Sony, addio ai drive ottici

La multinazionale nipponica annuncia la volontà di disfarsi della divisione che produce drive ottici per PC: l'obiettivo è tagliare e focalizzarsi sui settori consumer per tornare a macinare utili

Roma – Sony Corporation ha reso nota l’intenzione di uscire dal business dei drive ottici, con la dismissione della relativa divisione aziendale entro marzo del prossimo anno. Le condizioni economiche non sarebbero più sostenibili, dice Sony, e l’obiettivo è tagliare i rami secchi per tornare a crescere.

Nata nel 2008 a seguito dell’acquisizione delle quote in mano al partner NEC, Sony Optiarc è al momento una società (15 per cento di market share) che accumula perdite a causa, dice Sony, di una competizione serrata e prezzi di mercato insostenibilmente bassi.

Con la dismissione di Sony Optiarc verranno liquidati i relativi asset dell’unità produttiva di Atsugi, nella prefettura di Kanagawa in Giappone: a 400 impiegati verrà offerta la possibilità di un pensionamento anticipato, mentre il restante personale verrà riassorbito nelle altre divisioni della multinazionale.

Il business dei drive ottici è l’ennesima “vittima” della ingente opera di ristrutturazione messa in atto dal nuovo management del colosso giapponese, un rinnovamento che prevede una sempre maggiore focalizzazione sui settori consumer al momento più in voga come i gadget mobile e l’intrattenimento, accanto al cloud computing.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Copyright CANCRO della Cultura
    Ennesima dimostrazione che il copyright è il CANCRO della Cultura. ABOLIRE IL COPYRIGHT p)
    • matty scrive:
      Re: Copyright CANCRO della Cultura
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Ennesima dimostrazione che il copyright è il
      CANCRO della
      Cultura.

      ABOLIRE IL COPYRIGHT

      p)L'arte non è cultura.Wikipedia è cultura, idiota.
  • bubba scrive:
    cervelli all'ammasso?
    Ma chi e' il genio crucco che ha partorito una simile idiozia? Sono davvero colpito da che elocubrazioni un politico a piede libero si puo mettere a fare... Aiutatelo!In belgio tempo fa a qualcuno era venuta una scemenza abbastanza simile.. poi gli stessi editori si sono lagnati!
  • Antonio Delollis scrive:
    Anteprima necessaria
    Uno vuole vedere un film, per capire di cosa si tratta cerca il trailer. Se gli piace va a cinema o acquista il dvd o ne acquista la visione.Se cerco un libro le strade son poche per capire se vale la pena l'acquisto.Si va in libreria ma si corre il rischio che il volume non sia disponibile.Guardo il booktrailer? Il più delle volte è una cosa penosa fatta con attori raccattati tra gli scarti delle soap opera e dei XXXXX ed inoltre non si capisce lo stile dello scrittore.In aiuto viene incontro Google books. Viviamo in anni di Merkel...
  • Anonimo scrive:
    Re: tfcv
    Hai finito di rompere spammando il tuo quadratino bianco?
Chiudi i commenti