Sicurezza, il caldo agosto di Microsoft

Mentre buona parte degli utenti di PC partiva per le vacanze, Microsoft ha pubblicato sei bollettini di sicurezza che correggono diverse vulnerabilità di Windows e Internet Explorer. Chi non aggiorna può rischiare grosso

Roma – L’atavica sfida tra Microsoft e i creatori di virus non ha conosciuto soste neppure in un mese vacanziero e spensierato come agosto. Da un lato il gigante di Redmond ha infatti corretto sei vulnerabilità di sicurezza, di cui la metà classificate con il massimo grado di rischio, dall’altra i virus writer hanno creato a tempo di record script, worm e bot capaci di approfittare delle nuove debolezze di Windows.

I bollettini di sicurezza rilasciati da Microsoft durante la prima metà di agosto sono 6 e riguardano vari componenti di Windows, tra cui Internet Explorer, il sistema plug and play, il servizio di telefonia, il protocollo Remote Desktop, Kerberos e il servizio per lo spooling delle stampe.

Il bollettino MS05-038 , di rischio “critical”, contiene un aggiornamento cumulativo per Internet Explorer che sistema tre nuove vulnerabilità di sicurezza: una, apparentemente molto simile a quella corretta lo scorso luglio nel componente javaprxy.dll , consiste in un bug contenuto in alcuni oggetti COM che potrebbe causare la corruzione della memoria di sistema; una seconda debolezza riguarda il problema nella gestione delle immagini JPEG venuta alla luce un mese fa ; la terza falla corregge un bug nel modo in cui il browser di Microsoft gestisce i cosiddetti web folder . La società di sicurezza eEye Digital Security ha avvertito che per le prime due debolezze esistono già exploit pubblici capaci di eseguire del codice da remoto o di causare il crash del sistema.

Pochi giorni fa Microsoft ha pubblicato anche un advisory di sicurezza in cui avvisa della presenza di un bug anche in altri oggetti COM, tra cui Microsoft DDS Library Shape Control ( Msdds.dll ): FrSIRT , che ha già pubblicato un exploit , ha assegnato al problema un fattore di rischio “critical”.

Il bollettino MS05-039 , anch’esso classificato come “critical”, descrive quella che molti esperti di sicurezza ritengono essere la falla più grave. Questa affligge la tecnologia plug and play integrata in Windows 2000, XP e 2003 e può essere sfruttata da un cracker per elevare i propri privilegi o, in alcuni casi, eseguire del codice da remoto.

“Trovare il problema e sfruttarlo è sfortunatamente fin troppo banale”, ha affermato eEye in un advisory. “Chiunque abbia un po’ di esperienza in questo campo non dovrebbe incontrare molte difficoltà nello sviluppare un exploit”.

Ed infatti, stando a quanto riportato da alcune note società di antivirus, ad oggi circolano già una decina di worm e bot, la maggior parte dei quali appartenenti alla famiglia Zotob , capaci di far leva sulla breccia di Windows. A correre più rischi, secondo eEye, sarebbero gli utenti di Windows 2000.

“Stiamo assistendo alla diffusione di diverse varianti di Zotob, come d’altra parte altri bots, che usano tutte lo stesso codice di exploit”, ha dichiarato Joe Hartmann, direttore dell’Anti-Virus Research Group di Trend Micro . “Esse hanno tutte la stessa funzionalità di base, a cui vengono aggiunte nuove caratteristiche, come ad esempio l’invio massiccio di posta. Questo può condurre ad una proliferazione più facile e veloce in tutto il mondo”.

Tra i primi bot ad aver sfruttato la vulnerabilità descritta nel bollettino MS05-039 c’è una variante di IRCbot programmata per contattare un server remoto e attendere ulteriori istruzioni. McAfee ha spiegato che se il worm viene eseguito su un sistema che non è ancora stato aggiornato, questo continuerà ad effettuare il reboot del computer. Il worm si installa nel sistema come wintbp.exe e resta in attesa di connessioni sulla porta TCP 8594.

Microsoft ha affrontato l’argomento in questo recente advisory , inoltre ha aggiunto il riconoscimento delle nuove minacce nella versione aggiornata del proprio Windows Malicious Software Removal Tool .

La terza e ultima vulnerabilità critica, descritta nel bollettino MS05-043 interessa il servizio per lo spooling di stampa di Windows 2000, XP e 2003. Microsoft afferma che il baco potrebbe consentire ad un aggressore di eseguire del codice da remoto e prendere il pieno controllo di un sistema. Secondo il big di Redmond gli utenti più a rischio sono quelli di Windows 2000 e Windows XP SP1: i meccanismi di sicurezza introdotti nell’SP2 e in Windows Server 2003 dovrebbero sensibilmente moderare la gravità della falla.

Classificata come “important”, la vulnerabilità descritta nel bollettino MS05-040 riguarda il servizio Telephony Application Programming Interface (TAPI) incluso in tutte le versioni di Windows. Microsoft ha spiegato che la falla potrebbe consentire ad un cracker di prendere il controllo di un PC remoto, tuttavia ha specificato che il servizio non è attivo di default. In Windows 98/Me la vulnerabilità è stata valutata come “non critica”.

Gli ultimi due bollettini, l’ MS05-41 e l’ MS05-42 , hanno entrambi un rating “moderate” e forniscono rispettivamente le patch per un bug nel protocollo Remote Desktop e nel servizio di autenticazione Kerberos integrati in Windows 2000, XP e 2003. Il primo problema era già stato pubblicizzato da Microsoft in un advisory pubblicato lo scorso luglio: il colosso ha confermato che il buco può essere sfruttato esclusivamente per attacchi di tipo denial of service, inoltre il servizio Remote Desktop è normalmente disabilitato tranne che in Small Business Server e Windows XP Media Center. Il secondo bollettino contempla invece due diverse vulnerabilità che potrebbero essere sfruttate per attacchi DoS, furto d’informazioni e spoofing.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • oseremen scrive:
    quando finish
    Quando finish la legge da prendre il documenti da i clienti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Internet point? Documenti, prego
    è possibile aprire un internet point all'interno di un negozio di telefonini?
  • mybelishabeacon scrive:
    che programmi state usando ?
    dato che purtroppo la normativa sta entrando in vigore, vorrei sapere che tipo di programma avete adottato, e che caratteristiche ha (registra i log o anche i contenuti , che costo ha , se ha certificazioni da parte di qualche divaolo di ministreo o autorità..)Ho saputo che la parte relativa alla fotocopia dei documenti è sotto accusa al punto che in alcune città è già stata dismessa in relazione al rispetto per la privacy, e viene richiesta solo nel caso in cui venga fatta una carta per navigare o un abbonamento..Voi ne sapete niente ?ciao, grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: che programmi state usando ?
      Ciao, io dopo aver provato una serie di demo non ho avuto dubbi: ho acquistato Internet Cafe Manager della Pianeta Software.E' un programma semplicissimo da installare e poi da utilizzare e nello stesso tempo molto efficente.Permette di gestire sia gli utenti di passaggio che pagano a consumo, sia i clienti abituali tramite il credito prepagato e tutto senza bisogno di lettori di smart cart e tessere magnetiche.Dal punto di vista della legge antiterrorismo è perfettamente in regola (la questura quando lo ha visto non ha avuto dubbi!).Permette di memorizzare i dati del documento nell'anagrafica dei clienti e in automatico memorizza tutte le connessioni effettuate ed anche il log di tutti i siti visitati.Se volete provarlo potete richiedere una demo gratuita e provarlo per 15 giorni.Questo è il link: http://www.pianetasoftware.com/software-internet-point/programma-internet-point.aspSpero di esservi stato utile.Ciao
    • Antonio scrive:
      Re: che programmi state usando ?
      Io utilizzo Internet Cafe Manager della Pianeta Software.E' un programma eccezionale: semplicissimo da utilizzare, perfettamente a norma della legge antiterrorismo (fa anche il log dei siti visitati) e molto efficente.Altra cosa non meno importante è l'assistenza sempre pronta, velocissima ed efficace.Se volete provarlo potete richiedere una demo gratuita al seguente link:http://www.icmsoft.comCiao
  • drugo34 scrive:
    licenza
    chi rilascia la licenza per l'apertura di un internet point
  • CERCOSOLUTION scrive:
    come si fa il LOg
    salve,gestisco un internet point e xfortuna ho un programma che mi consente la registrazione dei dati utenti,infatti viene loro rilasciata una password con cui accede alla macchina e quindi ad internet,Ma per sapere le pagine in cui quell'utente è stato,come posso fare?qualcuno mi puo dare un consiglio.Ho sentito dire che si chiama registrazione del log,credo che abbiate capito che non sono un esperto.Le mie macchine sono collegate in rete LAN e poi in ruter,sistema operativo XPCiao giovanniggargiulo1975@libero.it
    • Anonimo scrive:
      Re: come si fa il LOg
      - Scritto da: CERCOSOLUTION
      salve,
      gestisco un internet point e xfortuna ho un
      programma che mi consente la registrazione dei
      dati utenti,infatti viene loro rilasciata una
      password con cui accede alla macchina e quindi ad
      internet,Ma per sapere le pagine in cui
      quell'utente è stato,come posso fare?qualcuno mi
      puo dare un consiglio.
      Ho sentito dire che si chiama registrazione del
      log,credo che abbiate capito che non sono un
      esperto.
      Le mie macchine sono collegate in rete LAN e poi
      in ruter,sistema operativo XP
      Ciao giovanni
      ggargiulo1975@libero.itNon per farmi i fatti tuoi... Ma...Come ti e' venuto in mente di aprire un provider se non sei un po' esperto ??? Non avete un tecnico da voi ??? Avete qualcuno che fa assistenza ???Scusa ancora se mi faccio i tuoi fatti...
  • autemax scrive:
    legge pisanu giusta, ma.................
    Salve a tutti gli iscritti di questo forum, io sono nuovo e questa sera ho letto alcuni vostri commenti sul decreto pisanu che riguarda gli internet point.La mia opinione e che il sig. pisanu forse non è informato che da una qualsiasi cabina telefonica e possibile inviare un sms o una e-mail al costo di 0,20 cents di euro per comunicare ad un terrorista l'ordine di compiere un atto terroristico, quindi se io come gestore di un internet point ( a si dimenticavo di dirvi che sono proprietario di un internet point ) devo adeguarmi al decreto vorrei vedere ad ogni cabina telefonica DELLA TELECOM in Italia un addetto che registra ogni persona che la utilizzi, allora si che il decreto vale per tutti, se no caro ministro forse e meglio che si informi prima di fare decreti in soli pochi giorni per un mezzo che di comunicazione che ha più di 30 anni alle spalle, solo per farsi bello agli occhi dell'opinione pubblica.In fin dei conti siamo noi imprenditori che ti paghiamo lo stipendio, abbi un pò di rispetto!(scusate lo sfogo)Ciao a tutti, Max.
  • Anonimo scrive:
    Ma andate a lavorare davvero come noi...
    Questa legge supera tutte le altre; ma fateci il piacere chiedere i documenti a tutti i clienti che vengono da noi?!..... Già si lavora poco, poi così facendo la gente non viene proprio più.....I politici che varano ste leggi del cazzo farebbero bene a sudarsi i soldi come facciamo noi poveri lavoratori onesti e pieni di spese. Loro si fottono 20 mila euro al mese senza fare un cazzo!!!Ma dai...........
  • Anonimo scrive:
    Adeguamento legge 196/03 e DPS Privacy
    Facciamo anche che questa legge sia ben fatta...facciamo anche che ci sta tutto dover schedare i clienti.Facciamo anche che visto che sono informatico ho trovato il modo ad un costo ragionevole, di loggare tutto il traffico dei miei clienti...rimane solo un GROSSO problema : ma a me (noi gestori di internet point) adesso chi me li da i soldi per redigere il Documento Programmatico sulla Sicurezza che è OBBLIGATORIO per tutti coloro che trattano dati anche solo personali ?La cosa non è affatto una sciocchezza, e qualsiasi imprenditore che intende avviare una attività che contempli il trattamento dei dati personali deve prevedere delle specifiche voci di budget per questi costi in quanto i consulenti per la Privacy sono tutt'altro che economici...ma come al solito siamo nella repubblica delle banane...del resto ci troviamo uno come Fazio che ancora ha la faccia di non dimettersi, figuriamoci chi pensa a noi...in bocca al lupo a tutti i miei colleghi (io penso che chiuderò bottega comunque)
    • Anonimo scrive:
      Re: Adeguamento legge 196/03 e DPS Privacy
      io gestisco già un internet point da più di 2 anni, all'interno di un negozio vendita computer, ho sempre registrato i miei clienti regolarmente ho chiesto loro i documenti etc...Ma adesso è successo un altra cosa, ho fatto la richiesta per avere l'autorizzazione della questura fino a qui tutto ok, ma adesso vogliono da me l'autorizzazione sanitaria dei locali cosa che io non ho perchè la mia attività cosi come è nata non prevede nessuna autorizzazione sanitaria, mica ho un bar o un ristorante, non è un internet cafè.Morale della favola sono costratta a eliminare queste due postazioni messi solo per favorire alcuni miei clienti, perchè eseguire le dovute modifiche per ottenere l'autorizzazione comporta delle spese che sinceramente non vale la pene.Potreste dirmi se nache a voi hanno fatto la stessa richiesta?
  • Anonimo scrive:
    Re: Deviati...
    Ok è vero è un po' esagerato ragazzi ma perfortuna siamo bene lontani dalla condizione della cina comunista dove non possono aprire nemmeno i siti di amnesty ecc ( provato ieri )Se io devo andare all'internet point e quando sono in vacanza o lontano da casa ci vado, che problema avrei a mostrare i documenti?Penso che nessuno vada all'internet point per scaricare dal p2p o altro..Non capisco perchè vi agitate tanto per me è una cosa giusta una precauzione in più per scoraggiare le attività illegali dagli internet point.La cina è un altra cosa non tirate in ballo cose che non sapete.
  • Anonimo scrive:
    Obbligatorio SOLO per navigare !!
    Gli alberghi che offrono un accesso ad internet devono prendere la FOTOCOPIA del documento dei clienti. Gli stessi alberghi non sono obbligati a fare la fotocopia del documento per i clienti che risiedono nelle loro stanze (basta che compilino un cedolino).Il gestore di un albergo quindi si sbatte di più per offrire 10 minuti di navigazione al cliente che per dargli una stanza per una settimana. Immaginate quanti alberghi offriranno il servizio internet ?
  • Anonimo scrive:
    non riesco a capire..
    buona sera a tutti,pur gestendo un internet point,non riesco a capire i termini di questa nuova legge,ch mi dice una cosa,chi un altra..qualcuno puo' illuminarmi ?basta prendere i dati delle persone che si collegano oppure devo registrare tutti i siti visitati crendo un data base a dir poco enorme,atto a contenere tutti i dati?grazie per la collaborazionemauro
    • Anonimo scrive:
      Re: non riesco a capire..
      - Scritto da: Anonimo
      buona sera a tutti,pur gestendo un internet
      point,non riesco a capire i termini di questa
      nuova legge,ch mi dice una cosa,chi un
      altra..Evita gli improvvisati ...
      qualcuno puo' illuminarmi ?basta prendere
      i dati delle persone che si collegano oppure devo
      registrare tutti i siti visitati crendo un data
      base a dir poco enorme,atto a contenere tutti i
      dati?Per sommi capi.Prima di attivare un cliente prendi nota dei dati, fai la fotocopia del documento di riconoscimento e, per ogni utente cliente "inivocamente", dovrai provvedere ed avere in archivio il rispettivo log che significa, in pratica, un file che automaticamente registra tutto quello che avviene e che fanno i tuoi clienti nel tuo internet point.Non dimenticare di provvedere anche per quanto viene imposto dal codice sulla privacy oltre la licenza da parte del questore.
      grazie per la collaborazioneCiao
  • Anonimo scrive:
    e le postazioni automatiche della TI?
    in giro ci sono tantissime postazioni della Telecom, Freestation, e altri, più piccoli, che hanno fondato il loro business sulle postazioni a gettoni, scheda, etc. Cosa fanno adesso? Chiudono?Ciao
    • AnyFile scrive:
      Re: e le postazioni automatiche della TI
      Mi pare di aver letto che c'e' un'aposita norma nella legge. basta che ti registri quando compri la scheda ... poi si da' per scontato (bah!!!) che chi usa la scheda sia la stessa persona che l'ha comprata
  • NSA scrive:
    5 --
    La soluzione si chiama CORTE COSTITUZIONALE
  • NSA scrive:
    la soluzione c'è
    La soluzione si chiama CORTE COSTITUZIONALE, aspettate e vedrete....
  • Anonimo scrive:
    Ma quando va in vigore?
    Sbaglio o non è indicata l'entrata in vigore della legge?Non ci sono termini entro cui bisogna mettersi in regola..?Qualcuno ne sa di più?Grazie,Laura
  • Anonimo scrive:
    E ora chi glielo dice?
    ..che esistono i proxy ed i remailer anonimi?Addirittura anche fuori d'Italia.... !!!Vediamo... sono un terrorista, con modeste nozioni di informatica/internet e voglio comunicare con un mio commilitone x.Cosa faccio (prima della legge).. vado in un bell'internet point con il rischio di farmi riprendere da 50 telecamere sparse nei locali e per tutta la città oppure con calma e magari con l'aiuto di qualche "esperto", cerco di utilizzare 5-6 proxy/remailers anonimi in cascata?Dubbio amletico....PS: Io propendo per il log obbligatorio della tastiera e dei movimenti del mouse su ogni PC :-)
  • pregno scrive:
    hanno capito tutto!
    Come se noi gestori di internet point abbiamo le conoscenze per riconoscere l'autenticità di un documento di riconoscimento, soprattutto se straniero, magari con scritte in arabo, che si puo' comunque tranquillamente falsificare scaricandolo da internet.Come al solito per prendere una mela marcia distruggono tutto l'albero.
  • Anonimo scrive:
    Ottima legge
    così finalmente aumentano i dpss obbligatori e di conseguenza il mio fatturato !grazie!grazie!grazie!
    • NSA scrive:
      Re: Ottima legge
      - Scritto da: Anonimo
      così finalmente aumentano i dpss obbligatori e di
      conseguenza il mio fatturato !
      grazie!
      grazie!
      grazie!Cioè?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ottima legge
        semplice , le categorie che hanno obbligo di dpss (documento programmatico sulla sicurezza) non comprendevano bar e ristoranti e alcuni alberghi, olte ad altri tipi di esercizi.adesso costorno , se usano accessi ad internet, sono obbligati , e non solo, sono obbligati ad attivare particolari sistemi di sicurezza, sistemi che prima potevano in alcuni casi esser evitati.grazie grazie grazie.
  • Anonimo scrive:
    Certo certo
    ...segnare tutti i dati anagrafici ecc...intanto ti fermi fuori dal macdonald, accendi il portatile, imposti la scheda di rete per ottenere automaticamente l'ip e il dns e sei tranquillamente su internet... ma per pacere... !!!!:
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo certo
      Già, sarebbe bello avere una mappa dei punti wi-fi non protetti... Bagiggio ci sei?
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo certo
        Ma certo che ci sono! E che ho diritto anche io alla pausa pranzo.Ho una mappa dettagliata dei wi-fi non protetti o mal configurati della zona via XX Settembre, via Nazionale, via Cavour, aggiornata al 20 agosto; la trovi disponibile a questo indirizzo:AUfLeFs1s8AGiMiXqLj5f8v6cHk9EMDZu7aHhLeOb9gZhZg3s6n2yHs2m2hVzLxUk9rZoKF1vOfUd5wFiMxWqKp7s7yGxMe5cVqOB1A6e sarà disponibile solo per sei ore.p.s. evita inutili risposte di ringraziamento e goditi la zona ministeriale... @^
  • Anonimo scrive:
    Mi mancavano delle notizie del genere...
    Mi mancavano delle notizie del genere : ne sentivo proprio la mancanza ! 8) E naturalmente sono sarcastico ! 8)
  • Mondochiocciola scrive:
    Sicurezza o controlli ?
    La sicurezza negli internet point è un rpoblema che capisco possa porsi, ma farlo in questi termini appare poco congruo con i risultati che si possano ragionevolmente ottenere. In primo luogo sarà opportuno capire bene come intederanno mettere in pratica quello che si intende nel teso: lascia pochi dubbi il fatto che gli internet point dovranno dotarsi di una macchina completamente dedicata alla registrazione elettronica dei dati anagrafici dei clienti e al salvataggio dei log (ma ci sono dubbi su cosa dovrà essere conservato e con quali modalità di accesso. Cosa potrà fare, ad esempio, il gestore del locale ?).Si prospetta una differenza per coloro che hanno Questo porterà ad una mole enorme di dati da leggere e verificare. Chi lo farà, e come verranno protetti i dati di tutti coloro hanno usato "regolarmente" la rete ? Ci si chiede poi che senso abbia fotocopiare tutti i documenti, e con quali modalità vadano conservati. Il comma e dell'ART 1 recita che vanno resi disponibili, anche per via telematica, a richiesta, i dati acquisiti, esclusi comunque i contenuti della comunicazione; sarà necessario capire come avviene la connessione con l'Amministrazione, e sarebbe interessante capire perchè dobbiamo fare tutto questo lavoro per non poter avere il contenuto, diciamo d noni tutte le email, ma perlomeno delle pagine web. Ed ancora, cosa succederà per le biblioteche pubbliche, per le scuole, per le università, per il wi-fi ? Viene da chiedersi anche come mai non vi è tutta questa decisione nei confronti della Western Union e sistemi simili, che notoriamente sono uno dei punti deboli del controllo economico, ammesso che esista e, se esiste, che lo si voglia far funzionare con certi obiettivi. Sorge il sospetto che più che un giro di vite nei confronti del terrorismo, questo risulti l'ennesimo attacco agli strumenti delle opportunità democratiche, con la chiusura quasi certa di moltissimi punti di accesso pubblici nei luoghi più disparati del territorio, sviluppando infine una cultura di criminalizzazione di una attività che, lungi dall'essere redditizia, va intesa come un segnale di civiltà e democrazia.
  • Anonimo scrive:
    ci potrebbe stare se
    davvero iniziassero a tagliare l'ossigeno al terrorismo, ovvero monitorare e tagliare i FLUSSI DI DENARO SPORCO (e non) che lo finanziano, controllare i paradisi fiscali, ecc...E' ridicolo pensare che internet sia davvero importante per i terroristi ! Il solito lavaggio del cervello, demonizzare ciò che è anche e soprattutto uno strumento di libera diffusione di informazioni e cultura, sottacere le vere cause e le vere strutture vitali del terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    Dovranno fare un'altra legge
    per garantire l'immunità dei parlamentari da questi controlli, per evitare che poi la magistratura li colga in flagrante nei loro reati di corruzione, come già successo con il caso Fazio.E' ok controllare i cittadini onesti, ma i politici disonesti nossignore!!
    • NSA scrive:
      Re: Dovranno fare un'altra legge
      - Scritto da: Anonimo
      per garantire l'immunità dei parlamentari da
      questi controlli, per evitare che poi la
      magistratura li colga in flagrante nei loro reati
      di corruzione, come già successo con il caso
      Fazio.
      E' ok controllare i cittadini onesti, ma i
      politici disonesti nossignore!!Onesti è da vedere...con i tempi che corrono ci manca poco che se incappi in un sito anarchico ti fanno mille storie.E' questo il punto, che il governo si è messo a fabbricare criminali con crimini che non esistono come la "pirateria multimediale".Possiamo tutti commettere qualcosa di illegale perche è lo stato che fabrica illegalita, tante piu leggi ci sono tanto piu "disonesti" (dal tao te ching).E' diventato illegale sapere che certe sostanze insieme esplodono.....
      • Max3D scrive:
        Re: Dovranno fare un'altra legge
        se passa di qua il papa spero si porti dietro i documenti perche' dopo che le br hanno usato un'internet point a roma per spedire email prima del delitto biagi/dantona io non ho fatto piu' navigare nessuno senza che prima fosse registrato.. adesso fate come vi pare :P
  • Anonimo scrive:
    perché serve la fotocopia?
    "identificare chi accede ai servizi telefonici e telematici offerti, prima dell'accesso stesso o dell'offerta di credenziali di accesso, acquisendo i dati anagrafici riportati su un documento di identità, nonché il tipo, il numero ... ""... e la riproduzione del documento presentato dall'utente".Il garante per la protezione dei dati personali, ha acconsentito a questo tipo di registrazione, perché limitata nel tempo (2007) . Capisco identificare... ma da quando il qua serve anche la RIPRODUZIONE DEL DOCUMENTO?non basta la registrazione dei dati?che utilità c'è nella conservazione della fotocopia?a me sembra non pertinente. O forse volevano dire: conservate anche la foto....
    • AnyFile scrive:
      Re: perché serve la fotocopia?
      Ma e' giusto che una persona che non e' pubblico ufficiale ti chieda i documenti e per di piu' te ne faccia una fotocopia?(Tra l'altro questo problema vale in moltissimi altri casi, tipo banche, poste, ecc.)Anche perche' chi mi tutela che questi dati non vengano utilizzati per creare contratti a mio nome o peggio per produrre documenti falsi?
      • NSA scrive:
        Re: perché serve la fotocopia?
        - Scritto da: AnyFile
        Ma e' giusto che una persona che non e' pubblico
        ufficiale ti chieda i documenti e per di piu' te
        ne faccia una fotocopia?

        (Tra l'altro questo problema vale in moltissimi
        altri casi, tipo banche, poste, ecc.)

        Anche perche' chi mi tutela che questi dati non
        vengano utilizzati per creare contratti a mio
        nome o peggio per produrre documenti falsi? Chissenefrega! Tu sei solo uno schiavo tra tanti, i tuoi diritti sono a discrezione dei padroni.
        • AnyFile scrive:
          Re: perché serve la fotocopia?
          - Scritto da: NSA
          Chissenefrega! Tu sei solo uno schiavo tra
          tanti, i tuoi diritti sono a discrezione dei
          padroni.Forse il problema sta proprio qua.Non ci fosse questo problema non ci sarebbe neanche da aver paura degli attentati.
  • Anonimo scrive:
    che dispiacere leggere...
    ... che son tutti felici dell'anonimato in intenet...ma cosa dovete nascondere???usi internet? devi essere identificabile.oggi con internet puoi fare veramente di tutto.. da vedere il meteo a pilotare i trenini elettrici su un sito tedesco du una scuola... io ho postazioni internet a ore.. se non mi dai i documenti non navighi.. solo per il fatto che mi hai dato i documenti le cavolate non le fai perché sai che ti possono identificare.. e non parlo di terroristi io...parlo dei ragazzini che a casa hanno la 6 megabit ma vengono qui a giocare online mandando affanc.. tutti gli utenti che trovano, di quelli che fanno scherzi del menga come andare su tutti i forum e dire, che so, governo ladro, popolo bue, tutto farcito con mille K perké a kuesti le lettere dell'alfabeto fan skifo... e magari un bel virussino a qualcuno...vuoi continuare? vai all'università dove nessuno ti controlla, vai in quei supermercati dove fai ciò che vuoi... ma se vieni da me, mi dai i documenti e sei RESPONSABILE INTERAMENTE di ciò che fai...altrimenti :"mi spiace, non so come aiutarla..."
    • Anonimo scrive:
      Re: che dispiacere leggere...
      Che dispiacere vedere che la gente non capisce che le libertà indivuali son più importanti di un'illusione di sicurezza....
      • frog scrive:
        Re: che dispiacere leggere...
        - Scritto da: Anonimo
        Che dispiacere vedere che la gente non capisce
        che le libertà indivuali son più importanti di
        un'illusione di sicurezza....Dunque, vediamo se ho capito.La persona che ha scritto il post, intendeva dire che la gente frequenta gli internet point per evitare di utilizzare la buona educazione.Quindi per liberta', questa gente intende "liberta' di rompere i coxxioni".Le liberta' individuali non sono adatte a chi non sa' rispettare gli altri.Mi ricorda il comportamento di alcuni "precisissimi" svizzeri e tedeschi che in Italia ne combinano di cotte e di crude, tanto sanno che le conseguenze sono molto diverse di quelle che subirebbero in Svizzera o Germania==================================Modificato dall'autore il 22/08/2005 9.06.09
        • Anonimo scrive:
          Re: che dispiacere leggere...
          - Scritto da: frog
          - Scritto da: Anonimo

          Che dispiacere vedere che la gente non capisce

          che le libertà indivuali son più importanti di

          un'illusione di sicurezza....

          Dunque, vediamo se ho capito.La persona che ha
          scritto il post, intendeva dire che la gente
          frequenta gli internet point per evitare di
          utilizzare la buona educazione.Quindi per
          liberta', questa gente intende "liberta' di
          rompere i coxxioni".
          Le liberta' individuali non sono adatte a chi non
          sa' rispettare gli altri.
          Mi ricorda il comportamento di alcuni
          "precisissimi" svizzeri e tedeschi che in Italia
          ne combinano di cotte e di crude, tanto sanno che
          le conseguenze sono molto diverse di quelle che
          subirebbero in Svizzera o Germania


          ==================================
          Modificato dall'autore il 22/08/2005 9.06.09Vediamo se ho capito: vuoi schedare tutta la popolazione per evitare che qualche maleducato ne approfitti ? Bella soluzione io propongo il braccialetto elettronico a tutti quanti per evitare che qualche vandalo imbratti i muri...ripensandoci potremmo anche adottare gli arresti domiciliari preventivi o la legge marziale."They who would give up an essential liberty for temporary security, deserve neither liberty or security"Benjamin Franklin 1755
          • frog scrive:
            Re: che dispiacere leggere...

            Vediamo se ho capito: vuoi schedare tutta la
            popolazione per evitare che qualche maleducato ne
            approfitti ? Bella soluzione io propongo il
            braccialetto elettronico a tutti quanti per
            evitare che qualche vandalo imbratti i
            muri...ripensandoci potremmo anche adottare gli
            arresti domiciliari preventivi o la legge
            marziale.No, senza esagerare potremmo rendere obbligatorio fornire un documento ai gestori degli internet point, che gia' molti richiedono.Quindi una piccola quantita' di dati in mano ad una persona alla quale non importa sicuramente sapere che siti ho visitato (parlo del gestore dell' internet point).Nel caso venga commesso un illecito, dietro richiesta di un magistrato, si potrebbe risalire a chi lo ha commesso.E solo nel caso di un illecito, quindi nessuna "schedatura".Questo gia' avviene da anni presso i provider, e non mi sembra una scandalo.No ho sentito parlare di un centro di raccolta dati nazionale i centralizzato.Quanti internet point ci sono in Italia?Quanti dati conservera' (per un tempo limitato) ogni gestore?Anche solo fare delle statistiche e' impreciso con dei dati cosi' frammentari.E come mai nessuno dice nulla delle persone che VENDONO la propria liberta' in cambio di uno sconto.Sto' parlando delle tesserine degli ipermercati, quelle dello sconticino_se_sei_cliente_registrato.Quelle SI' che permettono di sapere anche quante volte mi pulisco il deretano al di', e sono MILIONI di persone e di dati in mano ad un singolo.Da questi dati si capisce chi sei, dove lavori, cosa compri, se la promozione di un prodotto ha funzionato, preferenze sessuali, politiche (pensa quanti libri vende un' ipermercato), possibilita' economiche.


            "They who would give up an essential liberty for
            temporary security, deserve neither liberty or
            security"

            Benjamin Franklin 1755
          • Anonimo scrive:
            Re: che dispiacere leggere...
            - Scritto da: frog


            Vediamo se ho capito: vuoi schedare tutta la

            popolazione per evitare che qualche maleducato
            ne

            approfitti ? Bella soluzione io propongo il

            braccialetto elettronico a tutti quanti per

            evitare che qualche vandalo imbratti i

            muri...ripensandoci potremmo anche adottare gli

            arresti domiciliari preventivi o la legge

            marziale.

            No, senza esagerare potremmo rendere obbligatorio
            fornire un documento ai gestori degli internet
            point, che gia' molti richiedono.Quindi una
            piccola quantita' di dati in mano ad una persona
            alla quale non importa sicuramente sapere che
            siti ho visitato (parlo del gestore dell'
            internet point).In base a quale criterio si affidano al gestore di un internet point compiti di polizia giudiziaria ? Ma stiamo scherzando. Ci sono almeno due violazioni costituzionali in un procedimento del genere.
            Nel caso venga commesso un illecito, dietro
            richiesta di un magistrato, si potrebbe risalire
            a chi lo ha commesso.Fa tanto precrime...
            E solo nel caso di un
            illecito, quindi nessuna "schedatura".Quella l'hanno già fatta appena metti piedi nell'internet point....
            Questo gia' avviene da anni presso i provider, e
            non mi sembra una scandalo.Il fatto che non ti sembri uno scandalo è preoccupante ,chi l'ha fatto fino ad oggi l'ha fatto in maniera del tutto arbitraria e giuricamente discutibile.
            No ho sentito parlare di un centro di raccolta
            dati nazionale i centralizzato.Secondo te quei dati a cosa servono?Li prendono così tanto per prenderli. Comunque è vero al momento non sanno neanche loro come gestirli il che rende la cosa ancora più pericolosa.
            Quanti internet point ci sono in Italia?Tanti
            Quanti dati conservera' (per un tempo limitato)
            ogni gestore?Troppi ...
            Anche solo fare delle statistiche e' impreciso
            con dei dati cosi' frammentari.Il che rende la cosa ancora più preoccupante è una legge fatta alla cieca
            E come mai nessuno dice nulla delle persone che
            VENDONO la propria liberta' in cambio di uno
            sconto.Sto' parlando delle tesserine degli
            ipermercati, quelle dello
            sconticino_se_sei_cliente_registrato.Non mi risulta siano obbligatorie....è una libera scelta
            Quelle SI' che permettono di sapere anche quante
            volte mi pulisco il deretano al di', e sono
            MILIONI di persone e di dati in mano ad un
            singolo.Aspetta fammi capire ti preoccupi della tesserina del supermercato e non del controllo delle tue comunicazioni personali ? Curioso
            Da questi dati si capisce chi sei, dove lavori,
            cosa compri, se la promozione di un prodotto ha
            funzionato, preferenze sessuali, politiche (pensa
            quanti libri vende un' ipermercato), possibilita'
            economiche.Certo ne compri di cose al supermercato :-) Comunque è tendenzialmente vero.Resta il fatto che è una scelta e non un'imposizione.---------------------------------------------------------------------"They who would give up an essential liberty for temporary security, deserve neither liberty or security" Benjamin Franklin 1755
          • frog scrive:
            Re: che dispiacere leggere...
            - Scritto da: Anonimo
            In base a quale criterio si affidano al gestore
            di un internet point compiti di polizia
            giudiziaria ? Ma stiamo scherzando. Ci sono
            almeno due violazioni costituzionali in un
            procedimento del genere.Quali? non per fare polemica, ma non mi sembra proprio

            Nel caso venga commesso un illecito, dietro

            richiesta di un magistrato, si potrebbe risalire

            a chi lo ha commesso.

            Fa tanto precrime...Pero' funziona.........

            E solo nel caso di un

            illecito, quindi nessuna "schedatura".

            Quella l'hanno già fatta appena metti piedi
            nell'internet point....Cioe' un tizio che mi affitta il computer per navigare e' una agente segreto che non ha di meglio da fare che spiare le mie visite al portalone di cucina?

            Questo gia' avviene da anni presso i provider, e

            non mi sembra una scandalo.

            Il fatto che non ti sembri uno scandalo è
            preoccupante ,chi l'ha fatto fino ad oggi l'ha
            fatto in maniera del tutto arbitraria e
            giuricamente discutibile.Giustizia e legge non sono la stessa cosa.Nel momento in cui e' possibile creare dei _gravi_ danni ad un' altra persona a me sembra logico che le persone siano identificabili.Oppure secondo te' sarebbe logico poter girare con un passamontagna?







            No ho sentito parlare di un centro di raccolta

            dati nazionale i centralizzato.

            Secondo te quei dati a cosa servono?Li prendono
            così tanto per prenderli. Comunque è vero al
            momento non sanno neanche loro come gestirli il
            che rende la cosa ancora più pericolosa.Ma loro chi?I dati li tiene il gestore e SOLO in caso di un illecito devono essere forniti.....e SOLO quelli che servono (forse.....su questo sono daccordo) ad individuare la persona che lo ha commesso




            Quanti internet point ci sono in Italia?

            Tanti


            Quanti dati conservera' (per un tempo limitato)

            ogni gestore?

            Troppi ...Se sono tanti internet point nessuno avra' troppi dati.......


            Anche solo fare delle statistiche e' impreciso

            con dei dati cosi' frammentari.

            Il che rende la cosa ancora più preoccupante è
            una legge fatta alla ciecaSarebbe preoccupante se avesse come scopo quello paventato da te.



            E come mai nessuno dice nulla delle persone che

            VENDONO la propria liberta' in cambio di uno

            sconto.Sto' parlando delle tesserine degli

            ipermercati, quelle dello

            sconticino_se_sei_cliente_registrato.

            Non mi risulta siano obbligatorie....è una libera
            sceltaUna libera scelta e' qualcosa della quale si conoscono le implicazioni.In questo caso nessuno ti dice cosa ci guadagnano dalla tua tesserina.ma sdrammatizziamo un po'....leggi questo http://www.cinico.net/ipermarket.htm




            Quelle SI' che permettono di sapere anche quante

            volte mi pulisco il deretano al di', e sono

            MILIONI di persone e di dati in mano ad un

            singolo.

            Aspetta fammi capire ti preoccupi della tesserina
            del supermercato e non del controllo delle tue
            comunicazioni personali ? CuriosoLe mie comunicazioni personali sono crittografate da anni........non uso certamente un internet point.Tu ci inseriresti anche solo una password importante in un pc del quale non hai il pieno controllo?




            Da questi dati si capisce chi sei, dove lavori,

            cosa compri, se la promozione di un prodotto ha

            funzionato, preferenze sessuali, politiche
            (pensa

            quanti libri vende un' ipermercato),
            possibilita'

            economiche.

            Certo ne compri di cose al supermercato :-)
            Comunque è tendenzialmente vero.Resta il fatto
            che è una scelta e non un'imposizione.Come e' una scelta comprare un prodotto piuttosto che un' altro.Ma un conto e' una scelta, un altro una scelta consapevole se no' la pubblicita' servirebbe a poco.Quanti clienti ha una catena di ipermercati?Sanno quanti sono i clienti, sanno quanti di questi hanno la tessera.Se compri dei preservativi comoscono le tue preferenze sessuali, se compri prodotti dietetici sanno che se sovrappeso, se compri un libro non ne parliamo, se spendi x, rispetto alla tipologia di prodotti sanno di quante persone e' la tua famiglia.Immagina di comprare 2 bottiglie di superalcolico al giorno e roba da mangiare per uno.Sanno anche che sei alcolizzato.Pensa quanto potere nelle mani di un privato.
          • AnyFile scrive:
            Re: che dispiacere leggere...
            - Scritto da: frog

            - Scritto da: Anonimo
            Ma loro chi?
            I dati li tiene il gestore e SOLO in caso di un
            illecito devono essere forniti.....e SOLO quelli
            che servono (forse.....su questo sono daccordo)
            ad individuare la persona che lo ha commesso

            Ah ma quindi serve solo a punire chi ha commesso un reato, non a prevenirlo!!come? ma se uno sa che verra preso non fa il reato?Beh a parte che poi basta farsi fare una legge ad hoc che dichiara che non sei colpevole (opps ... questo e' un altro discorso)sai cosa glene importa ad una criminale di essere identificato se quello e' sicuro che in breve tempo sara' all'estero.
          • frog scrive:
            Re: che dispiacere leggere...
            - Scritto da: AnyFile

            - Scritto da: frog



            - Scritto da: Anonimo


            Ma loro chi?

            I dati li tiene il gestore e SOLO in caso di un

            illecito devono essere forniti.....e SOLO quelli

            che servono (forse.....su questo sono daccordo)

            ad individuare la persona che lo ha commesso




            Ah ma quindi serve solo a punire chi ha commesso
            un reato, non a prevenirlo!!Sicuramente, anche perche' finche non lo hai commesso.........non e' un reato

            come? ma se uno sa che verra preso non fa il
            reato?No no, non fraintendermi.Non dico che serva a qualcosa, anche perche' se voglio essere anonimo mi basta un po' di wardriving, ma che sinceramente non mi preoccupa fornire la carta d' identita' per accedere ad un' internet point.Almeno quelli che li usano per sputtanare il prossimo in rete......vedi il post del tizio che si e' trovato un' annuncio a suo nome su un sito gay pur non essendo gay, ci penseranno un po' su'.Ma siamo daccordo sul fatto che l' entita' degli illeciti sia al massimo di quel tipo, e che sicuramente un terrorista utilizza altri metodi per comunicare (basta vedere quante reti wireless sono abbandonate a loro stesse).
            Beh a parte che poi basta farsi fare una legge ad
            hoc che dichiara che non sei colpevole (opps ...
            questo e' un altro discorso)ehehehehe (non c'e' tanto da ridere ma va bhe)

            sai cosa glene importa ad una criminale di essere
            identificato se quello e' sicuro che in breve
            tempo sara' all'estero.Onestamente non me lo vedo un "criminale" che spiattella le sue intenzioni in un' internet point
    • sirbone72 scrive:
      Re: che dispiacere leggere...
      commenti così rivelatori di scarsa abitudine alla libertà...:@
      • Anonimo scrive:
        Re: che dispiacere leggere...
        La risposta è semplice: con Internet puoi commettereun illecito (come guidando una macchina, o una barca, oppure evadendo dal carcere). Lo puoi commettere navigando e scaricando materiale pedopornografico, oppure inviando virus o facendo pishing, DDOS, chi più ne ha più ne metta.L'autorità, dal popolo costituita per evitare l'anarchia e difendere i più deboli da chi commette questi illeciti, deve poter identificare il malfattore. Per guidare una macchina, devi avere una targa, una patente. Per la barca anche (intendo barche serie). Se sei in carcere, hai il bracciale, la palla al piede, un numero sul pigiama, ecc. ecc.Se vuoi navigare in internet, devi essere rintracciabile perchè potresti commettere un reatoSe commettere un reato è violare la libertà altrui,questi interventi aumentano la libertà delle persone che utilizzano Internet per giusti scopi.
        • AnyFile scrive:
          Re: che dispiacere leggere...
          - Scritto da: Anonimo
          La risposta è semplice: con Internet puoi
          commettere
          un illecito (come guidando una macchina, o una
          barca, oppure evadendo dal carcere). Lo puoi
          commettere navigando e scaricando materiale
          pedopornografico, oppure inviando virus o facendo
          pishing, DDOS, chi più ne ha più ne metta.

          L'autorità, dal popolo costituita per evitare
          l'anarchia e difendere i più deboli da chi
          commette questi illeciti, deve poter identificare
          il malfattore. Per guidare una macchina, devi
          avere una targa, una patente. Non mi pare proprio. Per commettere reati guidando una macchina, basta avere una macchina (e se non la sai guidare a maggior ragione c'e' la possibilita' che fai male a qualcuno) e se la macchina non e' tua, ma l'hai rubata, la targa non colelga a te!In analogia a questa legge ognuno dovrebbe sapere chi usava la tua macchina (anche chi e' illadro che te l'ha rubata?!), va beh che c'e' chi sostiene che se non te lo ricordi e' una gravissima infrazione (e se non erro ti decurtano pure dei punti ...)
          Per la barca anche
          (intendo barche serie).su quelle picole no. (non sono sicuro della cosa ma ci sono piu' incidenti mortali con barche piccole che con barche grosse) Se sei in carcere, hai il
          bracciale, la palla al piede, un numero sul
          pigiama, ecc. ecc.Sei sicuro? Nei film forse!
          Se vuoi navigare in internet, devi essere
          rintracciabile perchè potresti commettere un
          reatoe se mangio una banana? Se poi faccio cadere per terra la buccia qualcuno potrebbe scivolare!

          Se commettere un reato è violare la libertà
          altrui,
          questi interventi aumentano la libertà delle
          persone che utilizzano Internet per giusti scopi.
          scusa ma qusta frase ... ho serie difficolta' a capirla.
    • AnyFile scrive:
      Re: che dispiacere leggere...
      - Scritto da: Anonimo[...]
      parlo dei ragazzini che a casa hanno la 6 megabit
      ma vengono qui a giocare online mandando affanc..
      tutti gli utenti che trovano, di quelli che fanno
      scherzi del menga come andare su tutti i forum e
      dire, che so, governo ladro, popolo bue, tutto
      farcito con mille K perké a kuesti le lettere
      dell'alfabeto fan skifo... e magari un bel
      virussino a qualcuno...Dunque noi dobbiamo occuparci solo dei ragazzini italiani che fanno queste cose.Se invece li fanno altri in altri stati sus iti italiani, la cosa non importa.Non nego che sia giusto che i bambini (chi si comporta cosi' e' piu' un babmbino che un ragazzo) sia giusto e che un paese di maleducati sia un brutto paese, ma non vedo perche' questo debba centrare con gli internet point

      vuoi continuare? vai all'università dove nessuno
      ti controlla, vai in quei supermercati dove fai
      ciò che vuoi... ma se vieni da me, mi dai i
      documenti e sei RESPONSABILE INTERAMENTE di ciò
      che fai...

      altrimenti :"mi spiace, non so come aiutarla..."Ma adesso non potranno piu' andare da altre parti.Qui non si sta discutendo della tua possibilita' di chiedere i documenti, dove se ho capito bene puo' benissimo rifutare di fartei vedere ed uscire dal tuo negozio, bensi' dell'obbligo verso di te di pretenderli e del cliente di mostrarli, per non parlare dell'obbligo di registrare la connessione.E cosa accidenti vuol dire registrare il tipo di servizio utilizzato? Tenere traccia degli header dei pacchetti TCP/IP?E se uno non vuole mostrarti i documenti o non li ha dietro cosa fai? Basta che esce dal negozio (ma se il tuo e' un locale pubblico non puoi obbligarlo a farlo a pena dela perdita della licenza) oppure devi segnalare le cosa all'autorita' con una descrizione della persona?Gia' il TAR (o qualcun'altro, non mi ricordo) ha dichiarato illegittimo che i gestori dei bar debbano fare gli sceriffi per far irspettare il divieto di fumo.Tornando al punto di partenza (delle k, degli insulti, dei virus. ecc) questo e' un problema di tutto intenrnet, che non si risolve chiedendo i documenti, la soluzione deve venire da internet-
    • AnyFile scrive:
      Re: che dispiacere leggere...
      - Scritto da: Anonimo
      parlo dei ragazzini che a casa hanno la 6 megabite se identifichi il ragazzino di 12 anni che ha mandato a .... una persona cosa fai, la mandi in galera?Non sai che i minori di 14 anni non sono perseguibili!
  • Anonimo scrive:
    Tutto molto bello ma inutile....
    adesso che lo sa il terrorista starà solo piu' attento...1 - Documenti falsi --
    magari mettendo nella cacca qualche onesto cittadino2 - cabine pubbliche, Alcune se non erro hanno anche il doppino.3 - Wi-Fi nei pochi posti disponibili.4 - Qualsiasi centro universitario ha almeno 1 computer accessibile da chiunque. E non mi dite che ci sono controlli5 - Collegandosi direttamente da una centralina telekom sfruttando la linea di qualche ignaro cittadino (magari si da un pò nell' occhio però )si potrebbe continuare all' infinito......
    • frog scrive:
      Re: Tutto molto bello ma inutile....
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=41718Basta fare cosi';)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello ma inutile....
        - Scritto da: frog
        http://punto-informatico.it/p.asp?i=41718

        Basta fare cosi'
        ;)Dove lavoro a Milano (vicino al Duomo) ci sono ben TRE reti wi-fi aperte a "portata di tiro" ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello ma inutile....
        Ma poi dico:.dove sta l'equazione terrorismo=internet?Cosa centra? possibile che in italia tutte le volte si voglia affrontare un problema salta fuori internet?pedofilia=internetpirateria=internetterrorismo=internet
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto molto bello ma inutile....
      Niente di tutto questo, si usano bigliettini di carta e corrieri di fiducia. Bin Laden docet...
      • AnyFile scrive:
        Re: Tutto molto bello ma inutile....
        - Scritto da: Anonimo
        Niente di tutto questo, si usano bigliettini di
        carta e corrieri di fiducia. Bin Laden docet...o far imparare a memoria un messagio in codice di cui nemmeno il corriere conosce il sgnificatotipo le "previsioni del tempo" di "Colazione da Tiffany" o tipo "Il rosso sta sotto il nero, il nero soooto il blu ..."
  • Anonimo scrive:
    Speriamo che Fazio mandi una mail
    Bisogna solo sperare che Fazio o qualche altro "amico" mandi una mail a qualche senatore o deputato e rimanga traccia della cosa nei log e la notizia finisca sui giornali: in quattro e quattrotto dichiareranno illegali tutte le forme di logging del traffico internet, dichiarando perseguibili penalmente i provider che li tengono senza distruggerli per piu' di 5 minuti :) Xoth.
    • AnyFile scrive:
      Re: Speriamo che Fazio mandi una mail
      Chissa' come mai i nostri parlamentari si muovono con solerzia solo quando la cosa interessa a loro.Quando invece si tratta di fare qualcosa di utile per gli altri o di fermare un crimine contro i diritti umani, sono sempre impegnati a dovere convertire decreti in leggi altri atti dovuti ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Speriamo che Fazio mandi una mail
        straquoto ....ROTFL ...Tanto la cricca mafiosa di questo paese la fa sempre franca ..grazie alla decorrenza dei termini ...l'ultimo ...minimo baluardo di democrazia :"lo sputtanamento sul giornale con le intercettazioni telefoniche"e' stato banditosperiamo nell'intercettazione delle e mail di qualche acaro volenteroso per lo sputtanamento underground:D
  • Anonimo scrive:
    Ridicoli
    in un paese gia' pieno di regole e regolamenti vari, ne aggiungiamo altri che gravano solo sulle persone oneste. Se io fossi un terrorista di Al-Qaeda, non andrei certamente in un Internet Point con una carta d'identita' vera ecc. insomma i modi per passare inosservato sono moltissimi. Come al solito questa e' una fregatura per la gente onesta: come per l'edilizia e le tasse, gli onesti lo prendono nel didietro mentre gli evasori sguazzano. Intanto l'economia italiana sprofonda, la gente si sta impoverendo e tutte queste misure non fanno altro che peggiorare la situazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      Quoto 100 x 100
    • Max3D scrive:
      Re: Ridicoli
      ridicolo pernsare di poter navigare anonimamenteridicolo pensare che l'edilizia sia pulita ( (rotfl) )io che gestisco un'internet point ti dico che sta cosa e' una gran rottura ma va fatta.. e' giusto così e io non rischio di finire nei guai perche' te ti scarichi del materiale pedo-porno da un sito chissadove..questa legge e' contro il terrorismo ma mira a eliminare tutti i reati che vengono commessi online tramite navigazione anonima (leggi internet point)
      • psychedelicsys scrive:
        Re: Ridicoli

        questa legge e' contro il terrorismo ma mira a
        eliminare tutti i reati che vengono commessi
        online tramite navigazione anonima (leggi
        internet point)un criminale se la ghigna a leggerere ste stronzate.... e come per le telecamere: fermano i ragazzini con le bombolette(oky sono vandali da fermare) ma i terroristi passano tranquillamente e fanno stragePS: i pedo??? si sa gia dove stanno: in vaticano e tutti i suoi feudi in giro per il mondo
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridicoli
        - Scritto da: Max3D
        questa legge e' contro il terrorismoQuesta legge è contro la privacy. Punto.
    • ilmusico scrive:
      Re: Ridicoli
      Disgraziatamente per noi tutti (o quasi), chi ha scritto questo commento con una più che appropriata definizione, ha centrato il nocciolo della questione.Infatti, non saranno gli effettivi destinatari di tali spettacolosi provvedimenti ,( probabilmente caratterizzati da una travolgente efficacia "contro il nemico"),no Signori e Signore: saremo, anzi siamo noi i super controllati e però, non ci si venga a parlare mai più, della situazione del Web in Cina: ora , è anche la nostra, di fatto. Non ci si venga a parlare di una ormai fantomatica Libertà. Non sempre, i nemici, sono esterni e stranieri....Sono riusciti a prendere due piccioni con una fava, come si suol dire in certi casi. Ma guarda caso, questi furbastri, sono Italiani anzi, italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese gia' pieno di regole e regolamenti
      vari, ne aggiungiamo altri che gravano solo sulle
      persone oneste. Se io fossi un terrorista di
      Al-Qaeda, non andrei certamente in un Internet
      Point con una carta d'identita' vera ecc. insomma
      i modi per passare inosservato sono moltissimi.
      Come al solito questa e' una fregatura per la
      gente onesta: come per l'edilizia e le tasse, gli
      onesti lo prendono nel didietro mentre gli
      evasori sguazzano.

      Intanto l'economia italiana sprofonda, la gente
      si sta impoverendo e tutte queste misure non
      fanno altro che peggiorare la situazione.ti quoto tutto 1000x1000 ma non è che ciò inizi solo con questa legge. Tutto ciò ha inizio almeno dai tempi del compianto de gasperi e di qualcun altro ancora vivo e vegeto, che adesso starà facendo le corna. Il fatto è che ormai da 60 anni riforniamo di nostri soldi una classe politica totalmente incapace di produrre leggi utili per i cittadini; sono buone solo per i ladri, i disonesti e guarda un pò anche per i politici (oltre 10000eur al mese di "diaria" più pensione, e che pensione, dopo solo una legislatura ... dimmi un pò tu), che coincidenza eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridicoli
        Riassumendo il tutto, l' italia e' un paese che fa schifo. E quel che e' ancora peggio, e' che sta peggiorando sempre di piu. Qui ci vuole un'inversione di tendenza decisa, e l'unica cosa che possiamo fare noi e' non votare ne' berlusconi ne' prodi, tanti son tutti uguali, ma cercare qualcos'altro...e' l'unica via d'uscita....L'unico problema e' che (come diceva Costanzo) la maggioranza degli italiani e' cretina....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ridicoli
          e' ridicolo ... anche il moderatore... pensavo di essere "terminato" avendo paragonato i politici ai ladri ma evidentemente è di uso comune... lo sanno tutti. un altro post (non mio) sull'argomento è stato "evirato" per molto meno. Da ultimo qualche giorno fa nonostante siamo in piena recessione i nostri gaudenti legislatori si sono aumentati ALL'UNANIMITA' lo stipendio gratificandosi di un + 1135,00 euro al MESE. vedi http://money.msn.it/mylife/ultimo%5Ftre/E IO PAGO!!!!!!
          • chef scrive:
            Re: Ridicoli
            - Scritto da: Anonimo
            e' ridicolo ... anche il moderatore... pensavo di
            essere "terminato" avendo paragonato i politici
            ai ladri ma evidentemente è di uso comune... lo
            sanno tutti. un altro post (non mio)
            sull'argomento è stato "evirato" per molto meno.
            Da ultimo qualche giorno fa nonostante siamo in
            piena recessione i nostri gaudenti legislatori si
            sono aumentati ALL'UNANIMITA' lo stipendio
            gratificandosi di un + 1135,00 euro al MESE. vedi
            http://money.msn.it/mylife/ultimo%5Ftre/
            E IO PAGO!!!!!!Non hai capito: e' la nuova ricetta per il rilancio dei consumi !Aumento di stipendio ai parlamentari che cosi' spenderanno di piu' !Dovresti essere piu' gentile con chi si spacca la schiena per te. In fondo LUI poteva starsene nella sua villa in sardegna (chi ha detto "Pianosa" ?) e invece e' sceso in campo. L'ha fatto per noi.Comunque, l'articolo che citi parla di una raccolta di firme per un referendum che abolisca i privilegi (oserei dire "medievali") dei parlamentari.Pannella aiutaci tu ... (seeeee mmmagari)Ogni mese che passa la mia voglia di scappare dall'italia aumenta ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridicoli
            Scappare.... scappare... sempre scappare, mai che l'italiano alzi la testa e risponda per le rime alle ladrerie e ai soprusi. solo una volta il popolo bue alzò la testa per appendere un paio di persone (una non c'entrava nulla) all'ingiù su un distributore, ma badate che quelle persone erano già morte che altrimenti probabilmente gli avrebbero fatto ancora il saluto. Povera Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridicoli
            - Scritto da: Anonimo
            Scappare.... scappare... sempre scappare, mai che
            l'italiano alzi la testa e risponda per le rime
            alle ladrerie e ai soprusi. solo una volta il
            popolo bue alzò la testa per appendere un paio di
            persone (una non c'entrava nulla) all'ingiù su un
            distributore, ma badate che quelle persone erano
            già morte che altrimenti probabilmente gli
            avrebbero fatto ancora il saluto. Povera Italia.Questa te la potevi risparmiare
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      - Scritto da: Anonimo
      in un paese gia' pieno di regole e regolamenti
      vari, ne aggiungiamo altri che gravano solo sulle
      persone oneste. Se io fossi un terrorista di
      Al-Qaeda, non andrei certamente in un Internet
      Point con una carta d'identita' vera ecc. insomma
      i modi per passare inosservato sono moltissimi.Faccio presente che Berlusconi dopo che si e' saputo grazie alle intercettazioni che la Banca di Italia e' una schifezza (gia' lo si sapeva dopo Parmalat, bond argentini ecc.) ha proposto un decreto che LIMITI la possibilita' di intercettazioni - cioe' : i politici fanno quel che gli pare (parliamo di reati gravi) e non possono essere controllati - mentre tu navighi e sei costretto a rendere conto dei siti che visiti .... altro che George Orwell, ci volevano i nazi-democristi per portare l'Italia a questo sfacelo morale
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      esatto, per non parlare di tutti i prestanome che ci sono, ti fai comperare una scheda e comunichi via edge o umts, dal pc portatile, magari con la scheda intestata ad un malato di mente... :s :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      Scusate, io non sarò all'altezza di comprendere l'efficacia di un provvedimento del genere, pero' mi sembra che a questo punto bisogna abolire i telefoni pubblici, visto che consentono comunicazioni anonime, abolire le casette della posta e abilitare la spedizione delle lettere solo all'ufficio postale dopo aver fornito le generalità e aver compilato un registro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridicoli
        bravo, questo e' un post serio...10 e lode, mi piacerebbe tanto avere una risposta dal sig.Pisanu e compagnia del perche' questi servizi invece non sono posti sotto alcuna restrizione. Inutile dire che internet e' 1000 volte piu' potente di posta, telefoni pubblici e simili, ma alla fine per un terrorista internet non e' assolutamente indispensabile (hanno fatto senza per anni...)...troppi interessi in gioco?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicoli
      - Scritto da: Anonimo
      Se io fossi un terrorista di Al-Qaeda, non andrei
      certamente in un Internet Point con una carta
      d'identita' vera ecc.Ma cosa stai dicendo? Lo sanno tutti che ognibravo malintenzionato fa sempre vedere i suoidocumenti prima di agire! :D
  • Anonimo scrive:
    Ma davvero pensano
    che un terrorista informatico sia scemo?Alla faccia della privacy.. peccato che Berlusconi non non s'indigni per questa ennesima spiata come invece ha fatto per le intercettazioni telefoniche, evidentemente usa più il telefono che il pc.Insomma il prossimo decreto cosa conterrà? chiederanno di pubblicare l'immagine della nostra carta d'intendità?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma davvero pensano
      ci tatueranno un numero sul braccio...
      • AnyFile scrive:
        Re: Ma davvero pensano
        - Scritto da: Anonimo
        ci tatueranno un numero sul braccio...con emissione di identificatore in radiofrequenza risulterebbe poi anche piu' facile. :-)
  • Anonimo scrive:
    Sbagliatissimo!
    ancora con questo spauracchio del terrorismo? qualunque "terrorista" puo' accedere in maniera totalmente anonima ad internet facendo wardriving, quindi controllare chi serve questa legge?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sbagliatissimo!
      Le scuse sono sempre le stesse: terrorismo, bambini indifesi. Il motivo pure: controllo totale della popolazione.Neanche sotto il fascismo si era così sorvegliati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        aspetta che arriva morpheus con la pillola a liberarti
        • Anonimo scrive:
          Re: Sbagliatissimo!
          - Scritto da: Anonimo
          aspetta che arriva morpheus con la pillola a
          liberartiPer come stanno andando le cose arriverà con una supposta.
      • ilmusico scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        Verissimo! Ma quella attuale , secondo chi legge, come la possiamo definire , come forma di governo, in realta?Se il Fascismo di allora, ne avesse avuta la possibità tecnologica, credi veramente che sarebbe stato diverso da quello, sotto il quale stiamo da anni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sbagliatissimo!
      pedofili?chi diffonde virus?delinquenti semplici?se una ragazzina sparisce si può risalire al pc con cui chattava, cosa inutile se chi lo fa stava in un Internet point ed era anonimo. Se dovessi anche solo fare uno scherzo mi converrebbe sempre da un pc anonimo.Poi di cosa hai paura? Che scoprano che vai su qualche sito tipo chiappona.com?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        - Scritto da: Anonimo
        pedofili?
        chi diffonde virus?
        delinquenti semplici?

        se una ragazzina sparisce si può risalire al pc
        con cui chattava, cosa inutile se chi lo fa stava
        in un Internet point ed era anonimo. Se dovessi
        anche solo fare uno scherzo mi converrebbe sempre
        da un pc anonimo.appunto, cosa fattibile anche con questa legge semplicemente facendosi una passeggiata con un laptop con scheda wifi e airsnort; quindi a che serve questa legge se comunque chi vuol commettere illeciti in internet puo' continuare a farlo anonimamente?
        Poi di cosa hai paura? Che scoprano che vai su
        qualche sito tipo chiappona.com?oggi non ho paura di nulla, domani magari strumenti del genere potrebbero venire usati per individuare e penalizzare chi non si allinea con gli americani
        • ilmusico scrive:
          Re: Sbagliatissimo!
          Quanto ad essere utilizzato per individuare e penalizzare chi non si allinea con gli Ameri-cani e il cosiddetto governo in carica quì in Italia è cosa già in atto. Se ne può essere più che certi...
    • WarezSan scrive:
      Re: Sbagliatissimo!
      - Scritto da: Anonimo
      ancora con questo spauracchio del terrorismo?
      qualunque "terrorista" puo' accedere in maniera
      totalmente anonima ad internet facendo
      wardriving, quindi controllare chi serve questa
      legge?Sono anni che gli internet point "seri" lo fanno in lombardia, SVEGLIA!!!Se un pirla qualsiasi commette un qualche illecito su un pc presente in un internet point che non richiede registrazione, a tuo parere, la PP chi va a blindare?Il gestore del sito o l'utente che si e' dato alla macchia?Smettiamola di gridare allo scandalo, lo si fa gia' con gli account per i vari gestori di telefonia mobile e nessuno ha fiatato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        - Scritto da: WarezSan
        Se un pirla qualsiasi commette un qualche
        illecito su un pc presente in un internet point
        che non richiede registrazione, a tuo parere, la
        PP chi va a blindare?un pirla qualsiasi puo' commettere tutti gli illeciti che vuole in rete in maniera totalmente anonima semplicemente facendosi una passeggiata con un laptop con scheda wifi e airsnort
        Smettiamola di gridare allo scandalo, lo si fa
        gia' con gli account per i vari gestori di
        telefonia mobile e nessuno ha fiatato.e che senso ha se poi chiunque puo' telefonare anonimamente da una cabina pubblica con un paio di guanti e una scheda telefonica?
        • marchino1981 scrive:
          Re: Sbagliatissimo!

          un pirla qualsiasi puo' commettere tutti gli
          illeciti che vuole in rete in maniera totalmente
          anonima semplicemente facendosi una passeggiata
          con un laptop con scheda wifi e airsnort
          In questo caso basterebbe chiedere una registrazione da parte di chi vuole navigare in wireless, cosa che fra l'altro avviene in tutti quei casi in cui l'accesso wireless è a pagamento.
          e che senso ha se poi chiunque puo' telefonare
          anonimamente da una cabina pubblica con un paio
          di guanti e una scheda telefonica?Infatti di recente anche per le schede telefoniche è stato previsto che debbano essere presi i dati di chi le acquista.Vorrei anche aggiungere che è vero che essere "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha niente da nascondere, però se questo può limitare il rischio terrorismo (ma anche la criminalità in generale) allora ben vengano questi sistemi. Il fatto poi di pensare a regimi che tramano per controllare la popolazione e fare in modo che tutti si allineino al modo di pensare corretto imposto dal governo mi sembra decisamente eccessivo e fuori luogo, visto che cmq qui da noi possiamo godere di una libertà di pensiero e di parola pressochè totale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            lascia perdere, i figli dei fiori più malati si inventavano complotti ovunque.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo
            già...vallo a dire ai vari luttazzi, travaglio,
            guzzanti e quant'altri hanno avuto la bella idea
            di far valere la propria libertà d'espressione...
            idioti...pensano davvero di fermare il terrorismo
            in questo modo?Comciassero a staccare la lingua
            dal culo di bush...comcinassero a ragionare con
            la propria testa di europei....forse le cose
            cambierebbero un pochetto.ma ancora stai a piangere per luttazzi??? siamo nel XXI secolo.. svecchiati un pò.. vuoi una "cavalli per andare a farti le canne anonime? ma fallo!io non voglio grane nel mio ufficio con internet point.. se vieni qui, mi dai i documenti, io registro su una scheda chi sei (con documenti, se son falsi problemi penali tuoi), qual'è l'ip della macchina che usi, qual'è l'ip attuale del mio router e da che ora a che ora l'hai usato...non ti va bene? vai varese al supermarket.. per 5 euro all'ora non mi va di avere la polizia che mi accusa perché un bamboccio scrive chiappona.com su uno dei miei pc...p.s. si scrive "cominciassero"
          • flamer scrive:
            Professorino
            Per essere uno che gioca a fare il professorino, scrivi da cane. Guarda quanti errori hai fatto:"non ti va bene? vai varese al supermarket.. per 5 euro all'ora non mi va di avere la polizia che mi accusa perché un bamboccio scrive chiappona.com su uno dei miei pc..."1)Uso scorretto di minuscole e maiuscole2)Varese con la minuscola3)"vai varese al supermarket"Mah, beata ignoranza che permette di ignorare le travi nei propri occhi e cogliere invece le pagliuzze in quelli altrui.
          • Anonimo scrive:
            Sei almeno abbronzato?
            ueehhhh flamer!dove sei stato in vacanza , ad acid city?sotto col flame ora
          • WarezSan scrive:
            Re: Professorino
            - Scritto da: flamer
            Per essere uno che gioca a fare il professorino,
            scrivi da cane. Guarda quanti errori hai fatto:

            "non ti va bene? vai varese al supermarket.. per
            5 euro all'ora non mi va di avere la polizia che
            mi accusa perché un bamboccio scrive
            chiappona.com su uno dei miei pc..."

            1)Uso scorretto di minuscole e maiuscole
            2)Varese con la minuscola
            3)"vai varese al supermarket"

            Mah, beata ignoranza che permette di ignorare le
            travi nei propri occhi e cogliere invece le
            pagliuzze in quelli altrui.
            Credi che sarebbe gran difficile fare le pulci alla forma usata per postare?Qui conta la sostanza bamboccio, Con un briciolo di elasticita' mentale di comprende al volo il senso del post, ma sei di un vuoto che fa paura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Vorrei anche aggiungere che è vero che essere
            "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha
            niente da nascondere, però se questo può limitare
            il rischio terrorismo (ma anche la criminalità in
            generale) allora ben vengano questi sistemi. Il
            fatto poi di pensare a regimi che tramano per
            controllare la popolazione e fare in modo che
            tutti si allineino al modo di pensare corretto
            imposto dal governo mi sembra decisamente
            eccessivo e fuori luogo, visto che cmq qui da noi
            possiamo godere di una libertà di pensiero e di
            parola pressochè totale.5 anni fa, dopo una denuncia proveniente dall'interno dei CC (da un carabiniere che poi fu "casualmente" radiato), venne fuori che l'Arma teneva 100.000.000 (leggesi centomilioni) di fascicoli relativi a cittadini e associazioni italiane accumulati dalla fine della seconda guerra mondiale in poi.Il garante verifico' la veridicita' della denuncia chiedendo all'Arma di adeguarsi alle attuali norme (distruzione dei fascicoli vecchi o delle informazioni non di pertinenza delle FO, aggiornamento di quelli da tenere, ecc.. ), adeguamento che AFAIK non fu mai verificato.La schedatura degli Italiani ti sembra sempre cosi' fantascentifica?vedi:http://www.tatavasco.it/archivio/docs/schedati!.htmlhttp://qn.quotidiano.net/art/2003/03/31/4253699Comunicato stampa del Garante - 23 gennaio 2001
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            5 anni fa, dopo una denuncia proveniente
            dall'interno dei CC (da un carabiniere che poi fu
            "casualmente" radiato), venne fuori che l'Arma
            teneva 100.000.000 (leggesi centomilioni) di
            fascicoli relativi a cittadini e associazioni
            italiane accumulati dalla fine della seconda
            guerra mondiale in poi.Questi fascicoli erano solo rimasti in un magazzino e nessuno si ricordava nemmeno più che esistevano oppure venivano usati per ricattare minacciare ecc i poveri cittadini?Inoltre con i sistemi informatici è possibile garantire un livello di privacy decisamente superiore che con la carta. Basta sostanzialmente che per accedere a un documento informatico servano varie autorizzazioni e codici, giusto per evitare che il carabiniere di turno che non sa cosa fare si metta a spiare i cittadini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981

            5 anni fa, dopo una denuncia proveniente

            dall'interno dei CC (da un carabiniere che poi
            fu

            "casualmente" radiato), venne fuori che l'Arma

            teneva 100.000.000 (leggesi centomilioni) di

            fascicoli relativi a cittadini e associazioni

            italiane accumulati dalla fine della seconda

            guerra mondiale in poi.

            Questi fascicoli erano solo rimasti in un
            magazzino e nessuno si ricordava nemmeno più che
            esistevano oppure venivano usati per ricattare
            minacciare ecc i poveri cittadini?Se ricordo bene (sulle newsletter del garante qualcosa dovrebbe esserci) erano ancora aggiornati, non periodicamente (per cui vi erano anhce dei buchi temporali o dei dati non piu' corretti), ma aggiornati. A seguito di questi fascicoli (e di altri analoghi presenti in archivi meno numerosi della polizia) ci forono diversi ricorsi e segnalazioni al garante, perche' a pubbliche amministrazioni (o aziende ed associazioni private che avevano accesso ai dati conservati dalle delle FO) che chiedevano info per possibili assunzioni venivano consegnati fascicoli contenenti dati relativi all'iscrizione o frequentazione di associazioni, partiti politici, partecipazioni a manifestazioni in cui erano stati identificati (magari fatti risalenti a numerosi anni prima), denuncie contro di loro (in alcuni casi risolte in un nulla di fatto, ma questo a volte non era presente), condanne penali o civili (anche quelle normalmente non riportate nella fedina penale), ecc...Ovvero tutti dati personali e sensibili trattati in maniera illegale.
            Inoltre con i sistemi informatici è possibile
            garantire un livello di privacy decisamente
            superiore che con la carta. Basta sostanzialmente
            che per accedere a un documento informatico
            servano varie autorizzazioni e codici, giusto per
            evitare che il carabiniere di turno che non sa
            cosa fare si metta a spiare i cittadini.Il problema era che questi dati uscivano dagli archivi e venivano gestiti negli stessi in modo completamente illegale per la legge sulla privacy, a questo punto il come fossero gestiti e' secondario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Vorrei anche aggiungere che è vero che essere
            "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha
            niente da nascondere, questa è la teoria detta "dell'uomo di vetro"; ovvero il cittadino onesto deve essere trasparente alle Autorità che devono poterlo controllare, tanto non ha nulla da temere finchè si comporta onestamente.Bella teoria, no? ed anche giusta!!Fu teorizzata ed applicata nella germania nazista.
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            questa è la teoria detta "dell'uomo di vetro";
            ovvero il cittadino onesto deve essere
            trasparente alle Autorità che devono poterlo
            controllare, tanto non ha nulla da temere finchè
            si comporta onestamente.Dico semplicemente che se a un certo punto salta fuori che da un internet point sono stati inviati messaggi sospetti le forze dell'ordine devono poter risalire alla persona che li ha mandati. Questo non significa violare nessuna privacy! Ti controllano solo se fai qualcosa che fa sospettare possa ricondurre ad atti criminali. Se vai sui siti porno nessuno ti viene a spiare.

            Bella teoria, no? ed anche giusta!!

            Fu teorizzata ed applicata nella germania nazista.
            Il discorso sui regimi nazista e fascista vengono fuori ogni volta che si parla di problemi relativi alla privacy. Mi farebbe tanto piacere capire se pensi davvero che il nostro stato assomiglia così tanto a quei regimi.Se la risposta è SI ti prego di aprire un libro di storia e farti un minimo di cultura.Basta poco che ce vò
          • psychedelicsys scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Il discorso sui regimi nazista e fascista vengono
            fuori ogni volta che si parla di problemi
            relativi alla privacy. Mi farebbe tanto piacere
            capire se pensi davvero che il nostro stato
            assomiglia così tanto a quei regimi.
            Se la risposta è SI ti prego di aprire un libro
            di storia e farti un minimo di cultura.
            Basta poco che ce vònon è il mio paese ma ti rispondo lo stessoSIil capo controlla tutto: governo, militari(quanti ancora moriranno in irak?), mezzi di informazione: TV, giornali e libri.... non tutti ma quasie i CPT??? sono quasi dei lager.... non ti ammazzano pero' ti rispediscono a casa a morire di fame e gli arresti nel movimento??? pericolosi anarchici che aiutano i terroristi .... quelli che fanno tanto notizia in TV.... poi quando li liberano (perche innocenti) non lo dice nessunoerano solo un paio di esempi.... insomma non e fascimo ma ci si avvicina pian piano
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            il capo controlla tutto: governo, militari(quanti
            ancora moriranno in irak?), mezzi di
            informazione: TV, giornali e libri.... non tutti
            ma quasiPure a me Berlusca sta sul cazzo, pure io credo che l'informazione sia in buona parte pilotata, però da qui alla dittatura ancora ne manca. Se vuoi informazione in TV non filo-berlusconiana basta che ti guardi rai3 o la7, oppure se preferisci giornali e riviste leggi l'espresso o repubblica. Nei regimi, poi, le elezioni non c'erano, mentre per fortuna da noi si ed è pure probabile che alle prossime cambi governo. Quindi attenzione a paragonare anche solo da lontano le nostre istituzioni con una dittatura.
            e gli arresti nel movimento??? pericolosi
            anarchici che aiutano i terroristi .... quelli
            che fanno tanto notizia in TV.... poi quando li
            liberano (perche innocenti) non lo dice nessunoDi anarchici in TV ho sentito e sento parlare soprattutto in relazione agli omicidi Biagi e D'Antona, non perchè aiutano i terroristi. Le persone scarcerate perchè innocenti, poi, non vengono quasi mai menzionate (e è una vergogna, concordo) indipendentemente dal fatto che siano anarchici o quant'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Il discorso sui regimi nazista e fascista vengono
            fuori ogni volta che si parla di problemi
            relativi alla privacy.Se preferisci possiamo darti anche dello stalinista, sai. Fatto sta che sono quelli i regimi che vogliono sapere tutto dei propri cittadini e se non vuoi farti spiare e' perche' "hai qualcosa da nascodere".
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo


            Il discorso sui regimi nazista e fascista
            vengono

            fuori ogni volta che si parla di problemi

            relativi alla privacy.

            Se preferisci possiamo darti anche dello
            stalinista, sai. Fatto sta che sono quelli i
            regimi che vogliono sapere tutto dei propri
            cittadini e se non vuoi farti spiare e' perche'
            "hai qualcosa da nascodere".Guarda che io sono a favore di questi controlli... forse volevi rispondere a qualcun altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981

            un pirla qualsiasi puo' commettere tutti gli

            illeciti che vuole in rete in maniera totalmente

            anonima semplicemente facendosi una passeggiata

            con un laptop con scheda wifi e airsnort



            In questo caso basterebbe chiedere una
            registrazione da parte di chi vuole navigare in
            wireless, cosa che fra l'altro avviene in tutti
            quei casi in cui l'accesso wireless è a
            pagamento.Non hai capito cosa intende: rileggi, ma concentrati questa volta...
            Vorrei anche aggiungere che è vero che essere
            "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha
            niente da nascondere, però se questo può limitare
            il rischio terrorismo (ma anche la criminalità in
            generale) allora ben vengano questi sistemi. Il
            fatto poi di pensare a regimi che tramano per
            controllare la popolazione e fare in modo che
            tutti si allineino al modo di pensare corretto
            imposto dal governo mi sembra decisamente
            eccessivo e fuori luogo, visto che cmq qui da noi
            possiamo godere di una libertà di pensiero e di
            parola pressochè totale.1) il fatto e' che non limita il rischio terrorismo, o meglio, da' fastidio solo ai 'ladri di polli'...2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto... ristretto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo
            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente
            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...
            ristretto.Avevo scritto:---Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in menteniente? Evidentemente il tuo _pressoche'_ e' piuttosto... ristretto.---con le parentesi angolari, che il parser di PI non ha digerito.N.B. 'sto parser fa un po' c@g@r3...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente
            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...
            ristretto.se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo 4ruote dove han provato a far andare una macchina a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo

            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente

            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...

            ristretto.

            se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo
            4ruote dove han provato a far andare una macchina
            a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in
            mente


            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...


            ristretto.



            se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo

            4ruote dove han provato a far andare una
            macchina

            a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....

            Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda
            il dito...colza.. pardon.. calza a pennello... siete tutti fermia guardare il dito della registrazione... io guardo la luna di noi ISP che magari possiamo starcene un pò più tranquilli se tutti fanno il loro dovere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!


            se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo
            4ruote dove han provato a far andare una macchina
            a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....dove sarebbe successa questa cosa ? Non è polemico :-) solo curiosità si leggono pareri divergenti sull'argomento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo

            se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo

            4ruote dove han provato a far andare una

            macchina

            a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....Ammesso che sia vero, è probabile che si tratti di un articolo "addomesticato", magari a pagamento, per proteggere i grossi interessi.L'olio di colza è praticamente biodiesel, e c'è gente che lo usa senza problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            Proprio biodiesel no, ma anche a me risulta che non ci siano grossi problemi.
          • gerry scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: Anonimo
            se dici beppe grillo mi viene in mente l'ultimo
            4ruote dove han provato a far andare una macchina
            a colza ed hanno fuso un motore in 7.000 km....Bufalahttp://www.beppegrillo.it/archives/2005/05/olio_di_colza_q.html
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            1) il fatto e' che non limita il rischio
            terrorismo, o meglio, da' fastidio solo ai 'ladri
            di polli'...Perchè? Se non motivi quello che dici ha poco senso.
            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente
            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...
            ristretto.Beppe Grillo è stato "bandito" dalla TV, non è stato rinchiuso in prigione, torturato o quant'altro (come avveniva e avviene nei regimi che non garantiscono la libertà di pensiero). Inoltre Grillo può ancora tranquillamente fare spettacoli teatrali, scrivere sulle riviste ecc.Certo che l'espulsione di Grillo dalla TV non è una bella prova della tutela della libertà di espressione, ma da qui a dire che nel nostro paese quella libertà non esiste ce ne corre...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981

            1) il fatto e' che non limita il rischio

            terrorismo, o meglio, da' fastidio solo ai
            'ladri

            di polli'...

            Perchè? Se non motivi quello che dici ha poco
            senso.Mi sembra evidente... solo un 'ladro di polli' commette un reato da un internet point, facendosi identificare con la sua carta di identita'.

            2) Se ti dico 'Beppe Grillo', ti viene in mente

            niente? Evidentemente il tuo e' piuttosto...

            ristretto.

            Beppe Grillo è stato "bandito" dalla TV,Se a te pare poco...
            non è stato rinchiuso in prigione, torturato o
            quant'altro (come avveniva e avviene nei regimi
            che non garantiscono la libertà di pensiero).Se per liberta' di pensiero intendi il fatto di non essere imprigionato o torturato, appunto i tuoi termini di paragoni sono molto grossolani...
            Inoltre Grillo può ancora tranquillamente fare
            spettacoli teatrali, scrivere sulle riviste ecc.
            Certo che l'espulsione di Grillo dalla TV non è
            una bella prova della tutela della libertà di
            espressione, ma da qui a dire che nel nostro
            paese quella libertà non esiste ce ne corre...Ce ne e' meno di quel che si crede...
          • marchino1981 scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Mi sembra evidente... solo un 'ladro di polli'
            commette un reato da un internet point, facendosi
            identificare con la sua carta di identita'.Con questa legge non potrà più. Prima sì invece visto che nessuno la carta d'identità gliela chiedeva.
            Se a te pare poco...Non è poco, però non è nemmeno così tanto da dire che nel nostro paese non c'è libertà di espressione. Anche perchè la TV non è l'unico mezzo con cui esprimere la propria opinione, anche se evidentemente è quello con maggiore impatto mediatico.
            Ce ne e' meno di quel che si crede...La TUA libertà di espressione in quali occasioni è stata limitata? Sento sempre parlare dei soliti Grillo, Luttazzi, Biagi e Santoro. Sono casi vergognosi, è evidente, però non bastano per dire che in Italia la libertà di espressione è molto limitata, anche perchè derivano tutti dal fatto che un certo tizio di nome Silvio possiede una quantità esorbitante di mezzi di comunicazione, che può usare a proprio piacimento. Non confondiamo Silvio con lo stato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981

            Mi sembra evidente... solo un 'ladro di polli'

            commette un reato da un internet point,
            facendosi

            identificare con la sua carta di identita'.
            Con questa legge non potrà più. Prima sì invece
            visto che nessuno la carta d'identità gliela
            chiedeva.Ok, ma sempre di ladri di polli si tratta...

            Se a te pare poco...

            Non è poco, però non è nemmeno così tanto da dire
            che nel nostro paese non c'è libertà di
            espressione. Anche perchè la TV non è l'unico
            mezzo con cui esprimere la propria opinione,
            anche se evidentemente è quello con maggiore
            impatto mediatico.D'accordo. Cio' nonostante, qualche preoccupazione io l'avrei...

            Ce ne e' meno di quel che si crede...

            La TUA libertà di espressione in quali occasioni
            è stata limitata?E' abbastanza irrilevante: io non vado in televisione, e per la verita' sono un tipo tranquillo.
            Sento sempre parlare dei soliti
            Grillo, Luttazzi, Biagi e Santoro. Sono casi
            vergognosi, è evidente, però non bastano per dire
            che in Italia la libertà di espressione è molto
            limitata, anche perchè derivano tutti dal fatto
            che un certo tizio di nome Silvio possiede una
            quantità esorbitante di mezzi di comunicazione,
            che può usare a proprio piacimento. Non
            confondiamo Silvio con lo stato.Be'... allo stato attuale non si puo' neanche dire che siano due cose completamente indipendenti...
          • psychedelicsys scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Vorrei anche aggiungere che è vero che essere
            "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha
            niente da nascondere, però se questo può limitare
            il rischio terrorismo (ma anche la criminalità in
            generale) allora ben vengano questi sistemi.ma che deliri??? siamo sempre piu sotto le telecamere, 30 mio. di italiani controllati telefonicamente, internet non è che sia poi tanto sicuro...... eppure il terrorismo avanza.... cioe fa stragi su stragi..... allora a che serve il controllo??? a fermarlo no di certo
            Il fatto poi di pensare a regimi che tramano per
            controllare la popolazione e fare in modo che
            tutti si allineino al modo di pensare corretto
            imposto dal governo mi sembra decisamente
            eccessivo e fuori luogo, visto che cmq qui da noi
            possiamo godere di una libertà di pensiero e di
            parola pressochè totale.eccessivo??? prova a criticare il governo, la guerra o le multi..... vengono a casa a pigliarti (vedi autistici/inventati, indymedia.... ) e ti sequestrano tutto il terrorismo è una bella scusa... un po' troppo usata
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            eccessivo??? prova a criticare il governo, la
            guerra o le multi..... vengono a casa a pigliarti
            (vedi autistici/inventati, indymedia.... ) e ti
            sequestrano tutto
            Li hai appena criticati e sei rintracciabile.
          • psychedelicsys scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            solo il CSOA....poi tanto lo faccio sempre..... e lo sanno
          • WarezSan scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: psychedelicsys
            solo il CSOA....
            poi tanto lo faccio sempre..... e lo sannoE la marmotta...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            Ma perchè vi lamentate di questa Italia?Siamo sotto una dittatura?Andate in Cina e se riuscite a tornare ne riparliamo.Li col cavolo che potete parlare sui forum di politica.Ricordatevi che in cina cè il comunismo non il fascismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981

            un pirla qualsiasi puo' commettere tutti gli

            illeciti che vuole in rete in maniera totalmente

            anonima semplicemente facendosi una passeggiata

            con un laptop con scheda wifi e airsnort



            In questo caso basterebbe chiedere una
            registrazione da parte di chi vuole navigare in
            wireless, cosa che fra l'altro avviene in tutti
            quei casi in cui l'accesso wireless è a
            pagamento.temo tu non sappia di cosa si sta parlando e cosa sia il wardriving, non puoi chiedere registrazione a chi fa wardriving
          • soulista scrive:
            Re: Sbagliatissimo!

            Vorrei anche aggiungere che è vero che essere
            "spiati" non è piacevole, anche se uno non ha
            niente da nascondere, però se questo può limitare
            il rischio terrorismo (ma anche la criminalità in
            generale) allora ben vengano questi sistemi.Non temo criminalità e terrorismi vari: mi fa più paura un Tony Blair qualsiasi che decide di passare sopra ai diritti civili
            Il fatto poi di pensare a regimi che tramano per
            controllare la popolazione e fare in modo che
            tutti si allineino al modo di pensare corretto
            imposto dal governo mi sembra decisamente
            eccessivo e fuori luogo,Se butti una rana nell'acqua bollente salterà via subito, se la butti nell'acqua fredda e la scaldi fino all'ebollizione morirà senza sapere perchè
            visto che cmq qui da noi
            possiamo godere di una libertà di pensiero e di
            parola pressochè totale.Quand'é stata l'ultima volta che sfruttato la mia libertà di pensiero e parola? AH SI... domenica scorsa ho detto una barzelletta su Berlusconi... tutti giù a ridere! quella volta mi sono sentito un vero un ribelle.Scherzi a parte, sono davvero contento di vivere in un paese dove posso parlar male di Costanzo con il mio gatto quando mi pare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            < visto che cmq qui da noi possiamo godere di una libertà di pensiero e di parola pressochè totale
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            - Scritto da: marchino1981
            possiamo godere di una libertà di pensiero e di
            parola pressochè totale.certo, finché non dici qualcosa di sgradito a chi ti controlla
      • Anonimo scrive:
        Re: Sbagliatissimo!

        Sono anni che gli internet point "seri" lo fanno
        in lombardia, SVEGLIA!!!A Varese no, e parlo di quello all'interno del centro commerciale in pieno centro (scusa il gioco di parole), e non è affatto poco serio...
        • WarezSan scrive:
          Re: Sbagliatissimo!
          - Scritto da: Anonimo

          Sono anni che gli internet point "seri" lo fanno

          in lombardia, SVEGLIA!!!

          A Varese no, e parlo di quello all'interno del
          centro commerciale in pieno centro (scusa il
          gioco di parole), e non è affatto poco serio...Sono poco furbi e per niente svegli :DA Bergamo lo fanno da anni.
      • gerry scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        - Scritto da: WarezSan

        - Scritto da: Anonimo

        ancora con questo spauracchio del terrorismo?

        qualunque "terrorista" puo' accedere in maniera

        totalmente anonima ad internet facendo

        wardriving, quindi controllare chi serve questa

        legge?

        Sono anni che gli internet point "seri" lo fanno
        in lombardia, SVEGLIA!!!

        Se un pirla qualsiasi commette un qualche
        illecito su un pc presente in un internet point
        che non richiede registrazione, a tuo parere, la
        PP chi va a blindare?Un conto è farlo volontariamente, un conto è imporlo per legge.Nessuno impedisce ad un internetr point di tutelarsi, ma non dovrebbe essere obbligato per legge.
      • AnyFile scrive:
        Re: Sbagliatissimo!
        I telefoni pubblicci pero' non chiedono la carta d'identita' prima di farti fare una telefonata... ops .. spero di non aver dato una nuova ideae non ditemi che si riesce a riconoscere la voce. Spesso sono talemnte rumorosi che non si capisce neanche quello che dicono, figuriamoci ad identificare una persona dal timbro vocale (e poi per farlo dovrebbero averci schedato ognuno di noi con il timbro vocale e il timbro vocale dovrebbe veramente essere diverso tra ogni persoan, cosa non vera).
        • marchino1981 scrive:
          Re: Sbagliatissimo!
          - Scritto da: AnyFile
          I telefoni pubblicci pero' non chiedono la carta
          d'identita' prima di farti fare una telefonata

          ... ops .. spero di non aver dato una nuova idea

          e non ditemi che si riesce a riconoscere la voce.
          Spesso sono talemnte rumorosi che non si capisce
          neanche quello che dicono, figuriamoci ad
          identificare una persona dal timbro vocale (e poi
          per farlo dovrebbero averci schedato ognuno di
          noi con il timbro vocale e il timbro vocale
          dovrebbe veramente essere diverso tra ogni
          persoan, cosa non vera).No hanno già fatto una legge per cui le schede telefoniche dovranno essere associate a un nome.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sbagliatissimo!
            Nella mia città, mi sono recato per curiosità in un internet point ed ho affittato una postazione per connettermi ad internet.Non mi è stato chiesto alcun documento, ma solo i soldi per la connessione.Per sfregio, ho inviato alcuni messaggi cifrati (innocui) ai soliti amici.Probabilmente alcuni gestori di internet point sanno che i clienti si infastidirebbero ad una richiesta di documenti e lascerebbero perdere il servizio offertogli. E i danni al gestore chi li paga, il ministro?Quando necessario, continuerò ad usufruire di questo internet point, in c*lo al pacchetto P*sanu.
  • Anonimo scrive:
    tipologia del servizio utilizzato ?
    dice la legge:"...dovranno memorizzare e mantenere i dati relativi alla data ed ora della comunicazione ed alla tipologia del servizio utilizzato, abbinabili univocamente al terminale utilizzato dall'utente"Cosa si intende per servizio utilizzato? A parte internet cosa altro ci puo' essere?E poi come fanno ad abbinarli univocamente al terminale?Nei piccoli punti di accesso come la biblioteca del mio paese, ci sono poche postazioni che sfruttano una unica linea ADSL tramite un routerino che concentra il traffico senza loggare chi fa cosa.Devono per forza attrezzarsi con un PC che fa da proxy ?
    • MaurizioB scrive:
      Re: tipologia del servizio utilizzato ?
      - Scritto da: Anonimo
      dice la legge:
      "...dovranno memorizzare e mantenere i dati
      relativi alla data ed ora della comunicazione ed
      alla tipologia del servizio utilizzato,
      abbinabili univocamente al terminale utilizzato
      dall'utente"
      Devono per forza attrezzarsi con un PC che fa da
      proxy ?"Temo" di sì.Dò una mano a tener d'occhio i computer del conservatorio che frequento, che vengono utilizzati anche per la navigazione su internet.Già pensavamo cmq ad un sistema di logging, ma più che altro per una questione di responsabilità: se arriva il primo fesso (cit) che si mette a insultare mezzo mondo sui forum, poi danno la colpa a noi... E non è piacevole che poi tutta l'utenza del conservatorio debba andarci di mezzo.Da una parte son d'accordo, dall'altra mi sembra un po' eccessivo. In ogni caso non l'avrei fatto di certo "per misure di sicurezza in modo da proteggersi da azioni terroristiche"... Non serve a molto in questo versante, imho.Saluti
      • NSA scrive:
        Re: tipologia del servizio utilizzato ?
        Che vuol dire, che il conservatorio ci va di mezzo? Se una persona offende un'altra, a parte che è molto improbabile una denuncia, ma la responsabilita è personale.
        • AnyFile scrive:
          Re: tipologia del servizio utilizzato ?
          gia' se uno spedisce una lettera anonima con miancce nessuho se la piglia con le poste o con il postino.
        • MaurizioB scrive:
          Re: tipologia del servizio utilizzato ?
          - Scritto da: NSA
          Che vuol dire, che il conservatorio ci va di
          mezzo? Se una persona offende un'altra, a parte
          che è molto improbabile una denuncia, ma la
          responsabilita è personale.Chiaramente parlavo di accesso anonimo o presunto tale. Se un utente si iscrive con dati fasulli, la responsabilità è della struttura che ha consentito l'accesso, quindi l'owner del forum (se non ha una policy di deresponsabilizzazione) e l'internet point del caso...Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: tipologia del servizio utilizzato ?

      Cosa si intende per servizio utilizzato? A parte
      internet cosa altro ci puo' essere?
      I servizi sono per esempio server web (consultazione di pagine), server ftp (in genere per scaricare file, non consultare pagine), irc (per chat), email.... possono essere tutti riconoscibili tramite la porta a cui ti colleghi ( rispettivamente 80, 21, 6666/6667/6668.., 25/110 ) Monitorando le porte puoi risalire al servizio che viene utilizzato. Ovvio che queste sono porte STANDARD, e magari chi è implicato in "certi" affari e ha dimestichezza con le comunicazioni via web può cambiare le porte sulle quali offre il servizio, ma questo produrrebbe del "traffico anomalo" che a questo punto potrebbe destare sospetti...
      E poi come fanno ad abbinarli univocamente al
      terminale?
      Nei piccoli punti di accesso come la biblioteca
      del mio paese, ci sono poche postazioni che
      sfruttano una unica linea ADSL tramite un
      routerino che concentra il traffico senza loggare
      chi fa cosa.
      Devono per forza attrezzarsi con un PC che fa da
      proxy ?Il proxy è una buona soluzione per tenere tutto sotto controllo visto che puoi loggareda quale terminale è partita la richestaquale computer si è raggiuntosu quale porta è avvenuta la connessionea che ora...( e da quello che ho capito la legge prevede QUESTO tipo di logging obbligatorio...)
      • MaurizioB scrive:
        Re: tipologia del servizio utilizzato ?
        - Scritto da: Anonimo

        Cosa si intende per servizio utilizzato? A parte

        internet cosa altro ci puo' essere?
        Il proxy è una buona soluzione per tenere tutto
        sotto controllo visto che puoi loggare

        da quale terminale è partita la richesta
        quale computer si è raggiunto
        su quale porta è avvenuta la connessione
        a che oraSì, ma dovrebbe esserci una procedura d'autenticazione valida, temo non basti un semplice "scrivi qui quando ti sei connesso", perché (a meno che non vi sia un costante metodo di monitoraggio "fisico" dell'utenza) basta che uno scriva un'orario sbagliato ed è a posto...Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: tipologia del servizio utilizzato ?

          Sì, ma dovrebbe esserci una procedura
          d'autenticazione valida, temo non basti un
          semplice "scrivi qui quando ti sei connesso",
          perché (a meno che non vi sia un costante metodo
          di monitoraggio "fisico" dell'utenza) basta che
          uno scriva un'orario sbagliato ed è a posto...

          Salutiquando ti appoggi a un proxy, il log avviene in maniera automatica e trasparente all'utente, quest'ultimo non può modificare la data, l'ora, l'ip, o altro.... l'unico inconveniente che mi viene in mente è che potrebbe bucare il proxy e manipolare i log al suo interno... cosa non certo impossibile, ma questo è un altro discorso...byez ;)
      • AnyFile scrive:
        Re: tipologia del servizio utilizzato ?
        - Scritto da: Anonimo
        I servizi sono per esempio server web
        (consultazione di pagine), server ftp (in genere
        per scaricare file, non consultare pagine), irc
        (per chat), email.... possono essere tutti
        riconoscibili tramite la porta a cui ti colleghi
        ( rispettivamente 80, 21, 6666/6667/6668..,
        25/110 ) Monitorando le porte puoi risalire al
        servizio che viene utilizzato. Ovvio che queste
        sono porte STANDARD, Ma oramai si puo' fare quasi tutto tramite http o addirittura tramite web! (anche scrivere e-mail, fare FTP, scrivere nei newsgroup, ecc.che senso ha questa distinzionee poi se uno deve mandare un messaggio ad un'altra persona che differenza fa se lo manda via mail o facendo comparire un file (oppure downlodando in FTP un particolare file)?e magari chi è implicato in
        "certi" affari e ha dimestichezza con le
        comunicazioni via web può cambiare le porte sulle
        quali offre il servizio, ma questo produrrebbe
        del "traffico anomalo" che a questo punto
        potrebbe destare sospetti...


        E poi come fanno ad abbinarli univocamente al

        terminale?

        Nei piccoli punti di accesso come la biblioteca

        del mio paese, ci sono poche postazioni che

        sfruttano una unica linea ADSL tramite un

        routerino che concentra il traffico senza
        loggare

        chi fa cosa.

        Devono per forza attrezzarsi con un PC che fa da

        proxy ?

        Il proxy è una buona soluzione per tenere tutto
        sotto controllo visto che puoi loggare

        da quale terminale è partita la richesta
        quale computer si è raggiunto
        su quale porta è avvenuta la connessione
        a che ora
        ...
        ( e da quello che ho capito la legge prevede
        QUESTO tipo di logging obbligatorio...)
  • WarezSan scrive:
    Giustissimo!
    Trovo assolutamente giusto chieder ei documenti per accedere ad internet da un account che non sia il nostro, a Bergamo sono anni che questo avviene e essuno ha mai fiatato.Se io mi collego dal mio account di casa sono immediatamente tracciabile via ip, perche' non dovrei esserlo da una postazione internet?E poi, fa sorridere chi ritiene che al nostra privacy sia da buttare nel cestino.
    • AnyFile scrive:
      Re: Giustissimo!
      In Inghilterra, questa e' una notizia che ho letto in risposta ad un forum, vanno in giro senza documenti. Non si portano dietro neanche la patente: se per caso un poliziotto deve accertare che un guidatore abbia la licenza di guida (li' si chiama cosi', non patente) lo invita a presentarla entro un certo numero di giorni (dovrebbe essere qualcosa tipo 7 o 10 giorni) ad un qualsiasi punto di polizia.In Italia guidare l'auto senza patente comporta perfino una decurtazione di punti. Ma non era che la decurtazione di punti era riservata ad infrazioni gravi?Dubito pertanto che li' chiedano i documenti per accedere all'internet point (infatti le due volte che mi sono conesso ad internet non me li hanno chiesti)Ma un punto mi sembra importante. Che vantaggio puo' avere tener traccia dei documenti?Chi deve commettere un reato e sa che gli vengono controllati i documenti avra' i documenti in regola (vedi una battuta del film "La battaglia di Algeri") e chi vuole organizzare una cosa in grande (leggi atti di terrorismo internazionale) non avra' certo problemi a reclutare parecchie persone che a turno si colleghino in modo che non siano associabili l'una con l'altro (a meno che lo Stato non voglia provvedere anche a seguire queste persone e vedere se per caso si incontrano o si telefonano)Comunque la cosa essenziale e' decidere se vi e' o meno il diritto di comunicazione.E poi per organizzare degli attentati mica c'e' bisogno di comunicare via internet: se ci si deve mettere d'accordo basta che si incontrano in qualche luogo dove non sono spiati (magari anche all'estero) (e questo non vale solo per terroristi, ma anche per amanti e simili)Anche perche' io potrei anche essere d'accordo che sappiano quello che io faccio o dico se poi spettasse a loro dimostrare che quello raccolto sia una prova di reato. Invece fin troppo spesso nella nostra giurispudenza si e' invertito il diritto e a loro basta sostenere senza fornire porve che quelle costituiscono prove di reato e spetterebbe a me dimostrare che sono innocente.
    • Banana Joe scrive:
      Re: Giustissimo!
      a me pare ridicolo chiedere i documenti, in fondo a falsificare una carta d'identità non ci vuole poi molto.pensate che un gestore di internet point sia in grado di riconoscere un documento vero da uno falso? ma per piacere!!!! che perdita di tempo!
      • WarezSan scrive:
        Re: Giustissimo!
        - Scritto da: Banana Joe
        a me pare ridicolo chiedere i documenti, in fondo
        a falsificare una carta d'identità non ci vuole
        poi molto.
        pensate che un gestore di internet point sia in
        grado di riconoscere un documento vero da uno
        falso? ma per piacere!!!! che perdita di tempo!Il problema d'un documento falsificato non e' piu' del gestore dell'internet point ma di chi l'ha falsificato.Che sia un pretesto assurdo la lotta al terrorismo mi sembra ovvio, che sia una legge a tutela di chi gestisce un servizio come quello degli internet poi mi sembra scontato.
        • Max3D scrive:
          Re: Giustissimo!
          "noi" che abbiamo un internet poin infatti ci garantiamo così .. lo si faceva anche prima (l'avro' detto 30 volte in 30 post diversi ormai)Il fatto e' che i terroristi hanno formu, e siti internet, quindi l'intenzione e' sapere "chi" frequenta questi siti, "da dove" e "quando" .. poi se i documenti sono falsi (com'e' probabile) non e' un problema.. tanto prima o poi li beccano.magai la mia fiducia nelle forze dell'ordine e' mal riposta.. ma secondo me e' gente seria che sa la usa.Quindi faccio quello che dicono e stop.Tra l'altro nella bibblioteca che sta qui di fronte si naviga solo se hai i documenti.. da sempre, sono le universita' che sono un disastro a urbino potresti anche portare via un pc che nessuno ci farebbe caso :P
  • Anonimo scrive:
    Ohh finalmente
    Ora vedremo arresti di almeno 20 terroristi al giorno...BinLaden ora non ha scampo!!!!Tutto questo mi farebbe ridere, se non fossi per la nostra libertá e privacy che va nel cestino. :(
    • AnyFile scrive:
      Re: Ohh finalmente
      - Scritto da: Anonimo
      Ora vedremo arresti di almeno 20 terroristi al
      giorno...
      BinLaden ora non ha scampo!!!!


      Tutto questo mi farebbe ridere, se non fossi per
      la nostra libertá e privacy che va nel cestino.
      :(Ma come non hai letto che c'e' l'approvazione del Garante per la Privacy .... :-(forse il nostro diritto alla privacy e' del tutto decaduto quando si e' data a qualcuno (nominato non si sa come) il potere di decidere che una certa cosa non lede la nostra privacy.Ma se noi (o alcuni di noi) sosteniamo che lo e' questa non dovrebbe gia' essere una prova che costituisce lesione di privacy?
  • erossini scrive:
    Qualche problema in più
    :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto italiana. Sono un gestore di internet point è il fatto di poter navigare senza dover dare le proprie generalità piaceva a tutti.Ora praticamente nessuno dei nostri clienti gradisce essere registrato e si sposta presso quegli internet point che non applicano questa legge e che non si sono registrati presso la questura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche problema in più
      aspetta che qualche internet point che non fa la registrazione venga accusato di favoreggiamento...
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche problema in più
      - Scritto da: erossini
      :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto
      italiana. Sono un gestore di internet point è il
      fatto di poter navigare senza dover dare le
      proprie generalità piaceva a tutti.

      Ora praticamente nessuno dei nostri clienti
      gradisce essere registrato e si sposta presso
      quegli internet point che non applicano questa
      legge e che non si sono registrati presso la
      questura.Cosa vorresti fare???? Ormai i tempi sono maturi!!! La fine della società occidentale è prossima.Salva la capanna e fuggi in montagna.Tempi oscuri si affacciano sulla finestra del tempo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualche problema in più
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: erossini

        :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto

        italiana. Sono un gestore di internet point è il

        fatto di poter navigare senza dover dare le

        proprie generalità piaceva a tutti.



        Ora praticamente nessuno dei nostri clienti

        gradisce essere registrato e si sposta presso

        quegli internet point che non applicano questa

        legge e che non si sono registrati presso la

        questura.

        Cosa vorresti fare???? Ormai i tempi sono
        maturi!!! La fine della società occidentale è
        prossima.Salva la capanna e fuggi in
        montagna.Tempi oscuri si affacciano sulla
        finestra del tempo...

        Gilbino
    • WarezSan scrive:
      Re: Qualche problema in più
      - Scritto da: erossini
      :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto
      italiana. Sono un gestore di internet point è il
      fatto di poter navigare senza dover dare le
      proprie generalità piaceva a tutti.

      Ora praticamente nessuno dei nostri clienti
      gradisce essere registrato e si sposta presso
      quegli internet point che non applicano questa
      legge e che non si sono registrati presso la
      questura.M pare giustissimo che siate obbligati a registrare il cliente. E' una norma che attribuisce responsabilita' oggettive a chi se le deve prendere.Poi, se voi inconsciamente, preferite essere accusati al posto del cliente d'ogni genere di reato informatico buon per voi.Per inciso, novita' del tutto italiana un par de palle!!!A Bergamo sono anni che gli internet point ti chiedono la carta d'identita' e registrano i dati!!!Non so dove tu viva, ma sei stato fortunato fon'ora.Che ne sai di cosa combinano i tuoi clienti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualche problema in più
        Sono pienamente d'accordo con quello che scrivi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualche problema in più


        Quando vai al supermercato e compri un coltello,
        ti chiedono i dati ?Non so' al supermercato ma io anni fa' ho avuto le mie belle rogne per aver venduto un cacciavite ad uno che lo ha usato per ammazzare un tizio
        • NSA scrive:
          Re: Qualche problema in più
          Che intendi per rogne? ti hanno arrestato? Hai dovuto pagare un avvocato? o semplicemente sono venuti a chiedere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: NSA
            Che intendi per rogne? ti hanno arrestato? Hai
            dovuto pagare un avvocato? o semplicemente sono
            venuti a chiedere?Immagina di vedere entrare la polizia in negozio.Chiedono del titolare.Eccomi.Venga con noi.Perche'?Venga con noi.Wow.Negozio pieno di clienti, e io che salgo sulla macchina della polizia.UN FIGURONE!
          • NSA scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: NSA

            Che intendi per rogne? ti hanno arrestato? Hai

            dovuto pagare un avvocato? o semplicemente sono

            venuti a chiedere?

            Immagina di vedere entrare la polizia in
            negozio.Chiedono del titolare.Eccomi.

            Venga con noi.

            Perche'?

            Venga con noi.

            Wow.

            Negozio pieno di clienti, e io che salgo sulla
            macchina della polizia.


            UN FIGURONE!Ma dai, non t'hanno fatto nulla e non hai speso nulla, sei fortunato!Io sono sotto processo per questioni assolutamente a me estranee, un morto di fame vuole speculare sul mio benessere con la menzogna e l'inganno.
      • AnyFile scrive:
        Re: Qualche problema in più
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: WarezSan



        - Scritto da: erossini

        Eh sì, guarda pieno così di terroristi negli
        internet point italiani.. lo sai sì che ci sono
        le cabine Telecom dove basta usare le schede
        telefoniche normali?Meglio ancora con le monete.Con le schede telefoniche possono mettere in relazione le varie telefonate che fai con la stessa scheda.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Qualche problema in più
        - Scritto da: WarezSan

        AHAHA cioè il gestore ora deve fare il lavoro

        delle Forze dell'Ordine ?

        Quando vai al supermercato e compri un coltello,

        ti chiedono i dati ?
        No, neanche se compro uno scolapasta.Ma ti renderai conto che un coltello e' benpiu' pericoloso di unoscolapasta e certamente piu' di una navigazione su internet.... o c'e' da ridefinire il concetto di pericolosita'?

        Forse i posto che frequenti tu non hanno per

        clienti dei turisti stranieri (mentre ad es per

        me sono il 50% del fatturato di metà anno!),

        sennò sapresti che è impossibile materialmente

        pretendere di registrare tutti i clienti, specie

        quelli che sono di passaggio.

        Quando hai uno che si deve cercare un fretta un

        treno, un aereo o simile, in contemporanea ti

        squilla il telefono, un altro cliente ti chiama,

        secondo te è possibile star lì a perder tempo a

        registrare i dati ???
        Cazzi vostri.Anche tuoi... cosi' intanto si rende impossibile acedere a determinate e legittime informazioni X chi ne ha bisogno con una certa fretta; poi si rende tutto piu'difficile e quindi piu' costoso, anche per il cliente finale.

        E poi, cosa dovrei loggare? Ma cosa siamo, in

        Cina che ancora poco ci manca e mettono un bel

        proxy statale ?



        Cazzo, paghi tu software, hardware e tempo per

        ste fregnacce ?


        No, lo paghi tu, e' il tuo lavoro.E poi lo paghi anche tu e con unpo' diinteressi....A questo nonc i pensi? Pensi forse che con tutti questi obblighi continuerai a pagare lo stesso prezzo?

        Però intanto è strapieno di phone centers aperti

        da extracomunitari, di sicuro tutti bravi ed in

        regola...

        T.S.
        Denunciali alle autorita' competenti.Ahhhh Non dovrebbero essere le autorita' competenti a fare delle indagini e controllare che sianpo inregola?Cioe' IO se voglio aprire un Internet POint devo mettermi inregola perche' possono venire a controllarmi...Un' extracomunitario puo' metter su un phone center maperche' qualcunolo controlli devo essere io a denunciarlo?Ma stai scherzando?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualche problema in più
      - Scritto da: erossini
      :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto
      italiana. Sono un gestore di internet point è il
      fatto di poter navigare senza dover dare le
      proprie generalità piaceva a tutti.

      Ora praticamente nessuno dei nostri clienti
      gradisce essere registrato e si sposta presso
      quegli internet point che non applicano questa
      legge e che non si sono registrati presso la
      questura.Chissà perché a tutti i tuoi clienti piace navigare in completo anominato...E' ora che la gente si assuma le responsabilità delle proprie azioni, qualunque esse siano.
      • WarezSan scrive:
        Re: Qualche problema in più
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: erossini

        :@ Eccoci di nuovo ad una novità del tutto

        italiana. Sono un gestore di internet point è il

        fatto di poter navigare senza dover dare le

        proprie generalità piaceva a tutti.



        Ora praticamente nessuno dei nostri clienti

        gradisce essere registrato e si sposta presso

        quegli internet point che non applicano questa

        legge e che non si sono registrati presso la

        questura.

        Chissà perché a tutti i tuoi clienti piace
        navigare in completo anominato...
        E' ora che la gente si assuma le responsabilità
        delle proprie azioni, qualunque esse siano.Quoto tutto e concordo.Fermo restando che e' da folli non schedare i clienti d'un internet point, dio solo sa quali schifezze puo fare un utente inguaiando poi il gestore.E' da folli sollevare il problema della registrazione, figuriamoci che pensavo che fosse una norma gia' in vigore ovunque!
        • Anonimo scrive:
          Re: Qualche problema in più
          - Scritto da: WarezSan
          Quoto tutto e concordo.

          Fermo restando che e' da folli non schedare i
          clienti d'un internet point, dio solo sa quali
          schifezze puo fare un utente inguaiando poi il
          gestore.Infatti. Un anno fa un tizio si è divertito parecchio: si è iscritto a gay.com fornendo i miei dati ed ha pubblicato poi un annuncio (e vi lascio immaginare cosa diceva) con la mia foto, il mio cellulare e tutti gli altri miei recapiti.Se avesse fatto il tutto da un Internet Point che consente l'anominato a quest'ora si starebbe ancora divertendo. Invece era a casa sua ed è stato individuato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualche problema in più
        Per lo stesso motivo per cui non si lascia la C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro chiacchere tra amici....
        • WarezSan scrive:
          Re: Qualche problema in più
          - Scritto da: Anonimo
          Per lo stesso motivo per cui non si lascia la
          C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro
          chiacchere tra amici....Paragone assurdo.Se sei al bancone del bar e commetti un illecito, quantomeno vieni immediatamente identificato almeno dal gestore del bar.Se non vieni identificato non e' che il gestore del bar si rende responsabile dell'illecito al posto tuo.Quando navighi vieni identificato da un ip che corrisponde ad un nominativo e questo nominativo e' responsabile di ogni eventuale azione illecita.Spero d'esser stato abbastanza chiaro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: WarezSan

            - Scritto da: Anonimo

            Per lo stesso motivo per cui non si lascia la

            C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro

            chiacchere tra amici....

            Paragone assurdo.

            Se sei al bancone del bar e commetti un illecito,
            quantomeno vieni immediatamente identificato
            almeno dal gestore del bar.E come ? Potrei essere in compagnia di terribili terroristi :-D :-D .-D L'identificazione visiva può farla ache il gestore dell'internet point o vogliamo chiamarli net-cafè ? :-)
            Se non vieni identificato non e' che il gestore
            del bar si rende responsabile dell'illecito al
            posto tuo.Neanche il gestore dell'internet point, la responsabilità penale è individuale (per fortuna).
            Quando navighi vieni identificato da un ip che
            corrisponde ad un nominativo e questo nominativo
            e' responsabile di ogni eventuale azione
            illecita.Identificato da un ip è spararla grossa al max identifica un terminale....la responsabilità penale resta individuale.
            Spero d'esser stato abbastanza chiaro.Per niente :-) ma fa lo stesso
          • WarezSan scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: WarezSan



            - Scritto da: Anonimo


            Per lo stesso motivo per cui non si lascia la


            C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro


            chiacchere tra amici....



            Paragone assurdo.



            Se sei al bancone del bar e commetti un
            illecito,

            quantomeno vieni immediatamente identificato

            almeno dal gestore del bar.

            E come ? Potrei essere in compagnia di terribili
            terroristi :-D :-D .-D L'identificazione visiva
            può farla ache il gestore dell'internet point o
            vogliamo chiamarli
            net-cafè ? :-)

            Si, ma la PP se ne sbatte e va diretamente dall'intestatario dell'account e se ne sbatte delle spiegazioni del tapino gestore.


            Se non vieni identificato non e' che il gestore

            del bar si rende responsabile dell'illecito al

            posto tuo.

            Neanche il gestore dell'internet point, la
            responsabilità penale è individuale (per
            fortuna).
            Vallo a spiegare alla pp quando si presenta all'internet point con un bel mandato che il cliente fatto cosi' e cola' e' stato nel tuo internet point piu' o meno giovedi', piu' o meno nel pomeriggio ed era seduto piu' o meno alla tal postazione; e spiegagli poi che tu, gestore non c'entri nulla :DSono sicuro che dirameranno immediatamente un indentikit segnaletico per blindare il malfattore.





            Quando navighi vieni identificato da un ip che

            corrisponde ad un nominativo e questo nominativo

            e' responsabile di ogni eventuale azione

            illecita.

            Identificato da un ip è spararla grossa al max
            identifica un terminale....la responsabilità
            penale resta individuale.

            E insisti allora :DNon hai capito uin cazzo :D



            Spero d'esser stato abbastanza chiaro.

            Per niente :-) ma fa lo stessoSe non arrivi a capire i fondamenti problemi tuoi :DVai vai, gia' che ci sei condividi pure la tua bella alice con il vicino, tanto la respnsabilita' penale e' individuale :DRidicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: WarezSan

            - Scritto da: Anonimo

            Per lo stesso motivo per cui non si lascia la

            C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro

            chiacchere tra amici....

            Paragone assurdo.

            Se sei al bancone del bar e commetti un illecito,
            quantomeno vieni immediatamente identificato
            almeno dal gestore del bar.Gia' con questa cadi nel ridicolo...
            Se non vieni identificato non e' che il gestore
            del bar si rende responsabile dell'illecito al
            posto tuo.Eh, semmai e' questo che va corretto.
            Quando navighi vieni identificato da un ip che
            corrisponde ad un nominativo e questo nominativo
            e' responsabile di ogni eventuale azione
            illecita.Anche questo e' assurdo e va corretto.
          • WarezSan scrive:
            Re: Qualche problema in più
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: WarezSan



            - Scritto da: Anonimo


            Per lo stesso motivo per cui non si lascia la


            C.I. al mancone del bar mentre si fa quattro


            chiacchere tra amici....



            Paragone assurdo.



            Se sei al bancone del bar e commetti un
            illecito,

            quantomeno vieni immediatamente identificato

            almeno dal gestore del bar.

            Gia' con questa cadi nel ridicolo...


            Se non vieni identificato non e' che il gestore

            del bar si rende responsabile dell'illecito al

            posto tuo.

            Eh, semmai e' questo che va corretto.


            Quando navighi vieni identificato da un ip che

            corrisponde ad un nominativo e questo nominativo

            e' responsabile di ogni eventuale azione

            illecita.

            Anche questo e' assurdo e va corretto.
            Non argomenti, non ti firmi... le tue considerzioni sono pari a Zero :DCiao trollone :D
          • NSA scrive:
            Re: Qualche problema in più
            Ma capita cosi spesso che il gestore subisca un processo per cose fatte da un anonimo cliente? Eppoi la giustificazione non è per difendersi dal terrorismo?Ormai il principio che l'anonimato non ci deve essere è assodato, purtroppo.Internet a casa non ha anonimato, per comprare una scheda del cellulare devi dare i documenti, per i biglietti idem..ecc..ecc e molto altro ha da venire...Non si puo pero giustificare lo spiare l'attivita internet del singolo con la lotta a banalita come scherzi gay od offese sui forum. Per miracolo viene accettata questa violazione in nome del "terrorismo", parola ormai stra-abusata.Voglio aggiungere che, lasciando stare le attivita illecite, con questa leggina diventa facile schedare chiunque in base alla proprie preferenze personali, politiche , religiose, morali, e filosofiche; invece con l'internet familiare non è cosi facile individuare il singolo, specie nelle famiglie molto numerose. Insomma se io ho molti parenti che usano la mia linea non devo rendere conto di ognuno (fermo restando che il responsabile è l'intestatario della linea, ma per le faccende illecite).Vorrei sapere di qualche caso in cui il gestore ha pagato penalmente per danni fatti da suoi clienti.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Bentornato PI!
    Ero in astinenza!!! :D :D :D
    • CoreDump scrive:
      Re: [OT] Bentornato PI!
      - Scritto da: Anonimo
      Ero in astinenza!!! :D :D :DCome non quotare, peccato che come ogni anno ilritorno di PI coincide per me alla fine delle ferie, domanitorno al lavoro, sigh :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Bentornato PI!
      - Scritto da: Anonimo
      Ero in astinenza!!! :D :D :Dastinenza di flame ? :
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Bentornato PI!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ero in astinenza!!! :D :D :D

        astinenza di flame ? :No, non lo so :D
Chiudi i commenti