XING, il founder non è più CEO

Passaggio di consegne in casa XING

Roma – A conferma delle voci circolate in quest’ultimo periodo dopo cinque anni Lars Hinrichs , fondatore dell’azienda, lascia la poltrona di CEO di XING (ex-OpenBC). Pur restando nel consiglio dei supervisori e mantenendo la maggioranza azionaria passerà il testimone a Stefan Gross-Selbeck in arrivo da eBay.

Prima azienda europea del Web 2.0 a quotarsi pubblicamente in Borsa (riuscì ad andare in attivo ad appena 90 giorni dall’apertura mentre il resto dell’economia di Internet si rialzava dal tonfo della bolla speculativa del dot-com) XING è un network sociale rivolto ai professionisti nato in Germania, dove ha la sua più radicata base di utenti, come risposta del Vecchio Continente all’americano LinkedIn da cui si distingue per l’approccio più formale e un taglio teutonico, dispone di una interfaccia anche nella nostra lingua e un crescente numero di iscritti in Italia.

In un messaggio di commiato ai colleghi postato nel blog aziendale , Hinrichs sottolinea in cifre i risultati raggiunti con 6.5 milioni di iscritti in Europa e 170 dipendenti in 26 paesi diversi preannunciando l’ingresso durante la nuova gestione di altre funzioni sviluppate nel suo ultimo periodo di permanenza in XING.

L’insediamento del nuovo arrivato sarà effettivo dal 15 Gennaio a conclusione di una fase transitiva di collaborazione tra la vecchia e la nuova guardia, qualcuno vede in questo cambiamento un effetto dell’incapacità di arginare la crescita di LinkedIn. L’unica cosa certa è che l’avventura di Hinrichs nel Web non finisce qui.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gabry scrive:
    Usate VLC invece che quicktime...
    Usate VLC invece dell'orrido quicktime di apple e non avrete alcuna limitazione per vedere qualunque cosa...
    • jackoverfull scrive:
      Re: Usate VLC invece che quicktime...
      - Scritto da: Gabry
      Usate VLC invece dell'orrido quicktime di apple e
      non avrete alcuna limitazione per vedere
      qualunque
      cosa...Soprattutto coi film protetti da fairplay, che in vlc si vedono notoriamente molto bene
  • Dti Revenge scrive:
    non capisco
    Ma chi è l'idiota che usa un Macbook o un Mac (che costa soldi) per spendere altri soldi nel loro marketplace blindato...I supporti multimediali, rimediamoli in altra maniera. Fine del comunicato
    • pentolino scrive:
      Re: non capisco
      quoto, ma vedrai le reazioni dei fanboy!P.S.: a scanso di equivoci io il mac ce l' ho e ne sono abbastanza soddisfatto, lo ritengo anni luce avanti a qualunque pc che abbia mai avuto; tuttavia all' app store ed ai suoi drm del cavolo dico no grazie
      • dodo scrive:
        Re: non capisco
        - Scritto da: pentolino
        quoto, ma vedrai le reazioni dei fanboy!
        P.S.: a scanso di equivoci io il mac ce l' ho e
        ne sono abbastanza soddisfatto, lo ritengo anni
        luce avanti a qualunque pc che abbia mai avuto;idem. Purtroppo e' vero. In quanto a qualita' e design non li batte nessuno, specie confrontati alla plasticazza e le pacchiane interfacce di certi laptop anche piu' costosi di un mac, e che sono dotati di ... Vista! non so se mi spiego.
        tuttavia all' app store ed ai suoi drm del cavolo
        dico no
        grazieHo comprato una sola canzone sull'apple store, giusto per provare. L'ho immediatamente masterizzata su cd e rippata in mp3. Fatto una volta, e' sufficiente. Per il resto, compro cd, li rippo, e li sbatto sull'ipod. Per i film, compro i dvd in occasione al supermercato.Purtroppo non tutto il mondo la pensa come me. ma mi stupirei del contrario... mai successo che il mondo la pensasse come me.
    • jackoverfull scrive:
      Re: non capisco
      - Scritto da: Dti Revenge
      Ma chi è l'idiota che usa un Macbook o un Mac
      (che costa soldi) per spendere altri soldi nel
      loro marketplace
      blindato...

      I supporti multimediali, rimediamoli in altra
      maniera.

      Fine del comunicatoVedo che hai i commenti già pronti, un copia e incolla e viaCome ti hanno risposto altri la volta scorsa, il fatto che qualcuno faccia una cosa che tu non fai non lo rende automaticamente un idiota.
  • Ha a scrive:
    E basta...
    Stanno veramente r***endo con sto DRM
Chiudi i commenti