VPN per Mac: le migliori gratis e a pagamento (2024)

VPN per Mac: le migliori gratis e a pagamento (2024)

Edoardo D'amato
Pubblicato il 21 dic 2023

Una VPN Mac è uno strumento essenziale per proteggere la propria privacy mentre si naviga con un dispositivo Apple. Al giorno d’oggi in cui si accede a Internet quotidianamente, la sicurezza online riveste un ruolo cardine nell’esperienza sul web. E questa guida è proprio dedicata a esplorare e valutare le migliori virtual private network disponibili sul mercato, sia gratuite che a pagamento, per installare su Mac e non solo.

In primis verranno analizzati i servizi più affidabili in circolazione, evidenziando le loro caratteristiche distintive, i punti di forza e gli eventuali margini di miglioramento. Si vedrà cosa rende una VPN Mac adatta agli utenti e come le diverse opzioni si confrontano in termini di velocità, sicurezza, facilità d’uso, supporto al cliente ecc. Verrà fornito a questo punto un approfondimento sui criteri essenziali da considerare nella scelta della rete virtuale privata e sugli aspetti cruciali come la politica di privacy, la presenza di server in vari paesi, la compatibilità con specifiche applicazioni e la capacità di superare i blocchi geografici.

Infine, si troverà la procedura passo passo di installazione di una VPN  Mac. Sia per gli esperti che per i neofiti del mondo delle VPN, questa guida fornirà tutte le informazioni necessarie per fare una scelta informata e trovare la soluzione perfetta per i propri dispositivi.

Migliori offerte VPN del mese

La classifica VPN per Mac (a pagamento)

Innanzitutto andiamo ad approfondire quali sono le VPN Mac a pagamento migliori in questo momento. Si tratta delle soluzioni più efficienti, in quanto mettono a disposizione anche tutta una serie di funzionalità extra che le VPN gratis Mac ovviamente non sempre offrono.

La scelta migliore a gennaio 2024

In queste settimane alcune si sono prodigate di più per implementare nuove funzionalità e migliorare quelle esistenti. In particolare, emergono tre servizi: NordVPN, ExpressVPN e Cyberghost VPN. I provider in questione hanno recentemente arricchito i loro servizi con nuove funzioni e miglioramenti significativi.

NordVPN ha aggiunto finalmente le applicazioni in lingua italiana, che rendono l’utilizzo più diretto e comprensibile sia su computer che su dispositivi mobili. Un’altra novità di rilievo è l’introduzione di server con IP dedicati a Milano, che mettono a disposizione degli utenti un indirizzo IP fisso e personale, incrementando privacy e personalizzazione. In aggiunta, il provider ha ampliato la sua presenza anche con nuovi server a Roma, ottimizzando il servizio per gli utenti del centro-sud dell’Italia. Da sottolineare anche che di recente la funzione Meshnet è stata messa a disposizione senza costi aggiuntivi.

ExpressVPN ha introdotto  Keys, una soluzione per la gestione delle password integrata nel servizio VPN. Di recente il provider ha aggiunto anche un filtro per bloccare pubblicità invasive e contenuti espliciti, e ha espanso la sua rete di server, ora disponibile in 105 paesi. Da menzionare anche il lancio della nuova applicazione per Apple TV, basata sul protocollo VPN Lightway, che garantisce un’alta affidabilità e velocità stabili, per un’esperienza di streaming fluida e senza interruzioni.

Infine, Cyberghost VPN ha anch’esso allargato la sua rete server da 91 a 100 paesi e aumentando il numero di località con IP dedicati, includendo aree richieste come Bruxelles in Belgio, Stoccolma in Svezia e Madrid in Spagna.

1. NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 5876 server in 60 paesi

📱 Massimo dispositivi: 6

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

La prima rete virtuale privata che vogliamo consigliare agli utenti Mac è NordVPN. Questo per via della sua applicazione macOS di facile utilizzo e dell’estesa rete di server di cui dispone. Tuttavia, è bene sottolineare subito che esistono due versioni distinte dell’applicazione NordVPN per Mac: una disponibile sull’App Store di Apple e l’altra sul sito web di NordVPN.

Le differenze tra le due versioni dell’app, e non è semplice stabilire quale delle due sia migliore. L’applicazione NordVPN IKE, reperibile sull’App Store, offre un’ampia gamma di opzioni per i protocolli VPN. Un punto di forza significativo di questa versione è il suo kill switch a livello di sistema, un aspetto fondamentale per mantenere la privacy al sicuro.

D’altro canto, la versione scaricabile dal sito offre alcune funzionalità chiave non presenti nell’app IKE. Per esempio, permette di collegarsi ai server specializzati e di personalizzare gli indirizzi DNS. Tuttavia, non include scelte per i protocolli e richiede una configurazione manuale per integrare il kill switch. L’assenza di quest’ultimo la rende potenzialmente meno sicura. Pertanto, si consiglia di preferire il download dell’app da Mac App Store.

A livello generale, per molti NordVPN rimane la migliore virtual private network attualmente disponibile sul mercato. In termini di sicurezza è effettivamente una delle soluzioni più affidabili: adotta una rigorosa politica no-log, utilizza la crittografia AES-256 bit di grado militare e un sistema di doppia cifratura dei dati. Inoltre, include il supporto per Onion, che nasconde l’indirizzo IP reale dall’ingresso nella rete, e la tecnologia CyberSec, che difende da pubblicità dannose, malware e phishing.

Il servizio consente l’uso contemporaneo fino a 6 dispositivi, che possono includere PC con l’applicazione ufficiale o estensioni per browser, smartphone e tablet. Per quanto concerne la rete server, ne ha più di 5.900 sparsi in 60 Paesi. Alcuni di questi offrono funzioni base, mentre altri sono più avanzati, con IP dedicati, servizi Double VPN, P2P e offuscamento per navigare in paesi con restrizioni Internet.

Pro
  • App MacOS di facile utilizzo
  • Due versioni distinte dell'applicazione
Contro
  • L'app per MacOS scaricabile sul sito non ha il kill switch integrato

2. AtlasVPN

AtlasVPN

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 1000+ in 48 paesi

🔐 Sicurezza: WireGuard, IKEv2/IPSec

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Stati Uniti

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 86% + 6 mesi gratis

AtlasVPN è una soluzione sicura con un’applicazione semplice e intuitiva per macOS. Essendo una filiale di Nord Security, la stessa azienda dietro le affermate NordVPN e Surfshark, Atlas VPN guadagna un’alta reputazione di affidabilità in questo elenco.

Offre sia ChaCha20 che AES-256 come opzioni di cifratura, con WireGuard per una connessione stabile e veloce e SHA-384 e PFS per gli algoritmi di hash su ciascun dispositivo. In termini di velocità, con una connessione da 100 Mbps, si ottengono generalmente velocità di download intorno agli 80 Mbps con WireGuard attivato.

Tra le funzionalità di sicurezza più rilevanti c’è il kill switch, che interrompe automaticamente la connessione in caso di compromissione dei dati o rivelazione dell’indirizzo IP reale. Ma Atlas VPN include anche la funzione Multihop+, una sorta di “doppia VPN” che aumenta significativamente la protezione, rendendo l’utente finale non identificabile e nascondendo ogni traccia di attività online.

Un punto di forza di Atlas VPN è la possibilità di utilizzare la rete su un numero illimitato di dispositivi, una caratteristica particolarmente apprezzata da chi possiede molti dispositivi da proteggere. In termini di server, la rete di Atlas VPN è meno estesa rispetto ad altre opzioni sul mercato, ma include comunque oltre 1.000 server in più di 38 paesi. Questo consente di ottenere indirizzi IP anonimi per navigare in incognito su Internet.

Pro
  • App per MacOS semplice e intuitiva
  • Molto affidabile
Contro
  • Grandezza della rete di server migliorabile

3. Surfshark

Surfshark VPN

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

Altra VPN per Mac che vale la pena di provare è sicuramente Surfshark. Si distingue come una virtual private network conveniente e funzionale per il sistema operativo in questione. Questa rete virtuale privata è facilmente scaricabile dall’App Store e mette a disposizione una prova gratuita di sette giorni e una funzionalità Smart DNS per Apple TV. È direttamente  accessibile nell’App Store.

Contrariamente a NordVPN, le discrepanze tra la versione dell’App Store e quella scaricabile dal sito web di Surfshark sono minime. L’unica differenza principale è che la versione dell’App Store supporta il protocollo OpenVPN, mentre quella del sito web non lo fa. Di conseguenza, si consiglia di optare per il download di Surfshark direttamente dall’App Store di Mac.

Le applicazioni di Surfshark per macOS sono estremamente intuitive e semplici da utilizzare, anche per gli utenti meno esperti. Oltretutto sono anche in lingua italiana; ciò semplifica non poco la navigazione e la personalizzazione. A livello di caratteristiche tecniche generali, Surfshark impiega OpenVPN UDP e TCP, i protocolli di sicurezza IKEv2, la crittografia AES-256 e un kill switch che blocca la perdita di dati in caso di interruzione della connessione. Include anche un DNS privato e una maggiore sicurezza, grazie alla funzionalità di doppio salto VPN.

Nonostante la rete di Surfshark non sia tra le più estese, offre comunque un’ampia scelta di server: 3.200 server in 65 paesi. Una caratteristica notevole è l’uso di server con memorie volatili (RAM), che cancellano automaticamente i dati ogni volta che i server vengono spenti o riavviati. La maggior parte si trova negli USA, ma sono presenti anche in paesi come India, Regno Unito, Canada, Australia, Germania, Spagna e Francia.

Uno degli aspetti più vantaggiosi di Surfshark è che l’abbonamento consente l’uso illimitato di dispositivi e servizi con un unico account, compatibile con Windows, Mac, Linux, Android e iOS.

Pro
  • App direttamente scaricabile nell'App Store
  • Funzionalità Smart DNS per Apple TV
Contro
  • L'app per MacOS scaricabile sul sito di Surfshark non possiede il protocollo OpenVPN

4. CyberGhost

CyberGhost

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

Anche CyberGhost si distingue per la sua applicazione macOS estremamente intuitiva, che è anche disponibile in italiano. È la scelta ideale per chi si avvicina per la prima volta ai servizi VPN o per chi cerca una soluzione VPN Mac semplice e intuitiva: configurarla è un processo rapido e le sue impostazioni di sicurezza sono già attive di default.

L’app di CyberGhost per macOS è caratterizzata da un design semplice e funzionale, abbinato a solide funzioni di sicurezza. La sua interfaccia è tra le più facili da utilizzare e offre velocità internet eccellenti, ideali per lo streaming e la condivisione di file, con funzionalità di sicurezza all’avanguardia. Tuttavia, non è in grado di bypassare i firewall in paesi con restrizioni severe sull’accesso a Internet, quindi non è l’opzione migliore per chi necessita di una VPN in nazioni come la Cina.

Passando alle sue caratteristiche generali, questo provider adotta la cifratura AES a 256 bit per proteggere i dati degli utenti e supporta i protocolli OpenVPN e IKEv2, quest’ultimo particolarmente efficiente per connessioni rapide, ideale per dispositivi mobili. Di recente, è stata inclusa anche l’opzione del protocollo WireGuard. In tema di sicurezza, il kill switch è implementato sia nelle applicazioni per computer che in quelle per dispositivi mobili, una caratteristica non comune tra i concorrenti, in particolare nelle versioni per iOS.

Cyberghost promette di essere una delle VPN più veloci nel settore, grazie alla posizione strategica e alla qualità dei suoi server, ai protocolli ad alta velocità e all’utilizzo della tecnologia di tunnel diviso. Inoltre è compatibile con un’ampia varietà di dispositivi, coprendo quasi ogni possibile necessità di VPN. Per quanto riguarda la varietà e il numero di server, CyberGhost si posiziona tra le migliori VPN disponibili, permettendo connessioni a oltre 7.300 server in più di 90 paesi. Sono presenti anche server ottimizzati per lo streaming.

Pro
  • App per MacOS semplice e intuitiva, anche in italiano
  • Impostazioni di sicurezza già attive di default
Contro
  • Non è in grado di bypassare i firewall in paesi con restrizioni severe sull'accesso a Internet (es. Cina)

5. ExpressVPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

ExpressVPN si distingue come una delle scelte più indicate per gli utenti Mac, grazie alla sua applicazione ricca di opzioni per il sistema operativo macOS. La piattaforma per Mac si caratterizza per la sua facilità d’uso, evidenziata da un grande pulsante di connessione. È compatibile con tutti i prodotti Apple, inclusa la Apple TV, rendendola una delle poche VPN Mac nel nostro elenco con questa ampia compatibilità.

Una caratteristica notevole di ExpressVPN è MediaStreamer, il suo eccellente strumento Smart DNS, uno dei più performanti nel suo genere. Questa funzione devia le richieste DNS, consentendo l’accesso a contenuti geograficamente limitati direttamente su Apple TV, ottimizzando lo streaming di servizi come Netflix USA e HBO Max.

Per quanto riguarda le specifiche principali di questo provider, stiamo parlando di una delle migliori VPN del 2024. A livello di velocità ha pochi eguali: con ExpressVPN, le velocità si attestano tra i 400 e i 490 Mbps. Oltre a questo, è dotata di funzionalità avanzate, come lo split tunneling, un kill switch efficiente e crittografia AES a 256 bit, la più sicura attualmente disponibile per una rete VPN. La sua rete di server conta 3.000 unità sparse in 94 Paesi nel mondo.

Dal punto di vista della sicurezza, usa il suo protocollo proprietario Lightway, oltre a OpenVPN e L2TP/IPsec, garantendo una protezione di alto livello. Offre anche un solido supporto DNS, con un servizio che previene i DNS leak. Può essere configurata su quasi tutti i dispositivi domestici, con un massimo di 5 dispositivi utilizzabili contemporaneamente.

Pro
  • App per MacOS molto intuitiva e ricca di opzioni
  • Compatibilità con tutti i prodotti Apple, anche con Apple TV
Contro
  • Solo 5 dispositivi utilizzabili contemporaneamente

 

VPN gratis per Macbook, le migliori

Dopo aver passato in rassegna le migliori VPN per Mac a pagamento, vediamo quali sono le VPN Mac gratis più interessanti. I servizi gratuiti hanno certamente i loro limiti, ma possono essere utili per un utilizzo sporadico o per fare dei test.

Windscribe

Tra le VPN free per Mac da provare c’è innanzitutto Windscribe, tool che offre un’allettante quantità di dati mensili gratuiti, fino a 10 GB, con la possibilità di connessione simultanea su un numero illimitato di dispositivi. Questo servizio VPN Mac gratuito è noto per la sua rapidità e sicurezza, e la sua app nativa per macOS è intuitiva nell’uso. La versione Mac di Windscribe si caratterizza per un’interfaccia user-friendly, con un layout chiaro e un pulsante evidente per connettersi facilmente. L’applicazione include inoltre un protocollo di connessione “Stealth”, progettato per camuffare il traffico VPN e bypassare la censura. Tuttavia non è disponibile un supporto via chat con operatori. L’app per Mac, inoltre, è limitata a una semplice applicazione della barra dei menu, con funzionalità ridotte. Ogni volta che si interagisce con l’app, si viene reindirizzati al desktop, uscendo dall’applicazione principale.

Pro
  • App intuitiva e user-friendly
  • Connessione simultanea su più dispositivi
Contro
  • L'app è una semplice funzione della barra dei menu, con funzionalità ridotte

 

Proton

Proton VPN

Proton VPN è considerata la migliore opzione gratuita disponibile. È compatibile con versioni di macOS a partire da Sierra 10.12 (pubblicato nel 2016) in poi. La sua applicazione per Mac include un kill switch automatico che previene la rivelazione dell’indirizzo IP reale in caso di disconnessione inaspettata dalla VPN. I suoi limiti sono la mancanza di supporto per lo streaming e il download di torrent e la possibilità di usarla su un solo dispositivo alla volta. Questo potrebbe essere sufficiente per un singolo iMac o MacBook, ma non permette di proteggere contemporaneamente altri dispositivi come iPad, iPhone o quelli degli altri membri della famiglia.

Pro
  • L'app per MacOS include un kill switch automatico
  • Compatibile con versioni di MacOS a partire da Sierra 10.12 in poi
Contro
  • Può essere usata su un solo dispositivo alla volta
  • Non supporta streaming e download di torrent

 

Atlas

Atlas VPN

La versione gratuita di AtlasVPN è affidabile e con un’applicazione per macOS molto facile da configurare e utilizzare. Tuttavia, ha alcune limitazioni, come l’offerta di solo due località per i server e l’incompatibilità con i servizi di streaming. I server offerti si trovano in USA e Olanda, l’assenza di server in Italia potrebbe tradursi in una diminuzione della velocità per gli utenti che richiedono un uso intensivo di dati con la VPN.

Pro
  • App per MacOS molto semplice da utilizzare
  • Servizio affidabile
Contro
  • Solo due località per i server
  • Incompatibilità con i servizi di streaming

 

Qual è la migliore estensione VPN per Safari?

Determinare la migliore estensione VPN per Safari dipende da vari fattori, tra cui le esigenze specifiche dell’utente, la velocità, la sicurezza, la facilità d’uso e la compatibilità. Un’opzione che spesso viene raccomandata è l’estensione VPN offerta da ExpressVPN. Questa scelta è popolare perché combina una forte crittografia, un’alta velocità e una vasta gamma di server situati in diverse parti del mondo. Inoltre, ExpressVPN è nota per la sua capacità di superare blocchi geografici, rendendola utile per lo streaming e l’accesso a contenuti limitati in base alla regione.

Un altro aspetto importante di questo provider è il suo impegno nella tutela della privacy degli utenti, con una politica rigorosa di non registrazione dei dati di navigazione. La facilità d’uso è un altro punto di forza, con un’interfaccia intuitiva che rende facile la connessione a un server VPN.

 

Come scegliere una VPN per Mac

Scegliere una VPN per MacOS richiede di considerare diversi aspetti importanti per assicurarsi che il servizio scelto soddisfi le proprie esigenze. In primo luogo, è fondamentale che la VPN offra un’app nativa per Mac, la quale dovrebbe essere non solo semplice da installare ma anche intuitiva nell’uso. Un’interfaccia utente chiara e una configurazione facile sono essenziali per garantire una buona esperienza utente.

Oltre alla semplicità d’uso, le funzioni avanzate giocano un ruolo chiave. Queste possono includere, ad esempio, il kill switch, che interrompe automaticamente la connessione internet in caso di disconnessione della VPN, o la possibilità di scegliere tra diversi protocolli di sicurezza. La presenza di queste opzioni può fare la differenza in termini di sicurezza e flessibilità.

Un altro aspetto da valutare sono i limiti di dati imposti dal servizio VPN. Alcune VPN offrono dati illimitati, mentre altre impongono un limite mensile. A seconda dell’uso che si intende fare della VPN (ad esempio, streaming video o download di file di grandi dimensioni), questo può essere un fattore critico nella scelta. Altrettanto cruciale è la politica sulla privacy. È essenziale appurare che la VPN scelta abbia una politica di no-log chiara e trasparente, che garantisca di non raccogliere o conservare informazioni sulle attività online degli utenti.

Oltre a questi criteri, è consigliabile prendere in considerazione anche la velocità di connessione offerta, la qualità del servizio clienti, il numero e la varietà geografica dei server disponibili e la compatibilità con altri dispositivi oltre al Mac. Infine, valutare il rapporto qualità-prezzo e la possibilità di una prova gratuita o di una garanzia di rimborso può aiutare a fare una scelta informata senza rischiare investimenti superflui.

 

Vale la pena usare una VPN su Mac?

L’uso di una VPN Mac può essere molto vantaggioso, soprattutto considerando la crescente preoccupazione per la privacy e la sicurezza online. Un servizio di questo tipo crittografa il traffico internet e lo reindirizza attraverso un server in una locazione di tua scelta. Questo non solo nasconde l’indirizzo IP reale, rendendo gli utenti anonimi online, ma protegge anche i dati da possibili intercettazioni, specialmente quando ti connetti a reti Wi-Fi pubbliche, che spesso non sono sicure.

Inoltre, una VPN può essere utile per superare restrizioni geografiche e censure. Se ci si trova in un paese dove l’accesso a certi siti web o servizi è limitato, una virtual private network può aiutare a bypassare questi blocchi come se stessi navigando da un’altra locazione. Questo è particolarmente utile per lo streaming di contenuti da piattaforme che hanno restrizioni regionali.

Tuttavia, è importante notare che l’uso di una VPN potrebbe leggermente rallentare la tua connessione Internet a causa del processo di crittografia e del reindirizzamento del traffico.

Apple ha una VPN inclusa?

I Mac non vengono forniti con una VPN integrata nel sistema operativo macOS, Apple infatti non offre una propria soluzione. Tuttavia, macOS supporta l’uso di servizi esterni.

 

Come installare la VPN su Mac

Installare una VPN su un Mac è un processo relativamente semplice e diretto. Ecco i passaggi generali da seguire:

  • Scegliere un Fornitore VPN;
  • Scaricare l’app VPN specifica per MacOS direttamente dall’App Store;
  • Installa l’app;
  • Apri l’app dalla cartella Applicazioni del Mac;
  • Accedi all’app inserendo le credenziali del tuo account (se non ne hai uno, registrati e scegli un piano di abbonamento);
  • Configura la VPN, scegliendo il server che preferisci;
  • Connettiti alla VPN.

Ora puoi navigare, scaricare o effettuare streaming con maggiore sicurezza e privacy.

 

Conclusioni

Siamo giunti alla fine della guida sulle migliori VPN per Mac in cui sono state prese in analisi diverse opzioni che offrono un ampio spettro di funzionalità, garantendo sicurezza, privacy e facilità d’uso su macOS. Da VPN a pagamento ben riconosciute come ExpressVPN o NordVPN, che spiccano per la loro velocità e affidabilità, a opzioni gratuite come Windscribe e Proton VPN, che pur con alcuni limiti, offrono un sufficiente punto di partenza per gli utenti Mac interessati alla privacy online senza costi aggiuntivi. L’utilizzo di una rete virtuale privata può migliorare notevolmente l’esperienza online, proteggendo i dati e permettendo di accedere a contenuti geograficamente limitati. La scelta del servizio giusto deve essere guidata da un equilibrio tra sicurezza, velocità, usabilità e prezzo.

Domande Frequenti sulle VPN per Mac

Una VPN per Mac può essere usata anche su iPhone?

Sì, molte VPN disponibili per Mac offrono anche app compatibili per iPhone. Quando scegli una VPN, assicurati che il provider offra app sia per macOS che per iOS, permettendoti di utilizzare lo stesso servizio sia sul tuo Mac che sul tuo iPhone.

A cosa serve una VPN su Mac?

Una VPN su Mac serve per criptare il traffico internet, proteggendo la privacy e garantendo sicurezza online. Permette anche di bypassare restrizioni geografiche e censure, accedere a contenuti e servizi limitati in specifiche aree, e garantire una connessione sicura su reti Wi-Fi pubbliche.

Le VPN gratis per Mac sono sicure?

Le VPN gratis per Mac possono variare in termini di sicurezza. Alcune offrono un livello sufficiente di sicurezza, ma spesso hanno limitazioni come dati, velocità e server disponibili. Tuttavia, è importante essere cauti, poiché diverse soluzioni gratuite possono avere politiche di privacy meno rigorose e potrebbero raccogliere o vendere i tuoi dati. È consigliabile fare ricerche approfondite su qualsiasi servizio VPN gratuito prima di usarlo.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.