Bitcoin Core (guida): cos'è, come funziona, opinioni

Bitcoin Core (guida): cos'è, come funziona, opinioni

Cos'è Bitcoin Core wallet? Come funziona Bitcoin Core? Scopriamolo in questa guida completa su questo wallet di criptovalute
Cos'è Bitcoin Core wallet? Come funziona Bitcoin Core? Scopriamolo in questa guida completa su questo wallet di criptovalute

In questa guida completa su Bitcoin Core analizzeremo diversi aspetti su questo wallet, per conoscere più a fondo questo progetto che ruota intorno al Bitcoin.

Bitcoin core è un portafoglio digitale open source con licenza MIT. Particolare assolutamente non trascurabile il fatto poi che sia stata l’implementazione che ha dato il via a Satoshi Nakamoto, il misterioso creatore della criptovaluta più conosciuta al mondo.

Nei paragrafi che seguono approfondiremo il funzionamento di questo wallet, analizzandone le caratteristiche e comprendendo meglio quali sono i suoi punti di forza.

Cos’è Bitcoin Core wallet

bitcoin core

Come già anticipato nell’incipit, Bitcoin Core è wallet che consente di custodire le criptovalute acquistate su apposite piattaforme, come eToro* o Binance ad esempio.

Questo portafoglio digitale è open source con licenza MIT. È responsabile dell’intero protocollo Bitcoin e dell’implementazione del full client benchmark di quest’ultimo.

Bitcoin Core consente quindi una verifica dei pagamenti in modo autonomo e risulta ancora essere l’unico a prevedere per intero il protocollo Bitcoin.

Il programma su cui basa è in grado di generare nodi completi, i quali scaricano l’intera blockchain per convalidarla nella sua interezza. Non manca poi un wallet per gestire i Bitcoin e poter verificare tutte le operazioni effettuate.

*Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell’UE. I consumatori non sono tutelati. Possono essere applicate imposte sui profitti.

Storia di Bitcoin Core

La prima versione di Bitcoin Core è stata la 0.1.0 (praticamente la prima versione del software Bitcoin creato da Satoshi Nakamoto), inizialmente disponibile solo per Windows. Con la successiva, la 0.2.0, è stato introdotto per la prima volta il supporto per i sistemi Linux e successivamente per MacOS.

Satoshi Nakamoto è stato attivamente partecipe alla implementazione del Bitcoin Core fino alla sua versione 0.3.19 nel 2010, per poi designare come suo erede Gavin Andresen. Quest’ultimo, a sua volta, nel 2014 lo ha affidato a Wladimir Van Der Laan e altri importanti sviluppatori.

Dalla versione 0.5.0 del 2011, ha iniziato a chiamarsi Bitcoin-QT. Questo fa riferimento a un’implementazione basata sulla libreria GUI Qt4 con licenza MIT. È stato sviluppato da Wladimir Van der Laan e fornisce un’interfaccia user-friendly al codice Bitcoin. Il tutto con lo scopo di rendere il suo utilizzo più facile, amichevole e intuitivo per utenti non pratici di programmazione.

Successivamente, nella versione 0.9.0, il software recupera il nome di Bitcoin Core e in esso le commissioni di transazione sono state ridotte come misura per incoraggiare le microtransazioni.

Inizialmente, Bitcoin Core utilizzava OpenSSL per la maggior parte delle operazioni basate sulle criptovalute.

Tuttavia, dal 2015 a causa di bug scoperti in OpenSSL, le cose sono cambiate. Per esempio, tra le falle relative alla sicurezza ce n’era una che consentiva a un utente malintenzionato di leggere la memoria di un server e ottenere chiavi private.

Ancora, un’altra problematica verificatasi è il fatto che OpenSSL utilizza un carattere considerato “debole” per i numeri casuali e, per ovviare a ciò, gli sviluppatori di Bitcoin Core hanno deciso di crearne uno ex novo.

Quindi, si è preferito rimuovere OpenSSL dal codice sorgente di Bitcoin Core.

Nella versione 0.11.2 gli sviluppatori hanno incorporato una funzionalità alla rete, al fine di stabilire condizioni future per evitare le commissioni su alcune transazioni.

Pertanto, con la versione 0.12.1, è stata abilitata la funzionalità per autorizzare le Soft Fork multiple contemporaneamente.

Un team di 100 specialisti ha lavorato di concerto per realizzare la versione 0.13.0, per la quale hanno introdotto oltre 10 modifiche significative.

Nel 2016 è stata attivata, sempre con una soft fork, la funzione CheckSequenceVerify. E, poco dopo, il soft fork di SegWit per migliorare la malleabilità delle transazioni. E implementare lo spazio dei blocchi senza però al contempo modificare la loro dimensione.

Nel 2018 è stata rilasciata la versione 0.16.0, che ha introdotto come novità l’uso di un indirizzo nativo per SegWit. Chiamato anche formato indirizzo bech32, sviluppato inizialmente da Peter wuille y Greg Maxwell.

Come funziona Bitcoin Core

Per utilizzare Bitcoin Core, puoi sfruttare varie opzioni. Il software è infatti compatibile con i sistemi operativi più diffusi: Windows, Mac OS e Linux. Tuttavia, devi anche sapere che tali versioni sono compatibili solo con Sistemi operativi a 64 bit.

Un requisito fondamentale è avere almeno 300 GB di hard disk per poter archiviare la blockchain di Bitcoin. Ciò in quanto Bitcoin Core scaricherà una copia completa della blockchain.

Tra i punti di forza di Bitcoin Core è che offre alti livelli di sicurezza, privacy e stabilità. Ma vanta anche meno funzionalità rispetto ad altre già esistenti sul mercato.

Scarica e installa Bitcoin Core sul Pc

Prima di scaricare e installare Bitcoin Core sul tuo Pc, è necessario assicurarsi di avere almeno 300 GB disponibili sul disco rigido.

Fatto questo, l’utente dovrà scaricare l’ultima versione disponibile ed eseguire il file di installazione, installando Bitcoin Core nel sistema come si fa solitamente per qualsiasi programma.

Dopo averlo installato, aprire il file eseguibile e controllare il percorso dove verranno archiviati i file relativi al wallet.

A questo punto bisognerà cliccare OK, attendere l’apertura del wallet e creare il file di portafoglio “wallet.dat”.

Infine, si aprirà la schermata principale nella quale differenzieremo le 5 opzioni che il menu ci offre. Il tutto in modo molto intuitivo.

Panoramica del wallet Bitcoin Core

Nella sezione Panoramica, ci sarà mostrato tutto ciò che riguarda il nostro wallet.

L’utente può quindi visualizzare il saldo corrente, le transazioni recenti e lo stato della sincronizzazione con la blockchain.

Inviare Bitcoin

Nel caso in cui si ha necessità di effettuare un pagamento o inviare Bitcoin a un contatto, bisogna accedere alla scheda Invia.

Si visualizzerà quindi lo spazio dove inserire l’indirizzo Bitcoin di destinazione.

Fatto ciò, sarà necessario inserire l’importo di BTC da inviare. La commissione va invece lasciata in default, dato che si tratta della ricompensa elargita al miner incaricato di validare le transazioni e cliccheremo Invia.

Ricevere bitcoin

Per ottenere bitcoin, è sufficiente fornire l’indirizzo al mittente e cliccare su Richiedi pagamento per visualizzare il primo indirizzo dove iniziare a ricevere i pagamenti.

Transazioni con Bitcoin Core

Nella scheda Transazioni, visualizzeremo la cronologia completa di tutte le transazioni svolte fino a quel momento, in entrata e in uscita.

È consigliabile, al fine di distinguere tutte le transazioni tra loro, attribuire a ogni indirizzo di ricezione o di invio una keyword o una frase.

Caratteristiche specifiche

bitcoin core vantaggi svantaggi

Bitcoin Core è scaricabile come qualsiasi altro programma che scarichiamo sul nostro Pc. Occorre però sapere alcune cose.

Bitcoin Core implementa tutti gli aspetti della rete Bitcoin: ciò significa che scaricarlo farà dell’utente un nodo della rete a tutti gli effetti. Ciò include una copia esatta e completa di tutte le operazioni che sono state effettuate con Bitcoin dal 2009, anno del suo effettivo lancio.

Di conseguenza, sarà necessario avere a disposizione uno spazio di archiviazione libero pari a 400 GB.

Implementazione di un wallet

Il wallet integrato in Bitcoin Core include tutte le transazioni effettuate con la copia del file blockchain.

Cosa vuol dire questo? Che scaricarlo e sincronizzarlo col tuo Pc richiederà alcuni giorni. Dunque, è più consigliabile per utenti esperti.

Un programma interno chiamato Bitcoind

Bitcoind è un Demonio (demone in spagnolo), ossia un programma che viene eseguito in background per essere utilizzato tramite le righe di comando e chiamate di procedura remota (RPC).

L’appellativo Demonio non deve spaventare: è infatti strettamente correlato ai sistemi UNIX e derivati ​​simili GNU / Linux.

Bitcoin Core è anche in grado di creare un file testnet, con il quale gli sviluppatori controllano le modifiche che desiderano apportare. Questi ultimi analizzano infatti il funzionamento delle implementazioni o i miglioramenti che intendono introdurre nella rete prima di incorporarli in essa.

Il programma Bitcoin-cli

Oltre a Bitcoind, Bitcoin Core prevede un altro programma: Bitcoin-cli. Si tratta di un’interfaccia a riga di comando ed è utile per permettere agli utenti di inviare comandi RPC a Bitcoind ed eseguire qualsiasi operazione supportata da Bitcoin.

Vantaggi e svantaggi

Vediamo ora quali sono i principali vantaggi e gli svantaggi di utilizzare Bitcoin Core.

Pro di Bitcoin Core

Tra i vantaggi di Bitcoin Core troviamo:

  • elevato livello di sicurezza
  • piattaforma che esiste da oltre vent’anni e che viene costantemente aggiornata
  • progetto ideato dallo stesso inventore del Bitcoin, Satoshi Nakamoto, il che è sinonimo di garanzia rispetto alla sua linearità col progetto Bitcoin
  • commissioni non particolarmente elevate per quanto offre.

Contro di Bitcoin Core

Passando agli svantaggi, troviamo invece:

  • 300-400 Gb occupati sul disco rigido del Pc. Sarebbe più opportuno dotarsi di una memoria esterna o affidarsi a un servizio di cloud computing
  • installazione che può richiedere anche giorni (sebbene ciò non differisca da quella di altri programmi, può richiedere un’attenzione che utenti poco esperti potrebbero non avere)
  • presenta meno funzionalità rispetto ad altri wallet.

Sicurezza

Riguardo la sicurezza di Bitcoin Core, possiamo elencare le seguenti caratteristiche:

  • Nessuna terza parte può congelare o perdere i fondi, avendo l’utente pieno controllo su di essi. Fermo restando che deve stare attento a come li gestisce e protegge.
  • Wallet di tipo full-node che conferma e trasmette le transazioni nella rete Bitcoin. Ciò vuol dire che non è necessario affidarsi a terze parti per convalidare i pagamenti.
  • Wallet open-source e realizzato in modo deterministico, quindi ciascun programmatore può verificare il codice e assicurarsi che il software finale non abbia segreti.
  • Controllare la vulnerabilità o meno del proprio Pc, proteggendolo con programmi anti-virus ben fatti. Oltre a ciò, meglio trasferire buona parte dei fondi nei cold storage o abilitare l’autenticazione a due fattori.
  • La privacy garantita è elevata sulle nostre transazioni. Meglio comunque sempre utilizzare un nuovo indirizzo Bitcoin ogni volta si richiede un pagamento.
  • È possibile usare Tor come un proxy, al fine di evitare che estranei o ISP associno i tuoi pagamenti al tuo indirizzo IP.
  • Totale controllo sulle commissioni ed è possibile modificarle dopo aver inviato l’importo utilizzando RBF o CPFP.

Giudizio conclusivo

Bitcoin Core è un wallet di criptovalute creato e inizialmente implementato da Satoshi Nakamoto, fondatore di Bitcoin, il quale ha abbandonato il progetto nel 2010, come la stessa criptovaluta, pur affidandola in seguito a ottime mani.

A oltre 10 anni dal lancio, infatti, Bitcoin Core è stato costantemente migliorato con continui aggiornamenti.

Ottimo anche il livello di sicurezza, sebbene manchino alcune funzioni riscontrabili altrove.

Richiede tra i 300 e i 400 Gb di memoria, quindi occorre munirsi del dovuto spazio prima di installarlo. Installazione che tra l’altro può richiedere qualche giorno, soprattutto per l’allineamento alla Blockchain.

Il 71% dei conti di clienti al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD con questo broker. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se riesci a sostenere l’elevato rischio di perdita di denaro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti