Sun: un milione di dollari per l'open source

La mamma di Solaris ha istituito un ricco fondo per compensare gli sviluppatori open source più meritevoli e brillanti. Il premio è riservato ai membri delle comunità open source di Sun

Santa Clara (USA) – Un milione di dollari. È questa la cifra che Sun ha messo a disposizione delle proprie comunità di sviluppatori open source, e che verrà ripartita fra i programmatori volontari più zelanti e meritevoli.

Il programma appena lanciato da Sun, chiamato Open Source Community Innovation Awards Program , è stato annunciato pochi giorni fa da Simon Phipps, chief open source officer di Sun, ed è stato subito comparato da molti osservatori alla famosa iniziativa Summer of Code di Google .

In realtà le due iniziative hanno finalità e target piuttosto differenti tra loro: la prima, aperta a tutti, è finalizzata soprattutto a migliorare i software open source sponsorizzati direttamente da Sun, come OpenSolaris e OpenOffice, mentre la seconda ha l’obiettivo di estendere la partecipazione dei più giovani alla creazione di nuovi software open source o, punto più importante, al miglioramento di un qualsiasi altro progetto open source preesistente.

Come fa poi notare Ars Tecnhica , l’altra grande differenza è che Sun non stabilisce in anticipo i termini in cui le risorse di denaro saranno distribuite: ogni singola comunità può adottare regole e criteri di giudizio differenti, adattandoli al proprio modello di sviluppo e ai propri obiettivi.

Attualmente i progetti che possono beneficiare del premio messo a disposizione da Sun sono sei: oltre ai già citati OpenOffice e OpenSolaris, si contano GlassFish, OpenJDK, OpenSPARC e NetBeans.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti