Vodafone: parole, parole, parole

La promozione estiva di Vodafone promette migliaia di minuti in chiamate e videochiamate. Al costo dell'attivazione e dello scatto alla risposta

Milano – L’estate di Vodafone è all’insegna delle consuete promozioni stagionali, in cui rientra la nuova promozione Summer Card Parole, che promette ai suoi clienti la possibilità di fruire ogni giorno di 1000 minuti di chiamate e 1000 minuti di videochiamate verso numeri Vodafone Italia.

Facendo due conti, sulla carta, questa promozione consente agli utenti Vodafone di riempire le proprie giornate e dormire a malapena: la Summer Card Parole, attivabile dal 18 giugno al 31 agosto 2007, prevede appunto una soglia massima giornaliera consistente in mille minuti (quasi 17 ore) di chiamate e altrettanti minuti di videochiamate verso i numeri Vodafone Italia. Per ogni chiamata è previsto uno scatto alla risposta di 19 centesimi. La promozione ha un costo di attivazione pari a 8 euro.

I clienti ricaricabili che scelgono Summer Card Parole potranno attivare, pagando 2 euro in più, anche la “Summer Card Parole verso altri Operatori” che consente di parlare con tutti gli altri numeri nazionali (di rete fissa e mobile) a 7 centesimi al minuto, sempre con scatto alla risposta di 19 centesimi. La promozione ha una durata di 30 giorni e potrà essere riattivata per un ulteriore mese entro il 31 agosto 2007.

Per fare un esempio, chi volesse parlare tutto il giorno con la propria anima gemella non dal vivo ma al telefono, una volta attivata la Summer Card Parole (e spesi gli 8 euro iniziali) potrebbe fare una chiamata di oltre 16 ore spendendo 19 centesimi di scatto alla risposta. Peccato solo che l’autonomia del cellulare si esaurisca prima (ma un caricabatterie può giungere in soccorso della dolce conversazione).

I clienti con un piano abbonamento possono ugualmente attivare la Summer Card Parole: per loro la promozione avrà una durata di tre mesi dall’attivazione.

Chi sceglierà invece di passare da un piano ricaricabile ad uno dei nuovi piani abbonamento Vodafone Stile Libero o Vodafone Tempo Libero, comunica il carrier, otterrà l’attivazione di Summer Card Parole senza costi aggiuntivi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • IZ3JZF scrive:
    CISAR, record Mondiale
    Il record effetuato in Venezuela arrivano quasi a 400 km, e stato effetuato su rete wireless a 2.4 GHz. Invece il Record pubblicato dall'Ansa effetuato dal CISAR e tuttora RECORS MONDIALE su rete wireless a 5.7 GHz (banda in esclusiva per i radioamatori).
  • Mauro Cerboni scrive:
    Limitazioni di potenza
    Il Wi-Fi in banda 2.4 GHz in Europa (regoalmento ETSI) può avere una potenza massima di 100mW EIRP.La potenza EIRP è quella che esce dall'antenna. Questo significa che se si aumenta il guadagno dell'antenna (ossia si usa un'antenna sempre più direttiva) occorre diminuire la potenza dell'apparato.Questi record di collegamento se non rispettano i limti di legge rimangono dei bellissimi esercizi di stile e null'altro.
  • dins scrive:
    accesso multiplo e ponte radio
    per IZ3HAD:la connessione punto punto non è poco, e il risultato puo' pure essere di rilievo ma certo sentire commenti di gente che esclama "Allora il wimax non serve più" più mi lascia pensare che l'articolo non è stato del tutto esaustivo, sopratutto nei confronti di chi è meno avvezzo alle tematiche e non capisce (o non vuol capire) la differenza tra una trasmissione broadcast punto-multipunto ad accesso multiplo (wifi e wimax nel loro utilizzo tradizionale) e un ponte radio (quello che hanno realizzato loro).Per quanto riguarda il discorso della luna, chiaramente era una iperbole, pero' prova a farti due calcoli di un link wimax usato come ponte radio con un'antenna di un guadagno maggiore o uguale di quella usata per questo esperimento (m,aggiore uguale perchè come saprai al cresce della frequenza è più "facile" fare un'antenna più direttiva e con maggiore guadagno).
  • Den Lord Troll scrive:
    uhm
    quel tipo é davvero venezuelano 100% ? dal nome non si direbbe, e allora io sono altottesino!
  • Jan scrive:
    propaganda
    a chi ha redatto l'articolo non importa nulla se la notizia è lacunosa i dati imprecisi e discutibili, importa soltanto incensare il regime di chavez, infatti è da un po' che qui su p.i. si cerca di "ripulire" l'impresentabile e fallimentare regime venezuelano. Questi redattori non si accorgono di essere pessimi, in quanto troppo spudorati, allievi di goebbels, mi fanno ridere tutte queste lodi al regime di chavez, mi ricordano le lodi sperticate ai piani quinquennali del regime sovietico. Che genio questo chavez, si fosse dichiarato di destra, sarebbe solo un volgare ex parà golpista e corrotto (quello che è) ma ha avuto l'astuzia di dirsi di sinistra, così commette gli stessi crimini di un fascista (fa sparare sulla folla in sciopero, controlla ronde squadriste...) ma viene considerato un santo.
    • Roberto scrive:
      Re: propaganda
      A parte che qui stiamo parlando di WiFi e le questioni politiche del Venezuela non c'entrano un piffero.A parte che il record di distanza del WiFi lo potevano fare in Venezuela come anche a Ca' de Cessi nella Pianura Padana.A parte che le notizie che hai sul Venezuela e su Chavez sono assolutamente false e tendenziose.Chavez non ha fatto nessun tipo di golpe ma è stato eletto democraticamente per ben 2 volte.Il golpe semmai lo hanno fatto gli industriali e i petrolieri in combutta con l'intelligence USA. E si sono dovuti ritirare perché la gente infuriata se li sarebbe magnati a cotoletta.Ed a ordinare di sparare sulla folla non è stato Chavez ma il governo golpista che si era insediato nel frattempo.Lo hanno confessato gli stessi giornalisti che hanno distorto la notizia attribuendola a Chavez.Tiè studia come sono andate realmente le cose, e spurgati dalle cazzate propinate dai media occidentali a cui non va giù un presidente social-populista che si riappropria delle risorse economiche del suo paese per farne godere la sua gente invece che le multinazionali straniere.http://www.lsdi.it/dossier/venezuela/appendice/app1.htm
  • ottomano scrive:
    Antenna Yagi...
    Consiglio per applicazioni "caserecce":Con un'antenna yagi, dal costo irrisorio, si possono tranquillamente raggiungere i 19 db di guadagno (il massimo legale per operare senza autorizzazione è di 20 db).Con 19 db ci si può spingere ad alcuni Km di distanza.Un mio conoscente era riuscito ad usare il Wi-fi a mezzo chilometro da casa sua usando una yagi autocostruita da pochi db (non ricordo se 5 o 8 db di guadagno).bye
  • IZ3HAD scrive:
    Delucidazioni
    x GregHouse: siamo stati "recordman" per 2 giorni, cioè finchè non è stata pubblicata la news su Cnet del nuovo link da 382km.x dins: "Al limite puo' essere utile come collegamento punto-punto per speficiche applicazioni"E lo chiami poco?"PS:se mettono un'antenna direttiva al wimax arriva sulla luna."Questo, se me lo consenti, non c'entra un fico secco. Il wimax arriva più lontano semplicemente perchè permette di arrivare a 1,75MHz di larghezza di banda e perchè dispone, secondo regolamentazione, di più potenza in uscita.Per "assurdo", arrivi più lontano col wifi 802.11b/g che col wimax (essendo il wifi a 2,4GHz e il wimax a 3,5GHz).Saluti
  • dins scrive:
    antenna direzionale
    La notizia andrebbe meglio illustrata e scontornata altrimenti genera commenti tipo "Tutto questo dimostra ancora una volta che il WIMAX è inutile.", cosa che non centra assolutamente nulla.Infatti l'esperimento ha semplicemente reso ULTRAdirettivo un collegamento che nasce per essere omnidirezionale.Se metti una parabola tipo quella di arecibo il wifi ti puo' arrivare pure più lontano, ma arriverà solo ed esclusivamente nel punto verso cui è diretta l'antenna...non è quindi utilizzabile come applicazione.E' un esperimento ubn po' sterile, fine a se stesso.Al limite puo' essere utile come collegamento punto-punto per speficiche applicazioni (silte questo http://www.hwupgrade.it/articoli/networking/1666/eolo-la-banda-larga-dove-non-arriva-adsl_index.html)Il WIMAX è ben differente.PS:se mettono un'antenna direttiva al wimax arriva sulla luna.
    • giuseppe confar scrive:
      Re: antenna direzionale

      E' un esperimento ubn po' sterile, fine a se
      stesso.
      Al limite puo' essere utile come collegamento
      punto-punto per speficiche applicazioni (silte
      questo
      http://www.hwupgrade.it/articoli/networking/1666/eNon mi sembra molto coerente il tuo ragionamento, prima dici che e' un esperimento sterile, e poi sostieni che può "al limite" essere utilizzato per per la copertura di zone dove non arriva l'ADLS tradizionale (EOLO), come se questo fosse un problema secondario!!!!!!!
  • Roberto scrive:
    Condizioni meteorologiche?
    Si ma mantiene in tutte le condizioni meteorologiche?Pioggia, nebbia, umidità dell'aria, temporali?
  • GregHouse scrive:
    CISAR, record nazionale
    visto che in Venezuela arrivano quasi a 400 km, direi che quelli citati nell'Ansa pubblicata dal CISAR non sono mai stati record mondiale.A meno che le tecnologie e gli spettri usati non siano diversi, allora sarebbe ognuno un record nella sua rispettivs "categoria".
  • Fr4nK scrive:
    ooops 304
    Ho sbagliato di qualche km.
  • Fr4nK scrive:
    il ciisar è a 301
    Ne ha fatto un altro hanno collegato la sardegna alla loro rete. Si trova sulla loro homepage
  • GregHouse scrive:
    Abbasso il WIMAX
    Tutto questo dimostra ancora una volta che il WIMAX è inutile.
    • mmmmmmmmmm scrive:
      Re: Abbasso il WIMAX
      - Scritto da: GregHouse
      Tutto questo dimostra ancora una volta che il
      WIMAX è
      inutile.Si, si può ottenere lo stesso risultato con il wifi, "semplicemente" mettendo un'antenna direzionale settata ad alta precisione in direzione di ogni utente e sperando che non ci siano ostacoli di mezzo.....per favore....
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Abbasso il WIMAX
      Conviene sempre e comunque il wifi, dato i costi del wimax.
Chiudi i commenti