WindowsXP è pronto. In uscita per settembre?

Microsoft potrebbe decidere di accelerare i tempi previsti per l'uscita del nuovo sistema operativo che potrebbe essere consegnato ai produttori di computer già venerdì prossimo


San Paulo (Brasile) – Nel corso di una conferenza stampa, il CEO Microsoft, Steve Ballmer, ha fatto sapere che le prime versioni definitive di WindowsXP saranno pronte in settimana: “Ora il nostro lavoro è concludere WindowsXP. Con un po’ di fortuna, dovremmo averlo pronto per venerdì”.

Secondo alcuni produttori di computer, Microsoft già all’inizio di agosto aveva stabilito che avrebbe rilasciato i CD con il codice definitivo del nuovo SO entro il 22 agosto, offrendo a questi la possibilità di “sfornare” i primi computer con preinstallato WindowsXP già da fine settembre.

Con WindowsXP pronto, l’azienda di Bill Gates potrebbe ora decidere di anticipare i tempi per la commercializzazione del SO, prevista ufficialmente per il 25 ottobre prossimo. Evitando così che i giudici possano bloccarne l’uscita o creare delle “interferenze” nei piani di Microsoft. Nel nuovo Windows infatti sono stati aggiunti ai programmi che già erano inseriti nelle passate edizioni, anche il Messanger, un software per le fotografie digitali e un firewall per la protezione dagli attacchi che potrebbero arrivare dalla Rete.

A questo proposito, Ballmer ha confermato che Microsoft attende serenamente il giudizio nella causa che vede l’azienda imputata perché avrebbe sfruttato indebitamente la sua posizione di leadership, spazzando via l’idea che Microsoft sia un monopolio: “Non saprò cosa sia un monopolio fino a quando qualcuno non me lo dice. Quello che fa Microsoft è provare a fare i prodotti che la gente vuole. Non ci basta che solo il dieci per cento delle persone desideri i nostri prodotti, vogliamo che tutti li desiderino”.

Infine, secondo fonti anonime riprese da The Register, nei giorni scorsi i beta tester di WindowsXP stavano ancora provando il SO ed avrebbero comunicato che i problemi che rimangono da sistemare sono di scarsa importanza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Fesso chi legge (gli e-mail dei dipendenti)!
    - Scritto da: jumpersitefoxin

    .. beh fondamentalmente l'email che usi in
    ufficio NON E' ROBA TUA, quindi .. muto .. e
    NON RUBARE !Non e' roba tua? Informati meglio. Da un quotidiano di oggi 28 agosto:*********La tutela dei lavoratori è fissata dalla legge europea«Vietato telefonare a casa dei dipendenti»In Inghilterra una circolare mette in guardia dirigenti e imprenditori dall'infrangere la privacy dei sottoposti LONDRA - Imprenditori e manager europei in stato di allerta sul fronte della privacy. «Non telefonate a casa ai vostri dipendenti, potreste essere denunciati per violazione della privacy. *****Ed anche se sospettate che un vostro impiegato invece di lavorare usa Internet per mandare e-mail privati, evitate di controllare la sua casella postale. Pure questo potrebbe mettervi nei guai con la giustizia*****». L'avvertimento viene dall'ufficio legale dell'Institute of Management, l'associazione dei dirigenti d'azienda britannici. L'ARTICOLO 8 DELLA LEGGE EUROPEA - Telefonare ad un dipendente fuori dell'orario di lavoro O CONTROLLARE LE SUE E-MAIL è una violazione della legge europea per i diritti umani ed in particolare dell'articolo 8 che stabilisce il diritto di ognuno al rispetto della propria vita privata e familiare, della sua casa e della sua corrispondenza. *****************
  • Anonimo scrive:
    In ufficio in italia com'é?
    Qualcuno sa dirci qual'é l'abitudine degli italiani in ufficio? Per quanto mi riguarda dedico anche 2 ore a mandare e-mail, non a colleghe, ad amiche... non programmo la mia vita privata e non cerco altri lavori. come non mando barzellette, giochi, catene varie, link a siti di alcun tipo... E voi?
Chiudi i commenti