SIX Digital Exchange, via libera da FINMA in Svizzera

SIX Digital Exchange, via libera da FINMA

L'autorità svizzera di vigilanza sul mercato finanziario ha autorizzato l'avvio delle attività del Digital Exchange gestito dal gruppo SIX.
L'autorità svizzera di vigilanza sul mercato finanziario ha autorizzato l'avvio delle attività del Digital Exchange gestito dal gruppo SIX.

A Zurigo è arrivato l'ok da parte di FINMA, l'autorità svizzera di vigilanza sul mercato finanziario, all'attività di SDX: si tratta del Digital Exchange approntato da SIX, che ospiterà asset digitali accessibili a livello globale. L'infrastruttura sarà basata su sistemi DLT (Distributed Ledger Technology).

OK dell'autorità svizzera al Digital Exchange di SIX

Il progetto è stato annunciato già nel 2018, all'inizio del boom di criptovalute come Bitcoin ed Ethereum. Il lancio, inizialmente previsto per la seconda metà del 2019, è poi slittato più volte. Questo il commento di Thomas Zeeb, Global Head, Exchanges & Member Executive Board di SIX.

La digitalizzazione dei mercati finanziari prosegue a passo spedito e, sebbene la sua forma finale sia ancora in evoluzione, questo rappresenta il raggiungimento di un obiettivo importante per offrire agli investitori istituzionali un'infrastruttura sicura e robusta che sappia soddisfare tutti i più importanti requisiti di un exchange tradizionale e di un sistema CSD.

La piattaforma opererà come stock exchange e Central Securities Depository per gli asset digitali. L'intenzione dichiarata è quello di dar presto vita a un intero ecosistema di servizi in linea con i principi di funzionamento e con le dinamiche proprie dell'universo Fintech.

Fonte: SIX
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 09 2021
Link copiato negli appunti