Vodafone si affida a Microsoft

Lo sviluppo delle applicazioni software sarà affidato dall'operatore al colosso americano

Londra – Sarà griffato Microsoft i l software di cui Vodafone farà uso per far funzionare le applicazioni dei suoi telefoni cellulari. L’operatore britannico ha infatti annunciato di volerne appaltare lo sviluppo al big di Redmond.

Ne dà notizia Reuters rendendo pubblico, seppur per sommi capi, un accordo con cui Vodafone intende porre in atto una politica di cost saving e realizzare una convergenza applicativa tra apparecchi telefonici e computer. Opportunità che, ovviamente, fa gola anche a Microsoft, incline ad allargare il proprio raggio d’azione anche al mondo della telefonia mobile.

Per Vodafone, questa “esternalizzazione” non significa solamente un risparmio di risorse, ma anche uno snellimento dei tempi di sviluppo delle applicazioni. Le due aziende lavoreranno comunque insieme a stretto contatto per integrare le applicazioni Vodafone Live nel mondo Windows Mobile. Per i terminali che vedranno la luce nel prossimo lustro, i piani di Vodafone prevedono l’impiego di tre piattaforme: MS Windows Mobile, Symbian/S60 e Linux.

Il progetto prevede che il primo modello a sfoggiare le applicazioni figlie del connubio Microsoft-Vodafone sia un telefono Samsung che sarà probabilmente presentato entro la prima metà del 2007. Stando a quanto rivelato da Chulhwan Lee, Senior Vice President del Team Ricerca e Sviluppo di Samsung, si tratterà di un terminale con spiccata vocazione al dialogo con i PC e con una ricca dotazione di funzionalità multimediali. Dulcis in fundo, sarà economicamente competitivo, assicura il manager.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti