Come trasferire bitcoin e altre criptovalute tra exchange (guida)

Come trasferire bitcoin e altre criptovalute tra exchange (guida)

Vediamo come funziona il trasferimento di criptovalute da un exchange a un altro: requisiti, tempistiche, commissioni e accortezze.
Vediamo come funziona il trasferimento di criptovalute da un exchange a un altro: requisiti, tempistiche, commissioni e accortezze.

Come trasferire le proprie criptovalute da un exchange all’altro? L’operazione di trasferimento di Bitcoin e altre cripto è molto delicata, poiché tale processo è generalmente anche irreversibile.

Per questo motivo bisogna effettuare con cura tutti i passaggi, ricontrollando attentamente il riepilogo per assicurarsi che sia davvero tutto sia ok prima dell’invio definitivo. L’operazione consiste dunque concretamente nel prelevare le criptovalute dall’exchange nel quale si detengono i fondi per inviarle a un altro exchange.

I motivi alla base dello spostamento delle criptovalute tra due exchange possono essere diversi: ad esempio può succedere che un servizio risulta più conveniente per l’acquisto di criptovalute, mentre un altro dà maggiore sicurezza per la loro conservazione, oppure si ha la necessità di trasferirli a qualcuno che ha fornito l’indirizzo di destinazione.

In questa guida completa capiremo meglio come fare per trasferire criptovalute da un exchange all’altro e quali sono le tempistiche necessarie per questa operazione. Ci concentreremo in particolare sulla piattaforma Bitpanda, semplice e sicura da utilizzare.

Trasferire criptovalute da un exchange a un altro: come funziona

Vediamo dunque come funziona il trasferimento di criptovalute da un exchange a un altro, e più in particolare quali sono i requisiti, le tempistiche e le commissioni previste.

Cosa serve per il trasferimento

Per spostare criptovalute da un exchange a un altro sarà necessario prima di tutto essere registrati sui due exchange in questione ed essere proprietari dei due conti. Naturalmente bisognerà anche avere a disposizione dei fondi sufficienti per completare l’operazione. Nel caso in cui il passaggio dei fondi sia verso terzi, occorrerà anche l’indirizzo della persona destinataria.

In linea di massima, i passaggi da seguire sono i seguenti:

  1. selezionare la criptovaluta da inviare
  2. avere l’indirizzo di deposito del wallet (proprio o di terzi)
  3. scegliere la rete
  4. selezionare la quantità di criptovaluta da inviare
  5. controllare il riepilogo finale prima della conferma

Quali sono le tempistiche

Le tempistiche necessarie per portare a termine il trasferimento delle criptovalute dipendono generalmente da tre fattori, ossia: la criptovaluta che si intende trasferire, la piattaforma di exchange usata e la condizione della rete utilizzata (diversa per ogni exchange).

I tempi necessari per il trasferimento vanno generalmente dai 5 ai 60 minuti. Non trattandosi di un trasferimento immediato, potrebbe quindi essere necessario un po’ di tempo prima che una particolare transazione venga confermata e che i Bitcoin o le criptovalute trasferite compaiano sul wallet di destinazione.

Il trasferimento immediato delle crypto si ha infatti soltanto quando avviene all’interno di uno stesso exchange. Funziona quindi un po’ come per le banche o per le altre piattaforme di transazione virtuali, come PayPal ad esempio.

Quali sono le commissioni

Anche nel caso delle commissioni da considerare, tutto dipenderà dall’exchange utilizzato. Ogni piattaforma di scambio utilizza infatti una propria politica specifica riguardo alle “fees”, ed è proprio per questo che il fattore commissioni ha un peso cruciale al momento della scelta dell’exchange da utilizzare.

In alcuni casi, poi, potrebbe non trattarsi di commissioni fisse: di conseguenza, i costi potrebbero risultare diversi in alcune situazioni specifiche. Se si verifica una congestione di Bitcoin sulla blockchain, ad esempio, i costi di commissione previsti potrebbero aumentare anche di molto.

Come fa giustamente notare Bitpanda, un prelievo di Bitcoin potrebbe richiedere più tempo rispetto alla conferma di altre transazioni in criptovaluta. Ciò è dovuto all’ambiente della rete. Su questa piattaforma, inoltre, è possibile controllare lo stato della transazione nel Blockchain Explorer, una volta ottenuto l’ID.

Se nel Blockchain Explorer lo stato della transazione è “Transazione non confermata”, sarà necessario attendere la prima conferma da parte della rete. Il tempo di attesa può arrivare anche a un’ora o più, a seconda del carico di lavoro della rete Bitcoin e dell’ora del prossimo blocco trovato.

Le accortezze da avere durante il trasferimento

Abbiamo prima accennato al fatto di porre la massima attenzione mentre si esegue questa operazione, essendo irreversibile. Se per qualche motivo si sbagliasse indirizzo o rete, infatti, si rischierebbe di perdere i propri Bitcoin o le proprie criptovalute.

Ecco i passaggi da seguire per effettuare dei trasferimenti di criptovalute in sicurezza:

  1. scegliere la criptovaluta da spostare
  2. copiare e incollare (soluzione ideale perché trattandosi di codici lunghi si ovvia al rischio di sbagliare) oppure scrivere con estrema attenzione l’indirizzo del wallet che riceverà i BTC
  3. scegliere la rete (anche qui occorre fare molta attenzione a scegliere la rete corretta, anche un errore del genere potrebbe farti perdere bitcoin)
  4. scrivere la quantità di BTC (o di altra criptovaluta) che si intende trasferire
  5. cliccare sul pulsante “Invia”

Fatto questo, sarà possibile controllare nel dettaglio il riepilogo dell’operazione. Diventa quindi assolutamente importante verificare che tutto sia corretto anche in questa fase, e confermare poi per inviare e registrare la transazione all’interno della blockchain.

Quando il trasferimento sarà completato, si riceverà una notifica dal wallet al quale sono stati inviati i BTC. L’altro exchange, infatti, dovrà avvisare l’utente della corretta ricezione dei Bitcoin.

Trasferimento criptovalute a Bitpanda (da altro exchange)

bitpanda trasferire criptovalute

Vediamo ora nel dettaglio un caso specifico, relativo alla piattaforma di exchange di Bitpanda, una delle più utilizzate al mondo.

Quali criptovalute si possono trasferire

Di seguito è possibile leggere un elenco delle criptovalute che gli utenti iscritti all’ exchange Bitpanda possono trasferire da questa piattaforma:

Quali sono le commissioni

Bitpanda imposta automaticamente le commissioni per i prelievi di criptovaluta: in questo modo la transazione viene confermata in anticipo, ma non viene pagata in eccesso.

Per garantire questa cosa, la piattaforma regola in maniera dinamica la commissione in base alla congestione della rete. Inoltre, utilizza sempre diverse tecniche, come per esempio il Segregated Witness e il batching delle transazioni, allo scopo di ridurre ulteriormente le commissioni imposte agli utenti.

A proposito di commissioni, occorre tener presenti i seguenti aspetti:

  1. le commissioni sono necessarie affinché una transazione sia inclusa nel blocco successivo
  2. la commissione effettiva da pagare è variabile e dipende dalla rete
  3. le commissioni di transazione Bitcoin sono fissate a un paio di centesimi, indipendentemente dall’importo che si invia

La procedura passo dopo passo

Prima di vedere nello specifico come trasferire criptovalute da Bitpanda a un altro exchange, occorre assicurarsi di non inviare mai le monete di una criptovaluta a un indirizzo di un’altra criptovaluta. Se ciò accade, infatti, le monete andranno perse. Meglio quindi visionare sulla piattaforma gli importi minimi di prelievo, i costi di transazione e i formati di indirizzo utilizzati.

La piattaforma precisa anche che Bitcoin ed Ethereum (così come i Token ERC20) non sono progettati per le piccole transazioni. Se queste piccole transazioni venissero processate, la maggior parte dell’importo della transazione verrebbe spesa in commissioni derivanti dalla rete blockchain.

In caso di problemi con la transazione, si possono fare due cose:

  1. controllare se la risorsa è in modalità solo trading o in manutenzione
  2. controllare se la piattaforma ha inviato un’email riguardo alla prova dei fondi.

Vediamo ora come eseguire questa operazione da desktop e da dispositivi mobile Android e iOS.

Desktop

  1. accedere all’account
  2. cliccare su Invia (in alto a destra)
  3. scegliere la criptovaluta che si desidera inviare
  4. inserire l’indirizzo di destinazione
  5. indicare l’importo
  6. cliccare su Vai al riepilogo
  7. controllare che sia tutto corretto e cliccare su Conferma
  8. leggere l’email di conferma
  9. cliccare su Conferma transazione

Android

  1. accedere all’account
  2. andare sul tasto Trade (al centro)
  3. andare su Invia
  4. scegliere la criptovaluta che si vuole trasferire
  5. inserire l’indirizzo di destinazione
  6. scegliere l’importo da inviare e premere su Continua
  7. confermare di aver letto il messaggio visualizzato e premere su Continua
  8. controllare il riepilogo
  9. se è tutto corretto, selezionare Invia adesso
  10. leggere l’email di conferma
  11. selezionare Conferma transazione

iOS

  1. accedere all’account
  2. toccare il pulsante Trade (al centro)
  3. premere su Invia
  4. scegliere la criptovaluta da inviare
  5. inserire l’indirizzo di destinazione
  6. indicare l’importo da inviare e premere su Continua
  7. confermare di aver letto il messaggio visualizzato e premere su Continua
  8. controllare il riepilogo
  9. se è tutto corretto, premere su Invia
  10. leggere l’email di conferma
  11. selezionare Conferma transazione

Come trasferire criptovalute da Binance a Bitpanda

Vediamo ora più nel dettaglio in che modo è possibile trasferire criptovalute da Binance a Bitpanda. Perché proprio questi due exchange in particolare? Perché il primo è allo stato attuale il più grande al mondo per volumi di transazioni giornalieri, mentre il secondo risulta molto vantaggioso per i tanti servizi che offre, a fronte di un’estrema semplicità di utilizzo e un elevato livello di sicurezza.

Ecco quindi i passaggi da effettuare.

Copiare indirizzo su Bitpanda

Accedere al conto Bitpanda e dalla dashboard cliccare sul pulsante “Deposito”.
A questo punto sarà necessario:

  1. cliccare su Criptovalute
  2. cercare la criptovaluta che si vuole trasferire
  3. cliccare su di essa

Se si è alla prima operazione, Bitpanda chiederà di creare un nuovo indirizzo del portafoglio. Per farlo sarà sufficiente cliccare sul pulsante “Crea un nuovo indirizzo”. Una volta creato l’indirizzo del wallet, bisognerà copiarlo per comunicare a Binance dove inviare i fondi da trasferire.

Occhio poi sempre alle commissioni, da considerare in base alla quantità di criptovalute trasferite.

Effettuare il prelievo da Binance

Una volta copiato l’indirizzo del proprio wallet, ci si dovrà collegare a Binance per procedere con il prelievo delle criptovalute.

Dalla dashboard principale, bisognerà andare su “Wallet” e poi su “Wallet spot”.

Prima di procedere con il prelievo, ci si dovrà assicurare di avere una quantità sufficiente di criptovalute per poter trasferire i fondi. A questo punto sarà quindi possibile procedere con il prelievo: dalla pagina del conto basterà cliccare sul pulsante “Preleva” e poi sulla tab “Criptovaluta”.

Fatto ciò, sarà sufficiente selezionare la criptovaluta e procedere con il prelievo, seguendo questi passaggi:

  1. scegliere la criptovaluta
  2. incollare l’indirizzo del portafoglio di Bitpanda (copiato in precedenza)
  3. verificare che la rete si sia aggiornata automaticamente una volta incollato l’indirizzo
  4. indicare la quantità da prelevare
  5. cliccare su “Prelievo”
  6. controllare il riepilogo dell’operazione.

Una volta verificato che tutto sia corretto, basterà cliccare sul pulsante “Continua”.

In base alle proprie impostazioni, si dovranno completare i passaggi di sicurezza per confermare l’operazione. Completata questa procedura, cliccare sul pulsante “Invia”. Si aprirà un’ultima finestra di conferma, dove si dovrà cliccare sul pulsante “Completa”.

Ricevere fondi su Bitpanda

Dopo aver cliccato sul pulsante “Completa”, l’operazione verrà inoltrata alla rete della criptovaluta in questione. I tempi previsti dovrebbero essere compresi tra i 5 e i 10 minuti. Come detto in precedenza, però, le tempistiche dipendono da diversi aspetti.

Trascorso questo lasso di tempo, i fondi saranno trasferiti nel conto Bitpanda al netto delle commissioni di trasferimento e deposito.

Considerazioni conclusive

In questa guida completa su come trasferire criptovalute da un exchange all’altro, abbiamo visto nel dettaglio quali sono i passaggi da seguire per completare l’operazione con successo, facendo l’esempio della nota piattaforma di Bitpanda, una delle più apprezzate dagli utenti.

Ogni passaggio dovrà essere eseguito con la massima cautela, in quanto in seguito non si potrà più tornare indietro. Un’operazione di questo tipo è infatti irreversibile e, una volta conclusa, l’utente non potrà recuperare dei fondi inviati per sbaglio, ad esempio. Per lo stesso motivo bisognerà fare molta attenzione e leggere con cura il riepilogo finale, prima di dare la conferma definitiva. In questo modo sarà possibile correggere eventuali errori ed evitare così di mettere a rischio le proprie criptovalute.

Domande frequenti sul trasferimento di criptovalute

Come spostare crypto da un exchange all'altro?

I passaggi da eseguire sono i seguenti:

  1. selezionare la criptovaluta da inviare
  2. avere l’indirizzo di deposito del nostro wallet o di quello di terzi
  3. scegliere la rete
  4. selezionare la quantità di criptovaluta da inviare
  5. guardare con attenzione il riepilogo finale prima della conferma

Come trasferire criptovalute su conto corrente?

Non è possibile trasferire direttamente criptovalute sul tuo conto bancario. Dovrai convertire le criptovalute in valute FIAT. Per farlo, dovrai utilizzare un Exchange, uno scambio p2p o bancomat crittografici.

 

Come scambiare criptovalute in Euro?

Occorre utilizzare una piattaforma come gli Exchange, che abbiano però, oltre agli asset digitali, anche valute FIAT per poterlo fare. Una soluzioni fortemente consigliata è quella offerta da Bitpanda, che consente altresì di spendere le criptovalute detenute per il proprio shopping – sia in negozi fisici che store virtuali – mediante la Bitpanda card.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti