Uno per tutti, tutti per.. Linux!

Alcuni fra i più grossi colossi del settore hanno dato vita al primo laboratorio indipendente per lo sviluppo di Linux, una nuova realtà che pone l'open source fra i più importanti perni del mondo dell'IT


Portland (USA) – Come preannunciato lo scorso settembre, apre oggi ufficialmente il primo laboratorio indipendente e no-profit per lo sviluppo di applicazioni per Linux, con particolare riguardo per quelle orientate al business.

Il laboratorio, a cui partecipano un po ‘ tutti i grandi colossi del settore che abbiano a che fare con il mondo Linux, ha appena ricevuto un finanziamento di 24 milioni di dollari da parte delle 19 aziende promotrici: HP, Intel, IBM, Computer Associates, NEC, Hitachi, Mitsubishi Electric, Fujitsu, Dell, SGI, Red Hat, VA Linux Systems, Caldera Systems, SuSE, TurboLinux, Lynuxworks, Linuxcare, Miracle Linux, Covalent.

Come si può notare le grandi assenti sono Microsoft e Sun. La prima probabilmente non ritiene opportuno dare man forte alla crescita di quello che Ballmer ha recentemente definito “una delle nostre maggiori minacce”. La seconda, che pure appoggia a suo modo Linux, ha sempre mostrato rapporti conflittuali con il mondo open source, inoltre sembra tollerare poco la vicinanza di Intel.

L’ Open Source Development Lab (OSDL), questo il suo nome, si è insediato a Portland, in Oregon, all’interno di un complesso che misura oltre 3.300 metri quadrati. Qui si trovano attrezzature messe a disposizione degli sviluppatori e dei tester, fra cui 50 server a due vie, 6 server a quattro vie, un server a 8 vie e oltre 5 TeraByte di memorie di massa.


Fra gli obiettivi prioritari dell’OSDL vi è lo sviluppo di un server a 16 vie e 64 bit, un progetto che, nonostante Intel, non girerà su Itanium. Nella tabellina di marcia del laboratorio c’è anche il miglioramento del software di messaggistica open source Jabber con lo scopo di portarlo a supportare fino a 64.000 connessioni simultanee.

I nuovi progetti vengono aggiunti alle “cose da fare” sulla base della regola “chi prima arriva, prima viene servito”. A parte questo Tim Witham, direttore dell’OSDL, ci tiene a sottolineare che “chiunque sviluppi sotto una qualche licenza open source può usare il laboratorio e portare avanti progetti che possano risultare d’interesse generale”.

All’interno dell’OSDL gli sviluppatori avranno a disposizione tutto l’hardware necessario per migliorare il software esistente, crearne di nuovo, simulare realtà di lavoro anche molto complesse e sviluppare con più rapidità i driver per Linux.

Intel, che ha fortemente voluto la nascita di questo laboratorio, vede Linux come una delle maggiori promesse dell’IT: la sua speranza è che la diffusione di questo OS favorisca un passaggio ancor più massiccio del mondo enterprise alle architetture Intel.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sono sempre il solito
    ehehehehehehehehehhehehehegrazie lo so sono il migliore
  • Anonimo scrive:
    chi windows avvelena anche linux
    questa è la morale. La debolezza di windows fa ricadere la colpa su altri sistemi. Questa è la dimostrazione di quanta "innovazione" è autrice microsoft. I computer dovrebbero essere ammessi su internet solo se muniti di un sistema operativo non strabucherellato come i sistemi windows. Altro che patente europea!
  • Anonimo scrive:
    Sistemisti NT da ricoverare
    Grazie Bill, mi hai fatto uscire di senno"fior di sistemisti" (xmen, fantamen, ma chi sono??) NT. E ora che glielo paga l'ospedalepsichiatrico??
  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAH
    Gli sta bene quelli stronzoni dei Linuxari di merda.EVVIVA LUTHER BLISSETT
    • Anonimo scrive:
      Re: HAHAHAHAH
      LUTHER BLISSETT: chi era costui?- Scritto da: FANTAMEN
      Gli sta bene quelli stronzoni dei Linuxari
      di merda.EVVIVA LUTHER BLISSETT
  • Anonimo scrive:
    E avp?
    Io sulla mia rete uso AVP, mi blocca decine di virus al giorno e vivo felice, come mai all'HP non lo sanno?Ciao Francesco Da Riva
  • Anonimo scrive:
    HP iuiiiiX
    Affanculo HP iuiiix (pronuncia come scrofa gravida) FINALMENTE SI COMINCIA A GODERE LO SPLENDIDO SUPPORTO DI UN SITEMA OPERATIVO FREEKAZ !!!Anche se sono storditi e ci hanno messo un secolo in HP cominciano a rompersi il cazzo di compilarsi delle merde di codice scritte da bambini segofiliciaci tutte le volte che devono usare il joystick !!!AhhhAHhhh !!! Ooooo!! Free SoftwaREZ !!!!che cazzo vuoi che ci sia di buono FREE ...STA FUNCIA !!!Ciao Linux di merda vedrai che migliori quando bill ti compra come sta facendo con hp !!!
  • Anonimo scrive:
    semiot e provocatore. se deboli di cuore skippate
    vorrei portare alla vostra attenzione un fatto.Correva l'anno 1991. All'epoca avevo il mio 8088 con cui mi divertivo a pistolare immagini ccd con una potentissima scheda grafica CGA. C'era DOS allora. Le immagini che pistolavo erano acquisite da uno dei primi sensori ccd per fotoacquisizione in campo astronomico. L'acquisizione era fatta attraverso un "potentissimo" 386. Durante le notti passate ad acquisire immagini si parlava di un fastidioso virus, il cascade. Provocava il "distacco" delle lettere dallo schermo, che rotolavano sul fondo rendendo il tutto illeggibile.Anno 2001 (10 anni dopo: per l'informatica eoni). La microsoft (sempre lei) e' ancora li' che combatte con i virus.Politica commerciale degli antivirus? ovviamente si'. Ma allora c'e' da chiedersi: la microsoft potrebbe implementare qualcosa per difendere il sistema, visto che in ambito unix esisteva gia' da prima che lei esistesse, ma non lo fa per costringervi a comperare (si spera) l'antivirus.A me sembra una politica molto scorretta. Non so a voi.prego no flames.. solo discorsi seri.
  • Anonimo scrive:
    Windows è intrinsecamente inferiore
    E' inutile che si continui a fare delle critiche da una parte e dall'altra.Bisogna ammettere che ogni sistema ha i suoi problemi, solo che la Microsoft con tali problemi ci vive...I sostenitori di Windows forse non hanno capito bene la distinzione tra un sistema UNIX e Windows stesso: il secondo è un giocattolo per bambini ed è ovvio che non sarà mai superiore al primo, sennò enti come la NASA non sceglierebbero UNIX per le loro ricerche, e si pensi al CERN. Windows NT non potrà mai gestire le quantità di dati che elaborano quei sistemi, nonchè il loro hw stratosferico. Quello che voglio dire è che Linux è un diretto derivato di quei sistemi e quindi ne eredita molte caratteristiche; c'è di più però: Linux sta facendo qualcosa di lodevole, ossia portare le potenzialità (di apprendimento soprattutto) di tali sistemi nelle case, a chi non ha la possibilità di permettersi una sun o una digital. A voi le conclusioni, windowsiani.Un'altra cosa, cosa sono tutte ste critiche ai centri sociali; certi preconcetti che ha certa gente non li capisco. Vi paga forse Berlusconi?
  • Anonimo scrive:
    sysadm incompetenti
    la sicurezza la fanno gli amministratori non i sistemi operativi .hahaah che belle notizie politiche e poco informatiche
    • Anonimo scrive:
      Re: sysadm incompetenti

      hahaah che belle notizie politiche e poco
      informatichehai ragione, io mi sto rompendo il cazzo di leggere sempre di 'sta robaun giorno m$ e` vittima di questo, il giorno dopo a linux succede quest'altro, tutti spunti per i soliti deficenti e non ci si cava niente di interessante
      • Anonimo scrive:
        Re: sysadm incompetenti
        emh... scusate se intervengo ma non mi pare che il dottore abbia ordinato nulla.Io ci trovo un sacco di spunti e non capisco perché partecipi a questi forum se non ti piacciono!E' una evidente contraddizione... sempre che tu non abbia altri fini...CiuX- Scritto da: Pardo

        hahaah che belle notizie politiche e poco

        informatiche

        hai ragione, io mi sto rompendo il cazzo di
        leggere sempre di 'sta roba

        un giorno m$ e` vittima di questo, il giorno
        dopo a linux succede quest'altro, tutti
        spunti per i soliti deficenti e non ci si
        cava niente di interessante
        • Anonimo scrive:
          Re: sysadm incompetenti
          - Scritto da: X (l'unica)
          emh... scusate se intervengo ma non mi pare
          che il dottore abbia ordinato nulla.
          Io ci trovo un sacco di spunti e non capisco
          perché partecipi a questi forum se non ti
          piacciono!molto semplice : questa e' una notizia di carattere pubblicitario che mira chissa' a che cosa; i,l server e' stato fregato perche' gli amministratori non hanno usato dei tool come tripwire o aide ( noti a qualsiasi amministratore unix ), quindi il punto e' che cosa vuole dimostrare hp ? che ha assunto dei deficienti ?che ha paura che microsoft gli freghi i dirver per le sue stampanti ?
          • Anonimo scrive:
            Re: sysadm incompetenti
            - Scritto da: samu
            molto semplice : questa e' una notizia di
            carattere pubblicitario che mira chissa' a
            che cosa; i,l server e' stato fregato
            perche' gli amministratori non hanno usato
            dei tool come tripwire o aide ( noti a
            qualsiasi amministratore unix ), quindi il
            punto e' che cosa vuole dimostrare hp ? che
            ha assunto dei deficienti ?
            che ha paura che microsoft gli freghi i
            dirver per le sue stampanti ? Certo sono daccordo con te. Ma io preferisco sapere che HP si sta comportando così, in questo modo posso fare le mie valutazioni (che poi sono le stesse che fai tu). non sei d'accordo? Buonanotte
  • Anonimo scrive:
    windows e' il futuro,
    per adesso pensiamo al presente:-)mai pensato ad esportare read-only la dir dove risiedono i dati su di un pc wincess che poi con calma si fa lo scanning solo sui quei dati? in quella maniera si pigliani due piccioni con una fava: primo si elimina wincess laddove e' realmente pericoloso (se e' il server ad essere infettato cosa ci fanno coll'antivirus, se lo infilano in c***?). secondo si possono usare tutti gli antivirus di wincess (che in questo ha, effetivamente, da insegnare qualcosa a linux;-)))comunque non comprero' mai nulla dall'hp giapponese;-))) mai visto un modo tanto dilettantesco di affrontare un problema di sicurezza (anche considerato i soldi che hanno a disposizione).
    • Anonimo scrive:
      Re: windows e' il futuro,
      - Scritto da: antonio
      per adesso pensiamo al presente:-)
      mai pensato ad esportare read-only la dir
      dove risiedono i dati su di un pc wincess
      che poi con calma si fa lo scanning solo sui
      quei dati? in quella maniera si pigliani due
      piccioni con una fava: primo si elimina
      wincess laddove e' realmente pericoloso (se
      e' il server ad essere infettato cosa ci
      fanno coll'antivirus, se lo infilano in
      c***?). secondo si possono usare tutti gli
      antivirus di wincess (che in questo ha,
      effetivamente, da insegnare qualcosa a
      linux;-)))
      comunque non comprero' mai nulla dall'hp
      giapponese;-))) mai visto un modo tanto
      dilettantesco di affrontare un problema di
      sicurezza (anche considerato i soldi che
      hanno a disposizione).
      ATTENTO CHE DENTRO IL WINCESS CI STA SCROSCIANDO MERDINUX.........cazzzo s'è rotta la catena !!!
  • Anonimo scrive:
    A volte capita di dover prendere certe decisioni
    Non prendetevela tanto. HP, anche se sa che i clienti potrebbero essere piu' attenti, cosi' come i propri dipendenti, non puo' distribuire software con virus. Quindi credo che nel caso particolare la scelta sia stata quella di scegliere il sistema che gli offrisse la soluzione in tempi rapidi. State tranquilli che se ci fosse stata non avrebbero pensato minimamente a rimpiazzare linux.
  • Anonimo scrive:
    Brava HP: dovrebbero farlo tutti
    Meno male che qualcuno comincia ad accorgersi che Linux e' una bolla di fumo. ;-) Finalmente le aziende serie capiscono che gli unici che lo possono usare tranquilli sono i ragazzini foruncolosi da centro sociale.Brava HP! Dovrebbero farlo tutti. E basta co' sto linuz...Michele
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti

      Brava HP! Dovrebbero farlo tutti.
      E basta co' sto linuz...Sono d'accordo. Da troppo tempo questa moda di Linux e dei suoi fautori spesso porta fuori strada anche importanti tecnici di importanti aziende.Meno male che se ne stanno accorgendo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti

        Sono d'accordo. Da troppo tempo questa moda
        di Linux e dei suoi fautori spesso porta
        fuori strada anche importanti tecnici di
        importanti aziende.

        Meno male che se ne stanno accorgendo.
        Esatto,infatti anche noi impediamo ai nostri tecnici di usare outlook così ci salviamo dal 90% dei virus che ci sono in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
        - Scritto da: Tonino Lippi
        Sono d'accordo. Da troppo tempo questa moda
        di Linux e dei suoi fautori spesso porta
        fuori strada anche importanti tecnici di
        importanti aziende.E sicuramente tu sei piu' competente di loro... ma mi faccia il piacere!
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
        - Scritto da: Tonino Lippi

        Brava HP! Dovrebbero farlo tutti.

        E basta co' sto linuz...


        Sono d'accordo. Da troppo tempo questa moda
        di Linux e dei suoi fautori spesso porta
        fuori strada anche importanti tecnici di
        importanti aziende.

        Meno male che se ne stanno accorgendo.
        La moda che` e` dura a morire ha un unico nome:Windows!!!Una cosa e` il PC di casa, e un'altra sono iserver aziendali, e questo alla Microsoft forsenon l'hanno ancora capito
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Meno male che qualcuno comincia ad
      accorgersi che Linux e'...Non hai capito una maiala bufala di quello che e' successo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Meno male che qualcuno comincia ad
      accorgersi che Linux e' una bolla di fumo.
      ;-) Finalmente le aziende serie capiscono
      Dovrebbero farlo tutti.
      E basta co' sto linuz...

      MicheleLe aziende serie usano Windows 2000 Server etc.. pc con quintali di RAM etc..Prendiamo Microsoft ad esempio, mai un problema sui loro siti WEB (i DNS funzionano sempre!) e poi la rete è a prova di hacker russo...Grazie Bill, difendici da quel maledetto Linus Torvalds e i suoi scagnozzi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Meno male che qualcuno comincia ad
      accorgersi che Linux e' una bolla di fumo.dopo la tua figurazza di ieri con 3dwm e' meglio che te di linux non ne parli nemmeno per caso :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
      - Scritto da: Michele Coppo
      Meno male che qualcuno comincia ad
      accorgersi che Linux e' una bolla di fumo.
      ;-) Finalmente le aziende serie capiscono
      che gli unici che lo possono usare
      tranquilli sono i ragazzini foruncolosi da
      centro sociale.

      Brava HP! Dovrebbero farlo tutti.
      E basta co' sto linuz...

      MicheleA MICKE (ma che te chiami come topolino??)non so chi sei, ne che fai, ne che faccia hai, ne che vorresti dalla vita,ma da quello che dici su LINUX si capisce una cosa molto bene:Tieni un enorme capoccia solo per spartire le tue belle e carnose orecchieeeeeeeeeeeeeeeee
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava HP: dovrebbero farlo tutti
        ...ma per piacere qui non si tratta di essere Linux-ofili o meno.. si tratta di avere un po' di intelligenza, curiosità e voglia di fare......forse è meglio che uno come te rimanga deve è.. col culo al caldo e nel suo triste brodo.. senza naturalmente accorgersi di quello che gli passa sotto al naso... by Coyote- Scritto da: garrinciaaa


        - Scritto da: Michele Coppo

        Meno male che qualcuno comincia ad

        accorgersi che Linux e' una bolla di fumo.

        ;-) Finalmente le aziende serie capiscono

        che gli unici che lo possono usare

        tranquilli sono i ragazzini foruncolosi da

        centro sociale.



        Brava HP! Dovrebbero farlo tutti.

        E basta co' sto linuz...



        Michele

        A MICKE (ma che te chiami come topolino??)

        non so chi sei, ne che fai, ne che faccia
        hai, ne che vorresti dalla vita,
        ma da quello che dici su LINUX si capisce
        una cosa molto bene:
        Tieni un enorme capoccia solo per spartire
        le tue belle e carnose
        orecchieeeeeeeeeeeeeeeee
  • Anonimo scrive:
    HP e il BIOS
    Vorrei far notare che HP ha spesso anche problemi di compatibilità con Windows 2000 (specialmente con la linea NetServer) e la loro soluzione è sempre un upgrade del BIOS (??)
  • Anonimo scrive:
    W32 questo fetentone
    Insomma, si vorrebbe sostituire Linux con un Windows NT che, per chi non lo sapesse, non viene più venduta da Microsoft perchè obsoleto (ora esiste Windows 2000 server). Quindi meglio un prodotto obsoleto, notoriamente ipestato di exploit per problemi di sicurezza che un sistema open source di provata robustezza e sicurezza.Strano che all'HP non abbiano deciso, invece, di adottare HP UNIX... Forse questa è l'ennesima dimostazione che l'uomo ha il 99% del patrimonio genetico in comune con la scimmia, e alcuni uomini più di altri... Che sia un requisito per lavorare all'HP?
    • Anonimo scrive:
      Re: W32 questo fetentone
      - Scritto da: Mach10
      Insomma, si vorrebbe sostituire Linux con un
      Windows NT che, per chi non lo sapesse, non
      viene più venduta da Microsoft perchè
      obsoleto (ora esiste Windows 2000 server).
      Quindi meglio un prodotto obsoleto,
      notoriamente ipestato di exploit per
      problemi di sicurezza che un sistema open
      source di provata robustezza e sicurezza.
      Strano che all'HP non abbiano deciso,
      invece, di adottare HP UNIX... Forse questa
      è l'ennesima dimostazione che l'uomo ha il
      99% del patrimonio genetico in comune con la
      scimmia, e alcuni uomini più di altri... Che
      sia un requisito per lavorare all'HP?Linux è sicuro come la neve al sole.......BASTA LEGGERSI IL NUMERO DI PATCH necessarie solo per farlo funzionare come NT !!!!!!! figuriamoci i buchi della sicurezza ........ o la mancanza di SW serio !!!!!!!!!!!MA NASCONDITI !!!!!!!!!!!modaiolo da 100 lire !!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: W32 questo fetentone
        - Scritto da: FreeShit
        Linux è sicuro come la neve al sole.......
        BASTA LEGGERSI IL NUMERO DI PATCH necessarie
        solo per farlo funzionare come NT !!!!!!!
        figuriamoci i buchi della sicurezza ........
        o la mancanza di SW serio !!!!!!!!!!!

        MA NASCONDITI !!!!!!!!!!!

        modaiolo da 100 lire !!!!!!hmmmm....Linux sicuro come la neve al sole...Allora, ti dico che sul mio bel pentium 120 con 32 mb di ram, linux non ha mai crashato, mentre invece win2000 non ci si può neanche avvicinare al mio computer.I bug ci sono, è inutile negarlo, ma comunque sono sempre meno di quelli di windows 2000, se poi vogliamo parlare di tutti i vari problemi di buffer overflow e altro, windows 2000 cede come il burro sotto un coltello arroventato.Purtroppo continui a ragionare come un tifoso di una squadra di calcio piuttosto che come un utente ragionevole, e questo si vede da come tratti la gente, insultandola.Hai mai usato linux?Hai mai provato a confrontarli personalmente senza dar retta ad altre voci esterne, in modo da fartene un'idea personale?E soprattutto, ma tu, hai mai usato win2000?
  • Anonimo scrive:
    Re: esiste o no?

    Questo strumento esiste o no?
    se esiste, ok, capro espiatorio.
    Altrimenti che c'entra? Un sistema che manca
    ti tutti i software che servono, per un
    amministratore, pur essendo un buon sistema,
    ma è limitato!
    Mica ti puoi scrivere (e saper scrivere)
    tutto il software che ti serve!Allora chiariamo 2 cose:primo: il virus è presente sui computer *windows* che usano per provare i driver. Su questi computer ha infettato i loro driver, poi loro l'hanno messo sul loro server internet linux (dove ovviamente non ha fatto danni) e da lì sono stati scaricati da ignari utenti windoze che sono rimasti infettati.secondo: di antivirus per linux ne esistono diversi ed il loro unico scopo è proprio la prevenzione di infezione da e per sistemi windoze. In particolare era possibile identificare lo specifico virus che si sono beccati alla HP, quindi la colpa è solo loro.L'uso + comune per gli antivirus in linux è nei server di posta, in modo che se qualcuno ti spedisce una lettera con un virus il server linux lo intercetta e tu resti un po' + al sicuro, anche se usi windoze (tanto il virus ti arriverà lo stesso tramite quel file .doc sul dischetto che ti ha passato un altro amico... ;-).Comunque alla HP Japan hanno fatto veramente una figura pessima: avrebbero dovuto mettere piuttosto antivirus sui computer *windows* che usano per testare i driver e da cui è partita l'infezione!
    • Anonimo scrive:
      Re: esiste o no?
      - Scritto da: amico

      Questo strumento esiste o no?

      se esiste, ok, capro espiatorio.

      Altrimenti che c'entra? Un sistema che
      manca

      ti tutti i software che servono, per un

      amministratore, pur essendo un buon
      sistema,

      ma è limitato!

      Mica ti puoi scrivere (e saper scrivere)

      tutto il software che ti serve!

      Allora chiariamo 2 cose:
      primo: il virus è presente sui computer
      *windows* che usano per provare i driver. Su
      questi computer ha infettato i loro driver,
      poi loro l'hanno messo sul loro server
      internet linux (dove ovviamente non ha fatto
      danni) e da lì sono stati scaricati da
      ignari utenti windoze che sono rimasti
      infettati.

      secondo: di antivirus per linux ne esistono
      diversi ed il loro unico scopo è proprio la
      prevenzione di infezione da e per sistemi
      windoze. In particolare era possibile
      identificare lo specifico virus che si sono
      beccati alla HP, quindi la colpa è solo
      loro.

      L'uso + comune per gli antivirus in linux è
      nei server di posta, in modo che se qualcuno
      ti spedisce una lettera con un virus il
      server linux lo intercetta e tu resti un po'
      + al sicuro, anche se usi windoze (tanto il
      virus ti arriverà lo stesso tramite quel
      file .doc sul dischetto che ti ha passato un
      altro amico... ;-).

      Comunque alla HP Japan hanno fatto veramente
      una figura pessima: avrebbero dovuto mettere
      piuttosto antivirus sui computer *windows*
      che usano per testare i driver e da cui è
      partita l'infezione!**************************************************si...CI SONO TANTI VIRUS PER windows ..... vero... forse........!!!.. mentre Linux ne ha soltanto uno ...SE STESSO e il suo gruppo di bambinelli segoniaci che l'anno ruttato dalle tastiere.......MA BILL COMPRERA' ANCHE STa porChERia PER FARCI IL SISTEMA OPERATIVO DELLE AUTORADIO, dei cessi elettronici del mercato, dei vibratori, etc. etc.ALLORA SARA' DECENTE E NON ROMPERETE PIU' IL CAZZOCON QUESTE MODE DA ALTERNATIVI FUnKy NewAgeZ Sta Minchia!!*************************************************
  • Anonimo scrive:
    Ma da qualche parte l'avranno preso 'sto virus!
    Il server linux conteneva dei driver per Windows col virus.Ora linux non e' solito :-) infettare file per windows quindi vuol dire che alla HP avevano macchine Windows infette e non hanno controllato il file prima di fare l'upload nel server!Bastava dotare di antivirus le macchine Windoze.Bela, linux, bela. Ti hanno preso per capro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma da qualche parte l'avranno preso 'sto virus!
      - Scritto da: renzo
      Ora linux non e' solito :-) infettare file
      per windows quindi vuol dire che alla HP
      avevano macchine Windows infette e non hanno
      controllato il file prima di fare l'upload
      nel server!Non e' cosi' semplice. Dipende da chi e quanti mettono roba sul server. E a loro volta, questi potrebbero ricevere parte del materiale da pubblicare da altri, che a loro volta...Secondo qualche dirigente ha scelto la via piu' radicale per sentirsi piu' sicuro, cosa che in effetti al momento, con linux, non e' possibile avere (non per colpa del sistema, ma per la mancanza dello strumento adatto).
      Bastava dotare di antivirus le macchine
      Windoze.Basterebbe eliminare tutti i virus informatici della terra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma da qualche parte l'avranno preso 'sto virus!
      - Scritto da: renzo
      Il server linux conteneva dei driver per
      Windows col virus.
      Ora linux non e' solito :-) infettare file
      per windows quindi vuol dire che alla HP
      avevano macchine Windows infette e non hanno
      controllato il file prima di fare l'upload
      nel server!
      Bastava dotare di antivirus le macchine
      Windoze.

      Bela, linux, bela. Ti hanno preso per capro!NO... IL CAPRO NON C'E'e' solo linux che ha buchi da tutte le parti come i sistemi operativi che crede di imitare
  • Anonimo scrive:
    Se volete saperne di piu` sull'idiozia dell'HP
    Se volete saperne di piu` sull'idiozia dell'HP andate a questo indirizzo (leggete i commenti, sono particolarmente illuminanti):http://63.236.72.248/news_story.php3?ltsn=2001-01-24-007-06-SCP.S. Ovviamente e` in inglese
  • Anonimo scrive:
    Per me hanno cercato un capro espiatorio
    Dal sito di QMail (http://www.qmail.org):[...]Microsoft virus preventionMicrosoft products are susceptible to a large variety of viruses, worms, and other fauna. The best solution is to not use them. A secondary solution is to use anti-virus software to keep viruses away from Microsoft products. Jason Haar wrote Qmail-Scanner (also known as scan4virus), which scans all gatewayed Email for certain characteristics. It is typically used for its anti-virus protection functions, in which case it is used in conjunction with commercial virus scanners. but also enables a site to react to Email (at a server/site level that contains specific strings in particular headers, or particular attachment filenames or types (e.g. *.VBS attachments). AMaViS is A Mail Virus Scanner.Kaspersky Lab includes qmail support for their AVP anti-virus program.[...]Seguendo il link relativo a qmail scanner si arriva su http://qmail-scanner.sourceforge.net/, dove si legge:[...]Supported Virus ScannersThe following virus scanners are known to work with qmail-scanner. Other Unix-based scanners should be simple to add support for. Trend's Virus scanner Sophos's "sweep" virus scanner H+BEDV's antivir scanner AVP AVPLinux scanner MacAfee's (NAI's) virus scanner F-Secure Anti-Virus scanner InocuLAN Anti-Virus scanner [...]Navigando un po' nel sito della McAfee si ottiene quanto segue da http://www.nai.com/asp_set/buy_try/try/products_evals.asp:[...]Magic Solutions Magic Total Service Desk Enterprise Remote Desktop 32 Version 3.0 ZAC 2001 Zero Administration Client Version 6.4.0 McAfee Groupshield Exchange for Exchange 2000 Version 4.5.0 GroupShield for Microsoft Exchange with SP1 Version 4.5 McAfee GroupShield Domino Version 5.0a McAfee Groupshield Domino AIX Version 5.0 McAfee VirusScan for Unix AIX Evaluation Version 4.12.0 McAfee VirusScan for Unix Free BSD Evaluation Version 4.12.0 McAfee VirusScan for Unix HP Evaluation Version 4.12.0 McAfee VirusScan for Unix Linux Evaluation Version 4.12.0 McAfee VirusScan for Unix SCO Evaluation Version 4.12.0 McAfee VirusScan for Unix Solaris Evaluation Version 4.12.0 NetShield for Netware Version 4.5 VirusScan Command Line for DOS (Installable) Version 4.12.0 VirusScan for Macintosh (VIREX) Version 6.1 VirusScan Multiplatform Version 4.5 WebShield SMTP for Windows NT Version 4.5 Mcafee Homeuser ( Retail ) McAfee Firewall Evaluation* Version 2.1.4 McAfee Internet Guard Dog* Version 3.1.2 McAfee QuickClean* Version 1.0.2 McAfee UnInstaller* Version 6.0.1 McAfee VirusScan* Version 5.1.5 PGP SECURITIESCyberCop Monitor for Solaris Version 2.5 CyberCop Monitor for Windows NT Version 1.0.0 CyberCop Sting for Windows NT Version 1.0 PGP Admin for Macintosh Version 7.0.3 PGP Admin for Windows 95/98/NT/2000 Version 7.0.3 PGP Certificate Server for Solaris Version 2.5.1 PGP Certificate Server for Windows NT Version 2.5.1 PGP Desktop Security for Macintosh Version 7.0.3 PGP Desktop Security for Windows 95/98/NT/2000 Version 7.0.3 PGP EBusiness Server for AIX Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for HPUX Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for Linux Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for Red Hat Linux Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for Solaris Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for Solaris Package Version 7.0.1 PGP EBusiness Server for Windows Version 7.0.1 PGP Keyserver Evaluation for Solaris Version 7.0 PGP Keyserver Evaluation for Windows Version 7.0 PGP Lotus Domino Server Wizard Version 7.0.3PGP Wireless for Palm Version 1.0 [...]...Credo che l'ipotesi del capro espiatorio abbia una certa consistenza.--Dariodario@adminsrl.it
  • Anonimo scrive:
    All'HP si sono bevuti il cervello
    Per chi non avesse capito, cerco di spiegare ilsenso della notizia....All'HP usano Server Linux, ma non hanno antivirusche girano su Linux (che dovrebbero cercare i virus per Windows!) che notoriamente non risentedel problema.Data questa "mancanza" (che mi sembra normale)se la prendono con Linux.... forse qualche manager HP prende le bustarelle da Microsoft.Siamo alla follia pura !P.S. Dato che Linux è Open Source, perchè queibarboni dell'HP non si scrivono un antivirus?Secondo me gli costa meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: All'HP si sono bevuti il cervello


      P.S. Dato che Linux è Open Source, perchè
      quei
      barboni dell'HP non si scrivono un antivirus?
      Secondo me gli costa meno.Ecco ciò che temo di più: l'informatica di massa massifica l'informatica. Questo P.S. è completamente privo di senso.Se Linux non fosse stato open source, non se lo potevano scrivere l'antivirus??
  • Anonimo scrive:
    Re: esiste o no?

    Mica ti puoi scrivere (e saper scrivere)
    tutto il software che ti serve!Il virus non è di Linux, ma per windowssolamente linux manteneva i file che gli addettigli dicevano di tenere, se questi sono infetti...a linux non importatanto a lui non fanno nulla;)dovrebbe essere interessse di chi scarica controllare preventivamente i file, se il suo sistema è vulnerabile ai virusciao
  • Anonimo scrive:
    Ma come?
    Come mai adesso ci sono i virus per linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come?
      - Scritto da: Web
      Come mai adesso ci sono i virus per linux?rileggi la notizia, concentrati, e forse capirai.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come?
      - Scritto da: Web
      Come mai adesso ci sono i virus per linux?Non hai letto bene!Era un virus per Windows messo su un server linux.A linux non da nessun fastidio, ma se tu utente windwow scarichi quel file e lo avvii ti becchi il virus.Anche io ricevo molti virus (email, files ecc...) ma usando OS/2 non possono infettarmi e li salvo in una directory.
  • Anonimo scrive:
    ok...
    vorra' dire che sara' di prossima implementazione nel mercato opensource un antivirus per linux che cerca il virus per windows :Dmi pare follia....
    • Anonimo scrive:
      Re: ok...
      - Scritto da: munehiro
      vorra' dire che sara' di prossima
      implementazione nel mercato opensource un
      antivirus per linux che cerca il virus per
      windows :DEsistono gia'.amavis http://www.amavis.orgavphttp://www.avp.ru/products.asp?allproduct=1&fos=3naturalmente servono per cercare virus per windows(utili ad esempio in un server di posta) :-PMa alla HP collegano il cervello prima di parlare?
Chiudi i commenti