Flash si sbarazza del browser

Con un nuovo software Macromedia rende la propria tecnologia Flash più orientata ai desktop e capace di far girare applicazioni basate su Flash al di fuori di un browser Web e anche in modalità off-line


San Francisco (USA) – Con l’obiettivo di estendere l’adozione della propria tecnologia Flash al di fuori dell’ambito del Web, Macromedia ha lanciato un nuovo tool, chiamato Macromedia Central , basato sul Flash Player e capace di far girare applicazioni Internet-oriented al di fuori di un browser.

Con questo nuovo prodotto Macromedia tenta di rendere Flash una tecnologia più indipendente dal Web e in grado di integrarsi maggiormente con i desktop dei computer. Questo permetterà agli sviluppatori di costruire applicazioni capaci di funzionare e raccogliere dati anche in assenza di una connessione ad Internet: gli utenti saranno così in grado di compilare moduli e consultare le informazioni registrate nella cache del navigatore di Central anche in modalità off-line. La sincronizzazione e l’aggiornamento delle informazioni e dei dati avviene non appena l’applicazione è in grado di riconnettersi alla Rete.

Fra gli esempi di applicazioni scritte per Central, Macromedia mostra sul proprio sito servizi di previsioni meteo, listini di borsa, news ticker, guide TV, dizionari e molto altro ancora.

Macromedia sembra voler proporre, con il suo Central, un ambiente proprietario dove far girare Web service capaci di avvantaggiarsi dell’ampia popolarità della tecnologia Flash.

“Central fornisce agli sviluppatori un’opportunità unica per combinare i loro attuali strumenti e conoscenze e creare una nuova classe di applicazioni per questo ambiente”, ha affermato Kevin Lynch, chief software architect di Macromedia.

La caratteristica delle applicazioni scritte per Central di poter lavorare indifferentemente on-line e off-line le rende ideali, secondo Lynch, per l’emergente mondo della mobilità wireless, dove gli utenti raramente possono rimanere connessi ad Internet in modo persistente e hanno invece la necessità di consultare rapidamente, con collegamenti brevi, vari tipi di servizi on-line.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E i troll, dove sono finiti?
    n vedo risposte alle domande più ovvie... tutti a nascondersi?
  • Anonimo scrive:
    Dov'è finito il tanto decantato supporto
    Chissa come mai, ora la microsoft PREFERISCE CHE SIANO I CLIENTI a comprare i nuovi prodotti piuttosto che FORNIRE SUPPORTO PER QUELLO CHE HANNO FATTO PAGARE PROFUMATAMENTE....NON aggiornate il software, cambiatelo! Pagherete la curva di apprendimento, ma sarà l'ultima spesa!
  • Anonimo scrive:
    c'è anche uno scazzo con win98 ...
    c'è una patch che non va su neanceh per sogno con win98 ... :-(((((((((
  • Anonimo scrive:
    Chi supporta il sw closed?
    Molti difendono il sw chiuso dicendo che ha più supporto dalla casa produttrice. Ennesima dimostrazione che questo non è vero. A quando la voce nel registro spese per l'acquisto delle nuove licenze?
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi supporta il sw closed?
      - Scritto da: Anonimo
      Molti difendono il sw chiuso dicendo che ha
      più supporto dalla casa produttrice.
      Ennesima dimostrazione che questo non è
      vero. A quando la voce nel registro spese
      per l'acquisto delle nuove licenze?per non parlare degli aggiornamenti!!e tutti fanno finta che sia giusto e non ci sia alternativa......non hanno mai guardato oltre la punta del loro naso
  • DPY scrive:
    NT4 non correggibile?
    Quello che mi piacerebbe sapere è perché su NT4 non è possibile neanche chiudere la porta: una macchina ove giri solo IIS e poco altro non ne ha alcun bisogno. Su questa base, non voler fornire neanche quel tipo di protezione fa venire strani sospetti sulla volontà di supportare ancora NT4.
    • Anonimo scrive:
      Re: NT4 non correggibile?
      l'acqua calda l'hanno inventata già da un pò ......
    • Zeross scrive:
      Re: NT4 non correggibile?
      - Scritto da: DPY
      Quello che mi piacerebbe sapere è perché su
      NT4 non è possibile neanche chiudere la
      porta: una macchina ove giri solo IIS e poco
      altro non ne ha alcun bisogno. Su questa
      base, non voler fornire neanche quel
      tipo di protezione fa venire strani sospetti
      sulla volontà di supportare ancora NT4.Oh cristo.... ma li leggete i bollettini o fate come i fumetti e guardate solo le figure?!!!Quella porta è quella utilizzata da COM per chiamate RPC.Chiudendola tutti gli applicativi DCOM non funzionerebbero più.Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: NT4 non correggibile?
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: DPY

        Quello che mi piacerebbe sapere è perché
        su

        NT4 non è possibile neanche chiudere la

        porta: una macchina ove giri solo IIS e
        poco

        altro non ne ha alcun bisogno. Su questa

        base, non voler fornire neanche
        quel

        tipo di protezione fa venire strani
        sospetti

        sulla volontà di supportare ancora NT4.


        Oh cristo.... ma li leggete i bollettini o
        fate come i fumetti e guardate solo le
        figure?!!!

        Quella porta è quella utilizzata da COM per
        chiamate RPC.
        Chiudendola tutti gli applicativi DCOM non
        funzionerebbero più.


        ZerossQuindi non c'è modo di correggere il problema, in nt4. Quindi nt4 resterà per sempre insicuro! Quindi tutti i server nt4, per poter essere protetti, devono PAGARE le licenze nuove e aggiornare, eventualmente, anche l'hardware. Se il software fosse stato opensource, lo avrebbero corretto altri in caso di rifiuto del supporto da parte di microsoft.Cosa sbaglio, avanti, fammi sentire...
      • DPY scrive:
        Re: NT4 non correggibile?

        Oh cristo.... ma li leggete i bollettini o
        fate come i fumetti e guardate solo le
        figure?!!!

        Quella porta è quella utilizzata da COM per
        chiamate RPC.
        Chiudendola tutti gli applicativi DCOM non
        funzionerebbero più.Non so, io sono abituato a ragionare in maniera diversa: si suppone che un applicativo che giri sulla stessa macchina usi la porta 135 accedendovi da localhost verso localhost. Anche senza conoscere nulla di cosa siano le applicazioni DCOM e correlati, questo significa come minimo che su un server che ha solo IIS, SMTP e POP3 in piedi, l'accesso alla porta 135 da qualsiasi indirizzo diverso da localhost sia completamente inutile. Quindi, in barba a qualsiasi cosa possano dire i bollettini, l'errore di base è stato quello di consentire l'accesso a quella porta anche dall'esterno e di non poterlo precludere. Sarò anche all'antica, ma pensare che Microsoft non sia in grado di mettere un filtro sulla porta, indipendentemente dal servizio che sta in ascolto sulla stessa porta è fuori della mia comprensione: preferisco pensare che non vogliano farlo piuttosto che supporre che il sistema sia così mal scritto da renderlo impossibile.
        • Zeross scrive:
          Re: NT4 non correggibile?
          - Scritto da: DPY
          Non so, io sono abituato a ragionare in
          maniera diversa: si suppone che un
          applicativo che giri sulla stessa macchina
          usi la porta 135 accedendovi da localhost
          verso localhost. Anche senza conoscere nulla
          di cosa siano le applicazioni DCOM e
          correlati, questo significa come minimo che
          su un server che ha solo IIS, SMTP e POP3 in
          piedi, l'accesso alla porta 135 da
          qualsiasi indirizzo diverso da localhost
          sia completamente inutile. Quindi, in barba
          a qualsiasi cosa possano dire i bollettini,
          l'errore di base è stato quello di
          consentire l'accesso a quella porta anche
          dall'esterno e di non poterlo
          precludere.Bisognerebbe vedere a livello di specifiche tecniche cosa implica tutto ciò.Ho trovato strano ad esempio che tra i workaround non sia elencata la disattivazione del servizio RPC. Boh...
          Sarò anche all'antica, ma
          pensare che Microsoft non sia in grado di
          mettere un filtro sulla porta,
          indipendentemente dal servizio che sta in
          ascolto sulla stessa porta è fuori della mia
          comprensione: preferisco pensare che non
          vogliano farlo piuttosto che supporre che il
          sistema sia così mal scritto da renderlo
          impossibile.Beh... questo è indubbio... io penso che abbiano deciso che il gioco non vale la candela... c'è un workaround bello comodo, chi glielo fa di spendere soldi ed energie per patchare un prodotto che ha 7 anni?Poi probabilmente una patch verrà cmq realizzata ma distribuita solo a certi clienti, vedrai (un po' come è successo per il Service Pack 7 sempre per NT4).Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?



            Sarò anche all'antica, ma

            pensare che Microsoft non sia in grado di

            mettere un filtro sulla porta,

            indipendentemente dal servizio che sta in

            ascolto sulla stessa porta è fuori della
            mia

            comprensione: preferisco pensare che non

            vogliano farlo piuttosto che supporre che
            il

            sistema sia così mal scritto da renderlo

            impossibile.

            Beh... questo è indubbio... io penso che
            abbiano deciso che il gioco non vale la
            candela... c'è un workaround bello comodo,
            chi glielo fa di spendere soldi ed energie
            per patchare un prodotto che ha 7 anni?Ah si... quindi siccome la casa produttrice non vuole spendere soldi, li deve spendere il cliente con l'aggiornamento hardware e software? E quel famoso "contratto sociale microsoft" per cui il software è supportato e aggiornato per 10 anni? UAHAHAHAIo ci sputo sopra!
            Poi probabilmente una patch verrà cmq
            realizzata ma distribuita solo a certi
            clienti, vedrai (un po' come è successo per
            il Service Pack 7 sempre per NT4).Quali clienti? Perchè ora chi ha un server NT4 deve sapere che il server E' INSICURO? Dov'è il supporto tanto decantato del software commerciale? Nel cesso!
          • Zeross scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: Anonimo

            E quel famoso "contratto sociale microsoft"
            per cui il software è supportato e
            aggiornato per 10 anni?Con quello ti avrebbero già dato da un pezzo Windows 2000, e saresti prossimo a ricevere Windows Server 2003.
            Quali clienti?Clienti "particolari"
            Perchè ora chi ha un server
            NT4 deve sapere che il server E' INSICURO?Non è stato lasciato alla guazza però.C'è un modo per aggirare il problema, punto.
            Dov'è il supporto tanto decantato del
            software commerciale? Nel cesso!Windows NT 4 è da un pezzo che ha esaurito la Supported Phase (che dura 5 anni dal rilascio).Se la cosa non ti garba cambia e passa a Linux.Ma non ti aspettare miracoli, lì la fase di supporto tra le varie distribuzioni dura in media 1 anno.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?

            Se la cosa non ti garba cambia e passa a
            Linux.
            Ma non ti aspettare miracoli, lì la fase di
            supporto tra le varie distribuzioni dura in
            media 1 anno.Veramente la potato ha ricevuto aggiornamenti di sicurezza fino all'avvento di woody, che come server non necessita di aggiornamenti hardware nè di downtime del server, intendo proprio che per passare da un server potato ad uno woody non serve riavviarlo. E in woody gli aggiornamenti per la sicurezza sono continui. Pensa che GRATUITAMENTE ti mandano persino una e-mail per avvertirti di qualunque problema con istruzioni dettagliate su come fare il fix, specifiche per debian.Non saprei come spiegarmi meglio che con questo esempio, è semplicemente una questione di qualità del supporto.
          • Skaven scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: Anonimo
            Non saprei come spiegarmi meglio che con
            questo esempio, è semplicemente una
            questione di qualità del supporto.Bhe ragazzo.. hai parlato di Debian.. mica pizza e fichi!! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: Skaven

            - Scritto da: Anonimo

            Non saprei come spiegarmi meglio che con

            questo esempio, è semplicemente una

            questione di qualità del supporto.

            Bhe ragazzo.. hai parlato di Debian.. mica
            pizza e fichi!! :)E appunto :)))) Eppure è tutto gratuito, e nessuno sviluppatore debian serio si andrebbe a lagnare con cose del tipo "bisogna pagarlo". Il pagamento è la collaborazione, c'è chi può farlo e chi no. Eppure il sistema funziona bene!
          • DPY scrive:
            Re: NT4 non correggibile?

            Bisognerebbe vedere a livello di specifiche
            tecniche cosa implica tutto ciò.
            Ho trovato strano ad esempio che tra i
            workaround non sia elencata la
            disattivazione del servizio RPC. Boh...Nell'elenco dei servizi l'RPC non può essere fermato, lo si può solo disattivare, questo perlomeno nell'NT4 SBS che ancora mi ritrovo fra i piedi. Al reboot, il sistema rallenta a livelli di bradipo (5 minuti dal momento in cui accetta la password del login a quando lo Start inizia a dare segni di vita), inoltre SQL e IIS non si avviano.
            Beh... questo è indubbio... io penso che
            abbiano deciso che il gioco non vale la
            candela... c'è un workaround bello comodo,
            chi glielo fa di spendere soldi ed energie
            per patchare un prodotto che ha 7 anni?Il workaround è tutto meno che comodo: come ha dimostrato il recente worm di SQL, molti sistemi sono esposti all'aria aperta senza firewall di alcun genere: come è stato possibile compromettere gli SQL esposti, sarà possibile a maggior ragione compromettere questo RPC, che è presente su tutti i server, non solo su alcuni come SQL. A parte questo, qualsiasi esperto di sicurezza che non sia dotato di paraocchi prodotti a Redmond ti dirà che affidarsi solo al firewall è una debolezza non da poco: non protegge dagli attacchi portati dall'interno (che sono in quantità significativa) e soprattutto è una protezione singola che, se viene violata, mette a disposizione dell'attaccante l'intera rete, con i server che vengono trascurati o non vengono aggioranti perchè tanto c'è il firewall .Per quanto riguarda i sistemi operativi formato superalcolico invecchiato 7 anni anche qui avrei qualche dubbio: NT3.5 è ormai passato di cottura da un pezzo, e per quello le patch non vengono proprio fatte. Se però il supporto per NT4 è cessato, lo dicano e non mandino più fuori alcuna patch per quel sistema, altrimenti continuino a farle senza trovare scuse, non mi risulta che il livello attuale di supporto di NT consista in "mandiamo fuori gli aggioramenti solo se sono facili da fare.", e a mio parere l'idea di filtrare la porta 135 a livello di firewall è solo un workaround, non una soluzione definitiva.Concludendo, le tue risposte evidenziano a mio parere una mentalità pericolosamente acritica: una cosa non viene giudicata logica o probabile in base a certi elementi di senso comune, ma solo se sta scritta nella documentazione Microsoft, solo così si spiega la tua polemica iniziale di leggere il bollettino invece di guardare solo le figure, le motivazioni non hanno importanza, se sta scritto lì diventa credibile anche l'affermazione che gli asini volano. In questo modo si spiega anche un'altro fatto spiacevole: ok ammettiamo che NT4 sia bacato e non valga la pena sistemarlo.. su windows 2000 e XP ritroviamo la stessa debolezza, nè più né meno: non sto parlando dell'exploit dell'RPC, quanto del fatto che la porta RPC sia aperta sempre a tutti e non ci sia modo di chiuderla. Ma anni e anni di sviluppo, l'esperienza dei programmatori e degli altri sistemi operativi non hanno proprio insegnato nulla? Devo dedurre di no, quello che fa MS è giusto per definizione , gli altri non hanno alcuna importanza.
          • Zeross scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: DPY
            Nell'elenco dei servizi l'RPC non può essere
            fermato, lo si può solo disattivare, questo
            perlomeno nell'NT4 SBS che ancora mi ritrovo
            fra i piedi. Al reboot, il sistema rallenta
            a livelli di bradipo (5 minuti dal momento
            in cui accetta la password del login a
            quando lo Start inizia a dare segni di
            vita), inoltre SQL e IIS non si avviano. Ok, era un'idea che ora va nel puttume.Non ho un NT4 su cui sperimentare.
            Il workaround è tutto meno che comodo: come
            ha dimostrato il recente worm di SQL, molti
            sistemi sono esposti all'aria aperta senza
            firewall di alcun genere: come è stato
            possibile compromettere gli SQL esposti,[...]
            protezione singola che, se viene violata,
            mette a disposizione dell'attaccante
            l'intera rete, con i server che vengono
            trascurati o non vengono aggioranti perchè
            tanto c'è il firewall .Asp... con questa vulnerabilità non si compromettono i server.Non è possibile eseguire codice o acquisire il controllo della macchina. Si tratta di un DoS.
            continuino a farle senza trovare scuse, non
            mi risulta che il livello attuale di
            supporto di NT consista in "mandiamo fuori
            gli aggioramenti solo se sono facili da
            fare."Non è quello che hanno affermato.Riassumendo: un fix per NT4 sarebbe anche possibile farlo, ma richiederebbe una reingegnerizzazione di una parte del sistema stesso, e alla fine della fiera probabilmente molto del software per NT4 non funzionerebbe più a causa delle modifiche necessarie per risolvere il problema.
            e a mio parere l'idea di filtrare la
            porta 135 a livello di firewall è solo un
            workaround, non una soluzione definitiva.Infatti è un workaround, nessuno qui dice che sia la soluzione.
            Concludendo, le tue risposte evidenziano a
            mio parere una mentalità pericolosamente
            acritica: una cosa non viene giudicata
            logica o probabile in base a certi elementi
            di senso comune, ma solo se sta scritta
            nella documentazione Microsoft, solo così siDato che non ho gli elementi tecnici per confutare quanto MS ha scritto non mi sento in grado di farlo, tutto qui.
            spiacevole: ok ammettiamo che NT4 sia bacato
            e non valga la pena sistemarlo.. su windows
            2000 e XP ritroviamo la stessa debolezza, nè
            più né meno: non sto parlando dell'exploit
            dell'RPC, quanto del fatto che la porta RPC
            sia aperta sempre a tutti e non ci sia modo
            di chiuderla. Ma anni e anni di sviluppo,
            l'esperienza dei programmatori e degli altri
            sistemi operativi non hanno proprio
            insegnato nulla? Devo dedurre di no, quello
            che fa MS è giusto per definizione ,
            gli altri non hanno alcuna importanza.Come già detto quella porta è importante (intendo in comunicazione verso l'esterno) per DCOM.Forse a te non è mai capitato di doverla usare ma altri, me compreso, trovano la cosa estremamente utile.Pertanto una volta sistemata la cosa non vedo perchè fare della sterile polemica; a chi giova?Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: Zeross
            Dato che non ho gli elementi tecnici per
            confutare quanto MS ha scritto non mi sento
            in grado di farlo, tutto qui.brucia non avere i sorgenti in mano e dover aspettare la manna dal cielo eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: munehiro

            - Scritto da: Zeross

            Dato che non ho gli elementi tecnici per

            confutare quanto MS ha scritto non mi
            sento

            in grado di farlo, tutto qui.

            brucia non avere i sorgenti in mano e dover
            aspettare la manna dal cielo eh?
            Ma no, scusa, cosa dici. E' meglio che i sorgenti li abbia solo chi deve comandare, non chi deve obbedire :)
          • Zeross scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: munehiro

            brucia non avere i sorgenti in mano e dover
            aspettare la manna dal cielo eh?Affatto... non saprei che farmene...Dalle mie parti si dice che a sto mondo bastano 4 cose per vivere bene: GPFL (gnòc, pérsòt, fìga e lambròsch).Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            Dalle mie parti si diceva: PPFL (pan parsot figa e lambrosc)Resta il fatto che Microsoft comunque vuole sbarazzarsi di NT4. E l'utente che lavora su una piattaforma di quel tipo si trova costretto a dover acqusitare nuove macchine su cui installare le nuove piattaforme server e dover riadattare tutto il suo applicativo. Ma quando 7 anni fa vendevano NT4 mica lo dicevano che lo avrebbero mollato.... Si trovano ancora i pezzi di ricambio dell'alfetta di 30 anni fa.... Mah... va là che l'open source è una bella cosa....
          • Zeross scrive:
            Re: NT4 non correggibile?
            - Scritto da: Anonimo
            Dalle mie parti si diceva: PPFL (pan parsot
            figa e lambrosc)Si l'ho sentita pure io, ma ti confermo che l'originale prevede il gnocco e non il pane, dato l'altro famoso detto: "Gnoc frét, usèl drét!"
            Resta il fatto che Microsoft comunque vuole
            sbarazzarsi di NT4. E l'utente che lavora su
            una piattaforma di quel tipo si trova
            costretto a dover acqusitare nuove macchine
            su cui installare le nuove piattaforme
            server e dover riadattare tutto il suo
            applicativo.Oppure utilizza il workaround descritto.
            Ma quando 7 anni fa vendevano
            NT4 mica lo dicevano che lo avrebbero
            mollato... Veramente si.Ogni prodotto ha il suo ciclo di vita, e per NT4 all'epoca era di 5 anni.E per Win2000 mi pare che la fase supportata (ci sono 3 fasi in tutto attualmente) terminerà nel 2005 (e dal 2007 il prodotto sarà dichiarato obsoleto e definitivamente non più supportato).
            Si trovano ancora i pezzi di
            ricambio dell'alfetta di 30 anni fa....
            Mah... va là che l'open source è una bella
            cosa....E l'open source cosa avrebbe fatto in questo caso scusa?Il problema non è se sia possibile o meno fare la patch per NT4, ma è che una patch del genere causerebbe seri problemi di compatibilità per i software già esistenti.A quel punto, se devi cambiare anche solo una parte del parco software tanto vale che cambi il solo sistema operativo e amen.Zeross
  • Anonimo scrive:
    questa poi....
    Non so se è vero, ma mi è stato detto che winNT era stato acquistato (peraltro con mezzi non proprio del tutto leciti) dalla microsoft da altro sviluppatore (tanto che reputo NT il miglior os. microsoft), fatto sta che da bill gates, creatore di microsoft, di windows e di non so quanti altri gingilli, si insabbia nel creare una patch per NT. Guarda un po', proprio per NT che è il sistema operativo a cui ormai microsoft ha cessato il supporto e che, a quanto pare, stanno cercando di scalzare dal mercato. Bè signori miei, meno male che ci ho il firewall, perchè di mollare il mio Pentium 200 con windows nt (su cui gira server web, server mail, server ftp e su cui contemporaneamente faccio grafica con prestazioni quasi meglio di un mac) per un P IV 2400 con quel cesso di XP non ci penso neanche da lontano.Saluti a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: questa poi....
      - Scritto da: Anonimo
      prestazioni quasi meglio di un mac) per un P
      IV 2400 con quel cesso di XP non ci penso
      neanche da lontano.cesso?
    • Zeross scrive:
      Re: questa poi....
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se è vero, ma mi è stato detto che
      winNT era stato acquistato (peraltro con
      mezzi non proprio del tutto leciti) dalla
      microsoft da altro sviluppatore (tanto cheA me mio cuggino mi ha detto che una volta è morto...
      reputo NT il miglior os. microsoft), fatto
      sta che da bill gates, creatore di
      microsoft, di windows e di non so quanti
      altri gingilli, si insabbia nel creare una
      patch per NT. Guarda un po', proprio per NTHai letto le motivazioni almeno, prima di sparare a zero?
      mercato. Bè signori miei, meno male che ci
      ho il firewall, perchè di mollare il mio
      Pentium 200 con windows nt (su cui gira
      server web, server mail, server ftp e su cui
      contemporaneamente faccio grafica con
      prestazioni quasi meglio di un mac) per un P
      IV 2400 con quel cesso di XP non ci penso
      neanche da lontano.Punto 1.l'NT di cui parli è Windows NT 4.0; XP è Windows NT 5.1Quantomeno la coerenza viene già meno.Punto 2.Dato che dici di usare NT4 come server web, server ecc... posso dedurre che usi Windows NT 4 Server, pertanto XP non andrebbe cmq bene dato che non c'è la versione Server.Al massimo dovresti quindi cambiarlo o con Windows 2000 Server (NT 5.0) o con Windows Server 2003 (NT 5.2, in uscita il mese prossimo).Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: questa poi....
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo

        Non so se è vero, ma mi è stato detto che

        winNT era stato acquistato (peraltro con

        mezzi non proprio del tutto leciti) dalla

        microsoft da altro sviluppatore (tanto che

        A me mio cuggino mi ha detto che una volta è
        morto...Mi pare di aver scritto "NON SO SE E' VERO" tanto per dire che è una voce che ho sentito e su cui non mi sono documentato, indi NON SO SE E' VERO.

        reputo NT il miglior os. microsoft), fatto

        sta che da bill gates, creatore di

        microsoft, di windows e di non so quanti

        altri gingilli, si insabbia nel creare una

        patch per NT. Guarda un po', proprio per
        NT

        Hai letto le motivazioni almeno, prima di
        sparare a zero?Si ho letto le motivazioni. Tu hai letto le mo tivazioni di bush che va alla guerra? Per liberare i popoli oppressi, per disarmare gli armamenti chimici. Ci credi? Ho letto che gli asini volano. Ma non ci credo tanto, sai....

        mercato. Bè signori miei, meno male che ci

        ho il firewall, perchè di mollare il mio

        Pentium 200 con windows nt (su cui gira

        server web, server mail, server ftp e su
        cui

        contemporaneamente faccio grafica con

        prestazioni quasi meglio di un mac) per
        un P

        IV 2400 con quel cesso di XP non ci penso

        neanche da lontano.

        Punto 1.
        l'NT di cui parli è Windows NT 4.0; XP è
        Windows NT 5.1
        Quantomeno la coerenza viene già meno.Anche windows 2000 è NT 5.0Anche la fiat 500 è la nuova release della 500 di trent'anni faMa non vedo che ci assomigli molto
        Punto 2.
        Dato che dici di usare NT4 come server web,
        server ecc... posso dedurre che usi Windows
        NT 4 Server, pertanto XP non andrebbe cmq
        bene dato che non c'è la versione Server.
        Al massimo dovresti quindi cambiarlo o con
        Windows 2000 Server (NT 5.0) o con Windows
        Server 2003 (NT 5.2, in uscita il mese
        prossimo).


        ZerossMa vedi, il fatto è che non ci penso neanche di cambiare nt (server, appunto) con 2000 server o 2003 server. Prima per una ragione di costi (il mio business avviato da circa 90 giorni gode di un invidiabile conto in banca alquanto triste....) e secondo perchè non vedo la ragione di sprecare risorse e tecnologie quando non se ne presenta la necessità.CordialmenteDavide
        • Anonimo scrive:
          Re: questa poi....
          primo: a volte bisognerebbe provare e far provare da esperti i vari software e poi capire se sono o no meglio di altri, io non sono certo uno a caccia di pc di ultima generazione uso per lavoro e per me un athlon 1700+ con 500 mb di ram e una scheda video ati radeon 9000, tolto la scheda vidio recente il pc ha componenti come il lettore cd e il floppy che hanno 5 e 6 anni e il resto del pc ha più di un anno, uso windows xp e prima avevo il 2000, certo non è un server, mi trovo bene con entrambi lavoro stabile e senza problemi, non devo riformattare ogni tanto e vivo tutto sommato molto più tranquillo, capisco che NT 4 era un ottimo OS ma lo era anche il dos e adesso devo diventare pazzo per far convivere il dos su pc con NT 5.0 o 5.1 (2000/XP) perchè glis tessi che dicono che la contabilità in dos va comunque bene e non vogliono cambiare voglio sullo stesso pc la posta elettronica, internet e tanti cazzi... ogni tanto però senza esagerare degli aggiornamenti andrebbero fatti. Sui sito poi penso che il compito di un sito sia informare e per informare tanti fronzoli o tanti filmati flash non servono e sono solo deleteri, melgio pagine più piatte e statiche ma contenuti migliori a parte i siti di artisti che se uno vuole aspetta anche 20 minuti a caricare pagina perchè interessa l'artista. evoluzione con moderazione e senza esagerare ma sempre e comunque evoluzione, io grafica con un P200 non la riesco a fare mi cadono le palle nell'attesa ma non ho un athlon 2800+ e non lo avrò ancora a lungo
    • DPY scrive:
      Re: questa poi....

      Bè signori miei, meno male che ci
      ho il firewall, perchè di mollare il mio
      Pentium 200 con windows nt (su cui gira
      server web, server mail, server ftp e su cui
      contemporaneamente faccio grafica con
      prestazioni quasi meglio di un mac)Oso sperare che sia solo un server ad uso interno e a basso carico: già così l'idea mi fa un po' rabbrividire, ma pensare che una macchina che faccia da server web e di posta e debba essere up 24h/24 venga usata anche come stazione di lavoro va oltre la mia immaginazione. Non so che elementi abbiano portato a questa decisione, ma se la prendesse un mio collaboratore... non sarebbe più collaboratore a velocità luce.
      • Anonimo scrive:
        Re: questa poi....
        Non è un server interno e non è neache a basso carico.Evidentemente tu hai la possibilità di permetterti di meglio. La macchina è sì una tecnologia vecchia, ma è comunque un buon server.Evidentemente la corsa insesata alla tecnologia ha bisogno del pentium 4 2400 per far girare incredibili animazioni e applicazioni web. Ma signori cari, cercate di guardare in faccia alla realtà. I vostri bei siti, vostri e dei vostri collaboratori con il portatile con pentium 4 2000 che scalda anche le uova se le metto vicino alla ventola del processore, non hanno capito ancora che c'è gente che viaggia ancora con il modem a 56k e che se viene su uno dei vostri siti, dopo 10 minuti che gli si sta caricando la home page si rompono le scatole, e vengono poi a vedere i miei siti sul pentium 200. Valuta meglio le cose che dici e cerca di non disprezzare che la tecnologia cerca di sfruttarla in modo intelligente e non solo seguendo le mode del momento.Estremamente soddisfatto della mia decisione, cordialmente saluto.Davide
        Oso sperare che sia solo un server ad uso
        interno e a basso carico: già così l'idea mi
        fa un po' rabbrividire, ma pensare che una
        macchina che faccia da server web e di posta
        e debba essere up 24h/24 venga usata anche
        come stazione di lavoro va oltre la mia
        immaginazione. Non so che elementi abbiano
        portato a questa decisione, ma se la
        prendesse un mio collaboratore... non
        sarebbe più collaboratore a velocità luce.
        • DPY scrive:
          Re: questa poi....

          Non è un server interno e non è neache a
          basso carico.
          Evidentemente tu hai la possibilità di
          permetterti di meglio. La macchina è sì una
          tecnologia vecchia, ma è comunque un buon
          server.Errore: se la macchina è sufficiente per il suo lavoro, tanto meglio. Tuttavia è assurdo usarla anche come stazione di lavoro: le prestazioni della parte server vengono rallentate, e se c'è un minimo problema nel funzionamento dell'appplicativo, tale da richiedere il riavvio del sistema, va giù tutto il server.
          Evidentemente la corsa insesata alla
          tecnologia ha bisogno del pentium 4 2400 per
          far girare incredibili animazioni e
          applicazioni web.Evidentemente hai un fortissimo senso dell'immaginazione: io non ho mai parlato di mettere una macchina più grossa, ho solo detto di non usare un server come stazione di lavoro. A parte questo, una incredibile automazione in un sito web carica il client, non il server che deve semplicemente inviare un file in più. Detto questo, il resto della tua risposta mi pare estremamente fantasioso, e altrettanto fuori tema.
          • Anonimo scrive:
            Re: questa poi....
            Evidentemente se ti pare fuori tema la risposta, non vedo perchè ribattere. Sul mio computer ci faccio il server e ci faccio lavori di grafica, non si pianta, non devo riavviarlo ogni 2 ore (evidentemente lavorare su nt da i suoi vantaggi), e sono felice come un re con il mio sistema. Purtroppo (anche se non vedo per quale ragione), avendo da poco avviato un certo tipo di business, non ho la disponibilità per poter disporre di un client :-), spero megliio per il futuro.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: questa poi....
          ah ho capito tu sei uno di quelli con la nostalgia per le buone vecchie cose di una volta: il pane fatto in casa, il vino buono, l'aria pura di campagna, i computer a valvole...be' lascia che ti dica che sono cose che piacciano anche a me ma solo da ricordare con tenerezza - ti faccio notare che se adesso tutti possono usare un modem a 56K o possono mettere insieme un pentium 200 per farci un webserver e' perche' c'e' gente che si sbatte a star dietro ai pentium 4 2400 che tu disprezzi tanto - se avessero dato retta a te adesso tu staresti usando al massimo un 8086 con MSdos 3.0 e accoppiatore acustico a 300 bps e invece di un sito web potresti mettere su al massimo una bbspensaci prima di sputare nel piatto dove mangi...- Scritto da: Anonimo...
          Evidentemente tu hai la possibilità di
          permetterti di meglio. La macchina è sì una
          tecnologia vecchia, ma è comunque un buon
          server....
          Evidentemente la corsa insesata alla
          tecnologia ha bisogno del pentium 4 2400 per
          far girare incredibili animazioni e
          applicazioni web. Ma signori cari, cercate
          di guardare in faccia alla realtà. I vostri...
    • Anonimo scrive:
      Re: questa poi....

      Non so se è vero, ma mi è stato detto che
      winNT era stato acquistato (peraltro con
      mezzi non proprio del tutto leciti) dalla
      microsoft da altro sviluppatore (tanto che
      reputo NT il miglior os. microsoft), falso: NT è stato _creato da zero_ in MS, che all'epoca "assoldò" David Cutler, che era l'architetto di VMS presso Digital. Cutler portò con sè molti "dev" del suo gruppo in Digital, e pose tra le condizioni che NT fosse un OS dotato di microkernel e HAL in modo da poterlo implementare per piattaforme differenti da x86. Il resto è storia recente...
      • cico scrive:
        Re: questa poi....
        Anche a me risulta una cosa del genere,ma di disinformatori qui ce ne sono a mazziforse prendono la paghetta da IBM ;-)
  • Anonimo scrive:
    A beh ma allora...
    . hanno proprio ragione quelli che diconoche le fomentate voi le guerre :-)
Chiudi i commenti