Solo Apple può alimentare i Mac

Parti terze produrrebbero caricatori compatibili con i Macbook. Ma in violazione di un brevetto di design riconosciuto a Cupertino. Le somiglianze sono innegabili
Parti terze produrrebbero caricatori compatibili con i Macbook. Ma in violazione di un brevetto di design riconosciuto a Cupertino. Le somiglianze sono innegabili

Apple ha deciso di portare in tribunale parti terze produttrici di alimentatori compatibili con i Macbook. La motivazione con cui le aziende produttrici degli alimentatori sono state denunciate è violazione di brevetto: secondo Apple avrebbero riprodotto il design brevettato dei suoi caricatori.

Accusate da Cupertino sono Media Solutions Holdings , eReplacements e Laptops for Less : sotto questa marca le due offrivano i loro prodotti a prezzi inferiori (sotto i 30 dollari) rispetto a quelli ufficiali Apple (intorno agli 80).

E questi alimentatori circolavano in Rete, accanto a quelli ufficiali e in competizione diretta, tra l’altro sfruttando un canale di vendita su Amazon . Alla Corte Apple ha chiesto un’ingiunzione che prevenga gli accusati dal proseguire nella vendita dei prodotti incriminati. Al momento sembra che i siti di eReplacements e Laptop for Less li abbiano tolti dalla vendita.

Ma le iniziative legali di Apple non si limitano a questo: ha proseguito la sua azione contro Luxpro , con cui ha un contenzioso aperto dal 2005 per un prodotto molto simile all’iPod.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti