Configurare una VPN su iPhone e iPad: guida alla connessione

Configurare una VPN su iPhone e iPad è molto semplice, potendo contare sia sulle app dedicate che sulle impostazioni integrate nel sistema
Configurare una VPN su iPhone e iPad è molto semplice, potendo contare sia sulle app dedicate che sulle impostazioni integrate nel sistema

Per proteggere la navigazione su Internet e mascherare l'indirizzo IP su iPhone e iPad possiamo utilizzare un servizio VPN dedicato, così da creare un tunnel sicuro e cifrato quando siamo all'estero o siamo connessi ad un hotspot pubblico. Con un VPN su iPhone e iPad nessuno saprà quali siti stiamo visitando e nessun hacker potrà recuperare le nostre credenziali d'accesso (quando siamo connessi ad una rete vulnerabile o una rete già compromessa), aumentando sensibilmente il livello di sicurezza e privacy quando navighiamo da un dispositivo mobile.

Nei seguenti paragrafi vi mostreremo come configurare una VPN su iPhone e iPad, utilizzando per lo scopo sia le app dei servizi (da installare come una qualsiasi altra app) sia il sistema di connessione VPN integrato all'interno del sistema operativo iOS o iPadOS.

Perché usare una VPN

La VPN è attualmente uno dei migliori sistemi per tutelare la privacy degli utenti su iPhone e iPad. Molti utenti non lo sanno ma la connessione a Internet è spiata da moltissimi soggetti, spesso insospettabili: il provider Internet per esempio può tenere traccia dei siti che un utente iPhone o iPad visita, così da generare dei log utili in caso di indagini o di richieste da parte di qualche agenzia governativa.

Se ci colleghiamo ad un hotspot Wi-Fi pubblico corriamo un grande pericolo: un malintenzionato potrebbe infatti captare il traffico dati tra l'iPhone/iPad e il punto d'accesso a cui siamo collegati, gettando le basi per un furto d'identità o per accedere ai conti correnti bancari. Utilizzando una VPN saremo in grado bloccare ogni violazione della privacy utilizzando una connessione cifrata dal telefono fino al sito che abbiamo scelto di caricare.

Molti utenti desiderano avere sempre a portata di mano una VPN per cambiare rapidamente indirizzo IP, così da poter accedere ai servizi che limitano l'accesso agli utenti di alcune nazioni o superare i sistemi di filtraggio e di censura (come per esempio il Great Firewall cinese).

Quale VPN scegliere

Scegliendo un buon servizio VPN per l'iPhone o l'iPad potremo beneficiare di server veloci in qualsiasi parte del mondo e di connessioni cifrate con tecnologia militare, così che nessun dato possa essere intercettato. Qui in basso è possibile dare uno sguardo ai migliori servizi VPN che è possibile utilizzare sui dispositivi Apple.

Rank
VPN
Bonus
Rating
Visit
1
Una tra le migliori VPN per privacy, sicurezza e velocità su numerosi server.
2
Veloce, affidabile, super sicura con una crittografia potente. Ottima per lo streaming 4K
3
Popolare VPN affidabile e estremamente veloce con sede negli Stati Uniti. Alto livello di sicurezza.
4
VPN con una sicurezza elevata e una delle più reti più estese
5
Veloce e sicura offre una protezione completa anche con P2P, streaming in 4K
6
VPN veloce e semplice da usare anche per i meno esperti.
7
Uno dei migliori provider VPN in termini di rapporto qualità/prezzo
8
Un'ottima scelta per lo streaming e la navigazione sul web
9
Una delle prime VPN. Veloce e con il maggior numero di server nel mondo.
10
La migliore VPN per i principianti con alcune buone opzioni di sicurezza
11
Molto conveniente e veloce, facile da usare, senza registrazione

Configurare VPN su iPhone e iPad tramite app

Il metodo più semplice e rapido per configurare una VPN su iPhone prevede l'utilizzo dell'app fornita dal servizio, liberamente scaricabile dall'Apple App Store. Dopo aver scelto il servizio e attivato un account (in prova gratuita o in abbonamento) apriamo l'App Store sul device Apple, pigiamo sull'icona Cerca in basso a destra e cerchiamo il nome del servizio VPN scelto.

App NordVPN

Una volta identificato il servizio premiamo sul tasto Ottieni accanto al nome per avviare il download dell'app VPN; se in passato abbiamo già scaricato un'app VPN troveremo l'icona della nuvola con la freccia verso il basso (al posto del tasto Ottieni), così da poter scaricare velocemente un'app già usata in passato. Non appena il download è terminato pigiamo sull'icona dell'app e, nella schermata iniziale, premiamo su Accedi, Sign inLogin per poter inserire le credenziali d'accesso dell'account creato per usufruire della VPN.

Dopo aver inserito le credenziali è necessario fornire il consenso a tutte le finestre d'avviso che compariranno sullo schermo, così da poter sbloccare appieno tutte le funzionalità del servizio; per connettersi è sufficiente scegliere una nazione o un server sulla mappa dell'app e premere su Connetti o su Connect per avviare la VPN su iPhone o su iPad.

Su alcune app è possibile anche connettersi velocemente al server più veloce nelle vicinanze, senza dover ogni volta scegliere la nazione o il server manualmente: se l'app in questione offre questa funzione è possibile usufruirne velocemente premendo sul tasto Quick Connect (presente di solito nella prima schermata dell'app).

Per chiudere la connessione VPN non dobbiamo far altro che aprire nuovamente l'app e premere su Disconnect o voci simili.

Configurare VPN su iPhone e iPad (metodo manuale)

Oltre all'utilizzo dell'app è possibile configurare VPN su iPhone e iPad utilizzando il metodo manuale, ossia le impostazioni accessibili dal menu delle impostazioni dei dispositivi Apple. Questo metodo è utile per chi non vuole installare troppe app sul dispositivo e desidera passare velocemente da una VPN all'altra, ma richiede qualche passaggio in più per essere configurata, oltre a dover recuperare i dati d'accesso presso il servizio VPN scelto.

Per iniziare la configurazione apriamo l'app Impostazioni sull'iPhone o sull'iPad, pigiamo sulla voce Generali, premiamo su VPN e infine tocchiamo sulla voce Aggiungi configurazione VPN.
Configura-VPN-iPhone

Si aprirà una nuova schermata dove possibile impostare i vari parametri per connettersi al servizio VPN scelto. I campi da compilare sono:

  • Tipo: IKEv2 (disponibili anche IPsec e L2TP)
  • Descrizione: inserire un nome a piacere per identificare il profilo utente
  • Server: inserire l'hostname del servizio VPN scelto
  • ID Remoto: anche qui inserire l'hostname del servizio VPN
  • ID locale: lasciamo vuoto
  • Autenticazione utente: Nome utente
  • Nome utente: inserire il nome utente dell'account VPN
  • Password: inserire la password d'accesso all'account VPN

Al termine è sufficiente premere sul tasto Fine in alto a destra per terminare la configurazione; per connetterci è sufficiente attivare il profilo VPN appena creato e attivare l'interruttore presente nella parte superiore della schermata. D'ora in avanti è possibile connettersi velocemente alla VPN anche dalla schermata Impostazioni, pigiando direttamente sull'interruttore accanto alla voce VPN.

Con alcuni servizi VPN è possibile importare dei certificati direttamente dal browser web Safari, così da aggiungere il corretto profilo VPN senza dover ogni volta configurare i parametri manualmente. Per procedere accertiamoci che il servizio VPN offra questa possibilità, così da poter scaricare velocemente il profilo tramite Safari.

Problemi frequenti

Le VPN possono presentare qualche piccolo problema durante l'accesso o durante la connessione cifrata, rendendo difficile beneficiarne. I problemi più frequenti sono:

  • Impossibile connettersi al server VPN scelto
  • Impossibile avviare la VPN manuale
  • Server VPN lento
  • Chiusura inaspettata dell'app

Per i primi due problemi può essere utile accendere e spegnere la modalità aereo del telefono, così da riavviare il sistema di connessione e poter ripristinare il corretto funzionamento. Se invece notiamo che il server VPN è lento possiamo provare a connetterci ad un altro server della stessa nazione: questo risolverà gran parte dei problemi poiché alcuni server vengono sfruttati più di altri, esaurendo velocemente le risorse a disposizione.

Se invece notiamo che l'app si chiude in maniera inaspettata portiamoci nel percorso Impostazioni -> Generali -> Aggiorna app in background e assicuriamoci che sia attiva la voce relativ all'app VPN che stiamo utilizzando. Il problema sull'app persiste? In questo caso può essere una buona idea disinstallare l'app e reinstallarla.

Qual è la migliore VPN per iOS?

Ma se volessimo scegliere le migliori VPN da installare su iOS in base a dei parametri ben precisi? Se l'elenco dei servizi visti all'inizio della guida non vi ha chiarito del tutto le idee, vediamo qui di seguito le migliori VPN per alcuni dei parametri di scelta più noti:

  • Velocità di connessione: la migliore VPN per velocità di connessione è senza ombra di dubbio ExpressVPN, che offre server molto veloci in qualsiasi parte del globo.
  • Sicurezza e cifratura: tutti i servizi VPN offrono un buon livello di cifratura, ma chi eccelle da questo punto di vista è VyprVPN, che offre un livello di protezione inattaccabile anche sotto firewall o sotto sistemi di controllo della connessione (come per esempio il Great Firewall cinese).
  • Numero di server: avere un buon numero di server è fondamentale per connetterci in qualsiasi nazione e poter cambiare al volo server in caso di sovraccarico o di rallentamento della connessione. Uno dei migliori da questo punto di vista è NordVPN, con oltre 5000 server sparsi per tutto il mondo (di cui almeno 30 in Italia).

In conclusione possiamo scegliere una delle VPN indicate nell'elenco puntato per andare sul sicuro e ottenere un buon livello di protezione. Per scoprire altri servizi è possibile leggere anche la guida dedicata alle VPN per iPhone e iPad.

Conclusioni

Con sempre più siti che tracciano la connessione degli utenti e provider che rivendono i dati di navigazione (per guadagno o per segnalare attività sospette) è praticamente indispensabile avere una buona VPN sempre pronta all'uso su iPhone e su iPad, così da rendere praticamente impossibile intercettare la connessione attiva.

In primo luogo può essere davvero utile avere una VPN per cambiare al volo indirizzo IP, così da poter accedere ad alcuni servizi dotati di limitazioni geografiche. In secondo luogo la VPN può impedire alle agenzie governative di accedere alla connessione del nostro telefono o tablet e spiare quello che stiamo facendo, così da proteggere la privacy dei siti che decidiamo di visitare.

Come già spiegato bene nei capitoli precedenti conviene puntare in primis sulle app dedicate dei vari servizi VPN, visto che sono semplici da installare e utilizzare; gli utenti più esperti potranno invece scaricare manualmente i profili VPN o configurare i parametri nel menu dedicato, così da gestire vari servizi VPN e collegarsi al server giusto in base alla nazione in cui ci si trova o in base al sistema di filtraggio che è necessario bypassare (basta pensare al Great Firewall cinese, che non permette di scaricare in nessun modo le app dedicate alle VPN).

Domande frequenti sulle VPN per iPhone e iPad

Come installare e configurare una VPN su iPhone e iPad?

Per installare e configurare una VPN su iPhone e iPad è possibile utilizzare sia l’app dedicata fornita dal servizio VPN sia il menu di configurazione presente all’interno del sistema operativo iOS/iPadOS.

Per gli utenti poco pratici con le VPN è sempre consigliato puntare sulle app dedicate, visto che sono semplici da configurare e da attivare; se invece disponiamo di più servizi VPN da configurare è possibile utilizzare il menu di configurazione per creare più profili VPN, così da poter scegliere manualmente quale attivare in base alle nostre necessità o alla nazione in cui desideriamo collegarci.

Come connettersi tramite una VPN se iPhone e iPad?

Scegliendo l’app dedicata per utilizzare la VPN la connessione è davvero molto semplice: è sufficiente aprire l’app scaricata, inserire le credenziali d’accesso dell’account VPN che abbiamo creato e, una volta nella schermata principale dell’app, premere sul tasto di connessione rapida per connettersi al primo server VPN nei paraggi (il più vicino e il più veloce). Oltre alla connessione rapida è possibile anche avviare la connessione scegliendo personalmente la nazione o il server VPN a cui connetterci.

Se invece abbiamo configurato i server VPN manualmente è possibile collegarsi al servizio aprendo l’app Impostazioni e attivando direttamente il tasto VPN. Se abbiamo più servizi VPN configurati è necessario accedere prima al menu Impostazioni -> Generali -> VPN, apporre il segno di spunta sul servizio VPN da attivare e infine connettersi.

Quali sono le migliori VPN per iPhone e iPad?

Per iPhone e iPad è possibile utilizzare svariati servizi VPN, molti dei quali anche gratuiti. Per ottenere il massimo della protezione quando navighiamo su internet e poter accedere ai server più veloci è consigliabile puntare solo sulle migliori VPN per iOS/iPadOS, ossia:

  • ExpressVPN
  • NordVPN
  • VyprVPN

Puntando su uno dei servizi elencati avremo la certezza di poterci collegare senza essere intercettati, ottenendo sempre dei server con un livello di protezione elevato, velocità di connessione ai massimi livelli e grande scelta di server e di nazioni da cui collegarci.

Conviene usare una VPN gratuita su iPhone e iPad?

Tutte le VPN disponibili su iPhone e su iPad dispongono di un periodo di prova gratuito o offrono direttamente la garanzia “soddisfatti o rimborsati”, così che ogni utente interessato possa provare il servizio in maniera del tutto gratuita, senza spendere nessun soldo (o spendendo ma con la garanzia di riavere i soldi indietro se il periodo di prova non ci convince). Questi periodo di prova vi daranno accesso immediato alle VPN a pagamento, attualmente le migliori per numero di server, velocità di connessione e sicurezza.

Nell’Apple App Store esistono anche delle VPN completamente gratuite, ma difficilmente offrono la stessa qualità e la stessa velocità ottenibile con un servizio a pagamento: non dimentichiamo infatti che un servizio del genere deve essere mantenuto in qualche modo e senza entrate certe i problemi saranno sicuramente alla base dell’esperienza d’uso. Con una VPN gratuita è facile imbattersi in scarsa velocità di connessione, un basso numero di server disponibili e alcune funzionalità di sicurezza disattivate.

In conclusione possiamo affermare che, se teniamo alla sicurezza della nostra connessione, conviene puntare sempre su una VPN che richiede il pagamento di una quota mensile o annuale (spesso con promozioni per i periodi più lunghi).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 05 2021
Link copiato negli appunti