C'è Skype sui PDA phone

Il nuovo attacco di Skype ai giganti della telefonia parte dai PDA di i-mate, dispositivi dotati di Wi-Fi che sono in grado di sposare la tecnologia VoIP con le reti mobili GSM/GPRS


Roma – Dopo essere saltato a bordo di PC, Mac , telefoni cordless e software di file-sharing , la rotta di Skype per la conquista del mercato della telefonia digitale passa ora per il nascente settore dei PDA phone.

Primo e importante passo in questa direzione è un accordo tra Skype Technologies e i-mate che porterà il famoso software di VoIP (Voice over IP) su alcuni nuovi modelli di PDA prodotti da quest’ultima.

I dispositivi di i-mate, una società che ha di recente espanso il proprio business anche all’Italia, combinano le tipiche funzionalità di un PDA Pocket PC con quelle di un telefono cellulare GSM/GPRS, inoltre dispongono della connettività Wi-Fi. E’ proprio in abbinamento con quest’ultima che Skype può essere utilizzato per chiamare gratuitamente altri utenti del programma o, attraverso il servizio a pagamento SkypeOut, per effettuare chiamate a numeri di telefono fissi e mobili.

La società lussemburghese fa leva sulla grande diffusione di reti e hotspot Wi-Fi per proporre il proprio servizio di VoIP come alternativa ai servizi di telefonia tradizionale, sia fissa che mobile. Ma se oggi il proiettile sparato da Skype verso gli operatori mobili ha le dimensioni di un granello di sabbia, un eventuale matrimonio tra VoIP e reti 3G (come UMTS) potrebbe trasformarlo in una palla di cannone: a patto che gli operatori mobili abbiano davvero intenzione, come promesso da qualcuno di loro, di offrire tariffazioni flat convenienti e senza limiti d’uso.

“La partnership con Skype darà ai clienti i-mate la possibilità di usare il VoIP in mobilità e telefonare ad una frazione del prezzo che oggi pagano per le telefonate su rete mobile tradizionale”, ha affermato Jim Morrison, fondatore e CEO di i-mate.

I palmari di i-mate in cui ha trovato casa Skype, chiamati PDA2 e PDA2K, si basano sul sistema operativo Windows Mobile Pocket PC Phone Edition di Microsoft: una piattaforma che Skype già supporta da diversi mesi. Nel prossimo futuro i-mate includerà il software di VoIP anche in JAM, un PDA con dimensioni molto simili ad uno smartphone.

PDA2 e PDA2K, la cui presentazione si terrà oggi presso il 3GSM World Congress di Cannes, adottano entrambi un processore XScale da 400 MHz e 128 MB di memoria SDRAM: il loro prezzo parte da 850 dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Morto sarai te, se tiri fuori la carta di credito e inizi a pagare.Il p2p sopravviverà all'infinito, a meno che non si spengono tutti i Computer contemporaneamente, oppure se ne vietasse la vendita, in quanto favoriscono anch'essi la pirateria.
  • Anonimo scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    Ma chi sei?URBANI, o uno della SIAE?
  • Anonimo scrive:
    Re: e' inutile e danoso
    Ho capito, sei uno della SIAE, venuto quì a dirci di darvi questi nostri soldi, per comprarvi un'altra Ferrari. Poveretti ne avete proprio bisogno.Vi accontentiamo veramente tutti se ci abbassate i prezzi.CIAO
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Ma tu chi sei, per parlare così?Forse uno della SIAE o forse addirittura URBANI?
  • Anonimo scrive:
    da: www.libero.it
    LIBERO ADSL flat2 MEGA, scarica senza limitia soli 29,95 ? al meseattivazione e 3 mesi GRATIS°°°°°°°°°°°°°scarica senza limiti!?...SCARICA SENZA LIMITI!?!?!?mi sa che urbanaccio non va mai su internet!!che lo colga la diarrea!!!
  • Rododendro scrive:
    Re: Abbroghiamo la legge Urbani
    - Scritto da: Anonimo
    Abbroghiamo la legge Urbani.Un bel
    referendum per abbrogare la legge Urbani!!!!Io ho un idea migliore. Fra un po' si va a votare: abroghiamo Urbani, Berlusconi, Fini, Follini e tutti gli altri componenti di questa maggioranza che ha partorito non solo la Urbani, ma tante altre riforme e leggi a vantaggio dei pochi eletti e a svantaggio del resto.
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    E' dall'inizio degli anni 80 che la musica italiana fa schifo, e non mi risulta che già allora esistesse il p2p.
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...

    Ma non vi siete accorti che da un paio
    d'anni a questa parte in Italia non esce
    più un disco decente?Non vedo che c'entra la pirateria. La musica italiana (come quella di qualunque nazione) deve adattarsi al livello culturale e intellettuale del pubblico. Mi spieghi come si può pretendere di fare musica di qualità in un paese dove la gente capisce solo il calcio e il grande fratello?
    Musica? ma quale musica? abbiamo ucciso la
    musica italiana.Abbiamo ucciso la musica italiana facendo la fila per sentire Vaso Rossi.
  • Anonimo scrive:
    Chiedo scusa...ma questa MPAA fa ridere.
    In riferimento al titolo.....mi rincresce non poter parlare direttamente con questa MPAA tanto per capire che tipo di battaglia sta intraprendendo. Che lo scopo di base sia giusto, penso che nessuno lo possa negare nonostante il popolo del p2p sia sicuramente contro queste iniziative antipirateria. Ma per l'amor di dio, vabbè che ormai internet è diffusissima e tutti scaricano illegalmente film, ma questi benedetti signori si vogliono rendere conto che fa ridere un accanimento del genere contro il p2p quando con pochi euro ed in qualsiasi stato, ci si può recare ad un qualsiasi negozio blockbuster e copiare tutti i film che si vogliono senza rompersi troppo e senza lasciare acceso il computer per giorni? questa è ormai una pratica diffusissima, ci sono persone che affittano anche una decina di film a testa e poi se li scambiano a mano senza alcun tipo di rischio legale proprio per il fatto che tale operazione avviene a mano e non su internet,,,quindi perchè tanto accanimento verso il popolo del p2p? non lo capirò mai.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto un appuntino all'articolo....

    Ovviamente la situazione è complessa.
    Il doqnload selvaggio è un eccesso in
    un senso, la repressione che vorrebbero le
    major è la stessa cosa nell'altro.il primo e' generato da un altro eccesso, quello dei prezzi e dello sfruttamento; tutto ha una causa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ne hanno buttato giù uno, ma...

    Quando vedro' la lista di BTSites ridotta a 10
    o 15 siti, potremo parlare di successo della
    campagna della MPAA. non completamente corretto, qui ci sono solo le liste di quelli conosciuti.
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    - Scritto da: Anonimo
    contenti voi, l'unico che è rimasto a
    fare dischi è gigi d'alessio...viva
    gigi, viva la musica italiana!A stento riesco a trattenere un conato di vomito...dimmi che scherzi riguardo a topo gigio!:D
  • Anonimo scrive:
    Re: L'anonimato e' possibile
    - Scritto da: Anonimo
    esiste già antsp2pIl problema e' che Antsp2p come altri software soffrono ancora di giovinezza e richiedono un certo sviluppo, pensavo a Winny come software transitorio perche' gia' disponibile e perche' molto piu' efficente nei trasferimenti rispetto ad antsp2p e ai software equivalenti, per poi essere sostituito in futuro quando le condizioni saranno adatte.winny infatti e' un compromesso fra anonimato e prestazioni che potra' bastare per il momento per proteggere gli uploader nel disgraziato periodo che l'upload diventi reato penale (vedi modifiche proposte), e' abbastanza leggero da funzionare su pc poco potenti ed' e' molto efficente poiche' quando un file comincia a diffondersi il traffico addizionale per criptazione e anonimato e' una percentuale ridotta (gli altri programmi producono un traffico triplo), si adatterebbe bene al fatto che i limiti dei nostri upload siano cosi' stretti;Di per contro lo sviluppo di winny e' fermo per cui non durera' in eterno e lentamente il suo sistema di anonimato potrebbe perdere di efficacia mentre i software alternativi avranno raggiunto la maturita' e i pc e le linee saranno adeguate.In sostanza come dicevo sopra lo vedo come alternativa immediata per coprire un gap che potrebbe venirsi a creare a breve.
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    - Scritto da: Anonimo
    contenti voi, l'unico che è rimasto a
    fare dischi è gigi d'alessio...viva
    gigi, viva la musica italiana!Forse tu vivi in un altro pianeta.
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    contenti voi, l'unico che è rimasto a fare dischi è gigi d'alessio...viva gigi, viva la musica italiana!
  • Anonimo scrive:
    Re: L'anonimato e' possibile
    - Scritto da: Anonimo
    Qualcuno lo ha tradotto in inglese. L'ho
    provato, per funzionare funziona, ma non
    c'è nessuno che lo usa :'(Nessuno che lo usa in italia o pochi in inglese ovviamente, ma se cerchi materiale giapponese o comunque musica utilizzando caratteri unicode (non facile ovviamente) il materiale non manca.L'idea di usarlo e' per avere qualcosa di efficente gia' utilizzabile mentre gli altri programmi vengono migliorati, soprattutto per un discorso di prestazioni sui trasferimenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: I DIRITTI, QUALI??

    Loro, dall'altro lato, sono uniti come una
    loggia massonica, anche quando non si
    conoscono tra loro. Il guaio è che LORO SONO uniti tramite logge massoniche, cosa vuoi che te lo vengano a raccontare al telegiornale?
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
  • Anonimo scrive:
    Allucinante!
    £ zingare tentano di rapire una bambina dalla custodia della mdre, questa riesce a fuggire portando in salvo la figlioletta e le zingare se la cavano con 2 giorni di galera, e invece chi scarica un film e viene beccato 2 volte (la prima è incensurato si suppone..) si fa 4 anni............politici avere rotto il cazzo
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci scappa il morto...
    - Scritto da: Anonimo
    Ormai è solo una questione di tempo,
    ma una mattina troveranno uno di questi
    fenomeni multimediali seduto al volante
    della propria automobile da 200.000 $ con un
    proiettile nel cranio... e a qual punto si
    daranno una bella calmata.I potenti stanno facendo terrorismo psicologico, sono esperti in questo, non comprate piu! fateli fallire!Perche i siti non cancellano tutti i log? perche gli indirizzi ip devono rimanere li a minacciare la privacy? Anche punto informatico..perche non cancella i log delle connessioni? Gradirei una risposta !
  • Anonimo scrive:
    Re: sostituire la pagina iniziale
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    chi li ha autorizzati a farlo? e
    secondo


    quale legge?



    www.copyright.gov/legislation/dmca.pdf

    Ah, il copyright NAZI OPPRESSION act, ossia
    l'arte di dominare il mondo e trattare tutti
    come pupazzi per i pochi miliardari che
    devono comprarsi la lamborghini
    depenalizzando il falso in bilancio,
    fantastico!

    Dov'è DIO? Weee sveglia Grande Padre
    Celeste, è ora di tirare di nuovo la
    catena del diluvio universale, stavolta non
    lasciare niente però, passa per bene
    lo spazzolone...Per il DMCA possiamo ringraziare Clinton, ma magari non è neanche colpa sua, si vede che la Lewinski succhiava così forte che quello che ha ingoiato (e fatto finire anche sui vestiti) era cervello :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggermente OT : Clint Eastwood vs M
    - Scritto da: Anonimo
    ecco un film che non vale la pena di pagare
    ma neppure di scaricare.

    Il brutto fascistone può solo
    ringraziare Leone e le lobby fasciste


    FA SCHIFO ha sempre la stessa faccia con la
    stessa espressione in ogni scena!Premesso che first me e second me i film sulla boxe sono tutti delle cag@te pazzesche e che effettivamente ormai il vecchio Clint è più imbalsamato di Charles Bronson (ma non è che li hai confusi fra loro?), beh a uno che boccia in blocco Leone e Eastwood che si può dire? Vatti a vedere "La corazzata Potemkin" :D
  • castigo scrive:
    Re: la verità sarà mica questa?!
    - Scritto da: kermit

    - Scritto da: castigo
    [cut]

    rispetto i tuoi buoni sentimenti, ma
    stai

    sicuro che nessuno muore di fame

    nell'industria del cinema, anzi....

    Siamo d'accordo ma se questi incassi ci sono
    stati è grazie a chi ha regolarmente
    pagato per vederlo il film, o no?
    Quindi questo ti mette nella posizione non
    di rubare all'industria del cinema ma di
    vivere sulla schiena di chi con i suoi soldi
    la mantiene?hemmmm.... mi pare ovvio.... e quindi?nessuno ti obbliga ad andare al cinema, come nessuno obbliga me a scaricarmi un film.... è questione di scelte.sarebbe meglio però che le major "scegliessero" di piangere meno..... non ne hanno ragione.
    Il fatto che c'è chi paga per un
    prodotto ti mette in condizioni di averlo
    gratis forse?si, se la persona che lo ha pagato lo mette anche in condivisione.... nessuno lo obbliga a farlo, è una sua scelta.sai, film e musica in rete mica ci finiscono per opera dello spirito santo :D

    E' come se tutta la parte del tuo stipendio
    che non ti serve per vivere, per coprire le
    spese, me la prendessi io, no?
    Tanto a te non serve, mica muori di fame!guarda questo discorso fa acqua da tutte le parti, perchè loro lo stipendio se lo prendono tutto, mica decurtato della parte che non gli serve.....

    Vedi Castigo, non è una questione di
    buoni sentimenti ma di bilancio globale, di
    etica e morale.LOL..... la morale è come un paio di mutande che puoi tirare fino a coprire qualsiasi genere di culo..... tanto per dire, nel medioevo era perfettamente "morale" bruciare le streghe :Dl'etica poi nel commercio non ce la vedo proprio.però se tu oltre a pretendere il giusto guadagno vuoi anche esagerare allora il discorso cambia, considerando pure il fatto che mi tratti da "criminale" con argomenti del tutto pretestuosi.
    Non dico "andiamo al cinema per fare la
    carità", dico "andiamo al cinema per
    dare un senso al cinema".
    Poi se di 'sto mese ti vuoi vedere quattro
    film, ne paghi due e ne scrocchi altri due,
    per carità... nessuno morirà
    di fame.appunto... ieri sera sono andato a vedermi Neverland....

    Ma non mi sta bene il discorso che "siccome
    qualcuno li paga quelli, allora che cazzo
    vogliono?".
    Sul piano legale e anche morale hanno
    ragione loro e basta, che poi i loro margini
    facciano schifo da quanto sono alti...eccolo di nuovo.... la "moralità" delle loro rivendicazioni se la sono abbondantemente giocata con i prezzi che praticano.
    l'unica cosa è ribellarsi come
    acquirenti e non comprare più, se
    vogliamo fare quelli dai "buoni sentimenti".appunto, non acquistare.... da tempo lo faccio.però se qualcuno mi offre la possibilità di duplicarmi un cd o un film la colgo al volo, ora come ai tempi delle cassette :D

    Ripeto: sono il primo a farmi i fatti miei,
    a volte purtroppo anche a scapito degli
    altri. Sarei ipocrita a dire il contrario.
    Ma fare il discorso da bulli rissaioli nei
    confronti dell'industria non mi piace
    più, non sono più un
    ragazzino. Se LORO lo sono, vedrete che
    mangeranno quel che stanno seminando!

    Ciao a tutti!uh.... anche io non sono più un ragazzino ed amo farmi i fatti miei, ma stai tranquillo che, come si suol dire, se mi vengono a cercare mi trovano :Dciao :)-------------------------------------P.S. ti quoto un post che ho letto tempo fa su PI, e sul quale concordo in pieno:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=655375ri-ciao :)==================================Modificato dall'autore il 14/02/2005 19.25.19
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggermente OT : Clint Eastwood vs Major
    ecco un film che non vale la pena di pagare ma neppure di scaricare.Il brutto fascistone può solo ringraziare Leone e le lobby fascisteFA SCHIFO ha sempre la stessa faccia con la stessa espressione in ogni scena!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il negozio di igor
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Si, certo. E ora staccati un po' dal computer che così fai riposare gli occhietti stanchi.Ciao, bel (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Il negozio di igor
  • Anonimo scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    - Scritto da: Anonimo
    Ma è vera questa cosa?Q: I heard that the iPod's battery only lasts 18 months, and then you have to buy a new iPod! Is that true?A1: NO! The vast, vast majority of even the earliest iPods, now over two years old, continue to function just fine. Some iPods, however, have had issues with batteries. Lithium ion batteries are only good for 300 to 500 charge/discharge cycles (more). For this reason, certain customers' usage patterns may cause the batteries to degrade, or fail, sooner than others. http://www.ipodbatteryfaq.com/:)
  • Anonimo scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    - Scritto da: fasibia
    Non ho iPod, ma ricordo che sul loro sito si
    vendono baterie di ricambio.

    cito:
    Nota: le batterie ricaricabili possono
    essere caricate un numero limitato di volte,
    pertanto può essere necessario
    sostituirle. La durata della batteria e il
    numero di cicli di carica supportato variano
    a seconda dell?uso e delle impostazioni.Infatti si possono sostituire ci sono diverse possibilità anche senza passare da Applestore....http://www.ipodbattery.com/http://pdasmart.com/ipodpartscenter.htmhttp://www.ipodresq.com/http://www.smalldog.com/http://ipodminibattery.com/Oppure Apple offre la copertura applecare anche per l'ipod.(http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/91508/wo/xz7ImtcVXHRe28H4JCp1rae5XHo/4.0.11.1.0.6.9.3.6.3.1)ciao
  • gianpietrone scrive:
    I DIRITTI, QUALI??
    Mai come in questo inizio di secolo che dovrebbe essere della ?CONOSCENZA?, abbiamo assistito ad una campagna ?STUPIDA? a pro dei diritti d?autore ma? guarda, guarda i benefattori sono le 5 Major che detengono una potenza strabiliante in termini monetari. Improvvisamente TUTTI, i Potere forti si sono mobilitati, per fare leggi ad Hoc per proteggere il potere degli immensi introiti, a far si che i politici compiacenti di tutto il mondo possono avere sempre più somme elargite, e così avere sempre più potere: ?i loro figli potranno comprare droghe sempre più micidiali? ? ?le loro mogli potranno assumere i GIGOLO sempre più aitanti e così il mondo (secondo loro) può andare a farsi FOTTERE. I potenti ? i legislatori (poveri stupidi), non hanno capito che la loro è una partita persa in partenza. Si sono dimenticati del fatto che, nel mondo cento ? duecento ? cinquecento milioni di Computer formano all?unisono una forza che nessun potere potrà mai sconfiggere.Si parla che la pirateria ammazza l?arte ma? non è forse espandendo la possibilità a tutti, di conoscere l?arte che, questa può avere il massimo riconoscimento. Certo che i potenti lo sanno ma? i soldi non bastano mai e col terrorismo sono convinti di soggiogare le moltitudini.Questo scritto è una scheggia, è una sfida ai potenti, a quelli che si credono di stravolgere il percorso dell'umanità. Non ho paure amzi, il mio indirizzo e-mail è: gianpietro@dott-bomboi.it sono sempre a disposizione.Saluti Gian Pietro Bomboi.
    • Anonimo scrive:
      bravo.
      bravo.
    • Anonimo scrive:
      condivido
      ben detto
    • Anonimo scrive:
      è vero!!
      come da topic
    • Anonimo scrive:
      Re: I DIRITTI, QUALI??
      quoto!!
    • Anonimo scrive:
      Re: I DIRITTI, QUALI??
      ben detto fratello
    • Anonimo scrive:
      Re: I DIRITTI, QUALI??
      Approvo- Scritto da: gianpietrone
      Mai come in questo inizio di secolo che
      dovrebbe essere della ?CONOSCENZA?, abbiamo
      assistito ad una campagna ?STUPIDA? a pro
      dei diritti d?autore ma? guarda, guarda i
      benefattori sono le 5 Major che detengono
      una potenza strabiliante in termini
      monetari. Improvvisamente TUTTI, i Potere
      forti si sono mobilitati, per fare leggi ad
      Hoc per proteggere il potere degli immensi
      introiti, a far si che i politici
      compiacenti di tutto il mondo possono avere
      sempre più somme elargite, e
      così avere sempre più potere:
      ?i loro figli potranno comprare droghe
      sempre più micidiali? ? ?le loro
      mogli potranno assumere i GIGOLO sempre
      più aitanti e così il mondo
      (secondo loro) può andare a farsi
      FOTTERE. I potenti ? i legislatori (poveri
      stupidi), non hanno capito che la loro
      è una partita persa in partenza. Si
      sono dimenticati del fatto che, nel mondo
      cento ? duecento ? cinquecento milioni di
      Computer formano all?unisono una forza che
      nessun potere potrà mai sconfiggere.
      Si parla che la pirateria ammazza l?arte ma?
      non è forse espandendo la
      possibilità a tutti, di conoscere
      l?arte che, questa può avere il
      massimo riconoscimento. Certo che i potenti
      lo sanno ma? i soldi non bastano mai e col
      terrorismo sono convinti di soggiogare le
      moltitudini.

      Questo scritto è una scheggia,
      è una sfida ai potenti, a quelli che
      si credono di stravolgere il percorso
      dell'umanità. Non ho paure amzi, il
      mio indirizzo e-mail è:
      gianpietro@dott-bomboi.it sono sempre a
      disposizione.

      Saluti Gian Pietro
      Bomboi.
    • fasibia scrive:
      Re: I DIRITTI, QUALI??

      Questo scritto è una scheggia,
      è una sfida ai potenti, a quelli che
      si credono di stravolgere il percorso
      dell'umanità. Non ho paure amzi, il
      mio indirizzo e-mail è:
      gianpietro@dott-bomboi.it sono sempre a
      disposizione.

      Saluti Gian Pietro
      Bomboi.     Non quoto.Credo nella tua buona fede, appoggio i tuoi concetti, mi piacerebbe credere, come te, nell'unisono.Ti faccio una domanda semplice semplice:la finanza mi multa, diciamo una fesseria, 5000 euro.la presunta comunità di computer all'unisono è disposta a coprire la multa che io dovrò pagare? Credo proprio di no.Quello sarebbe un modo coerente di gestire una comunità.In realtà siamo cani sciolti chiusi a chiave nelle nostre casette.Loro, dall'altro lato, sono uniti come una loggia massonica, anche quando non si conoscono tra loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: I DIRITTI, QUALI??
      La pirateria non danneggia l'arte per il semplice fatto che la pirateria non esiste.......pirateria è un concetto vuoto in se, che deriva dalla proibizione che i padroni ci impongono....Sono i padroni ricchi che fanno i pirati e non i poveracci che scaricano qualche film, sono le leggi che creano i "pirati". Quando la legge mi protegge attraverso leggi che tutelano la maggioranza dei cittadini allora è giusta. Ma quando la legge tutela poche persone e penalizza ltutte le altre, la legge è illegittima perche la maggior parte della gente non la vuole.......questo non è populismo, è uno dei fondamenti della democrazia, ovvero il governo della gente, per la gente.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Ecco cosa hanno ottenuto a non trasmettere più Carosello: i bambini vanno a dormire troppo tardi!
  • Anonimo scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    - Scritto da: AnonimoHo l'ipod 10 gb (prima serie del 2001) eppure la batteria funziona ancora alla grande, come ovviamente il lettore.la prima serie è questa....http://www.apple-history.com/frames/body.php?page=gallery&model=ipodCiao...
  • Anonimo scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    - Scritto da: Anonimo
    Ho trovato questo bellissimo filmato.
    è un file liberamente distribuibile
    quindi non allarmatevi SIAE, GDF, e company.


    magnet:?xt=urn:sha1:GIFYA72SEUDP6WEFONJF4PHBQ

    Ma è vera questa cosa?http://unix.rulez.org/~calver/video/ipodsecretvid.mov
  • fasibia scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    - Scritto da: Anonimo
    Vabbe il link si è perso la sostanza
    è che nel filmato si dice che le
    batterie del lettore ipod durano 18 mesi e
    che NON sono sostituibili!!!Non ho iPod, ma ricordo che sul loro sito si vendono baterie di ricambio.cito:Nota: le batterie ricaricabili possono essere caricate un numero limitato di volte, pertanto può essere necessario sostituirle. La durata della batteria e il numero di cicli di carica supportato variano a seconda dell?uso e delle impostazioni.
  • Anonimo scrive:
    La storia dei log...
    Ma io non capisco... ci sono programmi stupidissimi che ti dicono chi e' attaccato al tracker che sta scaricando in quel momento il file... ti dicono anche chi lo sta' dstribuendo... e cosi', il "delinquente" viene preso con le mani in pasta.Ma c'e' bisogno di avere i log? Che, come ha detto PI, magari ti dicono solo chi ha scaricato il file torrent che serve solo per collegarsi al tracker, e niente di piu'...
  • Anonimo scrive:
    thousands of honest, hard-working people
    There are websites that provide legal downloads. This is not one of them. This website has been permanently shut down by court order because it facilitates the illegal downloading of copyrighted motion pictures. The illegal downloading of motion pictures robs thousands of honest, hard-working people of their livelihood, and stifles creativity. Illegally downloading movies from sites such as these without proper authorization violates the law, is theft, and is not anonymous. Stealing movies leaves a trail. The only way not to get caught is to stop. Si vede che queste cose le scrivono i pubblicitari, anche la pagina sembra uno spot.E come al solito... tutte b@lle :D:D:D;):):p:o:s:(::'( o no?
  • Anonimo scrive:
    Re: i veri ladri sono loro!!!
    Questo invece non e' troll ? :|
  • Anonimo scrive:
    associazione mafiosa

    Fino ad allora io li considererò alla
    pari dei ladriquella che hai descritto tu si chiama associazione mafiosa.
  • Anonimo scrive:
    Inutile buttar via soldi in legali
    Fino a quando condividere opere protette dal diritto d'autore sarà illegale lo saranno pure i siti che favoriscono questo comportamento.Per cui meglio chiuderli.
  • Anonimo scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    Quì continuiamo a girare intorno sempre allo stesso problema, e cioè: che non sono solo le major che vengono colpite , ma sopratutto sono colpiti coloro che lavorano dietro le quinte , nella fattispecie , tecnici , e dipendenti vari.Solo che anch'io sono un lavoratore , e mi girano molto i marroni quando mi sento chiedere 20 o più euro per un Cd .Perchè anch'io quei 20 euro me li sudo , non ci sono solo i dipendenti delle major , ma ci siamo anche noi , che ci facciamo il mazzo per quattro soldi.Quindi l'unica risposta a questo problema a mio aviso è una sola: ABBASSATE I PREZZI, e vedrete che i download illegali diminuirtanno.Ma mi sa che da quell'orecchio non ci sentano.
  • Anonimo scrive:
    Re: OT Il lettore digitale di Apple
    Vabbe il link si è perso la sostanza è che nel filmato si dice che le batterie del lettore ipod durano 18 mesi e che NON sono sostituibili!!!
  • Anonimo scrive:
    OT Il lettore digitale di Apple
    Ho trovato questo bellissimo filmato.è un file liberamente distribuibile quindi non allarmatevi SIAE, GDF, e company. magnet:?xt=urn:sha1:GIFYA72SEUDP6WEFONJF4PHBQW5COIZH&dn=ipodsecretvid.mov&xs=http://64.61.25.138:6346/uri-res/N2R?urn:sha1:GIFYA72SEUDP6WEFONJF4PHBQW5COIZHMa è vera questa cosa?
  • fasibia scrive:
    Re: la verità sarà mica questa?!
    - Scritto da: kermit

    - Scritto da: castigo
    [cut]

    rispetto i tuoi buoni sentimenti, ma
    stai

    sicuro che nessuno muore di fame

    nell'industria del cinema, anzi....

    Siamo d'accordo ma se questi incassi ci sono
    stati è grazie a chi ha regolarmente
    pagato per vederlo il film, o no?
    Quindi questo ti mette nella posizione non
    di rubare all'industria del cinema ma di
    vivere sulla schiena di chi con i suoi soldi
    la mantiene?
    Il fatto che c'è chi paga per un
    prodotto ti mette in condizioni di averlo
    gratis forse?Torno al tuo inizio, la via di mezzo.Castigo ha detto una cosa giusta: nel cinema STATUNITENSE i costi di produzione dei TITOLI DI GRIDO vengono abbondantemente coperti con i primi giorni di proiezione nelle sole sale USA.E' un dato di fatto, da quel che ho potuto leggere.Sebbene questo non ci dia il diritto di scroccare il film, toglie anche il diritto alle major di definire preoccupante una situazione che preoccupante non è.Questo perché il cinema ha un valore aggiunto non solo sul divx, anche sul dvd originale con tanto di megasistema audiovideo casalingo.Il signore degli anelli avrebbe, probabilmente, sbancato i botteghini anche se fosse uscito, contemporaneamente, a noleggio. Non con gli stessi numeri ma avrebbe avuto un gran successo. Perché anche il più ottuso dei pantofolai riconoscerà che ci sono film che VANNO visti al cinema.Bisogna capire però se i titoli secondari riescono a pagarsi solo col botteghino e in tempi brevi. Forse si, considerando i budget ridotti. Non voglio arrivare da nessuna parte, riflettevo soltanto sulle sfaccettature del discorso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dateci una mano per fermarli! Firmate!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Se volete fare qualcosa di CONCRETO
    contro

    questi sciacalli iniziate a firmare la

    petizione di Newglobal per portare la
    legge

    Urbani all'attenzione del Parlameno
    Europeo:




    www.petitiononline.com/new00001/petition.html



    E' importante!! Diffondetela quanto
    potete!



    Un firmatario

    Non servirebbe a molto una petizione online,
    cominciate, invece, e fate cominciare ai
    vostri conoscenti a NON RIVOTARE alle
    prossime elezioni coloro che hanno favorito
    la legge aborto sul p2p!
    :@Infatti , ormai Urbani la bustarella se l'è già intascata , e quindi cosa vuoi che gliene freghi della nostra petizione.E poi coi chiari di luna che ci sono adesso , una cosa da non fare assolutamente è quella di esporre ai quattro venti le nostre vere generalità.Quindi l'unica cosa da fare è di ricordarci di un certo Urbani alle prossime elezioni, e naturalmente cercare di acquistare il meno possibile.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.

    Anche Napster e' morto, e sono nati un sacco
    di softwares alternativi meno attaccabili,
    ora anche questi muoiono per lasciare spazio
    ad altri softwares piu' aggressivi dal punto
    di vista anonimato.
    I software p2p anonimi esistono ma nessuno
    ha preso piede fermamente (tranne forse
    winny in giappone), poiche' l'esigenza del
    salto non e' ancora avvertita;
    con questo non faranno altro che accelerare
    il passaggio o lo sviluppo di software
    anonimi sempre piu' efficenti.
    Questo è poco ma sicuro.Possibile che quei figli di papà che oggi guidano le grandi lobby non ci arrivino??
  • kermit scrive:
    Re: la verità sarà mica questa?!
    - Scritto da: castigo[cut]
    rispetto i tuoi buoni sentimenti, ma stai
    sicuro che nessuno muore di fame
    nell'industria del cinema, anzi....Siamo d'accordo ma se questi incassi ci sono stati è grazie a chi ha regolarmente pagato per vederlo il film, o no?Quindi questo ti mette nella posizione non di rubare all'industria del cinema ma di vivere sulla schiena di chi con i suoi soldi la mantiene?Il fatto che c'è chi paga per un prodotto ti mette in condizioni di averlo gratis forse?E' come se tutta la parte del tuo stipendio che non ti serve per vivere, per coprire le spese, me la prendessi io, no?Tanto a te non serve, mica muori di fame!Vedi Castigo, non è una questione di buoni sentimenti ma di bilancio globale, di etica e morale.Non dico "andiamo al cinema per fare la carità", dico "andiamo al cinema per dare un senso al cinema".Poi se di 'sto mese ti vuoi vedere quattro film, ne paghi due e ne scrocchi altri due, per carità... nessuno morirà di fame.Ma non mi sta bene il discorso che "siccome qualcuno li paga quelli, allora che cazzo vogliono?".Sul piano legale e anche morale hanno ragione loro e basta, che poi i loro margini facciano schifo da quanto sono alti...l'unica cosa è ribellarsi come acquirenti e non comprare più, se vogliamo fare quelli dai "buoni sentimenti".Ripeto: sono il primo a farmi i fatti miei, a volte purtroppo anche a scapito degli altri. Sarei ipocrita a dire il contrario. Ma fare il discorso da bulli rissaioli nei confronti dell'industria non mi piace più, non sono più un ragazzino. Se LORO lo sono, vedrete che mangeranno quel che stanno seminando!Ciao a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Re: Leggermente OT : Clint Eastwood vs M
    - Scritto da: CoreDumpSara', ma io preferisco andare a vedere "Mamma ho Perso l'Aereo piu' Pazzo del Mondo XXIV", con Macaulay Culkin travestito da Stallone che fa' una strage di cattivi sparando con la cerbottana contro le auto (Che esplodono appena raggiunte dal micidiale proiettile).Alla fine pero' i suoi genitori fanno pace e ritornano assieme, scena finale con loro due che si sposano, cugino scemo che si innamora della bruttona di turno, colpo di cerbottana e tanti buoni sentimenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Si potrà parlare con SIAE e Co. quan
    Sono pienamente daccordo con patroclo...- Scritto da: patroclo
    Rinunceranno a prendere soldi su:
    - qualsiasi spettacolo, anche quelli
    organizzati dalla parrocchia e i cui
    proventi vanno in beneficienza
    - qualsiasi cd vergine, anche se li uso per
    salvare la mia posta elettronica, i miei
    documenti, le mie foto
    - qualsiasi dvd vergine, anche se ci salvo
    il filmato delle mie vacanze o l'ultima
    distribuzione linux che mi sono scaricato da
    internet
    - qualsiasi videocassetta, musicassetta, etc
    - sui dispostivi per la memorizzazione dei
    dati come hard disk, memorie flash delle
    macchine fotografiche, etc
    - sulle fotocopie, anche se devo fotocopiare
    appunti, fatture, etc
    - ad una parte delle tasse universitarie. I
    soldi che pago in più a causa di
    questi tizi immagino vengano spesi per
    ideare quegli orribili poster di propaganda
    vittimistica che ho visto appesi in alcuni
    atenei
    - i concerti nei pub e localini vari, anche
    se non vengono suonate cover e chi suona non
    è iscritto alla SIAE
    - sulle canzoni popolari cantate dalle
    persone durante le manifestazioni (sono
    riusciti a chiedere soldi anche all'ultimo
    convegno degli alpini perché questi
    cantavano per strada canzoni popolari)
    - etc etc

    Fino ad allora io li considererò alla
    pari dei ladri
  • kermit scrive:
    [OT] Re: bleah
    - Scritto da: Anonimo
    ciao...

    io cerco WonderBoy come un matto...
    mi sai mica dire come posso trovarlo???

    si ma la prossima volta specifica che sei OT nel subject!Cmq su www.roms-world.com trovi pressochè tutto il romset.Altrimenti, mulo e cerca o i romset completi (ma è enorme) o le "selezioni" di giochi per mame. Solitamente wonderboy è dentro.Se non ce la fai mandami un messaggio privato (ho una scheda dell'utente) e ti do una mano!Ciao
  • castigo scrive:
    Re: la verità sarà mica questa?!
    caro Kermit, tempo fà lessi su un quotidiano che il film "la passione", solo nella prima settimana di programmazione negli usa , aveva più che recuperato i costi della produzione.che, se proprio non sbaglio, comprendono anche gli stipendi di tutti i poveri cristi che tu non vuoi danneggiare.rispetto i tuoi buoni sentimenti, ma stai sicuro che nessuno muore di fame nell'industria del cinema, anzi....
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Comincia pure tu .. e anzi per dirla tutta nel tuo caso sostituirei la p di pagare con una c.... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: bleah
    ciao...io cerco WonderBoy come un matto...mi sai mica dire come posso trovarlo???
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    w il p2p .Un pò come il papa ........
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi

    utenti italiani sono già state
    firmate da alcuni procuratori italiani e
    sono risarcimenti basati su norme non
    italianenon si puo' fare, qui valgono le nostre leggi;persino nei casi di terrorismo come i fatti recenti dimostrano.
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi
    - Scritto da: naevus
    tanto qui la legge sul copyright usa non ha
    valore: noi abbiamo la Urbani! ascolti
    musica? in cella! credo che nessuna major
    oserà denunciare chi scarica
    saltuariamente in italia: non sarebbe una
    bella pubblicità che una major faccia
    ARRESTARE una persona per della musica...Sono daccordo, la legge Urbani nella formulazione attuale non e' applicabile e anche un tentativo di applicarla non funzionerebbe,
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    - Scritto da: Anonimo
    Ma non vi siete accorti che da un paio
    d'anni a questa parte in Italia non esce
    più un disco decente?Eccome. In realtà anche un pò più di tempo ...ù
    Il mercato discografico italiano è
    letteralmente collassato sotto i colpi della
    pirateria, tanto che gli artisti italiani
    preferiscono investire in tour, riservando
    al mercato discografico al più un
    cofanetto celebrativo BEST OF con dvd dei
    concerti.Mica vero .... è che i tour fanno COMUNQUE guadagnare molto di più dei dischi ....
    Come se non bastasse, per il prossimo
    sanremo, già si parla di una
    probabile vittoria...di Gigi d'alessio!
    Musica? ma quale musica? abbiamo ucciso la
    musica italiana.
    Scusa, ma tu di che musica parli ??
  • Anonimo scrive:
    Re: Dateci una mano per fermarli! Firmat
    - Scritto da: Anonimo
    Inutile e ridicola come le altre 1000
    raccolte di firme online. :(Sbagliato, questa petizione a differenza d'altre ha un extra appoggio anche se non e' spiegato.L'importante, e ribadisco IMPORTANTE e' firmare con nomi e indirizzi autentici, niente pesudonimi , niente cazzate o indirizzi mail anonimi, SI TRATTA DI UNA COSA SERIA.Se non ve la sentite di riportare il vostro nome in chiaro NON FIRMATE o aspettate, pero' cercate di diffondere il link e di far rispettare le regole.Ricordate che un questo caso 1000 firme fatte seriamente hanno un valore superiore di 50000 firme fatte male, e ognuna fatta male porta solo danno alla petizione (sara' comunque ripulita ma ogni firma fatta male e' una firma persa).Mi raccomando, la petizione in questione non viene fuori dal nulla.
  • Anonimo scrive:
    Re: Beata ingenuità!
    - Scritto da: fasibia

    Le multinazionali e le ditte
    produttrici di

    cd legali, hanno vinto (in gran parte)la

    loro battaglia. Adesso , chi scarica o

    scaricava film o musica da Internet ,
    ha di

    fronte a se, una sola maniera di
    protestare:

    non acquistare i prodotti di queste
    ditte

    La battaglia deve ancora iniziare, queste
    sono schermaglie.
    Il Cd è antico e scomodo. Prima o poi
    sparirà come il vinile. E non
    verrà soppiantato da un altro
    supporto rotondo ancora più piccolo o
    più capiente. Probabilmente da nessun
    supporto in particolare: la fruizione
    avverrà da remoto.
    Ok, esagero magari, ma non crederai sul
    serio che il cd ha ancora molto da vivere.
    Il problema è che le major vorrebbero
    il controllo che hanno storicamente avuto e
    che ora non hanno più. Né
    potranno più avere.
    Scatenano battaglie legali e teconologiche
    mentre la tecnologia corre, sorpassa e
    doppia.
    Oggi sono conigli che ruggiscono, tutta
    scena. Il mercato musicale si sta evolvendo
    in altre direzioni, il futuro più
    logico per ora è napster, il resto
    è paleolitico.

    Finché il mercato non si
    assesterà, ripeto, non si
    tratterà di vera battaglia.
    Interessante.... tempo fa esistevano le radio. Nessun supporto, solo una manopolina da girare. oggi si sta andando verso una direzione analoga? Dopo la Tv on demanded la radio? Paghi un bel canone digitale, o un tot ad ascolto, e scegli quale musica vuoi, o film o che so io. Un juke box portatile insomma, piccolo ma capiente.Gira gira, il sistema deve rimanere lo stesso. Io suonare musica, tu ballare e pagare!Chissà a quando la tassa sulle orecchie e sugli occhi? In fondo quella sul cu£o con il servizio depurazione c'è già.Ma veramente è così importante possedere la musica? Non è più di moda trovarsi fra amici dove qualcuno strimpella e si canta magari in coro? Averlo + o - grande si è trasformato in "io ce l'ho da 512 Mb", " ..ah, io da 1 Gb" (la penna mp3 intendo)...
  • Anonimo scrive:
    Re: il TeraCUBO sta arrivando...
    - Scritto da: Anonimo
    sembra fantascienza,ma l'ipod è una
    realta.
    se invece di questo cubo si chiamasse
    ipod,nessuno ci troverebbe nulla di strano.E
    non credo che nei prossimi anni Apple si
    farà scappare questa grossa occasione
    di business!!!Il Teracubo non è opera di eppols
  • kermit scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    - Scritto da: theDRaKKaR
    due cose

    tu dici che mai ti farai pubblicare da una
    major però nn ti piacerebbe campare
    della tua musica? conosco pochi che campano
    di musica senza major
    a te come sta andando?Non campo di musica, ecco come va! Suono in una band rock, facciamo heavy classico e i nostri introiti sono basati solo sui concerti nei locali, presso le manifestazioni e simili. Per mangiare faccio il programmatore e il sistemista, e preferisco così. Lavoro = compromessi, la passione è un'altra cosa!Se la musica diventasse lavoro, per me non sarebbe più una passione e questo non lo voglio nè io nè gli altri del gruppo!Stiamo sistemando i pezzi per un disco e se tutto va bene con il 2006 dovremmo riuscire a registrarlo. Nell'ambito del nostro genere si lavora così: tu tu produci il disco, dalle riprese al master fatto e finito. Con il master in mano giri le etichette indipendenti, solitamente piccole e dedite a pochi generi. Queste non ti producono (l'hai già fatto tu) ma se il disco gli piace ti mettono a contratto per packaging e distribuzione.Dai dischi fai pochi soldi e hai le spese di produzione, ma se il prodotto piace poi la gente viene a vederti quando suoni live e questa è la vera attività. Gli introiti coprono le spese e se c'è grasso che cola riesci a farti due o tre birre gratis! ;)
    lo scontro nn l'ho voluto io e nn lo raccolgo
    continuo a vivere come vivevo tempo fa.. me
    ne fotto delle major, faccio i miei piccoli
    reati da copiatore, me ne assumo la
    responsabilità morale e penale
    e intanto aspetto di trovare un giorno
    finalmente un film o un cd audio a prezzi
    per me accessibiliIl nostro allora ti piacerà! Il primo "demo" è completamente GRATIS e te lo spedisco a casa fatto e finito, nemmeno te lo devi scaricare (anche se volendo puoi...)Questa è la filosofia con cui mi piace vivere finchè ci riesco. Son sacrifici ma son soddisfazioni!Ciao a tutti! ;)
  • fasibia scrive:
    Re: il TeraCUBO sta arrivando...

    Quanto credi che possano far pagare tutta la
    musica esistente? Io credo che se apple
    farà un contenitore vuoto. Saranno
    gli altri a riempirloContinuo a citare il modello di napster, per la terza volta.Tutta la musica, con un canone fisso da pagare.I diritti ti scadono e la tua musica diventa illeggibile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ormai non è più un confronto civile
    - Scritto da: Anonimo
    Ma scusa se tu dovessi cercare di tutelare i
    tuoi diritti e far aumentare i guadagni cosa
    ci metteresti:
    Qualcosa tipo:abbiamo capito, i prezzi sono troppo alti allora li abbassiamo e vi preghiamo di acquistare gli originali che verranno migliorati qualitativamente dato che gli attuali supporti plastici fanno c***re perche' facciamo la cresta anche su quello (confrontare la qualita' di un supporto odierno con un cd degli anni 86-89).Vi forniremo anche un modo gratuito di valutare i nostri prodotti (mp3 max 32/64 kbit mono) cosi potete decidere se vi interessa l'acquisto dell'originale.Lanceremo anche una versione budget dei supporti in confezione slim con la sola copertina e lista dei brani.
  • fasibia scrive:
    Re: Beata ingenuità!

    Le multinazionali e le ditte produttrici di
    cd legali, hanno vinto (in gran parte)la
    loro battaglia. Adesso , chi scarica o
    scaricava film o musica da Internet , ha di
    fronte a se, una sola maniera di protestare:
    non acquistare i prodotti di queste ditteLa battaglia deve ancora iniziare, queste sono schermaglie.Il Cd è antico e scomodo. Prima o poi sparirà come il vinile. E non verrà soppiantato da un altro supporto rotondo ancora più piccolo o più capiente. Probabilmente da nessun supporto in particolare: la fruizione avverrà da remoto.Ok, esagero magari, ma non crederai sul serio che il cd ha ancora molto da vivere.Il problema è che le major vorrebbero il controllo che hanno storicamente avuto e che ora non hanno più. Né potranno più avere.Scatenano battaglie legali e teconologiche mentre la tecnologia corre, sorpassa e doppia.Oggi sono conigli che ruggiscono, tutta scena. Il mercato musicale si sta evolvendo in altre direzioni, il futuro più logico per ora è napster, il resto è paleolitico.Finché il mercato non si assesterà, ripeto, non si tratterà di vera battaglia.
  • Anonimo scrive:
    Re: il TeraCUBO sta arrivando...
    - Scritto da: Anonimo
    E
    non credo che nei prossimi anni Apple si
    farà scappare questa grossa occasione
    di business!!!Quanto credi che possano far pagare tutta la musica esistente? Io credo che se apple farà un contenitore vuoto. Saranno gli altri a riempirlo
  • CoreDump scrive:
    Re: i veri ladri sono loro!!!
    - Scritto da: Anonimo
    i veri ladri sono loro!!!i veri ladri sono
    loro!!!i veri ladri sono loro!!!i veri ladri
    sono loro!!!:@:@:@:@
    Bisogna dirlo chiaramente condividere non
    è un crimine!!!E ancora meno è quello di pubblicare dei link :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Ormai non è più un confronto civile
    [cut] e non è anonimo [cut]incoraggiamento ad usare software anonimi?di sicuro incoraggiamento a far incazzare la gente.La storia dimostra che i comportamenti repressivi nonrisolvono i problemi, li peggiorano.
  • Anonimo scrive:
    Si potrà parlare con SIAE e Co. quando
    Rinunceranno a prendere soldi su:- qualsiasi spettacolo, anche quelli organizzati dalla parrocchia e i cui proventi vanno in beneficienza- qualsiasi cd vergine, anche se li uso per salvare la mia posta elettronica, i miei documenti, le mie foto- qualsiasi dvd vergine, anche se ci salvo il filmato delle mie vacanze o l'ultima distribuzione linux che mi sono scaricato da internet- qualsiasi videocassetta, musicassetta, etc- sui dispostivi per la memorizzazione dei dati come hard disk, memorie flash delle macchine fotografiche, etc- sulle fotocopie, anche se devo fotocopiare appunti, fatture, etc- ad una parte delle tasse universitarie. I soldi che pago in più a causa di questi tizi immagino vengano spesi per ideare quegli orribili poster di propaganda vittimistica che ho visto appesi in alcuni atenei- i concerti nei pub e localini vari, anche se non vengono suonate cover e chi suona non è iscritto alla SIAE- sulle canzoni popolari cantate dalle persone durante le manifestazioni (sono riusciti a chiedere soldi anche all'ultimo convegno degli alpini perché questi cantavano per strada canzoni popolari)- etc etcFino ad allora io li considererò alla pari dei ladri
  • Anonimo scrive:
    Re: Ne hanno buttato giù uno, ma...
    Uno dei loro prossimi passi probabilmente sara' di killare forum e qualsiasi punto di incontro;prevedo un periodo transitorio in cui ci troveremo su forum e pagine di link che girano sulla rete freenet e files scambiati con p2p anonimi o privati.Avremo un ulteriore inasprimento delle posizione finche' avverra' il botto e verranno riformate le leggi sul diritto d'autore.Mi domando quanti anni serviranno, ma piu' il tempo passa piu' la gente sta prendendo coscienza su quello che li circonda.Il blocco dei brevetti software se riesce sara' la prima grande vittoria in questo senso.
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    due cosetu dici che mai ti farai pubblicare da una major però nn ti piacerebbe campare della tua musica? conosco pochi che campano di musica senza majora te come sta andando?lo scontro nn l'ho voluto io e nn lo raccolgocontinuo a vivere come vivevo tempo fa.. me ne fotto delle major, faccio i miei piccoli reati da copiatore, me ne assumo la responsabilità morale e penalee intanto aspetto di trovare un giorno finalmente un film o un cd audio a prezzi per me accessibili
  • Anonimo scrive:
    Il negozio di igor
    fallirà
  • Anonimo scrive:
    Re: il TeraCUBO sta arrivando...
    sembra fantascienza,ma l'ipod è una realta.se invece di questo cubo si chiamasse ipod,nessuno ci troverebbe nulla di strano.E non credo che nei prossimi anni Apple si farà scappare questa grossa occasione di business!!!
  • kermit scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    - Scritto da: theDRaKKaR[cut]
    allora questi signori nn ci vengano a dire
    che facciamo gesti immorali perché di
    moralità nn possono parlareSono d'accordo con te, lo sono come sempre dico, da musicista che MAI si farebbe pubblicare da una major e preferisce distribuire quel che fa gratis sul proprio sito!Questa crociata e condotta da stupidi e incoerenti, fomentati e gonfiati da uno stuolo di avvocati che (sono sicuro) pompano adrenalina nella testa dei manager e si fanno passare pure un sacco di grano per la consulenza.Quando il tuo consulente (che paghi), d'accordo con l'avvocato (che paghi), ti viene a raccontare un sacco di palle, forse pure te sei un po' vittima no?! Della tua ignoranza ma sempre vittima...
    ecco è questo lo scontro che si sta
    creandoe ripartendo da dove m'ero fermato, non vorrei fare il Gesu Cristo ma se qualcuno non china la testa e ci mette un po' d'amore e di comprensione, se non ci mettiamo noi un po' di saggezza critica, dove vogliamo andare?!A giocare a chi ce l'ha più duro?!Non dico di chinarsi e verificare la durezza altrui con il deretano ma solo di fare in propria conscenza ciò che sappiamo in cuor nostro essere "il giusto", ciò che, SEBBENE SIA NEL NOSTRO ESCLUSIVO INTERESSE, NON DANNEGGIA IL PROSSIMO. Almeno non in modo irreparabile!Ciao a tutti==================================Modificato dall'autore il 14/02/2005 12.22.04
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Abbroghiamo la legge Urbani
    abrogare! una b sola!cazzo rovini tutto in partenza :|==================================Modificato dall'autore il 14/02/2005 12.17.13
  • Anonimo scrive:
    i veri ladri sono loro!!!
    i veri ladri sono loro!!!i veri ladri sono loro!!!i veri ladri sono loro!!!i veri ladri sono loro!!!:@:@:@:@Bisogna dirlo chiaramente condividere non è un crimine!!!
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Se ci scappa il morto...
    spero proprio di no
  • kermit scrive:
    Re: bleah
    - Scritto da: fasibia[cut]
    Sono il tipico trentenne a progetto che ha
    qualcosa in tasca, e dopo che ha pagato
    affitto-bollette e spesa investe con
    attenzione quel po' che resta.

    Vorrei spedire il mio profilo alle Major, e
    sapere perché quando vado al cinema,
    dopo aver pagato, devono ricordarmi che chi
    scarica è un ladro ecc..[cut]Quoto in pieno,siamo nella stessa situazione, stessa età e stessi modi di percepire il proprio impegno verso il sacrosanto DIRITTO d'autore.Ho scaricato qualcosa nell'ultimo periodo: alcuni vecchissimi giochi per il MAME (mi sono costruito un cabinato e non ho vergogna a dire che a volte scarico giochi che non potrei mai comprare, come Final Fight, R-Type, Toki o Wonder Boy... dove li trovo?). So di aver infranto il diritto di autore e di aver "commesso un furto" ma non riesco a percepirlo come tale perchè se la possibilità di scaricare non ci fosse stata io non sarei mai partito a fare qualcosa di simile.E comunque, mi guardo bene dallo scaricare giochi "nuovi" (e per nuovi intendo anche Tekken, che poi nuovo non è), giochi che potrebbero DAVVERO avere ancora un mercato. Il mio è un passatempo da nostalgico smanettone, non da ladro di divertimento (tanto più che al cabinato poi ci faccio giocare la nipotina con mia sorella, perchè io non c'ho tempo! : ) e non credo di fare NE' MALE NE' DANNO A NESSUNO con questo. Se dovessi percepire qualcosa di simile, semplicemente smetterei.Viceversa, vado al cinema nè spesso nè raramente e fruisco di film SOLO li! Non scarico, non guardo la TV (poco tempo) e quando vado al cinema ci vado con la morosa o, quando li convinco, con la compagnia di amici (e relative morose).Le major dovrebbero trasmettere per gli spettatori messaggi come "grazie per essere davanti a QUESTO schermo e non a quello di un computer con bittorrent aperto", altro che "se scarichi sei un ladro"!Sembra di andare in chiesa a sentirsi dire "siete tutti peccatori e degni dell'inferno"... e che ci vengo a fare in chiesa allora? e quelli che nemmeno ci vengono?!Ma si sa come funziona l'inquisizione! =)Baci
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Ladra mai qwuanto loro
    hai colto un'altra contraddizione di questa industriaper esempio il film Trashin nn è disponibile in dvd nella versione italiana, e copiarlo dalla tv , o scaricarlo da qualcuno che l'ha copiato e rippato, è reatopotrei fare altri diecimila esempie sapete perché nn ci sono alcune cose in commercio?perché nn sono redditiziesiamo all'assurdo, nn posso avere qualcosa legalmente perché nn è redditiziama cazzo stiamo parlando dell'opera dell'ingegno umanose nel passato nn fosse stato stampato ciò che nn era redditizio ora saremmo in un mondo molto meno evoluto (e sappiamo tutti quanto poco ancora questo mondo sia evoluto)
  • Anonimo scrive:
    Abbroghiamo la legge Urbani
    Abbroghiamo la legge Urbani.Un bel referendum per abbrogare la legge Urbani!!!!
  • fasibia scrive:
    Re: e' inutile e danoso

    Io ormai piglio solo film in dvd cosi me li
    posso rivedere cquando voglio e tornare
    indietro se non ho capito un passaggio. Al
    cinema questo non e' possibile.Ok sul tornare indietro, ma il grande schermo, la sala, l'uscire di casa.. Son cose diverse.
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: la verità starà mica nel mezzo?!
    la verità, e te lo dice un anticomunista, è che l'industria dell'intrattenimento specie quella del cinema è della musica è tra i peggiori prodotti del capitalismonn credo di parlare da eversivo dicendo che attraverso questa industria si arrichiscono oltre agli artisti (quando va bene) diverse persone le cui capacità nn sono artistiche bensì, come dire, maneggionisticheil costo di film e di cd audio, l'impossiblità legale di duplicarli, la caccia agli utenti trasgressori, "le pubblicità-progresso" minacciose sono tutti gesti che provengono da chi davvero l'etica la applica solo quando è colpita nel portafogli (gonfissimo)allora questi signori nn ci vengano a dire che facciamo gesti immorali perché di moralità nn possono parlareecco è questo lo scontro che si sta creando
  • Anonimo scrive:
    Re: musica? ma quale musica?...
    - Scritto da: Anonimo

    Musica? ma quale musica?
    La musica che non ascolti.
    abbiamo ucciso la
    musica italiana.Io invece trovo che in questi ultimi due anni si sia risollevata la qualità della musica italiana, contrariamente a quello che tu vuoi far credere.
  • Anonimo scrive:
    Ladra mai qwuanto loro
    ieri ho scaricato un vecchio filmato dei litfiba, non si vedeva bene visto che era stato registrato dalla tv da un vecchio video del 1984, cmq è stato emozionante ricordarmi di quando, ragazzina , sfidavo chi allora non amava il punk che strabordata in pelù e negli altri.Girare in p2p per me è come andare al mercatino delle pulci in cerca di quello che le major non offrono e se per questo per loro e altri ben pensanti sono una ladra, ebbene, mai lo sarò pari a quelli che ci governanano.Puffa
  • Anonimo scrive:
    Re: e' inutile e danoso
    - Scritto da: awerellwv
    e' vi spiego il perche' secondo il mio punto
    di vista...

    Il pc non e' un tostapane nel senso che non
    e' un elettrodomescito di uso comune che
    anche un bambino riesce ad usare, ma e' uno
    strumento complesso e estremamente
    flessibile quanto potente.

    ora il fatto che tu utente hai la capacita'
    di scaricarti un programma sul tuo pc per lo
    scambio di files, cerchi su internet dei
    siti apposta, e vedi liste interminabili di
    musica e canzoni e Film, non ti balena
    minimamente l'idea in testa che questo sia
    legale?

    con questo non voglio condannare le reti di
    p2p, le immagini linux e la musica e i film
    NON protetti da diritti d'autore sono
    scaricabili con qualunque client p2p, ma
    l'intelligenza dell'utente che non si
    preoccupa minimamente del pericolo che
    incombe su di lui...

    Agire in questo modo e' inutile perche'
    colpisce la rete e non l'utente,
    danneggiando anche chi possiede versioni
    originali del materiale scaricato sul sito
    appena chiuso...

    la mia non vuole essere uan trollata ma una
    riflessione (spero sensata)
    sull'argomento...

    p.s. scusate l'errore sul titolo del topic

    ==================================
    Modificato dall'autore il 14/02/2005 9.56.11Allora, io le versioni originali di cose che si trovano in rete ce le ho, ma non mi sento affatto danneggiato. Ce le ho perche' a me piace cosi.Per esempio, mi sono fatto prestare (ma avrei potuto tirarlo giu da internet) un film recente per visionarlo e mi e' piaciuto, dunque aspettero' il dvd (ad un prezzo ragionevole) e lo acquistero'. A chi dice di andare al cinema a vedere un film recente rispondo che per me e' un investimento ogni uscita di denaro e il cinema e' a perdere perche' non mi da sconti dul dvd e richiede tempo: vai al cinema (cerca/paga il posteggio se vai in auto, piove, etc.), paga il biglietto non proprio economico, contrabbanda le patatine o i popcorn.Io ormai piglio solo film in dvd cosi me li posso rivedere cquando voglio e tornare indietro se non ho capito un passaggio. Al cinema questo non e' possibile.
  • Anonimo scrive:
    Se non ci credete....
    che gli attori fanno a gara a chi guadagna di più guardate su una rivista che si chiama Best Movie di febbraio!!! E' solo una vergogna scoprire che uno in particolare si è fatto pagare ben 30 milioni di $, ma vorrei sapere quanto ci campa con quei soldi, visto che sono sempre strapagati e sono sempre lì a lamentarsi!!!!:@:@:@
  • fasibia scrive:
    Re: bleah
    - Scritto da: Anonimo

    ma anche di tecnici, costumisti,
    impiantisti, creativi, operai..

    vengano a lavorare in fabbrica, che
    c'è posto...Geniaccio anonimo, credi che Tom Cruise metta la telecamera sul treppiedi e giri il film da solo?C'è un'esercito di gente che lavora nel cinema (e nella musica), si fa il mazzo e tu devi solo rispettarla.Kermit: Ho letto molti post incazzatissimi di gente che grida "facciamogliela vedere", "boicottiamoli", "scarichiamo a manetta" e via discorrendo.CUTTi quoto quando dici che la verità sta nel mezzo.La guerra a tutti i costi delle Major è una follia, probabilmente tra qualche anno, nei dettagliati resoconti delle grandi cappellate di manager falliti, troveremo questa vicenda.Il gratis a tutti i costi è un'utopia che porta al collasso, può funzionare solo se internet è una nicchia, con numeri molto bassi, incapaci di danneggiare il mercato.Il pericolo del p2p è più potenziale che reale per la major, ma non si può negarlo del tutto.Gli utenti p2p rientrano in quella fascia del mercato audiovideo che i venditori definiscono LA fascia. Sono giovani, fortemente interessati alla musica e ai film, cultura medio-alta, investono i primi stipendi in amenità tipo dvd, dolby, pc, playstation e affini. Scaricano, ma anche comprano, vanno al cinema. A prescindere dal film, l'età media nelle sale è bassa, oserei dire sotto i trent'anni. Negozi di musica e film, per non parlare di videoteche: stessa storia.Io sono favorevole al p2p, non scarico perché non so nemmeno più come si fa. Sono disposto anche a noleggiare on-line, con sistemi come quello di rosso-alice, che ha gli stessi titoli da un anno, o libero, il cui film più recente è dell'85.Sono disposto anche a pagare la musica, da napster, il cui nuovo, intelligente, sistema è ancora limitato agli stati uniti.Vado almeno 5-6 volte al mese al cinema, compro dvd (max 14 euro) e vhs (max 5 euro).Non compro Cd, non comprerò mai più cd. né nei negozi né da iTMS (grande truffa). Sono il tipico trentenne a progetto che ha qualcosa in tasca, e dopo che ha pagato affitto-bollette e spesa investe con attenzione quel po' che resta. Vorrei spedire il mio profilo alle Major, e sapere perché quando vado al cinema, dopo aver pagato, devono ricordarmi che chi scarica è un ladro ecc..
  • Anonimo scrive:
    musica? ma quale musica?...
    Ma non vi siete accorti che da un paio d'anni a questa parte in Italia non esce più un disco decente?Il mercato discografico italiano è letteralmente collassato sotto i colpi della pirateria, tanto che gli artisti italiani preferiscono investire in tour, riservando al mercato discografico al più un cofanetto celebrativo BEST OF con dvd dei concerti.Come se non bastasse, per il prossimo sanremo, già si parla di una probabile vittoria...di Gigi d'alessio!Musica? ma quale musica? abbiamo ucciso la musica italiana.
  • Anonimo scrive:
    posti in fabbrica ce ne sono
    ma solo per chi sa lavorare... per chi fa funzionare la baracca. Non c'è posto per gli incapaci, gli imbranati, e per quelli che confondono il mondo reale con le paginette web o i quiz televisivi
  • Ekleptical scrive:
    Re: bleah

    vengano a lavorare in fabbrica, che
    c'è posto...Non credo proprio! L'occupazione industriale è in netto calo da anni! In fabbrica di posto ce n'è sempre meno! :P
  • Anonimo scrive:
    Re: Beata ingenuità!
    Hai mai pensato che molti degli stessi genitori dei tuoi alunni fanno uso di P2P e/o fruiscono del materiale prelevato ?Sai cosa gliene frega ai marmocchi !Saluti,Piwi
  • Kremmerz scrive:
    Re: Giusto un appuntino all'articolo....
    Infatti...io avevo una mezza idea di andare a rapire qualche neonato per poi rivenderlo!HO già concordato tutto con i mii cuginetti di 13 e 14 anni....così se li beccano gli danno una bella sculacciata!poi i 30000? mi compro tutta la musica che voglio e le major sono felici! ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi
    - Scritto da: Anonimo
    Ho letto che le denunce RIAA e MPAA per
    utenti italiani sono già state
    firmate da alcuni procuratori italiani e
    sono risarcimenti basati su norme non
    italiane, ma usa e quindi a 6 zero anche per
    utenti del nostro paese....mio cugggino mio cugggino
  • kermit scrive:
    Re: bleah

    vengano a lavorare in fabbrica, che
    c'è posto...Sei in fabbrica per rispondere su PI alle 11 del mattino?Complimenti!E complimenti anche per denigrare il lavoro e l'impegno altrui, è bello sapere che c'è gente come te che pensa d'essere la vittima di tutto e tutti solo perchè "lavora in fabbrica" (forse).E grazie per il lavoro che fai, qualunque esso sia. Spero per te che i clienti dell'azienda per cui lavori non si trovino nella cacca con i loro investimenti e che lascino a casa te e tutta le gente che lavora con te!A presto.==================================Modificato dall'autore il 14/02/2005 11.26.08
  • Kremmerz scrive:
    Re: Giusto un appuntino all'articolo....
    se uno una cosa non
    può permettersela ne fà
    semplicemente a meno, tanto più che
    musica e film non mi sembrano per niente
    beni di prima necessità.Per molte cose questo è giusto. Vuoi la Bmw, ma ti puoi permettere una panda: ti porta in giro comunque. Vorresti pagare il triplo un pantalone perchè ha una firma, ma hai solo 30? per un Jeans: non muori di certo.GIà le cose si complicano sul mangiare. Vorresti comprare del cibo più sicuro, ma non puoi permettertelo: al massimo ingerisci qualcosa di cancerogeno....Ma per l'arte non è così. Con la panda, i Jeans da 30 ? e mangiando cibo di serie C, vorrei comunque poter arricchire la mia persona. I signori che portano avanti queste campagne sono quelli che vorrebbero farti pagare anche per prendere in prestito un libro da un biblioteca...mai dimentiars questo piccolo dettaglio.Ovviamente la situazione è complessa. Il doqnload selvaggio è un eccesso in un senso, la repressione che vorrebbero le major è la stessa cosa nell'altro.Quindi per il momento sto ancora aspettando una decisione intelligente per il problema...che non sarebe poi molto complessa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Beata ingenuità!
    eccone un altro che pensa che le case discografiche hanno già vinto... Tempo fa da queste parti c'era gente che la pensava come te, che diceva che il p2p era morto e sepolto...Ebbene oggi siamo circa 10 mln di persone (Senza contare bittorrent!) che ogni giorno si connettono e condividono. Siamo sempre di più e sempre più felici di disporre appieno delle nuove tecnologie. E sai cosa aggiungo? Che contiuamo ad andare al cinema, o a comprare qualche cd quando questi valgono qualcodsa, insomma siamo coloro che consumano. Ma se questi signori delle grandi major hanno intenzione di criminalizzare le persone in questo modo, ebbene avranno pane per i loro denti..
  • CoreDump scrive:
    Re: Beata ingenuità!
    delete []this-
    troll
  • Anonimo scrive:
    Re: L'anonimato e' possibile
    Qualcuno lo ha tradotto in inglese. L'ho provato, per funzionare funziona, ma non c'è nessuno che lo usa :'(
  • Anonimo scrive:
    Re: Nuovo metodo in fase di studio
    - Scritto da: Anonimo
    E' nato il global ftp download.....un unico
    disco virtuale condiviso tra migliaia di
    utenti dalla capacità illimitata che
    dove tutti possono scaricare tutto ma
    possono accedere solo con un certo numero di
    Gb eheheh!!!!e' anonimo?
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto

    no, è ora di smettere di consumare
    se non potrò più vedere film e
    musica via p2p (che in molti casi ho poi
    acquistato regolarmente) semplicemente
    smeterò di comprare.smettere di comprare e' la mossa migliore, e' spendendoi soldi che gli diamo che ci perseguitano, allora tagliamoglile fonti , ovvero noi.
  • Anonimo scrive:
    bleah

    ma anche di tecnici, costumisti, impiantisti, creativi, operai..vengano a lavorare in fabbrica, che c'è posto...
  • Anonimo scrive:
    uffa
    che pa##e questi troll...
  • kermit scrive:
    la verità starà mica nel mezzo?!
    Ho letto molti post incazzatissimi di gente che grida "facciamogliela vedere", "boicottiamoli", "scarichiamo a manetta" e via discorrendo.Ora, per molti versi sono d'accordo che scaricare non equivale a rubare, mentre per altri versi devo ammettere con me stesso che l'equivalenza c'è eccome!Come sempre credo che esista un equilibrio e che la saggezza e la "giustizia" stia nel rispettarlo.Dietro a un film o a un disco c'è DAVVERO il lavoro di molta gente e non sto parlando (per citare un post letto prima) di "attori strapagati" ma anche di tecnici, costumisti, impiantisti, creativi, operai... si, anche gente che lavora nel fango, che monta e smonta impianti elettrici e che lo fa per una ditta che con hollywood magari non c'entra. Gente che come noi tutti arriva a fine mese con uno stipendio normale.Non pensare a questo è infantile, poco saggio e soprattutto, anche se mi rincresce dare ragione alle major, alla lunga può risultare DANNOSO.Cionondimeno condanno le crociate legali delle major, lo spreco di denaro che ci sta dietro e il loro atteggiamento monopolistico dell'intrattenimento.Le condanno da musicista, sapendo che l'etica di molte (forse troppe) aziende del settore è sempre a senso unico, si manifesta solo verso SE STESSI.Ma non facciamo lo stesso errore! Se esce un nuovo film che ci interessa e vogliamo vedere, non scarichiamolo. Andiamo al cinema!"Eh si ma costa!"Ma se potete pagarvi l'ADSL potete spendere anche 7 euro al mese per andare al cinema!Non vorrei esagerare ma immagino che potreste anche pagarne 7 a settimana, o andare il mercoledì e ridurre la spesa a 5!O sbaglio?E poi, scusate... ma se vedete più di 4 film al mese forse è il caso di pensare che di tempo ne avete abbastanza anche per impegnarvi in qualcos'altro e guadagnare quei soldini in più che servono per il cinema no?!Certo, se il film è uscito da due anni, se è stato trasmesso in TV, se ormai non è più una novità... allora credo che scaricarlo non porti via nulla a nessuno! Nulla di significativo intendo.Si, non pagate i diritti per il film e non date da mangiare alle major, ma almeno date da mangiare a chi lavora per il vostro operatore telefonico e questo è cmq bene, in qualche modo.Scaricare un successo anni 70 non porta via nulla a nessuno, scarica l'ultimo disco della Spears forse si (anche se eticamente io non lo pubblicherei, figurati scaricarlo...).Senza contare la qualità pessima dei DivX di molti film che "ancora non ci sono nelle sale" o "appena usciti", registrati con qualità oscene e con l'audio inascoltabile...Pensaimo sempre in che misura stiamo DANNEGGIANDO IL PROSSIMO. In questo modo possiamo trovare un buon bilancio tra il nostro profitto e quello di chi lavora per farci divertire.Non è la legge, nè l'indignazione a dirci cos'è giusto, io credo: è solo un piccolo esame di coscienza.Saluti a tutti e buon divertimento! =).oO Kermit Oo.[musicista che non chiederà mai una lira per quello che fa]
  • ilmusico scrive:
    Beata ingenuità!
    Dopo aver letto questo stimolante (!) articolo, ho ripensato a quelle persone che attualmente, continuano a scaricare film con la massima tranquilla incoscienza , tipica di coloro che non sanno quale sia effettivamente , la situazione creatasi.E mi dispiace non disporre della stampante , in quanto avrei potuto distribuire questo articolo così eloquente ai miei alunni (scuola media)che "senza problemi" (per il momento)scaricano films, canzoni e quant' altro che sia protetto dai diritti d'autore, nonostante i miei inviti a smettere di fare gli scaricatori internettiani . Al limite, io rispondo, pagheranno mamma e papà, le modiche multe che prima o poi, fioccheranno....Per il resto... che cosa dovevamo aspettarci , di diverso?Le multinazionali e le ditte produttrici di cd legali, hanno vinto (in gran parte)la loro battaglia. Adesso , chi scarica o scaricava film o musica da Internet , ha di fronte a se, una sola maniera di protestare: non acquistare i prodotti di queste ditte ...Ma ho i miei dubbi, in merito. E non so se la soluzione a questo problema , verrà dagli odiati ed incompresi hackers.. Saluti da Il musico
  • Anonimo scrive:
    Se ci scappa il morto...
    Ormai è solo una questione di tempo, ma una mattina troveranno uno di questi fenomeni multimediali seduto al volante della propria automobile da 200.000 $ con un proiettile nel cranio... e a qual punto si daranno una bella calmata.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto un appuntino all'articolo....
    - Scritto da: Anonimo
    I siti come questo non rubano nulla, sono
    gli utenti che attraverso questo sito rubano
    musica e filme e programmi, quindi questo
    sito facilita il furto di materiale protetto
    da diritti di autori.
    Ma ragazzi, non inventiamoci balle, solo
    perchè ora basta un click per avere
    l'ultimo album o l'ultimo film(magari
    neanche uscito nei cinema) non vuol dire che
    ciò sia giusto; se uno una cosa non
    può permettersela ne fà
    semplicemente a meno, tanto più che
    musica e film non mi sembrano per niente
    beni di prima necessità.
    Altrimenti, ad esempio, risparmiate sul
    costo dell'adsl e compratevi un cd.
    Per me scaricare qualcosa equivale ad andare
    nel negozio e portarsi via il cd o il film.



    PS: Esistono siti che vendono musica a 0.99?
    con la posibilità di scegliere quali
    brani prendere da un album...Anche 0,99? è troppo per un mp3, perchè se ti scarichi 20 brani per fare una compilation spendi 20 euro che è l'equivalente di un cd comprato in negozio, con in più il fatto che hai l'originale in qualità cd audio con la sua jewel-case e la copertina con testi e foto di qualità, senza spendere per l'abbonamento adsl, il supporto, ecc. Se invece ogni brano costasse 0,1? (non 1?!!!) la cosa cambierebbe di molto e sarebbe più conveniente. Ma sono così ottusi che non lo capiscono e preferiscono perderci! La gente non è più così tonta e valuta sulla base del prezzo! E comunque lo scambio E' GRATUITO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Dateci una mano per fermarli! Firmate!
    - Scritto da: Anonimo
    Se volete fare qualcosa di CONCRETO contro
    questi sciacalli iniziate a firmare la
    petizione di Newglobal per portare la legge
    Urbani all'attenzione del Parlameno Europeo:

    www.petitiononline.com/new00001/petition.html

    E' importante!! Diffondetela quanto potete!

    Un firmatarioNon servirebbe a molto una petizione online, cominciate, invece, e fate cominciare ai vostri conoscenti a NON RIVOTARE alle prossime elezioni coloro che hanno favorito la legge aborto sul p2p!:@
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto un appuntino all'articolo....
    I siti come questo non rubano nulla, sono gli utenti che attraverso questo sito rubano musica e filme e programmi, quindi questo sito facilita il furto di materiale protetto da diritti di autori.Ma ragazzi, non inventiamoci balle, solo perchè ora basta un click per avere l'ultimo album o l'ultimo film(magari neanche uscito nei cinema) non vuol dire che ciò sia giusto; se uno una cosa non può permettersela ne fà semplicemente a meno, tanto più che musica e film non mi sembrano per niente beni di prima necessità.Altrimenti, ad esempio, risparmiate sul costo dell'adsl e compratevi un cd.Per me scaricare qualcosa equivale ad andare nel negozio e portarsi via il cd o il film.PS: Esistono siti che vendono musica a 0.99? con la posibilità di scegliere quali brani prendere da un album...
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi
    - Scritto da: Anonimo

    E secondo te, solo in base ad una
    denuncia

    di una società privata
    straniera, un

    giudice italiano ti condannerebbe a
    pagare

    una multa?

    Sono stati capaci di rimettere in
    libertà dopo solo 4 mesi due persone
    che hanno ucciso un uomo massacrandolo di
    calci e pugni (davanti alla moglie e alla
    figlia di quest'ultimo) perché non
    aveva dato loro la precedenza in auto... fai
    un po' te... :sBe' se è per questo avevano ridotto dall'ergastolo a 20 anni la pena per quell'assassino che ha ucciso una ragazzina di 16 anni in prov. di Bs, quindi cosa ti aspetti dalla GIUSTIZIA ITALIANA????:|:|:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    Re: L'anonimato e' possibile
    esiste già antsp2p
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: CoreDump

    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.

    freenet + fuqid + drivecryptCon Linux Fuqid funziona benissimo tramite Wine e invece di questo drivecrypt basta caricare il modulo dm-crypt ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi

    E secondo te, solo in base ad una denuncia
    di una società privata straniera, un
    giudice italiano ti condannerebbe a pagare
    una multa?Sono stati capaci di rimettere in libertà dopo solo 4 mesi due persone che hanno ucciso un uomo massacrandolo di calci e pugni (davanti alla moglie e alla figlia di quest'ultimo) perché non aveva dato loro la precedenza in auto... fai un po' te... :s
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Anche Napster e' morto, e sono nati un sacco di softwares alternativi meno attaccabili, ora anche questi muoiono per lasciare spazio ad altri softwares piu' aggressivi dal punto di vista anonimato.I software p2p anonimi esistono ma nessuno ha preso piede fermamente (tranne forse winny in giappone), poiche' l'esigenza del salto non e' ancora avvertita;con questo non faranno altro che accelerare il passaggio o lo sviluppo di software anonimi sempre piu' efficenti.
  • Anonimo scrive:
    facciamoci valere
    smettete di comprare ascoltate la radio e guardate la tv ma non comprate nulla !
  • CoreDump scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: CoreDump



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: CoreDump







    - Scritto da: Anonimo




    E' giunto il momento di
    tirar


    fuori la



    carta




    di credito e iniziare a

    pagare.






    freenet + fuqid + drivecrypt





    ma sono gratuiti!!!



    DriveCrypt no :D

    Ah gia'; vorra' dire che tireremo fuori la
    carta di credito per comprarlo.
    Ah, ma truecrypt e' gratuito e cripta anche
    le partizioni (rimetto la carta di credito
    finta nel portafogli).LOL :D (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi
    - Scritto da: Anonimo
    Ho letto che le denunce RIAA e MPAA per
    utenti italiani sono già state
    firmate da alcuni procuratori italiani e
    sono risarcimenti basati su norme non
    italiane, ma usa e quindi a 6 zero anche per
    utenti del nostro paese....E secondo te, solo in base ad una denuncia di una società privata straniera, un giudice italiano ti condannerebbe a pagare una multa?
  • awerellwv scrive:
    e' inutile e danoso
    e' vi spiego il perche' secondo il mio punto di vista...Il pc non e' un tostapane nel senso che non e' un elettrodomescito di uso comune che anche un bambino riesce ad usare, ma e' uno strumento complesso e estremamente flessibile quanto potente. ora il fatto che tu utente hai la capacita' di scaricarti un programma sul tuo pc per lo scambio di files, cerchi su internet dei siti apposta, e vedi liste interminabili di musica e canzoni e Film, non ti balena minimamente l'idea in testa che questo sia legale? con questo non voglio condannare le reti di p2p, le immagini linux e la musica e i film NON protetti da diritti d'autore sono scaricabili con qualunque client p2p, ma l'intelligenza dell'utente che non si preoccupa minimamente del pericolo che incombe su di lui... Agire in questo modo e' inutile perche' colpisce la rete e non l'utente, danneggiando anche chi possiede versioni originali del materiale scaricato sul sito appena chiuso... la mia non vuole essere uan trollata ma una riflessione (spero sensata) sull'argomento...p.s. scusate l'errore sul titolo del topic==================================Modificato dall'autore il 14/02/2005 9.56.11
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: CoreDump

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: CoreDump





    - Scritto da: Anonimo



    E' giunto il momento di tirar

    fuori la


    carta



    di credito e iniziare a
    pagare.




    freenet + fuqid + drivecrypt



    ma sono gratuiti!!!

    DriveCrypt no :DAh gia'; vorra' dire che tireremo fuori la carta di credito per comprarlo.Ah, ma truecrypt e' gratuito e cripta anche le partizioni (rimetto la carta di credito finta nel portafogli).
  • Anonimo scrive:
    Giusto un appuntino all'articolo....
    "Ci sono siti che offrono download legali. (sia aggiunga: a prezzi DA FURTO!!!!!)Questo non è uno di quelli.Questo sito è stato chiuso in modo permanente dalla sentenza di un tribunale perché favorisce il download illegale di film protetti dal diritto d'autore. Il download illegale di film ruba lo stipendio a migliaia di persone che lavorano duro e ostacola la creatività.(si aggiunga: quelli legali, invece, lo stipendio lo rubano alle famiglie di dipendenti che fanno fatica ad arrivare a fine mese e che lavorano forse anche più duro, in mezzo alla polvere ed allo sporco, di certi attori strapagati che abitano in villoni da sogno e possiedono auto da sogno e che ormai dovrebbero capire che l'era degli ingaggi milionari (di $) è finita e dovrebbero autoridursi il cachet pensando anche alle persone povere e dovrebbero smetterla di ostentare ricchezza e sprecare soldi!)Scaricare illegalmente film da siti come questo senza autorizzazione viola la legge, è furto e non è anonimo. Rubare film lascia una traccia. L'unico modo di non essere presi è astenersi".(si aggiunga: i siti come questo non rubano niente perchè lo scambio è gratis e nessuno ci guadagna, anzi non ci guadagnano i mafiosi che sfruttano marocchini & c.!)8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Nuovo metodo in fase di studio
    - Scritto da: Anonimo
    E' nato il global ftp download.....un unico
    disco virtuale condiviso tra migliaia di
    utenti dalla capacità illimitata che
    dove tutti possono scaricare tutto ma
    possono accedere solo con un certo numero di
    Gb eheheh!!!!ne avevo giusto bisogno per questioni meno ludiche. mi sapresti dare un link?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'anonimato e' possibile
    - Scritto da: Anonimo
    Un sistema tipo exeem(se si vuole un sistema
    p2p tipo
    torrent) con una tecnologia p2p anonima tipo
    mute
    (mute-net.sourceforge.net ) e allora
    associare chi
    ha scaricato cosa non sara' cosi' facile.Winny?che dite, proviamo a tradurlo in italiano?
  • CoreDump scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: CoreDump



    - Scritto da: Anonimo


    E' giunto il momento di tirar
    fuori la

    carta


    di credito e iniziare a pagare.


    freenet + fuqid + drivecrypt

    ma sono gratuiti!!!DriveCrypt no :D
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Si e la cosa dovrebbe essere estesa a quasi la totalità dei prodotti di uso comune! Un bel due tre (anche di +) giorni di sciopero totale dei consumi! Devono finirla di spennarci, io sono stufo!- Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.



    no, è ora di smettere di consumare
    se non potrò più vedere film e
    musica via p2p (che in molti casi ho poi
    acquistato regolarmente) semplicemente
    smeterò di comprare.
  • Anonimo scrive:
    L'anonimato e' possibile
    Un sistema tipo exeem(se si vuole un sistema p2p tipotorrent) con una tecnologia p2p anonima tipo mute(http://mute-net.sourceforge.net) e allora associare chiha scaricato cosa non sara' cosi' facile.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto


    Probabilmente alimenterai il mercato mafioso
    russo, ma tanto a te che te frega hai
    risparmiato qualche euro e quindi va bene
    così.Melgio un russo comunista mafioso che un nano cpaitalista pelato come voi!!
    Comunque non mi pare che vendano anche i filmC'è sempre il mercato marochhino....
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Allikka sto bambulangi !!!!:$
  • Anonimo scrive:
    Re: Ormai non è più un confronto civile
    Ma scusa se tu dovessi cercare di tutelare i tuoi diritti e far aumentare i guadagni cosa ci metteresti:una minaccia che faccia presa su almeno 1% di chi la legge, e sarebbe già un grosso risultato per chi la mette, il quale sa che quello è l'unico obbiettivo di questa fraaseoppure una frasetta del tipo, se ci impegnamo per 10 mesi e muoviamo molto le acque e magari dall'alto qualcuno ci assiste forse su 1 milione di utenti uno lo becchiamo...E' ovvio che sia così, è il gioco che è stato creato specie in usa quando si è deciso che fossero le regole di mercato a muovere il mondo, qualcuno lo aveva detto di evitarlo tutti l'hanno e lo stanno prendendo in giro!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ormai non è più un confronto civile
    siamo o non siamo i loro principali clienti? Da oggi niente più dvd a noleggio, e fesso io che ogni tanto sono andato a spendere ben 4,65 euri per tenere i loro filmacci per un giorno, dico un giorno!
  • Anonimo scrive:
    Re: non allarmatevi
    Ho letto che le denunce RIAA e MPAA per utenti italiani sono già state firmate da alcuni procuratori italiani e sono risarcimenti basati su norme non italiane, ma usa e quindi a 6 zero anche per utenti del nostro paese....
  • Anonimo scrive:
    Re: Dateci una mano per fermarli! Firmat
    Inutile e ridicola come le altre 1000 raccolte di firme online. :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Ormai non è più un confronto civile
    - Scritto da: Anonimo
    Dichiarazioni come questa della MPAA:

    "
    Scaricare illegalmente film da siti come
    questo senza autorizzazione viola la legge,
    è furto e non è anonimo.
    Rubare film lascia una traccia. L'unico modo
    di non essere presi è astenersi"Certo, astenersi anche dal comprare pero'.

    non rientra più nel civile confronto
    con liberi cittadini è solamente una
    minaccia. Tralaltro stanno anche bluffando,
    e lo sanno, e quando si scende a questi
    livelli si meritano anche che la gente
    glielo dimostri.
  • Anonimo scrive:
    Re: il TeraCUBO sta arrivando...
    lode lode al TeraCUBOlode lode al TeraCUBOnuova divinità pagana del nuovo millennio :D
  • Farlocco scrive:
    Re: non allarmatevi
    Conoscendo la lungimiranza e l'umanità di certi tipi ho i miei dubbi in proposito... :(
  • naevus scrive:
    non allarmatevi
    tanto qui la legge sul copyright usa non ha valore: noi abbiamo la Urbani! ascolti musica? in cella! credo che nessuna major oserà denunciare chi scarica saltuariamente in italia: non sarebbe una bella pubblicità che una major faccia ARRESTARE una persona per della musica...
  • Anonimo scrive:
    Re: sostituire la pagina iniziale
    bellissimo il deface della hp di Loki.... quasi quasi ci faccio una maglietta e lancio la moda dell'estate :D
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    E' vero! E sta già succedendo... a te nessuno ha insegnato comemettere le virgole, vero?Scusa, sto scherzando... non ho saputo resistere!
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    E' giunto il momento di tirar
    fuori la

    carta


    di credito e iniziare a pagare.

    Ma certamente, l'unico guaio è
    che ho

    qualche remora ad usare la carta di
    credito

    su siti russi o rumeni... ah, ma che

    smemorato, ci sono le ricaricabili!

    Probabilmente alimenterai il mercato mafioso
    russo, ma tanto a te che te frega hai
    risparmiato qualche euro e quindi va bene
    così.
    Comunque non mi pare che vendano anche i filmGià ; invece se compro legalmente alimento la mafia delle major.Quindi che cosa cambia??
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Inizieremo a pagare solo quando scenderanno i prezzi.Non prima.
  • Anonimo scrive:
    Re: Chiudete i network centralizzati e b
    le ragioni?beh vediamocredo che principalmente siano legate alla facilità d'usooltre alla maggiore efficienza data dalla presenza di una policyed al fatto che i contenuti più richiesti (canzoncine sceme, film inguardabili e film porno) spesso si trovano solo su questi circuiti (grazie ala facilità d'uso)
  • Anonimo scrive:
    il TeraCUBO sta arrivando...
    Su slashdot hanno fatto notare una cosa molto carina l'altro giorno. Entro un 3-4 anni, le memorie portatili (flash, mini hard disk, etc.) si prevede arriveranno a circa 1 Terabyte per centimetro cubo. Ora, secondo i loro calcoli, il numero totale degli mp3 della musica ESISTENTE non supera oggi i 10 Terabyte. Anche supponendo che nei prossimi anni uscira' moltissima musica, e' comunque certo che entro 5 anni tutta la musica esistente entrera' in un cubetto di pochi centimetri cubi. Questo cubetto, chiamato "TeraCubo" una persona lo potra' portare con se da un amico, copiarci TUTTA la musica ESISTENTE, e portarselo per sempre con se. Il TeraCubo, la cui venuta sara' inevitabile per il semplice fatto che la quantita' di musica e' finita (o cresce molto lentamente), mentre le memorie portatili crescono sempre piu' rapidamente, diventera' allora una moda che tutti seguiranno, magari avere il TeraCubo con tutta la musica sara' cosi' Cool che le ragazze lo porteranno come ciondolo al collo, e i ragazzi come portachiavi. A quel punto, le case discografiche cosa faranno? La risposta e' che non potranno fare piu' nulla, per loro sara' finita. Probabilmente lo sanno gia', ed e' per questo che stanno cercando disperatamente di fare qualcosa ORA, prima che per loro sia troppo tardi.
  • Anonimo scrive:
    Dateci una mano per fermarli! Firmate!
    Se volete fare qualcosa di CONCRETO contro questi sciacalli iniziate a firmare la petizione di Newglobal per portare la legge Urbani all'attenzione del Parlameno Europeo:http://www.petitiononline.com/new00001/petition.htmlE' importante!! Diffondetela quanto potete!Un firmatario
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    E' giunto il momento di tirar
    fuori la

    carta


    di credito e iniziare a pagare.

    Ma certamente, l'unico guaio è
    che ho

    qualche remora ad usare la carta di
    credito

    su siti russi o rumeni... ah, ma che

    smemorato, ci sono le ricaricabili!

    Probabilmente alimenterai il mercato mafioso
    russoTanto meglio. La mafia russa non taglieggia gli utenti del p2p mentre la legalissima mpaa si'.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.No, a questo punto è arrivato il momento di non dargli piu' nemmeno quelli che gli davamo prima, per proteggerci da questo nazismo.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Ad essere delle galline decerebrate direi di sì, altrimenti si torna a fare come si è fatto per due decenni, scambiandosi CD e cassette fra amici.
  • Anonimo scrive:
    Ormai non è più un confronto civile
    Dichiarazioni come questa della MPAA:"Scaricare illegalmente film da siti come questo senza autorizzazione viola la legge, è furto e non è anonimo. Rubare film lascia una traccia. L'unico modo di non essere presi è astenersi"non rientra più nel civile confronto con liberi cittadini è solamente una minaccia. Tralaltro stanno anche bluffando, e lo sanno, e quando si scende a questi livelli si meritano anche che la gente glielo dimostri.
  • Anonimo scrive:
    Ne hanno buttato giù uno, ma...
    ...ce ne sono ancora 500 a sostituirlo. E' difficile che Bittorrent muoia, specie a giudicare dalla lista aggiornata quotidianamente su BTSites.tk: http://www.btsites.tk/ Quando vedro' la lista di BTSites ridotta a 10 o 15 siti, potremo parlare di successo della campagna della MPAA. Per adesso hanno solo buttato un sasso nell'oceano...
  • Anonimo scrive:
    Chiudete i network centralizzati e basta
    Ma chi li usa ancora i network centralizzati? Facciamola finita di fare i salti sulla sedia ogni volta che un network centralizzato viene chiuso. E' dai tempi di Napster che si sa che i centralizzati saranno tutti chiusi. TUTTI. Anzi, quegli imbecilli che continuano ad aprirli, danno solo occasione alle case discografiche e cinematografiche di farsi pubblicita' quando vanno a chiuderli. Possibile che la gente continui ad usare server o siti centrali, quando ormai con reti serverless e non abbattibili come Kadu, Overnet, Gnutella1 e 2, WarezP2P, Manolito P2P, WinMX, e ultimamente perfino Bittorrent (Exeem), questi dovrebbero essere un ricordo del passato? Vorrei sapere la ragione di tanta stupidita' (il bello e' che poi si lamentano pure).
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Se muore il p2p muore la libertà...ti spiego molto probabilmente non capirai perchè la tua ,mente mi sembra un pò ofuscata,ma torniamo un pò addietro nela storia dell'uomo.Una volta una persona sapeva una cosa e la diceva ad un altro perchè questo potesse apprendere e migliorare e perchè nulla o buona parte del sapere non venisse disperso con il passare del tempo,oggi uno scrive dice o canta o compone qualcosa e sembra che solo pochi eletti viziati egoisti possano avere la possibilità di sapere...e lo sai perchè perchè esiste una bellissima cosa che ti piace tanto e si chiama commercio-profitto-individualità,per le quali il genere umano sta diventando nulla fin che non arrivera la nostra autodistruzione!Conclusione se muore il p2p muoriamo tutti...anzi ci lasci le penne tu perchè ci credi hahahaha! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.no, è ora di smettere di consumarese non potrò più vedere film e musica via p2p (che in molti casi ho poi acquistato regolarmente) semplicemente smeterò di comprare.
  • Anonimo scrive:
    Re: sostituire la pagina iniziale
    - Scritto da: Anonimo

    chi li ha autorizzati a farlo? e secondo

    quale legge?

    www.copyright.gov/legislation/dmca.pdf Ah, il copyright NAZI OPPRESSION act, ossia l'arte di dominare il mondo e trattare tutti come pupazzi per i pochi miliardari che devono comprarsi la lamborghini depenalizzando il falso in bilancio, fantastico!Dov'è DIO? Weee sveglia Grande Padre Celeste, è ora di tirare di nuovo la catena del diluvio universale, stavolta non lasciare niente però, passa per bene lo spazzolone...
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Ogni tanto deve venire fuori qualcuno con un commento che faccia capire come l'Italia sia piena di gente che è contenta di abbassare il capo di fronte a dei ladri che si fanno le leggi da soli. Complimenti per la tua italianità.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    E poi forse vale la pena di ricordare che chi mette in condivisione qualcosa per primo di solito lo ha ricevuto legalmente e molto spesso addirittura comprato. Ci stanno semplicemente negando il diritto di fare quello che vogliamo di una cosa che gli abbiamo comprato e pagato, e che condividiamo con il nostro computer, pagandoci il provider e la bolletta elettrica da noi.I ladri sono loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    E' giunto il momento di tirar

    fuori la


    carta



    di credito e iniziare a
    pagare.


    Ma certamente, l'unico guaio
    è

    che ho


    qualche remora ad usare la carta di

    credito


    su siti russi o rumeni... ah, ma
    che


    smemorato, ci sono le ricaricabili!



    Probabilmente alimenterai il mercato
    mafioso

    russo, ma tanto a te che te frega hai

    risparmiato qualche euro e quindi va
    bene

    così.

    Comunque non mi pare che vendano anche
    i film

    Non mi riferisco ai siti illegali, ma a
    quelli legali, in regola con le leggi sul
    copyright russe o rumene.Dimenticavo: forse comprando in Russia ci guadagna la mafia locale, forse.Ma comprando in Italia il fatto di alimentare la mafia SIAE è una certezza.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    E' giunto il momento di tirar
    fuori la

    carta


    di credito e iniziare a pagare.

    Ma certamente, l'unico guaio è
    che ho

    qualche remora ad usare la carta di
    credito

    su siti russi o rumeni... ah, ma che

    smemorato, ci sono le ricaricabili!

    Probabilmente alimenterai il mercato mafioso
    russo, ma tanto a te che te frega hai
    risparmiato qualche euro e quindi va bene
    così.
    Comunque non mi pare che vendano anche i filmNon mi riferisco ai siti illegali, ma a quelli legali, in regola con le leggi sul copyright russe o rumene.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    No il tuo negozio è fallito!

    Mi spiace ma non sono un commerciante,
    comunque il fatto che tu goda nel pensare a
    dei negozi che chiudono la dice lunga sulla
    tua umanità, sullo spirito di
    convidivisione, la comunità bla bla
    bla
    Neanche fossero dei miliardari...
    In parole povere: tutto ciò che non
    è a scrocco può anche andare
    all'inferno.Non sono lo stesso di prima, ma ti dico una cosa: mica vero, un negoziante onesto mi vedrà tornare a comprare, uno ladro può guadagnare con me una volta, poi si attacca.Nel caso particolare di beni soggetti a contributi per il diritto d'autore, che sia colpa della SIAE, dei commercianti o di tutt'e due, non importa, fatto sta che l'Italia non è conveniente, bastano pochi articoli acquistati all'estero e si copre già le spese di spedizione, a quel punto ogni cosa in più nell'ordinazione è un risparmio. Il tutto legalmente.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.
    Ma certamente, l'unico guaio è che ho
    qualche remora ad usare la carta di credito
    su siti russi o rumeni... ah, ma che
    smemorato, ci sono le ricaricabili!Probabilmente alimenterai il mercato mafioso russo, ma tanto a te che te frega hai risparmiato qualche euro e quindi va bene così.Comunque non mi pare che vendano anche i film
  • Anonimo scrive:
    Nuovo metodo in fase di studio
    E' nato il global ftp download.....un unico disco virtuale condiviso tra migliaia di utenti dalla capacità illimitata che dove tutti possono scaricare tutto ma possono accedere solo con un certo numero di Gb eheheh!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Ma certamente, l'unico guaio è che ho qualche remora ad usare la carta di credito su siti russi o rumeni... ah, ma che smemorato, ci sono le ricaricabili!
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    No il tuo negozio è fallito!Mi spiace ma non sono un commerciante, comunque il fatto che tu goda nel pensare a dei negozi che chiudono la dice lunga sulla tua umanità, sullo spirito di convidivisione, la comunità bla bla bla Neanche fossero dei miliardari... In parole povere: tutto ciò che non è a scrocco può anche andare all'inferno.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.

    No grazie, prima ci sono da comprare il pane
    ed il latte, dopo se mi avanza qualche
    spicciolo ci faccio un pensierino a quei
    poveri miliardari della MPAA.no, meglio tenerli da parte per proteggersi da loro.di soldi non ne avanzano piu'.
  • Anonimo scrive:
    Re: sostituire la pagina iniziale
    - Scritto da: Dark-Angel
    è una cosa che faceva solo la guardia
    di finanza o la polizia (fbi per
    l'oltreoceano, suppongo)

    ora possono farla anche loro?
    con quale diritto?

    è come se io (privato) vincessi una
    causa contro un altro (privato) e andassi
    poi ad appendere manifesti minacciosi sulle
    pareti di casa sua

    chi li ha autorizzati a farlo? e secondo
    quale legge?http://www.copyright.gov/legislation/dmca.pdf
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: CoreDump

    - Scritto da: Anonimo

    E' giunto il momento di tirar fuori la
    carta

    di credito e iniziare a pagare.
    freenet + fuqid + drivecryptma sono gratuiti!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.No il tuo negozio è fallito!
  • Dark-Angel scrive:
    sostituire la pagina iniziale
    è una cosa che faceva solo la guardia di finanza o la polizia (fbi per l'oltreoceano, suppongo)ora possono farla anche loro?con quale diritto?è come se io (privato) vincessi una causa contro un altro (privato) e andassi poi ad appendere manifesti minacciosi sulle pareti di casa suachi li ha autorizzati a farlo? e secondo quale legge?soldisoldisoldi
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    Esattamente. Non sono mancate vendite, ma a loro piace vendere questa verita'.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.No grazie, prima ci sono da comprare il pane ed il latte, dopo se mi avanza qualche spicciolo ci faccio un pensierino a quei poveri miliardari della MPAA.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.o forse e' il momento per "artisti" e dischivendoli di iniziare a lavorare?
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Anche ammesso che lo fosse,cosa si sarebbe risolto?Il p2p è lo scambio di cassette,vhs cd ecc. che sfrutta la tecnologia: anche impedendo che si scambino i file,non si può impedire che si scambino i supporti nel mondo fisico,visto che si è sempre fatto e che è uno dei motori del mercato(o c'è qualcuno che pensa che i pc,i lettori dvd e cd,le autoradio ecc. si sarebbero vendute in egual misura senza che si potesse copiare nulla?).Con i prezzi che si sono in giro,non si vende con o senza pirateria e prima si riesce a metterselo in testa,meglio è.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.Ah Ah Ah... spero tu stia scherzando....
  • CoreDump scrive:
    Re: il p2p è morto
    - Scritto da: Anonimo
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta
    di credito e iniziare a pagare.freenet + fuqid + drivecryptciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    sti coglioni!!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: il p2p è morto
    (troll)(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    il p2p è morto
    E' giunto il momento di tirar fuori la carta di credito e iniziare a pagare.
Chiudi i commenti