Università per Studenti Lavoratori: laurearsi lavorando

Riuscire a laurearsi lavorando, frequentando università e lavoro contemporaneamente non è più impensabile. La nostra guida per capire come fare!
AteneiOnline.it
In collaborazione con AteneiOnline
Riuscire a laurearsi lavorando, frequentando università e lavoro contemporaneamente non è più impensabile. La nostra guida per capire come fare!

Frequentare università e lavoro contemporaneamente non è più così strano: fino a qualche anno fa, infatti, era quasi impensabile riuscire a conciliare efficacemente le due aree, senza che l’una inficiasse sull’altra in termini di risultato.

Grazie alle nuove tecnologie, studiare e lavorare part time o addirittura full time è una missione più che possibile, se sei motivato e hai voglia di metterti in gioco.

Ci sono tantissimi lavori adatti per gli studenti e facilmente conciliabili con i ritmi di studio. Se non te la senti di affrontare subito università e lavoro full time, optare per un lavoro meno impegnativo può essere una soluzione, fermo restando che se hai già una solida posizione studiare è comunque possibile. Fra poco scopriremo come.

Laurearsi lavorando è un’opportunità da non lasciarsi sfuggire, soprattutto perché, grazie alla flessibilità universitaria fornita da molti atenei, il multitasking risulta assolutamente accessibile per tutti. Migliaia di studenti hanno dimostrato che studiare e lavorare non è solo possibile, ma, di fatto, può essere anche facile da gestire.

Argomenti in questa guida:

Chi sono gli studenti lavoratori?

Gli studenti lavoratori tipo sono giovani e meno giovani, che hanno bisogno di occuparsi della famiglia, mantenerla ma non vogliono comunque rinunciare alla professione dei loro sogni. Dipendenti pubblici, che per procedere con l’avanzamento di carriera hanno bisogno di conseguire un titolo di studi, uomini e donne di ogni età che sono, nel corso degli anni finiti fuori corso; ma non solo: sono tantissimi gli italiani che, raggiunta la terza età, hanno deciso di riprendere gli studi un po’ per passare il tempo, un po’ per il desiderio di non smettere mai di imparare.

Se stai cercando l’università per chi lavora, sei nel posto giusto: dai corsi di laurea in economia a quelli in giurisprudenza, dai corsi in lettere a quelli in scienze biologiche: le possibilità sono moltissime e puoi accedervi grazie ad un metodo davvero innovativo. Se vuoi saperne di più continua a leggere o compila il form che trovi alla fine di questa guida.

Corsi di laurea per lavoratori: ecco cosa sono

Per studiare e lavorare contemporaneamente è importante trovare l’università o la scuola giusta con un orario e una programma di studio universitario che ti possa permettere di intraprendere una carriera mentre ti concentri anche sulla didattica.

Per avere successo è necessario fissare degli obiettivi chiari e trovare un equilibrio tra il lavoro e lo studio. Facendo rapidamente un calcolo, hai a disposizione 168 ore a settimana.

Sembra molto, ma quando si considera che un corso di laurea a tempo pieno può richiedere fino a 30-40 ore settimanali, e devi anche dormire, spostarti per andare in facoltà, al lavoro e viceversa, il tempo si riduce rapidamente e studiare lavorando diventa difficile anche se in realtà una soluzione ci sarebbe. Esistono corsi di laurea per lavoratori: le università online sono pensate apposta per chi lavora. Il materiale didattico viene erogato direttamente online ed è fruibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Questo ti permette di studiare durante le pause lavorative o quando lo ritieni opportuno. I corsi di laurea online rappresentano la soluzione ideale per tutti gli studenti: sia per coloro che desiderano vivere il campus universitario partecipando alle lezioni in presenza, sia per coloro che sono impossibilitati a frequentare l'università lontano da casa o per i professionisti che intendono conseguire un'ulteriore specializzazione, pur continuando ad esercitare la propria attività.

Le facoltà universitarie per lavoratori sono telematiche e pensate per chi ha bisogno di organizzare meticolosamente il tempo da dedicare agli studi. Le università telematiche mettono a disposizione dello studente delle piattaforme di e-learning dove poter seguire delle lezioni in streaming, comodamente da casa propria, da pc, smartphone o tablet, a qualunque orario. In questo modo la laurea per lavoratori diventa accessibile.

I corsi universitari per lavoratori non differiscono da quelli tradizionali: gli indirizzi sono gli stessi. Gli indirizzi di laurea per chi lavora, inoltre, sono ugualmente riconosciuti dal Miur.

Lo studente dell’università telematica avrà a disposizione sin da subito il materiale didattico con cui studiare e prepararsi all’esame. Quando si sentirà pronto non dovrà fare altro che prenotare l’esame e solo in questo caso dovrà presentarsi fisicamente in una delle sedi dell’ateneo e affrontare una commissione d’esame composta solitamente dal docente e dai suoi collaboratori. Scopriamo ora insieme nel prossimo paragrafo come funzionerà nello specifico.

Laurearsi mentre si lavora: come fare?

Università e lavoro full time oggi è possibile grazie all’università telematica. Le lezioni vengono erogate in modalità e-learning e poi rimangono a disposizione dell’utente 24 ore su 24. L’unico momento in presenza obbligatorio è quello dell’esame. Gli studenti lavoratori hanno diritto a dei permessi retribuiti per poter sostenere le prove che li porteranno alla laurea.

Le università telematiche consentono allo studente di autogestire il tempo dedicato alle lezioni, allo studio e infine agli esami. La piattaforma gli consente di essere costantemente in contatto con docenti e tutor e qualora dovesse desiderarlo si potrà pensare di prendere una seconda laurea lavorando. Si può programmare lo studio, scegliere quando dare l'esame e iscriversi in qualsiasi momento dell'anno, conseguendo una laurea che è a tutti gli effetti riconosciuta dal Miur.

Negli atenei tradizionali non poter frequentare le lezioni porta spesso a delle penalizzazioni. Nelle università telematiche laurearsi lavorando a tempo pieno è possibile e non comporta particolari complicazioni. Il lavoro full time si combina con questo genere di università permettendoti di prendere una laura mentre si lavora.

Puoi frequentare la tua università ovunque tu sia, senza più limiti di spazio e di tempo: potrai studiare di sera al rientro dal lavoro o di notte, in pausa pranzo o mentre aspetti l’autobus.

Basterà accendere il pc, lo smartphone o il tablet e collegarsi all’area didattica: l'ambiente di apprendimento dà accesso a lezioni accademiche, materiali didattici (slides, libri e articoli, esercizi, ecc.), prodotti multimediali, banche dati, esercitazioni, sistemi di valutazione e di autovalutazione, tutoring online, forum, chat, ecc. Ecco quindi come laurearsi lavorando senza incontrare troppi problemi.

L’università online si combina bene anche per la terza età: si potrà conseguire un titolo di studio senza rinunciare alla propria vita sociale. Un altro punto a favore dell’istruzione online è il risparmio sui materiali di studio, che fa bene al portafogli (ne abbiamo parlato già in questo articolo: Costi Università Online: come scegliere l'Università Telematica più economica), ma ha anche un risvolto ecologico.

Nonostante ciò sia estremamente vantaggioso per chi ha bisogno di studiare lavorando a tempo pieno, è possibile comunque anche svolgere esercizi e confrontarsi con studenti e docenti in appositi forum di discussione. Esistono anche agevolazioni per chi studia e lavora contemporaneamente.

Le agevolazioni sono normate attraverso i contratti collettivi di lavoro, che possono prevedere turni particolari e anche l’esonero dal lavoro straordinario. Il contratto collettivo prevede anche un numero di ore retribuite che possono essere concesse al lavoratore. Dove previsto, per poter usufruire di permessi e agevolazioni, il lavoratore deve presentare domanda all’azienda entro una data stabilita e dovrà documentare la partecipazione ai corsi e lo svolgimento degli esami con una documentazione adeguata.

In alcuni casi il fatto di avere un lavoro ha un peso anche nell'elaborazione del preventivo di iscrizione: grazie ad alcune convenzioni è possibile pagare molto meno o usufruire di una borsa di studio. Compila il form a fondo pagina per saperne di più.

In questo periodo di emergenza sanitaria in cui la maggior parte dei lavoratori sono in smart working, studiare anche da casa, senza l’incombenza di doversi mobilitare per raggiungere una sede fisica e l’organizzazione necessaria che ne consegue, conferisce allo studente il vantaggio di disporre di molto più tempo da dedicare allo studio e alla propria quotidianità.

Bisogna solo organizzarsi uno spazio tra le mura domestiche tranquillo in modo da consentire a tutti di laurearsi mentre si lavora.

Con il tempo e l’avanzamento della tecnologia, che ha contribuito a modificare e ampliare l’esperienza individuale dello studio oggi si sono varcati moltissimi confini. Ora l'università e il lavoro sono due attività conciliabili e se hai il desiderio di prendere un titolo di studio questo è il momento migliore per farlo. Hai a disposizione una casa che ti permette di ammortizzare costi e tempi di spostamento e concentrarti meglio sui tuoi obiettivi.

Frequentare un’università online può dare anche altri vantaggi allo studente lavoratore, permettendogli di ottimizzare il suo tempo di studio e di programmare per tempo le sessioni di esame, se vuoi saperne di più non ti resta che compilare il form online messo a disposizione in modo da essere ricontattato a titolo gratuito e senza impegno da un nostro esperto sul campo.

Sportello Orientamento: consulta GRATUITAMENTE gli esperti di AteneiOnline

Inserisci i tuoi dati e ricevi gratuitamente informazioni su Atenei, Corsi di Laurea e Master dagli esperti di AteneiOnline, il portale delle Università Telematiche:

Ho letto ed acconsento all'utilizzo dei miei dati nelle modalità indicate nella Privacy policy

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti