Thunderbird, ritorno a Mozilla

Mozilla annuncia il riassorbimento della divisione "Messaging", con relativo passaggio di consegne del gruppo che si è sin qui occupato dello sviluppo del celebre client di posta elettronica a codice aperto

Roma – Importanti cambiamenti in vista per Mozilla Messaging , la divisione del gruppo Mozilla nata nel 2008 con l’obiettivo ben preciso di curare lo sviluppo e l’evoluzione del client di posta elettronica Thunderbird: la fondazione nata dalle ceneri di Netscape si prepara a riassorbire e gestire in proprio il ramo “messaging” , con effetti tutti da valutare sul futuro di un software che si è guadagnato il plauso di importanti istituzioni europee .

La sussidiaria Messaging è destinata a essere assorbita nella divisione “Lab” dedicata ai progetti innovativi, annuncia Mozilla, mentre l’attuale responsabile di Messaging David Ascher continuerà a guidare i lavori sullo sviluppo di Thunderbird assieme a un nuovo gruppo focalizzato nella comunicazione basata sul web.

Ed è proprio il “web-messaging” che il presidente di Mozilla Foundation Mitchell Baker esalta nell’annunciare la dismissione di Mozilla Messaging, un settore della comunicazione che la rossa Baker descrive come interessato da un “enorme” tasso di sviluppo e crescita di importanza rispetto alla comunicazione online nel suo complesso.

E Thunderbird? Quale futuro si prospetta per il client email open source costruito a partire dalle stesse, solide basi tecnologiche di Mozilla Firefox? “Gli utenti e i contributori di Thunderbird non dovrebbero notare differenze nelle rispettive esperienze”, dice Baker, rassicurando sul fatto che Mozilla “intende continuare a lavorare su Thunderbird” per servire le necessità di quella “solida e fondamentale tecnologia” che è la posta elettronica.

Rassicurazioni di Mitchell Baker a parte, la fine del progetto Mozilla Messaging segna il fallimento dell’idea che un’organizzazione separata per il client di messaggistica Mozilla avrebbe potuto sopravvivere e prosperare tutta da sola, e la focalizzazione quasi esclusiva della fondazione sul browser del panda rosso non sembra promettere nulla di buono per il futuro di Thunderbird.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Orfheo scrive:
    Combustibile Chimico
    Se i miei, pochi, ricordi di fisica classica sono ancora validi, l'energia necessaria perche' 1Kg di massa possa "lasciare" il campo gravitazionale terrestre si calcola con la semplice formuletta G*M/R, dove G e' la costante gravitazionale, M ed R sono massa e raggio della Terra.Numeri alla mano, per ogni chilogrammo sono necessari circa 63MJoules, oltre sessanta milioni di joules per ogni chilogrammo.La quantita' di massa che viene trasformata in energia utilizzando una reazione chimica e' una frazione trascurabile della massa del combustibile utilizzato, e questo, nella mia modesta opinione, e' una sentenza di morte per qualunque tentativo "economico" di abbandonare il pianeta usando come fonte di energia il combustibile chimico.Dubito che qualcuno, oggi, prenderebbe seriamente in considerazione l'idea di utilizzare combustibile nucleare per "lanciare" vettori nello spazio ;-)Che cosa rimane?Orfheo.
  • Blast el Kamm scrive:
    La notizia è vecchia
    Comunque il vettore non ha mai volato, e la difficoltà di sincronizzare così tanti motori potrebbe rivelarsi molto più complessa di quanto creduto.Possiamo ipotizzare di tutto, anche la conquista di marte, ipotizzare è facile tradurre in reatà non così tanto.I motori del Saturno V avevano sospensioni cardaniche ed erano dei gioielli, questi sono tanti motori = tanti problemi, basta che uno solo fallisca o non dia la spinta desiderata per vedere cadere in mare (speriamo in mare) il carico. Saranno capaci ?La storia insegna che non è così facile, chiedilo ai Russi che videro esplodere i loro razzi per la luna sulla rampa di lancio.
  • pinco p scrive:
    scrivi perchè hai la tastiera
    Maruccia, ma perchè scrivi senza documentarti?"...Il razzo ha una capacità di trasporto stimata di 52mila chilogrammi, più del doppio del razzo-vettore che trasporta la navetta Shuttle..."Lo shuttle pesa 78 tonnellate, più 22t di carico utile; in totale mi pare faccia 100t, ben più di 52t.
    • mirko scrive:
      Re: scrivi perchè hai la tastiera
      la chiave di lettura è:capacità di trasporto = carico utilecapacità di trasporto = 52mila chilogrammicarico utile = 22t22 * 2 = 4452
      44più del doppioa me sembra esattostavolta.
  • Gnaki scrive:
    ... Wow
    Mbè, immagino che questi conti se li siano fatti... tu che ne dici?
  • Massimilian o Silveri scrive:
    Più facile credere a Babbo Natale!
    Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che l'uomo sia andato davvero sulla luna?!?!?!?E, dopo oltre quarant'anni, con l'evoluzione che ha avuto la tecnologia in questo mezzo secolo, non sia più riuscito a (abbia avuto voglia di?) tornarciMa LOL!
    • MacBoy scrive:
      Re: Più facile credere a Babbo Natale!
      - Scritto da: Massimilian o Silveri
      Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che
      l'uomo sia andato davvero sulla
      luna?!?!?!?
      E, dopo oltre quarant'anni, con l'evoluzione che
      ha avuto la tecnologia in questo mezzo secolo,
      non sia più riuscito a (abbia avuto voglia di?)
      tornarci
      Ma LOL!Oggi non c'è più Wernher von Braunhttp://it.wikipedia.org/wiki/Wernher_von_Braun[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/16/S-IC_engines_and_Von_Braun.jpg[/img]
      • Axel scrive:
        Re: Più facile credere a Babbo Natale!
        - Scritto da: MacBoy
        - Scritto da: Massimilian o Silveri

        Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che

        l'uomo sia andato davvero sulla

        luna?!?!?!?

        E, dopo oltre quarant'anni, con l'evoluzione che

        ha avuto la tecnologia in questo mezzo secolo,

        non sia più riuscito a (abbia avuto voglia di?)

        tornarci

        Ma LOL!

        Oggi non c'è più Wernher von Braun
        http://it.wikipedia.org/wiki/Wernher_von_Braun

        [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commonsquesta volta devo quotarti in toto!
    • longinous scrive:
      Re: Più facile credere a Babbo Natale!
      È più "divertente" vedere qualcuno che ancora crede che non ci siamo andati infangando così quanti sono morti per portare a termine l'impresa (Apollo 1).Forza, forza... torna su luogocomune a riversare bile assieme ai tuoi amichetti complottisti.
    • ric scrive:
      Re: Più facile credere a Babbo Natale!
      http://www.siamoandatisullaluna.com/
    • Locke scrive:
      Re: Più facile credere a Babbo Natale!
      - Scritto da: Massimilian o Silveri
      Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che
      l'uomo sia andato davvero sulla
      luna?!?!?!?
      E, dopo oltre quarant'anni, con l'evoluzione che
      ha avuto la tecnologia in questo mezzo secolo,
      non sia più riuscito a (abbia avuto voglia di?)
      tornarci
      Ma LOL!Ricorda i motivi per cui l'uomo è andato sulla luna - puro scopo di propaganda politica in piena guerra fredda, per dimostrare al nemico sovietico la propria superiorità.Il prezzo da pagare è stato enorme, sia in termini di dollari che di vite umane perse per farlo. Non vale la pena investire ora come ora per tornare sulla luna, meglio cercare di fare nuove scoperte altrove.
      • Ginoy PC scrive:
        Re: Più facile credere a Babbo Natale!


        Ricorda i motivi per cui l'uomo è andato sulla
        luna - puro scopo di propaganda politica in piena
        guerra fredda, per dimostrare al nemico sovietico
        la propria
        superiorità.
        Adesso toccherà ai cinesi, che ne hanno ancora le motivazioni.
    • Funz scrive:
      Re: Più facile credere a Babbo Natale!
      - Scritto da: Massimilian o Silveri
      Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che
      l'uomo sia andato davvero sulla
      luna?!?!?!?Ma davvero c'è ancora qualcuno che crede che l'uomo non sia andato davvero sulla luna?!?!?!?E che crede a tutte le bufale complottiste che legge?
      E, dopo oltre quarant'anni, con l'evoluzione che
      ha avuto la tecnologia in questo mezzo secolo,
      non sia più riuscito a (abbia avuto voglia di?)
      tornarci
      Ma LOL!Puoi avere tutto l'avanzamento tecnologico che vuoi, tanto per andare sulla Luna è bastata la potenza di calcolo di un C64. Però c'è voluta una quantità enorme di carburante e di lavoro umano che continuano ad essere necessari, almeno finché qualcuno tirerà fuori l'antigravità (no, non è che la stanno tenendo nascosta i rettiliani...)
  • MacBoy scrive:
    Approccio sbagliato?
    Quando c'era la gara per andare sulla Luna i russi costruirono un razzo "comparabile" (sul serio, non come questo) al Saturn V, ma usando molto razzi piccoli per il primo più possente stadio, invece di pochi grandi (5 razzi nel Saturn, una 30 nel razzo russo N1).http://en.wikipedia.org/wiki/N1_(rocket)Hanno avuto 4 fallimenti su 4. Sarà davvero l'approccio migliore?
    • No e Co scrive:
      Re: Approccio sbagliato?

      Hanno avuto 4 fallimenti su 4. Sarà davvero
      l'approccio migliore?Beh, penso che stavolta non useranno come allora dei piccoli razzi con la sgradita funzionalità di comportarsi come fuochi d'artificio una volta su due.... BUM!
  • MegaJock scrive:
    Comparabile?
    Carico max Saturn V in orbita bassa (LEO): 119000 KgCarico max Falcon Hvy LEO: 53000 KgDove sarebbe "comparabile"?PI sbaglia ancora una volta. :(
    • paradox scrive:
      Re: Comparabile?
      Dipende come tu consideri il termine comparabile. Se ad esso dai il significato "quasi uguale" allora punto-informatico ha toppato. Se al termine comparabile diamo un significato più esteso, ad esempio "dello stesso ordine di grandezza", come si usa in campo scientifico, allora punto-informatico non ha toppato.
      • koteko scrive:
        Re: Comparabile?
        Beh, 10^5 contro 10^4, quindi anche così avrebbero toppato :Pa parte gli scherzi, direi che e' comparabile se il costo di un viaggio con Falcon Heavy e' al piu' la meta' del costo di un viaggio con Saturn V. Con due viaggi, porteresti lo stesso carico spendendo sicuramente meno o ugualmente rispetto a Saturn V.Se poi per "frazione" intendono una percentuale molto piccola, che ne so facciamo che costi come il 10% del costo di un viaggio con Saturn V, e' piu' che conveniente secondo me..
        • iii scrive:
          Re: Comparabile?
          Concordo sul fatto che dire semplicemente "a una frazione del costo" è un po' generico. Sarei curioso di sapere più o meno quant'è
Chiudi i commenti