Pagamento in Bitcoin: come pagare e ricevere pagamenti in BTC

Le criptovalute non devono essere per forza conservate in attesa di veder crescere il valore. Vediamo come effettuare un pagamento in Bitcoin
Le criptovalute non devono essere per forza conservate in attesa di veder crescere il valore. Vediamo come effettuare un pagamento in Bitcoin

I Bitcoin sono entrati a far parte della vita di molti investitori, ma oltre a conservarli e scambiarli è possibile effettuare pagamento in bitcoin anche per gli acquisti online, alla stregua di una vera valuta. Nel caso in cui gestissimo un'attività commerciale può essere davvero molto utile scoprire come ricevere pagamenti in Bitcoin, così da poter allargare la clientela interessata all'acquisto dei prodotti o dei servizi offerti.

Nei seguenti capitoli è possibile trovare tutte le indicazioni sui metodi di pagamento con Bitcoin, così da pagare e ricevere pagamenti nella criptovaluta più famosa al mondo e sfruttare il suo elevato valore di mercato per accumulare nuova criptomoneta senza dover minare o senza dover utilizzare altri metodi per mettere da parte una certa quantità di Bitcoin.

Come fare pagamenti in Bitcoin

Per poter effettuare un pagamento in Bitcoin è necessario sfruttare un wallet evoluto che, qualsiasi transazione decidiamo di effettuare, converta in tempo reale il valore della transazione da Bitcoin ad Euro, così da poter di fatto utilizzare la criptovaluta su qualsiasi sito accetti le carte di credito prepagate MasterCard (basta pensare ad Amazon, ma anche a PayPal).

Revolut

Bitcoin Revolut

Il primo servizio di wallet online che è possibile utilizzare per effettuare un pagamento con Bitcoin è Revolut, che offre un conto online a zero spese, una carta di debito del circuito MasterCard, un sistema di carte monouso ti proteggono mentre fai acquisti online, un sistema antifrode pluripremiato e l'accesso alla carta virtuale, che ti permette di usare subito la carta (anche prima della consegna vera e propria) grazie al supporto per GPay o Apple Pay.

Dal conto Revolut è possibile anche acquistare e vendere criptovaluta e, una volta consolidato il saldo in Bitcoin, possiamo anche effettuare bonifici e pagamenti con il sistema di conversione automatica, così da pagare il corrispondente in Euro o in qualsiasi altra valuta supportata (Dollaro americano, Sterlina inglese etc.).

Revolut è probabilmente il metodo di pagamento con Bitcoin più sicuro e veloce da utilizzare in Italia, visto che si interpone come una sorta di “convertitore” per qualsiasi transazione, utilizzando automaticamente il saldo Bitcoin o sfruttando i Bitcoin solo su richiesta.

ATM Bitcoin

ATM Bitcoin

Un buon metodo per pagare in Bitcoin prevede la conversione della criptovaluta in contante “reale”, da prelevare direttamente allo sportello ATM. Nel mondo sono sempre più numerosi gli sportelli di prelievo automatico che supportano i Bitcoin e permettono, in pochi e semplici passi, di convertire i Bitcoin in Euro o in altre valute (in base al paese in cui ci troviamo).

Per trovare gli ATM più vicini alla nostra posizione è possibile utilizzare il servizio online coinmap.org: questo sito permette di cercare gli ATM (e non solo) che offrono la possibilità di prelevare in Euro, Dollaro o altre valute partendo da un saldo Bitcoin conservato nel proprio e-wallet.

Per usare il servizio è necessario aprire il sito, spuntare solo la voce ATM di lato a sinistra, muoversi sulla mappa o utilizzare il sistema di ricerca nell'angolo in basso a destra e, una volta trovato l'ATM Bitcoin di nostro interesse, premerci sopra per ottenere le coordinate per raggiungerlo tramite app di navigazione.

Come ricevere pagamento in Bitcoin

Se abbiamo un'attività commerciale e vogliamo ricevere pagamenti in Bitcoin, è possibile allestire presso la propria attività un POS in grado di accettare i pagamenti in Bitcoin, semplicemente sfruttando le app di e-wallet più famose e il sistema contactless: i nostri clienti dovranno solo avvicinare lo smartphone per pagare sfruttando NFC.

Questo è anche uno dei metodi più efficaci per ottenere Bitcoin senza minare e senza dover acquistare la criptovaluta sui siti di exchange.

Walledo

Walledo POS

Uno dei migliori servizi di POS che è possibile installare presso la propria attività è Walledo. Questo servizio offre un POS digitale evoluto con cui accettare direttamente le principali criptovalute  per i pagamenti (i Bitcoin finiranno direttamente sul nostro saldo), oltre a poter convertire subito in Euro tutte le transazioni effettuate (i Bitcoin verranno convertiti subito in Euro).

Oltre alle funzioni POS è possibile comprare e vendere criptovaluta ed effettuare ricariche, ma il suo punto di forza sta proprio nella semplicità d'uso: è possibile infatti anche piazzare il POS e accettare i pagamenti in Bitcoin senza avere un conto per le criptovalute, visto che riceveremo i pagamenti direttamente in Euro (con la conversione automatica).

bitcoinPOS

BitcoinPOS

Altro servizio che è possibile utilizzare in negozio o in ufficio per ricevere pagamenti in Bitcoin è bitcoinPOS.

Attivando un POS di questo tipo è possibile ricevere i pagamenti in Bitcoin, incassare in Euro o in Bitcoin, gestire anche le carte di credito e Bancomat tradizionali e utilizzare anche il proprio smartphone come POS virtuale portatile, così da poter ricevere i pagamenti anche per i servizi a domicilio o per i servizi professionistici (idraulico, elettricista etc.).

Esattamente come il servizio visto in precedenza è possibile accettare i pagamenti in Bitcoin senza avere un conto per le criptovalute, visto che possiamo programmare il conto per convertire subito i pagamenti in Euro.

Comprare con Bitcoin: chi li accetta

Al momento in cui scriviamo non è possibile comprare in Bitcoin su siti famosi come Amazon, eBay, Expedia, Sephora, Home Depot, eGifter e tutti i siti di e-commerce della grande distribuzione organizzata (per esempio Unieuro, MediaWorld o Expert).

Come già visto però è possibile superare questo ostacolo utilizzando il conto Revolut, la cui carta di credito MasterCard può essere associata a tutti i siti di e-commerce citati in alto o, in generale, a tutti i siti che supportano le carte MasterCard.

Situazione in Italia

Analizzando attentamente i capitoli precedenti è possibile notare che, nonostante l'Italia sia da sempre restìa ai cambiamenti repentini, è possibile comunque trovare un buon numero di ATM che supportano Bitcoin, specie nelle grandi città italiane.

Per i possessori italiani di criptovalute è possibile quindi prelevare in Euro partendo dal proprio saldo in Bitcoin, così da avere sempre liquidità quando necessario.

Dal punto di vista dei POS e del pagamento dei servizi, sono ancora molto poche le attività che accettano i Bitcoin: in attesa di una sua diffusione più capillare consigliamo di usare il conto Revolut per usare i Bitcoin in maniera “silenziosa”, così da convertire da Bitcoin ad Euro per qualsiasi transazione.

Vantaggi e svantaggi dei pagamenti in Bitcoin

Prima di procedere con i pagamenti in Bitcoin è necessario comprendere appieno quali sono i vantaggi e gli svantaggi nell'utilizzare la criptovaluta per i pagamenti di tutti i giorni, così da poter decidere seriamente se trasformare il Bitcoin da strumento di speculazione finanziaria a vera moneta digitale.

Vantaggi

  • Alto valore al cambio: i Bitcoin valgono molto e tendono a valere sempre di più (al netto degli alti e bassi), al punto che bastano un solo Bitcoin per pagare decine di migliaia di Euro.
  • Capitalizzazione della volatilità: se il Bitcoin è in fase di risalita è possibile acquistare oggetti o servizi più costosi rispetto al momento in cui abbiamo aggiunto la criptovaluta al saldo.
  • Accesso facilitato alle criptovalute: se non abbiamo tempo da perdere dietro al mining o al trading online possiamo piazzare un POS Bitcoin nella nostra attività e iniziare ad accumulare Bitcoin senza fatica.
  • Conversione automatica: se vogliamo solo gli Euro possiamo sempre accettare i pagamenti in Bitcoin e convertirli subito nella valuta europea, così da avere una moneta stabile sul saldo.

Svantaggi

  • Alta volatilità: il prezzo dei Bitcoin è così altalenante da poter assestare un duro colpo al capitale o al saldo, vanificando il pagamento anche pochi secondi dopo aver accettato una transazione in Bitcoin.
  • Tasse e commissioni: quasi tutti i servizi che permettono i pagamenti in Bitcoin applicano delle tasse e delle commissioni sulle transazioni, diminuendo il guadagno netto o aumentando la spesa netta su ogni transazione.
  • Scarso utilizzo: per il momento sono ancora poche le attività (online e dal vivo) che accettano i Bitcoin, costringendoci a convertire spesso in Euro (pagando quindi altre commissioni) per concludere le transazioni.
  • Perdita dell'anonimato: usando servizi regolamentati per le transizioni in Bitcoin rimarrà sempre una traccia della nostra identità associata ad una precisa transazione, perdendo quindi l'anonimato tipico delle transazioni Bitcoin “dirette”.

Il pagamento in Bitcoin è anonimo?

Per sua stessa natura i pagamenti in Bitcoin sono tracciabili (ossia lasciano comunque una traccia della transazione nella blockchain) ma sono anonimi, non è possibile quindi sapere chi ha effettuato la transazione e chi l'ha ricevuta.

Ovviamente utilizzando dei servizi regolamentati come Revolut o uno dei servizi POS visti nella guida l'identità della transazione è ben evidente e, in caso di controlli, l'istituto finanziario può cedere le informazioni sul proprietario di quello specifico conto.

La cosa è leggermente diversa per gli ATM, che dovrebbero essere decisamente più “anonimi”: in questo caso non è tanto la transazione a rendere identificabile una precisa persona quando i sistemi di videosorveglianza (sempre attivi nelle vicinanze o addirittura dentro lo stesso ATM).

Conclusioni

Nell'attesa che Bitcoin (e le altre criptovalute) diventino una forma di pagamento accettata in tutti i negozi e nei siti di e-commerce online è possibile utilizzare dei wallet evoluti per poter usare i Bitcoin come vera e propria moneta, acquistando quindi beni e servizi esattamente come si fa tutti i giorni con l'Euro.

Per chi invece dispone di un'attività commerciale può iniziarsi a dotare di un POS che supporta i Bitcoin, così da poter ricevere pagamenti tradizionali e pagamenti in Bitcoin, da conservare nel proprio portafoglio digitale o da convertire subito in Euro.

In ultimo non sottovalutiamo la diffusione degli ATM Bitcoin: con essi è possibile prelevare in Euro utilizzando il proprio saldo Bitcoin, così da disporre di liquidità in qualsiasi momento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 06 2021
Link copiato negli appunti