Vista, ecco le applicazioni certificate

Microsoft ha pubblicato un primo elenco delle applicazioni certificate per funzionare con Windows Vista. C'è chi ne critica l'ancor scarso numero, ma Microsoft promette aggiunte settimanali

Redmond (USA) – A metà settimana Microsoft ha pubblicato un primo elenco di applicazioni, in tutto circa 800, che nelle scorse settimane hanno ricevuto la certificazione di compatibilità con Windows Vista.

Nella lista vengono riportate le applicazioni che hanno ottenuto il logo Works with Windows Vista (la stragrande maggioranza) e quelle che possono fregiarsi del più “esclusivo” bollino Certified for Windows Vista . Entrambi i tipi di certificazione, descritti qui , garantiscono che un software è in grado di funzionare sotto Windows Vista senza problemi di sorta . In aggiunta a questo, il loghetto Certified for Windows Vista dovrebbe qualificare quei prodotti che, secondo BigM, “sono in grado di sfruttare le caratteristiche innovative” del nuovo Windows.

PCWorld.com sostiene che “l’elenco si fa notare sia per la sua brevità che per l’assenza di molte delle più note applicazioni per Windows XP”, tra queste l’intera linea di software grafici e multimediali di Adobe, i prodotti per la sicurezza di Microsoft e McAfee, il client VoIP Skype ecc. Microsoft puntualizza però che quella attuale è una lista destinata a crescere di settimana in setimana , e che “la maggior parte delle applicazioni per Windows XP non riportate possono funzionare anche sotto Windows Vista”, anche se spesso con problemi più o meno rilevanti.

C’è poi chi fa notare l’ assenza dalla lista di software open source assai diffusi come Firefox e OpenOffice, ma questo non sorprende: il processo di certificazione non è sempre gratuito, e può arrivare a costare anche diverse migliaia di dollari per ciascuna applicazione. E anche nel caso in cui un’organizzazione open source potesse permetterselo, difficilmente sarebbe disposta a finanziare un gigante del software proprietario.

Oltre a consultare l’elenco appena pubblicato da Microsoft, gli utenti di Windows possono verificare la compatibilità delle proprie applicazioni con Vista utilizzando Upgrade Advisor o, per le aziende, Microsoft Application Compatibility Toolkit 5.0 .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    senza dover apportare modifiche
    Bello mono, utilissimo, in particolare visto che poi ti tocca piangere a rincorre M$ ed il banale FATTO che molte librerie sono MONO PIATTAFORMA, non multipiattaforma.
  • Anonimo scrive:
    E' la volta buona che Linux decolla
    Come da oggetto. Cosi tutti potranno scrivere applicazioni per Linux
    • Anonimo scrive:
      Re: E' la volta buona che Linux decolla
      - Scritto da:
      Come da oggetto. Cosi tutti potranno scrivere
      applicazioni per
      Linuxnon lo capirete mai...linux non decollerà mai, è troppo obsoleto e non ha un supporto marketing adeguto, per il resto potranno pure girare il 100% delle applicazioni windows
  • Anonimo scrive:
    mona
    Ma dai chi è quel pazzo che utilizza mona su sistemi linux.De Icaza ha fatto un patto col diavoloScrivere codice .NET espone Linux a rischio brevetti,non usatelo o rischiate col vostro gesto inconsulto di affossare il pinguazzo.beware MONA is DANGEROUS e poi fa pure cagare....
    • Anonimo scrive:
      Re: mona
      - Scritto da:
      Scrivere codice .NET espone Linux a rischio
      brevettiAh si? e secondo quale logica?Sai che il framework.net e FREE?Sai che viene rilasciato con i compilatori?E sai che significa questo? Che puoi scrivere codice C# o vb.net ANCHE con il solo notepad e poi compilarlo e distribuire l'eseguibile senza problemi. Se vuoi puoi anche rilasciare i sorgenti usando anche una GPL, perchè no!Quindi mi dici secondo quale logica si rischia di eporre linux a brevetti?Ma lo sai che esistono progetti per linux che NON sono open source? Lo sai che RedHat si paga, così come SUSE? Eppure sono linux... ma hanno delle licenze diverse!spiega spiega...
    • Anonimo scrive:
      Re: mona
      - Scritto da:
      Ma dai chi è quel pazzo che utilizza mona su
      sistemi
      linux.
      De Icaza ha fatto un patto col diavolo
      Scrivere codice .NET espone Linux a rischio
      brevetti,non usatelo o rischiate col vostro gesto
      inconsulto di affossare il
      pinguazzo.
      beware MONA is DANGEROUS e poi fa pure cagare....i tuoi discorsi fanno cagare, sei solo un estremista frustrato e fanatico (rotfl)
  • TADsince1995 scrive:
    Re: costui odia mono
    Certo, anche io considero aberrante l'idea stessa che Novell venda/regali licenze per l'utilizzo di Linux...Ma sul discorso di mono non sarei così drastico, anche io, come felipe nel suo post su mono, ho una tendenza innata a considerare "il Male" tutto ciò che proviene da Microsoft, però preferisco giudicare con metodi meno fanatici e più razionali. Mono sembra svilupparsi bene, è supportato da un'azienda non certo ultima arrivata, anche se rea di aver fatto il "patto col Diavolo".La discussione è sempre la stessa, come per il discorso dei driver closed: rimanere rigidi nelle posizioni di estremisti del software libero e rimanere una nicchia, o aprirsi un po' al compromesso per il bene della diffusione del sistema?TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: costui odia mono
      - Scritto da: TADsince1995
      anche io, come felipe nel suo post su mono, ho
      una tendenza innata a considerare "il Male" tutto
      ciò che proviene da Microsoft, però preferisco
      giudicare con metodi meno fanatici e più
      razionali. Prova un po' a pensare se si dovesse diffondere capillarmente, poi cosa dira' microsoft riguardi ai brevetti
      La discussione è sempre la stessa, come per il
      discorso dei driver closed: rimanere rigidi nelle
      posizioni di estremisti del software libero e
      rimanere una nicchia, o aprirsi un po' al
      compromesso per il bene della diffusione del
      sistema?Su questo concordo con te, pero' volenti o nolenti, al fatto dei driver proprietari dal 1 gennaio 2008 ci sara' la soluzione definitiva. Nel kernel non potranno piu' essere usati. Ci sara' un fork di Linux? Potrebbe essere.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: costui odia mono

        Prova un po' a pensare se si dovesse diffondere
        capillarmente, poi cosa dira' microsoft riguardi
        ai
        brevettiGuarda io me la sono sempre chiesta sta cosa... Ma com'è che Microsoft non sguinzaglia gli avvocati contro mono? Sarà per via dell'accordo con Novell? (ma mono c'era anche PRIMA dell'accordo!) Sarà perchè, in fondo, in qualche modo le conviene "contaminare" il mondo Linux? Quello che temo è che se mono cresce e si diffonde, un bel giorno arriva MS e chiede royalties e altre follie da chi ha scritto programmi con mono...
        Su questo concordo con te, pero' volenti o
        nolenti, al fatto dei driver proprietari dal 1
        gennaio 2008 ci sara' la soluzione definitiva.
        Nel kernel non potranno piu' essere usati. Ci
        sara' un fork di Linux? Potrebbe
        essere.Sono profondamente contrario a questa soluzione. Si rischia di attirarsi le antipatie di quelle (già poche) aziende che rilasciano buoni driver per Linux (vedi nVidia). E' chiaro che l'ideale sarebbe averli open, ma non è chiudendo le porte che si convincono queste aziende a cambiare idea per un gruppo di utenti che, ancora, è una piccola frazione rispetto alla massa informe e inconsapevole di utenti Windows...TAD
  • TADsince1995 scrive:
    Non so se sia un bene o un male
    Di certo l'idea di avere su Linux la principale causa della devastazione informatica messa in atto da MS, in se, fa semplicemente venire incubi e pelle d'oca...Ma bisogna anche fare i conti col fatto che VB è tuttora usatissimo e poter avere i programmi VB che girano nativamente su Linux è di sicuro un ottimo ponte per avvicinare utenti e, soprattutto, gli "sparagestionaliVB" al mondo Linux...Staremo a vedere.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se sia un bene o un male
      - Scritto da: TADsince1995
      Di certo l'idea di avere su Linux la principale
      causa della devastazione informatica messa in
      atto da MS, in se, fa semplicemente venire
      incubi e pelle
      d'oca...

      Ma bisogna anche fare i conti col fatto che VB è
      tuttora usatissimo e poter avere i programmi VB
      che girano nativamente su Linux è di sicuro un
      ottimo ponte per avvicinare utenti e,
      soprattutto, gli "sparagestionaliVB" al mondo
      Linux...

      Staremo a vedere.

      TADPersonalmente preferivo Gambas.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se sia un bene o un male
      Il visual basic di cui si parla nell'articolo e' VB.NET, che e' un linguaggio con la sua dignita'.Probabilmente ti riferivi a VB6...
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Non so se sia un bene o un male
        - Scritto da:
        Il visual basic di cui si parla nell'articolo e'
        VB.NET, che e' un linguaggio con la sua
        dignita'.Sì lo so.
        Probabilmente ti riferivi a VB6...Esattamente. VB.NET comincia ad avere una parvenza di decenza, è vero, ma se dovessi scegliere opterei senz'altro per C#, decisamente più serio.TAD
        • VITRIOL scrive:
          Re: Non so se sia un bene o un male
          - Scritto da: TADsince1995
          Esattamente. VB.NET comincia ad avere una
          parvenza di decenza, è vero, ma se dovessi
          scegliere opterei senz'altro per C#, decisamente
          più
          serio.All'atto pratico non esiste nessuna differenza significativa, e accedono ai costrutti e alle classi .NET in modo sovrapponibile.E' solo una questione di gusti per la sintassi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non so se sia un bene o un male
          - Scritto da: TADsince1995

          - Scritto da:

          Il visual basic di cui si parla nell'articolo e'

          VB.NET, che e' un linguaggio con la sua

          dignita'.

          Sì lo so.


          Probabilmente ti riferivi a VB6...

          Esattamente. VB.NET comincia ad avere una
          parvenza di decenza, è vero, ma se dovessi
          scegliere opterei senz'altro per C#, decisamente
          più
          serio.

          TADConcordo... VB.NET alla fine non è altro che il tentativo di trasformare qualcosa in qualcosa che non è... A questo punto preferisco imparare da zero C# (il linguaggio nato per .NET) piuttosto che imparare da zero VB.NET (per un programmatore VB6 imparare VB.NET è quasi come partire da zero :P)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se sia un bene o un male
      Considera che il VB in questione dovrebbe essere VB.NET che sta a VB6 come il cinese sta al latino...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se sia un bene o un male
      se parli di vb4,5,6 hai ragione, ma vb.net NON è come visual basic normale, è semplicemente un port di visual basic per .NET, è totalmente diverso dagli altri, con .net ormai il linguaggio che usi non conta più, conta di più saper usare il framework piuttosto che il linguaggio, dato che puoi programmarci in C++, C#, vb, java, python, perl, ruby, tcl/tk, e non so quanti altri linguaggi
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Non so se sia un bene o un male
        - Scritto da:
        se parli di vb4,5,6 hai ragione, ma vb.net NON è
        come visual basic normale, è semplicemente un
        port di visual basic per .NET, è totalmente
        diverso dagli altri, con .net ormai il linguaggio
        che usi non conta più, conta di più saper usare
        il framework piuttosto che il linguaggio, dato
        che puoi programmarci in C++, C#, vb, java,
        python, perl, ruby, tcl/tk, e non so quanti altri
        linguaggiSì ho capito. Ed è una bella idea, inutile negarlo. Continuo a sostenere, comunque, che sia sempre più sano avvicinarsi a .NET con C#, sarà perchè sono un programmatore java e mi ci troverei più a mio agio, non so...TAD
  • ciko scrive:
    Re: costui odia mono
    - Scritto da:
    http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-tecchissene...libero di fare quello che vuole, ma tu: perche' ritieni che sia un'informazione essenziale dire cio' che odia felipe?
  • Anonimo scrive:
    Mono?
    io proprio non capisco, perché la microsoft continua a fare "stupidate" e c'é chi gli va anche dietroc'é java con tonnellate di framework e librerie (anche solo java EE), non era più semplice integrarne il supporto nel sistema operativo e creare dei tools di sviluppo (unica cosa che microsoft fa bene?) (piccolo flame ma neanche troppo: VB é stato il peggior dei mali nella storia della programmazione)ci sono le openGL e non va bene, bisogna fare le directX, ma non basta, non offriamo neanche il supporto diretto, e tutto il codice già disponibile? bastone tra le ruote? lite tra ragazzini?ci sono i formati standard ISO per la creazione di documenti, ma no non va bene, ci facciamo il nostrosono tutte scelte completamente insensate, che costano care al mondo dell'informatica, vedi l'incompatibilità delle applicazioni, dei formati, milioni di linee di codice da convertire/buttare/inutilizzabili, progetti come mono che sprecano un sacco di risorse per cercare di creare qlc che si potrebbe già avere da anni (cercare perché cmq sarà sempre indietro, quindi inutile se non per provarlo e basta).Qualcuno arriverà a dire "ma le directX sono avanti" "java fa schifo", i tre punti sopra sono frutto di discussioni, e i "grandi" possono intervenire e modificare/evolvere qualsiasi cosa, quindi non ci sono scuse che tengano.la microsoft fa di tutto (e a sempre fatto) per distruggere l'informatica, chiunque studi l'argomento lo sa, é semplicemente per questo che viene odiata. Lo fa solo perché ha un vergognoso controllo del mercato, dato da utenti giustamente "ignoranti" (nel senso più stretto) e pseudo tecnici/ingegneri che sono ben contenti di comprarsi un manuale di VB, uno di win server, ed il gioco é fatto: abbiamo tutta una serie di amministratori e programmatoril'ingegneria informatica é un argomento vasto, complesso e affascinante, i piccoli giochini fatti dai grandi monopoli mi rattristano profondamente. Inoltre li considero totalmente controproducenti, esattamente come fa la RIAA con le sue denunce e i DRM. Per questo non capisco la gente che si affanna in questi progetti per inseguire la rupe dei lemming... ...ok sto esagerando é meglio inserire il codicino e inviare :-)buona giornata a tutti
    • HotEngine scrive:
      Re: Mono?
      - Scritto da:
      io proprio non capisco, perché la microsoft
      continua a fare "stupidate" e c'é chi gli va
      anche
      dietroPerchè ti sfugge un particolare che reputi, evidentemente, insignificante ma che tale non è. Sono NUMEROSISSIMI i programmatori ASP e VB, perderseli per strada non è una cosa saggia...
      c'é java con tonnellate di framework e librerieJava? Quel pachiderma lento ed ingombrante? Suvvia... E poi java c'è già ed è già multipiattaforma.
      (piccolo flame ma neanche
      troppo: VB é stato il peggior dei mali nella
      storia della
      programmazione)Certo, come no. Ovviamente il tutto senza uno straccio di argomentazione eh? Invece il C è stato tutto rosa e fiori eh? E allora a chi dare la colpa se non al C ed ai programmatori di C se ci si ritrova con buchi di sicurezza ENORMI grazie ai buffer overflow et similia?
      Qualcuno arriverà a dire "ma le directX sono
      avanti" "java fa schifo", i tre punti sopra sonoBeh, paragonare java e directx (che sono due cose completamente differenti) non è che sia una gran furbata eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?
        - Scritto da: HotEngine

        Perchè ti sfugge un particolare che reputi,
        evidentemente, insignificante ma che tale non è.
        Sono NUMEROSISSIMI i programmatori ASP e VB,
        perderseli per strada non è una cosa
        saggia...


        c'é java con tonnellate di framework e librerie

        Java? Quel pachiderma lento ed ingombrante?
        Suvvia... E poi java c'è già ed è già
        multipiattaforma.


        (piccolo flame ma neanche

        troppo: VB é stato il peggior dei mali nella

        storia della

        programmazione)

        Certo, come no. Ovviamente il tutto senza uno
        straccio di argomentazione eh? Invece il C è
        stato tutto rosa e fiori eh? E allora a chi dare
        la colpa se non al C ed ai programmatori di C se
        ci si ritrova con buchi di sicurezza ENORMI
        grazie ai buffer overflow et similia?



        Qualcuno arriverà a dire "ma le directX sono

        avanti" "java fa schifo", i tre punti sopra sono

        Beh, paragonare java e directx (che sono due cose
        completamente differenti) non è che sia una gran
        furbata
        eh?Quoto, meno male che hanno fatto alternative a quella cosa orrenda che si fa chiamare Java tralaltro di una lentezza assurda
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        Perchè ti sfugge un particolare che reputi,
        evidentemente, insignificante ma che tale non è.
        Sono NUMEROSISSIMI i programmatori ASP e VB,
        perderseli per strada non è una cosa
        saggia...lo dico dopo che il problema é VB... cmq dico anche che mono sarà per forza di cose sempre dietro, quindi inutilizzabile in qualsiasi realtà
        Java? Quel pachiderma lento ed ingombrante?
        Suvvia... E poi java c'è già ed è già
        multipiattaforma.ma mi prendi in giro? primo java non é un pachiderma ingombrante (pensa che ci sono anche delle vm per sistemi embedded). secondo java c'é già ed é multipiattaforma ...ah non va bene!java può non piacerti ma ha tonnellate di framework e librerie (devo ripeterlo?), aggiungi il supporto nativo nel tuo so e sei a posto no elephant no problem tutto liscio come l'olio, ma forse c'é già, quindi e meglio rifare tutto :-)


        (piccolo flame ma neanche

        troppo: VB é stato il peggior dei mali nella

        storia della

        programmazione)

        Certo, come no. Ovviamente il tutto senza uno
        straccio di argomentazione eh? Invece il C è
        stato tutto rosa e fiori eh? E allora a chi dare
        la colpa se non al C ed ai programmatori di C se
        ci si ritrova con buchi di sicurezza ENORMI
        grazie ai buffer overflow et similia?
        non sei tu che dici di non paragonare mele con pere più sotto (anche se non capisco perché visto che non l'ho fatto).VB é un programma di alto livello il c é un assembly con qualche facilitazione. Cmq essendo il nostro amico di alto livello -
        serve a fare programmi di una certa complessita -
        questi programmi richiedono conoscenze di ingegneria del software (oo, uml, dp, tdd) questo elenco é la base fondamentale (o tutto o niente) altrimenti fai danni -
        VB ti permette di "fare" qualcosa di impressionante senza conoscere i 4 punti fondamentali (sine qua non) dandoti un delirio di onnipotenza ed assuefazione -
        VB é maleanche con java puoi programmare male, ma ti obbliga a studiare prima. E' come trovarsi davanti ad un programma in una shell che blinka e aspetta un tuo input o davanti ad una finestrella dove spunti riquadri a caso e poi dici "E' tutto a posto!"


        Qualcuno arriverà a dire "ma le directX sono

        avanti" "java fa schifo", i tre punti sopra sono

        Beh, paragonare java e directx (che sono due cose
        completamente differenti) non è che sia una gran
        furbata
        eh?sopra avevo elencato tre campi dove la microsoft si comporta maluccio, sotto riporto due esclamazioni attinenti a due dei punti di cui sopra (separati da apposite virgolette); non capisco la tua obiezione, forse non mi sono spiegato bene o forse sei tuio volevo solo dire che i grandi player possono prendere parte alle discussioni su un formato iso, o con il consorzio openGL, possono spingere in un senso e aiutare a migliorare se le considerano "indietro", non creare nuove alternative in modo da azzoppare i rivali; questo é il succo di tutto il primo post
        • HotEngine scrive:
          Re: Mono?
          - Scritto da:
          lo dico dopo che il problema é VB... cmq dico
          anche che mono sarà per forza di cose sempre
          dietro, quindi inutilizzabile in qualsiasi
          realtàStiamo a vedere che ne uscirà.
          ma mi prendi in giro? primo java non é un
          pachiderma ingombrante (pensa che ci sono anche
          delle vm per sistemi embedded). secondo java c'é
          già ed é multipiattaforma ...ah non va
          bene!E' un pachiderma rispetto ad altri linguaggi ed è LENTO... Devo ancora vedere un programma java che giri decentemente rispetto allo stesso programma scritto con un altro linguaggio.
          forse c'é già, quindi e meglio rifare tutto
          :-)Se c'è già non c'è bisogno di reinventarlo no? VB sotto linix non esiste invece, o meglio non esisteva...
          non sei tu che dici di non paragonare mele con
          pere più sotto (anche se non capisco perché VB e C sono due linguaggi di programmazione, directx e java sono due cose imparagonabili invece...
          VB é un programma di alto livello il c é un
          assembly con qualche facilitazione. Cmq essendoAnche il C è un linguaggio ad alto livello, primo errore.
          fai danni -
          VB ti permette di "fare" qualcosa di
          impressionante senza conoscere i 4 punti
          fondamentali (sine qua non) dandoti un delirio di
          onnipotenza ed assuefazione -
          VB é
          maleTu non hai mai programmato in VB eh? Altrimenti non parleresti così.
          alternative in modo da azzoppare i rivali; questo
          é il succo di tutto il primo
          postSarebbe molto bello questo, purtroppo la realtà è un'altra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            VB e C sono due linguaggi di programmazione,
            directx e java sono due cose imparagonabili
            invece...mah mah.. non li ho mai paragonati! o solo detto che sono due campi dove ms si comporta male


            VB é un programma di alto livello il c é un

            assembly con qualche facilitazione. Cmq essendo

            Anche il C è un linguaggio ad alto livello, primo
            errore.non stiamo gicocando a chi fa gli errori, il c é un linguaggio di basso livello, paragonato da molti ad un assembler con qualche comodità (conditional branches (loop, if e funzioni)), direttamente mappabile in codice macchina, al limite la libreria standard ti offre qlc in più, ma non cambia la sostanza


            fai danni -
            VB ti permette di "fare" qualcosa
            di

            impressionante senza conoscere i 4 punti

            fondamentali (sine qua non) dandoti un delirio
            di

            onnipotenza ed assuefazione -
            VB é

            male

            Tu non hai mai programmato in VB eh? Altrimenti
            non parleresti
            così.invece é proprio così che ho cominciato (onnipotenza ed assuefazione), poi o scoperto che l'ingegneria del software é un attimono più complessa, VB va bene solo per piccoli programmini demo (per esempio per far vedere ad un cliente come sarà l'interfaccia del programma) o per ing elettronici che devono fare delle interfacce per i loro apparecchi ma non possono pagare un informatico per fare il lavoro


            alternative in modo da azzoppare i rivali;
            questo

            é il succo di tutto il primo

            post

            Sarebbe molto bello questo, purtroppo la realtà è
            un'altra.é per questo che bisognerebbe impiegare le risorse in altro, strumenti per lo sviluppo, integrazione tra le applicazioni, migliorare openGL.bisogna offrire tools e tecnologie migliori per linux, non rincorrere ms, ci si chiude in una spirale inutilepoi é chiaro che se uno vuole implementare mono lo fa, ma secondo me é un vero peccato
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            "Il C è un linguaggio di basso livello" merita il premio di battuta dell'anno(rotfl):'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            Prego :) :) :)Sono un purista della programmazione e sentire certi obrobri mi fa accapponare la pelle :'(
          • pippo75 scrive:
            Re: Mono?

            bello (..pascal), in più, grazie alla
            possibilità di scrivere codice procedurale, il codice procedurale lo fai anche in VB, QB e TB.Forse volevi dire programmare ad oggetti.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da: pippo75

            bello (..pascal), in più, grazie alla

            possibilità di scrivere codice procedurale,

            il codice procedurale lo fai anche in VB, QB e TB.


            Forse volevi dire programmare ad oggetti.

            ciaommh, forse in questo caso sarebbe stato meglio scrivere "per colpa della possibilità di.."ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            bravo, bravissimo... peccato che parlando di
            framework e mono si parli di VB.NET e non di
            Visual Basic
            6.Sì, lo so... sarà che sono un purista, ma VB.NET mi sembra solo la dimostrazione che VB non era un linguaggio di programmazione... L'hanno praticamente dovuto riscrivere da capo. Un programmatore VB6 autodidatta, poi, passerà a VB.NET con estrema fatica (deve cambiare modo di ragionare!!!). Molta più fatica di un programmatore Java che passa a C#. A questo punto, fatica per fatica, mi imparo direttamente C# (e così faccio presto a passare anche a Java se ne ho necessità ;) ).Ma forse questa repulsione per VB ce l'ho dentro dai tempi del Borland Pascal With Object (per DOS) e poi Delphi 1(per Win 3.11)...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da:

            bravo, bravissimo... peccato che parlando di

            framework e mono si parli di VB.NET e non di

            Visual Basic

            6.

            Sì, lo so... sarà che sono un purista, ma VB.NET
            mi sembra solo la dimostrazione che VB non era un
            linguaggio di programmazione... L'hanno
            praticamente dovuto riscrivere da capo. Un
            programmatore VB6 autodidatta, poi, passerà a
            VB.NET con estrema fatica (deve cambiare modo di
            ragionare!!!). Molta più fatica di un
            programmatore Java che passa a C#. A questo
            punto, fatica per fatica, mi imparo direttamente
            C# (e così faccio presto a passare anche a Java
            se ne ho necessità ;)
            ).

            Ma forse questa repulsione per VB ce l'ho dentro
            dai tempi del Borland Pascal With Object (per
            DOS) e poi Delphi 1(per Win
            3.11)...eh... penso anch'io che forse la hai dentro per chissà quale motivo :DSeriamente, perchè il vb (non il .net) non era un linguaggio di programmazione? Forse perchè non era OO? E allora dovresti dire lo stesso del C! Io lo vedo come un "passaggio intermedio", fatte le dovute distinzioni di utilizzo e di sintassi, tra il codice strutturato ed il Java.Questo perchè si presentava più di alto livello rispetto al C, con la "complicazione prestazionale" del runtime.Il Java ha anch'esso una sorta di runtime (la vm ovviamente) ma è nato OO.Adesso che hanno reso OO anche il vecchio VB, rielaborandolo grazie all'avvento del framework, perchè ci si ostina a dire che è meglio il C#? Anche quello è nato per il framework, ne più ne meno del vb.net. Non è una "evoluzione" del C++.Quindi se bisogna scrivere per il framework .net si può scegliere il linguaggio che più si preferisce... non è che con uno può fare qualcosa in più che con un altro. E' solo una questione di diversità di sintassi.:)
          • HotEngine scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da:
            bravo, bravissimo... peccato che parlando di
            framework e mono si parli di VB.NET e non di
            Visual Basic
            6.Ma il bello è che, nonostante tutto, anche VB6 implementava la programmazione ad oggetti. Perlomeno se stiamo alla definizione originale di OOP: http://it.wikipedia.org/wiki/OOPLa discussione, come al solito, si focalizza sul chi ce l'ha più duro... "Il C è per gli intelligenti il VB per i tonti"...In realtà una persona VERAMENTE intelligente non farebbe mai simili paragoni. Scrivere programmi bene o scriverli male non dipende dal linguaggio usato, ma dal programmatore. Posso scrivere pessimi programmi in C come in VB. Quello che una persona INTELLIGENTE si dovrebbe chiedere non è "sono più figo a programmare in C o in VB?", ma "cosa mi offre un linguaggio rispetto ad un altro?". Ogni linguaggio ha le sue prerogative e le sue pecche e solo CONOSCENDOLI si possono fare le scelte. L'ignoranza a volte gioca brutti scherzi (come il definire il C un linguaggio a basso livello). E' evidente che chi afferma ciò NON HA MAI PRESO IN MANO un vero linguaggio a basso livello come l'assembly.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da: HotEngine
            E' un pachiderma rispetto ad altri linguaggi ed è
            LENTO...Queste leggende metropolitane sono dure a morire ... Sin dall'introduzione di hotspot, Java è diventato veloce perché di fatto compila il codice nativamente.
            Devo ancora vedere un programma java che
            giri decentemente rispetto allo stesso programma
            scritto con un altro
            linguaggio.Per esempio ?
            Tu non hai mai programmato in VB eh? Ma il primo elemento di un'array ha indice 0 o 1 (rotfl) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?


            E' un pachiderma rispetto ad altri linguaggi ed
            è

            LENTO...

            Queste leggende metropolitane sono dure a morire
            ... Sin dall'introduzione di hotspot, Java è
            diventato veloce perché di fatto compila il
            codice nativamente.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Per esempio ?Fammi tu un esempio in di programmi "giava" veloci, sicuramente la tua lista è più CORTA :D
            Ma il primo elemento di un'array ha indice 0 o 1
            (rotfl)0 come K&R vuole!
        • AranBanjo scrive:
          Re: Mono?
          - Scritto da: [CUT]
          VB é un programma di alto livello il c é un
          assembly con qualche facilitazione. Cmq essendo
          il nostro amico di alto livello -
          serve a fare
          programmi di una certa complessita -
          questi
          programmi richiedono conoscenze di ingegneria del
          software (oo, uml, dp, tdd) questo elenco é la
          base fondamentale (o tutto o niente) altrimenti
          fai danni -
          VB ti permette di "fare" qualcosa di
          impressionante senza conoscere i 4 punti
          fondamentali (sine qua non) dandoti un delirio di
          onnipotenza ed assuefazione -
          VB é
          male

          anche con java puoi programmare male, ma ti
          obbliga a studiare prima. E' come trovarsi
          davanti ad un programma in una shell che blinka e
          aspetta un tuo input o davanti ad una finestrella
          dove spunti riquadri a caso e poi dici "E' tutto
          a
          posto!"Dura la vita di chi non ha mai aperto l'IDE di VB. E' vero che ti permette di mettere un paio oggetti, connetterti ad un DB e tirare fuori i dati, ma quello l'ho visto fare solo da chi l'apriva la prima volta. C'è gente che fa tutto da codice (visto che ti piace il C e quindi scrivere molto :) ) e devo dire che il risultato non è niente male. Che poi lo si utilizzi prevalentemente per creare gestionali, è un altro discorso. Personalmente ho fatto qualche applicazione VB che con i gestionali non ha niente a che fare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?
          - Scritto da:
          VB é un programma di alto livello il c é un
          assembly con qualche facilitazione. Cmq essendo
          il nostro amico di alto livello -
          serve a fare
          programmi di una certa complessita -
          questi
          programmi richiedono conoscenze di ingegneria del
          software (oo, uml, dp, tdd) questo elenco é la
          base fondamentale (o tutto o niente) altrimenti
          fai danni -
          VB ti permette di "fare" qualcosa di
          impressionante senza conoscere i 4 punti
          fondamentali (sine qua non) dandoti un delirio di
          onnipotenza ed assuefazione -
          VB é
          male

          anche con java puoi programmare male, ma ti
          obbliga a studiare prima. E' come trovarsi
          davanti ad un programma in una shell che blinka e
          aspetta un tuo input o davanti ad una finestrella
          dove spunti riquadri a caso e poi dici "E' tutto
          a
          posto!"oddio, stai delirando! :DCHIUNQUE voglia programmare DEVE studiare, a prescindere che si parli di programmazione struttura oppure orientata agli oggetti.Secondo il tuo ragionamento allora TUTTI i linguaggi di programmazione sono male, perchè TUTTI sono di alto livello poichè fungono da "interfaccia" tra il programmatore ed il codice macchina.Abbiamo capito che sei un innamorato di JAVA, però a sto punto devi spiegarmi perchè JAVA ok mentre VB = merda visto che:- entrambi fanno "capo" a multinazionali (MS = VB; SUN = JAVA)- entrambi producono codice semi-compilato per un interprete (JAVA = VM; VB = MSIL o runtime per capirci)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            oddio, stai delirando! :D
            CHIUNQUE voglia programmare DEVE studiare, a
            prescindere che si parli di programmazione
            struttura oppure orientata agli
            oggetti.

            Secondo il tuo ragionamento allora TUTTI i
            linguaggi di programmazione sono male, perchè
            TUTTI sono di alto livello poichè fungono da
            "interfaccia" tra il programmatore ed il codice
            macchina.

            Abbiamo capito che sei un innamorato di JAVA,
            però a sto punto devi spiegarmi perchè JAVA ok
            mentre VB = merda visto
            che:

            - entrambi fanno "capo" a multinazionali (MS =
            VB; SUN =
            JAVA)
            - entrambi producono codice semi-compilato per un
            interprete (JAVA = VM; VB = MSIL o runtime per
            capirci)
            perché studiando java sei sempre confrontato a concetti di ingegneria del software, come oop, poi é difficile non incappare in design pattern (tra cui quello fondamentale MVC), UML, TDD con junit, ... ...di base é un approccio totalmente differente, uno é buono e l'altro no, non m'importa delle multinazionali e di microsoft, non mi sembra di delirare
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            perché studiando java sei sempre confrontato a
            concetti di ingegneria del software, come oop,
            poi é difficile non incappare in design pattern
            (tra cui quello fondamentale MVC), UML, TDD con
            junit, ...


            ...di base é un approccio totalmente differente,
            uno é buono e l'altro no, non m'importa delle
            multinazionali e di microsoft, non mi sembra di
            delirareEsatto... Qui non si parla di chi ha scritto il linguaggio... Ma di cosa è il linguaggio...VB6 è un obrobrio che genera codice confuso e "spezzettato" (spaghetti-code) che con il tempo perde in manutenibilità, riusabilità, ecc...Java obbliga a scrivere seguendo i costrutti della programmazione ad oggetti (concetto che i programmatori VB hanno dovuto imparare con l'avvento di .NET e VB.NET):- Incapsulamento- Ereditarietà- PolimorfismoQui si parla di Java contro VB, ma lo stesso discorso vale anche per C# o Delphi...Sostituisci C# con Java e alla fine ti ritrovi con le stesse obiezioni ma la differenza cheC# = MS come VB ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da:
            Esatto... Qui non si parla di chi ha scritto il
            linguaggio... Ma di cosa è il
            linguaggio...

            VB6 è un obrobrio che genera codice confuso e
            "spezzettato" (spaghetti-code) che con il tempo
            perde in manutenibilità, riusabilità,
            ecc...LOLma sai cosa significa "spaghetti-code"? :)Non fa riferimento al compilato ma a come viene scritto il codice e quello dipende dal programmatore.Se quest'ultimo scrive da cani allora si rischia di non capire più nulla. Fondamentalmente nasce dalla natura di poter saltare da parte a parte (vedi GOTO) in un listato di codice strutturato. Di conseguenza la nascita del detto "codice spezzettato" (spaghetti-code).Non certo per come viene fuori il compilato! (rotfl)

            Java obbliga a scrivere seguendo i costrutti
            della programmazione ad oggetti (concetto che i
            programmatori VB hanno dovuto imparare con
            l'avvento di .NET e
            VB.NET):
            - Incapsulamento
            - Ereditarietà
            - Polimorfismo
            Ne più ne meno quello che hanno dovuto fare i GURU del C nel passaggio al C++ o anche al Java...E quindi? Forse solo perchè VB è di microsoft? :DOggi come oggi (togliendo quindi il C ed il VB6 e precedenti ma anche tutti i linguaggi NON object oriented) QUALUNQUE linguaggio di programmazione OO ti obbliga a scrivere seguendo i costrutti della programmazione ad oggetti come tu dici. Questo mi sembra ovvio no? Essendo tutti linguaggi di programmazione ad oggetti...
            Qui si parla di Java contro VB, ma lo stesso
            discorso vale anche per C# o
            Delphi...

            Sostituisci C# con Java e alla fine ti ritrovi
            con le stesse obiezioni ma la differenza
            che

            C# = MS come VB ;)non ho proprio capito. Primo qui non si parla di Java contro VB, semmai si parlava della possibilità di portare senza problemi sorgenti in VB.NET su sistemi unix like grazie al porting del framework effettuato col progetto mono e la nascita di un compilatore VB.NET per questo porting.Poi java è una cosa, C# un'altra, C++ un'altra ancora, e Vb.net e via via tutti quelli che vuoi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            Con spaghetti-code non intendevo quello generato dai compilatori, ma proprio quello scritto dai programmatori... VB6 era più propenso alla realizzazione di questo tipo di codice rispetto ad altri prodotti dell'epoca che, essendo già OOP, intrinsecamente obbligavano il programmatore a scrivere meglio ;)Non ce l'ho con VB perchè è Microsoft (a me non sta antipatica la Microsoft) il C#, ad esempio, mi piace molto.Qualcuno aveva messo in competizione VB con Java come se fosse una guerra Microsoft contro Sun.Quindi ho messo in confronto VB con C# che sono entrambi Microsoft per evitare si potesse pensare fosse solo una questione di "società produttrice".Poi sono contento si sia realizzato il porting di VB.NET su Mono... Su questo sono d'accordo pure io che con questa mossa si riescono a ricompilare un sacco di applicazioni Windows anche sotto Linux.
          • pippo75 scrive:
            Re: Mono?

            ad altri prodotti dell'epoca che, essendo già
            OOP, intrinsecamente obbligavano il
            programmatore a scrivere meglio ;)Me la spieghi?grasssssieciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da: pippo75

            ad altri prodotti dell'epoca che, essendo già

            OOP, intrinsecamente obbligavano il

            programmatore a scrivere meglio ;)

            Me la spieghi?

            grasssssie

            ciaoProgrammando ad oggetti sei quasi obbligato ad implementare i costrutti della OOP:- incapsulamento- ereditarietà- polimorfismoe questo permette di scrivere del codice riusabile, e manutenibile, alla fine del codice migliore...Se sei del '75 forse ti ricordi di cos'era (all'epoca) Delphi rispetto a VB...ciao :)
          • pippo75 scrive:
            Re: Mono?

            Programmando ad oggetti sei quasi obbligato ad
            implementare i costrutti della
            OOP:
            - incapsulamento
            - ereditarietà
            - polimorfismoanche programmando ad oggetti ed usando questi non e' assolutamente detto che stai programmando bene.
            e questo permette di scrivere del codice
            riusabile, e manutenibile, alla fine del
            codice migliore...Se scritto bene si, altrimenti no.La riusabilita' del codice si puo' avere anche nei linguaggi procedurali.

            Se sei del '75 forse ti ricordi di cos'era
            (all'epoca) Delphi rispetto a
            VB...Certo che lo ricordo, infatti appena uscito mi sono preso Delphi 1.Parlando del Delphi, secondo te, in quanti lo usano ad oggetti seguendo tutte le regole.Si parte dalla classe stratta e si va avanti.In genere sento che la OOP si usa per i componenti.Io per primo programmare ad oggetti mi trovo scomodo ( premesso che solo il programmatore della domenica sera ).Perche' non basta solo creare classi, ereditarle, fare altro, dietro ci vuole tutta una logica di creazione e di sviluppo.
            ciao :)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            Certo, quello che ho detto io che un linguaggio oop e' intrinsecamente "piu' sicuro" non che non permette di scrivere castronerie :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da:


            oddio, stai delirando! :D

            CHIUNQUE voglia programmare DEVE studiare, a

            prescindere che si parli di programmazione

            struttura oppure orientata agli

            oggetti.



            Secondo il tuo ragionamento allora TUTTI i

            linguaggi di programmazione sono male, perchè

            TUTTI sono di alto livello poichè fungono da

            "interfaccia" tra il programmatore ed il codice

            macchina.



            Abbiamo capito che sei un innamorato di JAVA,

            però a sto punto devi spiegarmi perchè JAVA ok

            mentre VB = merda visto

            che:



            - entrambi fanno "capo" a multinazionali (MS =

            VB; SUN =

            JAVA)

            - entrambi producono codice semi-compilato per
            un

            interprete (JAVA = VM; VB = MSIL o runtime per

            capirci)



            perché studiando java sei sempre confrontato a
            concetti di ingegneria del software, come oop,
            poi é difficile non incappare in design pattern
            (tra cui quello fondamentale MVC), UML, TDD con
            junit, ...


            ...di base é un approccio totalmente differente,
            uno é buono e l'altro no, non m'importa delle
            multinazionali e di microsoft, non mi sembra di
            deliraree allora vedi che mi dai ragione e continui a parlare di VB6 o precedenti MENTRE parlando di mono e framework si parla di VB.NET che non ha niente a che vedere col vecchio vb? :)Adesso, ormai, si ha a che fare solo ed esclusivamente con linguaggi di programmazione OO. Se non hai il giusto approccio, quello di cui parli tu, in una analisi non concludi niente, a prescindere del linguaggio che poi andrai ad utilizzare.Ormai non fa più differenza se scrivi in VB.NET,C#, Java, C++... l'analisi ed i relativi diagrammi di flusso DEVONO essere quelli. Poi puoi scegliere il linguaggio che si presta meglio per l'applicazione che devi realizzare (java o asp.net per il web ed a seconda della piattaforma server, se vuoi buttare un occhio alle prestazioni), C++ per prestazioni operative, altri a seconda delle preferenze e delle necessità RAD.;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?

          VB é un programma di alto livello il c é un
          assembly con qualche facilitazione.O.O Ma che stai a di??????
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        Certo, come no. Ovviamente il tutto senza uno
        straccio di argomentazione eh? Invece il C è
        stato tutto rosa e fiori eh? E allora a chi dare
        la colpa se non al C ed ai programmatori di C se
        ci si ritrova con buchi di sicurezza ENORMI
        grazie ai buffer overflow et similia?No, i buchi sono dovuti a gente INCAPACE! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        Certo, come no. Ovviamente il tutto senza uno
        straccio di argomentazione eh? Invece il C è
        stato tutto rosa e fiori eh? E allora a chi dare
        la colpa se non al C ed ai programmatori di C se
        ci si ritrova con buchi di sicurezza ENORMI
        grazie ai buffer overflow et similia?Il C è nato per consentire di scrivere programmi il più possibile performanti.Quindi quando è stato pensato il C si è pensato che il programmatore dovesse avere il pieno controllo della macchina.I compilatori C, quindi, non aggiungevano alcun controllo, ad esempio, sullo "sforamento degli array" questo perchè avrebbe aggiunto cicli di clock di cui si poteva fare a meno.Quindi il C è nato con questo imperativo: Il programmatore è il DIO ASSOLUTO DEL PROPRIO CODICE. Lui sa cosa deve fare e come lo deve fare. Se vuole scrivere 10 locazioni di memoria oltre la fine di un "array" è perchè lui sa cosa sta facendo. Questo ha introdotto una potenza assoluta (non per nulla il C è considerato il linguaggio d'alto livello più potente che ci sia). D'altra parte ha anche inserito una potenza assoluta nel creare errori e possibile falle di sicurezza ;) Dopotutto ERRARE E' UMANO!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mono?
      - Scritto da:
      io proprio non capisco, perché la microsoft
      continua a fare "stupidate" e c'é chi gli va
      anche
      dietro

      c'é java con tonnellate di framework e librerie
      (anche solo java EE), non era più semplice
      integrarne il supporto nel sistema operativo e
      creare dei tools di sviluppo (unica cosa che
      microsoft fa bene?) (piccolo flame ma neanche
      troppo: VB é stato il peggior dei mali nella
      storia della
      programmazione)

      ci sono le openGL e non va bene, bisogna fare le
      directX, ma non basta, non offriamo neanche il
      supporto diretto, e tutto il codice già
      disponibile? bastone tra le ruote? lite tra
      ragazzini?

      ci sono i formati standard ISO per la creazione
      di documenti, ma no non va bene, ci facciamo il
      nostro
      bene, visto che nel mondo c'è già chi costruisce automobili, suggerisco alla fiat di chiudere il reparto ricerca e sviluppo e magari svendersi a forduna sola lingua, un solo destino... purchè non sia microsoft, bello no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        bene, visto che nel mondo c'è già chi costruisce
        automobili, suggerisco alla fiat di chiudere il
        reparto ricerca e sviluppo e magari svendersi a
        ford

        una sola lingua, un solo destino... purchè non
        sia microsoft, bello
        no?documentati su IEEE, ISO, i vari RFC & companyti assicuro che non sai di cosa stai parlando, ma se usi internet, attacchi la presa USB a qualsiasi apparecchio, e quant'altro qualcuno lo devi ringraziare, su poi tu vuoi fare il tuo mouse fallo pure, se non rispetti gli standard te lo tieni per te, se ritieni il protocollo superato proponi un nuovo tipo che viene discussio da esperti ed interessati, se va bene verrà addottato, e così ti fai una bella ditta di mouse, poi arriva ms e dice io faccio il mio protocollo proprietario e sarà l'unico supportato da ms e tu chiudi la ditta: una solo lingua un solo destino..... bello no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?

          ti assicuro che non sai di cosa stai parlando, ma
          se usi internet, attacchi la presa USB a
          qualsiasi apparecchio, e quant'altro qualcuno lo
          devi ringraziare, su poi tu vuoi fare il tuo
          mouse fallo pure, se non rispetti gli standard te
          lo tieni per te, se ritieni il protocollo
          superato proponi un nuovo tipo che viene
          discussio da esperti ed interessati, se va bene
          verrà addottato, e così ti fai una bella ditta di
          mouse, poi arriva ms e dice io faccio il mio
          protocollo proprietario e sarà l'unico supportato
          da ms e tu chiudi la ditta: una solo lingua un
          solo destino..... bello
          no?Hai fatto proprio gli esempi giusti: USB/firewire indovina chi ha decretato il successo di uno rispetto all'altro?Mouse microsoft ti dice niente? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?


          una sola lingua, un solo destino... purchè non

          sia microsoft, bello

          no?

          documentati su IEEE, ISO, i vari RFC & company
          Appunto Ecco qua: http://www.iso.org/iso/en/CatalogueDetailPage.CatalogueDetail?CSNUMBER=42927&ICS1=35&ICS2=60&ICS3=Il runtime di .NET *è* uno standard ISO, e per implementarlo per Linux/MacOSX/BSD/QualCheTiPareOS non c'è bisogno di pagare licenze a MS.Dov'è la pagina ANSI/ECMA/ISO dello "standard" Java? Ah, dimenticavo: Sun ritirò la richiesta di standardizzazione di Java (http://punto-informatico.it/p.aspx?i=29921) pur di poter vincere la causa legale con MS, condannandolo ad essere una tecnologia *chiusa* e *proprietaria*. Ora che MS non è più interessata a Java, guarda caso, ecco che -anni dopo- Sun ha rilasciato Java sotto GPL per controbattere la natura "standard ISO" di .NETSvegliati: ti farai un favore
    • pippo75 scrive:
      Re: Mono?

      troppo: VB é stato il peggior dei mali nella
      storia della programmazione)VB usato bene, va bene, usato male va male.Poi che io ho sempre preferito prodotti Borland e' un'altra storia.Anche un C/OOC/C++/C# usato con i piedi......
      la microsoft fa di tutto (e a sempre fatto)
      per distruggere l'informatica, chiunque
      studi l'argomento lo sa, é semplicemente
      per questo chela Ms non puo' distruggere l'infomatica.Informatica e computer non sono sempre coincidenti, sono solo intersecanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mono?
      - Scritto da:
      io proprio non capisco, perché la microsoft
      continua a fare "stupidate" e c'é chi gli va
      anche
      dietro
      mmmm... provo a risponderti punto per punto
      c'é java con tonnellate di framework e librerie
      (anche solo java EE), non era più semplice
      integrarne il supporto nel sistema operativo e
      creare dei tools di sviluppo (unica cosa che
      microsoft fa bene?) propriop perchè ha tonnelate di FRAMEWORK (al plurale) no eh? Magari concentrare tutto in un unico framework secondo te è un male? Guarda che il framework di mono è uno per scrivere sia in VJ, sia in VB sia in C++ sia in C#. Per quanto riguarda i tools di sviluppo... conosci eclipse?(piccolo flame ma neanche
      troppo: VB é stato il peggior dei mali nella
      storia della
      programmazione)dall'alto di quali competenze ci regali questa perla?

      ci sono le openGL e non va bene, bisogna fare le
      directX, ma non basta, non offriamo neanche il
      supporto diretto, e tutto il codice già
      disponibile? bastone tra le ruote? lite tra
      ragazzini?Stai parlando di due librerie distinte e separate che sono si fatte entrambe per la gestione grafica. Ma come, prima dici che java con N librerie ed N framework va bene e poi te la prendi per DUE SOLE librerie grafiche?
      ci sono i formati standard ISO per la creazione
      di documenti, ma no non va bene, ci facciamo il
      nostroDi cosa parli? Dell'XML? Guarda che l'xml non è "loro"... purtroppo alcune particolarità fanno si che ci siano diversi tipi di implementazione dell'xml. Ma non è un problema di ms ma di chi deve fare gli standard.
      sono tutte scelte completamente insensate, che
      costano care al mondo dell'informatica, vedi
      l'incompatibilità delle applicazioni, dei
      formati, milioni di linee di codice da
      convertire/buttare/inutilizzabili, progetti come
      mono che sprecano un sacco di risorse per cercare
      di creare qlc che si potrebbe già avere da anni
      (cercare perché cmq sarà sempre indietro, quindi
      inutile se non per provarlo e
      basta).non ti seguo proprio...
      Qualcuno arriverà a dire "ma le directX sono
      avanti" "java fa schifo", i tre punti sopra sono
      frutto di discussioni, e i "grandi" possono
      intervenire e modificare/evolvere qualsiasi cosa,
      quindi non ci sono scuse che
      tengano.

      la microsoft fa di tutto (e a sempre fatto) per
      distruggere l'informatica, chiunque studi
      l'argomento lo sa, é semplicemente per questo che
      viene odiata. Lo fa solo perché ha un vergognoso
      controllo del mercato, dato da utenti giustamente
      "ignoranti" (nel senso più stretto) e pseudo
      tecnici/ingegneri che sono ben contenti di
      comprarsi un manuale di VB, uno di win server, ed
      il gioco é fatto: abbiamo tutta una serie di
      amministratori e
      programmatorima LOL!! :D
      l'ingegneria informatica é un argomento vasto,
      complesso e affascinante, i piccoli giochini
      fatti dai grandi monopoli mi rattristano
      profondamente. Inoltre li considero totalmente
      controproducenti, esattamente come fa la RIAA con
      le sue denunce e i DRM. Per questo non capisco la
      gente che si affanna in questi progetti per
      inseguire la rupe dei lemming... ...ok sto
      esagerando é meglio inserire il codicino e
      inviare
      :-)

      buona giornata a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        (piccolo flame ma neanche

        troppo: VB é stato il peggior dei mali nella

        storia della

        programmazione)
        dall'alto di quali competenze ci regali questa
        perla?perché la ms tende a voler rendere tutto semplice e "for dummies", per programmare non basta saper programmare, bisogna saperlo fare bene ed é una scienza, si possono fare tools per semplificare il lavoro, ma non per far credere alla gente di saper programmare. Come per la gestione di una rete non basta installare win2000 server, bisogna studiare e sapere cosa c'é dietro. Non dico che per forza i prodotti ms fanno schifo, ma fa schifo il suo marketing che continua a proporre i mestieri legati all'informatica come cosa per tutti. La maggior parte dei problemi nell'IT, secondo me, sono proprio dati da questo. Una ditta non può far gestire un server ad un falegname, e lo stesso falegname non può fare un programma, come un amministratore o un programmatore non andrà a fare il mestiere del falegname solo perché sa mettere su ON un macchinario. Se una piccola ditta non può permettersi un amministratore affida la gestione del server ad una ditta specializzata, mi sembra abbastanza semplice, ed é anche più economico, a meno che l'informazione e/o i servizi informatici per l'azienda non valgano 0, in quel caso non ne ha neanche bisogno...




        ci sono le openGL e non va bene, bisogna fare le

        directX, ma non basta, non offriamo neanche il

        supporto diretto, e tutto il codice già

        disponibile? bastone tra le ruote? lite tra

        ragazzini?
        Stai parlando di due librerie distinte e separate
        che sono si fatte entrambe per la gestione
        grafica. Ma come, prima dici che java con N
        librerie ed N framework va bene e poi te la
        prendi per DUE SOLE librerie
        grafiche?
        probabilmente N framework fanno N lavori differenti, una libreria grafica serve unicamente ad impartire operazioni alla scheda grafica. Cmq mi riferivo al NON supporto (sottolineo NON supporto) alle openGL in vista.


        ci sono i formati standard ISO per la creazione

        di documenti, ma no non va bene, ci facciamo il

        nostro
        Di cosa parli? Dell'XML? Guarda che l'xml non è
        "loro"... purtroppo alcune particolarità fanno si
        che ci siano diversi tipi di implementazione
        dell'xml. Ma non è un problema di ms ma di chi
        deve fare gli
        standard.
        parlo di un formato standard per i documenti, fogli di calcolo, presentazioni,.. Non dovrebbe essere difficile mettersi d'accordo
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?
          - Scritto da:


          (piccolo flame ma neanche


          troppo: VB é stato il peggior dei mali nella


          storia della


          programmazione)

          dall'alto di quali competenze ci regali questa

          perla?

          perché la ms tende a voler rendere tutto semplice
          e "for dummies", per programmare non basta saper
          programmare, bisogna saperlo fare bene ed é una
          scienza, si possono fare tools per semplificare
          il lavoro, ma non per far credere alla gente di
          saper programmare. Come per la gestione di una
          rete non basta installare win2000 server, bisogna
          studiare e sapere cosa c'é dietro. Non dico che
          per forza i prodotti ms fanno schifo, ma fa
          schifo il suo marketing che continua a proporre i
          mestieri legati all'informatica come cosa per
          tutti. La maggior parte dei problemi nell'IT,
          secondo me, sono proprio dati da questo. Una
          ditta non può far gestire un server ad un
          falegname, e lo stesso falegname non può fare un
          programma, come un amministratore o un
          programmatore non andrà a fare il mestiere del
          falegname solo perché sa mettere su ON un
          macchinario. Se una piccola ditta non può
          permettersi un amministratore affida la gestione
          del server ad una ditta specializzata, mi sembra
          abbastanza semplice, ed é anche più economico, a
          meno che l'informazione e/o i servizi informatici
          per l'azienda non valgano 0, in quel caso non ne
          ha neanche
          bisogno...ah su questo sono pienamente d'accordo con te. Per quanto avevi detto prima allora non avevo capito e ti chiedo scusa ;)


          ci sono le openGL e non va bene, bisogna fare
          le


          directX, ma non basta, non offriamo neanche il


          supporto diretto, e tutto il codice già


          disponibile? bastone tra le ruote? lite tra


          ragazzini?

          Stai parlando di due librerie distinte e
          separate

          che sono si fatte entrambe per la gestione

          grafica. Ma come, prima dici che java con N

          librerie ed N framework va bene e poi te la

          prendi per DUE SOLE librerie

          grafiche?



          probabilmente N framework fanno N lavori
          differenti, una libreria grafica serve unicamente
          ad impartire operazioni alla scheda grafica. Cmq
          mi riferivo al NON supporto (sottolineo NON
          supporto) alle openGL in vista.eh... lasciamo stare vista... dobbiamo vedere quanto sia effettivamente compatibile con le stesse DX10 (rotfl).In ogni caso quella la vedo più come una scelta commerciale/marketing... e sappiamo come funziona in ms.


          ci sono i formati standard ISO per la
          creazione


          di documenti, ma no non va bene, ci facciamo
          il


          nostro

          Di cosa parli? Dell'XML? Guarda che l'xml non è

          "loro"... purtroppo alcune particolarità fanno
          si

          che ci siano diversi tipi di implementazione

          dell'xml. Ma non è un problema di ms ma di chi

          deve fare gli

          standard.



          parlo di un formato standard per i documenti,
          fogli di calcolo, presentazioni,.. Non dovrebbe
          essere difficile mettersi
          d'accordobeh, praticamente l'XML potrebbe esserlo. Ma questo dovrebbe essere realizzato da chi produce programmi di videoscrittura, di calcolo, di presentazioni. Ogni programma dovrebbe avere la possibilità di "importare" dati da una fonte XML. questa ovviamente dovrebbe avere uno standard in modo tale che se io voglio fare una presentazione in powerpoint posso portarla tranquillamente su altri programmi (staroffice?) di presentazioni senza problemi di conversioni/compatibilità.Quando naque l'XML questo era lo scenario immaginato e sperato da tutti gli sviluppatori... putroppo ancora oggi (spero) non si è arrivati a questo punto, ma poi sappiamo benissimo che entrano in ballo giochi di potere non da poco :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            beh, praticamente l'XML potrebbe esserlo. Ma
            questo dovrebbe essere realizzato da chi produce
            programmi di videoscrittura, di calcolo, di
            presentazioni. Ogni programma dovrebbe avere la
            possibilità di "importare" dati da una fonte XML.
            questa ovviamente dovrebbe avere uno standard in
            modo tale che se io voglio fare una presentazione
            in powerpoint posso portarla tranquillamente su
            altri programmi (staroffice?) di presentazioni
            senza problemi di
            conversioni/compatibilità.(rotfl)(rotfl)(rotfl) già me lo vedo un video salvato in xml 1 minuti == 1GIGA :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?
            - Scritto da:

            beh, praticamente l'XML potrebbe esserlo. Ma

            questo dovrebbe essere realizzato da chi produce

            programmi di videoscrittura, di calcolo, di

            presentazioni. Ogni programma dovrebbe avere la

            possibilità di "importare" dati da una fonte
            XML.

            questa ovviamente dovrebbe avere uno standard in

            modo tale che se io voglio fare una
            presentazione

            in powerpoint posso portarla tranquillamente su

            altri programmi (staroffice?) di presentazioni

            senza problemi di

            conversioni/compatibilità.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl) già me lo vedo un video
            salvato in xml 1 minuti == 1GIGA :D
            cosa c'entra un video con presentazioni, videoscrittura e fogli di calcolo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            cosa c'entra un video con presentazioni,
            videoscrittura e fogli di
            calcolo?Mai visto presentazioni con video annessi? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Mono?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl) già me lo vedo un video
            salvato in xml 1 minuti == 1GIGA :D
            ...i famosi video fatti in ASCII
        • pippo75 scrive:
          Re: Mono?

          perché la ms tende a voler rendere tutto
          semplice e "for dummies", per programmare
          non basta saper programmare, Non e' la MS, e' il mercato che vuole questo.
          il lavoro, ma non per far credere alla
          gente di saper programmare. Perche' le altre ditte cosa fanno?Secondo te Fanuc dice che i suoi controlli sono facili o difficili da usare.Quindi anche fanuc fa schifo?
          parlo di un formato standard per i documenti,
          fogli di calcolo, presentazioni,.. Non
          dovrebbe essere difficile mettersi
          d'accordoSe ci riesci a metterli d'accordo.Due esempi del tornio:lo standard dice:M3 Rotazione OrariaM4 Rotazione AntiorariaPeccato che puoi uno fa quello che vuole, uno guarda da davanti e uno da dietro e si trova con i comandi invetiti.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Mono?

      c'é java con tonnellate di framework e librerie
      (anche solo java EE), non era più semplice
      integrarne il supporto nel sistema operativo e
      creare dei tools di sviluppo (unica cosa che
      microsoft fa bene?) (piccolo flame ma neanche
      troppo: VB é stato il peggior dei mali nella
      storia della
      programmazione)Mah... si vede che c'hai tempo da perdere... Se devo estrarre dati da un output txt, apro il vb, scrivo 10 righe di codice e in 20 minuti ho finito.Con java devi starci mezza giornata solo per il contorno...Poi con il .net ora non c'è più alcuna differenza fra java, c#, vb, una volta fatto l'.exe, quindi addio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mono?

        Mah... si vede che c'hai tempo da perdere... ma ci sei o ci fai? con java EE ci fai le web app, applicazioni distribuite su più macchine.

        Se devo estrarre dati da un output txt, apro il
        vb, scrivo 10 righe di codice e in 20 minuti ho
        finito.se devi fare quel lavoro e usi java o vb probabilmente non sei un gran genio, una o due righe nella shell o uno scriptino bash e hai il lavoro in un minuto. strumenti diversi per lavori diversi

        Con java devi starci mezza giornata solo per il
        contorno...se prima devi impararlo penso che sia il tempo giusto...

        Poi con il .net ora non c'è più alcuna differenza
        fra java, c#, vb, una volta fatto l'.exe, quindi
        addio...ma no dai, arrivederci, che sei anche divertente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mono?

          ma ci sei o ci fai? con java EE ci fai le web
          app, applicazioni distribuite su più macchine.
          Più macchine per l'espresso? Non era una marca di caffè giava? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: costui odia mono
    - Scritto da:
    http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-tEh che parere autorevole! Leggiti i commenti qui sopra e vedi come risponde questo tizio:http://pollycoke.wordpress.com/2006/11/13/ecco-perche-mono-non-e-libero/Un tale ekerazha scrive un ottimo commento pieno di spiegazioni tecniche ed ecco il tipo come controbatte:"Non ho nessuna pretesa che tu mi capisca. Hai dimostrato in altri commenti che le tue parole non valgono niente.Continua a metterti comodamente a 90° adesso arriva"
    • pane@rita scrive:
      Re: costui odia mono
      - Scritto da:

      - Scritto da:


      http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t


      Eh che parere autorevole! Leggiti i commenti qui
      sopra e vedi come risponde questo
      tizio:
      http://pollycoke.wordpress.com/2006/11/13/ecco-per

      Un tale ekerazha scrive un ottimo commento pieno
      di spiegazioni tecniche ed ecco il tipo come
      controbatte:

      "Non ho nessuna pretesa che tu mi capisca. Hai
      dimostrato in altri commenti che le tue parole
      non valgono
      niente.
      Continua a metterti comodamente a 90° adesso
      arriva"
      pur condividendo le preoccupazioni su mono quella risposta non mostra una capacità dialettica, una volontà di confrontarsi, un rispetto dell'interlocutore che felipe solo a volte ha... a volte un po' straborda, a mio modesto avviso
    • Athlon64 scrive:
      Re: costui odia mono

      Un tale ekerazha scrive un ottimo commento pieno
      di spiegazioni tecniche ed ecco il tipo come
      controbatte:

      "Non ho nessuna pretesa che tu mi capisca. Hai
      dimostrato in altri commenti che le tue parole
      non valgono
      niente.
      Continua a metterti comodamente a 90° adesso
      arriva"Beh, dev'essere uno che scrive spesso qui sul forum allora!
  • Wakko Warner scrive:
    Re: costui odia mono
    - Scritto da:
    http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-tE ha ragione. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: costui odia mono
      - Scritto da: Wakko Warner

      - Scritto da:


      http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t

      E ha ragione. :) Ma anche no
      • Wakko Warner scrive:
        Re: costui odia mono
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner



        - Scritto da:





        http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t



        E ha ragione. :)

        Ma anche noMa anche si
        • Anonimo scrive:
          Re: costui odia mono
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:



          - Scritto da: Wakko Warner





          - Scritto da:









          http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t





          E ha ragione. :)



          Ma anche no

          Ma anche siPuò anche fare quel che vuole.Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner







            - Scritto da:














            http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t







            E ha ragione. :)





            Ma anche no



            Ma anche si

            Può anche fare quel che vuole.
            Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)A perdere cosa esattamente? (newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:







            - Scritto da: Wakko Warner









            - Scritto da:




















            http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t









            E ha ragione. :)







            Ma anche no





            Ma anche si



            Può anche fare quel che vuole.

            Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)

            A perdere cosa esattamente? (newbie)Mono.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner







            - Scritto da:









            - Scritto da: Wakko Warner











            - Scritto da:



























            http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t











            E ha ragione. :)









            Ma anche no







            Ma anche si





            Può anche fare quel che vuole.


            Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)



            A perdere cosa esattamente? (newbie)

            Mono.Certe cose è meglio perderle che trovarle. 8) Vado a ninna va... notte.
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:







            - Scritto da: Wakko Warner









            - Scritto da:











            - Scritto da: Wakko Warner













            - Scritto da:



































            http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t













            E ha ragione. :)











            Ma anche no









            Ma anche si







            Può anche fare quel che vuole.



            Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)





            A perdere cosa esattamente? (newbie)



            Mono.

            Certe cose è meglio perderle che trovarle. 8)
            Vado a ninna va... notte.Ma anche no.
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner







            - Scritto da:









            - Scritto da: Wakko Warner











            - Scritto da:













            - Scritto da: Wakko Warner















            - Scritto da:












































            http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t















            E ha ragione. :)













            Ma anche no











            Ma anche si









            Può anche fare quel che vuole.




            Tanto l'unico a perderci è lui (rotfl)







            A perdere cosa esattamente? (newbie)





            Mono.



            Certe cose è meglio perderle che trovarle. 8)

            Vado a ninna va... notte.

            Ma anche no.Ma anche sì.
    • MeX scrive:
      Re: costui odia mono
      - Scritto da: Wakko Warner

      - Scritto da:


      http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t

      E ha ragione. :) Stavolta concordo con Wakko!Che senso ha fare tutto ciò? Perchè dovrei scrivere in VB? se l'esigenza è la portabilità su diverse piattaforme... beh esiste già Java no?MONO (dai vi fidate di Novell???) mi sembra un buon modo per spostare un po' di gente su Visual Basic e con forzature varie far diventare una tecnologia Microsoft uno standard che alla fine rimanse sempre e cmq chiuso, e sotto le mani di Redmond :)
      • TheGynius scrive:
        Re: costui odia mono
        - Scritto da: MeX
        MONO (dai vi fidate di Novell???) mi sembra un
        buon modo per spostare un po' di gente su Visual
        Basic e con forzature varie far diventare una
        tecnologia Microsoft uno standard che alla fine
        rimanse sempre e cmq chiuso, e sotto le mani di
        Redmond
        :)Però potrebbe anche essere un modo per avvicinare gli smanettoni VB verso la programmazione in GNU/Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: costui odia mono
        - Scritto da: MeX

        - Scritto da: Wakko Warner



        - Scritto da:





        http://pollycoke.wordpress.com/tag/zapping-tra-i-t



        E ha ragione. :)

        Stavolta concordo con Wakko!
        Che senso ha fare tutto ciò? Perchè dovrei
        scrivere in VB? se l'esigenza è la portabilità su
        diverse piattaforme... beh esiste già Java
        no?
        MONO (dai vi fidate di Novell???) mi sembra un
        buon modo per spostare un po' di gente su Visual
        Basic e con forzature varie far diventare una
        tecnologia Microsoft uno standard che alla fine
        rimanse sempre e cmq chiuso, e sotto le mani di
        Redmond
        :)non capite niente!!!Dare la possibilità a chi scrive in VB di poter portare le proprie applicazioni su sistemi unix-like vi sembra andare a favore di MS? Oppure una cosa tanto oscena? Ma avete idea di quante applicazioni in ambito gestionale ci sono in giro sviluppate con vb.net? Avete idea di cosa potrebbe significare questo?NO, non avete idea, ecco perchè parlate a casaccio!JAVA ha il suo perchè ma rimane sempre un linguaggio di programmazione con i suoi punti di forza ed i suoi punti negativi. Al giorno d'oggi avere la possibilità di poter scegliere un linguaggio di programmazione in base all'applicazione che bisogna realizzare è una cosa non da poco.Ma come ragionate? Allora che senso ha avere N linguaggi di programmazione diversi? Anche in C si riesce a fare una applicazione di tipo interfaccia grafica... a che mi servono gli IDE visuali?bah... è bello parlare tanto per far prendere aria ai denti.PS: non sono un sostenitore di MS, conosco bene però sia la loro piattaforma che quella linux, sono un programmatore che sviluppa in VB.net ma conosco anche java, php, C++ e lavoro anche con eclipse.Provate per una volta a valutare obiettivamente i fatti. Allora a cosa serve MONO? Secondo voi non serve a niente perchè "porta microsoft" nel pinguino oppure non vale niente perchè dietro c'è Novell?ma per favore va...
        • Anonimo scrive:
          Re: costui odia mono
          Al giorno d'oggi
          avere la possibilità di poter scegliere un
          linguaggio di programmazione in base
          all'applicazione che bisogna realizzare è una
          cosa non da
          poco.
          Ma come ragionate? Allora che senso ha avere N
          linguaggi di programmazione diversi? Anche in C
          si riesce a fare una applicazione di tipo
          interfaccia grafica... a che mi servono gli IDE
          visuali?Sono d'accordo con te su un fatto: ogni applicazione ha il linguaggio che la realizza meglio.- C per le applicazioni a basso livello hardware-driver- Java per i WebService o le applicazioni Enterprise- C# per .NETMA VISUAL BASIC NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOe' un aberrazione alla programmazione :PPer le applicazioni per cui VB da il meglio di se: Gestionali-Desktop-DB mille volte meglio Delphi...P.S. Sono sempre il purista della programmazione ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da:
            Al giorno d'oggi

            avere la possibilità di poter scegliere un

            linguaggio di programmazione in base

            all'applicazione che bisogna realizzare è una

            cosa non da

            poco.

            Ma come ragionate? Allora che senso ha avere N

            linguaggi di programmazione diversi? Anche in C

            si riesce a fare una applicazione di tipo

            interfaccia grafica... a che mi servono gli IDE

            visuali?
            Sono d'accordo con te su un fatto: ogni
            applicazione ha il linguaggio che la realizza
            meglio.
            - C per le applicazioni a basso livello
            hardware-driver
            - Java per i WebService o le applicazioni
            Enterprise
            - C# per .NET

            MA VISUAL BASIC NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
            e' un aberrazione alla programmazione :P

            Per le applicazioni per cui VB da il meglio di
            se: Gestionali-Desktop-DB mille volte meglio
            Delphi...

            P.S. Sono sempre il purista della programmazione
            ;)dimmi perchè è meglio mille volte delphi piuttosto che vb.net (parlo di vb.net, il vb6 è storia). ;)Ah, considera che quando parlo di "programmazione" intendo "programmazione fatta come si deve".Penso di ritenermi anch'io un purista della programmazione ma questo non vuol dire che un linguaggio ti consente di esserlo più di un altro. Sta al programmatore essere tale ed in grado di sfruttare correttamente ed al meglio gli strumenti che intende utilizzare.Del resto, definendoti proprio tu un purista, dovresti prescindere dal linguaggio che si può usare per scrivere un programma. Devi far fare una cosa al pc... lo scrivi in GWBasic, in pascal, in delphi, in C++, in Java... poco importa! L'importante è "saper scrivere". Con cosa scrivi è marginale, tutto questo secondo me.
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono

            dimmi perchè è meglio mille volte delphi
            piuttosto che vb.net (parlo di vb.net, il vb6 è
            storia).
            ;)

            Ah, considera che quando parlo di
            "programmazione" intendo "programmazione fatta
            come si
            deve".

            Penso di ritenermi anch'io un purista della
            programmazione ma questo non vuol dire che un
            linguaggio ti consente di esserlo più di un
            altro. Sta al programmatore essere tale ed in
            grado di sfruttare correttamente ed al meglio gli
            strumenti che intende
            utilizzare.

            Del resto, definendoti proprio tu un purista,
            dovresti prescindere dal linguaggio che si può
            usare per scrivere un programma. Devi far fare
            una cosa al pc... lo scrivi in GWBasic, in
            pascal, in delphi, in C++, in Java... poco
            importa! L'importante è "saper scrivere". Con
            cosa scrivi è marginale, tutto questo secondo
            me..NET ha allineato tutti i linguaggi che vogliono essere compatibili con quel framework. Quindi VB s'è dovuto trasformare e, per la programmazione .NET non c'è troppa differenza nell'utilizzare C#, Delphi.NET o VB.NET...Delphi è mille volte meglio di VB6 per via del fatto che è OOP mentre VB6 no.Per me VB.NET è un linguaggio nuovo che è andato a sostituire l'obrobrietà di cui dicevo. Per questo motivo, secondo me, un programmatore che arriva da VB (ed è digiuno di qualsiasi concetto OOP) ha davanti una curva d'apprendimento che è del tutto simile a quella che avrebbe se dovesse imparare a programmare in C#. Secondo me, però, se si impara C# al posto di VB.NET, alla fine si troverebbe in tasca pure Java (con poco sforzo) e potrebbe iniziare a pensare al C++...Penso che sia meglio Delphi se visto in ottica: sviluppo sia .NET che Win32. In questo caso una volta imparato il linguaggio e lo "stile di programmazione" riesci a scrivere applicazioni per entrambi i sistemi senza troppo sforzo (adesso sinceramente non so se c'è la stessa possibilità in VB.NET oppure se per Win32 si deve usare VB6).Per quanto riguarda il purismo della programmazione, io penso che le applicazioni hanno determinati linguaggi che ne esprimono al meglio le caratteristiche...
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            - Scritto da:

            dimmi perchè è meglio mille volte delphi

            piuttosto che vb.net (parlo di vb.net, il vb6 è

            storia).

            ;)



            Ah, considera che quando parlo di

            "programmazione" intendo "programmazione fatta

            come si

            deve".



            Penso di ritenermi anch'io un purista della

            programmazione ma questo non vuol dire che un

            linguaggio ti consente di esserlo più di un

            altro. Sta al programmatore essere tale ed in

            grado di sfruttare correttamente ed al meglio
            gli

            strumenti che intende

            utilizzare.



            Del resto, definendoti proprio tu un purista,

            dovresti prescindere dal linguaggio che si può

            usare per scrivere un programma. Devi far fare

            una cosa al pc... lo scrivi in GWBasic, in

            pascal, in delphi, in C++, in Java... poco

            importa! L'importante è "saper scrivere". Con

            cosa scrivi è marginale, tutto questo secondo

            me.

            .NET ha allineato tutti i linguaggi che vogliono
            essere compatibili con quel framework. Quindi VB
            s'è dovuto trasformare e, per la programmazione
            .NET non c'è troppa differenza nell'utilizzare
            C#, Delphi.NET o
            VB.NET...fin qui siamo d'accordissimo
            Delphi è mille volte meglio di VB6 per via del
            fatto che è OOP mentre VB6
            no.e qui mi caschi ancora. Come vedi sopra (ho lasciato il mio quote apposta) ti ho chiesto della differenza tra vbNET e delhpi. Sono entrambi OOP...So benissimo che vb6 e precedenti sono inutili al giorno d'oggi. Il C si salva solo per la possibilità di scrittura a basso livello e nemmeno tanto visto che si può fare benissimo e meglio in C++. Quindi i vecchi linguaggi di programmazione è normale che siano decisamente indietro rispetto agli odierni.
            Per me VB.NET è un linguaggio nuovo che è andato
            a sostituire l'obrobrietà di cui dicevo. Per
            questo motivo, secondo me, un programmatore che
            arriva da VB (ed è digiuno di qualsiasi concetto
            OOP) ha davanti una curva d'apprendimento che è
            del tutto simile a quella che avrebbe se dovesse
            imparare a programmare in C#. Secondo me, però,
            se si impara C# al posto di VB.NET, alla fine si
            troverebbe in tasca pure Java (con poco sforzo) e
            potrebbe iniziare a pensare al
            C++...Qui in parte concordo con te. Praticamente su tutto ma c'è sempre la parte in cui parli di "obrobrio" quando tiri in ballo VB6 e precedenti. Son linguaggi di programmazione nati per un utilizzo. Decontestualizzarlo serve a ben poco.Tutto il resto del discorso che fai può essere benissimo fatto anche per il C ed il C++.Io invece ti dico che studiando, a sto punto, solo il C++ praticamente impari anche java, C# e praticamente anche il PHP, pensa un pò! :)

            Penso che sia meglio Delphi se visto in ottica:
            sviluppo sia .NET che Win32. In questo caso una
            volta imparato il linguaggio e lo "stile di
            programmazione" riesci a scrivere applicazioni
            per entrambi i sistemi senza troppo sforzo
            (adesso sinceramente non so se c'è la stessa
            possibilità in VB.NET oppure se per Win32 si deve
            usare
            VB6).
            Certo che è così! :)Il framework è un insieme di classi che ti mettono a disposizione una "interfaccia" per programmare in ambito WIN32 e poter scrivere codice OO piuttosto che usare le chiamate alle API.Ecco perchè in ambito win32 è possibile interfacciare progetti scritti sia in vb.net che in c# senza preoccuparti di nulla...Forse hai le idee un pò confuse sul framework .NET. Non è mica una "libreria" o un "sdk" limitato come può essere, per esempio, quella che mettono a disposizione i produttori di cellulari con SymbianOS o quelle per Java :)
            Per quanto riguarda il purismo della
            programmazione, io penso che le applicazioni
            hanno determinati linguaggi che ne esprimono al
            meglio le
            caratteristiche...Su questo concetto possiamo essere d'accordo anche se detto così è molto astratto. Sono il primo a dire che, avendo la possibilità, è bene usare il linguaggio che ti consente di realizzare "meglio" ciò che devi fare.Per meglio può anche essere "il modo più veloce".Puoi fare un gestionale in C++ o Java... ma fai prima in VB.net o C#.Puoi realizzare un servizio web in Java... ma se deve girare su IIS molto meglio ASP.Net... se invece deve andare su APACHE allora considero magari anche Perl e PHP.Ecco, in quest'ottica è ovvio usare il linguaggio che, per caratteristiche intrinseche, ti consente di lavorare "meglio" :)
          • Anonimo scrive:
            Re: costui odia mono
            Mha... io dico la mia...sono sempre gli stessi discorsi infantili.La programmazione io la vedo come un arte, e ognuno utilizza gli strumenti che più lo aggradano.Se voglio dipingere un quadro con un pennello con setole di cinghiale o con un foglio di carta ripiegato chi me lo vieta?Nella programmazione è lo stesso.Ho programmato molti anni in pascal, poco in c, molto in cobol e pl1, poi vb4/5/6, ora in .net (vb e c#) e l'unica cosa su cui concordo è che ogni linguaggio è più o meno portato per determinate applicazioni. Ma quando dico determinate applicazioni intendo applicazioni particolari e delicate, real time (controllo aereo e applicazioni mediche ad esempio), 3d e così via.Per il resto tutti i linguaggi sono adatti a fare tutto. Un gestionale ad esempio lo posso benissimo scrivere nel linguaggio che più mi piace.Se un linguaggio è OO o meno non vuol dire che quel linguaggio sia migliore. Sono due tecniche diverse di programmazione. Appartenenti a epoche diverse.pascal, cobol, pl1 ecc... sono strutturativb.net, delphi, java, c#, c++ sono object orientede appartengono a due epoche diverse.Il vb (3/4/5/6) è il linguaggio che si è trovato nel mezzo e ha cercato (riuscendoci benissimo) di abbinare la logica OO ad un linguaggio non OO.Lo spaghetti code non dipende dal vb, ma dal programmatore.Il problema è stato quello dell'immediatezza dell'editor e della facilità del linguaggio, sicuramente un punto a suo favore, ma che è stato sfruttato dalle società e da chi non capiva una mazza di programmazione per fare soldi vendendo prodotti scritti con i piedi.Conosco persone che non hanno mai programmato in vita loro, ma intorno agli anni 95/97 sono entrati in società informatiche come programmatori e si sono improvvisati tali, scrivendo codice in vb, poi dopo pochi mesi hanno fatto tutt'altro.Poi la definizione di "sparagestionale vb" riferita ai programmatori mi fa cadere le braccia, perchè chi la usa vuol dire che non ha capito niente di cosa siano la programmazione e la passione per la programmazione. E' come un pittore che etichetta "artista da strapazzo" o "artistucolo" un altro pittore... per quanto possa essere bravo a dipingere lo considero un fallito.
        • Anonimo scrive:
          Re: costui odia mono
          - Scritto da:

          Ma avete idea di quante
          applicazioni in ambito gestionale ci sono in giro
          sviluppate con vb.net? ne abbiamo idea, ne abbiamo ideadel resto il termine spara-gestionale vuol ben dire qualcosa
        • Anonimo scrive:
          Re: costui odia mono

          una cosa tanto oscena? Ma avete idea di quante
          applicazioni in ambito gestionale ci sono in giro
          sviluppate con vb.net? Avete idea di cosa
          potrebbe significare
          questo?Si e tu hai idea di quanti GESTIONALI SERI esistono scritti in COBOL? Non per questo pero' uno deve andare ad imparare il COBOL. In VB per fare una cosa devi fare dei giri pazzeschi.Per la gestione poi dei dati il COBOL non ha rivali. Java poi non se lo fila proprio vb. E' molto piu' completo ed ha tante di quelle funzioni e librerie che con vb te le sogni.In realta' Microsoft con l'avvento di .net sta cercando di riguadagnare tutto il terreno perduto con java. E' un'altro dei suoi tentativi di monopolizzare tutto. E De Incaza da bravo fesso gli sta dietro. Se .net e quindi mono riusciranno a prendere piede pesantemente in linux, microsoft avra' finalmente una pezza su cui poggiarsi per violazione di brevetti. Poi contento tu.
  • Anonimo scrive:
    Fatemi capire...
    Con questa piattaforma posso compilare un programma scritto in VB e farlo girare nativamente sotto Linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatemi capire...
      - Scritto da:
      Con questa piattaforma posso compilare un
      programma scritto in VB e farlo girare
      nativamente sotto
      Linux?Esatto.
    • Athlon64 scrive:
      Re: Fatemi capire...

      Con questa piattaforma posso compilare un
      programma scritto in VB e farlo girare
      nativamente sotto
      Linux?Sì, a patto di usare esclusivamente codice .NET, evitando quindi chiamate ad API di Windows (P/Invoke) e interoperabilità con componenti COM.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatemi capire...

        Sì, a patto di usare esclusivamente codice .NET,
        evitando quindi chiamate ad API di Windows
        (P/Invoke) e interoperabilità con componenti
        COM.E tali componenti (chiamate API e COM) c'è modo di convertirle in codice .NET puro? Se si, esistono tools che automatizzano tale operazione?Grazie delle informazioni...io sono a zero ma ad un mio amico potrebbe interessare molto :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatemi capire...
          Il fatto è che questo amico ha già scritto un programma, anche abbastanza complesso, con il vecchio VB. Aveva piacere di farlo girare sotto Linux e l'unico modo che ha trovato, oltre a convertirlo con PESANTE rimaneggiamento con un programma chiamato Realbasic, è stato usando Wine, con però una serie di problemi che non sto qui ad elencare. Non so bene come sia strutturato il programma (se faccia o meno chiamate API a Win, ecc..) ma se c'era la possibilità di fare un porting il più possibile indolore gli giravo la notizia. Prima farlo vorrei assicurarmi di non dirgli una castroneria colossale :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatemi capire...
            - Scritto da:
            Il fatto è che questo amico ha già scritto un
            programma, anche abbastanza complesso, con il
            vecchio VB. Aveva piacere di farlo girare sotto
            Linux e l'unico modo che ha trovato, oltre a
            convertirlo con PESANTE rimaneggiamento con un
            programma chiamato Realbasic, è stato usando
            Wine, con però una serie di problemi che non sto
            qui ad elencare. Non so bene come sia strutturato
            il programma (se faccia o meno chiamate API a
            Win, ecc..) ma se c'era la possibilità di fare
            un porting il più possibile indolore gli giravo
            la notizia. Prima farlo vorrei assicurarmi di non
            dirgli una castroneria colossale
            :pPrima di tutto devi sapere che il vecchio visual basic 6 non è uguale a VB .NET Però provare a vedere non costa nulla
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatemi capire...
            - Scritto da:
            Il fatto è che questo amico ha già scritto un
            programma, anche abbastanza complesso, con il
            vecchio VB. Aveva piacere di farlo girare sotto
            Linux e l'unico modo che ha trovato, oltre a
            convertirlo con PESANTE rimaneggiamento con un
            programma chiamato Realbasic, è stato usando
            Wine, con però una serie di problemi che non sto
            qui ad elencare. Non so bene come sia strutturato
            il programma (se faccia o meno chiamate API a
            Win, ecc..) ma se c'era la possibilità di fare
            un porting il più possibile indolore gli giravo
            la notizia. Prima farlo vorrei assicurarmi di non
            dirgli una castroneria colossale
            :pio gli consiglierei di fare il porting a vb.net, in modo tale da verificare la presenza di librerie del framework che siano sostitutive delle chiamate alle API che ha fatto nel suo programma e poi, valutando che cmq molte librerie del framework ancora non sono state implementate in mono, provare a compilarlo con il compilatore.Se passa direttamente alla compilazione su MONO non saprà se un errore è dovuto alla mancanza di una libreria non ancora implementate/gestita bene oppure se è la causa di qualche ritocco da fare al codice ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatemi capire...
      - Scritto da:
      Con questa piattaforma posso compilare un
      programma scritto in VB e farlo girare
      nativamente sotto
      Linux?Si, però è meglio se ti limiti a .NET 1.1, .NET 2.0 è ancora abbastanza immaturo come supporto.
Chiudi i commenti