Le migliori VPN per iPhone e iPad (per velocità e sicurezza)

Su iPhone e iPad vediamo come proteggere la privacy durante la navigazione e tenere al sicuro i dati personali presenti nelle app o nel sistema operativo
Su iPhone e iPad vediamo come proteggere la privacy durante la navigazione e tenere al sicuro i dati personali presenti nelle app o nel sistema operativo

Su iPhone e iPad è possibile sfruttare avanzate funzionalità per proteggere la privacy durante la navigazione e per tenere al sicuro i dati personali presenti nelle app o nel sistema operativo; purtroppo sui device Apple manca completamente un sistema di connessione VPN, che permette al dispositivo di collegarsi in maniera sicura e a nascondere (se necessario) l’identità dell’utilizzatore quando connesso ad una rete hotspot Wi-Fi (spesso poco sicura) o desidera cambiare IP per evitare di essere tracciato ai siti web, dal provider o dagli hacker.

In questa guida sarà possibile analizzare le migliori VPN per iPhone e iPad in termini di velocità e sicurezza, così da poter installare solo app VPN sicure e testate ed evitare le app VPN di cui non è possibile risalire all’azienda o al tipo di connessione sicura utilizzata.

Le migliori VPN del 2021

Abbiamo analizzato molti servizi VPN confrontando la loro velocità e sicurezza, quali politiche log utilizzano e quali protocolli di crittografia usano, qui elenchiamo le migliori VPN che offre il mercato.

Rank
VPN
Bonus
Rating
Visit
1
Veloce, affidabile, super sicura con una crittografia potente. Ottima per lo streaming 4K
2
Popolare VPN affidabile e estremamente veloce con sede negli Stati Uniti. Alto livello di sicurezza.
3
VPN con una sicurezza elevata e una delle più reti più estese
4
Una tra le migliori VPN per privacy, sicurezza e velocità su numerosi server.
5
Veloce e sicura offre una protezione completa anche con P2P, streaming in 4K
6
VPN veloce e semplice da usare anche per i meno esperti.
7
Uno dei migliori provider VPN in termini di rapporto qualità/prezzo
8
Un'ottima scelta per lo streaming e la navigazione sul web
9
Una delle prime VPN. Veloce e con il maggior numero di server nel mondo.
10
La migliore VPN per i principianti con alcune buone opzioni di sicurezza
11
Molto conveniente e veloce, facile da usare, senza registrazione

Perché usare una VPN su iOS e iPadOS

Protezione VPN

Una VPN può essere un valido strumento per tutelare la privacy degli utenti che usano iPhone  e iPad: anche se il sistema operativo della Apple è attualmente uno dei più efficaci nel tutelare la privacy dell’utente, non può nulla sul traffico dati che passa dalla rete Wi-Fi o dalla rete dati cellulare.

Un provider Internet può scoprire tutti i  siti che un utente iPhone o iPad visita, così come un’agenzia governativa; un malintenzionato può captare il traffico dati scambiato tra il telefono dell’utente e la rete Wi-Fi (spesso un hotspot pubblico), rubando così password d’accesso e file preziosi. Aggiungendo una VPN è possibile bloccare ogni tentativo di violazione della privacy, visto che la connessione sarà cifrata e inattaccabile dal device fino al server web richiesto.

Altra esigenza che può spingere gli utenti ad utilizzare una VPN su iPhone e iPad è la necessità di cambiare indirizzo IP, per risultare in un’altra regione o in un altro stato: molti servizi web limitano l’accesso a indirizzi IP geolocalizzati (per esempio solo IP americani o russi) e in molte nazioni del mondo sono attivi dei sistemi di filtraggio dei contenuti Internet, che impediscono di fatto la navigazione anche su siti sicuri (basta pensare al Great Firewall attivo in Cina). Con una VPN tutti questi problemi possono essere superati, visto che la connessione cifrata non è intercettabile e non è possibile bloccarla a priori, scavalcando quindi ogni sistema di controllo e permettendo il login anche a servizi disponibili solo in determinate nazioni.

Le migliori VPN per iPhone e iPad 2021

Un servizio VPN deve essere affidabile e sicuro, visto che dovrà cifrare i dati degli utenti e deviarli sui suoi server durante il funzionamento. Per scegliere una VPN per iPhone veloce e sicura è sufficiente leggere le recensioni dei migliori servizi VPN presenti nei seguenti capitoli.

Alcune delle funzionalità più richieste su una VPN per iPhone sono la connessione automatica (da attivare quando connessi alle reti Wi-Fi pubbliche o sconosciute), il kill switch (per chiudere rapidamente la connessione VPN) e la possibilità di pagare l’abbonamento con PayPal, così da poter pagare in piena sicurezza senza dover inserire i dati della carta di credito o utilizzare sistemi di pagamento meno comuni (come per esempio i Bitcoin o altre criptovalute).

Anche se la tentazione di usare una VPN gratuita è forte, vi invitiamo a puntare sempre e solo sulle VPN a pagamento: i vantaggi sono numerosi, come visto anche in un successivo capitolo della guida.

ExpressVPN

ExpressVPN

Tra i migliori servizi VPN per iPhone e iPad spicca sicuramente ExpressVPN, un servizio che offre 3.000 server posizionati in 160 nazioni. Tutti i server VPN associati al servizio sono estremamente veloci e in grado di mantenere praticamente inalterata la velocità di connessione originale (sembrerà davvero di non averlo attivo, anche durante lo streaming 4K). Questo servizio offre un’app con un’interfaccia comoda e semplice da utilizzare (basta un tocco sullo schermo per cambiare IP e scegliere un nuovo server), supporta tutte le versioni di iOS da 8.0 in poi e permette di navigare protetti senza limiti fino ad un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente.

Express VPN accetta i pagamenti tramite Apple Pay o PayPal, offre un’app ottimizzata per iPad e permette di accedere ai servizi di streaming con limitazioni geografiche.

>> Vai alle offerte ExpressVPN

NordVPN

NordVPN

Uno dei migliori servizi per rapporto qualità/prezzo è NordVPN, che offre 5,390 server disposti in oltre 60 Paesi, una crittografia avanzata 256 bit, un sistema di kill switch anche su iOS e un sistema di filtraggio per bloccare i link malevoli o i contenuti indesiderati. L’app di NordVPN permette di attivare subito il server più veloce disponibile in zona e, tramite un comodo menu a scorrimento, permetterà di scegliere una delle altre nazioni in cui sono disponibili dei server protetti. Per gli amanti dei comandi vocali è possibile attivare NordVPN utilizzando Siri e il menu ShortCuts, così da collegarvi velocemente senza nemmeno aprire l’app.

NordVPN supporta PayPal per i pagamenti, ma solo se effettuati dall’Italia (per esempio dagli Stati Uniti non è possibile usare PayPal ma solo carte di credito o Bitcoin).

>> Vai al listino NordVPN

Surfshark

Surfshark

Tra i servizi che hanno guadagnato velocemente consenti tra il pubblico spicca SurfShark, che dispone di oltre 800 server in tutto il mondo tra cui scegliere. La caratteristica che rende davvero unico questo servizio è la presenza di connessioni illimitate simultanee: tutti i dispositivi di casa (non solo quindi i device Apple) possono essere protetti, senza dover rinunciare a niente.  Lato sicurezza è possibile trovare il meglio della tecnologia di occultamento, come crittografia a 256 bit, kill switch automatico da iOS e sistema di protezione da DNS leak, così da evitare che qualcuno possa modificare la pagina web che abbiamo avviato o che il provider possa scoprire i siti che abbiamo visitato.

Altre caratteristiche di rilievo di questo servizio VPN sono le modalità NoBorders e Camouflage, in grado di aggirare qualsiasi censura e qualsiasi blocco del traffico Internet, oltre a nascondere tutte le informazioni di navigazione al provider. Su Surfshark è possibile pagare con PayPal e sfruttare anche il periodo di prova gratuito di 7 giorni (attivabile direttamente dall’app).

>> Controlla le offerte di SurfShark

CyberGhost

CyberGhost

Per gli utenti alle prime armi con un iPhone, un iPad o un servizio VPN è possibile utilizzare il servizio CyberGhost, che presenta un’interfaccia davvero minimale con cui avviare il servizio: per procedere infatti è sufficiente fare tap sul grande pulsante al centro dell’app, così da trovare subito il miglior server VPN per iPhone o per iPad attualmente disponibile. Il servizio offre oltre 6.000 server veloci posizionati in più di 90 Paesi, una cifratura avanzata a 256 bit, un sistema di kill switch automatico e un filtro per i malware e i contenuti indesiderati del web.

CyberGhost offre anche un’app dedicata a Apple Watch, così da poter avviare una connessione sicura (sull’iPhone o sull’iPad) direttamente dallo smartwatch, senza dover nemmeno aprire l’app sul device! Anche con questo servizio è possibile pagare con PayPal e beneficiare della garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni.

>> Vai al listino di CyberGhost

IPVanish

IPVanish

Altro servizio VPN per iPhone e iPad ottimizzato per l’esperienza mobile e in grado di fornire server veloci è IPVanish, che dispone di 1.300 server in oltre 75 nazioni e presenta alcune caratteristiche esclusive: il sistema d’accesso tramite 3D Touch e la protezione automatica con connessione Wi-Fi, così da essere protetti non appena si connette il dispositivo Apple ad una rete sconosciuta o ad un hotspot pubblico. Tra le altre funzionalità degne di nota è possibile utilizzare le connessioni cifrate di tipo IKEv2 e IPSec e beneficiare della protezione dai leak DNS/IPv6, così da offuscare anche le richieste effettuate per accedere ai siti web.

IPVanish offre come sistema di pagamento PayPal ed è possibile utilizzare un periodo di prova gratuito di 7 giorni, così da testare il servizio come si deve e scegliere solo in seguito se tenerlo.

>> Confronte le offerte VPN di IPVanish

PrivateVPN

PrivateVPN

Per chi cerca un servizio VPN estremamente economico può prendere in considerazione PrivateVPN, che al costo di 2€ al mese (con abbonamento anticipato di 12 mesi) offre 150 server in 60 posizioni, tutti ottimizzati per la navigazione veloce su Internet e sui principali servizi di streaming video. Grazie alla sua modalità Stealth riesce a superare brillantemente i firewall nazionali e i sistemi di controllo dei pacchetti, anche grazie alla crittografia a 256 bit, al supporto per il protocollo OpenVPN e la protezione dai leak sulle richieste DNS/IPv6.

PrivateVPN può essere provato con la formula soddisfatti o rimborsati per 30 giorni e accetta PayPal per i pagamenti.

>> Verifica le offerte su PrivateVPN

HideMyAss!

HideMyAss!

Tra i servizi VPN migliori che è possibile attivare su iPhone o su iPad troviamo anche HideMyAss!, che ad un prezzo molto concorrenziale offre l’accesso a oltre 960 server VPN in 190 paesi nel mondo, così da poter ottenere velocemente il nuovo IP e nascondere la propria identità. Lato sicurezza è possibile beneficiare della crittografia a 256 bit, sufficiente a garantire l’anonimato ovunque ci connettiamo.

HideMyAss! può essere provato gratuitamente per 7 giorni e applica una politica soddisfatti o rimborsati entro 30 giorni, a patto di non superare i 10GB di traffico in tale periodo.

>> Scopri tutte le offerte di HideMyAss!

TunnelBear

TunnelBear

Per gli utenti che cercano un servizio VPN per iPhone o per iPad gratuito ma efficace può valutare TunnelBear, che offre gratuitamente 500 MB di traffico protetto (che possono essere incrementati ogni mese) per accedere ad una selezione di server sofficemente veloci per la navigazione semplice. Per ottenere la massima velocità di connessione e per poter scegliere altri server conviene sottoscrivere l’abbonamento al piano Unlimited, che sblocca i 4.000 server in più di 55 Paesi, la crittografia avanzata e un’app ottimizzata per iPad.

TunnerBear è compatibile solo con iOS 10.0 o successive ed è necessario inserire i dati della propria carta di credito per poter acquistare l’abbonamento, visto che non è supportato PayPal.

Le VPN gratuite sono sicure ed affidabili su iPhone e iPad?

Le VPN che offrono un periodo di prova gratuito o la garanzia “soddisfatti o rimborsati” permettono di provare il servizio per un determinato periodo di tempo, scaduto il quale è possibile interrompere il servizio e riavere i soldi indietro come se nulla fosse successo. Per questo motivo vi consigliamo sempre di usufruire di queste promozioni e di provare subito una VPN a pagamento, sicuri di poter testare al meglio il servizio e di verificare se è adatto alle nostre esigenze.

Le VPN completamente gratuite sono abbastanza rare (il servizio costa in termini di infrastruttura, anche per un’azienda) e spesso nascondono qualche difetto come scarsa velocità di connessione, pochi server tra cui scegliere e basso livello di sicurezza; a volte vendono addirittura i dati di navigazione e i log generati per poter mantenere il servizio! Per avere una VPN sicura e affidabile è necessario quindi puntare sui servizi che richiedono il pagamento di una quota mensile o annuale, così da avere la massima sicurezza e trasparenza durante l’uso della VPN su iPhone e  su iPad.

Una VPN è legale?

Molti utenti si chiedono se l’utilizzo della VPN è legale e non comporta la violazione di alcune leggi dello stato in cui si trovano. In Italia l’utilizzo delle VPN è del tutto legale, qualsiasi cosa siamo intenzionati a fare con essa: la tutela della privacy è garantita da molte leggi nazionali e usare uno strumento del genere non è automaticamente sinonimo di azioni illecite. Ovviamente il discorso è diverso per ciò che facciamo dietro una VPN: commettere un crimine dietro VPN non metterà al riparo da una condanna se si viene intercettati o viene associata l’identità ad una precisa persona (anche senza tracce digitali).

All’estero è necessario prestare la massima attenzione quando si utilizza una VPN, specie nei paesi in cui è prevista la presenza di un controllo massivo sulle comunicazioni Internet. in Cina o in paesi simili non è visto di buon occhio e può portare a spiacevoli situazioni; conviene quindi limitare l’uso del servizio quando abbiamo gente nei paraggi e di limitarsi ad utilizzarlo per accedere ai nostri servizi web bloccati come per esempio Gmail, YouTube o alcuni servizi di streaming.

La migliore VPN per Netflix su iOS

Per gli utenti che desiderano utilizzare una VPN per accedere ai cataloghi di Netflix all’estero (come per esempio Netflix USA) è preferibile utilizzare alcuni specifici servizi VPN, in grado di eludere facilmente il sistema di geolocalizzazione utilizzato dal servizio di streaming per bloccare i cataloghi nazionali dall’accesso non autorizzato. I migliori servizi VPN da usare per Netflix su iOS sono:

Scegliendo uno dei servizi VPN citati in alto avremo la certezza di poter accedere a qualsiasi catalogo Netflix, è sufficiente aprire l’app del servizio, scegliere un server nel paese di cui vogliamo accedere al catalogo e, una volta che la connessione è attiva, aprire l’app di Netflix per accedere al contenuto inaccessibile dall’Italia.

Come configurare una VPN su iPhone

Attiva VPN

Per configurare una connessione VPN su iPhone è sufficiente scaricare l’app del servizio scelto, effettuare il login con le credenziali ottenute al momento dell’iscrizione o della sottoscrizione dell’abbonamento (premendo sul sul tasto Login o Sign In), scegliere il server da cui collegarci e premer su Connetti, Connect o voci simili. A questo punto l’iPhone mostrerà un messaggio d’avviso sulla configurazione della connessione VPN: è sufficiente confermare e, nella successiva schermata, inserire l’impronta su Touch ID o mostrare il viso alla telecamera anteriore (per Face ID) per aggiungere la connessione VPN.

Dopo la prima connessione sarà molto più semplice avviare le successive: è sufficiente aprire l’app e premere su Quick Connect o sul tasto di connessione rapida. Alcuni servizi supportano anche i comandi vocali di Siri (da configurare tramite Shortcuts o già disponibili al momento dell’installazione dell’app), così da poter avviare una connessione VPN su iPhone semplicemente pronunciando un comando vocale come “Hey Siri, accendi la VPN”.

Riepilogo e conclusioni

Utilizzando una VPN è possibile ottenere il massimo dalla navigazione su Internet da iPhone e iPad, con qualsiasi connessione Wi-Fi e con qualsiasi connessione dati cellulare: anche connettendoci all’altro capo del mondo sarà possibile sempre aprire i siti italiani come se fossimo in Italia (accendendo quindi ai servizi dedicati agli italiani) e viceversa connetterci ai servizi o ai cataloghi stranieri senza valicare i confini nazionali: basterà scegliere il server posizionato nella nazione desiderata per ottenere un IP valido per l’accesso ai servizi bloccati a livello regionale.

Se la nostra priorità è evitare che qualcuno possa intercettare i nostri dati di navigazione, i servizi VPN citati nell’articolo fanno al caso nostro: tutti adottano una rigida politica no-logs, utilizzano connessioni cifrate sicure e proteggono gli utenti con protezioni avanzate contro i DNS Leak o contro i sistemi di sicurezza pensati per bloccare o per mitigare gli effetti delle connessioni VPN.

Da buoni appassionati di cinema e di serie TV una VPN a pagamento è obbligatoria per accedere al catalogo di Netflix disponibile negli Stati Uniti (molto più ricco di esclusive e di contenuti interessanti) o per provare qualsiasi altro servizio di streaming non disponibile in Italia (per esempio HULU o HBO Max).

Collegarsi ad una VPN da iPhone o da iPad è semplice e veloce, visto che le app sono progettate per essere semplici da configurare e da utilizzare: nella maggior parte dei casi infatti basta fare tap sul grande pulsante centrale per essere subito protetti, senza dover smanettare con le impostazioni o con i parametri di configurazione. Per gli utenti più esperti è possibile scegliere la nazione in cui far comparire l’IP dell’iPhone ma anche scegliere il tipo di protocollo e i sistemi di sicurezza aggiuntivi da attivare (ottimi anche per proteggere l’iPhone dai link malevoli).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 01 2021
Link copiato negli appunti