Vacanze cashless: consigli utili

Vacanze cashless: consigli utili

Stai per partire per una vacanza cashless, ovvero senza contanti? Ecco alcuni consigli per non farti trovare impreparato.
Stai per partire per una vacanza cashless, ovvero senza contanti? Ecco alcuni consigli per non farti trovare impreparato.

Apple Pay, carte di debito, contactless: il futuro del denaro e dei pagamenti, ormai, è sempre più vicino a una realtà completamente senza contanti. Cashless è il termine prestato dall’inglese. Va da sé che anche viaggi e vacanze stiano iniziando a percorrere questa strada già battuta all’estero e che in Italia sta negli ultimi tempi ricevendo interessanti incentivi. Stai per partire o hai già programmato le ferie e vorresti provare l’esperienza di una vacanza cashless? Ecco alcuni consigli utili per partire preparato e senza pensieri.

1. Attiva una nuova carta

Portare la propria carta “principale” potrebbe essere un rischio, soprattutto in ottica dei possibili furti. Molto meglio attivare una carta gratuita su cui caricare la quantità di denaro che si vuole portare in vacanza. Un esempio è Hype, fintech company 100% italiana che offre una carta di debito contactless circuito Mastercard con IBAN italiano. Tutti i servizi sono gestiti online attraverso la comoda app: analisi spese, bonifici, box salvadanaio e prestiti.

Potrai anche mettere in pausa la tua carta con un semplice tap, molto comodo in caso di furto. Tra le funzioni più utili c’è anche quella del cashback: proprio in questi giorni, Hype ha attivato una speciale promozione per ricevere fino al 10% di cashback su tutte le prenotazioni Booking.com. Devi prenotare un mezzo? Hype offre il cashback per decine di vettori e siti web, tra cui Expedia, eDreams, Italo, Flixbus, Volagratis, GNV, Hotels.com ed Europcar.

2. Imposta il pagamento Apple Pay e Google Pay

Apple Pay e Google Pay hanno segnato la svolta nel mondo dei pagamenti digitali: basta una carta abilitata, una applicazione e uno smartphone con sensore NFC per effettuare pagamenti contactless in qualunque luogo del mondo. Attivare questa comoda funzionalità in vista delle vacanze può essere molto utile per evitare di dover estrarre la carta ogni volta, con il rischio di perderla o peggio di cadere vittime di furti. Hype supporta il collegamento sia ad Apple Pay che a Google Pay: ti basta scaricare l’applicazione e seguire le indicazioni riportate.

3. Acquista uno smartphone a poco prezzo

Immagina di essere in un Paese straniero e improvvisamente ti accorgi di non aver più con te smartphone e portafogli. Che fare? Una vacanza al 100% cashless non prevede alcun contante, perciò il rischio concreto è di restare bloccati senza soldi né possibilità di contattare i propri famigliari. Meglio prevenire che curare, come si suol dire: il nostro consiglio è di acquistare uno smartphone a poco prezzo che possa fare da sostituto nel caso di smarrimento o furto di quello principale. Ovviamente andrà impostato con le medesime opzioni, ossia l’applicazione di gestione della carta e di Apple Pay / Google Pay, nonché tutti i numeri più importanti registrati in rubrica ed eventuali app di messaggistica. Un ottimo smartphone “sostituto” acquistabile a poco prezzo è lo Xiaomi Redmi 10, che dispone di una discreta memoria interna (64GB) per l’installazione delle app e di modulo NFC. Se vuoi fare a meno di quest’ultimo, allora puoi orientarti su uno Xiaomi Redmi 9C.

4. Applicazioni da installare per una perfetta vacanza cashless

Mentre prepari la valigia, non dimenticare di preparare anche il tuo smartphone! Ecco le applicazioni da scaricare per una vacanza cashless.

  1. Hype / Conto corrente – Che tu abbia deciso di attivare una carta Hype oppure di portare con te quella collegata al tuo conto corrente, ricordati di installare o aggiornare la relativa applicazione per avere sempre sotto controllo i tuoi movimenti.
  2. Apple Pay / Google Pay – Se hai intenzione di pagare utilizzando il telefonino, allora non scordare di impostare la tua carta attraverso l’applicazione di Apple Pay o Google Pay: entrambe sono gratuite e scaricabili nei relativi store.
  3. Booking.com o app di prenotazione alloggi – Per una perfetta vacanza cashless, la maggior parte delle prenotazioni vanno effettuate online a partire dall’alloggio. Booking.com è la più famosa, ma esistono anche altre applicazioni come AirBnb oppure Hotels.com. Potrai inoltre avere sempre a portata di mano le tue prenotazioni: un consiglio che vale anche per il viaggio, che sia in treno o in aereo.
  4. Cloud – Quando si parte è sempre bene portare con sé una copia dei propri documenti d’identità, anche in digitale. Per questo motivo è utile affidarsi a un buon provider per ottenere uno spazio di archiviazione cloud online. Un esempio è pCloud, che offre tra i suoi vantaggi anche la sincronizzazione automatica su più dispositivi. Ottimo, ad esempio, anche per caricare man mano tutte le fotografie della vacanza: sarebbe un peccato perderle a causa di un furto, no? pCloud offre due piani a vita: da 500 GB e 2 TB, a prezzi vantaggiosi.

Tutto pronto per la tua vacanza cashless? Qualunque sia la tua destinazione, ti basterà seguire questi semplici consigli per non farti trovare impreparato, nemmeno di fronte agli imprevisti che – purtroppo – possono sempre capitare. Un ultimo consiglio: ricorda di portare ugualmente con te qualche spicciolo!

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 giu 2022
Link copiato negli appunti