I migliori wallet per Bitcoin e criptovalute (guida e opinioni)

I migliori wallet per Bitcoin e altre criptovalute (guida e opinioni)

Scegliere uno tra i migliori wallet per Bitcoin non è semplice, software o hardware, quale è più adatto, vediamo uno panoramica di cosa ofrre il settore
Scegliere uno tra i migliori wallet per Bitcoin non è semplice, software o hardware, quale è più adatto, vediamo uno panoramica di cosa ofrre il settore

Un wallet per Bitcoin e per altre criptovalute è la prima scelta da fare quando si inizia a investire nelle monete virtuali. Infatti, il wallet è un ottimo modo per gestire i flussi di “cassa”, approfittare del controvalore di ogni moneta digitale e avere un registro virtuale delle operazioni fatte. Un wallet sbagliato, oppure troppo “fragile” dal punto di vista tecnico/informatico compromette seriamente il tuo investimento. Oggi, in questo approfondimento dedicato, vedremo quali sono i migliori wallet per Bitcoin, i più diffusi e i più affidabili che la rete è in grado di offrire, anche secondo le opinioni e le recensioni online.

I criteri nella scelta del wallet

Quali sono i criteri per la scelta dei migliori wallet per Bitcoin? A cosa fare attenzione? Il tuo wallet deve essere a prova di hacker, dal momento che contiene una serie di dati fondamentali per il tuo investimento. Un hacker, dai dati presenti, è in grado di risalire a: nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e conto corrente. Quindi, avere un wallet sicuro è la prima cosa a cui prestare attenzione.

Ogni tipo di wallet ha i suoi sistemi di sicurezza, anche molto efficaci. Prima di iscriverti al servizio, verifica cosa fa quella determinata piattaforma per il tuo portafoglio virtuale in termini di sicurezza. In generale, ti sconsigliamo quei wallet che funzionano via Web, ma non perché non siano validi o non abbiano sistemi efficaci contro gli hacker. Semplicemente, ci sono wallet che funzionano senza essere collegati a Internet. Visto che sono offline, sono più difficili da attaccare.

Quanto è facile da usare? C'è una guida o un tutorial? Se stai iniziando con il tuo wallet, potresti aver bisogno di una guida o di un tutorial che ti aiutino a capire come funziona il tuo portafoglio virtuale e, magari, ti assista nei primi investimenti. Così, sarà più semplice per te accedere ai livelli più avanzati. Il rischio non svanisce, ma almeno potrai evitare di perdere denaro per errori che, magari, avresti potuto anche evitare.

Il wallet può gestire più criptovalute? Puoi iniziare con un wallet per Bitcoin e poi passare a un portafoglio virtuale per gestire più criptovalute. Non conviene tantissimo, però. Infatti, la seconda forma di investimento in criptovalute nel tempo è lo scambio di criptovaluta. Quindi, potresti abituarti con un wallet che però non sta più dietro alle tue esigenze. Così, conviene scegliere da subito un wallet che tiene i conti per più criptovalute, così non dovrai cambiarlo quando inizierai a investire.

Quante operazioni posso fare e quante commissioni ci sono? Il wallet dovrebbe garantirti un numero di operazioni gratuite, o comunque dovresti sapere prima di iscriverti quali sono le commissioni applicate. In generale, i portafogli virtuali possono prevedere dei costi di gestione quando carichi o quando prelevi, ma è difficile che sia il wallet a creare delle commissioni. Può succedere, invece, che un costo per operazione ci sia sulla piattaforma dove fai gli scambi di criptovaluta.

Quanti dati può registrare un wallet? Anche se ci fai poco caso, un wallet ha sempre un certo limite di dati, trascorso il quale si sovrascrive tutto. Nelle criptovalute, però, resta sempre traccia delle operazioni che hai fatto. Quindi, è importante capire come il portafoglio virtuale fa copie di backup, quando farle, ecc.

I migliori wallet per Bitcon e altre criptovalute 2021

I migliori wallet per Bitcoin

Quali sono, secondo le opinioni online, i migliori wallet per Bitcoin e altre criptovalute nel 2021? Se parliamo di un portafoglio digitale Web, con ottimi sistemi di sicurezza e una serie di tutorial adatti per chi inizia, il nome sulla bocca di tutti è eToro Wallet. eToro è noto come piattaforma di trading online, ma negli ultimi anni si è evoluto. Così, oggi consente anche gli scambi di criptovaluta con portafogli digitali dedicati.

Non ha perso, però, il lato formativo. Così, quando si inizia qui, si ha direttamente accesso a una serie di tutorial e di guide e, quando si è gli inizi, si possono letteralmente seguire gli investimenti di persone che ne sanno di più.
Come si è tradotto tutto questo nel wallet? eToro permette di gestire più di 120 criptovalute anche da smartphone, con le app dedicate per Android e iOS. Gli asset sono più di 500. Le commissioni ci sono, ma niente di particolarmente costoso rispetto al mercato.

Altra piattaforma di wallet amata da molti recensori online è Coinbase. Si collega al conto corrente ed è un'ottima via di mezzo. Si parte solo con i Bitcoin e, poi, quando sei pronto, passi allo scambio tra criptovalute, senza cambiare wallet, ma solo piano di abbonamento. Questo è l'altro punto a favore di Coinbase: il wallet cambia in base alle tue conoscenze di investimento e questo evita errori grossolani. Anche questo sito ha app iOS e Android, per monitorare gli investimenti da smartphone. Puoi programmare i tuoi investimenti e gestire i prelievi con una cassaforte virtuale.

Infine, tra i migliori portafogli virtuali online, c'è Conio. Conio è perfetto per chi non vuole aprire un conto corrente per investire in criptovaluta. Non avere il conto collegato è una gran cosa a livello di sicurezza, inoltre ci sono anche 3 livelli per l'accesso. L'app è completamente italiana e chi fa mining non paga le commissioni del wallet. Se non mini, la tua commissione finisce direttamente nelle tasche dei “minatori” digitali, il che non è male. Oltre al servizio di assistenza via mail e per telefono, Conio ha una sezione di assistenza con tutorial dove imparare tutte le basi per investire in Bitcoin e non solo.

I migliori wallet hardware

I migliori wallet per Bitcoin: Trezor One

Tra i migliori wallet per Bitcoin e altre criptovalute, i metodi hardware e offline sono ottimi in termini di sicurezza. Come funzionano? Si tratta di chiavette USB che contengono tutti i dati del portafoglio virtuale. Quando ti serve effettuare delle operazioni, colleghi la chiavetta al PC e investi. Quando non ti serve più, togli la chiavetta e conservi i dati al sicuro. Così, i dati sono online solo quando serve e il rischio di attacchi informatici è ridotto. Quali sono i migliori wallet hardware secondo le opinioni online?

Iniziamo dai primi due Ledger, il Nano X e il Nano S . Da notare che tutti questi wallet si vendono online anche a un prezzo accessibile. La prima volta che si usa un wallet hardware, c'è da installare un software o un'app, che serve semplicemente da collegamento per usarla. Nel caso del Nano X, il programma si chiama Bolos. La chiavetta dispone anche della connessione Bluetooth, qualora avess bisogno di gestire le tue operazioni da smartphone.

I sistemi operativi richiesti sono Windows (da 8 in poi) e Mac iOS (da 10.9 in poi). Per dispositivi mobile, invece, serve almeno Android 7 e successivi, oppure iOS 9 e seguenti. La chiavetta arriva con cavetto, libretto di istruzioni, tre chiavi (utili, se dovessi prdere la password) e laccetto per portarla con te. Il portafoglio virtuale può gestire più di 1100 criptovalute e registrarne un massimo di 100.

Anche la versione precedente, il Nano S, sempre di Ledger, sa il fatto suo. La confezione ha una guida, un cavetto USB, la tracolla, un anello portachiavi e un foglio per le password. Il software che si installa qui è il Ledger Live, compatibile con Windows, Mac e Linux. Ha poco spazio in memoria, ma supporta 57 diversi tipi di monete virtuali. Perfetto per iniziare (e anche dopo), il Nano S è ottimo in fatto di sicurezza, grazie all'autenticazione in due fattori di cui è dotato.

Infine, consigliamo anche Trezor. Trezor supporta tutte le criptovalute più importanti. Si può gestire anche con estensione di Google Chrome, senza per questo avere problemi di sicurezza. Non ha codice seriale, ma le password si possono sbagliare per 30 volte prima di bloccarlo (in ogni caso, non ci provare!). Si può usare su Windows, Mac, Linux e Android, ma non per iOS.

Consigli pratici nell'utilizzo di un wallet

Quando scegli il tuo wallet, assicurati di vedere bene le condizioni del servizio e le caratteristiche. Poi, ricorda di tenere sempre conservate le chiavi di accesso, in un luogo dove nessuno può trovarle. Infine, cerca di gestire il tuo wallet valutando sempre i pro e i contro del tuo investimento, perché alla fine sei tu a decidere dove investire! Come hai visto, investire in criptovalute comporta un po' di attenzione, ma è fattibilissimo!

Wallet e sicurezza

In tutte le piattaforme wallet per Bitcoin e altre criptovalute si investe in sicurezza, ma anche tu devi fare la tua parte. Conserva domande e risposte, codici cifrati e operazioni. Utilizza il tuo wallet per poco tempo, solo quello che ti serve per investire. Se ne hai la possibilità, evita di collegare il tuo wallet a un conto famigliare o che comunque può compromettere più persone o dal quale dipende il tuo stile di vita. Prenditi qualche giorno per capire quali sono i sistemi di sicurezza adottati dal wallet che vuoi scegliere e cosa fare in caso di problemi.

Conclusioni

Il consiglio finale che vogliamo darti è quello di scegliere fin da subito un wallet performante, che ti aiuterà a gestire anche le operazioni più difficili in base alla tua esperienza di investimento in criptovalute.

Questi sono i migliori wallet per Bitcoin e altre criptovalute presenti online: ora sta a te decidere qual è il più utile per il tuo metodo di investimento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 07 2021
Link copiato negli appunti