Una firma per l'iPhone 3G agli utenti 3

Nel business della commercializzazione del melafonino, a 3 il ruolo del grande escluso va stretto: dopo le mosse di 3 Italia è ora il turno di 3 Australia, che chiede il supporto dei propri clienti
Nel business della commercializzazione del melafonino, a 3 il ruolo del grande escluso va stretto: dopo le mosse di 3 Italia è ora il turno di 3 Australia, che chiede il supporto dei propri clienti

Roma – Esclusi dagli accordi commerciali con Apple, gli operatori mobili che fanno capo al gruppo Hutchison-Whampoa (tra cui c’è 3 Italia) non si rassegnano all’idea di non poter offrire l’ iPhone 3G ai propri clienti e di non poter prendere parte al suo promettente business. Per questo c’è chi ha organizzato addirittura una sorta di petizione .

L’iniziativa è partita dall’Australia con l’operatore Hutchison 3G Australia Pty Ltd , che non l’ha pubblicata esattamente in forma di petizione, ma di sottoscrizione: 3 Australia invita in pratica i propri utenti a lasciare il proprio nominativo e l’indirizzo email per essere tenuti informati sull’eventuale futura disponibilità del melafonino, sottolineando in modo esplicito che, se Apple dovesse accordare anche a 3 la commercializzazione dell’apparecchio, la messa in vendita sarebbe pressoché immediata.

“Siamo convinti che 3 e iPhone possano formare un grande binomio – recita la proposta – e abbiamo discusso con Apple per avere l’iPhone con 3. Il lancio ufficiale dell’iPhone è avvenuto appena due settimane fa, e non sarà disponibile subito, ma siamo fiduciosi che lo sarà presto. Quindi, se sei utente 3 e vuoi sapere se avremo l’iPhone, o se non sei un cliente 3 ma lo vorresti essere, puoi lasciarci i tuoi dati e ti terremo aggiornato via email. Nel frattempo dicci cosa pensi dell’iPhone e di 3 qui di seguito”.

Una petizione mascherata da sondaggio: l’unità australiana del gruppo sembra volerla sfruttare per informare Apple che esiste un potenziale bacino di utenti ansioso di avere il melafonino. E per non escludere nulla, l’operatore ha pensato di estendere i canali della sottoscrizione e di renderla disponibile anche via telefono, dando agli utenti la possibilità di spedire un SMS al numero 333000. A tutti coloro che lo invieranno, 3 risponderà spedendo il form in cui si potrà lasciare il proprio nominativo ed esprimere il commento.

I giochi relativi al business del melafonino sembrerebbero chiusi. Riuscirà questa iniziativa a smuovere Apple dalla sua tradizionale caparbietà nelle trattative commerciali? Difficile poter rispondere ora a questa domanda. Di certo, al momento, c’è solo il fortissimo interesse espresso dagli operatori del gruppo Hutchison-Whampoa: anche 3 Italia, come noto, ha manifestato l’interesse per l’iPhone 3G, arrivando a minacciare il ricorso all’ Antitrust nel caso in cui l’azienda di Cupertino non dovesse dare risposta alla richieste formulate direttamente dall’AD Vincenzo Novari.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 06 2008
Link copiato negli appunti