WinMediaPlayer 11 si rivela al pubblico

Disponibile la prima versione di test pubblica di Windows Media Player 11, lo stesso lettore che debutterà in Windows Vista. Provini anche per il nuovo negozio di musica di Microsoft e MTV

Redmond (USA) – Mancano ancora molti mesi al debutto di Windows Vista, ma i più curiosi possono già dare un’occhiata ravvicinata al suo lettore multimediale, Windows Media Player 11 . Microsoft ne ha infatti rilasciato una prima versione di test pubblica che, seppure disponibile solo in lingua inglese, può essere scaricata da tutti i possessori di Windows XP.

Al di là dei ritocchi estetici e dell’aggiunta di alcune funzionalità minori, la più grande novità di WMP 11 è costitutita da Urge , un servizio online da cui è possibile acquistare musica. Sviluppato in collaborazione con MTV , la stessa celebre emitittente che gestisce il negozio, Urge permette agli abbonati di accedere a circa due milioni di canzoni, centinaia di radio online gratuite ed altri contenuti originali forniti dalla stessa MTV e da altre emittenti nordamericane come VH1 e CMT.

Sebbene Microsoft disponga già di MSN Music, Urge viene considerato dagli analisti il primo vero tentativo del colosso di detronizzare l’iTunes Music Store di Apple . Ciò su cui il big di Redmond fa maggiore affidamento è l’ampio supporto guadagnato in questi anni dal proprio formato multimediale Windows Media e dalla relativa tecnologia di digital rights management, la stessa utilizzata da Urge.

Per il momento il servizio può essere sottoscritto solo dagli utenti residenti in USA e Canada, che possono anche avvalersi di 14 giorni di prova gratuita. I tipi di abbonamento sono due: uno, chiamato Access to go , costa 149 dollari l’anno (14,95 al mese) e permette di ascoltare la musica acquistata anche su di un player portatile o su altri PC; l’altro, chiamato All access , costa invece 99 dollari l’anno (9,95 al mese) e consente di ascoltare le canzoni solo sul PC da cui sono state acquistate.
WMP 11 supporta anche altri negozi di musica, come Napster, e Live365, ma Urge è il servizio “raccomandato”.

La nuova major release di WMP porta poi con sé una funzione che, similmente a quella già offerta da altri servizi, è in grado di identificare le tracce audio archiviate su hard disk comparando la loro forma d’onda con quella memorizzata in un database online: in questo modo è possibile ottenere tutte le informazioni su di un brano ed aggiornarne i metadati.

Microsoft ha migliorato poi la gestione delle playlist, l’estrazione delle tracce audio da un CD, la masterizzazione, l’organizzazione e la ricerca di musica, foto e video, e la sincronizzazione con i player MP3: con quelli compatibili è ad esempio possibile navigare tra i file e utilizzare la funzione Instant Search.

WMP 11 può essere scaricato nella sola versione inglese da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ah, ma già esiste....
    Ma dimenticavo, non è per Java.....
  • Anonimo scrive:
    Google
    Penso che questi di Google siano i veri innovatori del web: basta pensare a Ajax (lanciato praticamente da loro tramite Google Map), Google Talk (presente anche nella casella email), Gmail e tante altre idee innovative. Non dico che sono dei geni, ma quasi...Credo che questo GTK semplificherà la vita a molti programmatori che non hanno voglia di imparare linguaggi poco strutturati come javascript e HTML.
    • Vincio81 scrive:
      Re: Google
      - Scritto da:
      Credo che questo GTK semplificherà la vita a
      molti programmatori che non hanno voglia di
      imparare linguaggi poco strutturati come
      javascript e
      HTML.E' proprio questo quello che fa scendere gli stipendi dei programmatori. Tutti si improvvisano programmatori e sviluppatori web con questi programmini, poi gli metti davanti notepad e non sanno da dove iniziare.
      • hoff scrive:
        Re: Google
        - Scritto da: Vincio81
        E' proprio questo quello che fa scendere gli
        stipendi dei programmatori. Tutti si improvvisano
        programmatori e sviluppatori web con questi
        programmini, poi gli metti davanti notepad e non
        sanno da dove
        iniziare.Beh, meno male che tutti hanno questa possibilità. Peccato solo che per utilizzare questo programma, prima dovrebbero imparare Java, che è un po' più complesso di JavaScript :)Comunque il vantaggio di un programmatore rispetto a un altro, è essere in grado di scrivere e mantenere applicazioni di una certa complessità. Personalmente non ho imparato a programmare per poter usare il notepad, nè per fare cose che potrei fare anche con Dreamweaver.
      • Anonimo scrive:
        Re: Google
        - Scritto da: Vincio81

        - Scritto da:

        Credo che questo GTK semplificherà la vita a

        molti programmatori che non hanno voglia di

        imparare linguaggi poco strutturati come

        javascript e

        HTML.

        E' proprio questo quello che fa scendere gli
        stipendi dei programmatori. Tutti si improvvisano
        programmatori e sviluppatori web con questi
        programmini, poi gli metti davanti notepad e non
        sanno da dove
        iniziare.Nessuno si sognerebbe di mettere davanti ad un programmatore e ad uno sviluppatore notepad.Nessuna azienda nè nessun freelancer se vuole rimanere competitivo usa programmi del genere; semplicemente perchè con strumenti come Notepad non sei produttivo e se lo sei ci metti X volte il tempo di un altro.Pensare che una persona non sappia padroneggiare linguaggi o non abbia delle conoscenze in fatto di programmazione ( che poi non significa scrivere codice, signofica progettare, analizzare use cases insomma tutta la parte che viene prima dello scrivere il sorgente) semplicemente perchè usa editor avanzati o IDE è una stupidaggine...tipica di chi parla per sentito dire e non ha mai lavorato nel campo (tu?).Che poi ci sia un proliferare soprattutto nel web di sedicenti esperti che poi non hanno presente le nozioni necessarie per sviluppare nel web ( che significa conoscere un pò di psicologia della comunicazione, avere nozioni di marketing, di analisi, di studi di fattibilità ecc.) questo è senz'altro vero.Ma per favore basta con questa favoletta del Notepad.Abbiamo la fortuna di utilizzare strumenti complessi che fanno risparmiare tempo e denaro a chi li utilizza e a chi commissiona i lavori.USIAMOLI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Google
      - Scritto da:
      Penso che questi di Google siano i veri
      innovatori del web: basta pensare a Ajax
      (lanciato praticamente da loro tramite Google
      Map), Google Talk (presente anche nella casella
      email), Gmail e tante altre idee innovative. Non
      dico che sono dei geni, ma
      quasi...
      Credo che questo GTK semplificherà la vita a
      molti programmatori che non hanno voglia di
      imparare linguaggi poco strutturati come
      javascript e
      HTML.mah, veramente la prime implementazioni di ajax non sono certo di google, a meno che tu non legga solo ed esclusivamente PIi boys di google sono solo degli scopiazzatori come tanti, cui scopo è sempre quello di gonfiare in borsa quest'azienda soft e piena di fumo
  • Anonimo scrive:
    piccola imprecisione (flickr)

    Google si è servita di AJAX per sviluppare
    alcuni dei suoi servizi chiave, come i già citati
    Google Maps e Gmail ma anche Calendar e Flickr. Flickr e' stato acquistato da Yahoo, non da Google:http://en.wikipedia.org/wiki/Flickr
    • Anonimo scrive:
      Re: piccola imprecisione (flickr)
      - Scritto da:

      Google si è servita di AJAX per sviluppare

      alcuni dei suoi servizi chiave, come i già citati

      Google Maps e Gmail ma anche Calendar e Flickr.

      Flickr e' stato acquistato da Yahoo, non da
      Google:
      http://en.wikipedia.org/wiki/Flickrhttp://punto-informatico.it/p.asp?id=1096954Uaz!!
  • Anonimo scrive:
    cervellotico?
    trovo questo tool di google alquanto cervellotico visto che se so programmare in java credo di poter capire/creare anche gli script in javascript. Al limite non e' vero il viceversa...forse mi sfugge qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: cervellotico?
      Javascript ha tutta una serie di problematiche che in java sono assenti, va studiato con molta attenzione: ho visto programmatori java anche molto bravi commettere errori grossolani.In ajax poi i problemi aumentano, per esempio devi stare molto attento alle closures per limitare gli sprechi di memoria, cosa che in una applicazione composta da una sola pagina può risultare di importanza vitale. Un framework non può che fare comodo; questo di google va provato...Ciao a tutti! aither
    • TaGoH scrive:
      è tutta una questione di tool
      - Scritto da:
      forse mi sfugge qualcosa?Con questo tool puoi creare la tua interfaccia con i tool già presenti, senza dover andare a creare mix tra html e java script!ma sopratutto il debug è una figata!Hai idea di che palle sia debuggare un JSP?
      • Anonimo scrive:
        Re: è tutta una questione di tool
        - Scritto da: TaGoH

        - Scritto da:

        forse mi sfugge qualcosa?

        Con questo tool puoi creare la tua interfaccia
        con i tool già presenti, senza dover andare a
        creare mix tra html e java
        script!

        ma sopratutto il debug è una figata!

        Hai idea di che palle sia debuggare un JSP?un jsp?!?! ma che cacchio centra?
        • Anonimo scrive:
          Re: è tutta una questione di tool
          - Scritto da:

          - Scritto da: TaGoH



          - Scritto da:


          forse mi sfugge qualcosa?



          Con questo tool puoi creare la tua interfaccia

          con i tool già presenti, senza dover andare a

          creare mix tra html e java

          script!



          ma sopratutto il debug è una figata!



          Hai idea di che palle sia debuggare un JSP?

          un jsp?!?! ma che cacchio centra?Forse intendeva JavaScriPt...
          • TaGoH scrive:
            Re: è tutta una questione di tool
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            un jsp?!?! ma che cacchio centra?

            Forse intendeva JavaScriPt...
            Eh si scusate :$ intendevo Java Script
    • Anonimo scrive:
      Re: cervellotico?

      visto che se so programmare in java credo di
      poter capire/creare anche gli script in
      javascript. Al limite non e' vero il
      viceversa...forse mi sfugge
      qualcosa?Secondo me ti sfugge parecchio. Prova a leggere l'overview del tool e ti verrà l'acquolina in bocca: si parla di generazione automatica di codice HTML/JS a partire da classi Java. I vantaggi sono molti: innanzitutto il codice generato dal tool funziona bene con tutti i browser che meritano di essere presi in considerazione, poi puoi fare il debugging lato Java cioè senza uscire da Eclipse. Se hai una libreria di classi come questa associata a un buon tool visuale finisce che dici addio a HTML e JS.
    • Anonimo scrive:
      Re: cervellotico?
      si ti sfugge il fatto che java e' un paradiso confronto a javascript..
    • Anonimo scrive:
      Re: cervellotico?
      - Scritto da:
      trovo questo tool di google alquanto cervellotico
      visto che se so programmare in java credo di
      poter capire/creare anche gli script in
      javascript. Al limite non e' vero il
      viceversa...forse mi sfugge
      qualcosa?Credo che non conosca minimamente javascript (senza offesa, anche io non lo conosco bene). L'unica cosa che ha in comune con java è il prefisso all'inizio del nome!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente Google rilascia per Linux
    Aspettavamo da tempo che i sw di Google uscissero anche per chi usa Linux...Finalmente!!(linux)
    • Rief scrive:
      Re: Finalmente Google rilascia per Linux
      Sarà ma a me google sta deludendo sempre piu. Anzi tutto rilascia le sue util solo per alcuni sistemi mentre dovrebbe permettere a tutti di usarle, anche a mac os x e a linux. Non capisco proprio cosa gli costi convertire...
      • ciccio666 scrive:
        Re: Finalmente Google rilascia per Linux
        - Scritto da: Rief
        Sarà ma a me google sta deludendo sempre piu.
        Anzi tutto rilascia le sue util solo per alcuni
        sistemi mentre dovrebbe permettere a tutti di
        usarle, anche a mac os x e a linux. Non capisco
        proprio cosa gli costi
        convertire...innanzitutto funziona per linux.poi se funziona su linux penso che il mancato supporto ufficiale a Mac sia qualche problema con: - browser in versione mac - virtual machine di osxquindi nulla che, IMHO, vincoli veramente lo sviluppo sotto osx. cmq ho scaricato e stasera provo a installarlo sul mac-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 maggio 2006 12.06-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente Google rilascia per Linux
        beh si vede che non hai maiscritto sw in vita tua : costarecosta e parecchio, e le vaccateche non funzionano ma sono fattetanto per fare, costano ancora dipiu' in termini di immagine
  • Anonimo scrive:
    Re: Google frulla AJAX nel biberon
    ehi, flickr è una yahoo company! c'è tanto di logo sul sito, sveglia!
Chiudi i commenti