Università Telematica: Guida alle Università Online

Le Università Telematiche riconosciute dal MIUR sono 11: elenco e risposte ai dubbi più frequenti su didattica, esami e validità della laurea online
Le Università Telematiche riconosciute dal MIUR sono 11: elenco e risposte ai dubbi più frequenti su didattica, esami e validità della laurea online

L’Università telematica è un istituto di istruzione di ordine superiore che eroga corsi universitari con modalità a distanza, da remoto, prevalentemente via internet mediante l’impiego di tecnologie di comunicazione innovative (e-learning). Le Università online riconosciute dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, l’Università e la Ricerca) sono abilitate al rilascio di lauree online e titoli accademici al termine dei percorsi di studio aventi lo stesso valore legale delle lauree dei titoli rilasciati dalle Università tradizionali.

Nate poco più di un decennio fa, superati i pregiudizi iniziali sulle lauree online le Università telematiche italiane stanno riscuotendo sempre più successo, registrando negli ultimi tempi un crescente numero di iscritti, a dimostrazione del fatto che la formazione a distanza e la didattica online stiano entrando sempre più a far parte della nostra cultura.

Gli studenti italiani, più o meno giovani, sono sempre più consapevoli dei vantaggi offerti dall’Università telematica e dall’apprendimento online, a partire dalla maggiore autonomia nell’organizzazione del proprio percorso di studi, che consente anche a chi già lavora o ha degli impegni familiari, o di altro tipo, di poter conseguire l’agognato titolo di studio. Basti pensare a quanto tempo (e denaro) si risparmia evitando gli spostamenti necessari a raggiungere la sede dell’Ateneo ogni giorno per seguire le lezioni. Questa ottimizzazione di tempi e costi e la flessibilità organizzativa tipica delle università a distanza che va incontro alle esigenze personali degli studenti rendono la laurea telematica un obiettivo raggiungibile per tutti coloro che desiderano investire su loro stessi e sulle proprie capacità, acquisendo maggiori competenze e titoli.

In questa nostra guida potrete trovare non solo un elenco delle università telematiche italiane riconosciute dal MIUR e informazioni di dettaglio su ogni ateneo online, ma anche una panoramica delle lauree online più popolari e informazioni su come funziona la didattica a distanza messa in atto dalle università, dall’immatricolazione agli esami, sino al conseguimento della laurea e relativi sbocchi professionali.

Università Online in Italia: la nascita delle università telematiche italiane

In Italia è stata la legge finanziaria 2003 a prevedere per la prima volta, all’art. 26, comma 5, che il Ministro per l’Innovazione e le tecnologie potesse, con proprio decreto, determinare i criteri e le procedure di accreditamento dei corsi universitari a distanza. Le Università Telematiche in Italia sono state poi ufficialmente istituite con il Decreto del 17 aprile del 2003 firmato dall’allora Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Letizia Moratti. In base ai criteri fissati con successivi decreti interministeriali, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha poi emanato i singoli decreti di riconoscimento delle attuali undici Università telematiche presenti in Italia: l’Università Telematica Pegaso, l’Universitas Mercatorum, l’Università Telematica San Raffaele, l’Università degli Studi Giustino Fortunato, l’Università Telematica Internazionale Uninettuno e l’Università eCampus.

Università Telematiche Riconosciute dal MIUR: elenco degli atenei online

Entrando nello specifico delle undici Università telematiche riconosciute dal MIUR, riportiamo di seguito l’elenco completo degli atenei online, con le rispettive date di costituzione e i principali riferimenti (indirizzo della sede principale, numero di telefono, fax e link al sito istituzionale). Per chi si chiede quali sono le università telematiche riconosciute dal MIUR la risposta è questa quindi:

  • Università degli Studi eCampus, istituita con con il Decreto Ministeriale del 30 gennaio 2006 e avente sede in Via Isimbardi 10 – 22060 Novedrate;
  • Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma, istituita come università online in Itali con D.M del 10/05/2006 e avente sede in Via Don Carlo Gnocchi, 3 – 00166 Roma;
  • Università Telematica Internazionale Uninettuno – UTIU, istituita con Decreto Ministeriale del 15 aprile 2005 e avente sede in Corso Vittorio Emanuele II, 39 – 00186 Roma;
  • Università degli Studi Guglielmo Marconi, istituita con D.M. 1 marzo 2004 e avente sede in Via Plinio, 44 – 00193 Roma;
  • Pegaso Università Telematica, istituita come università telematica riconosciuta con Decreto Ministeriale del 20 aprile 2006 (GU n. 118 del 23-5-2006- Suppl. Ordinario n. 125) e avente sede presso il Centro Direzionale Isola F2 – 80143 Napoli;
  • Università Mercatorum, autorizzata ad operare come università online riconosciuta con Decreto Ministeriale 10-05-06 e creata dal Sistema delle Camere di Commercio italiane e avente sede in P.zza Mattei, 10 – 00186 Roma;
  • Università San Raffaele, istituita con decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dell’8 maggio 2006 e avente sede in Via Val Cannuta, 247 – 00166 Roma (sito internet, Tel. 06 52252552) e Via F. Daverio 7 – 20122 Milano;
  • Università Telematica degli Studi IUL, istituita come università telematica riconosciuta con Decreto Ministeriale del 2 dicembre 2005 e avente sede in Via M. Buonarroti, 10 – 5122 Firenze;
  • Università degli Studi Giustino Fortunato, istituita con D.M. 13 aprile 2006 e avente sede in Viale R. Delcogliano, 12 – 82100 Benevento;
  • Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza istituita con Decreto Ministeriale 7 maggio 2004, è supportata dal Consorzio Telma Sapienza s.c.a r.l. costituito in Roma il 15.02.2010 e ha sede in Viale Regina Elena , 295 – 00161 Roma;
  • Università Leonardo Da Vinci, istituita con D.M. del 16 novembre del 2004 Piazza San Rocco – 66010 Torrevecchia Teatina (CH).

Ma per le università telematiche, cosa significa essere riconosciute dal MIUR?  Essenzialmente, significa che la qualità degli insegnamenti degli atenei telematici, ai fini dell’accreditamento periodico delle sedi universitarie online e dei corsi di studio, viene periodicamente valutata dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca), ai sensi della nota MIUR n. 8093 del 20/06/2016. Questo garantisce che la qualità della didattica – e quindi del titolo di laurea online conseguente – rispetta le direttive del Ministero dell’Innovazione, dell’Università e della Ricerca ed è quindi equiparabile a quello delle altre università riconosciute sul territorio italiano: tanto per lauree in discipline umanistiche come Psicologia o Scienze della Comunicazione quanto in discipline tecniche come Ingegneria o Informatica.

Università Telematica Statale? Il caso di Unitelma Sapienza

Tutte le Università telematiche sono private, pur avendo portata “statale”, essendo riconosciute dal MIUR. La sola Università online riconosciuta dal Ministero ad essere direttamente legata con un’Università pubblica è Unitelma, “gemellata” a La Sapienza di Roma. Parlare di università telematiche statali significa quindi essenzialmente parlare dell’elenco di università telematiche riconosciute appena riportato.

Va tuttavia sottolineato che oggi molte Università “tradizionali” statali prevedono forme di insegnamento misto, che alterna FAD e formazione in presenza. Sono infatti sempre più numerosi gli Atenei tradizionali che si stanno dotando di piattaforme di e-learning, dove gli studenti possono interagire con i professori e reperire parte del materiale necessario ad ogni esame, a dimostrazione di quanto anche il mondo accademico creda sempre di più nella qualità della didattica telematica.

Facoltà e Lauree Telematiche Riconosciute dal MIUR: cosa è possibile studiare online

L’offerta di corsi universitari delle Università online in Italia è piuttosto ricca e abbastanza completa, questo unitamente alla maggiore propensione verso gli strumenti tecnologici e alla diffusione sempre più capillare delle connessioni internet veloci ed efficienti, sta portando i corsi di studi universitari erogati in modalità telematica ad affermarsi in maniera sempre più significativa.

Presso le Università telematiche è infatti possibile seguire sia lauree triennali online che lauree specialistiche/magistrali, ma anche corsi di specializzazione e Master Online di 1° e 2° livello, corsi di alta formazione e di perfezionamento, proprio come avviene negli Atenei tradizionali.

Grazie alle diverse lauree riconosciute dal MIUR, nelle Università online è possibile quindi laurearsi – tanto per citare le lauree online riconosciute più gettonate tra quelle offerte dalle facoltà telematiche –  in  Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze della Comunicazione, Scienze dell’Educazione e dalla Formazione, Scienze e Tecnologie Informatiche, Scienze della Nutrizione e Alimentazione, PsicologiaAgraria, o anche in Scienze Politiche, Architettura, Beni Culturali, Lettere e Filosofia, Economia, Scienze Motorie, Scienze Turistiche, Scienze Umanistiche, e così via.

Laurearsi online è dunque possibile in quasi tutti i settori. Ogni Università telematica avrà ovviamente una propria proposta formativa, più o meno ricca: ad esempio l’Università eCampus offre un’offerta molto ampia in termini di numero di lauree online attive, con oltre 25 corsi attivi.

Laurearsi Online: come funziona una università telematica

Una università online come funziona? Le università telematiche funzionano a grandi linee come quelle tradizionali, con alcune differenze sostanziali. La prima grande differenza consiste nel fatto che per laurearsi via Internet è possibile seguire i corsi di studio ovunque ci si trovi e in qualsiasi momento, anche comodamente da casa propria o magari in ufficio, durante le pause dal lavoro. L’offerta formativa è organizzata solitamente in classi virtuali, coordinate da tutor e seguite dai titolari della disciplina, responsabili della didattica.

Agli studenti che hanno scelto una laurea via internet vengono tipicamente messi a disposizione i testi scritti delle lezioni, le dispense commentate in audio dai docenti e soprattutto i video delle lezioni, disponibili in modalità sincrona e/o asincrona – cioè sia “in diretta” che tramite registrazioni che è possibile mettere in pausa e rivedere quante volte si desidera.  A volte poi le lezioni via internet sono supportate da incontri in presenza, esercitazioni di autovalutazione per la verifica dello stato di apprendimento. Tra le caratteristiche delle università telematiche ci sono anche spazi virtuali interattivi che consentono agli studenti di essere seguiti e ottenere chiarimenti via internet tramite video, chat o e-mail – il tutto ovviamente in spazi privati riservati esclusivamente a chi ha deciso di laurearsi on line.

L’altra differenza consiste nella possibilità prevista da molti Atenei online di potersi iscrivere in qualsiasi momento dell’anno e nel non prevedere dei test d’ingresso, a patto ovviamente di essere in possesso di un diploma di maturità. Anche gli appelli d’esame delle università online sono numerosi e flessibili: gli esami online si tengono infatti tipicamente ogni mese, e spesso sono ripetibili più volte nello stesso mese.

Immatricolazione online: l’iscrizione online all’università

Per effettuare l’immatricolazione online all’università, ovvero per iscriversi ad una Università Telematica con il fine di conseguire un titolo di laurea online, bisogna innanzitutto contattare l’Ateneo prescelto o un intermediario autorizzato a guidare lo studente nella scelta – come ad esempio Punto Informatico. La fase di iscrizione online all’università è solitamente abbastanza semplice e prevede l’inserimento di informazioni che tipicamente vengono richieste da tutte le Università, a partire da quelle legate alla propria identità.

Effettuata la registrazione, per portare a termine l’iscrizione online all’Università online bisognerà pagare la tassa di iscrizione, operazione che può essere svolta anch’essa in modo telematico. Le iscrizioni alle Università telematiche sono sempre ad accesso libero, senza test di ingresso, e possono essere effettuate in qualunque momento dell’anno senza alcun vincolo e costo aggiuntivo. Anche le segreterie sono online.

Ricapitolando, i documenti necessari per effettuare l’immatricolazione a un’Università online sono, solitamente:

  • documento di riconoscimento;
  • tessera sanitaria;
  • copia del titolo di studio o autocertificazione;
  • ricevuta del pagamento effettuato.

A proposito del pagamento, uno dei pregiudizi che si ha solitamente rispetto alle Università online è che queste richiedano un investimento economico importante, rispetto a un’Università statale frontale. Nella prossima sezione analizzeremo quindi i costi di quest’ultime e paragoniamoli a quelli delle Università telematiche.

Costi delle Università Telematiche: tasse e prezzi a confronto

I costi delle Università telematiche variano da 600 euro a 3.900 euro all’anno, in base all’Ateneo e alle convenzioni previste per particolari tipologie di studenti (ad esempio se appartenenti alle forze dell’ordine) e aziende.

Per valutare nel dettaglio i costi delle università telematiche e procedere a un confronto ragionato è importante inoltre ricordare che nelle Università tradizionali oltre alle tasse universitarie – che sono differenziate in base alle fasce di reddito individuate dall’indice ISEE (che nel caso in cui si tratti di uno studente lavoratore potrebbe non essere poi tanto basso) – lo studente deve sostenere altri costi accessori a partire dall’acquisto dei libri e la benzina o l’abbonamento dei mezzi per raggiungere la sede delle lezioni. Se poi lo studente non dispone della facoltà presecelta presso un ateneo della propria città, questo sarà costretto a studiare fuorisede: le spese quindi aumentano, e a quelle già citate si aggiungono il costo per l’affitto, per le utenze e il vitto. In media si calcola un costo annuo per uno studente fuori sede di 700/1000 euro l’anno.

Uno dei vantaggi delle Università online che abbiamo già citato riguarda invece appunto la riduzione al minimo degli spostamenti, con benefici per il portafoglio (si pensi a quanta benzina e biglietti dei mezzi si risparmiano, tanto per citare un esempio) e per l’ambiente (meno traffico comporta anche minori emissioni di CO2). Le Università telematiche prevedono poi un costo di iscrizione uguale per tutti i propri iscritti, indipendentemente dall’ISEE o diversificato di poco.

In entrambi i casi, sia negli atenei tradizionali che nel caso delle università online, alla retta annuale va aggiunta una specifica tassa universitaria regionale e, solo per alcune Università telematiche e in specifici casi, il pagamento di una tassa per la sede d’esame – che può essere annua o ad esame. Gli studenti online che risiedono in città in cui non è prevista la sede d’esame dovranno aggiungere anche i costi di spostamento e pernottamento (molte Università online hanno però convenzioni con diverse strutture ricettive e alcune – come eCampus e Unicusano – offrono alloggi convenienti nei propri campus universitari).

Le Università telematiche però includono nella retta tutto il materiale didattico, il cui acquisto grava invece sugli studenti frontali (libri, dispense e quant’altro). Un risparmio non da poco!

Passaggio da università pubblica a telematica e viceversa: come funziona il riconoscimento crediti

I Crediti Formativi Universitari (CFU) sono fondamentalmente l’unità di misura degli esami universitari istituita con la riforma dell’Università del 1999 (D.M. 509/99). Ad ogni esame, compreso quello finale, viene attribuito un certo numero di crediti, in base al quantitativo di ore di impegno che si stima venga richiesto allo studente per superarlo (1 CFU solitamente è valutato pari a 25 ore di lavoro). Il superamento di ciascun anno accademico è legato al raggiungimento di un certo numero di CFU (generalmente 60 CFU). Stesso discorso per conseguire la laurea (per la triennale vengono richiesti quasi sempre 180 CFU e per la magistrale 120 CFU).

Per effettuare il passaggio tra Università telematica e pubblica o viceversa, è possibile richiedere la valutazione del curriculum universitario per il riconoscimento dei CFU già ottenuti in base agli esami precedentemente superati, operazione tipicamente gratuita e senza impegno da parte del richiedente. Il Decreto 509/99, art.5, comma 7, come modificato dal D.M. n.270 del 22 ottobre 2004, art.5, comma 7 prevede che le richieste di riconoscimento dei CFU vengano valutate da un’apposita Commissione didattica. In base alla valutazione del curriculum da parte della Commissione, lo studente potrà decidere se procedere, o meno, con il passaggio. Questo è valido sia nel passaggio dall’Università online a quella tradizionale che viceversa e anche tra Università dello stesso tipo.

Il passaggio relativo al riconoscimento dei CFU online risulta inoltre utile e necessario qualora si intenda riprendere a frequentare un corso di studi dopo tanti anni, magari interrotto in giovane età perché si è iniziato a lavorare, o anche qualora si sia già in possesso di un titolo universitario e se ne voglia iniziare un altro. In quest’ultimo caso, se il corso di studi è compatibile, parte dei crediti potrebbero essere riconosciuti e la convalida degli esami sostenuti durante la carriera universitaria pregressa potrebbe rendere il percorso universitario per ottenere la seconda laurea più breve.

Va inoltre evidenziato che ai sensi del decreto n. 509/1999 gli Atenei italiani, quindi anche le Università telematiche, hanno la possibilità di riconoscere crediti, per un massimo di 12 CFU (inizialmente erano 120 CFU poi mano a mano sono stati ridotti), anche sulla base di conoscenze, competenze e abilità maturate in ambito lavorativo e professionale.

Lezioni universitarie online: la didattica universitaria a distanza

Una delle caratteristiche comuni a tutte le Università telematiche è la presenza di una piattaforma digitale grazie alla quale lo studente ha accesso a tutto il materiale utile ad acquisire tutte le conoscenze necessarie per superare gli esami e conseguire il titolo accademico (oltre alle lezioni dell’università online vi si trovano dispense, slide, video, aula virtuale e quant’altro). Alla piattaforma gli studenti possono sempre fare accesso: 24 ore su 24, 7 giorni su 7, da PC, tablet o smartphone (alcuni Atenei offrono anche l’app mobile). Le Università online mettono inoltre a disposizione di tutti gli studenti un tutor personale, online e in presenza in sede, per accompagnarli durante tutto il percorso formativo, a partire dalle prime fasi amministrative/burocratiche.

Studiare e laurearsi in una delle Università telematiche riconosciute dal Ministero comporta molti vantaggi, sia in termini di tempo e organizzazione che di costo, ma ovviamente per conseguire il titolo di studio bisogna impegnarsi tanto quanto gli studenti iscritti presso uno degli Atenei tradizionali. Se da una parte, infatti, gli Atenei online consentano di studiare e lavorare, permettendo di seguire le lezioni negli orari più congeniali ad ogni singolo studente, ovunque egli si trovi, e offrano un accesso illimitato al materiale didattico, dall’altra prevedono l’obbligo di seguire le video-lezioni e di accedere agli altri materiali presenti all’interno delle diverse piattaforma online per sostenere gli esami. Si tratta, effettuando un parallelo con le lauree frontali, dell’obbligo di presenza.

Per le Università online questo obbligo si concretizza in una percentuale minima di visualizzazione del materiale didattico e delle lezioni online disponibili sula piattaforma, che ovviamente varia tra Università telematiche e insegnamenti. Ad esempio:

  • l’Università eCampus e l’Università Telematica Unitelma Sapienza non richiedono particolari obblighi agli studenti in termini di visualizzazione delle video-lezioni e delle dispense;
  • per l’Università Telematica Giustino Fortunato la percentuale minima di visualizzazione delle video-lezioni per ogni singolo esame e del 60%;
  • per l’Università Telematica Pegaso la percentuale minima di visualizzazione delle video-lezioni per poter accedere all’esame è dell’80%, come per l’Universitas Mercatorum (anche per le esercitazioni);
  • per Università Telematica San Raffaele Roma la percentuale sale al 90%;
  • l’Università Telematica Internazionale UniNettuno chiede, per consentire l’accesso agli esami, che ogni singola video-lezione sia visualizzata almeno 2 volte, e che vengano svolte le esercitazioni.

Nonostante la peculiarità delle Università online sia il metodo di insegnamento basato sulla formazione a distanza (FAD), in alcuni casi viene prevista anche la possibilità di seguire i corsi in aula, ossia presso la sede universitaria principale o quelle di appoggio.

Esami universitari a distanza: come funzionano

Esami e sedute di laurea devono essere obbligatoriamente effettuati in una delle sedi fisiche dell’Ateneo, ma spesso diverse facoltà a e corsi di studi consentono di effettuare la parte orale dell’esame a distanza, cioè essenzialmente di dare l’esame online. Per gli esami, almeno per gli scritti, lo studente si reca tipicamente in una delle sedi o poli convenzionati dell’università telematica a cui è iscritto: la sede centrale potrebbe infatti non essere presente nella propria città, ed ecco allora che gli Atenei telematici offrono la possibilità di recarsi, per sostenere gli esami, anche in altre sedi situate presso centri convenzionati, ubicati in Italia ma anche all’estero.

Nell’ultimo periodo inoltre è stata prevista un’eccezione alla regola di effettuare gli esami scritti di persona, a causa del periodo di emergenza sanitaria da Coronavirus che ha imposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Per garantire il diritto allo studio, ma anche la tutela della salute dell’intera comunità universitaria, è stata concessa la possibilità di sostenere online tutti gli esami dei corsi di laurea, permettendo che anche le sedute di laurea e lo svolgimento degli esami finali dei Master siano tenuti da remoto. Gli esami universitari a distanza sono quindi oggi una realtà.

Quanto vale una laurea telematica?

Sono molti i potenziali studenti che si chiedono quale sia il valore di una laurea telematica. Innanzitutto è bene ricordare che nel sistema universitario italiano i titoli di studio aventi valore legale sono tutti e solo quelli rilasciati dalle Università telematiche autorizzate e accreditate dal MIUR. L’attuale sistema italiano è infatti composto complessivamente da:

  • 97 Istituzioni universitarie di cui 67 Università Statali;
  • 19 Università non Statali legalmente riconosciute;
  • 11 Università non Statali telematiche legalmente riconosciute.

Le lauree rilasciate dalle Università telematiche italiane sono equipollenti alle lauree rilasciate dalle Università “frontali”. Questo significa che le certificazioni dei corsi di laurea online erogati dalle 11 Università telematiche riconosciute dal MIUR e le relative lauree telematiche hanno lo stesso identico valore legale di quelle erogate dalle Università “tradizionali”.

In altre parole, per chi si chiede se le università telematiche siano buone o meno, gli sbocchi lavorativi e le possibilità lavorative offerte dai titoli di studio conseguiti presso gli Atenei telematici (che si tratti di una laurea online, di un Master o di una specializzazione) sono le medesime, sia che si intenda accedere a concorsi pubblici o sostenere gli esami previsti che l’iscrizione ai diversi Albi Professionali, o candidarsi per un posto presso un’azienda o datore di lavoro, o si voglia intraprendere la strada della libera professione.

Lauree online: sbocchi professionali e prospettive di lavoro

Essendo sempre al passo coi tempi, le Università online propongono tipicamente sia le lauree tradizionalmente più popolari in Italia che lauree e specializzazioni online estremamente al passo con i tempi, che essendo molto apprezzate e ricercate dalle aziende offrono molteplici sbocchi professionali. In un mondo in cui la tecnologia rappresenta ormai la principale leva competitiva, padroneggiare perfettamente gli strumenti informatici è assolutamente indispensabile per affermarsi nel mondo del lavoro. A dimostrarlo il fatto che le aziende stesse offrano, a loro volta, sempre più spesso corsi di formazione e aggiornamento in modalità e-learning, per questo sono molto propense ad accogliere nel proprio organico professionisti che hanno già familiarità con questo tipo di approccio didattico, confermando la credibilità attribuita alla formazione universitaria online.

Le prospettive di lavoro offerte da una laurea telematica sono pertanto le stesse per i laureati in Università tradizionali nello stesso campo o talvolta anche maggiori, visto che una grandissima parte degli studenti universitari online consegue la laurea telematica mentre lavora, ovvero acquisendo contemporaneamente anche esperienza pratica oltre che teorica, elemento che ovviamente i futuri datori di lavoro apprezzano notevolmente.

Come e quando scegliere una Università Online?

Come abbiamo visto, le Università telematiche rappresentano oggi un’ottima alternativa a quelle tradizionali, offrendo qualità dell’insegnamento, validità del titolo accademico e opportunità lavorative di pari livello.

Ovviamente, come accade sempre nella scelta di un’Università o una facoltà piuttosto che un’altra, ognuno dovrà tenere conto delle proprie esigenze e attitudini per orientarsi verso la disciplina che più si confà alle proprie aspettative di crescita, e scegliere solo a posteriori tra didattica a distanza o in presenza. Anche nell’effettuare questa scelta, bisognerà considerare anche fattori come la possibilità, o meno, di essere presenti a lezioni o esami fisicamente, la presenza di sedi nel luogo in cui si risiede, la necessità di avere orari flessibili e poter studiare e seguire la didattica quando e dove si vuole e l’importanza che si attribuisce all’avere momenti di aggregazione (fisici e/o virtuali) e così via.

Per supportare i propri fedeli lettori in una scelta talvolta complessa, Punto Informatico mette gratuitamente a disposizione i propri esperti, contattabili tramite il form disponibile a fondo articolo: sarà sufficiente lasciare i propri dati e si sarà ricontattati rapidamente per ottenere informazioni di dettaglio ed essere guidati passo passo, dalla scelta del corso di laurea alle procedure di riconoscimento crediti ed iscrizione.

Punto Informatico

Consulta gratuitamente i nostri esperti

Contattaci per ricevere gratuitamente informazioni su Atenei, Corsi di Laurea e Master Online dagli esperti di Punto Informatico: da più di 20 anni, gli specialisti del mondo digitale:


Acconsento all'uso dei miei dati da parte di terzi per finalità di marketing diretto con modalità automatizzate e tradizionali.