IOTA (MIOTA): Prezzo, Andamento - Guida all'investimento

IOTA (MIOTA): Cos’è, prezzo e andamento - Guida all'investimento

Guida definitiva a IOTA (MIOTA): come funziona, quotazione e andamento. Scopri le ultime news
Guida definitiva a IOTA (MIOTA): come funziona, quotazione e andamento. Scopri le ultime news

Tra le criptovalute più interessanti troviamo IOTA (MIOTA), che si distingue per la sua unicità dal punto di vista tecnologico.

In questa guida completa su IOTA approfondiremo questa particolare criptovaluta, che prende il nome dal mondo dell’Internet of Things. Vediamo quindi più nel dettaglio di cosa si tratta, come funziona precisamente IOTA e quali sono le sue potenzialità in termini di investimento.

Cos’è IOTA (MIOTA)

IOTA (MIOTA) nasce nel 2015 grazie al lavoro di David Sønstebø, Sergey Ivancheglo, Dominik Schiener e Serguei Popov, ma viene immessa sul mercato solo due anni più tardi dalla IOTA Foundation, che detiene il 5% dei token complessivi. Quest’ultima è un ente no profit che dedica la propria attività alla ricerca e allo sviluppo tecnologico del progetto.

Negli anni la IOTA Foundation ha stipulato importanti collaborazioni con aziende tech del calibro di Microsoft, Cisco, Bosch, Huawei e Foxconn, con l’obiettivo di promuovere la tecnologia di IOTA e il suo utilizzo  Nel corso del 2017 la criptovaluta acquisì una grande notorietà, tanto da imporsi come il quarto crypto asset del mercato, e a dicembre di quell’anno vantava una capitalizzazione di mercato superiore ai 12 miliardi di dollari.

A differenza delle criptovalute classiche, IOTA non è costruita su una sua blockchain, bensì su un libro mastro che assume il nome di Tangle – letteralmente “groviglio” –  una sorta di libro mastro grazie al quale si può eliminare ogni costo di gestione e commissione di trasferimento. Più nel dettaglio, il Tangle opera mediante un registro decentralizzato, di conseguenza la circolazione dei token MIOTA non richiede l’attività di mining, o quanto meno non il mining che siamo abituati a conoscere; ogni transazione si verifica parallelamente a un’altra, e assume peculiarità del tutto differenti.

Ciononostante, per far si che ognuna di esse vada a buon fine, è richiesto agli utenti di convalidarne altre due. Di fatto, gli utenti svolgono una serie di operazioni paragonabili a quelle svolte dai miner di Bitcoin o di altre criptovalute. Si deve però sottolineare che le transazioni convalidate non danno accesso ad alcuna ricompensa.

IOTA è una criptovaluta ideata per integrarsi a pieno con l’Internet of Things (IoT), neologismo con il quale si indicano macchinari e attrezzature di nuova generazione capaci di interconnettersi tra di loro ed eseguire compiti molto complessi, scambiandosi informazioni e dati attraverso la rete; inoltre, come anticipato, è proprio dall’IoT che la crypto IOTA prende il suo nome.

Prezzo e andamento di IOTA 

Tra giugno e dicembre 2017 le quotazioni di IOTA andarono incontro a una forte crescita: +911%, con il raggiungimento del massimo storico sopra i 5,30 $ pochi giorni prima di Natale. Tali performance non passarono inosservate, e buona parte degli investitori iniziò a guardare con grande interesse IOTA. In pochi mesi la criptovaluta divenne una delle 15 valute digitali con la più alta capitalizzazione di mercato.

Purtroppo l’entusiasmo sorto attorno a IOTA fu smorzato dai movimenti ribassisti che interessarono il mercato durante il primo semestre del 2018. La criptovaluta iniziò a perdere sempre più terreno, e come si può osservare dal grafico di IOTA, tra il 2019 e il 2020 il valore si è mantenuto sotto la soglia psicologica degli 0,50 $. A marzo 2020 il prezzo di ogni MIOTA toccò il minimo storico di 0,11 $.

Come è possibile osservare dal grafico qui presente, che riporta l’andamento e le quotazioni di IOTA (MIOTA) nel tempo, dopo un crollo che ha toccato 0,28 €, nell’ultimo periodo sta risalendo toccando cifre intorno ai 0,36 €.


Dove Comprare IOTA

Fortunatamente al giorno d’oggi non è difficile trovare piattaforme dove comprare IOTA in maniera semplice e rapida. Ovviamente tutti gli exchange offrono la possibilità di acquistare IOTA con criptovalute quali Bitcoin o Ethereum. In alternativa, è possibile eseguire l’acquisto di IOTA mediante le stablecoin ancorate al dollaro USA, come ad esempio Tether.

Se non si hanno a disposizione delle criptovalute da scambiare, si può optare per l’acquisto di IOTA con valuta Fiat, un’opzione offerta dalle principali piattaforme di investimento. Ecco una lista delle migliori in circolazione.

Commissioni maker/taker
Deposito minimo
Criptovalute disponibili
Conto demo
Commissioni:
0,1%/ 0,15%
Deposito minimo: 25€
Criptovalute: 50+
Conto demo: No
Commissioni:
1%/1%
Deposito minimo: 50$
Criptovalute: 50+
Conto demo:
Commissioni:
zero
Deposito minimo: 100€
Criptovalute: 19
Conto demo:

Binance

Binance è uno dei crypto exchange più utilizzati al mondo, e offre una vastissima gamma di strumenti per il trading e migliaia di criptovalute da scambiare o custodire. Una volta aperto un account su Binance, è necessario verificare la propria identità e ricaricare il conto, così da poter eseguire il primo acquisto di IOTA (MIOTA). Se si decide di depositare criptovalute, basterà inviare quest’ultime all’indirizzo collegato al wallet di Binance, in caso contrario, si possono depositare fondi in valuta Fiat con carta di credito, carta di debito o bonifico bancario.

BitFinex

BitFinex è stato il primo exchange in cui IOTA fu listata nel 2017, e negli anni il volume di scambi relativi la crypto in oggetto è rimasto abbastanza alto. Al pari di Binance, anche su BitFinex è possibile comprare IOTA con valuta Fiat, in questo caso dollaro USA, euro, sterlina britannica e yen, in aggiunta a Bitcoin ed Ethereum. Dopo aver eseguito la registrazione sarà necessario verificare l’account, così da poter fare il primo deposito e acquistare i token MIOTA al prezzo corrente. Se lo si ritiene opportuno, si può anche piazzare un ordine di acquisto futuro, in attesa che le quotazioni raggiungano un livello ritenuto più allettante.

Bitpanda

Bitpanda è una piattaforma molto completa, che permette di eseguire operazioni di compravendita sulle principali criptovalute. Su Bitpanda si può investire anche su azioni, ETF e materie prime. Dopo aver effettuato la registrazione e aver verificato l’account, si dovrà ricaricare il conto per procedere all’acquisto di MIOTA. Su Bitpanda è possibile depositare fondi in euro con carta di credito o debito, o in alternativa con un bonifico bancario. Bitpanda applica delle commissioni sulle operazioni di compravendite dei crypto asset: si parla di una commissione media dell’1,49% per gli acquisti e dell’1,29% per le vendite.

Valore IOTA (MIOTA)/Euro

Attualmente il tasso di cambio IOTA/USD si mantiene in un range tra 0,35$ e 0,4$, mentre quello IOTA/EURO si mantiene compreso tra 0,34€ e 0,38€. Da inizio anno, il valore di IOTA ha raggiunto il suo livello minimo pari a 0,24$ il 12 maggio, al quale si associa una flessione dell’83% rispetto al livello massimo di 1,41$ registrato il 1 gennaio.

Ecco un comodo strumento di conversione, utile per conoscere in tempo reale a quanti euro corrisponde una determinata quantità di IOTA (e viceversa), secondo la quotazione aggiornata.

Come Guadagnare con IOTA

Il modo più semplice per guadagnare con IOTA consiste nell’eseguire operazioni di trading mediante un exchange. Si acquista quindi la criptovaluta nel momento in cui si verificano flessioni consistenti del suo prezzo, e la si rivende sul mercato quando le sue quotazioni tornano a salire.

Come accade per qualsiasi altra valuta digitale, il trading su IOTA presenta numerosi rischi, inclusa la perdita totale del proprio capitale a causa delle forti oscillazioni del valore della crypto. Per tali motivi, non è da considerarsi come una facile opportunità di guadagno.

IOTA mining

A differenza di altre criptovalute, IOTA non può essere minata, poiché tutti i token sono già stati distribuiti sul mercato nel corso della sua Initial Coin Offer (ICO) che ha avuto luogo nel 2017. Dopotutto, IOTA non è dotata di una sua blockchain, e non utilizza pertanto né il protocollo Proof-of-Work puro, né tanto meno il protocollo Proof-of-Stake.

Come comprare IOTA

L’utente che desidera comprare IOTA ha davanti a sé due opzioni:

  • Acquistarla a prezzo di mercato
  • Acquistarla a un prezzo futuro inferiore a quello di mercato.

La prima via è la più semplice da percorrere, e comporta un acquisto istantaneo, soprattutto se si decide di acquistare MIOTA tramite carta di credito, negli exchange che lo permettono. Se si pensa che in futuro il valore di IOTA sarà inferiore rispetto a quello attuale, si potrà piazzare un ordine di acquisto per un determinato prezzo, che sarà eseguito solo se le quotazioni della crypto toccheranno la soglia desiderata.

Per esempio, ipotizziamo che un trader voglia inserire un ordine di acquisto per 1.000 MIOTA al prezzo di 0,55$, per un corrispettivo di 550$. Se in futuro il prezzo di IOTA toccherà la soglia indicata, l’ordine andrà a buon fine. In caso contrario, il trader può valutare di rimuoverlo e piazzarne un altro a un prezzo diverso.

Oltre a comprare IOTA direttamente e detenerla nei propri wallet digitali, è possibile aprire una posizione d’acquisto mediante i CFD, acronimo di “Contract For Difference”, grazie alle numerose piattaforme di trading che offrono simili strumenti. Con i contratti per differenza, il trader ha accesso alla negoziazione sul sottostante, in questo caso IOTA o altre criptovalute, sebbene non sia detentore del bene in oggetto. Il trader quindi non dovrà premurarsi di amministrare in prima persona un crypto wallet.

Di contro, il mancato possesso diretto della valuta digitale non gli permette di scambiarla con un determinato crypto asset. Infatti i proventi delle operazioni con CFD sono accreditati in dollari o euro, anziché in Bitcoin.

*Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell’UE. I consumatori non sono tutelati. Possono essere applicate imposte sui profitti.

Come vendere IOTA

Gli utenti che vogliono vendere IOTA su un exchange hanno davanti a loro due vie per farlo:

  • Vendere la criptovaluta al prezzo di mercato
  • Impostare un ordine di vendita a un prezzo futuro

Nel primo caso, ci si limiterà a inserire un ordine di vendita sull’exchange selezionato, e l’operazione si risolverà in tempi non lunghi. Vendere una criptovaluta al prezzo di mercato è molto vantaggioso, in quanto si tratta di una procedura molto rapida e di facile esecuzione.

Ciononostante, se si scambia la valuta digitale al valore di mercato corrente e in futuro le quotazioni salgono di molto, si rischia di non riuscire a massimizzare il profitto legato al trading di MIOTA; dopotutto, si deve ricordare sempre che le criptovalute sono caratterizzate da una grande volatilità, che può portare enormi cambiamenti di prezzo anche nel giro di poche giorni o poche ore. Inoltre, nella vita quotidiana non sempre si è in condizione di eseguire operazioni di vendita in tempo reale.

Supponiamo, per esempio, che un trader debba distogliere l’attenzione dallo schermo per via di un impegno di natura personale. Durante la sua assenza, il prezzo di un crypto asset in suo possesso registra un ottimo rialzo, salvo poi tornare a scendere ai livelli iniziali. Nell’esempio ivi illustrato, il trader ha perso una buona occasione per

Per tutelare il loro portafoglio crypto dalle turbolenze del mercato, ed eventualmente limitare le perdite, si può decidere d’impostare un ordine di vendita futura su i token MIOTA in possesso, che saranno scambiati per altre valute digitali solamente se si toccano determinati livelli di prezzo inferiori a quelli odierni. In questo caso si parla di ordine stop loss, da non confondere con l’ordine limite, con il quale s’identifica l’ordine di vendita che viene eseguito automaticamente quando il prezzo di una crypto raggiunge un livello molto più alto rispetto a quello odierno.

Per fare dei comuni esempi: se un trader ha comprato IOTA quando il suo prezzo era pari a 0,60$, un possibile ordine stop loss potrebbe essere fissato sulla soglia dei 0,50$. Al contrario, un ordine limite potrebbe scattare una volta che il prezzo abbia raggiunto 0,70$.

*Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell’UE. I consumatori non sono tutelati. Possono essere applicate imposte sui profitti.

Wallet IOTA (MIOTA) raccomandati

Quando si parla di wallet per IOTA, occorre fare una distinzione tra i c.d. “wallet puri” e gli exchange. I primi sono strumenti con i quali si può custodire una criptovaluta sul proprio Pc, sui dispositivi mobili o sui dispositivi hardware esterni. Benché rimangano molto popolari tra la clientela, tali wallet non consentono di effettuare scambi tra diverse valute virtuali. Di conseguenza, il possessore di un wallet IOTA puro dovrà trasferire i suoi fondi su un’altra piattaforma, se desidera convertirli in Bitcoin o altre valute virtuali.

Se si desidera scambiare gli IOTA in maniera più celere, è preferibile ricorrere ai wallet degli exchange. Negli ultimi tempi numerosi exchange hanno inoltre aperto alla possibilità di vendere IOTA in cambio di dollari o euro.

Facilità d'uso
Costo Download / Commissioni
Token supportati
Metodi di Pagamento
Ideale per:
Facile
Costo Download / Commissioni: Gratis / 1%-3,99%
Token supportati: 500+
Metodi di Pagamento: Carta , Bonifico
Ideale per:
Facile
Costo Download / Commissioni: Gratis / Zero
Token supportati: 600+
Metodi di Pagamento: Carta , Bonifico

Trust Wallet

Trust Wallet è un portafoglio per criptovalute di proprietà di Binance, disponibile per i dispositivi mobili con sistema operativo iOS o Android. Si tratta di un wallet software decentralizzato, in quanto solo gli utenti possiedono le chiavi private per accedere ai loro account. Trust Wallet supporta tutti i token BEP-20 registrati sulla BNB smart chain, e dopo averlo scaricato sul proprio tablet o smartphone, occorrerà creare un indirizzo al quale inviare gli IOTA acquistati in precedenza su un’altra piattaforma. Per far ciò, è sufficiente inserire la stringa alfanumerica del contratto, reperibile su BscScan o su CoinMarketCap, nell’apposito spazio della sezione “Aggiungi token personalizzati”, facendo molta attenzione a selezionare la BNB smart chain.

Se l’utente desidera scambiare gli IOTA presenti all’interno del suo portafoglio con altre crypto, gli basterà collegare Trust Wallet a una delle numerose applicazioni decentralizzate – meglio note come “dApp” – supportate dal software. Si ricorda che una dApp è una piattaforma per la compravendita di valute digitali che non è gestita da un’entità centrale.  Tale elemento la rende molto diversa dai comuni exchange, che sono di proprietà di una sola azienda. Dopo aver collegato Trust Wallet a una dApp come Pancakeswap o Uniswap, solo per citare le più popolari, sarà possibile scambiare IOTA per Bitcoin, Ethereum o altre criptovalute. Lo scambio avverrà a seconda della pool di liquidità selezionata.

Pro e Contro di IOTA

Pro
Contro
Pro
  • IOTA è una criptovaluta completamente decentrata e scalabile
  • Le transazioni sono molto più rapide rispetto a Bitcoin e prive di costi di commissione
  • La rete presenta elevati livelli di sicurezza
  • Il prezzo di IOTA è attualmente molto conveniente
Contro
  • Non è una criptovaluta minabile al pari di Bitcoin
  • La sua tecnologia è utilizzabile in un settore ancora in fase di sviluppo
  • L’andamento di IOTA negli ultimi 4 anni è stato fortemente ribassista
  • Molti investitori sembrano aver perso il loro interesse per IOTA

Conclusioni

Come abbiamo avuto modo di vedere, IOTA è una criptovaluta che presenta diversi vantaggi, primo fra tutti il ruolo che potrebbe ricoprire nell’implementazione dei sistemi IoT e i micro-pagamenti. Grazie al Tangle, le transazioni sono molto più rapide rispetto ad altre criptovalute, Bitcoin in primis. L’assenza di commissioni sui trasferimenti è un altro importante vantaggio competitivo che MIOTA può vantare su altre valute digitali.

Dal punto di vista di un trader, investire in IOTA potrebbe risultare vantaggioso nel lungo periodo, essendo il valore di questa criptovaluta ancora molto basso, se paragonato ai livelli massimi raggiunti tra il 2017 e il 2018. Tuttavia, è pur sempre vero che dal 2017 a oggi la platea di sostenitori di IOTA è andata sempre più riducendosi. Al giorno d’oggi la valuta non risulta essere tra quelle che fanno più gola al mercato. Il fatto che non sia possibile eseguire mining di IOTA comporta una limitazione notevole per i possessori dei token, i quali si vedono privati di un metodo di guadagno che può essere molto remunerativo; basti pensare che il mining di Bitcoin o di Ethereum può generare profitti per decine di migliaia di dollari.

Gli analisti non hanno fornito un parere univoco circa l’andamento di breve-medio periodo di MIOTA, elemento che lascia spazio al cauto ottimismo di alcuni trader; è verosimile vedere IOTA superare 1$ di valore in futuro. Tuttavia, ma non è possibile sapere con certezza quando e se tale soglia si tramuterà in un supporto forte o si vedranno nuove correzioni.

Alla luce di tutto ciò, si consiglia di non prendere scelte avventate e di valutare molto attentamente se investire o meno in IOTA. Il trading di criptovalute è rischioso e può portare ingenti perdite, soprattutto se eseguito senza tenere conto di analisi accurate.

Domande Frequenti su IOTA

Quanto vale un MIOTA?

Dopo il tonfo dell’11 maggio al momento il prezzo di ogni token MIOTA oscilla intorno a  0,36€; le attuali quotazioni della criptovaluta sono ben distanti dai livelli osservato a inizio 2022 e dal massimo storico di 5,36$ raggiunto nel dicembre 2017.

Quanti IOTA esistono?

In totale esistono 2.779.530.283.277.761 IOTA, ma si deve tenere a mente che l’unità di misura più utilizzata per questa criptovaluta è il Megaiota (MIOTA), che equivale a un milione di IOTA. Di conseguenza, l’offerta complessiva espressa in MIOTA è pari a 2.779.530.283 token.

Come si mina questa criptovaluta?

Non è possibile minare IOTA nello stesso modo con il quale si minano Bitcoin, dato che tutti i token sono stati distribuiti nel corso della ICO. Ciononostante, ogni utente che effettua transazioni deve convalidarne altre due attraverso una variante del protocollo Proof-of-Work, a fronte di un consumo di elettricità molto modesto. Questo meccanismo non dà però la possibilità di ricevere ricompense, come accade invece per il mining di Bitcoin o altre criptovalute.

Come posso spendere i miei MIOTA?

I possessori di token MIOTA possono scambiarli con altre criptovalute, e registrare così delle plusvalenze derivanti dall’apprezzamento di IOTA sul Bitcoin o le valute Fiat.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti