Evolvono i giochi per cellulare

Alla fiera E3 di Los Angeles sono i videogiochi su cellulare a farla da padroni: si annunciano passi avanti nella grafica e nella complessità dei giochi. Sono diventati un affare miliardario


Los Angeles (USA) – I principali produttori di giochi per cellulare stanno mostrando in questi giorni le proprie nuove creazioni a Los Angeles, all’E3 (Electronic Entertainment Expo), che è l’incontro annuale più importante per il settore dei videogame. Sarà un anno importante per questi giochini, che secondo gli esperti di Pacific Crest Securities porteranno entrate pari a 1,8 miliardi di dollari nel 2005, negli USA. Cifra notevole, al confronto con i 394 milioni di dollari totalizzati nel 2004.

È boom, insomma, e la ragione è che l’hardware dei cellulari progredisce, a parità di costi, e quindi permette la nascita di giochi più attraenti per il grande pubblico, dotati di grafica e sonoro migliori.

Un affarone a cui adesso anche i grandi del videogioco tradizionale (su PC e console) cominciano a guardare: Electronic Arts , il principale publisher al mondo, farà vedere all’E3 le anteprime di otto nuovi giochi per cellulari, che saranno in vendita alla fine dell’anno.

Non da meno vogliono essere le aziende storiche del settore, come Gameloft, uno dei principali produttori specializzati in giochi per cellulare. Li vende a operatori di vari Paesi del mondo (anche a TIM, Vodafone e Wind; non a Tre). Ne presenta una decina all’E3, spaziando da un genere all’altro: automobilismo (Asphalt: Urban GT, in 3D), azione (Tom Clancy’s Splinter Cell Chaos Theory), sport (2005 Real Football) e anche un titolo ispirato a un film che è nelle sale in questa stagione- La Guerra dei Mondi.

Sono invece molti di più, 25, i giochi presentati all’E3 da In-Fusio , un altro degli editori internazionali di videogiochi wireless. Porterà su cellulare classici già usciti per PC e console: tra gli altri, Age of Empires II, Zoo Tycoon 2, Midtown Madness 3, Golden Tee, più un’applicazione che è a metà tra un gioco e una community online: Neopets , da anni attiva sul Web. La tendenza, in generale, è a favore dei giochi 3D e di quelli basati su un marchio noto (di un videogame popolare o di un film).

Il boom dei giochi per cellulare può essere spiegato in vari modi. Punto di forza di questi videogame, rispetto a quelli su computer e console, è proprio il fatto di essere integrati in un cellulare. Strumento onnipresente nelle mani e delle tasche di chi abita in occidente, Estremo Oriente e persino nei Paesi in via di sviluppo (nei quali la gente magari ci pensa due volte prima di acquistare un PC o un oggetto puramente ludico come la console, ma fa di tutto per non farsi mancare un cellulare). Altro punto di forza, che però attende di essere sfruttato appieno in futuro, è la facilità con cui questi giochi possono essere multiplayer. Gratis, via bluetooth. Costa invece molto il gioco multiplayer via rete mobile, con scorno di produttori come Nokia , che hanno investito parecchio sul settore (con l’N-Gage). Nei prossimi mesi Nokia cercherà infatti di perorare la cause del multiplayer presso gli operatori italiani, per ottenere tariffe dati agevolate per chi gioca.
Alessandro Longo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • io me scrive:
    tariffa truffa Passport di vodafone
    sto utilizzando con la famiglia i miei cellulari in Francia e sono rimasto sorpreso dala differenza di costo delle telefonate che faccio se confrontate con quelle di mia moglie. Usiamo entrambi Vodafone ma spendo 5 volte di più, pur avendo una tariffa molto bassa e l'opzione passport tanto declamata come favorevole. Bene, è una balla colossale, mia moglie telefona per oltre un minuto spendendo 0,3-0,4 euro, io mai meno di 1,30. attenzione quindi quando andate all'estero, l'euro di scatto alla risposta è una sonora fregatura, io che ora l'ho scoperto chiederò a Vodafone di rinunciare alla opzione Passport e di tornare alle tariffe normali. Ah, a proposito, appena arrivati all'estero e appena riconosciuta la rete in roaming a mia moglie vodafone ha "offerto" tramite un sms, l'opzione di passare alla tariffa passport, GRATUITAMENTE, ma che cari quelli di Vodafone!
  • VELTRO scrive:
    REVIZIO GRATUITO PASSPORT
    IO NON VOGLIO QUESTO SERVIZIO COME FACCIO A NON ACCETTARE?
  • martina luise scrive:
    smentita
    Non se bene chi fornisca tali valutzioni. Forse ciò può essere vero per ciò che concerne le telefonate dall'estero tramite Vodafone, ma non sicuramente per la connessione internet tramite la loro Pc card connect mobile. Parlo ovviamente per esperienza infatti posso certificare che la Vodafone mi ha rubato quasi 400 euro per numero due connessioni internet da Betlemme( Terra Santa). Una cifra spaventosa, fuori da ogni mercato. Inoltre se n'é approriata prelevando tale cifra dalla mia carta di cedito, degnandosi di avvertirmi di tale furtu, solo dopo averlo fatto. Vi pregherei dunque di fornire tutte le notizie relative alle cosiddette innovazioni vantaggiose di questa compagnia Vodafone che è altamente cara e scorretta.
  • francesco lauro scrive:
    informazioni
    volevo sapere avendo io il contratto mensile della vodafone andando all estero in nuova zelanda quanto paago?se ci sono tariffe o promozioni speciali...oppure se qualcosa di abbinabile all abbonamento si puo fare o magari disdire l abbonamento e fare qualche altra cosa...grazie per le informazioni..distinti saluti
Chiudi i commenti