Speciale/ Il Cubo di Nintendo sbarca in Italia

Arriva anche per GameCube il giorno del grande debutto europeo. Vengono gettati sul mercato mezzo milione di console e oltre 20 diversi titoli da gioco. La grande guerra fra console entra ora nella fase più rovente

Roma – Sostenuta da una campagna di marketing da 100 milioni di euro, GameCube oggi sbarca in 17 paesi europei – fra cui l’Italia – al motto di “life’s a game”, la vita è un gioco. Assai meno giocosa sarà però la battaglia che da oggi, anche nel Vecchio Continente, porterà le tre console sul mercato – GameCube, Xbox e PlayStation 2 – ad un testa a testa con ben pochi precedenti. Una lotta che recentemente ha già avuto il benefico effetto, per gli utenti, di tagliare sia il prezzo di Xbox, che ora costa 299 euro, sia quello di GameCube, fissato in 199 euro . Alcune voci sostengono che Sony dovrebbe presto ritoccare anche il prezzo della PS2.

“Dal basso” dei suoi 199 euro (in Italia possono salire a 214), un prezzo del 20% inferiore a quello che fu inizialmente annunciato all’inizio dell’anno, GameCube si riconferma la console più economica sul mercato, un fattore che Nintendo ha ottenuto anche grazie all’accurato bilanciamento fra costi di produzione e funzionalità, rendendo il proprio Cubo – come la casa di Mario sembra non stancarsi mai di ripetere – “una console esclusivamente dedicata ai giochi”: niente lettore di DVD standard, niente hard disk, pochi fronzoli.

Per Nintendo è questo l?ottavo lancio di una console per videogame negli ultimi trent?anni e per l?occasione ha messo a punto una vera e propria campagna di marketing paneuropea basata, sostiene l’azienda, sui valori distintivi di Nintendo.

?Nintendo GameCube ? ha spiegato Andrea Persegati, direttore generale di Nintendo Italia – si rivolge come target a chiunque ami i videogiochi, indipendentemente dall?età. La filosofia è riassunta dall?idea che il gioco sia un?attitudine, uno stile di vita, non un?età?.

Per promuovere GameCube, Nintendo non punta sulla forza bruta del proprio hardware – un termine di paragone spesso indifferente agli utenti – ma sull’attenta selezione dei titoli che andranno a far parte del parco di giochi. La casa di Mario ha poi tentato di far leva sul grande successo che sta riscontrando il Game Boy Advance, un gingillo che i possessori di GameCube possono connettere alla propria console per condividere i dati delle partite o utilizzarlo come un sofisticato controller di gioco.

Nintendo ha confermato, per oggi, l’arrivo in Europa di 500.000 unità, un numero che dovrebbe raddoppiare nel giro di poche settimane. La console sarà disponibile nelle due colorazioni blu indigo e nero, mentre i controller di gioco, oltre a queste due, potranno essere acquistati nella colorazione viola trasparente.

Insieme alla console arriveranno anche oltre 20 giochi, fra cui alcuni esclusivi per GameCube. Ad oggi Nintendo ha reso disponibili, sul mercato europeo, 21 titoli. Fra questi ve ne sono due firmati dalla stessa Nintendo: “Luigi’s Mansion” e “WaveRace: Blue Storm”. Il primo è un’avventura che vede come personaggio principale Luigi, il fratello del celeberrimo idraulico italiano Mario, e si svolge in una casa infestata dagli spiriti dove il giocatore dovrà risolvere una quantità industriale di grattacapi e far fuori quanti più fantasmini possibile. Il secondo si basa invece su di un meccanismo di gioco abbastanza classico basato su corse acquatiche.

I titoli sviluppati dalle terze parti sono invece 19 e contano: “Star Wars Rogue Leader Rogue Squadron II” (LucasArts), “Sonic Adventure 2 Battle” (Sega), “Super Monkey Ball” (Sega), “ISS2” (Konami), “ESPN Winter Sports” (Konami), “Tony Hawk Pro Skater 3” (Activision), “Spiderman” (Activision), “Tarzan Untamed” (Ubi Soft), “Batman Vengeance” (Ubi Soft), “Donald Duck Quack Attack” (Ubi Soft), “Crazy Taxi” (Acclaim), “Burnout” (Acclaim), “Dave Mirra Freestyle BMX” (Acclaim), “NHL Hitz” (Midway), “Gauntlet Dark Legacy” (Midway), “Universal Studios” (Kemco), “Batman” (Kemco), “Tetris World” (THQ), “2002 FIFA World Cup” (Electronic Arts).

Entro l’estate Nintendo conta di portare il numero dei titoli disponibili a quota 50 e rilasciare, nel corso del 2002, “Super Smash Bros. Melee”, “NBA Courtside 2002”, “Pikmin”, “Eternal Darkness: Sanity?s”, “Requiem”, “Star Fox Adventures” e “Mario Sunshine”. Sempre nel corso dell’anno dovrebbero poi uscire i seguenti titoli di terze parti: “Virtua Striker 3” (Sega), “Resident Evil” (Capcom), “Extreme G3” (Acclaim), “Rayman” (Ubi Soft), “Legends of Wrestling” (Acclaim), “Bloody Roar” (Activision), “Bomberman” (Activision), “18 Wheeler” (Acclaim), “Jeremy McGrath” (Acclaim), “Cubic Juggler” (Acclaim), “Zoo Cube” (Acclaim), “Inline Skating” (Acclaim), “Turok Evolution” (Acclaim).

“Il Game Cube è la prima console da gioco a poter contare su di una tale ed impressionante linea di giochi”, ha commentato David Gosen, amministratore delegato di Nintendo Europe, che ha poi sottolineato con una certa enfasi addirittura che questa console fornisce “la miglior esperienza di gioco per tutti i giocatori, di tutte le età e di tutti i tipi, e tutto questo ad un prezzo vincente”.

Nintendo ha confermato che il prezzo medio di un gioco si aggira sui 60 euro.

Shigeru Miyamoto, il geniale sviluppatore di giochi che ha firmato leggende come “Mario” e “Zelda”, ha affermato che nonostante al momento il gioco on-line non sia fra le priorità di Nintendo, sarebbe già in via di sviluppo un gran numero di giochi in grado di avvalersi di una connessione ad Internet. Il GameCube è fra le più piccole console da gioco mai create. Le sue proporzioni – 11 cm di altezza, 15 cm di larghezza e 16 cm di profondità – ne fanno un oggetto facilmente trasportabile, e questa sua predisposizione alla mobilità è anche sottolineata dalla maniglia in dotazione.

Il suo cuore è costituito da una CPU IBM Power PC “Gekko” da 485 MHz, basato sulla tecnologia al rame, da un processore grafico a 162 MHz chiamato “flipper”, sviluppato da ArtX (azienda recentemente acquisita da ATI), ed un processore audio a 16 bit in grado di gestire fino a 64 canali ADPCM. La memoria totale di sistema è di 40 MB.

Nintendo stima che le capacità grafiche del GameCube si attestino, in situazioni di gioco reali, sui 6/12 milioni di poligoni al secondo.

Le porte di input/output sono costituite da 4 Porte joypad, 2 slot Digicard, 1 uscita Audio/Video analogica, 1 uscita Audio/Video digitale, 2 porte seriali ad alta velocità ed 1 porta parallela ad alta velocità.

Come media la console utilizza degli speciali supporti ottici proprietari da 8 cm e 1,5 GB di capacità. Questi dischi, sviluppati da Matsushita, hanno contribuito a mantenere ridotte le dimensioni del GameCube, tuttavia potrebbero avere nell'”esigua” capacità un limite rispetto ai 4,7 GB dei media adottati da Xbox che PS2.

Il controller di gioco della console è stato progettato da Miyamoto, il responsabile di tutti i giochi sviluppati in proprio da Nintendo e, come esige il mercato giapponese, ha un fattore di forma piccolo e aggraziato.

Fra gli add-on che si possono acquistare a parte c’è la Digicard, una memory card molto sottile per registrare salvataggi e preferenze dei giochi; il WaveBird, un dispositivo per giocare senza fili fino ad un massimo di 10 metri di distanza; un modem a 56 KB e, di futuro rilascio, un adattatore broadband.

Come si è accennato in precedenza, attraverso uno speciale cavo è poi possibile collegare al GamCube il nuovo GameBoy Advance ed utilizzarlo come controller intelligente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    presto Batman! estrai il crypto CD! ta na na na na
    BATMAAAAAAAANNNNNta na na na na na na na na na na na na na na na na naBATMAAAAAAAAAAAAAAAANNNNNN
    • Anonimo scrive:
      Re: presto Batman! estrai il crypto CD! ta na na n
      ti 6 drogato? :-)komunque puoi vedere oggi su telepiu grigio alle 12,57 "Echelon controllo totale".poi mi dirai se c'è tanto da ridere.
      • Anonimo scrive:
        [OT] E Attacco Battereologico?
        E attacco Battereologico te lo sei visto?Documentario fiction sul possibile scoppio di un'epidemia di vaiolo globale! Molto ben fatto...Sembra il racconto di un fatto realmente accaduto.Ciao!
Chiudi i commenti