WD lancia un nuovo disco da 1 TB

Il produttore presenta una nuova famiglia di drive desktop, con capacità fino ad 1 terabyte, indirizzata agli utenti più esigenti. Con l'occasione WD rimarchia anche le sue altre famiglie di HDD desktop

Lake Forest (USA) – In occasione del lancio di una nuova famiglia di hard disk di fascia alta, Western Digital (WD) ha rimarchiato la sua intera linea di drive desktop da 3,5 pollici. Le famiglie di prodotti sono ora tre, chiamate Blue, Green e Black, con quest’ultima che rappresenta l’offerta top di gamma del produttore.

La famiglia Blue è composta da tradizionali modelli mainstream, rivolti al mercato consumer ed a quello dei piccoli uffici. Questi drive vengono tipicamente installati dagli OEM sui PC desktop con prezzo sotto i 1000 dollari. Green è invece il nuovo nome assegnato da WD ai propri drive a basso consumo, che generalmente sacrificano un po’ di performance per contenere i consumi energetici e il rumore.

Totalmente nuova la famiglia Black, di cui fanno parte dischi destinati ai PC desktop di fascia alta, alle workstation ed ai sistemi di storage RAID per ufficio. Questa famiglia è attualmente formata da un modello da 750 GB (WD7501AALS) e da uno da 1 TB (WD1001FALS), rispettivamente venduti al prezzo di 199 e 249 dollari.

Gli hard disk “in Black” di WD hanno in comune un doppio controller, che promette di spingere le performance e minimizzare l’occupazione di CPU, e una cache piuttosto generosa, con dimensione pari a 32 MB. Questi dischi implementano poi alcune tecnologie che, secondo WD, riducono sensibilmente vibrazioni, rumore e rischio di contatto tra testina di registrazione e superficie del piatto magnetico. La garanzia che li accompagna è di 5 anni.

Tutti i drive Blue e Black sono accomunati da una velocità di rotazione di 7200 RPM e dall’impiego dell’interfaccia SATA da 3 Gbps.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Meglio un videoproiettore
    Cavolo con soli 230 W si puo' avere una diagonale di schermo anche superiore (Io ho uno schermo di L 3.00 x H 2.50) e spendendo dai 1000 ai 3500 euro con un videoproiettore DLP si hanno anche ottime luminosita' e contrasti (fino ad anche 1:10000 come contrasto e 3000 Ansi/lumen come luminosita').Sto solo aspettando che si decidano di introdurre matrici di diodi per sostituire la lampada alogena nel videoproiettore, quella si sarebbe una rivoluzione!
    • Gauss scrive:
      Re: Meglio un videoproiettore
      Ma smettila!
    • Uby scrive:
      Re: Meglio un videoproiettore
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Cavolo con soli 230 W si puo' avere una diagonale
      di schermo anche superiore (Io ho uno schermo di
      L 3.00 x H 2.50) e spendendo dai 1000 ai 3500
      euro con un videoproiettore DLP si hanno anche
      ottime luminosita' e contrasti (fino ad anche
      1:10000 come contrasto e 3000 Ansi/lumen come
      luminosita').
      Sto solo aspettando che si decidano di introdurre
      matrici di diodi per sostituire la lampada
      alogena nel videoproiettore, quella si sarebbe
      una
      rivoluzione!Con un videoproiettore devi avere SEMPRE una camera buia, altrimenti non vedi nulla.
      • Neju scrive:
        Re: Meglio un videoproiettore
        - Scritto da: Uby
        Con un videoproiettore devi avere SEMPRE una
        camera buia, altrimenti non vedi nulla.se mi consente di risparmiare 100mila volentieri tiro le tapparelle
        • Uby scrive:
          Re: Meglio un videoproiettore
          - Scritto da: Neju
          - Scritto da: Uby

          Con un videoproiettore devi avere SEMPRE una

          camera buia, altrimenti non vedi nulla.

          se mi consente di risparmiare 100mila
          volentieri tiro le
          tapparelleSe puoi tirar giù le tapaprelle non c'è dubbio che ti convenga. Il problema è quando di tapparelle non ce ne stanno.
          • staza scrive:
            Re: Meglio un videoproiettore
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: Neju

            - Scritto da: Uby


            Con un videoproiettore devi avere SEMPRE una


            camera buia, altrimenti non vedi nulla.



            se mi consente di risparmiare 100mila

            volentieri tiro le

            tapparelle

            Se puoi tirar giù le tapaprelle non c'è dubbio
            che ti convenga. Il problema è quando di
            tapparelle non ce ne
            stanno.bhe, con 90mila euro risparmiati credo che un paio di tende ce ne escano :)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Meglio un videoproiettore
        - Scritto da: Uby
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Cavolo con soli 230 W si puo' avere una
        diagonale

        di schermo anche superiore (Io ho uno schermo di

        L 3.00 x H 2.50) e spendendo dai 1000 ai 3500

        euro con un videoproiettore DLP si hanno anche

        ottime luminosita' e contrasti (fino ad anche

        1:10000 come contrasto e 3000 Ansi/lumen come

        luminosita').

        Sto solo aspettando che si decidano di
        introdurre

        matrici di diodi per sostituire la lampada

        alogena nel videoproiettore, quella si sarebbe

        una

        rivoluzione!

        Con un videoproiettore devi avere SEMPRE una
        camera buia, altrimenti non vedi
        nulla.Mica vero, basta un moderata penombra, utilizzando poi proiettori luminosi 3000 - 3500 Ansi Lumen, li si vede bene anche con una discreta illuminazione.In ogni caso un bel film lo si apprezza sempre in penombra è più coinvolgente e riposante. D'altronde al cinema un film come lo vedi?Per quanto riguarda il resto merita il maxi schermo solo una partita (che in penombra si vede una favola), certo per i normali programmi televisivi, un CRT basta e avanza, tanto con la risoluzione media adottata su un schermo LCD si vedrebbe tutto sgranato!
        • Uby scrive:
          Re: Meglio un videoproiettore
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Mica vero, basta un moderata penombra,
          utilizzando poi proiettori luminosi 3000 - 3500
          Ansi Lumen, li si vede bene anche con una
          discreta
          illuminazione.
          In ogni caso un bel film lo si apprezza sempre in
          penombra è più coinvolgente e riposante.
          D'altronde al cinema un film come lo
          vedi?
          Per quanto riguarda il resto merita il maxi
          schermo solo una partita (che in penombra si vede
          una favola), certo per i normali programmi
          televisivi, un CRT basta e avanza, tanto con la
          risoluzione media adottata su un schermo LCD si
          vedrebbe tutto
          sgranato!Tutto dipende dall'utilizzo che ne si vuole fare.Un proiettore non è la soluzione a tutte le situazioni, in certi casi una tv (crt o lcd che sia) è d'obbligo.
  • anonimo pasticcere scrive:
    DLP LED e LASER
    per questi formatila tecnologia LCD da 20" in su CONSUMA TROPPOe FA SCHIFO a confronto di quella DLPoltre a costare molto
  • MeMedesimo scrive:
    ..ma secondo voi...
    ...oltre una certa dimensione, gli LCD non sono "sprecati"? Intendo dire... oltre una certa dimensione, per gli usi che ne verrebbero fatti (ad esempio conferenze, presentazioni ecc.) forse l'alta qualità dell'immagine, la definizione del particolare, vanno in secondo piano... forse per queste applicazioni meglio sarebbe orientare la ricerca verso sistemi di videoproiezioni sempre più nitidi...Poi, naturalmente, se si è alla ricerca del record per farsi pubblicità, o comunque per fare avanzare la ricerca, ben vengano anche questi "mostri" costosissimi.
  • Mr.Pink scrive:
    Sala conferenze?
    Se la distanza ottimale di un 40 pollici full hd è circa 150 centimetri, 108 pollici bastano fino a 4 metri e mezzo di distanza. Più che una sala conferenze direi un tinello-conferenze!
    • Giocatore110 scrive:
      Re: Sala conferenze?
      150 centimetri solo per i miopi. E te lo dice uno che ha esperienza in miopia, se non vedi l'aliasing in un FullHD da 40" da 1m e mezzo di distanza devi andare dall'oculista, senza se e senza ma.
      • Infatti scrive:
        Re: Sala conferenze?
        Sembrava anche a me un pò poco 150cm.....poi non essendo sicuro mi sono astenuto dal metterlo in evidenza.Ma se mi metto a 100 cm dal mio monitor 22" per guardare un film, immagino un 40".....
        • Giocatore110 scrive:
          Re: Sala conferenze?
          Anche di più, se lo guardi da un DVD, comunque si, a quella distanza la differenza si dovrebbe vedere per bene.Ma hai un 1920x1080, un 1680x1050 o un 1366x768?
      • Mr.Pink scrive:
        Re: Sala conferenze?
        - Scritto da: Giocatore110
        150 centimetri solo per i miopi. E te lo dice uno
        che ha esperienza in miopia, se non vedi
        l'aliasing in un FullHD da 40" da 1m e mezzo di
        distanza devi andare dall'oculista, senza se e
        senza
        ma.Molti se e molti ma invece. Oltre due metri devi essere un'aquila pre distinguere un full-hd da un hd-ready in un 40 pollici. A dover essere guardati da lontano sono i programmi a risoluzione standard, per non soffrire troppo della sfocatura. Quanto all'aliasing lo vedrai in un gioco, ma in un film è assai improbabile.
        • Giocatore110 scrive:
          Re: Sala conferenze?
          L'aliasing lo vedi pure nei film se sono registrati male, a patto che non usi una videocassetta come sorgente video.Quanto ai se ed ai ma, non parlo per la mia sola esperienza di vista da miope. Se non vedi la differenza da quella distanza non vuol dire che sei normale anzichè un'aquila, ma che hai problemi di vista. Hai capito bene: ci vedi male.Quindi va a farti un giretto dall'oculista. Probabilmente ti darà solo occhiali da riposo, visto che in fondo non ci vedi neancora veramente male, ma non dire che quelli che ci vedono correttamente o che portano gli occhiali senza problemi sono delle aquile in quanto riconoscono l'aliasing da quella distanza.
          • Mr.Pink scrive:
            Re: Sala conferenze?
            spiacente, ma ho 11/10 e un 40 pollici in casa e diversi film hd ... quindi ne deduco che sei molto suggestionabile. tra l'altro le mie osservazioni circa le distanzi ottimali per un 1080p sono universalmente riconosciute e le trovi ovunque. infine no, l'aliasing lo trovi nelle immagini 3d di sintesi se hai una scheda scarsa che non lo elimina, nelle riprese di immagini vere non ve ne è traccia, al massimo se sei una lince puoi distinguere i pixel ma è tutto un altro discorso.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Sala conferenze?
            - Scritto da: Mr.Pink
            spiacente, ma ho 11/10 e un 40 pollici in casa e
            diversi film hd ... quindi ne deduco che sei
            molto suggestionabile. Non sono suggestionabile, semplicemente sono uno di quelli che portano gli occhiali e vedo la differenza. Questo mi porta ad una scelta binaria:1) Il tuo oculista, sempre che tu ce l'abbia, è un povero venduto o incapace di essere franco sui problemi ottici dei suoi pazienti;Oppure2) Sei uno dei tanti che sparano una balla per dire che ci vedono benissimo e quindi nessuno deve poter vedere la differenza degli schermi in alta definizione. Sono tanti, non preoccuparti, preoccupati piuttosto della tua vista.
            tra l'altro le mie
            osservazioni circa le distanzi ottimali per un
            1080p sono universalmente riconosciute e le trovi
            ovunque. Quelle che trovi ovunque hanno come base dati opinabili sul vero potere risolutivo dell'occhio umano, e non tengono esattamente conto di tutti i fattori ottici dell'occhio umano.Prima che tu mi linki qualcosa, sappi che se quel qualcosa ha un grafico con linee perfettamente diritte che indicano il potere risolutivo come una proporzione semplice sulla distanza, allora non conosce la complessità dell'occhio umano.
            infine no, l'aliasing lo trovi nelle
            immagini 3d di sintesi se hai una scheda scarsa
            che non lo elimina, nelle riprese di immagini
            vere non ve ne è traccia, al massimo se sei una
            lince puoi distinguere i pixel ma è tutto un
            altro
            discorso.Se l'ottica è scarsa non si vede l'aliasing perchè l'immagine è confusa dalla scarsa messa a fuoco, se l'ottica non è scarsa l'aliasing è un effetto naturale prodotto dalla natura digitale dei sensori.Se non lo vedi nei film peggiori (tipo Dvix scaricati, e non mi confondo con i macropixel di compressione) non arrabbiarti con quelli che ti consigliano un oculista, buono e franco possibilmente.A proposito, visto che sei andato dall'oculista, cosa ti ha detto oltre che hai 11/10? :D
          • Mr.Pink scrive:
            Re: Sala conferenze?
            Non ho un oculista, non ne ho bisogno, ma alla visita della patente stando dietro alla riga tracciata sul pavimento ho riconosciuto tutti i caratteri del tabellone fino ai più piccoli, così come in tutte le occasionali visite oculistiche capitate nel corso della mia vita. Forse i diabolici oculisti avevano tracciato una riga troppo vicina al tabellone, è possibile, oppure per pura coincidenza lo spazio-tempo è distorto ogni volta che misuro la vista, possibile pure questo. Quanto alle distanze ottimali consigliate è possibile che THX e SMPTE abbiano complottato per far vendere tv più grandi. Quindi forse sì, hai davvero ragione.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Sala conferenze?
            - Scritto da: Mr.Pink
            Non ho un oculista, non ne ho bisogno, ma alla
            visita della patente stando dietro alla riga
            tracciata sul pavimento ho riconosciuto tutti i
            caratteri del tabellone fino ai più piccoli, così
            come in tutte le occasionali visite oculistiche
            capitate nel corso della mia vita.Allora non sparare numeri a caso sulle capacità del tuo occhio e non spararle sulla precisione della vista, la visita della patente la misurano a spanne e te la lasciano anche se la visione non è perfetta e se tu fossi mai andato da un oculista sapresti che leggere un carattere vedendolo bene e riconoscendolo sono due cose diverse.Anche io leggo i caratteri con gli occhiali vecchi, ma perchè sono abituato a riconoscerli, quando è ora di cambiare gli occhiali e l'oculista prova le lenti nuove la differenza tra il riconoscere un carattere e vederlo bene è indubbia.Quindi o vai dall'oculista o la smetti di lamentarti con chi ha il coraggio di dire se non ci vede bene.
            Forse i
            diabolici oculisti avevano tracciato una riga
            troppo vicina al tabellone, è possibile, oppure
            per pura coincidenza lo spazio-tempo è distorto
            ogni volta che misuro la vista, possibile pure
            questo. Forse devi andarci, dall'oculista, è una possibilità da non escludere.
            Quanto alle distanze ottimali consigliate
            è possibile che THX e SMPTE abbiano complottato
            per far vendere tv più grandi. Quindi forse sì,
            hai davvero ragione.Vai dall'oculista e non dai tecnici audio di THX, e poi ne riparliamo.
  • Sardugno scrive:
    Già che c'erano...
    Con tutta quella superficie video potevano pur renderlo compatibile con il cinema 4k nativo, con mappatura 1:1.
    • Energia scrive:
      Re: Già che c'erano...
      Per quel prezzo non è meglio un video-proiettore? Non avremo forse l'hd ma almeno si risparmia :)
      • Finduz scrive:
        Re: Già che c'erano...
        Perche' secondo te chi compra un televisore del genere ha qualche interesse nel risparmio ???Si tratta di un oggetto "sfizio" per ricconi o per aziende e' evidente.E per Sharp non e' altro che una prova di forza verso i suoi competitori
      • Antony scrive:
        Re: Già che c'erano...
        ...e sopratutto la durata della lampada del videoproiettore è stimata in una media di 3000 ore. Cambiarla costa da 300 a 500 euro.Meglio un televisore....però...URCA che consumi!!! Il mio LDC da 42" di 2 anni fa cosuma 200W, un'enormità.
Chiudi i commenti