Trezor hardware wallet: cos'è, come funziona, opinioni

Trezor è un wallet di criptovalute hardware tra i più popolari del settore. Ecco le sue caratteristiche i prezzi e le criptovalute supportate
Trezor è un wallet di criptovalute hardware tra i più popolari del settore. Ecco le sue caratteristiche i prezzi e le criptovalute supportate

In questo articolo proponiamo una recensione completa su Trezor, wallet di criptovalute tra i più popolari del settore.

Tuttavia, è sempre meglio restare aggiornati su un prodotto, soprattutto se è afferente al settore tecnologico, dato che la tecnologia cambia continuamente. Figuriamoci se poi si occupa pure di criptovalute, ulteriormente mutevoli e in continua trasformazione.

Vedremo dunque cos'è Trezor, come funziona Trezor, quanto costa, dove comprarlo, se conviene, la sicurezza che offre.

A conclusione di questa guida completa su Trezor, ti offriremo pure un confronto Trezor Vs Keepkey.

Cos'è Trezor hardware wallet

Trezor One package

Trezorè un wallet di criptovalute che consente di custodirle comodamente sul tuo computer, ma al contempo proteggendo il tuo wallet virtuale da rischi vari connessi ad internet: virus, malware e, i più pericolosi di tutti, gli attacchi hacker.

Come noto, o almeno dovrebbe, le chiavi private che permettono di gestire il nostro wallet di criptovalute sono conservate sul nostro computer e sono  esposte ai problemi prima elencati.

Un wallet hardware come Trezor consente proprio di ovviare a questo rischio, conservando fisicamente le chiavi su uno spazio separato dall’hard disk del computer online.

Quindi, proprio perché fa in modo che le chiavi non finiscano online, non possono essere oggetto di furto causa malware, virus o appunto cyberattack.

Ecco dunque in sintesi la grande utilità di Trezor: gestire in modo del tutto sicuro le tue criptovalute attraverso un sistema “freddo.

Come funziona Trezor

Trezor si connette al nostro computer tramite cavo USB. Può stockare, inviare e ricevere criptovalute di diversi tipi.

Inoltre, prevede funzionalità di sicurezza importanti. Per esempio, un password manager nonché una autenticazione in due passaggi.

Molto utile ed interessante l'integrazione con altri wallet, anche essi molto diffusi, quali MyEtherWallet e Copay. Si tratta di wallet virtuali, che però per le loro caratteristiche, non sono del tutto sicuri. E anche a ciò può pensarci Trezor.

In realtà, Trezor non bada solo all'essenziale, ma vanta anche un design molto accattivante.

Ha dimensioni molto ridotte, quindi può essere trasporarlo con grande comodità.

E' facile da collegare al proprio PC e viene fornito pure con una piccola banda che consente di collegarlo direttamente al nostro portachiavi. Così da portarlo con ancora più comodità, insieme alle chiavi.

Fermo restando che non stiamo parlando di un simpatico ciondolo, ma di un oggetto che permette di gestire i tuoi soldi. Quindi non approfittare troppo della sua maneggevolezza!

Trezor colori disponibili

Rispetto alla maggior parte dei wallet, che sono monocolore, Trezor ha un peccato di vanità in più. Puoi infatti trovarlo in due tonalità: bianco e nero.

Sulla parte frontale del dispositivo troverai inoltre un display a bassa risoluzione bianco su nero e i due bottoni per andare avanti nelle operazioni o, eventualmente, per annullarle.

Sistema operativo

Il sistema operativo di Trezor è quello proprietario: Trezor Core. Secondo gli esperti, praticamente Trezor è impossibile da hackerare.

Il software è contenuto in un hardware sigillato a ultrasuoni nella custodia. Il che rende impossibile ripristinare il wallet dopo la rottura.

Criptovalute supportate

Inutile dire che le criptovalute supportate da Trezor siano tante. Ecco qualche esempio:

  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • Litecoin
  • Dash
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • Zcash
  • and much more

L'elenco è ovviamente oggetto di continui aggiornamenti. Ma se questa è una cosa comune un po' a tutte le piattaforme che hanno a che fare con le criptovalute, il vantaggio di Trezor sta nel fatto che sia possibile interagire con tutti o quasi i maggiori exchange. 

Ciò grazie al software offerto insieme all’hardware wallet e all’estensione Google Chrome.

Dove comprarlo e costi

Trezor One portable

Dove comprare Trezor One? Quanto costa Trezor One? Cerchiamo di capirne di più.

Trezor One prezzo sito ufficiale

Puoi acquistarlo direttamente sul sito ufficiale, nella sezione Shop. 

Il costo per un singolo dispositivo è di 59,29 EUR, a prescindere dal colore scelto. Mentre potrai prendere entrambi i colori ad un prezzo di 113,74 EUR. Quindi beneficerai di un piccolo sconto di 5 euro.

Nello store ufficiale, potrai trovare anche altri modelli e accessori.

Trezor One Amazon

Immancabilmente, anche Amazon vende questo dispotivo. Il prezzo è di 59,00 EUR ed è venduto sempre dallo store ufficiale di Trezor e in entrambe le versioni a parità di prezzo. Rientra peraltro anche nell'offerta Prime.

Le recensioni degli utenti sono ottime, visto che viaggia su una media di 4,5 su 5 su oltre 4mila recensioni.

Trezor One eBay

Se invece vuoi fare un tentativo su eBay, sappi che qui i prezzi lievitano.

Il modello bianco è di fatto venduto a 72,76 EUR con spedizione gratuita.

Ovviamente, alla luce del prezzo molto più alto e dei minori servizi offerti appannaggio degli utenti, le prime due alternative sono molto più allettanti.

Trezor è affidabile?

Come non rispondere Sì a questa giusta domanda. Parliamo di un wallet hardware tra i più importanti in circolazione.

Le impostazioni di sicurezza sono elevatissime e si può dire che fa scuola nel suo settore. Tanto che, prima di acquistare dispositivi di altre case, gli utenti sono soliti confrontarli con questo marchio. Tanto che addirittura gli addetti ai lavori parlano di Trezor test.

Il tutto, a prezzi nella media e con un design accattivante, tanto da essere proposto in 2 colori (altri prodotti dello stesso marchio vanno anche ben oltre).

Trezor è sicuro?

trezos sicurezza

Trezor ha nella sicurezza uno dei suoi maggiori punti di forza.

Per esempio, consente di avere un backup del wallet con una passphrase da 24 parole, generata quando viene installato.

Dopo la prima installazione, va pure inserito un codice PIN. In caso di errore, aumentano i tempi di attesa all’esponente di 2. Per intenderci, per fare per esempio 30 tentativi ci impiegheremo 17 anni. Meglio quindi non sbagliare!

La passphrase da 24 parole serve per recuperare il wallet in qualsiasi momento, anche qualora il trezor acquistato venisse perso o dovesse distruggersi.

Non di minore conto, il fatto che consenta di integrare le modalità di recupero pure con wallet virtuali come Electrum!

Per approvare una transazione con Trezor, i tasti presenti sul wallet hardware devono essere per forza pigiati fisicamente. Quindi, pure nel caso poco probabile che qualcuno dovesse entrare tramite un altro dispositivo, non potrà comunque approvare le transazioni. Proprio perché sta provando a farlo a distanza, in modo virtuale.

Ovviamente, gli hacker si aggiornano sempre, quindi non è detto che in futuro anche questo tassello importante alla sicurezza non vada perso.

Trezor privacy com'è

Per quanto concerne la privacy, non prevede codice seriale e ciò significa che non può essere tracciato da nessuno. Quindi neppure dall’azienda produttrice.

Ciò resta un fattore importante poiché il tracciamento degli utenti è un problema che ci perseguita in tutto quello che facciamo.

Pertanto, per effetto di ciò, nessuno, una volta che lo hai acquistato, potrà associare il tuo TREZOR al tuo ordine.

Vantaggi e svantaggi

Vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi di utilizzare Trezor One.

Trezor vantaggi

  1. Include il supporto a oltre mille risorse crittografiche
  2. Dotato di Firmware open source che consente una maggiore sicurezza
  3. E' facilmente trasportabile grazie alle dimensioni
  4. Semplice e facile da usare

Trezor svantaggi

  1. Funzionalità mancanti che si trovano nell'ultima generazione di portafogli hardware
  2. Non sembra durevole e ha uno schermo piccolo

Trezor vs Ledger

Ecco un confronto tra Trezor e Ledger diviso per argomenti.

Sicurezza

Partiamo da ciò che sta più a cuore gli utenti: la sicurezza.

Entrambi i wallet sono più che validi. La certificazione ASCII però è una garanzia in più che fa sentire più sicuri e questa la offre Ledger Wallet.

Criptovalute disponibili

Su questo punto c'è molto equilibrio anche. Tuttavia, anche in questo caso, la bilancia pende leggermente più verso Ledger poiché Trezor Wallet prevede alcune criptovalute molto popolari come Ripple, EOS e Tezos, solo su alcuni modelli.

Inoltre, i wallet esterni supportati sono al momento della scrittura 50 per Ledger e 30 per il concorrente.

Software

Se Trezor Bridge permette di inviare, ricevere e gestire le proprie criptovalute e controllare il tuo saldo in modo semplice e sicuro, Ledger Live, oltre a queste  ha molte altre funzionalità. Dunque anche in questo campo dovremmo darla vinta a Ledger.

Facilità di utilizzo

Qui invece vince Trezor, grazie alla presenza di uno schermo touchscreen, che rende molto più semplice inserire il PIN. Operazione che diventa più complessa, specie per i neofiti, col sistema a due pulsanti di Ledger.

I pulsanti, in ogni caso, sono più comodi da utilizzare rispetto a Ledger perché sono distanziati meglio tra loro.

Durabilità e design

I wallet Ledger sono fatti di acciaio e garantiscono una maggiore durabilità, mentre i dispositivi del secondo sono fatti in plastica.

In più, sono disponibili dei case protettivi non su tutti i modelli Trezor.

Non giudichiamo parametri soggettivi come la grandezza del device o il design più piacevole; ma, in ambito durabilità, diamo la vittoria a Ledger.

Il design è un fatto soggettivo.

Prezzi

Anche sui prezzi, confrontando anche altri modelli delle due società, Ledger sembra essere un po' meno avido.

Meglio Ledger o Trezor?

Avrai capito facilmente che Ledger è meglio su diversi aspetti, sebbene quasi mai la vittoria sia proprio schiacciante. Quindi, anche scegliendo il secondo, non è che cascate male.

Trezor vs Keepkey

Confrontiamo Trezor con un altro wallet di criptovalute molto popolare: Keepkey.

Facilità di utilizzo

Il wallet KeepKey non è valido come il Trezor One quando si tratta di cordialità per principianti.

In breve, ci sono alcune funzionalità che rendono un'opzione molto migliore rispetto a KeepKey per i principianti. Per esempio, per il numero più ridotto di criptovalute o per il fatto che non tutti i software di portafoglio di criptovaluta funzionano con KeepKey.

Sicurezza

Trezor è uno dei marchi più affidabili nello spazio del portafoglio hardware, mentre KeepKey si sta facendo strada più di recente.

Tutto sommato, però, entrambi operano con firmware open source.

Hardware

KeepKey include un design molto più elegante che include un display dall'aspetto migliore, mentre il Trezor One viene fornito in un involucro di plastica che lascia a desiderare.

Nessuno di questi portafogli hardware è dotato di un touchscreen.

Comunque, i due pulsanti su Trezor One migliorano l'esperienza dell'utente nell'interazione con l'hardware in alcune situazioni, rispetto alla struttura a pulsante singolo di KeepKey.

Installazione e configurazione

In entrambe le configurazioni, all'utente viene chiesto di creare un PIN e di eseguire il backup della frase seme prima di utilizzare il dispositivo per le transazioni del mondo reale.

Una notevole differenza tra i processi di configurazione è che KeepKey non richiederà la frase di backup prima di attivare il dispositivo. E se la frase seme viene perso, non c'è altro modo per recuperare fondi dal portafoglio.

Criptovalute supportate

Sebbene non supporti tante risorse crittografiche come Trezor Model T, il primo dispositivo One supporta ancora molte più risorse crittografiche di quelle disponibili in KeepKey.

Meglio Keepkey o Trezor One?

Trezor One offre una varietà di funzionalità aggiuntive per gli utenti che sono disposti a pagare $ 5 in più per il dispositivo.

Entrambi i portafogli hardware offrono un alto livello di sicurezza e hanno un buon prezzo.

La decisione finale comunque spetta a te, in base alle tue esigenze personali.

Giudizio conclusivo

Trezor è uno dei wallet crittografici più popolari in circolazione. E non è un caso. Coniuga sicurezza, semplicità di utilizzo, vasta compatibilità di app ed asset, nonché costi contenuti.

Confrontato con altri marchi, Trezor vince contro Keepkey ma è inferiore a Ledger.

Diciamo però che tutto dipende anche dalle tue esigenze. Un wallet potrebbe piacerti più di un altro perchè ha quello che ti serve.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 07 2021
Link copiato negli appunti