Sony, Ken Kutaragi lascia

Come preannunciato nei mesi scorsi, la mente e il motore di Playstation viene allontanato ulteriormente

Tokyo – Prima gli hanno tolto il controllo diretto sulle operazioni relative alla gestione della divisione Playstation, di cui è il “papà” riconosciuto, ed ora da Sony è arrivata la conferma che Ken Kutaragi lascia i suoi incarichi attuali. Rimarrà in Sony come consulente.

Kutaragi è stato allontanato dalla stanza dei bottoni in modo più o meno ufficiale per una serie di decisioni contestate all’interno dell’azienda e che qualcuno ritiene abbiano provocato le attualità difficoltà per Sony nel mantenere la leadership di un settore, quello delle console videoludiche, che ha dominato per lungo tempo.

Le ragioni di questo progressivo e preannunciato “distacco” di Kutaragi dall’azienda stanno probabilmente nei contrasti che si sono sviluppati nel tempo con il CEO, Howard Stringer, che ha preferito cedere le briglie di Sony Computer Entertainment a Kazuo Hirai, che si è fatto strada prima promuovendo Playstation negli USA e poi occupandosi della commercializzazione internazionale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Max scrive:
    Secondo me è un modo per fare pubblicità
    Come da oggetto penso che sia un modo per fare pubblicità. Molti non sanno neanche cosa sia un Mac. Se un utente PC si trovasse Safari,il quale dopo l'installazione lo indirizzasse sul sito della Apple, questa avrebbe pubblicità di ritorno per i suoi prodotti. Secondo me è un ottima mossa per Apple.Gli utenti PC si ritroverebbero uno strumento in più.
  • Sgabbio scrive:
    Mah...da che pulpito
    A parte che queste critiche sono mosse prima di tutto dall'invidia visto che inizialmente Safari doveva usare Gecko ma poi ci fu un ripensamento propio all'ultimomento :DPoi come ho detto dal titolo, "da che pulpito", considerando i servizi di google (i più usati) erano fatti in modo da funzionare al 100% con firefox e dare alcuni problemi con gli altri browser (eccetto IE)....
  • LaNberto scrive:
    mammolette
    Prima che i guru dell'Open Source (sono ironico, non siate permalosi) si strappassero i capelli, andavano considerate due o tre cose.1-Apple non ha interesse a cancella Firefox: è il suo unico alleato per avere un web aderente agli standard (no, Opera non conta, non con l'1%)2-Apple non ha interesse ai proventi delle ricerche di google: 50 milioni di dollari sono quasi tutto quello che prende la Mozilla foundation, ma una cifra del genere sono noccioline per una ditta da più di 20 Miliardi di dollari (vale più di Dell)3-se fosse stato il capo di una ditta vera, Lilly sarebbe stato cacciato a pedate per sollevare polveroni del genere per cazzate.Infine chiudo con una mia considerazione personale. In effetti sono un assiduo utente di Safari, sebbene usi Firefox per lavoro (del resto mi tocca usare pure exploder) e per gestire certi CMS: la beta 3 per mac già corregge parecchi funzionamenti anomali con diversi editor tipo TinyFCE, se va così posso tranquillamente lasciare in un angolo Firefox e i suoi 20 secondi per partire e a sua interfaccia anomala e arretrata.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 giugno 2007 15.30-----------------------------------------------------------
  • ... scrive:
    Ma possibile...
    ...che nel mondo open source, puntuale, ogni volta che si profila all'orizzonte un avversario che non si è capaci (o non è si sicuri di poter) di affrontare il discorso cade sempre che l'altro è un monopolista, un ladro, un draga, un "criminale" (per certe "cime" anche senza virgolette) ?Possibile che faccia così schifo turarsi il naso per un po', studiare da vicino cosa fanno i prodotti avversari (il che non implica l'obbligo di leggere i sorgenti) vedere se il proprio è oggettivamente all'altezza (non pensare che gli utenti si adattino con le buone o le cattive) ed in caso contrario darsi da fare seriamente invece di sguinzagliare l'ufficio stampa dello squat ?Premetto che uso firefox e thunderbird da una vita ma certi discorsi oltre a farmi incazzare mi fanno anche nascere sospetti per la qualità dei futuri sviluppi dei software in questione: in prevista mancanza di sostanziali novità si cerca di spingere sul fud da campagna elettorale.
    • ecc scrive:
      Re: Ma possibile...


      Premetto che uso firefox e thunderbird da una
      vita ma certi discorsi oltre a farmi incazzare mi
      fanno anche nascere sospetti per la qualità dei
      futuri sviluppi dei software in questione: in
      prevista mancanza di sostanziali novità si cerca
      di spingere sul fud da campagna
      elettorale.perche' cerchi proprio qui il polso della comunita' opensource?
    • lele2 scrive:
      Re: Ma possibile...
      perche Jobs la veramente sparata grossa a ipotizzare con quel grafico un duopolio IE safarisu che basi poi... Safari dovrebbe spazzare via dalla faccia della terra browser open come konqueror firefox epiphany ecc..oltretutto senza Khtml safari non sarebbe nemmeno esistito
    • LaNberto scrive:
      Re: Ma possibile...
      e allo stato attuae delle cose senza i contributi apple khtml sarebbe rimasto il mezzo motore di rendering che era
  • James Kirk scrive:
    Apple è peggio di Microsoft
    Mi dispiace per tutti gli amanti della Mela, ma in quanto a politiche monopolistiche (tentate beninteso), brevettuali e DRM la Apple è molto peggio della tanto vituperata Microsoft e temo lo sarà sempre di più quanto più i sui sistemi diventeranno popolari.Quanto alla questione dei browser ormai è una battaglia di retroguardia, la battaglia vera è ormai sui servizi on line e sulla connettività wireless; il browser è ormai solo uno strumento di visualizzazione.
    • linux scrive:
      Re: Apple è peggio di Microsoft
      Ragazzi diffondete il verbo di linux. L'unica invenzione valida dell'uomo dopo il fuoco.
    • Fabio Scia scrive:
      Re: Apple è peggio di Microsoft
      La prima parte delle tue affermazioni non hanno nulla di concreto e scientifico, certificano solo la tua frustrazione da PC user che non ce la fa ad accettare di aver buttato tanti soldi in tanti anni per avere dei prodotti scadenti e arretrati.La seconda parte conferma totalmente i tuoi limiti logici: i servizi online??? iTunes secondo te cos'e'? WiFi? le prime airport della Apple sono uscite per il mercato di massa nel 1998... forse sei tu che sei indietro con il tuo vechio bandone. Terzo: "il browser è ormai SOLO uno strumento di visualizzazione" ; e senza lo strumento di visualizzazione che c***o ci fai con tutto il resto ???Scommetto che il tuo cervello va a energia eolica :)
    • Pejone scrive:
      Re: Apple è peggio di Microsoft
      E' vero che -come dice Fabio- Apple ha introdotto tanti sistemi pionieristici per i tempi che poi sono diventati degli standard (la porta usb su tutti) ma sono altresì sgradevoli tutte le mosse "anti-utenti" perpretate da Jobs & C. negli anni...Penso che l'unica differenza tra Jobs e Gates siano gli zeri del loro conto in banca...
    • cippalippa scrive:
      Re: Apple è peggio di Microsoft
      Che credi che Apple voglia il DRM? Sai che gliene importa di avere un reparto che combate contro i mulini a vento: un ping-pong continuo tra programmatori e hacker... Potesse regalare la musica, Apple lo farebbe ben volentieri, visto che i proventi che vanno alla Mela per i brani sono trascurabili e che l'ITMS serve, fondamentalmente, a vendere iPod.La politica del DRM è imposta dalle Major. Prendetevela con loro, che sono i veri pirati, i veri squali, i veri sfruttatori (del mercato e dei musicisti). Lor signori si sono beccati anche degli "avidi" da Jobs in persona quando, sull'onda del successo dell'ITMS, volevano alzare i prezzi dei brani.
    • lele2 scrive:
      Re: Apple è peggio di Microsoft
      e nei servizi online con cosa ci vai!! il browser e' sempre piu' un'applicazione strategica
  • YellowT scrive:
    Magari fosse così
    Magari gli utenti avessero capito che non c'è solo explorer o windows.Solo una minima parte sa cosa vuol dire veramente scegliere, molti usano firefox solo perchè qualcuno glielo ha installato
    • dierre scrive:
      Re: Magari fosse così
      MA dai... sarà perché è l'unico browser di default sul sistema operativo più venduto al mondo??Chissà... E il 99% delle persone che acquistano un pc sanno a malapena come si accende? Pensa un pò andare a scaricarsi un software da soli...
  • Nome e Cognome scrive:
    Ma dai!
    Ma figurati se dobbiamo preoccuparci di sta cosa! Safari? Le premesse sono pessime! A questo punto è meglio Dillo (ottimo browser), poi c'è anche Opera (per me il migliore)
  • Uomo di Polso scrive:
    "libertà di scelta" fornita dall'os,,,
    Direi piuttosto "qualità di scelta", perchè se firefox mai tornasse quell'obeso browser che era mozilla sarebbe di nuovo abbandonato in massa dagli utenti.Molto poco interessati al fattore libertà e molto piu' interessati a quello usabilità.Cmq Jobs non è certo da biasimare per la sua strategia. E' di certo piu' facile pensare di buttare fuori firefox che IE per far spazio a safari.
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: "libertà di scelta" fornita dall'os,,,
      Perchè Firefox è inusabile? Ora come ora quello inusabile su Winzoz è Safari!Comunque per me la libertà di scelta è molto importante: più scelta c'è (in qualsiasi ambito) e meglio è per l'utente, questo dovrebbe capirlo anche la massa!
    • dierre scrive:
      Re: "libertà di scelta" fornita dall'os,,,

      questo dovrebbe capirlo anche la massa!Si certo nel mondo di second live però.. non certo qui.La massa per sua natura è ignorante di tutto ciò non sia relativo al proprio lavoro/interesse e l'informatica non fa mai parte di nessuna di queste 2 peculiarità.PS Chattare non significa conoscere conputing o networking
    • worket scrive:
      Re: "libertà di scelta" fornita dall'os,,,
      - Scritto da: Uomo di Polso
      Direi piuttosto "qualità di scelta", perchè se
      firefox mai tornasse quell'obeso browser che era
      mozilla sarebbe di nuovo abbandonato in massa
      dagli
      utenti.sarà, ma per me firefox e mozilla sono la stessa cosa, stesse funzioni, stesse finestre di dialogo, stesso motore di rendering, supporto alle estensioni, ecc.. cambia solo il nome e la fuffa che gli gira attorno
    • federico scrive:
      Re: "libertà di scelta" fornita dall'os,,,
      comunque quella slide è stata una vera caduta di stile per un grande comunicatore come steve jobs.in effetti quando l'ho vista mi ha un po' perplesso. avrebbero almeno potuto indicare la quota di safari e poi mettere una quota generica per tutti gli altri
Chiudi i commenti