Tutto sul Metaverso: Cosa è, Come Funziona e Come Entrarci

Cosa è il Metaverso

In questa guida vedremo come funziona il metaverso, come accedere e quali sono le principali piattaforme presenti in circolazione.
In questa guida vedremo come funziona il metaverso, come accedere e quali sono le principali piattaforme presenti in circolazione.

Cosa è il Metaverso? Questa è una domanda che si pongono in molti, ma che spesso non trova una risposta concreta. Ebbene, il Metaverso è la nuova realtà del momento, un mondo tutto nuovo che riunisce appassionati di criptovalute e blockchain in maniera totalmente rivoluzionaria.

Basta pensare che, all’interno di questi universi paralleli, è possibile interagire con gli altri utenti, scambiando beni virtuali che hanno però un valore concreto nel mondo reale. Ciò è reso possibile dagli NFT, beni digitali crittografati su cui si gode del diritto di proprietà e che, talvolta, rappresentano vere e proprie opere d’arte.

Sappiamo che detta così sembra tutto molto astratto, quindi approfondiamo subito il Metaverso, partendo dalle sue origini.

Storia del Metaverso: dalle Origini a Meta

Il concetto di Metaverso, ossia un mondo fatto di individui e oggetti in 3D, ha origine nel lontano 1838, anno in cui uno scienziato britannico di nome Charles Wheatstone diede vita al concetto di visione binoculare. Secondo Wheatstone, su ogni occhio si potevano combinare due immagini per dar vita a una loro copia in 3D.

A seguito della scoperta di questo concetto scientifico, iniziò lo sviluppo di strumenti come gli stereoscopi, il cui meccanismo è esattamente paragonabile ai visori VR moderni. Questi ultimi consentono infatti di riprodurre un’immagine 3D in maniera molto realistica grazie alle loro tecnologie avanzate.

Per quanto riguarda l’utilizzo dei termini “meta” e “verso” insieme, invece, facciamo un salto di oltre cento anni, arrivando al 1992. Nel romanzo cyberpunk Snow Crash, lo scrittore Neil Town Stephenson menzionò il Metaverso, parlandone come uno spazio virtuale tridimensionale all’interno del quale gli individui si rifugiano per sfuggire alla propria realtà.

Col passare degli anni, il significato di Metaverso ha preso sempre più forma, passando dall’utilizzo di visori VR per i videogiochi, alla nascita degli NFT che, implementati in realtà parallele, danno vita a universi completamente nuovi.

Un esempio è Meta, il Metaverso di Mark Zuckerberg che, come vedremo più avanti, rappresenta un punto di riferimento per questo settore.

Cos’è il Metaverso

metaverso

Il Metaverso per come lo conosciamo oggi è formato principalmente da tre elementi:

  • un’interfaccia VR
  • il diritto di proprietà digitale
  • avatar personalizzati.

Ognuno di questi elementi rappresenta una parte fondamentale del Metaverso. Con i VR si può “toccare con mano” la realtà in cui si è proiettati, col diritto di proprietà si possono acquistare beni digitali e con gli avatar personalizzati si può interagire con gli altri rispecchiando la propria personalità.

Ciò è già possibile in parte con i videogiochi online, ma il diritto di proprietà è molto più predominante nei Metaversi basati su blockchain.

Metaverso significato: la nascita di Meta

Per comprendere meglio il significato di Metaverso bisogna distinguere le due parti che formano questo termine: il prefisso meta- (dal greco μετά «dopo, oltre») e verso («universo», dall’inglese universe).

Tuttavia, secondo Mark Zuckerberg il Metaverso ha una sfumatura di significato leggermente differente. Per lui, infatti, Meta non vuol dire solo “oltre”, ma rappresenta un nuovo punto di inizio per coloro che vogliono connettersi con gli altri.

Il Metaverso, afferma Mark Zuckerberg, «si percepirà come un ibrido delle esperienze sociali online di oggi, a volte espanse in 3D o proiettate nel mondo fisico. Esso permetterà di condividere esperienze immersive con altre persone anche quando non si può stare insieme».

Ed è proprio per questo che oggi si parla tanto di Meta, il Metaverso di Mark Zuckerberg che consente alle persone di interconnettersi in maniera totalmente nuova.

Meta: cosa è

Horizon World Meta

Meta è il nuovo nome che Mark Zuckerberg ha voluto dare a Facebook, in modo da ricordare agli utenti quanto il Metaverso rappresenti il futuro della società moderna. Anche nel sito ufficiale viene sottolineato come Meta porterà il concetto di Metaverso in tutto il mondo.

In questa prospettiva, il Metaverso sarà il nuovo strumento di connessione sociale che useremo quotidianamente, proprio come facciamo con i social network. Gli spazi 3D all’interno del Metaverso di Mark Zuckerberg permetteranno quindi di socializzare, imparare, collaborare e giocare con gli altri, portando l’immaginazione a un livello superiore.

Saranno lanciati nuovi prodotti, con alcuni che hanno già preso forma. Gli Smart Glasses, per esempio, consentono di ascoltare musica, riprodurre e girare video fino a 60 secondi e godere di un’esperienza interattiva di tutto rispetto.

Insomma, il Metaverso di Zuckerberg sembra essere molto promettente e realtà come Horizon World sono già disponibili per gli utenti. Il Metaverso più famoso, però, rimane quello su blockchain, realtà in cui gli ingenti flussi di denaro hanno catturato l’attenzione di milioni di utenti in tutto il mondo.

Un utente, per esempio, è riuscito ad aprire un’officina e una banca a Polka City, nel Metaverso, diventando milionario in meno di 1 anno.

La tecnologia del Metaverso

La tecnologia del Metaverso odierno è rappresentata dalla blockchain. La blockchain è una rete decentralizzata trasparente e sicura, all’interno della quale possono essere conservate tantissime informazioni senza il bisogno di nessun intermediario.

La sicurezza è garantita dalla comunità di utenti: più utenti sono presenti e maggiore sarà il livello di sicurezza delle operazioni effettuate. Esistono tantissime blockchain e grazie alla blockchain Ethereum è possibile dar vita a app decentralizzate, o dApps, tra cui il Metaverso The Sandbox.

Come vedremo più avanti, questo non è altro che un Metaverso all’interno del quale interagire con gli altri. Basta avere un wallet come Metamask e dei token Sand o Ethereum, connetterlo alla piattaforma e il gioco è fatto.

Grazie alla tecnologia Metaverso e blockchain, è possibile scambiare beni digitali come NFT, criptovalute e oggetti unici in maniera decentralizzata e sicura, alimentando un nuovo settore che viene talvolta chiamato anche play-to-earn.

Come si entra e come funziona

Capire il Metaverso e come funziona non è complicato se si hanno ben chiari i concetti visti in precedenza. Per intenderci, è come essere in un videogioco in cui gli oggetti (come indumenti, accessori, armi o potenziamenti) sono NFT, ossia dei beni crittografati.

Le “monete” che vengono utilizzate all’interno del gioco, invece, sono criptovalute, asset finanziari digitali che hanno un valore nel mondo reale e che negli ultimi tempi sono cresciute in maniera esponenziale.

Detto questo, vediamo come entrare nel Metaverso in pochi e semplici passaggi:

  • comprare degli Ethereum su una piattaforma Exchange (come Binance, Coinbase, ecc)
  • trasferire gli Ethereum su un wallet come Metamask
  • andare su un Metaverso come Decentraland o The Sandbox
  • connettere il proprio wallet e fare login nella dApp.

Fatto questo, sarà possibile creare il proprio avatar e andare in giro nel Metaverso interagendo con gli altri utenti. Poi, nel momento in cui si capisce come funziona il Metaverso all’interno del quale ci si trova, si possono attuare le proprie strategie per trarne dei profitti.

Alcuni utenti, ad esempio, hanno mostrato di sapere come usare il Metaverso dando vita a degli eventi unici e facendo pagare ticket sotto forma di NFT per garantire l’accesso agli altri individui.

Le piattaforme e il mondo virtuale

Metaverso Decentraland

Il Metaverso Sandbox è uno dei principali del settore, essendo tra i più gettonati dagli utenti. Persino il rapper Snoop Dogg ha dato spettacolo al suo interno, organizzando un vero e proprio concerto con tanto di spettatori in formato 3D.

Gli utenti si sono collegati al Metaverso di The Sandbox, hanno pagato regolarmente il loro ticket in criptovalute e si sono divertiti interagendo tra loro, godendosi della buona musica. Ma The Sandbox e il suo Metaverso non sono gli unici ad aver spopolato.

Realtà come Axie Infinity o Decentraland, infatti, hanno riscosso altrettanto successo. Il primo è una sorta di mondo di Pokémon alternativo, in cui gli utenti fanno crescere ed evolvere il proprio animaletto combattendo tra loro. Il secondo, invece, è simile al Metaverso Sandbox, con una grafica leggermente più accattivante e pulita.

Siti per entrare nel Metaverso

Accedere al Metaverso non è complicato, ma per molti usare un wallet come Metamask e possedere delle criptovalute potrebbe risultare un po’ troppo complicato.

Per ovviare a questo problema sono nate tantissime piattaforme di realtà virtuale e Metaverso che permettono anche agli utenti più inesperti di vivere un’esperienza unica e immersiva. Aziende come Meta di Mark Zuckerberg hanno realizzato mondi come Horizon World, un universo parallelo per utenti connessi da ogni parte del mondo. Basta avere un visore VR, collegarsi al videogioco e si è pronti ad interagire con gli altri.

Esistono anche altri siti di Metaversi, eccone di seguito alcuni:

  • MetaHero
  • Star Atlas
  • Bloktopia
  • Roblox
  • Stageverse
  • Spatial

Ognuno di essi ha delle proprie caratteristiche che le distingue dagli altri, quindi c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Le aziende che operano nel Metaverso oggi

Samsung Decentraland Metaverso

Le aziende e il Metaverso stanno ormai diventando un tutt’uno. Basta sapere che giganti del calibro di Adidas e Nike hanno stretto partnership con team operanti nel Metaverso per dar vita a eventi e prodotti assolutamente unici.

Adidas ha dato vita a collezioni di NFT esclusivi per gli amanti del brand, mentre Nike ha addirittura lanciato un paio di scarpe 3D per offrire il massimo livello di personalizzazione degli avatar. E non è tutto, perché una multinazionale come Samsung ha addirittura lanciato il suo nuovo Samsung Galaxy S22 nel Metaverso di Decentraland.

Tutto ciò fa capire quanto l’intero settore sia promettente, soprattutto se si pensa a quanto successo hanno riscosso negli anni le criptovalute e la blockchain. Secondo gli esperti, il Metaverso può rappresentare una nuova opportunità per coloro che vogliono distinguersi dalla massa operando in realtà innovative, sicure e dalla tecnologia avanzata.

Tuttavia, bisogna sempre fare la massima attenzione, in quanto sono numerose le piattaforme che truffano gli utenti inesperti promettendo loro ricompense esclusive. Quindi, è sempre bene fare affidamento solo su realtà già affermate come quelle citate sopra.

Vantaggi del Metaverso

Sebbene possa essere inizialmente considerato un semplice luogo di intrattenimento, il Metaverso rappresenta qualcosa di molto più utile, se lo si osserva in maniera diversa. Sono state tantissime le ricerche sull’argomento e le domande poste agli utenti, e la maggior parte di esse fa capire come questo nuovo mondo possa far superare barriere finora insuperabili per alcuni.

Basta pensare a una persona con disabilità che vuole interagire con altri individui ma che, non avendo la possibilità di uscire di casa, finisce per isolarsi. Sul Metaverso si ha come la sensazione di toccare con mano gli altri utenti, soprattutto utilizzando le piattaforme tramite visori e sensori VR.

Allo stesso tempo, è possibile organizzare ad esempio una mostra per coloro che non hanno la possibilità di uscire dal proprio Paese. Un utente asiatico potrebbe così presenziare a un evento speciale che si tiene in Italia, magari all’interno del Colosseo, semplicemente indossando un visore o connettendosi col proprio wallet su una appdecentralizzata.

Molti ritengono che l’approccio a queste tecnologie possa migliorare non solo la creatività dell’individuo medio, ma anche l’abilità di utilizzare dispositivi avanzati utili per altre mansioni, come quelle di sviluppo e di creazione di contenuti.

Tutto questo può essere considerato anche nell’ottica di nascita di tantissimi nuovi posti di lavoro per professioni come il blockchain developer, il content creator, il community manager e l’head of marketing.

Domande frequenti su Metaverso

Cos’è il Metaverso?

Il Metaverso è una realtà virtuale nella quale l’utente può interagire con gli altri in un mondo tridimensionale. La sensazione è molto realistica, soprattutto per i Metaversi che funzionano con tecnologia VR. Altri mondi, invece, sono governati da NFT e criptovalute, e sono attualmente i più gettonati.

Come si entra nel Metaverso?

Si può entrare nel Metaverso in diversi modi. Il primo è quello di connettersi tramite VR, mentre il secondo è quello di accedere da un desktop tramite il proprio wallet non-custodial (come Metamask). In alcuni casi, come su The Sandbox o Axie Infinity, bisognerà possedere delle criptovalute per interagire.

Come funziona il Metaverso?

Il Metaverso funziona tramite tecnologia blockchain, che consente di processare le transazioni in maniera decentralizzata e trasparente. Gli utenti interagiscono tramite criptovalute, scambiandosi oggetti dal valore reale come terreni, edifici, indumenti, accessori e molto altro.

Quali sono le piattaforme Metaverso?

Le principali piattaforme Metaverso sono The Sandbox, Decentraland, Axie Infinity, Roblox e Spatial, ognuna con le sue peculiarità e caratteristiche.