Thunderbolt sarà presto per tutti?

La tecnologia di interconnessione voluta da Intel dovrebbe presto approdare sui nuovi sistemi PC dedicati al grande pubblico. Thunderbolt non è più una tecnologia di lusso e non ambisce (almeno a parole) a sostituire in tutto USB 3.0.
La tecnologia di interconnessione voluta da Intel dovrebbe presto approdare sui nuovi sistemi PC dedicati al grande pubblico. Thunderbolt non è più una tecnologia di lusso e non ambisce (almeno a parole) a sostituire in tutto USB 3.0.

Stando a indiscrezioni, Thunderbolt dovrebbe presto arrivare sui PC “Wintel”: la tecnologia di interconnessione voluta da Intel , alternativa a USB 3.0 capace di veicolare trasmissioni di dati da svariate decine di Gigabit al secondo, comincerà a fare capolino sull’hardware e i dispositivi per PC a partire dal prossimo anno.

Thunderbolt è stata sin qui una tecnologia “di lusso” per sistemi Mac “di lusso”, ma Intel è ora impegnata a fornire la tecnologia ai suoi tanti partner commerciali nel mercato PC: i produttori OEM di sistemi laptop e desktop, di motherboard e di componenti sarebbero già al lavoro per implementare il nuovo sistema favorendone la diffusione presso il grande pubblico.

Anche se l’interesse dei produttori aumenta, la strada di Thunderborld verso il successo e l’adozione come standard “di fatto” dello scambio di dati tra periferiche è ancora tutta in salita: l’attuale incarnazione della tecnologia di Intel promette una banda passante di 10 Gigabit al secondo, il doppio di USB 3.0 ma a un prezzo decisamente superiore.

In passato Intel ebbe già a dire che agli utenti interessa la velocità ma non sono disposti a spendere piccole fortune per incrementi prestazionali non particolarmente eccezionali. Anche le mire su USB 3.0 si sono col tempo raffreddate, e ora il chipmaker statunitense parla di due tecnologie (Thunderbolt e appunto USB 3.0) che possono tranquillamente “coesistere” sul mercato.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 12 2011
Link copiato negli appunti