Le migliori VPN 2024 (classifica aggiornata): costo e caratteristiche

Le migliori VPN del 2024: Costo e Caratteristiche

Le VPN stanno sempre più prendendo piede negli ambienti informatici, ecco perché è utile capire le loro caratteristiche e quali sono le migliori.
Le migliori VPN del 2024: Costo e Caratteristiche
Le VPN stanno sempre più prendendo piede negli ambienti informatici, ecco perché è utile capire le loro caratteristiche e quali sono le migliori.
Edoardo D'amato
Pubblicato il 5 dic 2023 - Aggiornato il 2 lug 2024

Affidarsi a una delle migliori VPN del 2024 è la scelta ottimale per la propria privacy e sicurezza digitale, che al giorno d’oggi sono minacciate su più fronti.

In questa guida verranno presentati i servizi più quotati del mercato e le loro caratteristiche: dalla velocità alla stabilità della connessione, passando per la facilità di utilizzo e la capacità di superare i blocchi geografici. Alla fine si avrà una panoramica completa sui servizi di maggior qualità e dei criteri per scegliere un abbonamento su misura.

La guida alle VPN migliori dell’anno è aggiornata anche con le ultime novità del settore. Mentre ci addentriamo nei mesi conclusivi del 2024, i provider di virtual private network continuano le loro intense attività di potenziamento. Nelle ultime settimane in particolare c’è stato un grande sforzo per espandere le reti server e implementare nuove funzionalità, migliorando significativamente sia le versioni desktop che le app mobili dei servizi.

Le migliori offerte VPN di luglio 2024

Classifica VPN 2024 (panoramica e migliori del mese)

Server
Dispositivi supportati
Funziona con
Prezzo
Server: 6200+ in 104 paesi
Dispositivi supportati: fino a 10
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 3.54 €/mese
Server: 3200+ in 100 paesi
Dispositivi supportati: illimitati
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.29 €/mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 2.19 €/mese
Server: 200+ in 63 paesi
Dispositivi supportati: fino a 10
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.08 €/mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 6.25 €/mese
Server: 6500+ in 140 paesi
Dispositivi supportati: fino a 998
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.29 €/mese

Secondo le ultime novità, le migliori VPN di luglio 2024 sono NordVPN, ExpressVPN e CyberGhost. Questi tre provider in particolare negli ultimi tempi hanno implementato nuove funzionalità e applicato alcune migliorie ai propri servizi.

NordVPN ha finalmento tradotto le sue app in italiano, rendendone più semplice e intuitivo l’uso sia su PC che su app mobile. Un’altra aggiunta importante riguarda i nuovi server con IP dedicato a Milano, che offrono agli utenti un indirizzo IP statico unico per una maggiore privacy e personalizzazione. Inoltre, NordVPN ha esteso la sua rete con server a Roma, ideali per utenti situati nel centro-sud Italia. Infine, segnaliamo che ora la sua funzionalità Meshnet è completamente gratuita.

ExpressVPN invece ha integrato un gestore di password nel servizio di virtual private network, che include funzioni avanzate per analizzare e migliorare la sicurezza delle credenziali e un sistema di allerta per le violazioni dei dati. Infine, questo provider ha introdotto un filtro per bloccare annunci invadenti e materiali espliciti e ha ampliato la sua rete server, ora disponibile in 105 paesi.

Da segnalare anche le novità di CyberGhost che ha esteso la sua rete server da 91 a 100 paesi. Aumentato anche il numero di località con IP dedicati disponibili, includendo luoghi popolari come Bruxelles (Belgio), Stoccolma (Svezia) e Madrid (Spagna).

Le migliori VPN del 2024

Per orientarsi meglio tra i numerosi servizi disponibili si devono analizzare nel dettaglio le loro caratteristiche specifiche e funzionalità. Confrontando la velocità e il grado di sicurezza, le politiche log e i protocolli di crittografia utilizzati, sarà possibile scegliere in completa autonomia e consapevolezza a quale servizio affidare la protezione dei propri dispositivi.

I provider in questa lista delle migliori VPN sono tutti completi, ma presentano prezzi e compatibilità leggermente differenti. In ogni caso, con tutte le virtual private network elencate di seguito ci si potrà garantire un servizio ottimo, affidabile e sicuro.

1. NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 6300+ server in 111 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

NordVPN è probabilmente il servizio di virtual private network più conosciuto e apprezzato nel nostro paese e non solo. Uno dei migliori servizi di connessione VPN, stabile e affidabile in ogni ambito, che si distingue per un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Caratteristiche e prezzi

Tutte le caratteristiche e funzionalità di NordVPN ruotano intorno al cardine della sicurezza, fondamentale per un servizio di questo calibro che ha come scopo proprio proteggere l’utente online. Da questo punto di vista, aderisce totalmente a una politica no-log (non registra o conserva i dati degli utenti), utilizza una crittografia di livello militare AES-256 bit e un sistema a doppia cifratura dei dati.

Sempre rimanendo in tema sicurezza, vanno citati il supporto a Onion (con cui è possibile nascondere l’indirizzo IP reale dal nodo di ingresso, proteggendo così l’identità anche da chi controlla ampie porzioni della rete) e la tecnologia CyberSec che protegge da pubblicità malevole, malware e phishing. Importante anche il kill switch automatico che interrompe la connessione ad Internet se la VPN smette di funzionare.

NordVPN punta a offrire la miglior esperienza online possibile: con la sua politica di internet super-veloce cerca di minimizzare l’impatto che il tunnelling e la crittografia hanno sulla rapidità della connessione internet.

A questo proposito, le prestazioni di NordVPN sono sensibilmente migliorate da quando ha lanciato il protocollo proprietario NordLynx. Si tratta di un’estensione di WireGuard, che ha reso il servizio ancora più veloce (siamo quasi ai livelli delle VPN più veloci sul mercato, ovvero IPVanish e CyberGhost). La velocità di download media è 369 Mbps. Interessanti anche i dati riguardo a ping e jitter, rilevanti per chi gioca online o videochiama frequentemente. Un ping basso indica una risposta rapida del server, mentre il jitter è la variazione o l’irregolarità nel tempo di risposta durante la trasmissione dei dati. Per quanto riguarda NordVPN, il ping medio per una partita online ad un gioco come League of Legends è di 31,8 ms, mentre il jitter 1,2 ms. Cifre molto confortanti.

Anche la politica dei log è molto chiara: NordVPN non mantiene nessun log degli utenti, ovvero l’azienda non registra e trattiene in nessun modo i dati degli utenti, anche perché andrebbe a minare l’aspetto della privacy, così centrale quando si parla di VPN.

Il servizio mette a disposizione fino a 10 dispositivi connessi temporaneamente, che possono essere PC tramite applicazione o anche tramite l’estensione per il browser web, smartphone con la loro applicazione e anche tablet.

I prezzi sono concorrenziali, si va da un costo di 3-5 € se si scelgono i piani a lunga scadenza per una protezione a lungo termine, a salire sui 15 € per piani brevi di 1 mese. Gli abbonamenti  a medio termine sono di 1 anno e hanno un costo compreso tra i 4,50 e i 6,50 €. Il servizio accetta pagamenti tramite carte di credito, carte di debito (prepagate), PayPal, Amazon Pay, Google Pay, Apple Pay, iTunes, Sofort e molti altri metodi, tra cui le criptovalute. Da sottolineare il fatto che NordVPN al momento non disponde di una versione free, ma c’è la possibilità di sfruttare la garanzia “Soddisfatti o rimborsati” entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’abbonamento.

Compatibilità

NordVPN si può utilizzare con dispositivi diversi, quello più scontato è ovviamente il PC, che sia Windows, MacOS o Linux, dove è disponibile l’applicazione ufficiale per connettersi a tutti i 5.900 e più server disponibili nel mondo.

La protezione si amplia anche agli smartphone, anche con i dati mobili, ed è presente ovviamente l’applicazione per tablet, da poco disponibile anche in italiano. Se non si vuole scaricare l’applicazione si può usare anche l’estensione per browser web, che quindi protegge e cripta il traffico del solo sito web e non quello di tutto il PC.

Localizzazione server

NordVPN è uno dei servizi con più server sul mercato, attualmente ce ne sono più di 6.200 localizzati in oltre 104 paesi in tutto il mondo, il che significa che virtualmente ci si può connettere da quasi tutte le nazioni del globo. Negli ultimi mesi il provider ha lanciato server con IP dedicato a Milano e altri localizzati a Roma. Questi ultimi sono pensati appositamente per chi vive nei dintorni, e più in generale nel centro-sud.

Ogni server gode di caratteristiche diverse, alcuni si limitano alle funzioni base, cioè instradare il traffico in ingresso e in uscita e crittografarlo, così da renderlo invisibile ad occhi indiscreti. Ci sono poi anche dei server più avanzati, che offrono la possibilità di connettersi con IP dedicati, con il servizio di Double VPN che fa passare i dati attraverso due server così da raddoppiare la sicurezza e offrono anche servizi aggiuntivi come il P2P per la condivisione sicura dei dati e l’offuscamento per navigare in paesi con delle restrizioni alla rete internet.

Tracciamento e registrazione dati

NordVPN è una delle migliori VPN perché è molto attenta al trattamento dei dati personali degli utenti, che si rivolgono a questi servizi proprio per preservare la loro privacy.

Non lasciare traccia di sé online è molto difficile, con l’utilizzo di una VPN affidabile però è possibile. Tuttavia anche in questo caso i propri dati passano dai server, ecco perché è importante che i provider dichiarino esplicitamente di non registrarli.

Supporto a reti P2P e streaming

Il supporto a reti P2P è presente nei servizi di NordVPN e rappresenta un punto molto importante della loro offerta. Una rete Peer-to-Peer permette di scambiare dati tra gli utenti della rete in modo semplice e veloce, ma è un meccanismo che negli anni è stato visto sotto una brutta luce per colpa della poca sicurezza che offre, visto che chiunque carica o scarica dati da un server P2P può vedere gli indirizzi IP degli altri utenti.

Ecco perché molti server di NordVPN offrono anche un’esperienza P2P sicura, mascherando gli indirizzi IP, criptando tutto il traffico in entrata in uscita e salvaguardando la privacy, il tutto riducendo al minimo l’impatto sulla velocità di download o upload.

Per quanto riguarda lo streaming, NordVPN riesce a sbloccare senza problemi tutte le principali piattaforme online. Dunque, è possibile accedere ai cataloghi di Netflix, Prime Video e Disney+, ma anche guardare gli eventi sportivi live proposti da DAZN. Non a caso, rientra tra le migliori VPN per IPTV del mercato.

Supporto e assistenza clienti

NordVPN non ha un call center dove poter interagire a voce con il supporto clienti. Tuttavia, live chat e email funzionano bene. Optando per l’assistenza tramite chat, un chatbot troverà soluzioni pratiche ai problemi più comuni. Invece, se si ha bisogno di risposte a domande più articolate, è consigliabile mandare un’e-mail all’indirizzo support@nordvpn.com. Inoltre, sul sito ufficiale di NordVPN c’è una sezione FAQ dove vengono fornite le risposte alle domande più frequenti degli utenti. Tutto questo la rende una delle migliori VPN.

Per altre informazioni su NordVPN leggi la recensione completa.

2. SurfShark

Surfshark VPN

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

SurfShark è molto popolare soprattutto per la sua interfaccia molto intuitiva ed essenziale, dunque facilmente usabile anche da utenti inesperti. Tutto ciò che si vede sono le opzioni per “Connessione rapida” e “Tutte le posizioni”, accompagnate da un’icona Impostazioni.

Caratteristiche e prezzi

Il servizio si basa su OpenVPN UDP e TCP, i protocolli di sicurezza IKEv2, la crittografia AES-256 e un kill switch pronto a impedire la fuga dei dati se la connessione fallisce. Inoltre, Surfshark vanta un DNS privato e una copertura di sicurezza aggiuntiva tramite un doppio salto VPN.

Da menzionare anche la modalità MultiHop, che rende ancora più difficile per chiunque seguire le proprie tracce. Sulla versione Android è presente anche la funzionalità Whitelister, ovvero lo split-tunneling proprietario di SurfShark, con cui è possibile far connettere alla virtual private network solo determinate app scelte.

La connessione è molto veloce anche collegandosi a server su altri continenti. Utile per esempio per l’accesso al proprio account Netflix dall’estero. La velocità mediamente si è attestata sui 324 Mbps. Un valore inferiore rispetto a NordVPN e IPVanish, ma in linea con la maggioranza dei provider. I valori di ping sono ottimi, non ci sono lag e chi gioca online non deve abbassare la risoluzione del gioco per ottenere velocità più elevate.

I piani biennali previsti per questa VPN hanno un prezzo molto ragionevole: si parte da 1,99€ per il piano Starter a 3,99 € per quello One (con cinque mesi gratis). Scegliendo abbonamenti annuali e mensili i prezzi salgono leggermente, ma rimangono comunque convenienti. Pur non prevedendo alcuna versione free, SurfShark offre una garanzia di rimborso di 30 giorni, dando tutto il tempo per provare la virtual private network prima di impegnarsi per un periodo più lungo. Tantissimi i metodi di pagamento accettati: carte di credito principali, PayPal, Amazon Pay, Apple Pay, Google Pay e anche alcune criptovalute.

Compatibilità

Uno dei pregi che rende questa una delle migliori VPN del 2024 è il fatto che l’abbonamento copre un numero illimitato di dispositivi e servizi. Quindi, la rete privata è utilizzabile con un unico account su tutti i dispositivi in possesso contemporaneamente che essi siano equipaggiati indifferentemente con Windows, Mac o Linux. Inoltre, SurfShark è disponibile anche su Android e iOS: le app di entrambi i sistemi operativi sono molto semplici da utilizzare. Ma non è finita qui, il servizio può anche essere installato manualmente su router domestici compatibili, per proteggere tutti i dispositivi connessi. Si tratta di un’opzione davvero utile, soprattutto nell’ottica di utilizzarla su dispositivi che non la supportano direttamente, come ad esempio le Smart TV e le console di gioco.

Localizzazione server

La rete di Surfshark non è tra le più grandi ma offre comunque un buon numero di server tra cui scegliere: 3.200 unità distribuite in 65 paesi. Una delle caratteristiche più interessanti è la gestione dei server con memorie volatili (RAM) per cui i dati dei server vengono cancellati in automatico ogni volta che vengono spenti o riavviati.

La maggior parte dei server di questo servizio è negli USA, ma possiamo trovare server anche in India, Regno Unito, Canada, Australia, Germania, Spagna e Francia.

Tracciamento e registrazione dati

La sede dell’azienda è alle Isole Vergini, quindi legalmente non deve tenere alcun registro delle azioni dell’utente, ma solo i dati di fatturazione e l’indirizzo e-mail.

Grazie a questa politica no-log, l’azienda non conserva dati come indirizzi IP in entrata e in uscita; dati su navigazione, download o cronologia degli acquisti; server utilizzati dall’utente; larghezza di banda utilizzata; informazioni sulla sessione; timestamp di connessione e traffico di rete, rendendo il suo utilizzo del tutto anonimo.

Supporto a reti P2P e streaming 

Surfshark supporta senza problemi il P2P tramite i suoi server, così da poter scaricare i file senza lasciare tracce ed evitando anche i rallentamenti che spesso i fornitori di internet applicano su queste connessioni.

Per quanto concerne lo streaming, Surfshark è in grado di sbloccare tutte le principali piattaforme, tra cui Netflix (è possibile accedere a 30 cataloghi internazionali), Prime Video, Disney+, BBC iPlayer, Sky e molti altri. In definitiva, è una delle VPN più consigliate per lo streaming.

Supporto e assistenza clienti

Il supporto clienti di SurfShark consiste in una live chat 24/7 dalle risposte cordiali e veloci: c’è da rimanerne soddisfatti. In alternativa, c’è anche un modulo e-mail: anche in questo caso, le risposte sono rapide e utili. Detto questo, sul sito c’è anche una sezione Risorse, che offre una buona quantità di informazioni, con guide di configurazione, tutorial e molto altro (compresa una sottosezione con le FAQ più frequenti).

Per altre informazioni su Surfshark leggi la recensione completa.

3. CyberGhost

CyberGhost

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

CyberGhost è uno dei primi servizi comparsi sul mercato, e per questo vanta un’esperienza di molti anni. Una scelta affidabile e apprezzata.

Il suo programma soddisfatti o rimborsati è di ben 45 giorni, contro i 30 della maggior parte dei concorrenti, e riesce a gestire fino a 7 connessioni contemporanee, mentre la maggior parte delle altre VPN arrivano a 6.

Caratteristiche e prezzi

Anche questo provider utilizza la crittografia AES a 256 bit per i dati e sono presenti i protocolli OpenVPN e IKEv2, quest’ultimo stabilisce le connessioni rapidamente ed è la scelta migliore per i dispositivi mobile. Recentemente, inoltre, è stato aggiunto anche il protocollo WireGuard.

Sempre parlando di sicurezza, la funzionalità kill switch è disponibile sia sulle app desktop che su quelle per dispositivi mobile (la maggioranza dei competitor non la offre sulle versioni iOS e Android).

In più promette di essere tra i servizi VPN più veloci, grazie alla posizione e alla qualità dei server, ai protocolli più rapidi e alla tecnica del tunnel diviso.

I prezzi di CyberGhost sono leggermente più bassi dei concorrenti, si parte dai 2 euro circa per il piano biennale (+ 4 mesi gratis), passando per i 6,99 € al mese per l’abbonamento a medio termine di 6 mesi. Mentre il costo previsto per il piano mensile è il più alto tra i concorrenti, ossia intorno ai 12 €.

I metodi di pagamento accettati sono i seguenti: PayPal, carta di credito (anche prepagata) e criptovalute.

Compatibilità

A livello di compatibilità CyberGhost è adatta a tantissimi dispositivi, praticamente tutti quelli che potrebbero aver bisogno di una VPN.

Oltre alla classica app per desktop, Windows, Mac e Linux, e a quella per Android e iOS, c’è anche il supporto per Amazon Fire Stick e tutti i dispositivi Android TV, oltre ovviamente alle estensioni per browser web.

Localizzazione server

Come estensione e numero di server CyberGhost è tra le migliori VPN sul mercato, in quanto permette di connettersi ad oltre 7.300 server in oltre 90 paesi. Tuttavia le posizioni server sono solo 111. Sono disponibili anche dei server ottimizzati per lo streaming. Sul sito ufficiale si può consultare la lista dei server uno per uno con tutti i servizi annessi.

Tracciamento e registrazione dati

Per tutte le aziende del settore la politica no log è fondamentale, in quanto la privacy è uno dei pilastri del settore delle reti sicure. CyberGhost non tiene nessun dato dell’utente, eccetto i dati di cui ha bisogno per far funzionare bene il servizio e dare assistenza ai clienti, ma tutto in modo anonimo.

Supporto a reti P2P e streaming

CyberGhost supporta le reti P2P e protegge anche durante il download dei contenuti online. Sulla lista dei server è indicato per ogni posizione se è presente o meno il supporto alle reti P2P e quindi la protezione mentre si scaricano i dati da servizi come torrent.

Inoltre, supporta lo sblocco di tutte le principali piattaforme streaming, comprese Netflix, Prime Video e Disney+, anche mediante l’utilizzo di server dedicati proprio a questo scopo.

Supporto clienti e assistenza

CyberGhost offre una chat in tempo reale efficiente. In alternativa, è possibile contattare l’assistenza via e-mail, ottenendo una risposta dettagliata entro 24 ore. Sul sito sono presenti inoltre diverse guide tutorial.

Per altre informazioni su CyberGhost leggi la recensione completa.

4. PrivateVPN

PrivateVPN

🌍 Server: 200+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Kodi, Router

🔐 Sicurezza: AES a 256 bit chiave DH a 2048 bit

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Svezia

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’85%

Com’è facile intuire dal nome, PrivateVPN è un servizio dedicato alla sicurezza e alla privacy dei dati personali, che troppo spesso sono nelle mire di agenzie governative, di hacker o di traccianti online.

Caratteristiche e prezzi

Scegliendo PrivateVPN, una delle migliori VPN dell’anno, si sfruttano server affidabili in qualsiasi situazione, anche grazie alla rigorosa politica di no-log, i sistemi di sicurezza avanzati (utilizza i protocolli OpenVPN, L2TP/IPsec e IKEv2) e meccanismi per ottimizzare sempre la connessione, così da mantenerla stabile in ogni momento. Tuttavia, pur essendo un servizio certamente rapido, non è veloce come altri competitor (pensiamo a CyberGhost o ExpressVPN).

Tra le funzionalità più interessanti troviamo Stealth VPN, pensata per bypassare i filtri applicati a livello governativo da alcuni paesi con forte censura, ma adatto anche per nascondere la connessione quando navighiamo su Internet dall’Italia o da qualsiasi altro paese. C’è il kill switch (solo per Windows) ma va segnalata una mancanza importante: non è disponibile lo split tunneling.

Scegliendo un abbonamento annuale è possibile portare a casa la protezione di questo ottimo servizio per soli 2,08 € al mese (piano triennale), un prezzo davvero concorrenziale se pensiamo ai costi medi dei servizi più noti. In alternativa, è possibile optare per il piano trimestrale da 6,20 € al mese e per quello mensile da 10,39 € mensili. I metodi di pagamento accettati sono carta di credito, di debito, PayPal o Bitcoin. Previsto il rimborso entro 30 giorni su tutti i piani proposti.

Compatibilità

PrivateVPN può essere utilizzato senza problemi su dispositivi Windows, Mac, Android e iOS. Per gli utenti più esperti sono disponibili sul sito le guide all’installazione manuale su sistemi Linux, sui router compatibili e sul media center Kodi. Non esiste un’estensione browser di PrivateVPN per Chrome, Firefox, Safari, Edge o altri.

Con questo servizio è possibile accedere fino a 6 dispositivi diversi contemporaneamente.

Localizzazione server

La rete è composta da oltre 200 server dedicati dislocati su 63 Paesi, così da poter coprire tutte le principali aree del globo senza problemi. Come capita spesso sui servizi che dispongono di così pochi server è necessario scegliere sempre il server più vicino (o una nazione con server vicini), per una maggiore velocità di connessione. I server dagli Stati Uniti tendono a essere veloci a tutte le distanze, dimostrandosi la scelta migliore per chi vuole usare PrivateVPN per lo streaming video.

Tracciamento e registrazione dati

PrivateVPN non registra nessun dato sulla connessione e sui server, risultando uno dei più sicuri al netto della collocazione geografica della sede legale (Svezia). Tutte le app del servizio utilizzano la crittografia AES-256 e supportano i protocolli OpenVPN, L2TP, IPSec, IKEv2 e PPTP, così da poter collegare qualsiasi device e proteggere la privacy con facilità.

Supporto a reti P2P e streaming

Tutti i server supportano i protocolli P2P, anche in questo caso è necessario attivare la virtual private network prima di avviare la connessione, così da poter proteggere sia i dati in ingresso sia i dati in uscita.

Per quanto concerne lo streaming, PrivateVPN non ha server specializzati in tal senso, ma quelli con IP dedicato consentono di accedere alle piattaforme più popolari senza problemi.

Supporto e assistenza clienti

Rispetto alle altre reti di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti, PrivateVPN offre una modalità aggiuntiva di assistenza clienti. Oltre a live chat e email, è possibile infatti essere aiutati per qualsiasi cosa utilizzando l’assistenza da remoto. Il suo funzionamento è semplice: basta installare TeamViewer per poi condividere le credenziali di accesso da remoto con un operatore di PrivateVPN, che si occuperà di risolvere il problema prendendo direttamente in mano la gestione del desktop dell’utente. Davvero molto comodo.

Per altre informazioni su Private VPN leggi la recensione completa.

5. ExpressVPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

ExpressVPN è un altro servizio di rete privata molto conosciuto e apprezzato soprattutto per la possibilità di associarlo a tanti dispositivi diversi. Per le sue qualità è una delle migliori VPN sul mercato.

Caratteristiche e prezzi

ExpressVPN si pone come obiettivo di essere il servizio più veloce sul mercato, che quindi non incide sulla connessione e permette di navigare online senza problemi.

L’attenzione alla velocità è anche testimoniata dallo speed test integrato direttamente all’interno dell’applicazione per PC, per monitorare la rapidità della reta. Mediamente, con questa rete virtuale privata, si viaggia sui 400-490 Mbps.

In più ExpressVPN supporta la tecnologia del tunnel diviso, chiamato split tunneling, del kill switch ed è dotata della migliore crittografia attualmente disponibile per una rete di questo tipo, ossia l’AES a 256 bit.

A livello di sicurezza, ExpressVPN mette a disposizione il suo protocollo proprietario Lightway, che insieme a OpenVPN e L2TP/IPsec forniscono una protezione elevat. Da considerare anche l’ottimo supporto del DNS, con un servizio che impedisce i DNS leak.

I prezzi sono leggermente più alti rispetto ad altri competitor: si parte da circa 6 € per il piano da un anno, fino ad arrivare ai circa 12 € dell’abbonamento mensile. I piani a medio termine (6 mesi) hanno un costo di 9,40 €. Non ci sono opzioni di abbonamento biennale. I metodi di pagamento accettati sono carte di credito, PayPal e BitPay (Bitcoin), oltre alle criptovalute. C’è la garanzia di rimborso entro 30 giorni.

Compatibilità

ExpressVPN è compatibile veramente con tanti dispositivi, sia con l’app ufficiale che con app di terze parti. La sua applicazione è presente sia su PC, che sia Windows, Mac o Linux, sia per smartphone, Android o iOS, ma anche per Chromebook, Kindle Fire e Nook.

Ci sono ovviamente anche le estensioni per Chrome e per Firefox. Il supporto si amplia a molti altri dispositivi come le console, Playstation, Xbox, ma anche Nintendo Switch, le smart TV, la Fire TV Stick di Amazon e anche Apple TV.

In sintesi il servizio di Express VPN può essere configurato praticamente su tutti i dispositivi presenti a casa, per un massimo di 5 dispositivi utilizzabili contemporaneamente.

Localizzazione server

I server di ExpressVPN sono posizionati in 94 paesi in tutto il mondo, con 160 posizioni e più di 3.000 server. Fornisce meno server di NordVPN, ma permette di connettersi da molti più paesi del globo. Non tutti i server supportano tutti gli standard di crittografia più avanzati, quindi alcuni sono più sicuri di altri.

Tracciamento e registrazione dati

Come tutti gli altri servizi VPN, neanche ExpressVPN registra nessun dato sull’utente e sulla sua attività online. Gli unici dati che vengono raccolti sono le applicazioni attivate con successo, le date di connessione al servizio, ma non gli orari, la scelta della posizione server e il totale in MB dei dati trasferiti al giorno. Tutti essenziali per garantire il giusto funzionamento della rete, risolvere i problemi tecnici relativi alle applicazioni e fornire supporto tecnico.

Supporto a reti P2P e streaming

Sul sito ufficiale di ExpressVPN non è menzionato nessun supporto specifico per le reti P2P.

Si tratta di uno dei servizi più affidabili per sbloccare i siti di streaming: si può accedere tranquillamente a Netflix, Prime Video, Disney+, BBC iPlayer, DAZN e molte altre piattaforme. Lo sblocco è possibile utilizzando diversi server nel mondo.

Supporto e assistenza clienti

Esistono due modi per contattare il servizio clienti di ExpressVPN: tramite la live chat sempre disponibile oppure via email. Ci sono anche delle pratiche guide presenti sul sito, che potrebbero rivelarsi utili nel caso in cui il problema non sia urgente o troppo complesso.

Per altre informazioni su ExpressVPN leggi la recensione completa.

6. PureVPN

Pure VPN

⚙️ Numero di server: 6500

🗺️ Paesi: 78 paesi

🔐 Sicurezza: AES a 256 bit

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: 31 Giorni di prova

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Router, Smart TV

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Hong Kong

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82%+ 3 mesi EXTRA in regalo

Per provare un servizio VPN sicuro senza spendere troppo si può optare per PureVPN, che fa del prezzo uno dei suoi principali punti di forza.

Caratteristiche e prezzi

PureVPN disponde di split tunneling, presente su pochi servizi VPN di fascia alta. Con questa funzione si può scegliere quali app possiamo far connettere alla VPN solo le applicazioni che scegliamo noi, potendo anche personalizzare l’accesso delle app a diversi server. Accanto a questa caratteristica troviamo anche lo kill switch e il supporto ai protocolli PPTP, L2TP, SSTP, IKEv2, OpenVPN e Stealth. Integrato c’è anche il protocollo WireGuard e ovviamente non manca la crittografia AES-256-bit. Tra le funzionalità extra, PureVPN offre anche il port forwarding (che permette di accedere da qualsiasi parte del mondo) e la protezione da perdite DNS.

Dal punto di vista della velocità della connessione, l’uso PureVPN non interferisce. Si registrano cali di velocità in media pari al 20%, il che non è tanto se consideriamo altri servizi di questo tipo. Questo con riferimento ai server standard, perché utilizzando quelli virtuali si potrebbero avere maggiori difficoltà (specialmente con riferimento al valore del ping per il gaming online). Tutte queste caratteristiche portano PureVPN di diritto nella classifica delle migliori VPN del 2024.

Come detto, il vero punto di forza di questa VPN sono i prezzi: il costo del piano standard biennale parte da 1,80€, quello Max, ovvero quello più completo, ha un prezzo in linea con i competitor, ovvero 3 €. I metodi di pagamento accettati sono carta di credito, PayPal, Google Pay e criptovalute. Non viene offerta una versione free da provare, ma è possibile usufruire di una garanzia di rimborso entro 31 giorni (un periodo di tempo ideale per testarne i servizi).

Compatibilità

PureVPN può essere installato come app su Windows, Mac, Android, iPhone, iPad, Linux e come estensione per Chrome e Firefox, così da poter ottenere un livello di protezione davvero completo. Oltre a questi dispositivi è possibile installare la virtual private network anche sui router, su l’Amazon Fire TV Stick, su Kodi, su Playstation e su Xbox.

Localizzazione server

PureVPN dispone di oltre 6.500 server in 75 paesi, dando la possibilità di scegliere da dove collegarsi. I migliori risultati in termini di velocità si ottengono con i server presenti vicini alla propria nazione, con un occhio di riguardo ai server posizionati negli Stati Uniti (sempre abbastanza veloci in ogni situazione). Non sono presenti server specializzati, nè per lo streaming nè per il P2P.

Tracciamento e registrazione dati

Come molte altre società simili PureVPN non conserva i log della connessione e non può cedere i dati degli utenti a nessuno, anche sotto richiesta delle autorità. La sede legale è a Hong Kong, che gode di una maggiore libertà rispetto al resto del territorio cinese: internet è libero ed è possibile usare una VPN senza problemi.

Supporto a reti P2P e streaming

I protocolli P2P sono accettati senza problemi sui server di PureVPN; questo servizio offre anche uno speciale port forwarding, così da poter accedere al servizio P2P con porte sbloccate e massima velocità senza compromettere la privacy e la sicurezza della connessione. Nessun problema a sbloccare tutte le principali piattaforme di streaming online.

Supporto e assistenza clienti

PureVPN offre ai suoi utenti due modalità per contattare l’assistenza: chat in tempo reale e supporto via ticket/email. Ovviamente sul sito ufficiale del provider ci sono tutta una serie di guide aggiornate per risolvere i problemi meno complessi.

Per altre informazioni su PureVPN leggi la recensione completa.

7. Private Internet Access

Private Internet Access

Massimo dispositivi: illimitati

Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS

Server: 3386 in 42 paesi

Sicurezza: OpenVPN, PPTP, IPsec/L2TP, Wireguard

Assistenza 24/7: ✔

Sede legale: Stati Uniti

Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis🔥

Un’altra delle migliori VPN che si possono utilizzare è Private Internet Access, che vanta tutte le caratteristiche necessarie per offrire un buon livello di protezione su ogni dispositivo a un prezzo giusto.

Caratteristiche e prezzi

Private Internet Access è un servizio fortemente orientato alla privacy e alla sicurezza. Tra tutti i servizi elencati rappresenta una buona scelta per gli utenti che cercano una virtual private network affidabile, sicura e attenta alla privacy, il tutto a un prezzo fortemente competitivo.

Gli utenti esperti hanno la possibilità di sfruttare alcune opzioni avanzate per proteggere tutti i dispositivi, oltre a poter creare un tunnel dedicato per ogni app che gestiamo. Tra le varie feature disponibili, segnaliamo il kill switch, lo split tunneling (non disponibile su iOS) e il port forwarding (una delle poche VPN a offrire questa funzionalità).

A livello di velocità, viaggia a una media di circa 200 Mbps utilizzando OpenVPN, con una latenza complessivamente bassa con i server locali. Per quanto riguarda il valore del ping (riferimento utile per il gaming online), è di circa 8ms.

I prezzi per Private Internet Access partono da 1,85 € al mese per il piano biennale (più 4 mesi gratis), decisamente una delle scelte più economiche per cominciare a proteggere tutte le connessioni e navigare in pieno anonimato. Il piano di 6 mesi costa invece 6,79 € al mese, mentre quello mensile 10,69 € mensili. Tanti i metodi di pagamento accettati: carte di credito, PayPal, Amazon Pay e criptovalute. C’è la garanzia di rimborso 30 giorni.

Compatibilità

Private Internet Access può essere utilizzato su Windows, Mac, Android, iOS, Chrome, Firefox, PS4/Xbox e vari router, così da proteggere qualsiasi device esposto alla rete Internet. Non mancano inoltre le estensioni browser.

Localizzazione server

Attualmente la rete di Private Internet Access copre 91 Paesi, grazie agli oltre 35.000 server. In Italia ce ne sono 13, ottimi per nascondere la propria identità e accedere comunque ai contenuti destinati al territorio italiano (per esempio quando siamo all’estero). Alcuni sono ottimizzati per lo streaming.

Tracciamento e registrazione dati

Come molti servizi simili anche questo offre una politica di no-log rigida, che garantisce l’assenza di ogni tipo di tracciamento della nostra connessione quando la VPN è attiva. La crittografia di livello militare e il supporto di molteplici protocolli rappresentano i punti di forza del servizio, così da poter tenere lontani hacker, tracker e altri soggetti. La rete privata in questione permette di scegliere tra OpenVPN e WireGuard, senza dimenticare che la versione iOS offre anche IPsec.

Supporto a reti P2P e streaming

Tutti i server forniti da Private Internet Access offrono il supporto alle connessioni P2P, non sono quindi presenti dei server dedicati per lo scopo. Quando si utilizza il P2P non bisogna far altro che attivare il servizio prima della connessione vera e propria e iniziare a scaricare, sicuri che nessuno potrà mai tracciare la nostra attività.

Aggira le restrizioni geografiche della maggior parte dei servizi di streaming, tra cui Netflix, Prime Video e Disney+.

Supporto e assistenza clienti

Private Internet Access mette a disposizione una live chat e un servizio e-mail per contattare l’assistenza clienti. Da menzionare anche i tutorial e le guide presenti sul sito ufficiale, molto curati.

Per altre informazioni su Private Internet Access leggi la recensione completa.

8. Hide Me VPN

Hide Me VPN

Massimo dispositivi: 10

Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

Server: 1000 server in 90 paesi

Sicurezza: IKEv2, OpenVPN, Wireguard, Softether, SSTP

Assistenza 24/7: ✖️

Sede legale: Malesia

Offerte attive: SCONTO fino al 77% 🔥

Se si cerca un servizio VPN con un’elevata quantità di server tra cui scegliere, suggeriamo di dare uno sguardo a Hide Me VPN, basata sul servizio HideMyAss! e da anni uno dei punti di riferimento nel proteggere la navigazione degli utenti.

Caratteristiche e prezzi

Questo provider offre una vasta gamma di protocolli per la connessione (i OpenVPN UDP e TCP, L2TP/IPsec e PPTP), fornisce una potente crittografia AES-256 e dispone anche di un comodo kill switch, così da poter interrompere subito ogni tipo di connessione. Lo split tunneling è invece disponibile solo su Android.

Usando una delle app di Hide Me VPN è possibile sfruttare la funzione IP Shuffle, che assegna automaticamente un nuovo indirizzo nascosto dopo un certo periodo di tempo, così da essere difficilmente identificabile.

Con i server locali non si registrano cali nella performance della connessione. Bene l’esperienza gaming online, vista la bassa latenza.

Per usare Hide Me VPN è possibile sottoscrivere l’abbonamento triennale, che ha un prezzo inferiore a 3 € al mese, ma si può anche scegliere un abbonamento di durata inferiore dal costo leggermente superiore: 4,39 € al mese per il piano annuale e 10,99 € al mese per quello mensile. Per quanto riguarda i metodi di pagamento accettati, Hide Me offre la possibilità di pagare con carte di credito/debito, PayPal e Google Pay, ma non contempla le criptovalute. Presente la garanzia di rimborso entro 30 giorni e una prova gratuita di 7 giorni, che consente di accedere a tutte le funzionalità premium del servizio.

Compatibilità

HMA VPN fornisce delle app dedicate per tutte le principali piattaforme: Windows, macOS, Android e iOS; gli utenti più esperti apprezzeranno le guide per l’installazione su sistemi Linux e router, così da poter proteggere anche sistemi avanzati o un intero segmento di rete. Le estensioni browser ci sono, ma hanno un problema non di poco conto: registrano l’indirizzo IP e i siti visitati.

Localizzazione server

Il servizio Hide Me VPN dispone di oltre 1.000 server dislocati in oltre 190 paesi nel mondo, risultando sicuramente uno dei più estesi a livello mondiale: difficile non trovare subito un server nelle vicinanze, ovunque ci si trovi. Questo garantisce velocità di connessione molto buone ovunque andiamo, anche scegliendo la modalità di connessione automatica (che sceglie subito il miglior server nei paraggi).

Tracciamento e registrazione dati

Hide Me VPN ha la sede legale nel Regno Unito, ossia uno dei membri fondatori della 14-Eyes Alliance per la sorveglianza in rete: questo significa che non è possibile escludere a priori una forma di controllo e di sorveglianza nonostante la politica no-log.

In ogni caso se si utilizza la virtual private network per sfuggire alla censura o per nascondere l’inidirizzo IP dai tracker online e dai pericolosi hacker non si avrà nulla da temere, visto che da questo punto di vista la sicurezza è garantita.

Supporto a reti P2P e streaming

Hide Me VPN supporta le connessioni P2P senza alcun problema, dedicando anche una piccola percentuale di server solo per lo scopo: scegliendo quindi i server P2P dedicati potremo ottenere velocità maggiore e ottimizzazioni molto efficienti. Sono presenti anche alcuni server adatti allo streaming, ma Hide Me non riesce sempre a soddisfare le esigenze degli utenti: Netflix si sblocca quasi sempre e si riscontrano diverse difficoltà con altre piattaforme, come Prime Video o Disney+.

Supporto e assistenza clienti

Hide Me, pur essendo una delle migliori VPN in circolazione, non fornisce una live chat e le risposte alle e-mail non sono sempre rapidissime. Le guide presenti sul sito sono fatte molto bene, ma non sufficienti per le funzioni più avanzate.

Per altre informazioni su HMA VPN leggi la recensione completa.

9. IPVanish

IPVanish

Massimo dispositivi: Illimitati

Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Fire TV, Chrome OS e Router

Server: 2200+ in 75 paesi

Sicurezza: crittografia AES 256-bit

Assistenza 24/7: ✔

Sede legale: Svezia

Offerte attive: SCONTO fino al 66% 🔥

Sono pochi i servizi che riescono a unire velocità e elevato numero di server come IPVanish, uno dei migliori per chi vuole accedere a server veloci in ogni situazione. IPVanish dà il meglio di sé per lo streaming ed è adatta a chi non è molto esperto di VPN e desidera un’app semplice da usare e configurare.

Caratteristiche e prezzi

Anche se si presenta come un servizio semplice, IPVanish vanta comunque caratteristiche avanzate che la rendono una delle migliori VPN del 2024. Tra queste ci sono la crittografia a 256 bit, supporto ai protocolli più diffusi (OpenVPN incluso), tasto kill switch dedicato, protezione DNS/IPv6 e sistema di offuscamento extra dell’IP (come per esempio il reset per avere un nuovo IP a intervalli periodici). Lo split tunneling è disponibile solo su Android e Fire Stick.

Parlando invece di velocità, IPVanish è una delle migliori reti virtuali private da questo punto di vista. I server rallentano il traffico in maniera impercettibile. Anche i cali del valore ping per il gaming sono insignificanti.

Attualmente è possibile sottoscrivere un abbonamento biennale a IPVanish VPN spendendo circa 2,50 dollari al mese (con tre mesi gratis), un prezzo in linea con la concorrenza. Molto interessante anche il piano annuale dal costo di 2,99 dollari mensili. I metodi di pagamento accettati sono carte di credito/debito e PayPal. Non c’è la possibilità di pagare in via anonima con le criptovalute. Si può contare su una politica di rimborso entro 30 giorni, ma solo sottoscrivendo un piano almeno annuale.

Compatibilità

L’app dedicata può essere installata su Windows, Mac, Android, iOS e Fire TV, ma per gli utenti più esperti è possibile scegliere anche il protocollo da usare e altre opzioni avanzate, così da personalizzare al massimo la protezione per la propria connessione. Per proteggere console di gioco o router bisogna passare per un router.

Localizzazione server

IPVanish vanta una rete estesa composta da 2.200 server in più di 75 posizioni geografiche nel mondo, più che sufficiente per garantire un’elevata velocità di connessione ovunque.

Grazie agli oltre 40.000 indirizzi IP riservati per i clienti, si può cambiare IP ogni volta che si desidera.

Tracciamento e registrazione dati

IPVanish ha sede negli Stati Uniti, paese fondatore della 14-Eyes Alliance ed è dotato di uno dei sistemi di sorveglianza online più avanzati al mondo. Detto questo si può contare comunque una rigorosa politica di no-log, che dovrebbe mettere al riparo da ogni tipo di tracciamento.

Supporto a reti P2P e streaming

Non sono presenti indicazioni ufficiali sul supporto alle reti P2P, ma i server restano accessibili anche dopo aver effettuato l’accesso a uno dei client P2P più diffusi. L’unica raccomandazione è di impostare un IP stabile per la durata del download, per evitare disconnessioni o problemi. Anche sullo streaming è efficace, visto che sblocca tutte le principali piattaforme.

Supporto clienti e assistenza

Sono tre i metodi con cui è possibile contattare l’assistenza clienti di IPVanish, ovvero live chat 24/7, email e telefono. Se i primi due funzionano bene, il call center telefonico non offre le stesse garanzie. Utili anche i tutorial presenti sul sito ufficiale.

Per altre informazioni su IPVanish leggi la recensione completa.

10. VyprVPN

Vypr VPN

🌍 Server: 700 server in 66 paesi

📱 Massimo dispositivi: 5

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: apertiVPN, PPTP, L2TP/IPsec, Chameleon

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔️

🏢 Sede legale: Svizzera

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 25% 🔥

Se ci si connette spesso agli hotspot pubblici e si desidera nascondere a dovere l’attività svolta online ci si può affidare anche a VyprVPN, una delle migliori VPN in termini di politica “no-log”, in grado di proteggere automaticamente i dispositivi che si connettono alle reti pubbliche.

Caratteristiche e prezzi

Per un’estrema sicurezza questo servizio sfrutta il protocollo proprietario Chameleon, che presenta una protezione extra per aggirare le restrizioni e i filtri nazionali applicati da alcune nazioni (come per esempio la Cina). Altre caratteristiche di rilievo sono la crittografia AES a 256 bit e il già citato sistema di protezione automatica per la connessione sulle reti Wi-Fi pubbliche.

VyprVPN offre una velocità notevole, paragonabile a ExpressVPN o CyberGhost. Tuttavia, questo solo se ci si collega a server più vicini, locali, altrimenti la velocità può registrare qualche calo. In ogni caso, va utilizzato il protocollo WireGuard per limitarli il più possibile.

Attualmente il provider propone due piani di abbonamento: quello annuale dal costo di 5€ al mese e quello mensile con prezzo di 10€. I metodi di pagamento accettati sono carte di credito, PayPal, Google Pay, Apple Pay. C’è la possibilità di provare il servizio per 3 giorni, ma solo iscrivendosi tramite app mobile ed è garantito un rimborso entro 30 giorni.

Compatibilità

VyprVPN funziona su Windows, Mac, Android e iOS, scaricando i rispettivi client e procedendo con la connessione diretta al server più veloce. Le app per mobile possono avviarsi in automatico quando la connessione non è sicura (come per esempio su un hotspot pubblico). Presenti le estensioni, ma solo su browser Chrome.

Localizzazione server

Ad oggi la rete è composta da 700 server, dislocati in oltre 70 aree geografiche e 66 paesi nel mondo. I più veloci ed efficienti sono senza ombra di dubbio quelli dislocati negli Stati Uniti, ma anche gli altri server presentano buone performance e tempi di risposta.

Tracciamento e registrazione dati

La politica no-log di VyprVPN è molto scrupolosa, per garantire il pieno anonimato. L’azienda non tiene nessuna traccia delle connessioni attive e dei siti visitati, filtra le chiamate ai siti tramite un proprio servizio anonimo di DNS e integra un sistema di kill switch per interrompere subito ogni tipo di connessione. L’opzione split tunneling è invece disponibile solo su dispositivi Android e macOS.

Supporto a reti P2P e streaming

VyprVPN mette a disposizione server dedicati per il torrenting, completamente anonimizzati, e per il cloud storage. Dunque, l’attività P2P è pienamente esercitabile con questa virtual private network. Così come lo streaming, visto che sblocca tutte le piattaforme principali. Certo, con velocità diverse a seconda del server, ma comunque con un buffering minimo.

Supporto clienti e assistenza

Le risposte da parte di questo provider sono rapide e dettagliate sia utilizzando la live chat che aprendo un ticket via email.

Per altre informazioni su VyprVPN leggi la recensione completa.

11. Trust.Zone

Trust Zone VPN
3.4

Massimo dispositivi: 3

Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

Server: 200 server in 32 paesi

Sicurezza: OpenVPN, L2TP/IPse

Assistenza 24/7: ✖️

Sede legale: Seychelles

Offerte attive: SCONTO fino all’80% 🔥

Per proteggere la propria privacy online ed evitare di essere tracciati si può scegliere un servizio con crittografia avanzata come Trust.Zone, che si candida ad essere una delle migliori VPN tra quelli di nuova generazione.

Caratteristiche e prezzi

Come accennato, Trust.Zone dispone di un sistema di crittografia avanzata, un interruttore kill switch per interrompere subito ogni connessione sospetta e garantisce l’accesso ai server tramite OpenVPN e L2TP su IPSec.

Non è molto veloce, sia per lo streaming che per il gaming: la riduzione delle velocità di download e upload è di circa il 40%, mentre il valore del ping si attesta intorno ai 293ms.

Nonostante le funzioni avanzate, tutte le app sono facili da usare anche per chi è alle prime armi.

Trust.Zone è disponibile in abbonamento biennale a circa 2 € al mese, una scelta in linea con i prezzi offerti dai servizi concorrenti. Interessante la possibilità di provarla per 3 giorni (con un limite di 1 GB). È possibile pagare Trust.Zone con carta di credito (VISA, MasterCard), PayPal e anche criptovalute, come Bitcoin.

Compatibilità

Trust.Zone è compatibile con le piattaforme Windows, Mac, Linux, iOS e Android. Come già anticipato, l’app dedicata è facile da installare e, dopo aver registrato un account, bastano davvero pochi secondi per connettersi e proteggere la connessione.

Localizzazione server

Trust.zone propone oltre 200 server in 32 paesi diversi: la rete quindi non è molto estesa ma i server presenti sono tutti molto efficienti, soprattutto quelli disponibili in USA e nei paesi europei.

Tracciamento e registrazione dati

Trust.zone vanta un’ottima politica no-log, che mette quindi al riparo l’utente da ogni tipo di tracciamento o monitoraggio della propria attività online. La sede dell’azienda è alle Seychelles, lontana da occhi indiscreti e da leggi sulla sorveglianza attiva dei contenuti e delle connessioni Internet.

Supporto a reti P2P e streaming

I server di Trust.Zone supportano senza problemi le connessioni P2P, garantendo dove possibile la massima velocità di connessione per ogni tipo di client. Per proteggere queste connessioni è necessario attivare in anticipo il servizio VPN, così da poter realizzare il tunnel cifrato anche per le connessioni P2P. Questo provider non è il più adatto allo streaming perché sblocca solo e con qualche difficoltà, Netflix e Hulu.

Supporto clienti e assistenza

Le email sono l’unico mezzo possibile per contattare Trust.Zone.

Come scegliere la migliore VPN

In generale una virtual private network deve garantire l’anonimato e la sicurezza di chi la utilizza, grazie a protocolli che cifrano i dati così da renderli non leggibili per i malintenzionati. Quindi per rientrare tra le migliori VPN, un servizio deve essere prima di tutto affidabile, senza influire negativamente sulla connessione internet, così da non rovinare l’esperienza utente.

Per gli utenti che si avvicinano per la prima volta a questo mondo, abbiamo raccolto qui in basso alcuni aspetti da tenere in considerazione per scegliere quale tra le migliori VPN si adatta maggiormente alle proprie necessità di navigazione.

VPN gratis vs VPN a pagamento

Alcuni servizi possono essere forniti gratuitamente (ne abbiamo parlato nel dettaglio nella nostra guida sulle migliori VPN free) o tramite abbonamento mensile o annuale: i primi sono spesso dei trial per le versioni a pagamento, così da testare la qualità dei servizi e pagare in un secondo momento. I server VPN migliori sono ovviamente appannaggio dei servizi a pagamento, gli unici adatti a prestazioni molto elevate.

Miglior VPN per Windows (10 e altre versioni)

Il sistema operativo Windows può essere protetto efficacemente con una VPN, scaricando il client del servizio scelto ed effettuando l’accesso con l’account registrato. Con una virtual private network è possibile proteggere sia Windows 10 sia i sistemi operativi Microsoft precedenti (Windows 8.1 e Windows 7). A tal proposito consigliamo la lettura del nostro approfondimento sulle migliori VPN per PC Windows.

Miglior VPN per iPhone e iPad

Se si utilizza un iPhone o un iPad è bene sapere che è possibile proteggere la privacy delle connessioni Wi-Fi e di rete mobile utilizzando un’app, che provvederà a creare il profilo giusto nelle impostazioni del telefono o del tablet targato Apple. Per approfondire l’argomento consigliamo la nostra guida sulle migliori connessioni VPN per iOS (iPhone e iPad).

Velocità

Quando si utilizza una VPN la velocità di connessione sarà sempre inferiore rispetto all’utilizzo della connessione senza protezione. I servizi migliori riducono questo gap al minimo, così da non compromettere eccessivamente le prestazioni di rete quando, ad esempio, si utilizza un servizio di streaming video.

Il miglior trucco per avere sempre elevata velocità consiste nel scegliere un server di un paese vicino a quello in cui ci si trova, così da ottenere sempre performance complessive da buone a ottime (in base al servizio scelto).

Sicurezza

Sulla sicurezza le reti virtuali private non scherzano: tutti i servizi che abbiamo visto in alto offrono connessioni cifrate di tipo militare, vari protocolli tra cui scegliere, la possibilità di cambiare indirizzo IP in qualsiasi momento e altri servizi avanzati come kill switch e split tunnel.

Privacy

Altro discorso da non sottovalutare è a privacy: tutto quello che effettuiamo con la VPN deve rimanere anonimo e per questo tutti i provider applicano delle rigide politiche sulla conservazione dei dati personali e sui siti visitati.

Per ottenere il massimo rispetto della privacy si può scegliere un servizio fuori dalla 14-Eyes Alliance, ossia l’alleanza di paesi che condividono informazioni di intelligence e tengono sotto controllo le connessioni di rete.

Server

In generale più server ci sono, più possibilità si hanno di ottenere fin da subito un server molto veloce, in particolare se siamo all’estero. I server USA sono sempre molto veloci. Se ci si collega dall’Italia conviene tenere sotto controllo anche il numero di server disponibili nel nostro paese o in quelli vicini, così da avere connessioni VPN sempre veloci.

Compatibilità con device e sistemi operativi

Praticamente tutte le migliori VPN dispongono di app semplici da utilizzare e compatibili per tutte le piattaforme più popolari. Gli utenti con più esigenze troveranno migliori quei server che possono essere configurati anche su router o altri dispositivi di streaming (Chromecast, Fire TV, Smart TV).

Prezzo

I prezzi delle reti a pagamento sono piuttosto variabili: i servizi più economici possono essere acquistati a meno di 3€ al mese, ma spesso richiedono la sottoscrizione di un abbonamento biennale o triennale, quindi di lunga durata. I servizi VPN più veloci o con un elevato numero di funzionalità spesso offrono prezzi superiori ai 5€ al mese; si consiglia però di tenere sempre d’occhio le promozioni attive, grazie alle quali è possibile ottenere un risparmio non indifferente sul prezzo con abbonamenti a pagamento.

Assistenza clienti

L’assistenza clienti è un altro aspetto che spesso viene sottovalutato ma che, in caso di problemi con le app o con l’accesso ai server, può rilevarsi decisivo. Si punti, se possibile, solo su quei servizi che offrono l’assistenza 24/7, raggiungibile via chat online o via email. Nella maggior parte dei casi l’assistenza è offerta in lingua inglese, ma per i servizi VPN più grandi spesso è presente anche l’assistenza in italiano.

VPN per Netflix e Torrent

Sempre più utenti utilizzano queste reti virtuali private per accedere al catalogo di Netflix presente negli Stati Uniti. Usare una virtual private network per questo tipo d’attività può andare in contrasto con le normative sul copyright, quindi conviene leggere attentamente le condizioni d’uso prima di associare un account personale a servizi geolocalizzati. Per scoprire quali VPN si rivelano più adatte a questa piattaforma di streaming è possibile consultare la nostra guida sulle migliori VPN per Netflix.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine della guida sulle migliori VPN del 2024, dove abbiamo esplorato in modo approfondito i servizi più affidabili e innovativi offerti dai provider leader nel settore. In particolare, provider come NordVPN, ExpressVPN e CyberGhost VPN si sono distinti per le loro funzionalità avanzate, la sicurezza elevata e l’affidabilità costante, oltre che ad una serie di novità che testimoniano il loro continuo impegno a migliorarsi.

Quando si sceglie un provider è fondamentale considerare diversi criteri chiave. La sicurezza è il primo aspetto, con la necessità di una solida crittografia e di una politica di zero log per garantire la massima privacy. La velocità di connessione è altrettanto importante, specialmente per lo streaming e il download di file pesanti. La rete di server del provider influisce sulla capacità di superare blocchi geografici e sulla stabilità della connessione. Infine, l’assistenza clienti e la facilità d’uso dell’interfaccia sono aspetti cruciali da rintracciare in una delle migliori VPN del 2024.

Domande frequenti sulle migliori VPN

Qual è la migliore VPN?

Sul mercato esistono diversi provider che propongono servizi VPN, ma solo alcuni meritano davvero di essere valutati nell’ottica della sottoscrizione di un abbonamento.

Tra le varie reti virtuali private di cui abbiamo parlato nelle nostre guide, quella che ci ha colpito di più è NordVPN. Non a caso è il servizio VPN più conosciuto e apprezzato nel nostro paese.

Il suo punto forte principale è sicuramente l’affidabilità: garantisce infatti un servizio stabile in ogni ambito.

NordVPN fa bene praticamente tutto: fornisce un’esperienza a 360 gradi senza evidenti punti deboli.

Le caratteristiche che la rendono una soluzione perfetta per chi vule proteggere il proprio anonimato e al tempo stesso sbloccare i servizi di nazioni estere sono: la sicurezza che offre (integra un kill switch e un sistema a doppia cifratura dei dati, tra le altre), la sua efficienza (internet super-veloce con velocità costante tra i 150 e i 200 Mbps per tutti i server europei), la politica no-log molto chiara e i 6 dispositivi massimi connessi temporaneamente che riesce a garantire.

E, cosa non di poco conto, NordVPN è il servizio di questa tipologia con più server nel mondo: ce ne sono più di 5400 localizzati in 59 paesi in tutto il mondo, il che significa che virtualmente possiamo connetterci da quasi tutte le nazioni del globo.

Presenti inoltre server più avanzati, che offrono la possibilità di connettersi con IP dedicati. C’è il supporto a reti P2P.

Ottima anche la compatibilità: NordVPN può essere utilizzata alla stessa maniera sia su PC che su smartphone.

Concludiamo con un altro aspetto davvero apprezzabile: il rapporto qualità-prezzo, davvero allettante. In sintesi, NordVPN è tra le migliori VPN, e costa anche tutto sommato poco. Difficile trovare di meglio.

Qual è la migliore VPN gratis?

Se non hai mai utilizzato una VPN sui tuoi dispositivi e vuoi iniziare a proteggere la tua privacy quando navighi su Internet, quello che ti serve è una rete virtuale privata gratuita.

Si tratta della scelta migliore anche per tutti coloro che stanno cercando una valida soluzione per approcciarsi a questo mondo, per poi scegliere con più calma quale servizio a pagamento sottoscrivere.

Fatta questa rapida premessa, a nostro giudizio la migliore VPN gratis è Proton VPN.

L’offerta gratuita di questo provider è perfetta per chi vuole tenere al sicuro i propri dati personali da occhi indiscreti. Infatti, Proton VPN mantiene una rigida politica no-log.

Oltre a questo, è dotata di crittografia di tipo AES, in grado di offrire un livello di sicurezza davvero elevato e che consente di navigare su Internet senza lasciare traccia della propria identità digitale.

Tra le sue caratteristiche principali, ci sono anche la connessione illimitata (anche se per soli tre server) e l’ampia compatibilità (PC Windows, macOS, Linux, Android e iOS).

Come dicevamo, Proton VPN permette di connettersi gratuitamente solo ai server di Giappone, Stati Uniti e Olanda.

Sicuramente un limite importante per chi intende utilizzare una VPN per bypassare il geoblocking, visto che non è possibile scegliere un altro server senza pagare un abbonamento.

Tuttavia, tutte le VPN gratuite hanno dei limiti. Ma Proton VPN è perfetta per chi ha bisogno di anonimato quando naviga in rete. La consigliamo soprattutto per questo motivo.

Eventualmente, è possibile anche passare ad un piano a pagamento: si parte da 4 euro a salire.

Qual è la migliore VPN per mobile?

Utilizzare una VPN per dispositivi mobile potrebbe essere una scelta sensata per diversi motivi.

In primis, aumenta la privacy e protegge maggiormente i propri dati personali contenuti nella memoria dello smartphone, sia quando si naviga con la propria rete mobile o domestica che quando si utilizza un hot-spot pubblico.

Ma alcuni utenti, come sappiamo, prediligono l’utilizzo di questo servizio per motivi completamente diversi, come ad esempio accedere a cataloghi multimediali altrimenti disponibili solo in altre aree geografiche.

Aggirare il geoblocking è una delle principali motivazioni per cui si decide di acquistare un abbonamento con un provider che fornisce VPN.

E tra le varie VPN presenti sul mercato, quella che ci ha colpito di più per l’utilizzo su terminali mobile è CyberGhost. Essa, infatti, permette di sbloccare tantissime funzionalità altrimenti non disponibili con la connessione tradizionale, al contempo mantenendo l’anonimato durate la navigazione.

Oltre a questo, garantisce una rigida politica no-log e possiede la crittografia AES 256-bit, di livello militare.

A livello di prestazioni, fornisce una velocità di navigazione davvero buona. Forse non al livello di NordVPN o Surfshark da questo punto di vista, ma ciò lo sopperisce con una rete di server dedicata allo streaming veramente notevole.

Essa consente di accedere a tutti i servizi più famosi, tra cui Netflix e Disney.

I server di Cyberghost sono infatti presenti in più di 90 paesi, Italia compresa. Infine, i prezzi sono molto vantaggiosi: consigliamo in particolare il piano triennale.

Qual è la migliore VPN per l’Italia?

Ci sono diversi servizi VPN che ci hanno colpito con riferimento alla rete italiana, ma quello che sentiamo di consigliare maggiormente è NordVPN.

Si tratta del provider più veloce sul mercato: incide praticamente zero sulla nostra connessione, e consente di navigare senza alcun problema.

Presenta caratteristiche tecniche davvero interessanti, a partire dal supporto alla tecnologia del tunnel diviso, chiamato split tunneling.

Presenti inoltre il kill switch, che permette di mantenere al sicuro i dati anche se la connessione al server VPN dovesse interrompersi improvvisamente, e la crittografia AES 256-bit, la migliore attualmente disponibile.

Pollici all’insù anche con riferimento alla compatibilità: NordVPN è compatibile con tantissimi dispositivi.

La sua app è presente su Windows, Mac e Linux, ma anche su Android, iOS, Chromebok, Kindle Fire e Nook. Ci sono ovviamente anche le estensioni per Chrome e Firefox.

Il supporto si amplia a molti altri dispositivi che non ti aspetti, come le console: Playstation, Xbox, ma anche Nintendo Switch, le smart TV, la Fire TV Stick di Amazon e anche Apple TV.

I dispositivi utilizzabili contemporaneamente sono 6 al massimo, dunque molto bene anche da questo punto di vista.

Lato server, NordVPN è in 59 paesi in tutto il mondo (più di 6000 server localizzati).

A livello di sblocco streaming, funziona perfettamente con Netflix e con tutti gli altri principali servizi di contenuti streaming.

In conclusione, una VPN affidabile ed efficiente, che fa della velocità di navigazione il suo principale cavallo di battaglia.

Le VPN sono legali?

L’utilizzo delle VPN è legale nella maggior parte dei paesi. Le VPN sono strumenti legittimi utilizzati per proteggere la privacy e la sicurezza dei dati online. Tuttavia, ci sono alcune nazioni in cui l’uso delle VPN è regolamentato o vietato. È importante quindi informarsi sulle leggi specifiche del proprio paese o di qualsiasi paese in cui si intende utilizzare una VPN.

Ho davvero bisogno di una VPN nel 2023?

Sì, avere una VPN nel 2023 può essere molto vantaggioso. Questa fornisce sicurezza aggiuntiva quando si naviga su Internet, proteggendo i dati da occhi indiscreti, specialmente su reti Wi-Fi pubbliche. Offre anche privacy, nascondendo le attività online dai fornitori di servizi Internet e da eventuali tracciamenti. Inoltre, permette di accedere a contenuti geograficamente limitati, come film o serie TV disponibili solo in certe regioni. Se la sicurezza, la privacy online e l’accesso a contenuti globali sono una prerogativa, allora una VPN è un ottimo strumento da considerare.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.