ATM Bitcoin in Italia: dove sono e come funzionano

ATM Bitcoin in Italia: dove sono e come funzionano

In questa guida completa sugli ATM Bitcoin, vediamo cosa sono, come funzionano, dove trovarli e come non incappare in truffe
In questa guida completa sugli ATM Bitcoin, vediamo cosa sono, come funzionano, dove trovarli e come non incappare in truffe

In questa guida completa sugli ATM Bitcoin, vedremo cosa sono, come funzionano e dove trovarli nelle varie zone d’Italia. Del resto, le criptovalute sono tornate prepotentemente tra gli argomenti d’interesse principale di investitori ed utenti, alla luce dei rialzi di prezzo registrati da fine 2020, con un’accelerata nei primi mesi del 2021.

Sempre più persone si stanno chiedendo dove sono gli ATM Bitcoin in Italia, con particolare interesse per città come Milano, Torino o Roma. Vedremo infine anche se conviene comprare Bitcoin in un ATM.

Cos’è un ATM di bitcoin

Sicuramente conoscerai gli ATM ordinari delle banche, dove è possibile prelevare contanti, depositarli, fare altre operazioni come pagare bollettini o F24. In taluni casi, consentono anche altre operazioni.

Gli ATM di bitcoin, invece, erogano appunto bitcoin e a, in taluni casi, anche altre criptovalute tra gli altcoin principali. Si pensi a Litecoin, Dash, Monero e molti altri (vedi anche l’elenco aggiornato delle criptovalute).

Come funziona un ATM Bitcoin

bitcoin dollaro

Questa particolare tipologia di ATM non emette ovviamente monetine o banconote, come fanno gli ordinari con le valute FIAT. Ti ricordiamo, infatti, che le criptovalute sono immateriali.

I modelli di ATM più evoluti hanno una forma compatta e si possono collocare persino in casa. L’importante è che siano connessi a una rete e, attraverso un software fornito dall’azienda, anche agli exchange di criptovalute.

A tal proposito, sottolineiamo l’importanza di affidarsi sempre a delle piattaforme sicure e dotate di regolari certificazioni per operare.

Commissioni maker/taker
Deposito minimo
Criptovalute disponibili
Conto demo
Commissioni:
0,1%/ 0,15%
Deposito minimo: 25€
Criptovalute: 50+
Conto demo: No
Commissioni:
1%/1%
Deposito minimo: 50$
Criptovalute: 50+
Conto demo:
Commissioni:
0,4%/ 0,6%
Deposito minimo: 0,01€
Criptovalute: 170
Conto demo: No
Commissioni:
zero
Deposito minimo: 100€
Criptovalute: 19
Conto demo:
Commissioni:
zero
Deposito minimo: 50€
Criptovalute: 15
Conto demo:

*Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell’UE. I consumatori non sono tutelati. Possono essere applicate imposte sui profitti.

Stanno emergendo anche tipologie in grado di autenticare i clienti mediante dati biometrici come l’impronta digitale, l’iride o il flusso sanguigno della mano.

Vediamo ora più da vicino come funziona un Bitcoin ATM.

Tipi di provider

Le operazioni di compravendita di bitcoin è piuttosto semplice.

Devi però sapere che esistono 2 tipologie di provider:

  • il modello che agisce nel solco delle vie legali rispettando le normative, effettuando KYC/AML
  • il modello del tutto illegale dove non vengono rispettate le normative. Agevolando pertanto i truffatori del darkweb facilitando il riciclaggio.

Come funziona: i passaggi

Innanzitutto, occorre registrarsi davanti all’ATM. A tal proposito sarà necessario:

  • avere una foto fronte/retro del documento di identità, patente o passaporto
  • inserire il proprio numero di telefono
  • verificare il numero di telefono fornito
  • accedere tramite il numero di telefono verificato, inserendo il numero sull’ATM e confermando il codice OTP che arriverà via sms.

Come comprare bitcoin

Vediamo ora come comprare bitcoin tramite ATM:

  • scegliere la criptovaluta tra quelle presenti in elenco
  • scansionare il proprio wallet tramite QR code
  • inserire i contanti
  • confermare l’operazione.

Come vendere bitcoin

Alcuni modelli stanno anche permettendo di vendere bitcoin. Ecco i passaggi da seguire:

  1. scegliere la criptovaluta
  2. inserire l’importo in euro che si desidera vendere
  3. inserire il numero di cellulare
  4. otterrai una ricevuta stampata contenente l’importo preciso e il wallet QR code di destinazione al quale inviare
  5. attendere l’sms di ricezione del pagamento
  6. scegliere nuovamente la criptovaluta venduta
  7. selezionare RISCATTA BIGLIETTO o REEDEM CODE
  8. scansionare il QR CODE che ha stampato inizialmente l’ATM
  9. prelevare il contante dal suo vano.

Dove sono gli ATM di bitcoin in Italia

atm bitcoin

Ora vediamo dove si trovano gli ATM Bitcoin in Italia, passando in rassegna le varie città.

ATM bitcoin Milano

Dove si trovano gli ATM bitcoin a Milano? La città meneghina, capitale finanziaria del nostro Paese, non può mancare di avere questo strumento sul proprio territorio.

Attualmente sono presenti ATM bitcoin in:

  • Via Giuseppe Ripamonti, 207
  • Corso di Porta Romana, 61
  • Via Nino Bixio, 47
  • Via Teodosio, 12
  • Viale Stelvio, 16.

ATM bitcoin Torino

Dove si trovano gli ATM Bitcoin a Torino? L’ex capitale italiana vanta molti interessati alle criptovalute.

A Torino ci sono ATM bitcoin in:

  • Via Capua, 28
  • Corso Unione Sovietica, 237.

ATM bitcoin Roma

Dove si trovano gli ATM bitcoin a Roma? Anche la capitale italiana non può mancare di averne qualcuno. Ecco dove trovarli:

  • Viale dei Colli Portuensi, 240/B
  • Via Attilio Hortis, 30
  • Via della Bufalotta, 548
  • Piazza Annibaliano, 17 (presso Melaggiusti Roma)
  • Via Federico Delpino, 136
  • Via Emanuele Filiberto, 34
  • Viale Palmiro Togliatti, 2
  • Via Teodoro Valfrè, 4

Dove si trovano gli altri ATM Bitcoin in Italia

Vediamo dove si trovano gli ATM bitcoin in altre zone d’Italia, escludendo le città già menzionate in precedenza.

  • Abano Terme (PD): Via Santuario, 41 E
  • Bari: Via Abate Giacinto Gimma, 254; Via Cardassi, 77;
  • Bologna: Via Emilia Ponente, 345/D
  • Brescia: Via Aurelio Saffi, 7; Via Giovanni Lipella, 10.
  • Cagliari: Via San Michele, 7 A; Via Ottone Bacaredda, 60
  • Caserta: Corso Pietro Giannone, 178
  • Catania: Via Etnea, 253; Vico Gaetano Pulvirenti, 9 (Paternò, CT)
  • Firenze: Via delle Panche, 236
  • Foggia: Viale degli Aviatori, 126
  • Genova: Via, Lungomare di Pegli, 235r; Via Giovanni Tommaso Invrea, 65
  • Livorno: Viale degli Avvalorati, 58/60
  • Messina: Piazza della Repubblica, 18
  • Napoli: Via Giulio Cesare 4/6/8; Corso Arnaldo Lucci 163; Via Macello, 22 (Pompei, NA)
  • Olbia: Via Baldassarre Longhena, 21
  • Palermo: Corso Calatafimi, 220; Via Abela Gaetano, 8
  • Parma: Borgo Felino, 65; Viale Gian Paolo Usberti, 337
  • Pisa: Via Santa Maria, 83
  • Ravenna: Via di Roma, 121
  • Rovigo: Via Marcello Grimani, 8.
  • Siracusa: Via Tisia, 150
  • Taranto: Galleria di Mongolfiere, Via per Montemesola
  • Treviso: Viale Bartolomeo D’Alviano, 54; Via XI Febbraio, 68 (Conegliano, TV)
  • Trieste: Via dell’Istria 14
  • Udine: Viale Palmanova, 420.
  • Venezia: Calle Larga dei Bari, 1108; Campiello Cà Angaran, 3716; Calle Lunga, 5176A; Via XX Settembre, 70

Naturalmente, l’elenco è indicativo e altri ATM potranno essere aggiunti successivamente, man mano che aumenta l’interesse verso le criptovalute anche in Italia.

Conviene comprare bitcoin in un ATM?

In effetti i discorsi da fare sono due: uno prettamente pratico e uno economico.

Riguardo al primo, conviene utilizzare ATM bitcoin solo se si è davvero pratici, se si sa bene come funzionano le criptovalute.

Per i neofiti che si stanno avvicinando solo ora al mondo delle criptovalute, è sicuramente meglio approfondire prima il tema. Se non si ha dimestichezza, infatti, si rischia di incappare in qualche truffa o di fare procedimenti sbagliati (spesso anche irreversibili).

Oppure può capitare di fare male i conti e ritrovarsi ad acquistare o vendere qualcosa non ottenendo ciò che si prevedeva.

Poi naturalmente c’è da considerare l’aspetto economico. Per acquistare bitcoin da ATM esterni, si paga una commissione del 10% dell’importo versato, oltre alla commissione di rete per trasportare la criptovaluta dall’exchange online al wallet personale.

Bisogna poi tenere conto anche dei costi di spostamento, giacché questi particolari ATM non sono molto diffusi e si trovano generalmente nei centri delle città principali.

Per installare un ATM bitcoin c’è da considerare un costo che va dai 3.000 agli 8.000 euro circa per l’acquisto, escludendo i costi relativi alla manutenzione, che col tempo sarà necessaria.

Conclusioni

Gli ATM bitcoin sono simili agli ATM ordinari, con la differenza che non si preleva denaro materiale: si tratta pur sempre di denaro virtuale.

Consentono di comprare criptovalute versando denaro contante, ma alcuni modelli permettono anche di venderle.

Puoi anche valutare di acquistarne uno da tenere in casa, tenendo conto però dei costi dell’investimento iniziale e la manutenzione nel tempo. Se fai molte operazioni, potresti ammortizzare però col tempo quelli dovuti alle commissioni ancora abbastanza elevate.

Occorre stare attenti alle truffe, che purtroppo sono cresciute molto in concomitanza con l’aumento dell’interesse intorno alle criptovalute.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti