di
      quanto stia facendo con Windows. La notizia citava il risparmio ECCEZIONALE di una azienda nota come Amazon. Questo risparmio sarebbe dovuto all'uso di software Open soure come Linux e altri. A fronte di questa notizia importante per la comunità della Rete (che avrebbe confermato la propria vitalità economica), questo signor dart vader si preoccupa di quel che perderanno i concorrenti, che per l'occasione si son dimostrati meno convenienti.A questo signore non interessa, quindi, che la Rete sia più ben fruibile da chi la USA.A questo signore interessa che chi usa la Rete DEBBE pagare l'inefficienza altrui.Mi viene un dubbio: che anch'egli faccia parte di un meccanismo inefficiente e si senta minacciato?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ottica DEFORMATA di dart vader


        A questo signore interessa che chi usa la
        Rete DEBBE pagare l'inefficienza altrui.DEBBE? Caspita, notevole e' la prima volta che lo sento spero tu volessi DEBBA!Il Conte
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ottica DEFORMATA di dart vader

        La notizia citava il risparmio ECCEZIONALE
        di una azienda nota come Amazon. Questo
        risparmio sarebbe dovuto all'uso di software
        Open soure come Linux e altri.
        si, esatto, a software open source.parlava pero' solo della sua economicita', non della sua bonta'....
        A fronte di questa notizia importante per la
        comunità della Rete (che avrebbe confermato
        la propria vitalità economica), questo
        signor dart vader si preoccupa di quel che
        perderanno i concorrenti, che per
        l'occasione si son dimostrati meno
        convenienti.
        meno conveniente di zero?cosa c'e'?
        A questo signore non interessa, quindi, che
        la Rete sia più ben fruibile da chi la USA.
        la sua maggior fruibilita' da cosa deriverebbe?
        A questo signore interessa che chi usa la
        Rete DEBBE pagare l'inefficienza altrui.
        si.. venghi... anche lei...non c'e' scritto da nessuna parte che gli altri sistemi fossero meno efficenti...
        Mi viene un dubbio: che anch'egli faccia
        parte di un meccanismo inefficiente e si
        senta minacciato?
        anch'egli insieme a chi?scusa, ma questa e' una critica idiota...c'e' scritto che linux sia in assoluto meglio di qualsiasi altra cosa?no... c'e' solo scritto che e' piu' economico...ok, bella scoperta...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ottica DEFORMATA di dart vader
        Scusa mi spieghi il verbo "DEBBE". Mi manca qualche nozione di italiano o è semplicemente la media della tua preparazione? Sai, questo spiegherebbe molte cose.- Scritto da: zap
        - Scritto da: Darth Vader

        Linux sta mangiando più mercato a Unix di

        quanto stia facendo con Windows.

        La notizia citava il risparmio ECCEZIONALE
        di una azienda nota come Amazon. Questo
        risparmio sarebbe dovuto all'uso di software
        Open soure come Linux e altri.

        A fronte di questa notizia importante per la
        comunità della Rete (che avrebbe confermato
        la propria vitalità economica), questo
        signor dart vader si preoccupa di quel che
        perderanno i concorrenti, che per
        l'occasione si son dimostrati meno
        convenienti.

        A questo signore non interessa, quindi, che
        la Rete sia più ben fruibile da chi la USA.

        A questo signore interessa che chi usa la
        Rete DEBBE pagare l'inefficienza altrui.

        Mi viene un dubbio: che anch'egli faccia
        parte di un meccanismo inefficiente e si
        senta minacciato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare
      - Scritto da: Darth Vader
      Linux sta mangiando più mercato a Unix di
      quanto stia facendo con Windows.Beh, considerando che fino a qualche anno fa doveva essere NT a mangiarsi gli unix commerciali, con la prospettiva che Microsoft diventasse Il Fornitore del Sistema Operativo sempre e comunque, la situazione e' migliorata. Non ti pare?
      Se c'è
      qualcuno che deve aver paura di Linux sono
      soprattutto Sun, HP (per HP-UX) e IBM (per
      AIX).Su Sun posso esser daccordo, anche se loro qualche strappo alla regola lo fanno, visto il loro interesse per Gnome. Per quanto riguarda IBM, hai presente una delle ultime pubblicita' idiote con cui ci hanno tartassato di recente, quella del tizio che chiama la polizia perche' gli hanno fregato i computer e bla bla bla? Cosa dice? Compratevi un server IBM, che fa tutto quello che facevano tutte le vostre macchine e vi costa meno: noi supportiamo linux. Puoi essere daccordo o meno sul fatto che sia vero o meno quello che dice la pubblicita', ma non puoi negare che da questo messaggio non si evince affatto che linux dia fastidio a IBM. E forse AUX non e' un problema. E per quanto riguarda HP? Non ho capito bene quali siano le loro strategie. So che il costo della licenza di HP unix e' una frazione del costo d'acquisto del loro hardware hi-end. Non vedo perche' gli converrebbe continuare ad insistere su un sistema che ha meno supporto di linux. Si vedra'.
      Sarà un caso che tutte e tre le aziende
      stanno cercando di cavalcarlo per prenderne
      il controllo?Non si puo, lo vuoi capire o no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        - Scritto da: FDG


        Sarà un caso che tutte e tre le aziende

        stanno cercando di cavalcarlo per
        prenderne

        il controllo?

        Non si puo, lo vuoi capire o no?non lo capirà mai. A lui sembra plausibile e comprensibile solo le licenze "strozzacapponi" della M$, che vanno a beneficio solo del monopolista M$ o dei suoi emuli.A lui la licenza GPL non interessa. Forse perché è un emulo di M$ e non riuscirà mai a spremere i suoi clienti con qualcosa come la licenza GPL stessa.La libertà dell'utente sembra TERRORIZZARLO.
        • Anonimo scrive:
          Re: Come volevasi dimostrare
          Francamente sono più preoccupato della libertà degli sviluppatori di farsi pagare le royalties sulla loro proprietà intellettuale.E se vince questo delirio del volontariato informatico, di sviluppo non ce ne sarà più perché non ci guadagnerà più nessuno. E chi ci campa sopra dovrà cominciare a vendere la propria professionalità al prezzo di quella di un impiegato del catasto.- Scritto da: zap
          non lo capirà mai.
          A lui sembra plausibile e comprensibile solo
          le licenze "strozzacapponi" della M$, che
          vanno a beneficio solo del monopolista M$ o
          dei suoi emuli.
          A lui la licenza GPL non interessa. Forse
          perché è un emulo di M$ e non riuscirà mai a
          spremere i suoi clienti con qualcosa come la
          licenza GPL stessa.
          La libertà dell'utente sembra TERRORIZZARLO.


      • Anonimo scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare


        stanno cercando di cavalcarlo per
        prenderne

        il controllo?
        Non si puo, lo vuoi capire o no?Ma infatti, gia' non riesce Torvalds a controllare quello che succede...
        • Anonimo scrive:
          Re: Come volevasi dimostrare
          Tor...chi?- Scritto da: Pogoboy



          stanno cercando di cavalcarlo per

          prenderne


          il controllo?

          Non si puo, lo vuoi capire o no?

          Ma infatti, gia' non riesce Torvalds a
          controllare quello che succede...
    • Anonimo scrive:
      Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)

      Linux è VALORE AGGIUNTO ed è CONCORRENZA. E'
      assenza di MONOPOLIO e, per aziende non
      PRONE a quella monopolista di Zio Bill, è
      un'occasione ghiotta.

      Solo i win-maniac ci vedono decadenza

      (dovrebbero guardare meglio: se di decadenza
      si tratta, è la decadenza del MONOPOLIO, a
      loro così caro)Quant'e' vero!Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)
      - Scritto da: zap
      - Scritto da: Darth Vader

      Linux sta mangiando più mercato a Unix di

      quanto stia facendo con Windows.

      e ci sei arrivato solo ora?
      Però il mancato boom di win200server è
      chiaramente dovuto a Linux, con tua buona
      pace.Vedi, Darth Vader sarebbe un ottimo elemento da piazzare in Microsoft: ha tutte le caratteristiche necessarie, tra le quali quella di essere un mentitore sopraffino che ha ben intuito che il miglior metodo per mentire e' farlo per omissione: si dice una verita' e se ne omette un'altra di importanta almeno eguale. Esempio lampante di questa sua abilita' e' stata la capacita' di argomentarsi trasformando una sconfitta in una vittoria. Dice, come altri uomini Microsoft-pensanti, che Linux mangia quote a unix e non a windows. Omette di dire che quelle quote dovevano essere, secondo i piani MS, finire ad ingrossare le file dei win-dipendenti. Purtroppo non e' andata cosi'. Oggi ci sono alternative all'egemonia Microsoft che sono accreditate da molti. E questo fatto non da poco fastidio ad una azienda come Microsoft, abituata a pensare di poter fare il bello e il cattivo tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: zap


        - Scritto da: Darth Vader



        Linux sta mangiando più mercato a Unix
        di


        quanto stia facendo con Windows.



        e ci sei arrivato solo ora?

        Però il mancato boom di win200server è

        chiaramente dovuto a Linux, con tua buona

        pace.

        Vedi, Darth Vader sarebbe un ottimo elemento
        da piazzare in Microsoft: e non è escluso che lo sia tutt'ora, o che ne sia coinvolto.Del resto la difesa a oltranza di un monopolista non può che essere attuata da quei POCHI che, dalla struttura di un monopolio traggono vantaggio seppur minimo.Il dubbio, quindi, è lecito.
        Omette di dire che
        quelle quote dovevano essere, secondo i
        piani MS, finire ad ingrossare le file dei
        win-dipendenti. Purtroppo non e' andata
        cosi'. purtroppo per LORO
        Oggi ci sono alternative all'egemonia
        Microsoft che sono accreditate da molti. E
        questo fatto non da poco fastidio ad una
        azienda come Microsoft, abituata a pensare
        di poter fare il bello e il cattivo tempo.grazie
    • Anonimo scrive:
      Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)

      la loro versione di Unix è diventata
      semplicemente meno conveniente e
      incomparabilmente meno AGGREGANTE di Linux.
      Così, prima di perdere tutto il terreno
      finora guadagnato, si stanno riconvertendo
      ad una piattaforma STANDARD perchè APERTA.
      ehmm... si stanno riconvertendo perche' e' grtis...in ambito enterprise tira piu' un dollaro risparmiato che un carro di buoi...
      Sarà un caso che la stessa Intel abbia
      suggerito di elevare Linux a "unix
      standard"?
      boh...
      Linux è VALORE AGGIUNTO ed è CONCORRENZA. E'
      assenza di MONOPOLIO e, per aziende non
      PRONE a quella monopolista di Zio Bill, è
      un'occasione ghiotta.
      il valore e' aggiunto e' solo la sua gratuita'...non aggiunge nulla agli unix standard, di cosi' rivoluzionario da essere preferibile.semplicemente non si paga.....
      Solo i win-maniac ci vedono decadenza

      (dovrebbero guardare meglio: se di decadenza
      si tratta, è la decadenza del MONOPOLIO, a
      loro così caro)
      il monopolio sara' caro a te figlio mio.Io vedo solo un sistema uguale a cento altri *nix,solo gratis, e quindi molto piu' appetibile per chi vuole risparmiare/spendere poco.Questo non vuol dire che non sia un buon OS, solo che non e' rivoluzionario, se non nel prezzo.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)
      - Scritto da: zap
      - Scritto da: Darth Vader

      Linux sta mangiando più mercato a Unix di

      quanto stia facendo con Windows.

      e ci sei arrivato solo ora?
      Però il mancato boom di win200server è
      chiaramente dovuto a Linux, con tua buona
      pace.Mancato boom di Windows 2000 Server? Ciccio, rinnova le tue fonti. A meno che non siano i soliti siti Sun e Linuzzari vari.
      • Anonimo scrive:
        Re:dart vader STRAVEDE (con gli occhi di Zio Bill)

        Mancato boom di Windows 2000 Server? Ciccio,
        rinnova le tue fonti. A meno che non siano i
        soliti siti Sun e Linuzzari vari.e tu rinnova le tue fonti. a meno che non siano i soliti siti di controllate di ms.
Chiudi i commenti