Sony affila le armi contro Apple?

Entro l'anno potrebbe vedere la luce un nuovo sfidante per iPhone. Per alcuni sarebbe la rinascita del gigante nipponico ma gli analisti rimangono cauti

Roma – Sony non vorrebbe lasciare ad Apple lo scettro dei dispositivi mobili hi-tech: per riuscire nell’ardita missione che ha già mobilitato competitor del calibro di Google sembrerebbe voler lavorare a stretto contatto con Sony Ericsson per creare entro la fine dell’anno uno smartphone in grado di mettere i bastoni tra le ruote di iPhone .

Secondo il Wall Street Journal , che cita una fonte molto vicina all’azienda nipponica, il dispositivo in questione dovrebbe ricalcare in gran parte la struttura di PSP , console portatile in circolazione già da qualche anno recentemente rivisitata dagli ingegneri Sony, che dovrebbe costituire la base su cui sviluppare la stazione multimediale made in Japan .

Il dispositivo, di cui ancora non sono stati resi noti nome e prezzo, dovrebbe essere in grado di accogliere contenuti multimediali di vario genere , dai film ai videogiochi. L’apertura lo scorso novembre di Sony Online Service , che dovrebbe essere il marketplace di riferimento, lascia intendere che Sony abbia già predisposto le fondamenta e l’ambiente commerciale per agevolare il lancio del suo smartphone.

Il CEO Howard Stringer si dice assai fiducioso sulla buona riuscita dell’operazione ma gli addetti ai lavori confermano solo in parte le rosee previsioni del boss di Sony: “La via è questa – spiega Nobuo Kurahashi, di Mizuho Investors Securities – tuttavia non è ancora chiara l’intenzione con cui Sony intende affrontarla, visto che si tratta di un mercato già affollato da dispositivi come iPad”.

A spingere per il PSP Phone è Kunimasa Suzuki, vice-presidente di Sony cui in molti attribuiscono il successo di PlayStation e della linea di PC Vaio, e secondo alcuni proprio il suo coinvolgimento potrebbe rafforzare l’ipotesi di una ripresa di Sony dopo un periodo passato a recitare ruoli secondari sul palcoscenico internazionale.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Solito scrive:
    Borsa
    Ricordo un gioco di borsa per DOS, anni 90, che dopo un po' di tempo che ci giocavi, ocminciavano ad arrivare sempre + speso multe federali che ti facevano perdere soldi...
  • Bool scrive:
    Roba vecchia
    Già esiste una cosa del genere, era in un gioco di simulazione di guerra aerea (un caccia F-16 mi pare ma non ci giurerei).Se copiavi il gioco andavi avanti per qualche minuto, poi arrivava un missile e ti abbatteva.E parlo di una quindicina di anni fa...
  • Guybrush scrive:
    Una buona idea, di quelle di cui...
    ...è lastricata la strada per l'inferno.Metti che la demo "vive" per una settimana, poi comincia a degradare: la spada invece di fare 100 fa 90 danni, poi 80, 70, 60 fino a 10. Anche così, tuttavia, si può aggirare il controllo e rendere il gioco perfettamente giocabile.Basta un problemino qualsiasi tipo quello occorso con la PS3 qualche giorno fa, per trasformare in stuzzicadenti le spade di tutti i giocatori legittimi.Quello che Sony fa finta di non capire è che è l'utente legittimo a dover essere premiato per aver scelto il gioco originale, punire i pirati è inutile. Si premiano da soli (per così dire).Guybrush
    • Antony scrive:
      Re: Una buona idea, di quelle di cui...
      Per quello si punta al Digital Stream dei contenuti (leggasi "giochi interi")...in questo caso il gioco viene ATTIVATO nel momento del Download, anche spostandolo da un PC/PS3/XBox ad un'altra comunque non potrebbe essere usabile dato che è "fissato" su un'altro hardware.Lo potrebbero pure "legare" all'hardware+account.Insomma di scelte ce ne sono.Però concordo con chi dice che le crack esisteranno sempre e comunque...
  • ruppolo scrive:
    Adesso Microsoft gli farà causa
    per violazione di brevetto. Il sistema che si degrada col tempo lo ha inventato prima Microsoft!
    • Andreabont scrive:
      Re: Adesso Microsoft gli farà causa
      QUOTONESei un mito XD
    • panda rossa scrive:
      Re: Adesso Microsoft gli farà causa
      - Scritto da: ruppolo
      per violazione di brevetto. Il sistema che si
      degrada col tempo lo ha inventato prima
      Microsoft!Si, ma questo della sony si degrada in tempi molto piu' lunghi, dell'ordine di circa due o tre giorni.Non puoi paragonare.
    • Star scrive:
      Re: Adesso Microsoft gli farà causa
      No... credo che la Sony se la possa cavare perché nel suo caso ha dichiarato che inizialmente il prodotto sarà pienamente funzionante e solo col passare del tempo inizierà a degradarsi ! 8)
      • Axel scrive:
        Re: Adesso Microsoft gli farà causa
        LOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: Star
        No... credo che la Sony se la possa cavare perché
        nel suo caso ha dichiarato che inizialmente il
        prodotto sarà pienamente funzionante e solo col
        passare del tempo inizierà a degradarsi !
        8)
    • noia mortale scrive:
      Re: Adesso Microsoft gli farà causa
      Guarda che quella dei brevetti é Appl...
  • Andreabont scrive:
    Ehhhhh
    http://punto-informatico.it/2827106/PI/News/drm-ubisoft-ha-fatto-crack.aspxSull'onda di tali notizie, sconsiglio fortemente alla Sony di fare cose del genere, altrimenti sono veramente guai...
  • angros scrive:
    Promozione?
    Di solito una demo serve per farti vedere un gioco, per invogliarti a comprarlo.Se i suoni sono rovinati, il video anche, e i comandi non rispondono, l'utente penserà che il gioco è pieno di bachi, e ne starà alla larga.Mi chiedo chi è il mentecatto che ha ideato una cosa del genere.
    • Daniele scrive:
      Re: Promozione?
      ma infatti.. il gioco partirà perfetto... e il degrado avverra solo dopo un certo tempo.cmq prevedo crack a volontà... questa cosa aumenterà di parecchio la pirateria.
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: Promozione?
      Guarda che non si degrada tecnicamente, ma si degrada quello che è disponibile al giocatore.Per esempio il pupazzetto salta sempre più basso e alla fine non riesci più ad andare avanti...
  • panda rossa scrive:
    Prior Art
    Purtroppo per Sony, questa cosa del software che degrada col tempo dopo che e' scaduta la licenza, io l'ho gia' vista anni fa in uno shareware.Quindi e' prior art.Quindi non e' brevettabile.
    • nico scrive:
      Re: Prior Art
      piu che altro sta notizia la avevo gia letta tempo fa sempre qui. Su pi
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: Prior Art
        Se era questohttp://punto-informatico.it/348270/PI/News/cd-protetti-ciliegina-by-sony.aspxsi tratta di una cosa completamente diversa.Questo appena brevettato non è un sistema di protezione, ma di veicolazione di demo
  • Sgabbio scrive:
    Che XXXXXta
    Come da titolo...cioè adesso hanno fatto il software che si "degrata"..... Sony, vergognati.
    • Valeren scrive:
      Re: Che XXXXXta
      Il colpo di genio è che questo sarà inserito nel codice.Ed i crack non si sono mai visti, vero? Nooooooooooooooooo!Magari lo installeranno come rootkit, sono bravi...
      • Anonymous scrive:
        Re: Che XXXXXta
        - Scritto da: Valeren
        Il colpo di genio è che questo sarà inserito nel
        codice.
        Ed i crack non si sono mai visti, vero?
        Nooooooooooooooooo!

        Magari lo installeranno come rootkit, sono
        bravi...Guarda.. che rottura di *alle. Basta. Che si tengano la loro roba, piuttosto vado fuori a passeggiare o cerco di ricordarmi come si fa ad amare sul serio una donna e compiacerla a letto, che perder tempo a questi deliri di onnipotenza. Sembra che ti vendano l'aria, facendotela pure pagare salata e guai a te se la respiri gratis.Ok, si tornerà indietro. Poco male ed è l'unico sistema per farli tornare al loro posto.
    • lostheaven scrive:
      Re: Che XXXXXta
      Quoto in toto...
Chiudi i commenti