Tesla: dati dell’ultimo trimestre da record

Tesla: dati dell’ultimo trimestre da record

Tesla chiude il trimestre con degli ottimi dati pubblicati che confermano una crescita dell'azienda. Anche le azioni riflettono questi movimenti.
Tesla chiude il trimestre con degli ottimi dati pubblicati che confermano una crescita dell'azienda. Anche le azioni riflettono questi movimenti.

Il 2021 si conferma un anno d’oro per TESLA come confermato anche dai conti del quarto e ultimo trimestre del 2021. Oltre ad avere soddisfacenti utili e profitti, il colosso posseduto da Elon Musk ha dimostrato di avere anche dei limiti.

I numeri di fine 2021 hanno dato grandi soddisfazioni e fatto raggiungere ottimi traguardi. La celebre azienda di auto elettriche ha infatti dimostrato concretamente che i veicoli elettrici possono essere persino più redditizi di quelli con motore a combustione classici. Tuttavia, il periodo storico, la carenza di chip e i problemi legati allo stress delle catene di approvvigionamento hanno gravato ugualmente sul grande colosso.

All’alba del 26 gennaio, infatti, a seguito delle dichiarazioni di Elon Musk che non nascondevano limiti alla produzione, le azioni Tesla sono crollate del 5% nel trading “after-hour”.

Musk e la soddisfazione del quarto trimestre

I numeri dell’ultimo trimestre del 2021 certificano il coronamento di un anno splendido e il raggiungimento di traguardi importanti, tanto da far definire alla società di Musk il 2021 come “anno della svolta”.
In questo contesto può essere utile sapere che è possibile investire sulle azioni Tesla sull’app eToro in qualsiasi momento. Online è possibile trovare anche la quotazione del titolo in tempo reale, con i vari commenti della nutrita community della piattaforma.

Nonostante, quindi, le difficoltà incontrate dall’azienda automobilistica i dati relativi all’ultimo trimestre hanno evidenziato che il colosso ha gestito egregiamente la congestione delle forniture e la carenza di chip che hanno gravato sul resto dell’industria automobilistica. Traspare soddisfazione ma mantenendo i piedi a terra. In definitiva l’utile netto registrato, quindi, negli ultimi tre mesi del 2021 risulta pari a 2,3 miliardi di dollari, con un incremento del +760% rispetto all’anno precedente.
Per tutto il 2021, l’utile netto è stato di 5,5 miliardi di dollari, in aumento del 665% rispetto al 2020.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 gen 2022
Link copiato negli appunti