UK, Dell ha dismesso i PC Ubuntu?

A quanto sembra nel regno Unito non è più possibile ordinare PC con Ubuntu Linux preinstallato

Roma – Stando a quanto riportato nelle scorse ore da theinquirer.net , nel Regno Unito Dell avrebbe sospeso la commercializzazione dei PC con Ubuntu Linux preinstallato.

A segnalare la situazione sono stati diversi utenti che, negli scorsi giorni, sostengono di aver tentato di ordinare un PC Dell con Ubuntu senza però riuscirvi.

Un portavoce di Dell UK ha confermato a The Inquirer che nell’isola britannica la vendita di PC con Ubuntu è cessata. Il portavoce non ha fornito alcuna motivazione, ma è ipotizzabile come tale scelta – ammesso che sia definitiva – vada imputata a vendite non soddisfacenti.

Va detto che fino a questo momento Dell UK non ha diramato alcuna comunicazione ufficiale, e la pagina dedicata ai PC con Ubuntu è ancora attiva.

Update ( ore 20:06 ): Con una nota , la divisione EMEA di Dell ha fatto sapere che non intende cessare la commercializzazione di notebook e PC con preinstallato Ubuntu Linux.

A causa di un ritardo nell’aggiornamento del sito web, l’offerta di notebook e desktop era temporaneamente sospesa. Ora è ripresa regolarmente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MmdeINYUGyX NKbBK scrive:
    hXkQFdGFqsHSQom
    http://funbrain.pro/#www.funbrain.com funbrain math arcade funbrain.profun for the brain
  • incazzata scrive:
    TERRORISTI IRANIANI???
    ma avete mai sentito parlare, da qualunque parte, di terroristi iraniani??? poi x di più in america dove la maggior parte degli iraniani sono [odiosi] imprenditori ultra-ricchi che vivono (e quindi nn si farebbero mai saltare in aria) per accumulare ricchezze... gli integralisti e fondamentalisti iraniani (che si trovano in iran e non negli usa, dove l'immigrazione è x fortuna selezionatissima) finanziano e appoggiano gruppi come gli hezbollah libanesi, ma non si porcherebbero mai le mani...questa campagna mediatica contro gli iraniani (che, almeno limitatamente a quanto riguarda ciò che io vedo in italia, sono tra le minoranze straniere più integrate e aperte) è iniziata da quando i giornali occidentali (che evidentemente hanno fonti mooolto attendibili) hanno riportato la notizia, rivelatasi poi falsa (ma nessun tg ha evidenziato l'errore), secondo cui uno dei terroristi dell'attentato di quest'estate a glasgow fosse un medico iraniano.un altro punto importante: gli iraniani (che NON sono arabi) non sono particolarmente ghiotti del kebab turco, che neanche in iran ha tanti fan... se provano nostalgia, se li fanno in casa i piatti nazionali, considerato che necessitano di ingredienti reperibili in tutto il mondo.
  • Paolo Lanza scrive:
    commento alla notizia.
    Trovo semplicemente ridicolo,pensare che la grande America,stigmatizzi chi ha gusti culinari diversi da essa,come terrorista.....preferisco un arabo che mangia carne di montone ad un americano che spalma marmellata sugli spaghetti....questo e' vero terrorismo.
  • michele sanguinett i scrive:
    prossime indagini fbi
    le prossime indagini fbistrudel=stronzo in tedescopenne all arrabiata= alpini incazzatiwurstel=neonazisti peperonata= seguaci del peto riunitifrequentarori linee atac=trans e filobusproduttori donne di caccole= nemici della NASAnidi di passera= cinesi maski eterovi prego finitela di scrivere cazzate se no me ne fate venire 200 al giorno ahahahha
  • Bastard Inside scrive:
    Il vero patriota yankee...
    ...mangia solo pretzels spalmati di colesterolo puro al 99% minimo. :pIl colesterolo è necessario al mantenimento del livello delle attività intellettive, nonché un aiuto prezioso perché non vadano di traverso (idea) O)
    • painlord2k scrive:
      Re: Il vero patriota yankee...
      - Scritto da: Bastard Inside
      ...mangia solo pretzels spalmati di colesterolo
      puro al 99% minimo. Infatti, Jarod mangiava un mucchio di pretzels.
      • Ebbeh scrive:
        Re: Il vero patriota yankee...
        - Scritto da: painlord2k
        - Scritto da: Bastard Inside

        ...mangia solo pretzels spalmati di colesterolo

        puro al 99% minimo.

        Infatti, Jarod mangiava un mucchio di pretzels.Anche Dubya!
      • anonimo01 scrive:
        Re: Il vero patriota yankee...
        - Scritto da: painlord2k
        - Scritto da: Bastard Inside

        ...mangia solo pretzels spalmati di colesterolo

        puro al 99% minimo.

        Infatti, Jarod mangiava un mucchio di pretzels.evvabè, ma uno rinchiuso e intellettualmente sfruttato per 30 anni, come minimo si ingozza di tutti i pocci e skifezze che trova! ;)
  • eheheh scrive:
    Sanguinacci
    Mangi sanguinacci allora sei un vampiro
  • m00f scrive:
    Giusto
    quella cagata di cibo non dovrebbe neppure esistere.dovrebbero estendere tale legge a tutti quelli che si ostinano a mangiare la carne
  • Loris Batacchi scrive:
    L'idea non e' poi cosi' sbagliata
    Di solito quando ci si trasferisce all'estero (non per le 2 settimane di vacanza) si cerca di trovare il cibo a cui si e' piu' abituati, quello del proprio paese.E' innegabile che i ristoranti etnici costituiscano punti di aggregazione per la popolazione di quella nazione.Non a caso i punti di incontro dei mafiosi in america erano spesso ristoranti italiani (non e' solo un luogo comune da film)Dal kebabbaro dove vado di solito (eh si, piace anche il kebab :P) bazzicano parecchi musulmani, molti piu' che nella pizzeria accanto.Senza contare che non potendo mangiare maiale spesso rischiano di trovarsi in difficolta' con la cucina estera, quindi prediligono quella "di casa", anche la lingua e' un fattore importante, se non conosci bene la lingua del paese che ti ospita spesso nel ristorante trovi staff della tua stessa nazione.Insomma, se vuoi tenere d'occhio i musulmani, vai dove vanno loro, e i luoghi dove li puoi trovare sono la moschea e i ristoranti medioorientali.L'idea di fondo non e' che tutti quelli che mangiano kebab sono terroristi, ma che molto probabilemente i terroristi mangiano kebab (o altri piatti tradizionali del loro paese).
    • Io blocco il p2p scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
      DIO BENEDICA LA MAFIA ITALIANA!
    • anonimo scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata

      L'idea di fondo non e' che tutti quelli che
      mangiano kebab sono terroristi, ma che molto
      probabilemente i terroristi mangiano kebab (o
      altri piatti tradizionali del loro
      paese).E quindi che i terroristi sono musulmani o comunque vengono dai paesi di cultura araba, vero?
    • anonimo scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata

      L'idea di fondo non e' che tutti quelli che
      mangiano kebab sono terroristi, ma che molto
      probabilemente i terroristi mangiano kebab (o
      altri piatti tradizionali del loro
      paese).E quindi che i terroristi sono musulmani o comunque vengono dai paesi di cultura araba, vero?
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
        Non tutti, ma sicuramente il terrorismo di matrice islamica e' composto da musulmani. E in questo moemtno sembra il piu' attivo e il piu' pericolo.Poi no metto in dubbio hce ci sia qualche terrorista luterano, valdese o avventista, ma per quelli useranno altri metodi per ricercare informazioni.
        • anonymous scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
          - Scritto da: Loris Batacchi
          Non tutti, ma sicuramente il terrorismo di
          matrice islamica e' composto da musulmani. E in
          questo moemtno sembra il piu' attivo e il piu'
          pericolo.A te e a quelli che si bevono le storielle dei potenti di turno, forse.Per me il più grande pericolo è chi li istiga e li finanzia per usarli come copertura e poi fare quel che vuole A NOI con la scusa di combattere loro.
          Poi no metto in dubbio hce ci sia qualche
          terrorista luterano, valdese o avventista, ma per
          quelli useranno altri metodi per ricercare
          informazioni.Quelli di solito li neutralizzano assegnando loro ruoli sociali prestigiosi.
          • Loris Batacchi scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            No, in realta' i terroristi islamici sono istigati e finanziati dai poteri forti, che a loro volta hanno alle spalle i boyscout che cosi' inducono quelli come me a bersi la storiella di Al Quaeda e quelli come te a bersi la storiella che e' colpa dei poteri forti mentre i boyscout sono liberi di conquistare il mondo con i loro biscotti, i loro canti e le loro uniformi strampalate.
        • capoccione scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
          - Scritto da: Loris Batacchi
          Non tutti, ma sicuramente il terrorismo di
          matrice islamica e' composto da musulmani.Uomini con la barba. Quindi i barbuti sono terroristi !Mi pare si chiami "sillogismo".
          • pallopinko scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            non è condizione necessaria, quindi non è un sillogismo. torna a studiare filosofia.
    • anonimo scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata

      Insomma, se vuoi tenere d'occhio i musulmani, vai
      dove vanno loro, e i luoghi dove li puoi trovare
      sono la moschea e i ristoranti
      medioorientali.
      L'idea di fondo non e' che tutti quelli che
      mangiano kebab sono terroristi, ma che molto
      probabilemente i terroristi mangiano kebab (o
      altri piatti tradizionali del loro
      paese).L'idea di fondo quindi è che i terroristi sono musulmani?
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
        Vabeh, abbiam capito la domanda, non e' che se la fai 5 volte diventa piu' importante. E comuqnue Al Quaeda non mi sembra certo composta da luterani.
        • anonimo scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
          - Scritto da: Loris Batacchi
          Vabeh, abbiam capito la domanda, non e' che se la
          fai 5 volte diventa piu' importante. E comuqnue
          Al Quaeda non mi sembra certo composta da
          luterani.Scusate, browser piantato, click apparentemente senza effetto.Comunque al qaeda non sarà stata composta da luterani ma i finanziamenti per la guerriglia in Afghanistan e in Kossovo glieli ha dati per sua stessa ammissione un ente composto per la maggior parte da protestanti di varie confessioni, e imho la matrice del terrorismo si vede dai mandanti e non dagli esecutori. Questione di opinioni.
          • Loris Batacchi scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            Si, ma quelli che si imbottiscono di dinamite di solito sognano le 100 vergini, giusto prendere i mandanti,m a anche evitare che un pazzo si faccia saltare su un bus.Interessante quella dei finanziamenti, dove l'hai letta? Mi piacerebbe approfondire.
          • pallopinko scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            - Scritto da: Loris Batacchi
            Si, ma quelli che si imbottiscono di dinamite di
            solito sognano le 100 vergini, giusto prendere i
            mandanti,m a anche evitare che un pazzo si faccia
            saltare su un
            bus.

            Interessante quella dei finanziamenti, dove l'hai
            letta? Mi piacerebbe
            approfondire.intendeva gli stati uniti, che pur non essendo stinchi di santo non li considererei "mandanti".se ti do i soldi per comprarti la pistola affinché tu scacci il cattivone comunista che ti vuole invadere e poi dopo qualche anno tu mi spari al braccio con quella stessa arma, il giudice non dovrebbe considerarmi "mandante". scemo, casomai, ma non mandante.
          • anoninona scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            su thomas.lo.gov, ovvero il sito in cui il congresso degli U.S.A. pubblica ciò che approva.E' nella x legislatura, se non erro. Quando si parla di finanziamenti ai gruppi sovversivi e terroristici, per creare un colpo di stato in Jugoslavia (cerca Yugoslavia, come dicono gli americani).Poi non chiedere come mai è scoppiata la guerra...
          • painlord2k scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            - Scritto da: anoninona
            su thomas.lo.gov, ovvero il sito in cui il
            congresso degli U.S.A. pubblica ciò che
            approva.Quindi si tratta di un documento politco, non certo di un documento imparziale.Quello che ci sta scritto, su un documento politico, è la storia che fa comodo scrivere alla maggioranza dei politici del momento.Di solito ci si mette d'accordo e "io voto la tua e tu voti la mia".
          • painlord2k scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            - Scritto da: anonimo
            Comunque al qaeda non sarà stata composta da
            luterani ma i finanziamenti per la guerriglia in
            AfghanistanQuesta è la solita disinformazione di parte:gli USA hanno finanziato i mujaheddin afghani, non bin Laden ne i talebani (che non esistevano ancora), durante l'invasione dell'Afghanistan da parte dell'URSS.bin Laden era finanziato dagli stessi ricchi sauditi (ed altri mussulmani integralisti) che lo finanziarono per creare al Qaeda.Già allora, bin Laden stava sulle scatole agli afghani, che non sapevano che farsene di un ragazzino ricco venuto a fare la rivoluzione a casa loro e a insegnargli la sua versione dell'Islam (quello wahabita).In seguito, l'ISI (ai tempi di Benazir Bhutto - 1996) creo i talebani per prendere il controllo dell'Afghanistan per conto del Pakistan. Nel 1999 Musharraf va al potere e la Bhutto viene buttata fuori.
    • jag0 scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata

      Di solito quando ci si trasferisce all'estero (non per le 2
      settimane di vacanza) si cerca di trovare il cibo a cui si
      e' piu' abituati, quello del proprio paese.Se lo fai te non vuol dire che lo fanno tutti, sinceramente a me stanno sul cazzo quella parte di italiani che all'estero cercano ristoranti italiani per mangiare, perdendo l'occasione di assaggiare la cucina tipica dei paesi che visitano.E' proprio un comportamento da burino provinciale...
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
        E a me stanno sul cazzo quelli che non leggono bene cio' che scrivo o che lo leggono e fanno finta di non vederlo per poter iniziare una bella trollata.Quale parte di "non per le 2 settimane di vacanza" non ti e' chiara?Concordo che chi va in vacanza all'estero e cerca il ristorante italiano e' un burino provinciale, ma dopo 2, 3, 6 mesi che stai all'estero molto probabilmente inizi a sentire la mancanza del cibo di casa, soprattutto se sei in paesi dove la cucina locale non offre grandi specialita'.
        • pallopinko scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata

          Concordo che chi va in vacanza all'estero e cerca
          il ristorante italiano e' un burino provinciale,
          ma dopo 2, 3, 6 mesi che stai all'estero molto
          probabilmente inizi a sentire la mancanza del
          cibo di casa, soprattutto se sei in paesi dove la
          cucina locale non offre grandi
          specialita'.eheh quoto. jag0, dai vieni in inghilterra per lavorare, vediamo un po' dopo quanti giorni ti trasformi in un "burino provinciale"
          • paperoga scrive:
            Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
            - Scritto da: pallopinko

            Concordo che chi va in vacanza all'estero e
            cerca

            il ristorante italiano e' un burino provinciale,

            ma dopo 2, 3, 6 mesi che stai all'estero molto

            probabilmente inizi a sentire la mancanza del

            cibo di casa, soprattutto se sei in paesi dove
            la

            cucina locale non offre grandi

            specialita'.

            eheh quoto. jag0, dai vieni in inghilterra per
            lavorare, vediamo un po' dopo quanti giorni ti
            trasformi in un "burino
            provinciale"Dai, L'Inghilterra....così non vale!!!!Nemmeno in Germania o in Scandinavia si mangia così male.
        • anoninona scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
          guarda che il cibo nazionale, te lo fai in casa, visto che quello che trovi all'estero ha il nome, a volte le sembianze, ma non di certo il sapore.Vai in un ristorante italiano a Londra, c'è pieno, ci lavorano tanti italiani.Ma non c'entra niente.Non per nulla gli stranieri in Italia ordinano "caffé americano" e pasteggiano con il cappuccino.Poi se dici che con 3, 3,50 un kebab ti fa da pasto completo allora arriviamo a capire meglio perché quei poveracci vanno a mangiare lì.
    • mah scrive:
      Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
      - Scritto da: Loris Batacchi
      L'idea di fondo non e' che tutti quelli che
      mangiano kebab sono terroristi, ma che molto
      probabilemente i terroristi mangiano kebab (o
      altri piatti tradizionali del loro
      paese).ecco, e' proprio questo il punto: a te sembra davvero una cosa furba e adatta ad un archivio di polizia.
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
        Non mi sembra nemmeno cosi' balzana.
      • painlord2k scrive:
        Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
        Non è così stupida come sembra:i terroristi fondamentalisti, a meno che non siano estremamente professionali, tendono a comportarsi da fondamentalisti anche quando sono in modalità "occulta".Da solo, il fatto che mangino in ristoranti che rispettano le regole islamiche, non significa niente. Ma se ai gusti culinari si associano altre informazioni questi possono salire o scendere nella graduatoria delle persone da tenere sotto sorveglianza.Se hai la barba islamica, mangi come detta la religione, metti la moglie sotto una tenda, vai in una moschea spesso e ti interessi all'acquisto di qualche tonnellata di fertilizzante o di elicotteri ultraleggeri si dovrebbe accendere un campanello di allarme. Il campanello di allarme è il fertilizzante e gli elicotteri ultraleggeri, ma il resto aumenta di molto il volume.
        • pallopinko scrive:
          Re: L'idea non e' poi cosi' sbagliata
          il problema qui è l'articolo, che oltre ad avere praticamente niente di "informatico" è fatto apposta per generare commenti superficiali tipo "ah beh per i fed visto che mangiamo kebab allora siam tutti terroristi". speriamo che il prossimo articolo di Gaia sia meglio di questo.
  • dario1977 scrive:
    Notizia alquanto irrilevante
    Chi legge Punto-Informatico si presume sia interessato di informatica.Questa notizia in che ramo dell'informatica la classifichereste ? (E non ditemi sicurezza !! per favore)
  • www scrive:
    luogo comune
    ce ne sono già tanti... non ne facciamo un nuovo per favore!!E poi il kebab è anche buono!! Meglio non guardare come viene preparato cmq :P
    • Io... scrive:
      Re: luogo comune
      non fatevi mettere la salsa bianca!!!!
    • anonimo01 scrive:
      Re: luogo comune
      - Scritto da: www
      ce ne sono già tanti... non ne facciamo un nuovo
      per
      favore!!

      E poi il kebab è anche buono!! Meglio non
      guardare come viene preparato cmq
      :Pe perchè? dipende dal posto, forse...dove vado io puoi anche osservare tutta la preparazione, non c'è nulla che mi spaventi...(piuttosto, da ggiovine lavorai per un rinomato ristorante della zona, uno di quelli che ha come ospite SeperIndustriali dalla nomea Mondiale -RRosso della Diesel, per fare un nome. ordunque quel che ho visto nelle cucine non ha modo di esser rappresentato o espresso :| )cmq, sul kebab il peperoncino è d'obbligo (imho)!
  • Xnusa scrive:
    Terroristi lanciano proclami sul Web
    Eccoli, ne ho le prove:http://www.youtube.com/watch?v=TCBSqYOZzPMP.S. Prima che me lo diciate voi...lo so che è vecchio :-)
  • anonymous scrive:
    terrorismo culinario
    a me piace il kebab, soprattutto quello kurdo di carne di montone, ma soprattutto nelle nostre città è un cibo economico e pronto in fretta , tipo pizza al taglio e hamburger e molto più sano degli hamburger da fast-food, il tipo di cibo da precario da mangiare in fretta tra un turno di lavoro e l'altrosui felafel (che pure mi piacciono) c' è da dire che è un piatto tipico anche israelianocomunque fa riflettere il rapporto tra realtà e industria culturale usa: ti fanno vedere telefilm dove le forze dell'ordine fanno analisi di dna a iosa per trovare chi ha rubato la marmellata al di là delle apparenze ma in realtà si fanno guidare da pregiudizi e usano tecniche stupide e discriminatorie
    • Epimenide scrive:
      Re: terrorismo culinario
      - Scritto da: anonymous
      sui felafel (che pure mi piacciono) c' è da dire
      che è un piatto tipico anche
      israelianoAppunto: Wikipedia lo cita come piatto nazionale israeliano, hanno forse anche indagato la comunità ebraica?Senza contare che poi il kebab è turco:http://en.wikipedia.org/wiki/D%C3%B6ner_kebabEh, niente da fare, gli americani di cucina (accoppiata alla geografia, poi, notoriamente uno dei loro punti deboli) è meglio che non si occupino! :p
      • Setola scrive:
        Re: terrorismo culinario
        mmm e avrebbero qualche punto non dolente gli americani?noi ci lamentiamo (giustamente) del nostro governo... ma loro sono proprio messi male...EHI BUSH!!! IO OGGI VADO A MANGIARMI DUE KEBAB DAL MIO AMICO OMAR!!! E ADESSO BOMBARDACI TUTTI!
        • Io blocco il p2p scrive:
          Re: terrorismo culinario
          - Scritto da: Setola
          mmm e avrebbero qualche punto non dolente gli
          americani?
          noi ci lamentiamo (giustamente) del nostro
          governo... ma loro sono proprio messi
          male...


          EHI BUSH!!! IO OGGI VADO A MANGIARMI DUE KEBAB
          DAL MIO AMICO OMAR!!! E ADESSO BOMBARDACI
          TUTTI!ABU OMAR?????
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    A me piace...
    - il cuscus, quindi sono uno "sporco africano" (o sporco terrone se intendiamo i siciliani)- il sushi, quindi sono un "fottuto giapponese" (vedi film Brother)- la cucina cinese, quindi sono uno sfruttatore di manodopera spesso minorile e comunque a basso costo- i cibi speziati dell'America dal Messico in giù, quindi sono (per l'FBI) un immigrato clandestino- la pizza quindi sono napoletano ergo camorrista e truffatore- la cucina italiana in genere quindi sono un mangiaspaghetti mafioso tipo Al Capone- la vodka quindi sono russo ergo comunista ergo mi mangio i bambiniIl kebab mi manca, quando avrò occasione sicuramente lo proverò, così diventerò anche un terrorista di Al QaedaPS Dimenticavo: la cucina thailandese quindi sarei uno che organizza bordelli-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 01.28-----------------------------------------------------------
    • emoN e scrive:
      Re: A me piace...
      Sono a buon prezzo?(i bordelli)
    • anonimo01 scrive:
      Re: A me piace...
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      - il cuscus, quindi sono uno "sporco africano" (o
      sporco terrone se intendiamo i
      siciliani)(love)(love)
      - il sushi, quindi sono un "fottuto giapponese"
      (vedi film
      Brother)(love)(love)(love)(love)(love)!
      - la cucina cinese, quindi sono uno sfruttatore
      di manodopera spesso minorile e comunque a basso
      costo(love)(love) (ma preferisco la mia cucina cinese di quella dei ristoranti, brrr)
      - i cibi speziati dell'America dal Messico in
      giù, quindi sono (per l'FBI) un immigrato
      clandestino(love)(love)(love)
      - la pizza quindi sono napoletano ergo camorrista
      e
      truffatore(love)overflow.
      - la cucina italiana in genere quindi sono un
      mangiaspaghetti mafioso tipo Al
      Capone(love)overflow.
      - la vodka quindi sono russo ergo comunista ergo
      mi mangio i
      bambini(love)overflow.
      Il kebab mi manca, quando avrò occasione
      sicuramente lo proverò, così diventerò anche un
      terrorista di Al
      Qaedail Kebab! (love)(love)(love)keeeebbbbbbbaaaaabbbbbb (bavetta alla bocca)provalo, e non fidarti del primo che passa, perchè c'è modo e modo di farlo ;)
      PS Dimenticavo: la cucina thailandese quindi
      sarei uno che organizza
      bordelli(love)(love) umf, certe cose però non riesco proprio a mangiarle!
    • paperoga scrive:
      Re: A me piace...
      Modificato dall' autore il 08 novembre 2007 01.28
      --------------------------------------------------Ti manca l'hamburgher.Così saresti pure stronzo....
    • Giorgio scrive:
      Re: A me piace...
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

      - la vodka quindi sono russo ergo comunista ergo
      mi mangio i
      bambiniUna volta. Adesso in Russia c'è talmente fame che sono i bambini che si mangiano i comunisti...
  • spaventato scrive:
    non mi sembrava di essere terrorista
    eppure il kebab me lo pappo ogni volta che posso
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: non mi sembrava di essere terrorista
      Se piove esco di casa con l'ombrello.Non vuol mica dire che se non piove lo lascio a casa.
      • mah scrive:
        Re: non mi sembrava di essere terrorista
        - Scritto da: Loris Batacchi
        Se piove esco di casa con l'ombrello.
        Non vuol mica dire che se non piove lo lascio a
        casa.quindi tu esci sempre con l'ombrello? o non e' detto nemmeno questo?potresti essere associato ad una poco nota ma pericolosa setta, quella degli ombrellai (no, non e' un verbo)
        • Loris Batacchi scrive:
          Re: non mi sembrava di essere terrorista
          - Scritto da: mah
          - Scritto da: Loris Batacchi

          Se piove esco di casa con l'ombrello.

          Non vuol mica dire che se non piove lo lascio a

          casa.
          quindi tu esci sempre con l'ombrello? o non e'
          detto nemmeno
          questo?Esatto, non e' detto nemmeno questo.
  • ottomano scrive:
    Però hanno ragione...
    ... il Kebab contiene tanta di quella cipolla (secondo solo al calzone di cipolle barese) da ammazzare chi sta intorno.Se non è un'arma chimica il kebab!Aggggggssshhh Kebab (leggere con la voce di Homer Simpson e la bava alla bocca).bye
  • Marco scrive:
    prova commento
    buono il kebab!www.swissworld.org
  • Comet scrive:
    Cassata siciliana
    Attenzione a cosa comprate in pasticceria! Si sa mai scambiano la lista della spesa per un pizzino :D
    • belze scrive:
      Re: Cassata siciliana
      sì, occhio, se ti beccavano a san francisco a mangiare cassata siciliana come minimo eri il fratello illegittimo di lo piccolo...
    • uguccione500 scrive:
      Re: Cassata siciliana
      ...AHHAHAH! Penso che mi ribalterò dalle risa ancora qualche mezz'ora! GRANDE!!! :-)
    • davvero siciliano scrive:
      Re: Cassata siciliana
      di solito la lista della spesa È un pizzino, nel senso letterale del termine
Chiudi i commenti