Recensione NordVPN: Guida all'uso e Opinioni (aggiornata 2024)

Recensione NordVPN: Guida all'uso e Opinioni (aggiornata 2024)

Facile da utilizzare, veloce e sicura: NordVPN è tra le reti vpn migliori sul mercato. Scopriamo nel dettaglio come funziona e cosa offre.
Recensione NordVPN: Guida all'uso e Opinioni (aggiornata 2024)
Facile da utilizzare, veloce e sicura: NordVPN è tra le reti vpn migliori sul mercato. Scopriamo nel dettaglio come funziona e cosa offre.
Edoardo D'amato
Pubblicato il 28 feb 2024 - Aggiornato il 26 apr 2024

In questa recensione di NordVPN puoi trovare tutte le informazioni utili su uno dei migliori strumenti per tutelare la propria privacy e sicurezza quando si naviga online. Verranno analizzate le caratteristiche fondamentali, con un occhio di riguardo per le novità e le esclusive del provider.

Valuteremo sicurezza, velocità e facilità d’uso. Senza dimenticare l’assistenza clienti, le procedure di installazione e il confronto sui prezzi e gli abbonamenti.

L’obiettivo è quello di esplorare in dettaglio la VPN compresi punti di forza e di miglioramento, nonché tutti gli usi consigliati dallo streaming al gaming.

Con questa recensione di Nord VPN tracceremo un quadro chiaro per guidarti verso una scelta informata per la tua sicurezza online.

Cos’è NordVPN (e chi c’è dietro)

NordVPN

🌍 Server: 6300+ server in 111 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

NordVPN è una virtual private network sviluppata dalla società Nord Security. L’azienda in questione è una dei principali fornitori mondiali di soluzioni di sicurezza digitale e privacy per aziende e privati. I suoi prodotti sono stati scelti da milioni di clienti in tutto il mondo e apprezzati dai maggiori esperti di sicurezza informatica e dai principali media.

NordVPN è stata lanciata nel 2012 e oggi è utilizzata da circa 14 milioni di utenti connessi da ogni parte del mondo. Si tratta dunque di una realtà tra le più apprezzate nel panorama delle VPN: ciò è dovuto al fatto che l’azienda propone una suite completa per la protezione e la tutela della privacy degli utenti.

La sede legale è a Panama, un paese che non fa parte di alcuna alleanza per lo scambio di informazioni e che garantisce completa tutela della privacy degli utenti.

Tra gli altri prodotti di Nord Security troviamo NordPass, una soluzione di gestione delle password progettata per salvaguardare le credenziali degli utenti con la massima sicurezza. Poi c’è NordLocker per l’archiviazione crittografata e protezione file e documenti dai rischi online. Infine NordWL è una piattaforma che consente agli sviluppatori di integrare tecnologie di rete sicure nei propri prodotti. Questi strumenti complementari rafforzano l’ecosistema di sicurezza digitale di NordVPN, confermando il suo ruolo di leader nel settore della privacy e della sicurezza online.

 

Come funziona NordVPN: caratteristiche fondamentali

Entriamo nel vivo di questa recensione di NordVPN spresentando le sue principali caratteristiche, comprese le novità integrate negli ultimi mesi. Per una panoramica veloce su come funziona Nord VPN puoi riprodurre il video linkato sopra (sottotitolato in italiano).

1. Split tunneling

Lo split tunneling è una funzionalità avanzata che consente agli utenti una maggiore flessibilità e controllo. In poche parole permette di selezionare quali applicazioni devono essere protette dalla VPN e quali no e possono accedere direttamente a Internet senza passare attraverso il tunnel crittografato della VPN.

Questa funzionalità è particolarmente vantaggiosa per gli utenti che richiedono una connessione sicura per determinate attività online senza sacrificare l’accesso locale e la velocità per altre applicazioni.

Lo split tunnelling è disponibile su dispositivi Android e Windows.

2. Kill switch

ll kill switch è una delle funzionalità di sicurezza più importanti offerte da NordVPN, progettata per proteggere i dati dell’utente in caso di disconnessione inaspettata dalla VPN. Questo meccanismo agisce come una rete di sicurezza, interrompendo automaticamente il trasferimento di dati tra il dispositivo dell’utente e Internet se la connessione VPN dovesse cadere. In questo modo nessun dato sensibile può fuoriuscire o essere esposto.

In sostanza monitora costantemente la connessione VPN e, nel momento in cui rileva una disconnessione, blocca immediatamente l’accesso a Internet dal dispositivo dell’utente.

Il kill switch è essenziale per mantenere un alto livello di privacy e sicurezza online, specialmente in situazioni dove la connessione internet può essere instabile o in ambienti ad alto rischio come reti Wi-Fi pubbliche.

3. Dark Web Monitoring

Questo servizio monitora continuamente il dark web alla ricerca di informazioni personali dell’utente che potrebbero essere state esposte o rubate e, in caso di rilevamento, avverte immediatamente l’utente. Il dark web è una parte di Internet non indicizzata dai motori di ricerca convenzionali e spesso associata ad attività illecite, compreso il commercio di dati sensibili rubati.

Quando si attiva il Dark Web Monitor, Nord VPN scandaglia i database e i forum nascosti nel dark web per verificare se dettagli personali come indirizzi email sono stati compromessi. Se viene identificata una corrispondenza – ad esempio, un account email associato all’utente viene trovato in un database di credenziali rubate – NordVPN invia immediatamente una notifica di avviso. Questo consente all’utente di prendere provvedimenti tempestivi, come modificare le password o implementare misure di sicurezza aggiuntive, per prevenire accessi non autorizzati ai propri account.

Dunque, si tratta di una feature fondamentale per la prevenzione del furto d’identità e della compromissione dei dati.

4. Smart Play

Smart Play è una tecnologia esclusiva di Nord VPN che combina le funzionalità di una VPN con quelle di un servizio di DNS intelligente per offrire agli utenti un accesso sicuro e senza interruzioni a contenuti in streaming geograficamente limitati. Questa tecnologia è particolarmente utile per coloro che desiderano accedere a biblioteche di contenuti digitali, come film, serie TV, programmi sportivi e altri servizi di streaming da paesi diversi dal proprio, senza compromettere la velocità o la sicurezza della connessione.

Questa feature si basa su una tecnologia avanzata che automaticamente reindirizza le richieste di connessione attraverso un server DNS ottimizzato per lo streaming, senza necessità di configurazione manuale da parte dell’utente. Questo significa che, quando si tenta di accedere a un servizio di streaming che normalmente sarebbe bloccato a causa della posizione geografica dell’utente, Smart Play interviene per sbloccare il contenuto, mantenendo allo stesso tempo una connessione crittografata e sicura fornita dalla VPN. Non a caso, NordVPN è una delle migliori VPN per IPTV attualmente.

5. Threat Protection

Threat Protection è una funzionalità di sicurezza per combattere una vasta gamma di minacce online, dai malware ai fastidiosi annunci pubblicitari, fino ai tentativi di tracciamento da parte di terzi.

Quando attivato, monitora e analizza il traffico web in tempo reale per identificare e bloccare siti web pericolosi o dannosi prima che possano causare danni. Inoltre, questa funzionalità filtra e rimuove gli annunci pubblicitari invasivi e i tracker web, migliorando non solo la sicurezza ma anche la velocità di navigazione e l’esperienza generale dell’utente su Internet.

Utilizzando Threat Protection, gli utenti di Nord VPN non solo godono di tutti i benefici di una connessione VPN sicura, ma ottengono anche una protezione proattiva contro una vasta gamma di minacce online. Questo significa una maggiore sicurezza durante la navigazione, download più sicuri, e una diminuzione degli attacchi di phishing e malware. Inoltre, con la riduzione degli annunci pubblicitari e dei tracker, gli utenti possono aspettarsi una navigazione web più veloce e priva di interruzioni, migliorando significativamente l’esperienza online generale.

6. Meshnet

Meshnet funziona come una rete locale (LAN) sicura in cui connettere dispositivi direttamente tra loro attraverso Internet, con un alto livello di sicurezza e prestazioni. Utile per attività come condivisione di file, sessioni di lavoro in collaborazione, gaming in modalità multiplayer.

La velocità e la sicurezza sono garantite dalla tecnologia avanzata NordLynx, una versione ottimizzata del protocollo WireGuard.

Tutto il traffico tra i dispositivi nella rete Meshnet è crittografato e sicuro, mantenendo la privacy e proteggendo i dati da intercettazioni o accessi non autorizzati. Questo livello di sicurezza è paragonabile a quello delle connessioni VPN tradizionali, con il vantaggio aggiunto della diretta connettività tra dispositivi.

Gli utenti possono collegare fino a 10 dispositivi personali e 50 esterni, una flessibilità senza precedenti per le connessioni sicure. La configurazione è molto semplice e si svolge direttamente via app.

I server di NordVPN

server NordVPN

Nord VPN è uno dei provider con il maggior numero di server disponibili sul mercato, nello specifico sono oltre 6.200 server dislocati in più di 104 paesi in tutto il mondo. Tra di essi troviamo le località più popolari: Stati Uniti, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e non solo. L’utente può selezionare un server da una serie di città specifiche negli Stati Uniti e in Francia, Germania, Francia e Canada.

Questa vasta rete garantisce che gli utenti possano stabilire una connessione VPN praticamente da ogni angolo del pianeta. Di recente inoltre, il provider ha ampliato la sua offerta introducendo server con IP dedicato a Milano, oltre a nuovi server situati a Roma, ideati specificatamente per rispondere alle esigenze degli utenti localizzati nel centro e nel sud Italia.

La gamma di server NordVPN è variegata, oltre a quelli standard esistono server specializzati per diversi utilizzi:

  • Server per connessioni tramite IP dedicati;
  • Server con Double VPN: criptano i dati attraverso due server distinti per un livello di sicurezza rafforzato;
  • Server con supporto al P2P per una condivisione dati sicura;
  • Server offuscati che “nascondono” l’utilizzo stesso della VPN per non essere identificati, utili soprattutto in quei paesi in cui questi strumenti sono fortemente controllati;
  • Onion Over VPN: funzionano in maniera simile a un server tradizionale, ma reindirizzano il traffico attraverso la rete Onion, fornendo così un ulteriore strato di protezione.

Prezzi di Nord VPN: i costi di abbonamento

I piani tariffari di NordVPN sono competitivi, si aggirano tra i 3 a i 7 euro al mese per le opzioni biennali (+ 3 mesi gratis per tutti i piani) fino a circa 16 euro per gli abbonamenti mensili di breve termine. Per chi cerca un impegno di medio termine, i piani annuali si collocano in una fascia di prezzo tra i 5 e gli 8,50 euro.

Piano  Biennale Annuale Mensile
Base 3,69 €/mese 4,59 €/mese 12,99 €/mese
Plus 4,69 €/mese 5,49 €/mese 13,99 €/mese
Completo 5,69 €/mese 6,49 €/mese 14,99 €/mese

I pacchetti si differenziano per l’integrazione di funzionalità extra, ad esempio con i piani Plus, Completo e Ultra sono inclusi anche il password manager e il data breach scanner. Con Completo e Ultra si può sfruttare 1TB di spazio di archiviazione cloud crittografata, solo con Ultra invece è disponibile uno strumento di cancellazione dei dati personali.

Gli utenti possono anche acquistare i pacchetti NordVPN+ NordPass o NordVPN + NordPass + NordLocker a prezzi scontati:

Tariffe NordVPN + NordPass:

  • 2 anni + 3 mesi a €126,63 (€4,69 al mese con uno sconto del 55%)
  • 1 anno + 3 mesi per €82.35 (€5,49 al mese con uno sconto del 48%)
  • 1 mese a €13,99

Tariffe NordVPN + NordPass + NordLocker: 

  • 2 anni + 3 mesi a €153,63 (€5.69 al mese con uno sconto del 65%)
  • 1 anno + 3 mesi per €97.35 (€6,49 al mese con uno sconto del 60%)
  • 1 mese a €14,99

Metodi di pagamento accettati da Nord VPN

Il servizio accetta pagamenti tramite carte di credito, carte di debito (prepagate), PayPal, Amazon Pay, Google Pay, Apple Pay, iTunes, Sofort e molti altri metodi di pagamento, tra cui le criptovalute. All’estero è possibile pagare i servizi proposti da NordVPN anche in contanti, grazie alle partnership con negozi fisici elencati nella sezione apposita del sito.

Acquistando Nord VPN, è possibile richiedere una fattura per la propria azienda. Basta accedere al proprio account, andare su “Cronologia di fatturazione” (Billing History) e cliccare sul pulsante “Fattura” (Invoice) nella colonna di download. Apparirà una finestra che chiederà ulteriori informazioni. Inserisci tutte le informazioni richieste e clicca su “Genera fattura” (Generate Invoice) e attendi finché non appare l’icona del file PDF. Clicca sulla fattura (Invoice) in evidenza per scaricarla.

 

Offerte, sconti e prova gratuita

Al momento NordVPN non propone una versione gratis, per testare il servizio si può sfruttare la garanzia “Soddisfatti o rimborsati” entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’abbonamento: dopo la prova, infatti, è possibile chiedere il rimborso (anche via live chat) del mese pagato.

Nord VPN provvederà a rimborsare l’utente nel giro di 5-10 giorni.

Per quanto riguarda le offerte NordVPN attive ora: il provider regala fino al 65% di sconto su tutti i piani biennali + un coupon di 3 mesi per lo stesso piano (i coupon possono essere utilizzati sia dagli utenti esistenti che dai nuovi). Gli utenti riceveranno i coupon entro 24 ore dall’acquisto dell’abbonamento e saranno validi fino al 20 giugno 2024.

NordVPN e sicurezza

Da questo punto di vista siamo ai massimi livelli: Nord VPN dimostra infatti di essere molto attenta alla sicurezza dei dati degli utenti, aderendo totalmente alla politica no-log e utilizzando crittografia AES a 256 bit e kill switch automatico. A confermare la politica di non conservazione dei dati ci ha pensato un audit indipendente realizzato da Deloitte, che è stato passato positivamente per la quarta volta.

NordVPN ha infatti un sistema a doppia cifratura dei dati, il supporto a Onion per un livello di protezione aggiuntiva, una protezione da pubblicità malevole, malware e phishing tramite la tecnologia CyberSec, e il supporto al P2P.

Da menzionare in termini di sicurezza anche la presenza dei server RAM. Si tratta di una tipologia avanzata di server progettati per migliorare la sicurezza e la privacy degli utenti. A differenza dei server tradizionali, che memorizzano i dati su dischi rigidi fisici o unità SSD, i server RAM utilizzano la memoria volatile, ovvero la RAM (Random Access Memory), per gestire e archiviare tutte le informazioni. Questo significa che i dati sui server RAM sono memorizzati temporaneamente e vengono automaticamente cancellati ogni volta che il server viene riavviato o spento.

Infine, di recente Nord VPN ha iniziato a costruire anche una sua infrastruttura di server colocalizzati di proprietà esclusiva, il cui accesso è consentito solo al personale. Questi segnano un avanzamento decisivo per il provider VPN nell’assicurare una maggiore sicurezza e autonomia infrastrutturale. Divergendo dalla prassi comune di affittare server da terzi, Nord VPN ha scelto di possedere e gestire direttamente l’hardware dei propri server, posizionati in data center selezionati. Questo controllo diretto sull’hardware consente all’azienda di implementare misure di sicurezza avanzate, monitorare e ottimizzare le prestazioni con maggiore efficacia, mantenere una politica di no-log ancora più rigorosa e gestire prontamente eventuali guasti o aggiornamenti.

Velocità

Nel contesto delle VPN, la velocità di connessione è un elemento fondamentale che incide direttamente sull’esperienza dell’utente. NordVPN si distingue per le sue eccellenti prestazioni, soprattutto per ciò che riguarda le velocità di upload e download. È rilevante notare che l’utilizzo di una VPN può comportare una lieve riduzione della rapidità di connessione originale, dipendente principalmente dalla distanza e dalla qualità dei server VPN utilizzati. Optare per un server vicino può migliorare significativamente la velocità di navigazione.

Analizzando le performance, i server europei di Nord VPN hanno mostrato una velocità media di 180 Mbps, quelli statunitensi di 150 Mbps, mentre i server asiatici circa 25 Mbps. Nonostante possa apparire modesto, questo valore è considerevole, specialmente in confronto ad altri provider VPN. A questo link puoi consultare la classifica delle VPN più veloci.

Il ping, che indica la latenza di una connessione, e il jitter che rappresenta l’irregolarità del tempo di risposta, sono fattori critici per attività come il gaming online e le videochiamate. L’uso di NordVPN può influenzare questi parametri, aumentando il ping a causa del reindirizzamento del traffico e potenzialmente variando il jitter in base al carico sui server o alla stabilità della connessione internet dell’utente. Tuttavia, i valori rimangono confortanti, con un ping medio di 31,8 ms e un jitter di 1,2 ms in giochi online come League of Legends.

Per valutare in autonomia l’impatto di Nord VPN sulla velocità, si consiglia di effettuare un test sia con che senza la VPN attiva, utilizzando strumenti come Speedtest.net o Fast.com. Questo consente di confrontare direttamente le prestazioni e di comprendere l’effetto della VPN sulla propria connessione. Sebbene un certo calo di velocità sia normale a causa del rerouting del traffico, NordVPN si sforza di minimizzare questo impatto, garantendo un’esperienza utente ottimale.

Installazione 

Per proteggere ogni dispositivo connesso alla rete internet, NordVPN presenta diverse app pensate per ogni sistema operativo.

Ecco i dettagli su come usare il servizio su sistemi operativi e su dispositivi diversi, per una protezione a tutto tondo.

Il numero di dispositivi su cui usare Nord VPN contemporaneamente è 10.

1. Windows (10 e altre versioni)

L’app di Nord VPN per Windows 10 è piuttosto semplice da scaricare e configurare. Accedendo al sito di NordVPN, basterà cliccare sul tasto Download (in alto) o su uno dei link presenti nella pagina, in base al sistema operativo. Il client funziona sia su Windows 10 sia sulle versioni precedenti del sistema operativo (Windows 7 e Windows 8.1).

Scaricata l’app, sarà sufficiente fare doppio clic sull’eseguibile e confermare dove necessario per avviare l’installazione.

Una volta installata, basterà aprire l’app e fare l’accesso con l’account creato in fase di sottoscrizione dell’abbonamento.

La nostra guida alle migliori VPN per Windows può essere utile per conoscere dei servizi alternativi, così da poterli confrontare in fase di scelta.

2. Mac

Anche l’app di NordVPN per Mac può essere scaricata piuttosto velocemente. Per farlo basta andare sul sito e fare l’accesso con l’account usato in fase di iscrizione, procedendo poi con il download cliccando sul tasto “Download” accanto alla voce “macOS”.

Chi preferisce evitare di scaricare app dal browser, invece, può aprire l’App Store dal Mac e cercare NordVPN IKE, così da installare la VPN direttamente dallo store ufficiale.

Al termine del download, sarà sufficiente fare doppio clic sul file e trascinarlo nella cartella indicata per installare il client NordVPN.

Per utilizzare la virtual private network basterà avviare l’app e inserire le credenziali dell’account. In alternativa si può configurare Tunnelblick for macOS, scaricando la versione già pronta all’uso per i server NordVPN.

3. Linux

Andando sulla pagina di download di NordVPN si troverà anche il link per scaricare la versione per Linux; la pagina permette di scaricare subito la versione DEB, ossia il pacchetto ottimizzato per girare su Ubuntu o su tutte le distribuzioni GNU/Linux basate su Debian (Linux Mint, Elementary OS ecc).

Se si utilizza una distribuzione che usa RPM come pacchetti, è sufficiente premere sui tre puntini per scaricare la versione per i sistemi basati su OpenSUSE.

La nostra guida alle migliori VPN per Linux può essere d’aiuto per conoscere anche altri servizi di virtual private network e confrontarli, per una scelta più ponderata.

4. Estensione Chrome

Aggiungere l’estensione di NordVPN per Google Chrome è davvero semplicissimo.

Tutto ciò che serve è seguire 3 passaggi fondamentali:

  • acquistare NordVPN e scaricare l’app;
  • andare sulla pagina dell’estensione di NordVPN su Chrome Web Store;
  • cliccare su “Aggiungi”.

Fatto questo, sarà possibile navigare in totale sicurezza tramite Google Chrome, uno dei browser più utilizzati in assoluto.

Per utilizzare l’estensione al meglio, cliccare sul pulsante “Connessione rapida” per collegarsi alle reti WiFi in incognito.

NordVPN per Chrome, inoltre, mette a disposizione funzioni extra come la possibilità di bloccare WebRTC, un protocollo che, talvolta, può divulgare il proprio indirizzo IP.

5. NordVPN su router

Per evitare di dover configurare ogni singolo dispositivo presente in casa, è possibile agire direttamente sul router per navigare in piena sicurezza.

In linea di massima, le operazioni per installare NordVPN sul router sono le seguenti:

  • Andare sulla pagina di configurazione del router inserendo l’indirizzo IP nel browser. L’accesso va poi eseguito usando nome utente e password, che vengono forniti dal produttore. Inoltre, sono reperibili nel libretto di istruzioni del proprio dispositivo;
  • inserire i dati di configurazione di NordVPN e salvare la configurazione;
  • collegare i dispositivi al router. Una volta fatta la configurazione, provare a connettere i dispositivi al proprio router e verificare che la navigazione presenti la protezione VPN.

Queste operazioni possono variare in base alla tipologia di router utilizzato. Il vantaggio principale, com’è facile intuire, è che tutti i dispositivi saranno protetti una volta collegati, senza il bisogno di configurazioni aggiuntive.

6. Android

L’app per Android di NordVPN, disponibile su Google Play Store, è intuitiva e semplice da usare.

Consigliamo l’utilizzo delle liste dei Paesi in ordine alfabetico: l’uso della mappa può creare un po’ di confusione a livello visivo, mentre nella lista basterà selezionare il Paese di interesse e collegarsi in automatico al miglior server disponibile.

Per utilizzare l’app di NordVPN sul proprio dispositivo Android basta seguire questi semplici passaggi:

  • andare su Google Play Store;
  • scaricare l’app;
  • inserire le credenziali di accesso impostate durante l’iscrizione;
  • cliccare su Quick Connect (per collegarsi al server più veloce disponibile) oppure scorrere in fondo alla pagina per trovare un server specifico.

L’applicazione risulta alquanto stabile e dispone di un utile blocco per pubblicità, phishing e malware.

Poiché il kill switch non viene attivato automaticamente dall’app, per utilizzarlo sarà necessario andare su Settings, poi su Wireless and networks, More, selezionare VPN e poi attivare “Always on VPN”.

Per conoscere altri servizi VPN tra i migliori disponibili in circolazione, consigliamo di leggere la nostra guida alle migliori VPN per Android.

7. iOS (iPhone e iPad)

La versione dell’app di NordVPN compatibile con dispositivi con sistema operativo iOS è praticamente identica a quella di Android.

Anche qui consigliamo l’utilizzo della lista (più breve in questo caso) dei Paesi in cui si trovano i server, al posto della mappa.

I passaggi per scaricarla e utilizzare NordVPN su dispositivi iOS sono simili a quelli visti per Android:

  • andare sull’App Store;
  • scaricare l’app di NordVPN e inserire le credenziali dell’account;
  • cliccare su Quick Connect per avviare la connessione a un server;
  • una volta connesso, verrà visualizzata un’icona nella parte superiore della schermata, con un messaggio in cui viene indicato server e Paese al quale si è connessi.

Per scoprire altre vpn compatibili con iOS consigliamo di leggere anche la nostra guida alle migliori VPN per iPhone e iPad.

8. Firestick

NordVPN ha un’app compatibile anche con Amazon Fire TV stick. Per configurarla prima di tutto verifica che il tuo Firestick sia collegato alla TV (con HDMI), nella schermata iniziale di Fire TV, vai su “Impostazioni” e seleziona “Applicazioni”. Seleziona “Gestisci” e poi “NordVPN”. Dopodiché, accedi con le credenziali del tuo account VPN.

In generale NordVPN si può usare su tutti i dispositivi Amazon e con le smart TV.

NordVPN non si connette: ecco come risolvere

Dopo aver seguito le normali procedure indicate per impostare NordVPN sul proprio dispositivo (o router), è possibile riscontrare problemi di connettività.

Alla base potrebbero esserci motivi diversi: un problema relativo ai software in conflitto, per esempio, oppure a un’errata configurazione di rete.

A tal proposito, il sito ufficiale del servizio fornisce diverse soluzioni per quando NordVPN non si connette, che possono essere messe in atto per risolvere i problemi di connessione.

L’utente può provare a connettersi a dei server diversi o disinstallare l’app e reinstallarla previo riavvio del dispositivo, per esempio. Su YouTube è anche presente un utile video (in lingua italiana) che mostra i vari passaggi da seguire per risolvere questo problema.

NordVPN per lo streaming

VPN per streaming

NordVPN può essere utilizzata senza problemi con qualsiasi servizio di streaming, grazie alla tecnologia Smart Play.

Questa tecnologiapermette di guardare in totale sicurezza i contenuti disponibili in altri Paesi. Ciò è possibile in quanto ottimizza automaticamente sia la velocità di download sia l’IP fornito, in modo da aggirare ogni tipo di blocco e accedere ai contenuti multimediali dei cataloghi esteri.

Netflix

Con Nord VPN si accede ai cataloghi di Netflix USA o di altri Paesi stranieri, come Regno Unito o Germania per esempio. Al momento in cui scriviamo non funziona molto bene con Netflix Canada.

Per sfruttare questa possibilità sarà sufficiente scegliere un server presente nel Paese di interesse e, una volta connessi, aprire l’app o il sito della piattaforma, creare un account locale e utilizzare un metodo di pagamento valido (come PayPal, per esempio).

Netflix negli ultimi tempi ha incrementato i suoi blocchi contro VPN e proxy, ma non c’è nulla da temere: se si riceve un messaggio di errore basterà infatti scegliere un altro server dello stesso Paese tra quelli messi a disposizione da NordVPN.  Un’altra accortezza consiste nel cambiare browser, in modo da eliminare anche i cookie.

Per approfondire l’argomento può essere d’aiuto consultare la nostra guida alle migliori VPN per Netflix.

Amazon Prime Video

Per guardare contenuti di Amazon Prime Video disponibili in USA, UK o altri Paesi nei quali è attivo il servizio, è sufficiente aprire l’app di Nord VPN, scegliere un server veloce tra quelli disponibili e accedere alla pagina di Amazon Prime Video con un browser mai usato (o eliminando i cookie).

Fatto questo, basterà creare un nuovo account Amazon per il Paese scelto, così da poter sfruttare i 30 giorni di prova gratuita Amazon Prime e guardare i contenuti più interessanti senza pagare.

Tuttavia con Amazon Prime Video abbiamo avuto qualche difficoltà in più rispetto a Netflix. Per riuscire a sbloccarlo è stato necessario connettersi a svariati server differenti, ma alla fine ci siamo riusciti senza particolari intoppi.

Disney+

Usando Nord VPN possiamo utilizzare anche il servizio Disney+ senza limiti né blocchi, scegliendo un server USA o di qualunque altro Paese in cui Disney Plus è presente con il suo catalogo.

Non sono stati segnalati blocchi o finestre di errore durante la visione di contenuti in streaming tramite VPN, segno che la tecnologia Smart Play funziona molto bene. Lo sblocco funziona in maniera immediata.

DAZN

Il servizio di streaming sportivo DAZN funziona molto bene con NordVPN. Questo può quindi diventare uno strumento indispensabile se si è interessati ai contenuti sportivi trasmessi da DAZN Germania o ovunque sia presente DAZN.

Con DAZN non sono stati segnalati errori, buffering o blocchi quando si usa uno dei server di NordVPN.

NordVPN per P2P e gaming

vpn gaming online

Tra le peculiarità di Nord VPN troviamo dei server specializzati per le connessioni P2P (peer to peer). Scegliendo questi è possibile usare qualsiasi sistema di condivisione P2P senza limiti di banda e senza lasciare tracce della propria identità online. Ciò vuol dire che nessun provider o agenzia di sorveglianza saprà chi c’è dietro la VPN P2P utilizzata.

NordVPN sfrutta dei server appositamente configurati per offrire velocità elevate per l’uso di Torrent. Questi server sono ottimi anche per la protezione dallo spionaggio degli ISP e degli hacker presenti negli ambienti P2P.

Per gli utenti appassionati di gaming online che intendono aggirare ban IP o altri blocchi sui giochi, il consiglio è di scegliere un server molto vicino (meglio se presente in Italia) ed effettuare il login sul gioco con un altro account.

Scegliendolo con cura si potrà avere un ping più che dignitoso e velocità di download e upload sufficienti per giocare online anche se l’account principale è bloccato.

Usabilità di Nord VPN

NordVPN in versione desktop per pc Windows e Mac è molto semplice da configurare e utilizzare. L’utente può trovare infatti un comodo tasto che gli consentirà di collegarsi rapidamente al server più vicino o più veloce per la nazione scelta.

Se si è alla ricerca del server con il minor carico possibile, basterà cliccare sui tre puntini accanto alla nazione dalla quale ci si collega, aprire il menu a tendina e selezionare il server con il carico inferiore (visibile in forma percentuale: i server più liberi e veloci hanno meno del 20% di carico).

Anche l’app per dispositivi mobile (quindi smartphone e tablet) è davvero semplice e intuitiva, presentando lo stesso tasto Quick Connect presente nella versione desktop.

Rispetto alla versione desktop, però, non è possibile scegliere manualmente il server al quale connettersi, ma soltanto la nazione. L’app sceglierà quindi in autonomia il server più veloce disponibile al momento della connessione.

Assistenza clienti di NordVPN

Un aspetto che ha sicuramente un suo peso quando si decide di sottoscrivere un abbonamento è l’efficacia del servizio di assistenza clienti.

Come viene spiegato sul sito ufficiale, precisamente nella pagina dedicata ai contatti, Nord VPN ha due canali di supporto: live chat e email. Non è possibile invece contattare l’assistenza tramite telefono.

Tramite live chat è possibile risolvere eventuali problemi in maniera rapida e 24/7 (quindi disponibile ogni giorno della settimana e a qualsiasi ora), interagendo con un chatbot pensato per trovare soluzioni pratiche ai problemi più comuni.

Il sito di NordVPN ha anche un’intera area dedicata al supporto, dove l’utente può cercare soluzioni in autonomia consultando le FAQ (domande frequenti).

Infine, è possibile chiedere supporto anche sui canali social, interagendo tramite commenti.

Pro e Contro di Nord VPN

NordVPN è una rete VPN affidabile e proposta a un prezzo accessibile ma, come ogni servizio, ha vantaggi e svantaggi. Ecco una sintesi dei suoi pregi e difetti.

Pro
  • Numerosi server tra cui scegliere
  • Protezione avanzata, grazie a Double VPN e Onion-over-VPN
  • Server italiani con IP dedicato
  • Ha superato audit indipendenti
  • Rimborso garantito entro 30 giorni
Contro
  • Non c'è versione gratuita o di prova
  • Server instabili nei momenti di maggiore carico
  • Amazon Prime Video non sempre sbloccabile agilmente

Alternative a NordVPN

Come abbiamo potuto constatare, nel panorama dei servizi VPN NordVPN si distingue per la sua affidabilità e le numerose funzionalità. Tuttavia, alcuni utenti potrebbero cercare alternative che meglio si adattano alle loro specifiche esigenze. Due delle migliori opzioni in questo senso sono Surfshark VPN e CyberGhost. Questi provider propongono soluzioni interessanti per alcuni dei punti deboli che gli utenti hanno riscontrato in Nord VPN.

Server
Dispositivi supportati
Funziona con
Prezzo
Server: 3200+ in 65 paesi
Dispositivi supportati: illimitati
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.29 € /mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 2.19 € /mese
Server: 200+ in 63 paesi
Dispositivi supportati: fino a 10
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.08 €/mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 6.25 € /mese

Surfshark è un’ottima alternativa per la sua politica di connessioni illimitate a differenza di NordVPN, che limita a 10 il numero di dispositivi che possono essere collegati simultaneamente su un singolo abbonamento. Questo lo rende particolarmente adatto per famiglie o piccole aziende con molteplici dispositivi da proteggere. Inoltre, Surfshark offre un’interfaccia utente estremamente intuitiva e facile da usare, ideale per chi si avvicina per la prima volta al mondo delle VPN.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questa recensione di Nord VPN e possiamo affermare che sia in assoluto una delle migliori virtual private network: prestazioni eccezionali, sicurezza di alto livello e vasta gamma di funzionalità. Grazie alla sua rete globale di server, agli avanzati protocolli di sicurezza come NordLynx, e alla politica rigorosa di no-log, la rete garantisce un’esperienza di navigazione veloce, privata e sicura. Le funzionalità innovative come il Double VPN, il Threat Protection, e i server RAM elevano ulteriormente il livello di protezione e anonimato online. Nonostante alcune limitazioni, come il numero di dispositivi collegabili simultaneamente, Nord VPN si distingue per l’affidabilità e l’efficacia del suo servizio.

In conclusione, NordVPN è consigliata a chi cerca un’app facile e intuitiva, sia per attività di base che avanzate. La sua capacità di sbloccare contenuti geo-restrizioni e la sua efficacia nel proteggere i dati degli utenti lo rendono un alleato prezioso nella tutela della privacy online.

Domande frequenti su NordVPN

Esiste un piano NordVPN gratuito?

Non proprio. Non è previsto un piano di abbonamento gratuito né un periodo di prova.

Tuttavia, c’è la possibilità di usufruire della garanzia “Soddisfatti o rimborsati”, di cui si può usufruire entro 30 giorni dalla sottoscrizione di uno dei tre piani di abbonamento.

NordVPN è sicuro?

NordVPN è una delle VPN che offre maggiore sicurezza all’interno del mercato. In primo luogo perché ha sede a Panama, paese con un’ottima legislazione sulla privacy.

L’azienda infatti non è tenuta a conservare i log degli utenti, offrendo quindi una vera e propria politica no-log, con il quale né il fornitore VPN né il fornitore di servizi Internet possono tenere traccia di ciò che si fa una volta collegati ad Internet.

Ad aumentare la sicurezza di questa soluzione troviamo anche i vari sistemi di sicurezza di cui è dotata ogni app e l’opzione kill switch, che rendono NordVPN ancor più sicura durante l’utilizzo quotidiano. Ottimo anche l’offuscamento dell’indirizzo IP: gli hacker non potranno sfruttarlo per lanciare i loro attacchi.

Rallenta la connessione Internet?

Come intuibile nella lettura della guida non c’è una risposta univoca, visto che le performance dipendono dal carico del server, dal paese in cui ci troviamo e dal paese in cui si trova il server scelto.

Come regola generale più il server è vicino più veloce sarà la connessione VPN, ma anche scegliendo dei server lontani NordVPN garantisce una buona velocità di connessione, specie quando accediamo ai contenuti in streaming (grazie alla funzione Smartplay).

Da PC e da Mac possiamo sempre scegliere il server con il carico più leggero, così da avere sempre delle ottime performance complessive in qualsiasi condizione di rete.

Usare NordVPN è legale?

Anche qui la risposta non può essere netta, nel senso che varia da Paese a Paese. Nella maggior parte dei paesi le VPN sono legali; tuttavia esse possono anche essere utilizzate per attività illegali o non raccomandate, ed è per questo motivo che alcuni Stati hanno preso la decisione di vietarle.

Se USA, Regno Unito e Canada – tanto per citare tre Stati di una certa rilevanza – consentono le VPN, altri Paesi importanti come la Cina, la Russia e altri le hanno dichiarate vietate o consentono l’accesso solo alle VPN accuratamente selezionate e in grado di mostrare subito l’identità dell’utente in caso di indagini o di mandati internazionali: non il massimo per gli utenti che decidono di affidarsi ad una VPN.

Sono all’estero e uso NordVPN: sto commettendo un reato?

Uno dei dubbi più difficili da risolvere è quello relativo all’utilizzo della VPN quando siamo fuori paese o all’estero. Se il paese scelto non ha delle leggi specifiche contro le VPN il loro utilizzo è legale, ma se il paese scelto per il viaggio dispone di forti limitazioni nell’utilizzo della VPN (come per esempio in Cina), l’utilizzo di NordVPN può essere visto come un tentativo di illecito, portando a problemi difficili da risolvere quando siamo all’estero.

Il consiglio è di utilizzare la VPN per accedere ai contenuti del nostro paese e di limitarne l’uso nei paesi in cui sono proibiti allo stretto necessario per navigare e controllare la posta; se vi fermano e vi interrogano sull’utilizzo della VPN conviene sempre essere risoluti, disinstallando se necessario la VPN per evitare ogni tipo di problema con le autorità locali o con la polizia informatica o con l’esercito (che in alcuni paesi ha la massima autorità in termini di sicurezza nazionale o crimini informatici).

Su quanti dispositivi contemporaneamente posso usare NordVPN?

Attualmente NordVPN offre la possibilità di usare le app dedicate fino ad un massimo di 6 dispositivi contemporaneamente.

Questa soglia così alta permette a tutti gli utenti di accedere ai vari servizi di streaming in maniera indipendente l’uno dall’altro, così da aumentare il livello di privacy e di usabilità in famiglia o quando si utilizzando degli account condivisi.

Posso condividere l’abbonamento NordVPN con altre persone?

Sì, puoi condividere l’abbonamento NordVPN con altre persone, fino al limite massimo di dispositivi collegabili simultaneamente consentito dal tuo piano. NordVPN permette di collegare fino a 6 dispositivi contemporaneamente con un singolo abbonamento.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.